Salve, potete rispondere a questo?

Di più
5 Anni 5 Mesi fa - 5 Anni 5 Mesi fa #25714 da Marauder
Paglia53:

Quale fatica comporta ragionare sul fatto che un aereo si infili in un edificio in quel modo?

Abituiamoci a ragionare su questi eventi per quello che sono. Singolari e non paragonabili a nessun caso preesistente.
Nessuno ha mai a "sparato" un boeing a quelle velocità e a quelle masse su un edificio.
Non c'è proprio materiale sul quale fare riferimento.


Però, che sfiga: giusto quella mattina due aerei si erano giusto infilati, con quelle masse e quelle velocità, in altri due edifici, e cosa è successo? Che dove la fusoliera è penetrata, miracolo, anche i motori sono penetrati, delinenado chiaramente la sezione dell'aereo: però al pentagono no, come mai?
Se anche quell'edificio, nonostante non ha avuto problemi a farsi trapassare dalla fusoliera, è stato colpito da u oggetto simile per masse, volumi, velocità e resistenza, come mai non si vedono i danni compatibili con la sezione dell'aereo, ben tenendo conto anche della diversa inclinazione dell'impatto? Dove sono i buchi dei reattori che, come hai quotato:

PS: l'aereo era un 757/200 non un 767 e i motori si trovavano sotto ala e non sotto la carlinga (????).


Non esagerare con sale e burro nei popcorn.

Chiedo anche a te: tu a quale delle differenti versioni ufficiali credi e perché?

Ilriga e Learjet hanno difficoltà col fornire questa risposta, magari tu mi sorprendi. Daje :-)

You'll not see this coming.
Ultima Modifica 5 Anni 5 Mesi fa da Marauder.
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
5 Anni 5 Mesi fa #25716 da CharlieMike
Questi quì non avevano capito che dovevano fare un lungo giro e colpire su un fianco...

www.smithsonianmag.com/videos/category/h...attacks-during-wwii/

... ma forse le tecniche per schiantarsi sono migliorate negli anni.


Vulgus vult decipi, ergo decipiatur.
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
5 Anni 5 Mesi fa #25717 da finzi78
@ Decalagon, Charlie

Credo di non avere mai visto un buffone così tanto in malafede in questo sito

"A mezzanotte in punto i poliziotti fanno il loro solito lavoro,
metton le manette intorno ai polsi a quelli che ne sanno più di loro"
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
5 Anni 5 Mesi fa - 5 Anni 5 Mesi fa #25719 da CharlieMike

Learjet45 ha scritto: L'unica motivazione logica è che volesse perdere quota perché buttarsi in picchiata in quel modo gli sembrava rischioso.


Mi immagino i dialoghi:

Terrorista: "Ecco il Pentagono!"
Hanjour: "Siamo troppo alti!"
Terrorista: "Che ti frega. Fai una picchiata e puntaci contro dritto."
Hanjour: "Ma sei matto? E' pericoloso! Rischiamo di mancarlo. Dai retta a me, che ho fatto scuola di pilotaggio su un Cessna e simulazioni di attentato fino allo sfinimento.
Facciamo un bel giro di 360°, ci abbassiamo di quota, con il mio occhio d'aquila addestrato ritrovo il Pentagono da 8km di distanza in mezzo a tutti gli edifici, con un bel volo radente ti faccio vedere la mia abilità di pilota, decapitando un po' di pali della luce e infine centro l'unica facciata del Pentagono in ristrutturazione.
Dai retta è più sicuro.

Terrorista: "Ma non sarebbe molto più semplice schiantare l'aereo sul tetto?"
Hanjour: "Si vede proprio che non capisci niente di aerei."


Vulgus vult decipi, ergo decipiatur.
Ultima Modifica 5 Anni 5 Mesi fa da CharlieMike.
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
5 Anni 5 Mesi fa - 5 Anni 5 Mesi fa #25721 da finzi78
@ Charlie
:laugh: :laugh: :laugh: :laugh: :laugh: :laugh:

Ma adesso scusami, ho una promessa da mantenere

@Learjet

stiamo ancora aspettando la prova della fondatezza SCIENTIFICA delle seguenti TUE affermazioni:

1) la discesa con virata circolare e approccio finale rasoterra a 850 kmh contro la facciata del Pentagono é la manovra che ci si aspetterebbe da un pilota poco esperto, perché gettandosi in picchiata sui tetti avrebbe rischiato di perdere il controllo dell’aereo e mancare il bersaglio.

2) premessa: due piloti di linea durante la trasmissione televisiva Rai “P come Pentagono, M come mistero” hanno dichiarato: A) che l’avvicinamento rasoterra al Pentagono con un 757 alla velocità dichiarata era una manovra che avrebbe creato seri problemi anche ad un pilota molto esperto B) la manovra piú logica sarebbe stata schiantarsi dall’alto sul tetto del Pentagono, che offre ovviamente una superficie d'impatto incomparabilmente più estesa rispetto ad una singola facciata.

Affermazione di Learjet in merito, rimasta priva di fonte e quindi non provata: i piloti hanno dichiarato tutto questo probabilmente perché credevano che Hanjour avesse volato rasoterra per chilometri e non solo per poche decine di metri.

3) (tenendo sempre presenti le dichiarazioni ufficiali dei piloti richiamate al precedente punto)
Il pilota del Boeing che si è schiantato sul Pentagono era un “manovale”, perché nella manovra ha abbattuto i lampioni.

4) molti piloti sostengono che le difficoltà nel pilotare un aereo siano pressoché le stesse del guidare un' automobile.

5) il motore del Boeing 757, che secondo la ricostruzione ufficiale ha solcato a 850 kmh il prato antistante il Pentagono prima di impattare contro la sua facciata, non ha lasciato segni evidenti sul manto erboso perché è liscio (il motore).

Come ti è già stato ampiamente ripetuto e richiesto, per provare scientificamente queste tue affermazioni non basta postare video di simulazioni di volo o altro da YouTube o indicare generici “forum di piloti di linea', secondo il solito e intramontabile "Andate e Vedete". L'hai già fatto a sfinimento e non costituisce prova scientifica. Confido e mi auguro per la tua intelligenza che su questo non ci sia da obiettare.

SERVONO FONTI UFFICIALI

Se le hai, mostrale. Altrimenti falla finita di richiedere scientificità agli altri, quando non ne hai tu per primo.

Tanto per intenderci, puoi tranquillamente continuare ad ignorare la faccenda, ma ti confermo ancora una volta che ad ogni tuo nuovo post io continuerò a postare le tue affermazioni con relativa richiesta di prova, fintanto che non porterai le fonti o ammetterai di non poter provare quello che hai sostenuto. Oppure finché il thread non verrà bloccato, ovviamente.

"A mezzanotte in punto i poliziotti fanno il loro solito lavoro,
metton le manette intorno ai polsi a quelli che ne sanno più di loro"
Ultima Modifica 5 Anni 5 Mesi fa da finzi78.
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
5 Anni 5 Mesi fa #25722 da Learjet45

finzi78 ha scritto: @ Charlie
:laugh: :laugh: :laugh: :laugh: :laugh: :laugh:

Ma adesso scusami, ho una promessa da mantenere

@Learjet

stiamo ancora aspettando la prova della fondatezza SCIENTIFICA delle seguenti TUE affermazioni:

1) la discesa con virata circolare e approccio finale rasoterra a 850 kmh contro la facciata del Pentagono é la manovra che ci si aspetterebbe da un pilota poco esperto, perché gettandosi in picchiata sui tetti avrebbe rischiato di perdere il controllo dell’aereo e mancare il bersaglio.

2) premessa: due piloti di linea durante la trasmissione televisiva Rai “P come Pentagono, M come mistero” hanno dichiarato: A) che l’avvicinamento rasoterra al Pentagono con un 757 alla velocità dichiarata era una manovra che avrebbe creato seri problemi anche ad un pilota molto esperto B) la manovra piú logica sarebbe stata schiantarsi dall’alto sul tetto del Pentagono, che offre ovviamente una superficie d'impatto incomparabilmente più estesa rispetto ad una singola facciata.

Affermazione di Learjet in merito, rimasta priva di fonte e quindi non provata: i piloti hanno dichiarato tutto questo probabilmente perché credevano che Hanjour avesse volato rasoterra per chilometri e non solo per poche decine di metri.

3) (tenendo sempre presenti le dichiarazioni ufficiali dei piloti richiamate al precedente punto)
Il pilota del Boeing che si è schiantato sul Pentagono era un “manovale”, perché nella manovra ha abbattuto i lampioni.

4) molti piloti sostengono che le difficoltà nel pilotare un aereo siano pressoché le stesse del guidare un' automobile.

5) il motore del Boeing 757, che secondo la ricostruzione ufficiale ha solcato a 850 kmh il prato antistante il Pentagono prima di impattare contro la sua facciata, non ha lasciato segni evidenti sul manto erboso perché è liscio (il motore).

Come ti è già stato ampiamente ripetuto e richiesto, per provare scientificamente queste tue affermazioni non basta postare video di simulazioni di volo o altro da YouTube o indicare generici “forum di piloti di linea', secondo il solito e intramontabile "Andate e Vedete". L'hai già fatto a sfinimento e non costituisce prova scientifica. Confido e mi auguro per la tua intelligenza che su questo non ci sia da obiettare.

SERVONO FONTI UFFICIALI

Se le hai, mostrale. Altrimenti falla finita di richiedere scientificità agli altri, quando non ne hai tu per primo.

Tanto per intenderci, puoi tranquillamente continuare ad ignorare la faccenda, ma ti confermo ancora una volta che ad ogni tuo nuovo post io continuerò a postare le tue affermazioni con relativa richiesta di prova, fintanto che non porterai le fonti o ammetterai di non poter provare quello che hai sostenuto. Oppure finché il thread non verrà bloccato, ovviamente.


Ho già risposto. Prendo atto del fatto che la mia risposta non ti piace, non me ne può fregar di meno. È inutile che riposti le domande, la mia risposta l'hai avuta, quella è.
L\'Argomento è stato bloccato.
Tempo creazione pagina: 0.445 secondi
Powered by Forum Kunena