Civili discussioni con chi (in buona fede) non crede ancora alle Scie Chimiche.

Di più
5 Anni 3 Settimane fa - 5 Anni 3 Settimane fa #29536 da ItalHik

ahmbar ha scritto: ItalHik

"La mia tesi è che non c'è nessuna complottarda irrorazione globale effettuata dagli aerei commerciali (trasporto di passeggeri e merci) e che gli spettacoli che tanto preoccupano certuni sono semplicemente dovuti ai vari cambiamenti occorsi negli ultimi decenni: nei motori degli aerei, negli additivi dei combustibili, nel numero dei voli (che a livello globale sono sicuramente aumentati e non diminuiti), ma soprattutto nella quantità di sostanze indesiderate che anno dopo anno sono state immesse e continuano ad essere immesse (a ad accumularsi) nell'atmosfera dagli stessi voli... In altre parole, quello che verrebbe costantemente (ma con andamento ovviamente esponenziale rispetto all'aumentare dei mezzi...) "irrorato" è soltanto un tipo *particolare* tipo di inquinanti..."

La tua tesi era basata sul fatto che ogni scia che abbiamo visto e vediamo sia frutto della condensazione e/o inquinamento, giusto?


Proprio per niente! La mia tesi te l'ho (nuovamente) riportata per intero e spiega quello che per altri è il preoccupante fenomeno (ormai globale) delle cd "scie chimiche" (alias "irrorazioni clandestine") come inevitabile conseguenza di un certo numero di concomitanti fattori, primo fra tutti l'abnorme aumento dell'inquinamento della porzione di atmosfera percorsa dal traffico aereo, dovuto ai voli stessi: quindi non necessariamente, come invece mi fai dire tu, "ogni scia che vediamo e abbiamo visto". Non ho mai escluso che qualcuno possa di quando in quando effettuare degli esperimenti per scopi particolari, anzi lo ritengo possibile e perfino probabile, tant'è vero che l'ho pure scritto...
Infatti, a miles che scriveva "Con questo non voglio dire che nessuno abbia mai cercato di fare qualche esperimento di irrorazione delle nubi, per provocare pioggie,chiamiamole artificiali" avevo replicato:

Commento #29321

"Più che probabile, e non solo per far piovere, chissà per cos'altro ancora, ma è molto improbabile che chi architetta esperimenti continui a farli in maniera tanto pervasiva, sfacciata e prolungata, di fronte a milioni di persone che ormai dovunque gridano al lupo...

ahmbar ha scritto: Da cio' che leggo, scoprire che esiste la possibilita' piu' che concreta che questo non sia vero non ti crea comunque nessun dubbio, ma solo un po' di confusione

Boh, se lo dici tu, o se ti fa piacere crederlo!... Ma resta il fatto che cmq io non ho scritto che "ogni scia che abbiamo visto e vediamo sia frutto della condensazione e/o inquinamento"...

ahmbar ha scritto:

ma il fatto che queste pseudo o para-contrail abbiano alla loro base l'immissione nell'atmosfera di particolato (????) , ovvero quell'elemento inquinante e scatenante che, accumulatosi nell'atmosfera in ormai decenni di voli giornalieri, ritengo responsabile (insieme ovviamente a possibili altri "coadiuvanti", per esempio la maggiore disponibilità di umidità nell'aria, dovuta al concomitante aumento delle temperature medie) del fenomeno cd "chemtrails

Ma che cosa volevi dire con la parte che ho sottolineato?
Che le contrails artificiali hanno lo scopo di aumentare l'inquinamento? Che sono corresponsabili dell'inquinamento? Che devono nascondere l'inquinamento?
E dove avresti reperito l'informazione su cosa avrebbero alla base queste pseudo o para contrais?

Niente di tutto quello che ti chiedi, ma soltanto quello che ho scritto, ovvero che quelle "pseudo o para-contrail" (quelle cioè di cui si parla nella "invenzione" tirata in ballo, se non ricordo male, da "Satirus") hanno alla loro base la dispersione nell'aria di micropolveri (nel caso specifico ossido di titanio e altre sostanze coadiuvanti), quindi, di fatto, particolato, a dimostrazione che questo tipo di inquinante (polveri fini = particolato) ben si presta alla generazione di scie di condensazione, come da me sospettato e messo a base della spiegazione del fenomeno "chemtrails"...

.
Ultima Modifica 5 Anni 3 Settimane fa da ItalHik.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 2 Settimane fa #29539 da finzi78
@ ItalHik
Vedo che da diversi post hai messo da parte faccine, emoticons e battutine varie e, com'è naturale, la discussione ne ha guadagnato, almeno nei toni.
Bastava poco, no?

Cmq, ne approfitterei per riproporti la domanda di Ahmbar e chiederti perché secondo te dagli anni 2000 in poi hanno iniziato ad inserire nei testi scolastici per bambini nozioni come quella che si legge nel post di alcune pagine fa. Cioé che gli aerei, con le scie di condensa, possono creare nuvole (cirri) assimilabili a quelle naturali, delle "human-made clouds".
Qual è il motivo di questo insegnamento? E perché prima degli anni 2000 non veniva insegnato niente del genere? Ovviamente se avessi a disposizione libri anteriori e potessi mostrarli sarebbe interessante.

Secondo la tua OPINIONE la formazione di scie permanenti é dovuta alla presenza di particolato accumulatosi negli anni, grazie all'aumento del traffico aereo.
Perché non hanno dato la stessa spiegazione ai bambini, anziché cercare di "abituarli" alla vista di queste "nuvole umane"?
Si trattava forse di una spiegazione troppo complicata o "cruda"? Potevano allora evitare l'argomento e basta, anziché volegli far digerire i "cirri umani".
Ma non l'hanno fatto, tutt'altro.
In questo, non vedo niente di "normale".

"A mezzanotte in punto i poliziotti fanno il loro solito lavoro,
metton le manette intorno ai polsi a quelli che ne sanno più di loro"

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 2 Settimane fa - 5 Anni 2 Settimane fa #29540 da Satirus
Il video del rifornimento in volo, qualche messaggio fa richiamato, è stato debunkato in maniera plausibile: le procedure prevedono che l'aeromobile accidentalmente annaffiato di carburante tolga temporaneamente manetta per evitare incendi.
Ma ... qui ?


Corso allievi piloti USAF, titolo della sinossi del 1990 ... CHEMTRAILS! (Maldestramente debunkato come un usuale gioco di parole dell'USAF che appioppa trails un pò a tutto).


Qui le slides del corso allievi piloti dell'USAF (Contenuto della sinossi).
HERE WE ARE!

@ItalHik nelle slides ti viene chiarito che l'addizionamento armosferico serve sia per disturbare il nemico sia per favorire le comunicazioni amiche. Spero che fra qualche mese non ricominci la tiritera del particolato che ostacola le comunicazioni radio.

Illustrazione inserita per finalità estetiche.

I follow: Maurizio Antolini, Rafterry, Marauder.
Ultima Modifica 5 Anni 2 Settimane fa da Satirus.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 2 Settimane fa - 5 Anni 2 Settimane fa #29541 da NiHiLaNtH

Questo significa che le scie così create sono ARTIFICIALI e non generate normalmente dai residui della combustione dei motori.


certo come la scia di un estintore



ma non c'entrano niente con le scie e gli aerei non sono degli enormi estintori volanti

La tipologia di materiale che può essere disperso è il dito che indica la Luna.
Potremo stare a discutere per giorni a ipotizzare se le polveri sono gesso, alluminio, cadmio, coca o zucchero a velo.
Il vero nocciolo della questione è che esistono sistemi brevettati (quindi qualcuno li ha previsti, studiati e realizzati), per disperdere polveri in atmosfera.


qualunque materiale sotto forma di polvere imesso volontariamente sarebbe comunque invisibile ad ochio nudo, esatamnte come lo è il particolato prodotto dalla combustione del carburnte

Contesto l'assunto: alla fine delle riprese (in buona parte pure controluce...), il "pianeta" non è stato affatto
hidden dalle indisponenti Scie, che di conseguenza non possono essere ritenute chemtrails!..


quando uno non ha niente da dire si attacca ai titoli

(1) Così speriamo di non dover più leggere storie del tipo: per fare una scia da orizzonte a orizzonte servono 100 tonnellate di materiale, che poi però sostengono che lo fa il particolato della combustione e l'alluminio che qua e la si rileva e ... udite udite: l'usura dei motori! e ... udite udite: la silice e i polimeri, scherzi beffardi di qualcuno che vuole imitare i ragnetti.


dovresti renderere comprensibili i tuoi post anche agli altri utenti
Ultima Modifica 5 Anni 2 Settimane fa da NiHiLaNtH.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 2 Settimane fa - 5 Anni 2 Settimane fa #29543 da NiHiLaNtH

accidentalmente annaffiato di carburante tolga temporaneamente manetta per evitare incendi.


già e si crea una scia tagliata di netto come quelle che vediamo in cielo spacciate per normali scie di condensa che finiscono improvvisamente perchè l'atmosfera non è uniforme

Ma ... qui ?


nella prima parte c'è chiaramente l'emissione di qualcosa nella seconda dall'aspetto e dal colore si tratta prbabilmente di scie create da un generatore di fumo
Ultima Modifica 5 Anni 2 Settimane fa da NiHiLaNtH.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 2 Settimane fa #29544 da CharlieMike

NiHiLaNtH ha scritto:

Charliemike ha scritto: Questo significa che le scie così create sono ARTIFICIALI e non generate normalmente dai residui della combustione dei motori.


certo come la scia di un estintore


ma non c'entrano niente con le scie e gli aerei non sono degli enormi estintori volanti

il mio post completo recita così:
Ovvero, disperdere in atmosfera della polvere di cui non conosciamo la composizione chimica.
Questo significa che le scie così create sono ARTIFICIALI e non generate normalmente dai residui della combustione dei motori.
Tant'è che devono immettere la polvere attraverso degli ugelli dedicati allo scopo. (la polvere nei motori non è proprio il massimo).


Invece si. Se scaricassimo un grosso estintore in quota avremo una scia artificiale paragonabile a quella lasciata dagli aerei.
Ma il punto che tralasci sempre è che, in questo caso, quello che causa la scia non è un effetto collaterale, come quello di una vera contrail, ma voluto, qualunque sia la composizione della scia.

La tipologia di materiale che può essere disperso è il dito che indica la Luna.
Potremo stare a discutere per giorni a ipotizzare se le polveri sono gesso, alluminio, cadmio, coca o zucchero a velo.
Il vero nocciolo della questione è che esistono sistemi brevettati (quindi qualcuno li ha previsti, studiati e realizzati), per disperdere polveri in atmosfera.


qualunque materiale sotto forma di polvere imesso volontariamente sarebbe comunque invisibile ad ochio nudo, esatamnte come lo è il particolato prodotto dalla combustione del carburnte

E questo da cosa lo deduci? Hai appena portato l'esempio dell'estintore, che non mi sembra proprio invisibile.
In un video precedente in questa discussione, si vede pure un camion con un grosso reattore montato su che emette un enorme getto, non propriamente invisibile.


Vulgus vult decipi, ergo decipiatur.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.480 secondi
Powered by Forum Kunena