Vaccini e bambini: che fare?

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #33244 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini e bambini: che fare?
Dottore, Professore, (comunque una persona con buon senso) Paolo Bellavite.
www.facebook.com/PBellavite/photos/a.122...380111532395/?type=3


"Voce a chi non ha voce

Ho letto la letterina scritta dal presidente dell’ordine dei medici e odontoiatri di Verona il 19 dicembre.

Io non sono iscritto da tempo, per ragioni burocratiche e fiscali (ho fatto il professore universitario e non mi era necessario pagare le quote ENPAM, per me gravose), ma mi ritengo pienamente medico, faccio ricerca e pubblico nella scienza medica. Collaborai volentieri con l’ordine quando mi fu richiesto.
Mi sento quindi di commentare un punto, che mi interessa particolarmente perché tratta delle vaccinazioni, argomento che ho molto studiato, sia per difendere Gava da ingiuste accuse, sia per collaborare col Veneto per il ricorso alla Consulta.

Allego il pezzettino della letterina, che mi ha fatto saltare sulla sedia.

Un linguaggio durissimo che finisce con pesanti minacce.
Io, che fortunatamente non sono iscritto e quindi non sono ricattabile, posso permettermi di dire che è un discorso INACCETTABILE.
E parlo per chi non può parlare.

Una posizione inaccettabile questi motivi:

1. Parla di posizioni “antivacciniste” in modo generico senza distinguere tra quelle giustificate e quelle non giustificate: in medicina OGNI intervento ha pro e contro, non esiste un intervento che sia adatto sempre e comunque. Come non avrebbe senso parlare (a medici) di posizioni “anti-antibiotiche” o “anti-chirurgiche”, o “anti-chemioterapiche”.

2. Il presidente parla a sproposito di attenersi alle “disposizioni di legge”, che per i medici NON ESISTONO. L’obbligo vaccinale di legge riguarda i cittadini di età 0-16 anni, NON i medici. Men che meno esiste un articolo di legge che obbliga i medici a vaccinare.

3. Le “severe” punizioni sono previste per chi direbbe falsità sui vaccini, o dice cose “non vetitiere”, o “fuorvianti”.
Ma dal contesto si lascia ben capire che ciò riguarda solo chi esprime dubbi sulle vaccinazioni indiscriminate, mentre neppure lontanamente si accenna a chi induce a vaccinare soggetti a rischio o somministra vaccini in mancanza di evidenze scientifiche per quel paziente.

Mi ricrederò quando vedrò un medico punito per aver detto cose senza fondamento scientifico a favore dei vaccini.

Ce ne è un’enciclopedia, a cominciare dai 18000 vecchietti morti di influenza per non essersi vaccinati.
Per finire al vaccino anti HPV che sarebbe “efficacissimo e sicurissimo”.
Passando per “i vaccini sono i farmaci più sicuri che abbiamo”.
E via mentendo...

Il brano della letterina ricalca, in modo più brutale, il vecchio documento della Federazione del 2016, che diede il via alla caccia al medico dissenziente.

Una vergogna per la professione di medico, una autocensura “politicamente corretta” che si sperava venisse via via abbandonata nella prassi.

Una posizione dogmatica, assolutista, sbilanciata, scientificamente insostenibile.

Il medico promette di operare “in scienza e coscienza” non per “disposizione di legge”.
Men che meno se la disposizione non esiste.

È ora che i cittadini si sveglino perché la costrizione del medico si ripercuote infine sulla loro salute.
Vaccini vogliamo verità.
E libertà."

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa - 4 Anni 6 Mesi fa #33317 da gato
Risposta da gato al topic Vaccini e bambini: che fare?
Non so se conoscete i filmati con la deposizione del dr. Stanley Plotkin del gennaio 2018.
Il dr in questione ha svilupato il vaccino per la rosolia (insieme al dr. Paul Offit), componente del attuale trivalente MPR (morbillo-rosolia-parotite). I filmati si trovano sul sito della Corelva .
Sono 9 filmati da 45 minuti ciascuno con i sottotitoli in italiano. Ci ho messo quasi una settimana per guardarli, ma credetemi che vale verramente la pena. Diciamo che i filmati 6 e 7 sono da guardare assolutamente. Avevo sentito Montanari quando diceva che i vaccini sono stati testati per dei giorni, senza gruppo di controllo con placebo, oppure usando come placebo l'alluminio oppure un vaccino già in commercio. Pensavo che sta esagerando, ma purtoppo non stava esagerando. Consiglio a tutti di guardare almeno i filmati 6 e 7, e chi ha abbastanza pazienza (o motivi) di guardarli tutti.
Ultima Modifica 4 Anni 6 Mesi fa da gato.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #33423 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini e bambini: che fare?
Non ci state eliminando ci state moltiplicando
www.facebook.com/permalink.php?story_fbi...1&id=158974298109784

Ai genitori, alle famiglie, a tutti noi che combattiamo per la libertà di scelta.

Si chiude un altro anno, la legge 119 è tuttora in vigore e tanti bambini sono stati esclusi dai servizi educativi per l’infanzia.
Vorremmo fermarci un momento per ricordare la strada percorsa durante questo anno e per guardare avanti, cercando insieme nuova energia da infondere nell’unica direzione percorribile, quella per la libertà di scelta.

L’ultimo anno, come i due precedenti, è stato faticoso: il governo Lega + M5S ci ha fatto momentaneamente pensare che le cose potessero cambiare, ci siamo spesi per dialogare, chiedere un confronto, rivendicare i cambiamenti promessi, e il nostro sforzo è sfociato nella manifestazione dell’8 maggio a Roma (e prima ancora del 23 marzo a Torino), quando migliaia di persone si sono riunite in piazza Montecitorio a chiedere che la politica rispettasse le promesse fatte, ripristinando la libertà di scelta che è fondamento di qualsiasi Paese che voglia considerarsi civile.

Come ogni altra volta la presenza in piazza dei cittadini è stata volutamente oscurata dai media, ma nel Palazzo ci hanno sentiti e sanno perfettamente che ci siamo e che non arretreremo mai.

In gennaio in Emilia Romagna i cittadini hanno deciso di impegnarsi in politica, fondando il Movimento 3V, il cui scopo è portare luce dove attualmente esiste soltanto negazione.

Corvelva ha portato avanti ulteriormente, tra molte altre iniziative, le analisi dei vaccini e per questo lavoro così importante è stata premiata da EFVV (European Forum for Vaccine Vigilance) come associazione più meritevole per l’anno in corso.
E ha portato in Italia Andrew Wakefield, medico simbolo della negazione del danno da vaccino e dell’accanimento contro i medici che osano ragionare sulla base della loro esperienza clinica ammettendo che vi sono fondate ragioni per dubitare del dogma vaccinista.

I nostri gruppi e comitati territoriali hanno lavorato incessantemente per aiutare quante più famiglie potevano ad affrontare le esclusioni, ad evitarle quando possibile, a trovare un’alternativa praticabile e a non perdere la speranza.
Sono stati organizzati eventi informativi, momenti fondamentali di aggregazione e di confronto: Primum Non Nocere, replicato a Torre Canne (Brindisi), Bologna e Alessandria, eventi a Firenze, a Rimini, a Senigallia (Ancona) tra gli altri, e molti ancora ne verranno, perché nessuno di noi ha intenzione di fermarsi.

Il Governo nel frattempo è cambiato, togliendoci le poche speranze che la politica in Italia potesse in qualche modo essere risolutiva per questa battaglia.

Peraltro, siamo tutti perfettamente consapevoli che la partita non si gioca a livello nazionale: i fili di questo teatrino vaccinale sono tirati dall’alto, ben al di sopra dei burattini che siedono nel Parlamento di Roma.

Vorremmo ricordare che le raccomandazioni sull’utilizzo dei vaccini arrivano dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che certamente non agisce per filantropia: i finanziamenti privati rappresentano ormai oltre i tre quarti del patrimonio dell’OMS e la gran parte di essi è vincolata nel suo utilizzo, è cioè il finanziatore a determinare in che modo l’OMS dovrà investire quel denaro.
Il denaro che l’OMS utilizza per promuovere le campagne vaccinali e per ideare i piani di vaccinazione a livello mondiale arriva da fonti ben note, e tutte hanno grandi interessi economici nell’industria dei vaccini: Bill & Melinda Gates Foundation, GAVI Alliance, GlaxoSmithKline, Novartis, Merk, Sanofi Pasteur, Sanofi Aventis. Il programma OMS denominato “Vaccine Preventable Diseases” è sostanzialmente finanziato dalla GAVI Alliance, dal Governo degli Stati Uniti d’America e dalla Bill & Melinda Gates Foundation. La Gates Foundation possiede (al 2002) quasi 205 milioni di dollari in azioni del comparto farmaceutico.

Il progetto di imporre vaccini sempre e comunque è costruito sul denaro ed è evidentemente un disegno globale.
L’attuale scenario è destinato a peggiorare ulteriormente, secondo la Global Health Security Agenda dei prossimi anni.

Non vogliono arrivare solo ai bambini, come già abbiamo potuto toccare con mano visto l’estendersi delle raccomandazioni e della pressione psicologica e mediatica sulle donne incinte (DTaP) e su tutta la popolazione (antiinfluenzale).

I progetti che l’OMS intende portare avanti prevedono di arrivare a ciascuno di noi, nessuno escluso, sono pronti a tutto per piegarci.

Tutto questo non deve però spaventarci, ma anzi rinnovarci nella nostra determinazione: la buona notizia in questo scenario allarmante è che noi non ci arrenderemo mai nonostante tutte le loro pressioni.

Ci troveranno sempre qui, pronti a lottare e fieri di essere il baluardo tra loro e i nostri figli.

Loro ci temono, al punto di averci inseriti tra le dieci principali minacce per la salute globale.
Il nostro compito è ampliare la base e far capire anche a chi oggi ci considera visionari e pericolosi che il diritto all’autodeterminazione, costituzionalmente garantito, è inviolabile e che lo Stato non può e non deve entrare nelle scelte personali di ciascuno di noi.

La deriva autoritaria sui vaccini, se non siamo disposti a fermarla combattendo compatti, diventerà ben presto un precedente per invadere altri campi che riguardano l’educazione, l’alimentazione e la scelta delle cure cui sottoporsi.

La battaglia si gioca in ogni Paese del mondo, abbiamo vissuto molte sconfitte ma ci sono state anche vittorie: in Wisconsin, Oregon e altri Stati in USA la legge per togliere le esenzioni religiose è stata bocciata clamorosamente, perché ci sono Senatori che ritengono sia sbagliato limitare la scelta dei genitori.

Lo stesso è accaduto nella più vicina Slovacchia.

Nel gennaio 2018 Stanley Plotkin, il medico statunitense considerato il più grande esperto mondiale di vaccini, consulente delle case farmaceutiche e autore di un libro di riferimento per i vaccinisti, è stato inchiodato alla sbarra da Aaron Siri, splendido avvocato di grande preparazione, durante una causa legale tra genitori in disaccordo sul vaccinare o meno la propria figlia.

Siri lo ha interrogato per otto lunghe ore, ore in cui Plotkin ha dovuto ammettere in più occasioni che le vaccinazioni non sono affatto sicure ed efficaci come vogliono farci credere.
E ha ammesso in un paper, pubblicato lo scorso novembre sul Journal of Infectious Diseases, che anche il vaccino MPR non è efficace al 100% e non garantisce copertura alla popolazione.
A novembre si è tenuto un importante evento in Israele, a Tel Aviv, dove abbiamo potuto incontrare e conoscere persone di altissima levatura che come noi ogni singolo giorno spendono energia e lavoro per vincere e ristabilire la libertà.

Siamo entrati in una rete di collaborazione internazionale che porterà a nuovi importanti eventi nel 2020.

Per fare tutto questo, per non cedere, per guardare avanti con grande speranza, serve la presenza di ciascuno di noi.
Non possiamo permetterci di stancarci, di cedere, di pensare che sarà qualcun altro ad occuparsi della lotta.
Non possiamo delegare, non ci è concesso lasciar andare neppure una opportunità per far sentire la nostra voce.
E noi stessi che firmiamo questo messaggio abbiamo bisogno di voi: dell’energia, dell’entusiasmo, della forza che ciascuno può mettere in questa causa.
Soltanto restando gli uni accanto agli altri tutto ciò può trasformarsi in un’onda inarrestabile che travolgerà il loro castello di bugie.
Abbiamo bisogno della partecipazione di tutti, nessuno escluso.

A rivederci nel prossimo anno, più che mai fermi a difesa dei nostri diritti inviolabili.
Buon anno a tutti.

Comitato Libertà di Scelta
ADER Salute e Libertà
Cittadini liberi consapevoli Puglia
Clisvap
C.Li.Va Toscana
Colibrì Puglia
Corvelva
Genitori del No Obbligo Lombardia
GruppiUniti.it
Libera Scelta Alessandria
Libero x tutti – Forlì
No Obbligo Piemonte

31 dicembre 2019





scontent-fco1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/81...22829d6c&oe=5E9E108F
I seguenti utenti hanno detto grazie : fumeo17

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #33433 da madyari
Risposta da madyari al topic Vaccini e bambini: che fare?
Viste tutte e 9 le ore complete di deposizione.

Divertenti ed educative.

Mi sono gongolato per ore dopo averle guardate...

Gli hanno spezzato la schiena e ha fatto delle figure da idiota quel Plotkin, che penso mai nessuno ci riproverà a fare lo sborone sulla pelle dei figli altrui.

"Per ogni problema ci sono sempre tre soluzioni:
la mia soluzione
la tua soluzione
e la soluzione giusta."

Platone

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 5 Mesi fa #34766 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini e bambini: che fare?
Se la televisione italiana trasmettesse questo documentario, dando spazio anche ad un libero contradditorio per poter approfondire in “scienza e coscienza” le tematiche che riguardano la produzione e commercializzazione dei vaccini, con il fine di porre in risalto i limiti ed i rischi insiti in un cartello monopolistico privato di progettazione e produzione, senza la possibilità di controllo e critica.

“Hilary Koprowski è morto l'11 aprile 2013 e si è portato nella tomba uno dei più inquietanti segreti della storia della medicina raccontati in questo documentario shock, frutto di una meticolosa ricerca molto ben documentata dalla TV Svizzera Italiana.

E' anche un'ulteriore occasione per capire qualcosa di più sui vaccini, perché l'idea che proprio un vaccino antipolio sia stato la causa del trasferimento del virus da animale a uomo è davvero sconcertante.

Anche se si può tranquillamente affermare che non rimangono molti dubbi circa l'origine di questa epidemia, la risposta è ben diversa da quella che ci è stata sempre venduta”



Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 4 Mesi fa #34820 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini e bambini: che fare?
Segnalo un interessante video con una approfondimento della dottoressa Loretta Bolgan in merito alla composizione dei vaccini.

Da notare come, agli organi ufficiali, della sicurezza dei vaccini importi veramente poco…



Come è fatto un vaccino? con la dr.ssa Loretta Bolgan
www.facebook.com/corvelva/videos/vb.1315...1275/?type=3&theater

Serata di approfondimento sulla composizione dei vaccini attualmente in uso, modalità di produzione, registrazione e autorizzazione dei vaccini destinati all'uso umano.

Quali sono gli ingredienti principali dei vaccini?
Quali le loro caratteristiche?
Da questi dati partiremo per analizzare anche i potenziali meccanismi delle reazioni avverse.


Per seguire il video anche con le slide ….

Slide
drive.google.com/file/d/15s6S8jLS4fmqIXd-sB_gD9r6tHofcYuI/view
I seguenti utenti hanno detto grazie : Olivieri

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.467 secondi
Powered by Forum Kunena