di Mauro Bizzo (ben.zanotto)

Franco Genre, l’utente "genfranco" su queste pagine, è venuto a mancare improvvisamente lo scorso 19 gennaio, a causa di un infarto avuto qualche giorno prima.

Non ho avuto, in questi anni, la fortuna e il piacere di conoscerlo di persona, i nostri scambi e colloqui erano limitati al mondo telematico. Nonostante ciò, si è sempre dimostrata una persona di cuore, sempre disponibile al dialogo, al confronto, al consiglio quando richiesto.

Uomo appassionato alle tematiche che trattava, difendeva con forza, ma allo stesso tempo con garbo ed educazione, le sue idee e l'opera di informazione che portava avanti. Parlo di quelli che lui chiamava, anche con un po' di poesia, "alimenti essenziali" (io credo per distinguersi dalla scienza ufficiale, che aberrava, la quale li definisce "micronutrienti").

Su LC aprì il forum sull'acido ascorbico nel 2016: prima di tutto ringraziando Massimo dello spazio che gli stava dando. Ed è stato grazie a questo forum che ho iniziato il mio personale percorso di raggiungimento di una salute migliore.

Cominciai a divorare i suoi post (anche se scritti in un italiano alla lettura non molto scorrevole) come un lupo affamato.

Acquisii e assorbii una quantità tale di informazioni su acido ascorbico, magnesio, potassio, lisina, vitamina D, e relativi benefici, che decisi di comiciare immediatamente l'assunzione degli "alimenti essenziali". Scoprendo, inoltre, una volta di più, quanto la medicina ufficiale menta, depisti e falsifichi in merito al giovamento che tali nutrienti apportano al nostro organismo e al suo benessere generale.

Non mi dilungo in estratti dei suoi articoli sugli "alimenti essenziali" e le loro proprietà, non è questa la sede; vorrei però lasciare il riferimento al suo blog, una vera e propria enciclopedia gratuita e a disposizione di tutti, di tutti quelli che si approcciano a questo "mondo" e che, come il vecchio me di otto anni fa, ne vogliono sapere di più: http://acidoascorbico.altervista.org/

A mio avviso Franco ha assolto alla sua missione terrena di divulgazione sul raggiungimento e mantenimento di uno stato di salute e benessere fisico legato agli "alimenti essenziali". È stato sempre dispensatore di ottimi consigli. Un'anima bella.

Buon viaggio Franco.

Comments  
Che la terra ti sia lieve.
Uno dei topic del forum più belli dell'intero sito.

Grazie di cuore.
solo in questo brutto giorno vendo a conoscenza di Franco Genre, dispiace per la sua prematura scomparsa !!!
Grazie di cuore a Genfranco per l'immensa mole di informazioni che ha donato in questi anni.
Mi dispiace davvero.
BEN.ZANOTTO: Innanzitutto, grazie per l'articolo.


Quote:

assorbii una quantità tale di informazioni su acido ascorbico, magnesio, potassio, lisina, vitamina D, e relativi benefici, che decisi di comiciare immediatamente l'assunzione degli "alimenti essenziali".

Io sto studiando a fondo la Terapia Gerson, e vedo che alla base di tutto c'è proprio lo scambio sodio-potassio a livello cellulare (bisogna espellere il sodio in eccesso, e far entrare il potassio). Ti risulta una cosa del genere, da quanto hai letto sul forum?
Sentite condoglianze. Se non erro la tematica è quella dello scambio sodio potassio a livello cellulare....quindi metodo pantellini giusto?
Grazie di tutto GenFranco, riposa in Pace :pint:
#4 redazione


Quote:

bisogna espellere il sodio in eccesso, e far entrare il potassio

E' il principio alla base della cura contro il cancro della Fondazione Valsè Pantellini e del suo prodotto ascorbato di potassio + ribosio.

vedi LINK

Cito un estratto significativo:

In condizioni normali la cellula presenta un eccesso di potassio e una carenza di sodio, invece, diversi studi hanno evidenziato che nella cellula cancerogena succede al contrario, presenta una carenza di potassio e un eccesso di sodio.

Il meccanismo descritto risulta molto pericoloso per la cellula, in quanto:

Permette un trasporto rilevante di glucosio nel interno delle cellule, per il sinporto con il sodio. L’incremento del glucosio cellulare beneficia le cellule cancerogene già che è il suo principale nutrimento.
Divisione incontrollata delle cellule a causa di eliminazione di punti di controllo della mitosi cellulare, spingendo la cellula ad una proliferazione incontrollata.

Dall’esperienza e dai dati del Dott. Pantellini prima e della Fondazione adesso, deduciamo che l’ascorbato di potassio e anche l’ascorbato di potassio con ribosio, sembrano interferire in modo importante con questo processo, già che le sue proprietà antiossidanti proteggono la cellula contro lo stress ossidativo.

Da un altra parte l’acido ascorbico ha la proprietà di carrier per il potassio, il che favorisce la sua entrata dentro le cellule. L’immisione di potassio all’interno di una cellula cancerogena può indurre la fuoriuscita di sodio dall’ambiente intracellulare, producendo un calo delle riserve nutritive e l’inibizione del processo di proliferazione incontrollata.

Quote:

quanto la medicina ufficiale menta, depisti e falsifichi

già....guarda io posso dire soltanto che soffro di Morbo di Crohn e la medicina ufficiale non ha fatto altro che farmi fare milioni di esami, darmi farmaci chimici senza mai risolvere un minimo la situazione.
Invece, da quando ho iniziato un percorso naturopatico specifico per la mia condizione, non solo sono migliorato ma ho molta più consapevolezza degli "alimenti essenziali"...

L'alimentazione è tutto!
Purtroppo non ho avuto il piacere di conoscerlo.
Condoglianze ai familiari e chiunque lo sentiva vicino.

Riguardo ai suoi scritti (che ho appena letto rapidamente), volevo dire che effettivamente non ho mai apprezzato il sapore dei germi di soia, perché mi ricordano l'odore dello sperma (fateci caso la prossima volta che li mangiate: quel sapore un po' terroso).
Quindi ritengo valida la sua idea che gli stessi elementi/sostanze (acido ascorbico? / alimenti essenziali?) ivi contenute, siano contenute in tutti i semi di tutti gli esseri viventi (sia vegetali, sia animali).

Riguardo al caffè: dico solo che (per fortuna, stando alle sue tesi! :-D ) non ho abitudine a berlo regolarmente tutte le mattine e dopo i pasti, ma solo occasionalmente (tipo: una volta ogni 2 o 3 mesi ... un'eccezionalità come può esserlo un superalcolico, una cioccolata calda o una tisana, anch'esse da me assunte sporadicamente, come "chicca NON-quotidiana").

Detto questo, però, ritengo la "velenosità" di una sostanza un concetto relativo e ricordo a tutti che molti animali si nutrono di cose velenose, essendone completamente immuni, anzi: spesso specializzandosi in esse e divenendo col tempo per loro essenziali, l'unico alimento attraverso il quale possano nutrirsi (es: mangusta > cobra / koala > eucalipto / pesci pagliaccio > anemoni di mare / ecc.).

La biologia e l'evoluzione di un organismo è in grado di adattarsi in FUNZIONE di ciò con cui si sta a contatto, di ciò che si assume, pertanto ciò che è velenoso oggi diventerà normale se non addirittura essenziale domani.

Si veda anche il rapporto tra antibiotici e batteri ... i quali batteri - pian piano - stanno diventando sempre più immuni a tali prodotti! ... quindi gli antibiotici NON SONO PIU' efficaci contro di loro come lo erano all'inizio.
Dopo solo pochi decenni che tale "popolazione" è stata pesantemente sottoposta ad essi con lo scopo di distruggerla, abbiamo sortito l'effetto opposto!!! (immunizzandola e specializzandola)

Quindi il concetto di "velenosità" è molto relativo e inafferrabile.

Altrimenti dovremmo dar ragione alla professoressa Antonella Viola... che dice che il vino è velenoso e cancerogeno.
NON è così... o meglio: è un'affermazione parzialmente vera.
NON è tutto assoluto e determinabile in modo così netto (questo SI' / questo NO!).
Non è tutto o "bianco" o "nero".
Non possiamo ragionare a "compartimenti stagni" e "catalogazioni nette" (come è abitudine fare per l'uomo).

https://www.google.it/search?q=immunit%C3%A0+ai+veleni&sca_esv=682bc0c6acac9898&ei=hgUEZuSYK-G7xc8PqsS9gAQ&ved=0ahUKEwjk88rqrZSFAxXhXfEDHSpiD0AQ4dUDCBA&uact=5&oq=immunit%C3%A0+ai+veleni&gs_lp=Egxnd3Mtd2l6LXNlcnAiE2ltbXVuaXTDoCBhaSB2ZWxlbmkyBRAAGIAESJ0RUMUFWIEQcAB4AZABAJgBrwGgAa8JqgEDMS44uAEDyAEA-AEBmAIJoAK4CMICBBAAGEfCAgYQABgWGB7CAggQABgWGB4YD5gDAIgGAZAGCJIHAzIuN6AH3RM&sclient=gws-wiz-serp#ip=1

Comunque sembrava una persona molto appassionata e ferrata in ambito alimentare e nutrizionista.
Addio. :cry:
Condoglianze sentite

Purtroppo ho sempre trovato il post sull'acido ascorbico un vero e proprio "casino" illeggibile e non ho mai avuto la pazienza di spulciare fra le numerose pagine le info sicuramente preziose

Quote:

#8 darko.a

Hai un messaggio privato.
Connobbi l'ascorbato di potassio grazie a lui.
Continua il cammino oltre questo visibile

Quote:

#4 redazione
Io sto studiando a fondo la Terapia Gerson

Dopo aver visto il tuo video sulle cure proibite, una decina di anni fa, ho cercato informazioni sulla terapia Gerson e ho letto il libro di 440 pagine scritto dalla nipote del dottore.
Ho anche utilizzato i clisteri di caffé una volta alla settimana per lunghi periodi.
Sicuramente è una terapia che funziona, anche se un difetto ce l'ha: è come un lavoro a tempo pieno.
E' sicuramente da tener presente, tuttavia grazie a nuove conoscenze acquisite nel frattempo, in caso di bisogno ormai farei un'altra cura, integrata, fissando alcuni punti dell'alimentazione, cercando conflitti hameriani da risolvere, ma soprattutto usando principi attivi naturali all'avanguardia.
Mi associo anch'io al ricordo di Genfranco che ho avuto il piacere di ospitare per anni nel mio forum di medicina ortomolecolare prima che decidesse di mettersi in proprio. Grande combattente che credeva molto nella medicina "alternativa" rispetto a quella medicina ufficiale che io chiamo "commerciale". Nonostante la veneranda età continuava a frequentare balere...
Per coloro i quali volessero continuare ad approfondire questo ed altri argomenti attinenti all'integrazione di megadosi di vitamine, sali minerali aminoacidi ed oligoelementi in rete trovate chi se ne occupa da anni. Se poi Massimo lo consente indicherò pubblicamente il mio sito
@yagoo40

Grazie, leggerò volentieri
STOLYPIN:

Quote:

Dopo aver visto il tuo video sulle cure proibite, una decina di anni fa, ho cercato informazioni sulla terapia Gerson e ho letto il libro di 440 pagine scritto dalla nipote del dottore.

Credo che parli del libro della figlia, Charlotte.
https://www.macrolibrarsi.it/libri/__guarire-con-il-metodo-gerson-libro.php

Charlotte è morta nel 2019. La nipote (figlia di Charlotte) è Margaret Straus, con la quale sono in contatto.

Quote:

Ho anche utilizzato i clisteri di caffé una volta alla settimana per lunghi periodi.

Infatti. La base essenziale della Gerson è, da una parte l'ipernutrizione a base di centrifugati di frutta/verdura, e dall'altra la disintossicazione, fatta con i clisteri di caffè. Il caffe nell'intestino aiuta ad aprire i canali biliari, e aiuta quindi il fegato a smaltire le tossine. Se fai 10 succhi al giorno e NON fai i clisteri, rischi una crisi epatica.

Quote:

Sicuramente è una terapia che funziona, anche se un difetto ce l'ha: è come un lavoro a tempo pieno.

Te lo confermo. Siamo in tre a gestire la faccenda, e ci resta veramente poco tempo libero nella giornata. Ma credo proprio che ne valga la pena.
YAGOO40:

Quote:

Se poi Massimo lo consente indicherò pubblicamente il mio sito

Assolutamente. Tutto ciò che riguarda le cure alternative qui è il benvenuto.
#4 redazione
Grazie a te per averlo pubblicato!!


Quote:

Io sto studiando a fondo la Terapia Gerson, e vedo che alla base di tutto c'è proprio lo scambio sodio-potassio a livello cellulare (bisogna espellere il sodio in eccesso, e far entrare il potassio). Ti risulta una cosa del genere, da quanto hai letto sul forum?

A memoria non ricordo se Franco nominasse specificatamente la terapia Gerson (in merito alla quale ammetto la mia totale ignoranza), ma nei suoi post parlava dell'integrazione di bicarbonato di potassio proprio per migliorare la pompa sodio-potassio, una delle cui proprietà più importanti è regolare il trasporto di sostanze indispensabili attraverso la membrana plasmatica. Questo meccanismo, son sicuro invece, lo riportava parlando di Pantellini.
Spero di aver, almeno parzialmente, risposto.

[ho letto solo successivamente il post di Aigor, ma vorrei mantenere comunque quanto già scritto in risposta]


#9 Fraber

Quote:

Riguardo al caffè ... ritengo la "velenosità" di una sostanza un concetto relativo e ricordo a tutti che molti animali si nutrono di cose velenose, essendone completamente immuni

Ne bevo circa tre al giorno, con la consapevolezza che magari non è al 100% salutare.
Il tuo discorso ha perfettamente senso e mi trovo d'accordo. L'unica cosa che mi domando è il fatto se per il nostro corpo sia dannoso, anche in parte, o meno; o, meglio, se abbia più benefici che controindicazioni.
Nel dubbio, continuo a bermelo con piacere (senza zucchero) :hammer:
In fatto di alimentazione che occorre seguire bisogna distinguere a mio parere se l'individuo è sano oppure malato e solo in quest'ultimo caso è importante seguire una dieta appropriata. Il nostro corpo ben si adatta a quasi tutti gli alimenti disponibili in quel periodo o in quella area geografica specifica. Gli eschimesi si sono abituati ad una alimentazione fatta esclusivamente di pesce o carne di foca mentre i beduini del deserto del Sahara si nutrivano esclusivamente di datteri latte e carne di dromedario. Chi di noi sopporterebbe mai una simile alimentazione quotidiana? Negli ultimi anni sono esplose le malattie tipo anoressia o di altri disturbi collegati e questo perché si dà troppo importanza al cibo mentre un organismo sano riesce ad estrarre l'energia solare necessaria alla vita nelle molteplici forme che sono poi sulla terra trasformate.
#18 ben.zanotto

Estremizzando il concetto:

se continui a bere caffè regolarmente, tu e tua moglie, ... poi i tuoi figli ... poi i tuoi nipoti, ecc. (i quali a loro volta si accoppieranno tutti con assidui bevitori di caffè)... finirete col diventare una stirpe di esseri specializzati nell'assunzione di caffè. :-) (e magari la caffeina non sortirà più nemmeno alcun effetto "euforizzante" sui vostri organismi)

ogni via intrapresa... di ogni individuo... vale solo per sé stesso ed è diversa da quella di altri individui.

Ecco perché ritengo difficile dire in maniera assoluta: - "prendi questo, perché fa bene! ... non prendere questo perché fa male".

in amazzonia alcune tribù, come rito di passaggio all'età adulta, si fanno pungere dalle "formiche proiettile" per diventare immuni al loro veleno (che tra l'altro la scienza ha recentemente scoperto avere degli effetti anti-cancerogeni ... infatti quella popolazione è soggetta ad ammalarsi di cancro con una media nettamente inferiore a quella di altre popolazioni).

https://www.google.it/search?q=immunit%C3%A0+ai+veleni&sca_esv=63d065b76064dbe0&biw=1440&bih=747&ei=BBUEZoCBBLeH7NYPhpmC8AY&ved=0ahUKEwiAk7XNvJSFAxW3A9sEHYaMAG4Q4dUDCBA&uact=5&oq=immunit%C3%A0+ai+veleni&gs_lp=Egxnd3Mtd2l6LXNlcnAiE2ltbXVuaXTDoCBhaSB2ZWxlbmkyBRAAGIAESLcOUNIKWJUMcAF4AZABAJgBsQGgAY8CqgEDMS4xuAEDyAEA-AEBmAIDoAKrAsICChAAGEcY1gQYsAPCAgcQABiABBgNmAMAiAYBkAYIkgcDMi4xoAfXAg&sclient=gws-wiz-serp

https://www.il-tuo-farmacista.it/benessere/ormesi-e-proprio-la-dose-a-fare-il-veleno/
#19 roberto f.

Concordo! ... è una questione di adattamento / specializzazione...
purtroppo distaccandoci (uomo moderno, progredito) sempre più dal nostro ambiente naturale, stiamo diventando sempre più fragili, suscettibili, soggetti a malattie e dipendenti da soluzioni artificali, sintetiche raggiunte/trovate dalla medicina.

Sotto la famosa "campana di vetro" non si potrà mai star bene...

La cura per star bene è fondersi col proprio ecosistema ... diventare un tutt'uno con la tua "nicchia ecologica": che sia montagna, mare, deserto, giungla, ecc. ... è irrilevante, ma divergente nella tua formazione.

Se togliamo l'ecosistema naturale e ne instauriamo uno artificiale (metropoli)... allora anche la nostra salute dovrà essere gestita artificialmente e non più naturalmente, spontaneamente (come accadeva nell'ambiete che originariamente ci apparteneva e al quale noi appartenevamo, mutualmente).
Avevo avuto con Genfranco alcuni scambi d'opinione in privato. Viveva nelle vicinanze di Crissolo (credo di ricordare) una località amena, spettacolare con vista sul Monviso. Gli avevo detto che anni prima avevamo fatto una gita dalle sue parti più su, fino al pian del Re e della Regina, dove nasce praticamente il fiume Po, con corredo di alcune bottiglie di plastica... Avevo accettato i suoi consigli riguardo la vitamina C. (non in polvere però...) che ancora assumo giornalmente in pillole comprensive di zinco e vit. D3
eliminato
Mi dispiace... l'avevo conosciuto su Facebook, svariati anni fa e parlammo molto delle sue teorie.. mi fece piacere vedere che era entrato qui e le diffondeva....
Era una bella persona, il suo compito l'ha svolto... buon ritorno a Casa Genfranco...
Purtroppo anche un altro utente "Slobbysta" non stava bene tempo fa... Chiedo a te Massimo se hai saputo qualcosa.

-ZR-
-ZR- #25: No, non ne so niente. Mi diaspiace.
Salve veramente interessante, stavo dando un occhiata al blog di franco ed è a tutti gli effetti una enciclopedia gratuita piena di informazioni, stavo leggendo delle farine e torna tutto con quello che ho studiato io, riguardo i processi chimici e quant' altro. Penso che un altro fattore fondamentale nel funzionamento delle nostre cellule e dunque della nostra salute, forse anche prima della alimentazione sia la mente. Come spiega il professore Lipton l' effetto placebo viene trattato in fretta e furia nelle aule di medicina, perché gli studenti si concentrino di più sui "veri strumenti" della medicina moderna come la farmacopea e la chirurgia. Niente di più sbagliato, l'effetto placebo dovrebbe essere oggetto di studio e ricerca per la scienza e non liquidato come qualcosa di irrilevante , dovrebbe essere il più finanziato a livello di ricerca. Non vogliono che ci sia insegnato il potere delle nostre forze interiori. Il motivo per cui la mente è stata cosi trascurata dalla medicina non riguarda solo un fatto dogmatico ma come sapete già è un fatto economico, perché se la mente può guarire il corpo perché andare dal medico? Per comprendere meglio la "potenza" dell'effetto placebo potete consultare lo studio del dottor Bruce Moseley dove prese 3 gruppi di pazienti tutti da sottoporre a intervento per artrite al ginocchio. In un gruppo fece finta di fare l'intervento con tanto di anestesia lavaggio del ginocchio .simulazione dell' operazione e il gruppo guarì alla pari di chi aveva ricevuto L'intervento. Nonostante si eseguano svariati interventi all'anno per l'artrite al ginocchio, a un costo di 5000 dollari l'uno , per Moseley i risultati parlavano chiaro:" la mia abilità di chirurgo non ha svolto nessun ruolo su questi pazienti" , l'intero beneficio dell'intervento chirurgico per l'osteoartrite del ginocchio è dovuto all'effetto placebo. Mentre tutti i bravi chirurghi sanno che in chirurgia non esiste l'effetto placebo. Che i medici non siano stati addestrati a prendere in considerazione l'effetto placebo è paradossale, perché alcuni storici della scienza sottolineano ampiamente che la storia della medicina è in gran parte la storia dell' effetto placebo. A lungo i medici non sono stati in possesso di metodi efficaci per combattere le malattie, e alcune delle cure più note della medicina ufficiale del tempo comprendevano i salassi, la cura delle ferite con l'arsenico e la proverbiale panacea contro tutti i mali ovvero l'olio di ricino. Gli studi hanno dimostrato che il placebo funziona anche nella cura di varie malattie come l'ansia il Parkinson. Nella cura della depressione i placebo sono delle celebrità. Vi metto questa conferenza di Bruce Lipton che spiega il rapporto che avviene tra credenze e biologia attraverso il funzionamento delle cellule di cui siamo fatti, se investite 2 ore del vostro tempo le vostre cellule vi ringrazieranno e come dice Bruce dopo la conferenza ne saprete più dei cosiddetti "medici"
https://youtu.be/TP9qx7JiQZA?si=hdgc3RPHIWypeQwT
Noo . Infaticabile nel divulgare, a modo suo , il tema dei micronutrienti. Buonviaggio giovane. Grazie
#27 joppo82, grazie, molto interessante

edit: anni fa qualcuno disse che anche un allenamento fisico si può fare immaginandolo.. e funziona :-o
Se la malattia un affare, i sani non sono redditizi.
#30 Leo somnolentus

Anche i sani lo sono (redditizi).
I vaccini
-------------------------------------------------
-Franco Genre-
Non conoscevo l'utente e non sono mai entrato a leggere nel forum in questione.
Un caloroso abbraccio alla sua famiglia.
Ricordo qualche scambio con Genfranco diversi anni fa.
Sempre cordiale e disponibile. Una buona anima.

R.I.P.
Ciao Genfranco. Che la terra ti sia lieve.
#16 Redazione
Te lo confermo. Siamo in tre a gestire la faccenda, e ci resta veramente poco tempo libero nella giornata. Ma credo proprio che ne valga la pena.

Spero che non si sia un'urgenza.
Come saprai la cartilagine di squalo, quella buona trattata a freddo al 100%, non la vendono più. Nel 2015 alla mia compagna trovarono una situazione gravissima e avanzata di tumore ai polmoni a piccole cellule, con metastasi. Vista la situazione drammatica fece la chemio che in questo tipo di tumore è molto efficace, al primo giro. Infatti le metastasi sparirono quasi totalmente. Riuscii a convincerla a tentare una strada alternativa e decidemmo per la cartilaginedi squalo. Dalla chemio, quasta fu l'unica cura che fece. E' ancora viva, i suoi medici la chiamano "il miracolo", si sono sempre rifiutati di capire/chiarire/sentire cosa facesse. La vicenda fu anche complessa, ora non mi dilungo. Solamente questo: è viva grazie alle informazioni che ho appreso da Massimo, dagli utenti di Luogocomune e di questo te ne sarò grato per sempre, Massimo.
Scusate l'OT, era da tempo che cercavo un pretesto per ringraziare Massimo e ne ho approfittato...

Mi dispiace molto per Genfranco... Un abbraccio
#34 udine
Fa sempre piacere leggere di queste testimonianze di guarigione!!
Mi dispiace molto, anche io tempo fa' scambiai delle opinioni con lui in privato per quanto riguarda l'alimentazione e acido ascorbico. Ho il ricordo di una persona piena di vita .
Condoglianze
Buonanotte a tutti.
Il mio sito/forum è www.alleanzadellasalute.info

Ps. Grazie Massimo
Condoglianze

Ammetto di non essere riuscita a sbrogliare la matassa dei suoi post, ci riproverò
#27 joppo82

Emile Couè tracciò le basi per sfruttare quello che poi venne chiamato "effetto placebo", per dirla breve, fu il primo (che io sappia) a scoprirlo ed applicarlo in modo scientifico.
Comprese la potenzialità dell'effetto curativo che può avere il nostro subconscio se adeguatamente sollecitato.
Era farmacista e curò centinaia (probabilmente migliaia) di persone con un metodo molto semplice: la autosuggestione cosciente.

Si sceglie una frase "al positivo", come per esempio, la più classica "Ogni giorno, sotto ogni punto di vista, vado sempre meglio" e la si ripete a voce anche bassa ma udibile (è importante che l'udito venga impegnato nella cosa) per almeno 20 volte due volte al giorno.
Se durante la ripetizione si usa l'immaginazione per "vedere" ciò che la frase recita è ancora meglio, ma la ripetizione è già sufficiente.

Ci si può sbizzarrire per ogni situazione, metto di seguito alcuni esempi:
- ogni giorno, poco a poco, il mio ..... (organo) poco per volta migliora fino a guarire
- ogni giorno, poco a poco, la mia .... (autostima, capacità di apprendimento ecc. ecc.) migliora

Ciò che conta è che la frase non deve essere impostata al negativo (... scompare, ... diminuisce ecc.), ma al positivo (... migliora, ... guarisce ecc.) e, ovviamente, non si può chiedere una cosa "immediata". L'espressione "poco a poco", "poco per volta", "piano piano" non è casuale.

L'unico sforzo è impostare una frase corretta e ripeterla almeno 20 volte. Più volte al giorno si fa la ripetizione più il messaggio si imprime nel subconscio che lavorerà per realizzare quanto richiesto.

Purtroppo funziona solo su noi stessi e solo se ci mettiamo quel minimo di impegno a ripetere e visualizzare.

PS: personalmente, ho avuto un riscontro positivo quasi immediato sul mio ginocchio operato di protesi monocompartimentale a settembre 2022.
#29 peonia

Trova e leggi "Lo zen e le arti marziali" di Joe Hyams (lo trovi anche su Ebay): è pieno di esempi eclatanti di quello che dici tu ;-)
UDIRE:

Quote:

Come saprai la cartilagine di squalo, quella buona trattata a freddo al 100%, non la vendono più.

Io in Italia riesco ancora a trovare questa:

https://www.healthaiditalia.it/integratori/shark-cartilage-750mg-120-s
https://www.parafarmaciabosciaclub.it/estratti-cartilaginei/116303-cartilagine-squalo-shark-cartilage-120cps-5019781000142.html

Ma non si riesce a capire se sia trattata a freddo o meno.
#41 redazione
Scusate una domanda e scusate l'ignoranza sul prodotto, ma in caso è utile anche per artriti/artrosi alle mani/polsi????
La Solgar la faceva e dichiarava di lavorarla a freddo, il prodotto si chiamava Cartilage 750.
Ora pare non la produca più (sul suo sito non c'è) ma la si trova ancora da diverse farmacie online.
AIGOR: Anch'io usavo la Solgar, era ottima (per questo l'hanno bloccata). Ma quali farmacie online l'avrebbero ancora? Io trovo dappertutto "out of stock".
CLAUDIOL: What are the benefits of cartilage?

Shark cartilage has distinctly anti-inflammatory properties and is much more effective when compared to the effects of its individual components. Having a structure similar to the connective tissue, it is able to replace the degenerated cartilage layer of the joints, increasing the available calcium resources, undermined by imbalances of various types. It is also an anti-angiogenesis, i.e. it blocks the propagation of blood vessels, related to certain pathologies. Finally, it keeps skin and hair healthy and strengthens the immune system .
What is cartilage used for?

Precisely for its anti-inflammatory properties, shark cartilage is synthesized in supplements and is used in the treatment of:

Osteoarticular pain
Inflammatory pathologies of the epidermis, such as psoriasis ;
Visual disturbances and complications;
Inflammation of the intestinal tract.

It is also used to strengthen the immune system and to promote tissue healing and accelerate wound healing.

Cartilage is extracted and synthesized in capsules, so as to make the intake easier and safer. At Naturitas you will find only the best brands for a controlled product throughout its supply chain. Some of our best sellers include Erba Vita shark cartilage or Solgar cartilage 750 .

https://www.naturitas.co.uk/c/supplements/collagen-and-cartilage/cartilage
+++

Quando dice "certain patologies" si riferisce al cancro.

Quote:

Ma non si riesce a capire se sia trattata a freddo o meno.

Massimo li ho chiamati ma la centralinista non sapeva darmi risposta perché il responsabile dei prodotti è uscito e tornerà martedì.
Comunque hanno il mio numero e vede se nel pomeriggio di oggi riesce a farmi sapere del discorso della lavorazione a freddo oppure no.
Vediamo, non avremo la certezza certificata ma è sempre meglio di niente.

-ZR-
@redazione

Perbacco hai ragione: la schermata di Google dava "disponibile", ma una volta aperto il sito il prodotto risulta "esaurito".
Mannaggia

PS: sono proprio dei figli di puttana...
grazie -ZR- (hai chiamato Healthaid, immagino)
@#48 redazione

Si esattamente.

-ZR-
Peraltro, facendo una ricerca su Google inglese (non in inglese, proprio il motore di ricerca UK) mi sono usciti risultati interessanti...
Non è detto che spediscano in Italia, ma si può approfondire, ne metto qui sotto due che dicono esplicitamente che il prodotto è lavorato a freddo:

https://www.greenhealth.co.nz/sharkcartilage.htm
https://nfli.tripod.com/shark.htm

PS: se son riuscito a farmi arrivare l'ivermectina dall'india, penso di poterci riuscire anche con la cartilagine... :-D

Quote:

#44 redazione
AIGOR: Anch'io usavo la Solgar, era ottima (per questo l'hanno bloccata). Ma quali farmacie online l'avrebbero ancora? Io trovo dappertutto "out of stock".

Non credo che l'abbiano bloccata.
Hanno cambiato il nome.
Non si chiama più "Solgar" ma "Shark cartilage 750mg".
Dal sito Healthaid, ricercando squalo:

https://www.healthaiditalia.it/catalogsearch/result/?q=squalo

...e comunque ci sono vari produttori e farmacie online (oltre che quelle normali) che hanno questo tipo di integratore con diverse percentuali e numero di capsule!
Se si cerca esclusivamente la "solgar" la si può trovare online sempre da qualche farmacia online che sicuramente le aveva in magazzino invendute!
#41 redazione

Grazie per l'informazione!
Solgar ora fa questo con una cartilagine brevettata ??
https://www.solgar.it/catalogo/prodotti/solgar-7
https://farmahome.it/cartilagine-di-squalo-750mg
https://shop.vramont.it/integratori-articolazioni-cartilagine/cartilagine-di-squalo.html#/35-formato-300_cps
SOLYPIN

hai scritto


Quote:

E' sicuramente da tener presente, tuttavia grazie a nuove conoscenze acquisite nel frattempo, in caso di bisogno ormai farei un'altra cura, integrata, fissando alcuni punti dell'alimentazione, cercando conflitti hameriani da risolvere, ma soprattutto usando principi attivi naturali all'avanguardia.

Potresti scrivere più dettagli o qualche riferimento a dove cercare su quale cura integrata faresti?
Grazie
#51 maxtube100

Io tutte quelle che ho aperto le hanno "out of stock"... mi riferisco a quella della Solgar, ovviamente, perché di altre marche ce ne sono a bizzeffe, ma nessuno specifica "prodotto lavorato a freddo" che è la cosa importante.

Se riuscite a pubblicare un link dove le vendono per davvero vi ringrazio ;-)
Buongiorno,
Sul sito iherb trovate la cartilagine di squalo “shark cartilage”
Ad oggi ancora il miglior sito mondiale per l’integrazione e per convenienza.
Purtroppo la Solgar è carissima e sul mercato americano esistono soluzioni ottime ed a prezzo accessibile.
Dopo la registrazione ricordatevi di selezionare l’opzione di consegna con pagamento dazi inclusi.
Se volete risparmiare qualche cosina inserite nel campo apposito “car3551”
Chi in Italia fa integrazione a tutti i livelli non può prescindere da iHerb
Preciso: anche altri siti internazionali hanno i medesimi prodotti, ma per quanto a mia conoscenza solo iherb ne prevede la consegna con certezza di costi nell’espletamento delle pratiche doganali.
Ricordatevi che molti prodotti non sono commercializzabili in Europa per motivi che ben conosciamo.
Ad esempio la vitamina D3 qui da noi, anche su Amazon, la trovate solo da 1.000 e 2.000 ui non da 5.000 ne tantomeno da 10.000 ui.
In America c’è tutto ed è assicurato un controllo qualità di livello
Ho acquistato due barattoli da 100 capsule l'uno sotto forma di cartilagine di squalo per mio padre che aveva dolori ricorrenti alle vertebre. Li ho trovati in una farmacia di Calp in Spagna. L'indicazione del medico farmacista era che gli squali non hanno problemi d'artrosi. Onestamente mio padre non ha avuto risultati apprezzabili assumendolo. Il prodotto era tedesco, mi sfugge la marca.
YAGOO40: Ho guardato la shark cartilage della IHERB, ma costa 32 euro per 300 capsule. Troppo poco, per essere di buona qualità. Cosa ti fa pensare che sia buona? (Quella della Healthaid costa 50 euro per 100 capsule, una differenza notevole).

***
Ho visitato il tuo forum. Ho trovato in giro diverse citazione della terapia Gerson, ma non vedo una discussione specifica dedicata a questo metodo. Esiste?

PS: Trovato! https://www.alleanzadellasalute.info/Libri--Co/1700-la-terapia-di-gerson.html
VOLANO:

Quote:

Onestamente mio padre non ha avuto risultati apprezzabili assumendolo

Purtroppo c'è in giro un sacco di cartilagine cinese di scarsa qualità, lavorata a caldo (costa meno produrla, ma biologicamente è roba morta). Hanno invaso il mercato abbassando i prezzi, e ora è diventato difficile trovare quella buona. Io come riferimento guardo prima di tutto il prezzo. Se è troppo basso non la prendo nemmeno in considerazione.
Ciao “redazione”,
Scusami ma non so come “richiamare il messaggio in risposta… anzi se me lo insegni mi fai un favore.

Quale prodotto hai visto? Perché dici che non può essere di qualità solo per il prezzo? Hai visto la composizione? Mi posti il link?

Per la terapia Gerson nel forum se n’è parlato sicuramente nel corso degli anni e sicuramente gli utenti hanno riportato le loro testimonianze; prova con la funzione “cerca” inserendo “qualsiasi data”. Il sito/forum è attivo dal 2011 e non ricordo precisamente il periodo.
YAGOO40: sul sito iherb ho trovato questa:

https://it1.iherb.com/pr/now-foods-shark-cartilage-750-mg-300-capsules/797
Scusate l'intromissione. Ho letto alcuni post, guardato il sito di Franco, ma non ci ho capito molto. Sono affetto da malattia invalidante (SM), mi sbaglio o qui si parla di qualcosa che interessa la dinamicità delle gambe?
Perchè io, poco a poco, le sento sempre più fiacche e non confido in un futuro migliore. Il cloruro di sodio piuttosto che cartilagine di squalo possono avere influenza positiva sulla mobilità'

Grazie
RENARETO: Che io sappia, la cartilagine ha due qualità fondamentali: è un potente antinfiammatorio naturale, ed ha proprietà anti-angiogeniche (blocca la crescita dei capillari nei tumori).

Sul cloruro di sodio putroppo non so nulla.
YAGOO40:

Quote:

non so come “richiamare il messaggio in risposta… anzi se me lo insegni mi fai un favore.

Prima devi copiare ed evidenziare il testo che vuoi citare, e poi clicchi l'icona "citazione" (quella col fumetto)
Ciao renareto, mi spiace molto.
La Sclerosi Multipla è una malattia autoimmune... pertanto, parlando di terapie alternative, ovviamente, bisogna cercare di normalizzare le funzionalità del sistema immunitario per portarlo ad attaccare solo ciò che non è endogeno.

Ti posso consigliare, come approfondimento perché non sono un medico, le seguenti cose:

1) importantissimo: se hai fatto anche solo una dose di vaccino covid fai almeno tre mesi di terapia con la NAC aumentata

2) Protocollo Restart di Andrea Mainardi a base di alfalattoalbumina (uno fra i tanti link): serve a ripristinare una corretta permeabilità intestinale, fondamentale per il normale funzionamento del sistema immunitario. In pratica si tratta di fare una dieta partendo dalla frutta e inserendo piano piano gli altri alimenti mentre si assume l'alfalattoalbumina. Tempi e modi dovresti trovarli, altrimenti fammi sapere.

3) assunzione 1 pastiglia alla sera (fra le 22:00 e le 24:00) della melatonina-zinco-selenio nella preparazione di Pierpali: serve a normalizzare il funzionamento della ghiandola pineale e conseguentemente aiutare a normalizzare le secrazioni ormonali con benefici a cascata (scegli il sito che la mette a meno e, attenzione, non serve per dormire ma per quello che ho detto sopra e va presa nelle modalità sopra descritte)

4) visita il sito di Matteo dall'Osso, ha passato quello che stai passando tu ed è pieno di info utili, soprattutto sulle terapie chelanti

Se mi viene in mente altro lo pubblico
#65 redazione

Quote:

Prima devi copiare ed evidenziare il testo che vuoi citare, e poi clicchi l'icona "citazione" (quella col fumetto)

prova, interessava anche me...
:hammer: :hammer: :hammer:
AIGOR:

Quote:

non serve per dormire

Buono a sapersi. Io ne prendo 2, prima di andare a nanna. Quindi i benefici sono altri?
#66 Aigor
Grazie Aigor.

Quote:

Prima devi copiare ed evidenziare il testo che vuoi citare, e poi clicchi l'icona "citazione" (quella col fumetto)

Grazie!
Scusate, dico la mia e poi mi taccio (perché mi pare che apparteniamo a due scuole di pensiero completamente diverse).

Mangiare cartilagine NON favorisce lo sviluppo di cartilagine nel nostro corpo... così come:
- mangiare cervello non aiuta a sviluppare il nostro cervello,
- mangiare muscoli non migliora la nostra muscolatura,
- mangiare ossa non migliora le nostre ossa,
- bere collagene non migliora la nostra pelle,
- ecc. ...

... Semplicemente perché TUTTO il cibo che assumiamo viene scomposto - nel processo digestivo - nei suoi costituenti base (grassi, zuccheri, proteine, vitamine, sali minarali, ecc.) e sono poi QUESTI ELEMENTI che vengono assimilati e utilizzati dal nostro organismo per costruire le strutture e i tessuti che gli occorrono.

Pertanto anche la "cartilagine di squalo", sottoposta all'azione dei succhi gastrici, andrà incontro al medesimo destino: verrà destrutturata, scomposta, distrutta... e diverrà una poltiglia di grassi, vitamine, proteine, ecc... COME TUTTO IL RESTO!

Quindi, a mio modesto parere, è irrilevante che vi mangiate la cartilagine di squalo, la cartilagine del pollo, la cartilagine del tonno... o anche un bel piatto di spaghetti alla carbonara! :-)

L'arricchimento nutrizionale del vostro organismo sarà (più o meno) sempe lo stesso e sarà poi lui a decidere dove intervenire e cosa riparare (non voi... mangiando tessuti di altri esseri viventi che corrispondono alla parte del vostro corpo che vorreste riparare!).

Anche perché se no, altrimenti, non si capisce come possano esistere e stare in perfetta salute animali che brucano solo erba.

Detto questo, ogn'uno continui a fare ciò che vuole (se vi fa star bene mangiare la cartilagine di squalo, OK!).

Scusate ancora per l'intrusione: oggi devo aver mangiato troppa "lingua di bue" a pranzo! :hammer: :hammer:

Quote:

Scusate l'intromissione. Ho letto alcuni post, guardato il sito di Franco, ma non ci ho capito molto. Sono affetto da malattia invalidante (SM), mi sbaglio o qui si parla di qualcosa che interessa la dinamicità delle gambe? Perchè io, poco a poco, le sento sempre più fiacche e non confido in un futuro migliore. Il cloruro di sodio piuttosto che cartilagine di squalo possono avere influenza positiva sulla mobilità'

#renareto la SM è una malattia autoimmune. Il protocollo Coimbra ti può aiutare tantissimo. Come scrivevo sopra cerca e documentati in rete anche su Facebook (ci sono tanti gruppi) e sul mio sito.

Quote:

#63 renareto

Il cloruro di sodio è il comune sale da cucina… forse intendevi il cloruro di magnesio!
@redazione

Scusa, dovevo scrivere "non serve solo per dormire", ma guarda caso da quando è uscito il libro di Pierpaoli hanno cominciato a battere moltissimo sulla melatonina per dormire e oggi come oggi quando parli della melatonina di Pierpaoli la prima cosa che ti rispondono è: "ma io la prendo già per dormire... quindi non mi serve".
Ovviamente, se fa anche dormire va benissimo, è un effetto collaterale positivo (la melatonina in genere lo fa), ma la formulazione di Pierpaoli è speciale (e diversa dalle altre formulazioni) perché studiata per entrare in circolo durante il picco di produzione della melatonina da parte della pineale (circa intorno alle 02:00 del mattino).
Per esempio a me causa un risveglio intorno alle 04:00... poi mi riaddormento, ma ho letto in giro che non sono il solo. Comunque i benefici superano gli svantaggi :-D
Va presa dopo le 22:00 e prima delle 24:00 proprio per far si che la pineale, essendo già in circolo la melatonina, non la produca e così facendo non si affatichi, mantenendosi sana a lungo (e noi di conseguenza).
E' una cosa che bisognerebbe fare a partire dai 50 anni, in quanto l'orologio biologico comincia a degradare la pineale più o meno in quegli anni (ricordo a spanne, dovrei rileggere il libro di Pierpaoli), ma va bene anche cominciare dopo.

Meglio tardi che mai! :-D
#71 Fraber

Tutto giusto, per carità, non è mangiando ferro che si assimila il ferro, ma bisogna anche saper guardare un pochino più in profondità ;-)

La cartilagine di squalo contiene non solo il collagene, ma anche, cito da uno dei tanti siti, i proteoglicani, sostanze fondamentali per tutti i tipi di cartilagine, compresa quella umana.
Ai proteoglicani sono legati altre sostanze, dette glicosamminoglicani (GAG), che sono fonte di Condroitin solfato, costituente fondamentale del tessuto cartilagineo umano.
Quindi una volta scomposta, i mattoni di cui è fatta sono sostanze che l'organismo utilizza più facilmente di altre per creare/riparare il tessuto cartilagineo.

In ogni caso, si può assumere condroitin fosfato da un sacco di integratori diversi, non necessariamente solo dalla cartilagine di squalo: la sua funzione è stata promossa su questo sito in quanto avendo un'azione inibente la formazione di nuovi vasi sanguigni, aiuta a bloccare lo sviluppo delle forme tumorali (non di tutte ovviamente) che avendo un metabolismo accelerato ed essendo fameliche di sostanze nutritive hanno necessità di sviluppare nuovi vasi sanguigni
#75 Aigor

Non metto in dubbio che la cartilagine umana sia composta da proteoglicani, GAG, Candroitil Solfato, ecc.

il problema (come dicevo prima) è che queste macro-strutture, una volta ingerite, vengono DEMOLITE.

Quindi il sillogismo secondo il quale "se mangi la cartilagine ripari la cartilagine del tuo corpo", secondo me, è sbagliato (vedi il caso dei ruminanti, citati sopra).

Se poi il corpo avrà bisogno di produrre NUOVAMENTE proteoglicani, GAG, Candroitil Solfato, o qualsiasi altra sostanza, prenderà i "mattoncini" ottenuti scomponendo il cibo ingerito e ricomporrà questi composti di cui abbisognava (ma è irrilevante quale cosa tu abbia mangiato per ricavare tali "mattoncini").

Per quanto riguarda il ferro: invece Sì! ... esso si assimila mangiando ferro! :-)
ovviamente gli atomi... non i bulloni di ferro presi dal ferramenta! :-D
Beh, vorrà dire che andrò dal droghiere e chiederò un etto di atomi di ferro... ;-)
non so come viene venduto il ferro per scopi alimentari / integrativi. :hammer:
(a me basta già quello che assumo con il cibo).

intendevo dire che il ferro è un "componente base", non si può scomporre in cose più piccole (come accade invece per le lunghe catene di poli-saccaridi / poli-peptidiche / ecc ... che appunto altro non sono che un groviglio enorme di zuccheri, grassi, proteine, ecc)... ma viene usato dal corpo così com'è (Fe).

Quote:

Sono affetto da malattia invalidante (SM)

Anche io ho la sclerosi multipla da 22 anni me la diagnosticarono molto giovane e personalmente trovo benefici sia fisici che mentali nell' assunzione di cannabis con thc, col vaporizzatore e mangiandola. Del resto la canapa essendo usata per la fitodepurazione, per la sua capacità di trattenere i metalli pesanti e ripulire i terreni un po' lo fa anche sul nostro corpo ci ripulisce da tante porcherie
Aigor: anch'io mi sveglio verso le 4 e poi mi riaddormento. Quindi potrei provare a non prenderla, e vedere se dormo tutto sparato?
In riferimento al post #46 nessuno oggi mi ha ricontattato.
Credo che le festività pasquali a Pordenone abbiano vinto.

-ZR-
scorrendo la discussione, mi sembra che nessuno abbia fatto accenno su una importante scoperta nella lotta al cancro, suggerisco di fare qualche ricerca al merito... ;-)


Scoperto il meccanismo che può far morire il cancro di fame
Dieta ipoglicemica e assunzione di metformina possono uccidere le cellule tumorali. Lo dimostrano i risultati di uno studio italiano pubblicati oggi su Cancer Cell.

Milano, 2 maggio 2019 - Un gruppo di ricercatori coordinati da Saverio Minucci, Direttore del Programma Nuovi Farmaci dell’Istituto Europeo di Oncologia e Professore Ordinario di Patologia Generale dell’Università degli Studi di Milano (in collaborazione con il gruppo di Marco Foiani, Direttore Scientifico dell’IFOM e Professore Ordinario di Biologia Molecolare dell’Università degli Studi di Milano), ha scoperto un inedito meccanismo molecolare in grado, se attivato, di far morire “di fame” le cellule tumorali. I risultati della ricerca, sostenuta da Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro, appaiono oggi sulla prestigiosa rivista scientifica Cancer Cell.

Si tratta di una nuova strategia per combattere il cancro attaccando il suo metabolismo alterato. I ricercatori hanno scoperto che una dieta che porti a un abbassamento della glicemia, associata alla somministrazione di metformina, innesca una reazione a catena che, coinvolgendo la proteina PP2A, porta alla morte delle cellule tumorali. La metformina è un farmaco ben noto e ampiamente utilizzato contro il diabete di tipo II. Nello studio sono stati già coinvolti altri centri che avvieranno a breve studi clinici. Nella sperimentazione clinica dovrà essere confermata la tollerabilità della combinazione e inoltre in via preliminare si dovrà valutare l’efficacia della combinazione di una dieta ipoglicemica e metformina per fermare la progressione del tumore, in aggiunta a terapie già in uso come la chemioterapia. Studi precedenti hanno già dimostrato che i pazienti in terapia chemioterapica tollerano bene sia la riduzione glicemica, sia l’assunzione di metformina.

«Si sa da circa un secolo che il metabolismo è una delle differenze chiave fra la cellula cancerosa e quella sana – spiega Minucci – e quindi deve essere possibile uccidere le cellule malate sfruttando questa differenza. La cellula usa due processi per generare energia: la glicolisi, che si basa sulla disponibilità di glucosio, e la fosforilazione ossidativa, che può essere inibita con la metformina. Noi abbiamo pensato di attaccare il metabolismo mirando al fenomeno della “plasticità metabolica”, vale a dire la strategia con cui la cellula cancerosa si adatta, passando dalla glicolisi alla fosforilazione ossidativa e viceversa, in condizioni di mancanza di nutrimento. Nel nostro studio, riducendo il tasso glicemico con la dieta e somministrando metformina, abbiamo inibito la plasticità metabolica e abbiamo fatto morire le cellule tumorali. Ma siamo andati oltre, scandagliando il meccanismo dell’effetto sinergico di dieta e metformina. Grazie a una dettagliata analisi funzionale a livello molecolare, abbiamo scoperto che ciò che fa morire la cellula tumorale è l’attivazione della proteina PP2A e del suo circuito molecolare. Questo è un dato importante non solo dal punto di vista scientifico, ma anche utile per la clinica. Ipotizziamo infatti che i pazienti che presentano una mutazione in questo circuito potrebbero non rispondere alla futura terapia con dieta e metformina».

«Siamo nelle condizioni di avviare immediatamente studi clinici - conclude Minucci -, e questo passaggio così rapido è molto raro nel passaggio dalla ricerca di base alla clinica, ed è per noi motivo di grande soddisfazione e di aspettativa per gli sviluppi futuri».

Link allo studio: https://www.cell.com/cancer-cell/fulltext/S1535-6108(19)30152-7
https://www.ieo.it/it/SCIENCE-IN-SOCIETY/Press-room/Comunicati-stampa/cellule-affamate/

aggiungo che la metformina ha un costo molto basso, una confezione da 60 cpr da 1000 mg costa 3,64 euro (generico); attenzione alle possibili ipoglicemie però... oltre che ad altri possibili effetti collaterali come tutti i farmaci, tipo acidosi lattica
Non lo sanno, ZR. Li avevo chiamati anch'io, tempo fa, e non sapevano niente. Sono solo dei rivenditori.
renareto, informati su Protocollo Coimbra. (ed eventualmente medici bene informati sulla cura direttamente dal dr Cicero Coimbra (esempio dr Paolo Giordo, non ricordo altri nomi). Si tratta di assumere dosi molto alte di vit D (rigorosamente seguiti da un medico preparato sul tema) contemporaneamente dieta specifica con eliminazione o diminuzione di alimenti contenenti molto calcio esempio brassicacee e formaggi, e assunzione quotidiana di abbondante acqua ecc ecc.per evitare accumuli di calcio. Non elimina totalmente il problema ma l'assunzione continuativa di vit D (le risposte sono anche individuali) può bloccare la progressione della patologia. No fai da te!
Per KOMAX

Attenzione:

Quote:

Scoperto il meccanismo che può far morire il cancro di fame Dieta ipoglicemica e assunzione di metformina possono uccidere le cellule tumorali. Lo dimostrano i risultati di uno studio italiano pubblicati oggi su Cancer Cell.

Gli studi più recenti smentiscono quello che avevi citato. Ad esempio questo del 2023

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/37185680/
@ #83 redazione

A ok, non lo sapevo. Per questo ho provato a chiamarli.
Comunque se mai (penso mai) mi richiamerà qualcuno per darmi la risposta che cerco, te lo farò sapere.

-ZR-
per renareto- se ti può interessare un altro punto di vista sulla malattia: https://www.macrolibrarsi.it/speciali/leggi-un-estratto-dal-libro-di-gerard-athias-la-biologia-e-il-senso-della-malattia-volume-1.php
Gerard Athias teneva corsi in Italia tempo fa, ora non so, è a mio parere una persona notevole, è medico e ha intrapreso le sue ricerche che intrecciano significati e simbologie dopo una esperienza personale di guarigione.
@redazione

Eh... non saprei... puoi provare e vedere se funziona.
Io, personalmente, mi tengo questo piccolo fastidio e ahmen :-D

Quote:

Aigor #74 Aigor

Quoto totalmente

Quote:

luciana gilardoni #84 luciana gilardoni

Ariquoto
#85 paolodd

io non sono un medico, doverosa premessa; il link che hai postato riporta al sito ufficiale del gov usa, dove la verità impera, come sta scritto nel dollàro (detto alla Stanlìo e Ollìo), motivo e ragione del mio specificare del prezzo di una confezione di metformina, il quale aumenta vertiginosamente quando associata ad altre molecole, tipo pioglitazone ( compect act, pioglitazone 15 mg+metformina 850 mg) 60 euro abbondanti a confezione, il generico (56 cpr) costa solo 25 euro scarsi; nel bugiardino (mai capito perchè li chiamino così, quei foglietti ripiegati che i trangugiatori NON dovrebbero mai leggere pena diffidenza cronica, né perchè qualcuno si ostini a volerli nelle confezioni...) magari ti avvertono di non associare i farmaci all'alcool, ma per quello si sa che già l'alcool da solo... cmq nel bugiardino del compect act si tessevano le lodi del pioglitazone, salvo avvertire dei suoi possibili effetti cangerogeni, tipo pancreas per dire, tuttavia, dicevano, associato alla metformina, di cui sono ampiamente riconosciuti gli effetti anticancerogeni, la cosa si poteva ben compensare, dunque trangugiare; io attualmente prendo metformina e glicazide, non per dimagrire, e nemmeno per combattere neoplasie, separatamente confezionate e separatamente modulabili; inoltre, se ti (concedimi il tu) prendi la briga di dare un'occhiata al link allo studio linkato alla fine dell'articolo del mio post e che riporto:

https://www.cell.com/cancer-cell/fulltext/S1535-6108(19)30152-7
mi sono accorto che il link nell'articolo non funziona, chiedo scusa io per loro...
... e manco questo, per quanto copincollato; l'unica è andare nell'articolo ( spero che almeno questo link funzioni) e aprirlo da lì, si trova alla fine, o inglobare quel che viene dopo le parentesi nella ricerca...

troverai che sono citati diversi aggiornamenti negli anni a seguire, non sempre funziona, siamo d'accordo, la perfezione non è di questo mondo, ma non è detto che in linea di principio non funzioni, cosa che invece si evince (scusa il gioco di parole, un anagramma... ) da quell'esempio che hai linkato

Quote:

#54 paolodd

Non sono in grado di fornire indicazioni sui principi attivi, ma in caso di bisogno (diagnosi di cancro) posso fornire contatto con il fornitore, che ha già ottenuto molteplici risultati da eccellenti a sbalorditivi.
R.I.P.
a me è stato 7 anni ho incus, io sono ancora qui!
Chiedo per dei conoscenti (per me vittime di effetti avversi del vax): esistono siti/forum che affrontino le malattie della mente con metodi alternativi?
Tempo fa avevo fatto una ricerca veloce nel sito senza fortuna.
94 Ayeye Forse potrebbero chiedere un parere al dr Enrico Bertaggia, psicoterapeuta, terapia chetante, ozonoterapia e altro oppure a ippocrate.org
94 Ayeye altre info:
https://www.alleanzadellasalute.info/search.html?query=psichiatria%20ortomolecolare&searchdate=all&childforums=1
www.doctorYourself.com
https://www.vitamineral.it/approccio-nutrizionale-nei-disturbi-mentali-carl-pfeiffer/
www.mercola.com
#68 redazione


Quote:


Quindi i benefici sono altri?

Si, per dormire la melatonina non funziona ma è un potente antiossidante.
@ luciana gilardoni
Grazie infinite.
Non vorrei essere pedante, ma..

La melatonina serve sì per dormire, in quanto regolatore dei ritmi circadiani, ho molti feedback di prima mano sul fatto che presa la sera aiuta a dormire.
La cosa buona però è che non fa solo quello:
- se la si assume alle 2 di notte, o si assume quella di Pierpaoli alle ore giuste, aiuta la pineale a non invecchiare.
- è un grandissimo antiossidante, è vero
- è un antitumorale (è nella cura Di Bella non a caso)

Se guardate la curva di produzione di melatonina in base all'età e la curva di gravità del covid scoprirete che sono perfettamente a specchio... il che potrebbe far pensare (e io lo penso) che i bambini e i ragazzi si ammalavano poco o nulla di covid proprio grazie a quello.
E non è tutto: Pierpaoli, che è uno dei massimi esperti mondiali sull'integrazione melatonina/pineale ha scritto che sono molte le cose ancora da scoprire su questa straordinaria sostanza
#99 Aigor


Quote:


Non vorrei essere pedante, ma..

Nessun problema, più se ne scrive meglio è.
A me risulta che fa 'riposare' la pineale che non deve produrla ma in quanto a favorire il sonno, da esperienza con me stesso, parenti e conoscenti che l'avevano assunta per tale scopo, risultato non pervenuto.
Oltretutto, ricordo del Dr. Elvino Vatteroni che lo ha detto chiaro e se ho memoria buona, anche il Dr. Lozio su Telecolor.
Se comunque Vi fà dormire meglio, .... meglio. :-D

P.s. Alcuni parenti, conoscenti che l'assumevano per favorire il sonno, l'hanno smessa per aver ottenuto a loro dire, il risultato opposto.
spiega i meccanismi di azione della melatonina (e la prescrive) anche il dr. Paolo Lissoni.
@Rabdomante

Quote:

Alcuni parenti, conoscenti che l'assumevano per favorire il sonno, l'hanno smessa per aver ottenuto a loro dire, il risultato opposto.

Mai sentito, giuro... il mondo è bello perchè è vario :-D
Ero capitato per caso su un thread di Genfranco forse ancora prima che cominciassi a frequentare questo sito, ed era stato li che mi aveva messo la pulce nell'orecchio riguardo gli innumerevoli rischi e danni del caffè. E poi ovviamente i benefici della vitamina c, anche se anche li il discorso è più complicato di quello che sembra.

Perchè non importa il modo in cui uno scrive, importa il succo, il contenuto. E Genfranco ha diffuso nozioni importanti con tenacia per anni e anni. Molte persone ne hanno beneficiato, e io tra quelle.

Per cui grazie mille, Genfranco. Riposa in pace.