Il bene il male, armonia e disarmonia.

Di più
1 Anno 1 Mese fa #51094 da Volano49
FLOR:--- "Io certe cose le ho sperimentate, quindi so come funzionano. Altrimenti proprio non parlo delle cose che non so"
:::::::........
Ciao Flor, mi ero ripromesso di NON intervenire più, soppesando l'inutilità del farlo, ma questa tua frase mi invoglia a dire ancora due cosucce, appunto in considerazione che affermi che "CERTE COSE LE HO SPERIMENTATE, QUINDI SO COME FUNZIONANO". Ora, se, come dici, hai oggettivamente (ma anche solo SOGGETTIVAMENTE va bene) constatato che esiste una energia ESTERNA (perdona il maiuscolo) all'uomo, va da sè che l'uomo NON ha in sè la proprietà di crearla questa doppia polarità, ma, al MASSIMO, di TRASFERIRE questa energia vitale nella sua forma più pura (o meno pura...). Questo convincimento (che non pretendono d'essere verità assolute) l'ho tratto da oltre 20 anni di sedute medianiche, incluse le dimostrazioni che ho avuto in prima persona tramite l'energia Reiki, avendo io di questa il livello di master (metodo Usui). Appunto, dicevo, se anche tu hai avuto davvero esperienza fattiva, dell'esistenza di questa energia esterna, (positiva/negativa) non vedo come puoi ancora attribuire alle potenzialità umane di creare il male, come se questo, in realtà, non provenisse dalle profondità dello spazio/tempo.

Il perchè l'uomo non abbia mai creato il male ma lo abbia "solo" subito e di riflesso lo faccia subire, oltre ai suoi simili, all'intera natura, l'ho da par mio già spiegato, tu stessa in una sola frase hai condensato il mio asserire. Provo a mescolare il mazzo per rendere più comprensibile ciò che intendo: quando lo spirito si incarna, il bene/male sono incidenze NECESSARIE. Quando egli si incarna la sua libertà di Spirito si riduce notevolmente e si riduce entro i limiti delle SCELTE che si è posto. Lo Spirito, e quindi l'anima (per usare un termine più facilmente comprensibile), praticamente decide un gruppo di esperienze da fare e rinnova la sua intelligenza nell'ambito di QUESTE esperienze.

In soldoni, la libertà dello Spirito viene ad essere confinata in funzione di tutte le esperienze scelte, salvo certi limiti di superabilità. Egli dunque si riduce alquanto (per ciò che mi consta ovviamente), in quanto una volta incarnato, non ha PIU' la possibilità di poter allargare, dilatare tutta la sua intelligenza, sconfinando o comunque anche restando nell'orbita della sua evoluzione. Quello che voglio dire e CONFERMARE da par mio, è che lo stesso Spirito, pur nella sua grandezza, si riduce in proporzione, in relazione alle esperienze (vedi BENE e/o MALE) che viene a scegliere in Terra tramite la carnalità dell'uomo. Cara Amica, il "programma" che sta a monte dell'uomo è così vasto che solo pensare che l'uomo ne abbia dato l'inizio è del tutto fuori luogo, limitato solo dalla superbia di poterlo fare.
Un abbraccio, del tutto amicale s'intende... mia moglie ogni tanto sorride sulle quintalate di mie battutine all'olio d'oliva, ma non si sa mai... Scherzo.

@@ Una stretta di mano ad Epaminonda
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
1 Anno 1 Mese fa - 1 Anno 1 Mese fa #51095 da TheNecrons
@Flor:

/Mi sto chiedendo, se c'è un'utilià pragmatica, funzionale in questo...o se è solo un discorso erudita?/

Certo che ha una utilita', sono solo 11 pagine che lo dico, piu' da  6 anni qui su LC...., mi pare ovvio che abbia un impatto "concreto", perche' io non faccio "discorsi eruditi", Io certe cose le ho sperimentate, quindi so come funzionano. Altrimenti proprio non parlo delle cose che non so, ho la decenza di tacere


Okay, ma quale sarebbe questa utilità pragmatica?
Se ci fosse veramente un'utilità pragmatica, e se tu dichiari di conoscerla, allora dovresi conoscerla appunto, e saperla spiegare. Per me, pragmatico vuol dire questo...una cosa pragmatica non può essere vaga, anzi di solito le cose pragmatiche sono sotto i nostri occhi, per definizione (che poi riusciamo a vederle, è un'altra cosa).

Per "alzare il livello", ho bisogno di conoscere queste presunte entità maligne? Se non le conosco, non posso? Se sì, come...perchè?

Perché secondo la mia visione di cos'è il male, è di quale sia la strada per eliminarlo, non c'è minimamente bisogno di conoscere queste "entità" (se esistono), perché per me, il percorso (di coltivazione personale), esiste già al di fuori di loro, loro non fanno parte della strada, non sono un tassello del puzzle. Quindi, se esistono o meno, se le conosco o meno, frega un cazzo, basta che seguo l'Armonia e spariscono, in tutti casi.
Ed è questa la cosa che trovo bella del percorso: è semplice (non vuol dire facile), naturale, alla portata di tutti.
​​​​​Sembra veramente, la strada che Dio ha creato per noi: Dio non ha creato un enigma, sarebbe sadico.
​​Ci ha semplicemente mostrato due strade: seguire l'onestà, ossia seguire la natura delle cose (pragmaticità); o seguire la pigrizia e la voglia di ottenere vantaggi rapidi, a scapito del futuro.
 
Ultima Modifica 1 Anno 1 Mese fa da TheNecrons.
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
1 Anno 1 Mese fa #51096 da Bodhi

invisibile ha scritto: Bodhi

Ma, da ignorante, mi chiedo: come è possibile verificarne l'esattezza? Anche la teoria o i pensieri che posso percepire come i più verosimili, alla fine mi richiedono un atto di fede.

La fede è una cosa essenziale per varie cose, per esempio alzarsi da una sedia o cercare Dio.
Per il resto così non so a che ti riferisci, se spieghi meglio magari posso dirti come la vedo.
Per quanto riguarda i concetti che ho esposto si possono verificare con una attenta osservazione del mondo, è tutto alla luce del sole, non esiste nessun mistero.

Ciao, mi riferivo al fatto che tutto ciò che attiene al metafisico, al di fuori dei nostri cinque sensi, è difficile da sperimentare e da provare. Quindi possiamo sviluppare delle convinzioni o credenze che ci sembrano fondate o verosimili ma è difficile stabilire se poi abbiano un riscontro e le cose stiano realmente così. Devo convincermi e credere, avere fede.
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
1 Anno 1 Mese fa - 1 Anno 1 Mese fa #51097 da flor das aguas
@Volano
Appunto, dicevo, se anche tu hai avuto davvero esperienza fattiva, dell'esistenza di questa energia esterna, (positiva/negativa) non vedo come puoi ancora attribuire alle potenzialità umane di creare il male, come se questo, in realtà, non provenisse dalle profondità dello spazio/tempo.
Ciao Volano, mi fa piacere rileggerti! Di' a tua moglie di non preoccuparsi, sono femmina ammogliata in fase di decadimento fisico. Grazie al cielo mi' marito non parla italiano, quindi non puo' leggere quello che scrivo :D
Si, Dalle mie esperienze, ho tratto che il male e' forza esterna all'uomo, entita' senza forma. Infatti...
non vedo come puoi ancora attribuire alle potenzialità umane di creare il male
... Mai detto. Non ho mai affermato una cosa del genere. Ho detto che l'uomo crea la sua realta', dal momento che la realta' fisica e' una illusione della percezione. Quindi la percezione umana e' in grado di crearsela. Il male come forza esterna agisce da elemento ingannatorio, manipolando la percezione umana.
Se questa forza non fosse stata autorizzata ad entrare, milioni di anni, nel nostro piano fisico, ritengo comunque che l'uomo avrebbe continuato la sua esperienza "illusoria", ma coadiuvato da facolta' intellettive e percettive piu' affini alla sua natura spirituale, che sono state smarrite, e quindi facilmente in grado di contribuire all'armonia universale senza troppi drammi.
Ritengo inoltre vere le teorie che dicono che l'uomo fosse stato modificato geneticamente, sempre per rendere il suo cammino spirituale piu' insidioso.
Siamo secondo me alla fase finale della modifica, quella che attraverso la IA dovrebbe definitivamente chiudere il contatto dell'essere umano con la Coscienza Infinita, perche' credo che il male abbia come obiettivo quello di impedire all'essere umano di ricongiungersi all'Uno e ritornare al Tutto. Se una cosa del genere dovesse protrarsi e rendere l'essere umano incapace di liberarsi, la Legge interverra'. Ma prendetelo con le pinze, sono solo elucubrazioni mie, magari delle fantasie un po' troppo spinte, ma mi piace pensare che funzioni cosi' come ho capito io...
Lo Spirito, e quindi l'anima (per usare un termine più facilmente comprensibile), praticamente decide un gruppo di esperienze da fare e rinnova la sua intelligenza nell'ambito di QUESTE esperienze.
L'esperienza carnale dell'essere umano sarebbe stata comunque soggetta ad una polarita', ma non distorta da un elemento che nella polarita' non partecipa, poiche' ritengo che la perfezione del Cosmo non contempli energia che sia in grao di invertire la Legge. E il male come lo intendo io e' inversione del Principio primo e ultimo in termini Cosmici/Universali.
Questa forza esiste nel suo piano, ma questo piano e' stato aperto dall'essere umano, l'essere umano ha dato l'autorizzazione al male di manifestarsi. Il cosmo segue la Legge, non autorizza il male a interferire.
L'essere umano facendo prevalere la sua parte materiale ha autorizzato il male.

Queste cose che sto dicendo non vogliono essere spacciate per chissa' quali verita'.
Sono frutto di mie riflessioni, esperienze e studi e sono la mia di verita'
Ultima Modifica 1 Anno 1 Mese fa da flor das aguas.
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
1 Anno 1 Mese fa #51098 da invisibile
@flor

Sacrificare i bambini a satana crea uno squilibrio enorme anche a livello energetico, non è l'energia in sé che crea il male ma l'uomo che con le sue facoltà, usate al contrario (anti-umane appunto, ma direi meglio anti-ordine naturale), DECIDE con la sua mente di invertire la direzione.
All'anima dello squilibrio!

Eh si, ho fatto uno degli esempi più estremi di modo che fosse chiaro cosa intendevo. Non capisco il perché  della tua esclamazione.

Sai che mi disse mia sorella all'epoca del coviddu.
Lei e' una fanatica di mascherine, vaccini, estimatrice di burioni e attivissimo, e' atea, materialista, razionalista e tutto il cucuzzaro. Insomma siamo proprio l'opposto.. Certi argomenti proprio non li tocco con lei, non sarebbe proprio fattibile.
Insomma discutevamo, lei credeva nella pandemia e io le dicevo che era una bufala. Mi chiese e perche' lo fanno secondo te? Per questo quello e quest'altro motivo, dissi. Lei, che e' comunque donna intelligente, bene educata, colta, masters e cazzi vari, mi disse: "Non e' possibile, essere umano non potrebbe fare cio', se cosi' fosse vuol dire che e' una razza aliena a governare il mondo" e si mise a ridere... eh, mica c'e' andata tanto lontana...
Questo per dirti che se capisci quello che fanno e vogliono fare, realizzi che essere umano non potrebbe manco solo contemplarle certe cose.
Mente umana non decide certe cose, la mente e' inflenzata, e quell'influenza e' il male.
Le malattie mentali, gli psicopatici schizofrenici anche tossicodipenenti sono influenzati da certe energie.


Io ho detto che le influenze esistono, ma queste non si possono portare come "prova" del fatto che la mente umana non può creare il male. Al contrario sappiamo che nonostante le influenza maligne l'uomo può decidere di non farsi influenzare. Al'inizio del delirio della pandemenza ho visto e sentito, su di me in tutti i sensi, una enorme pressione volta ad influenzarmi per farmi fare delle scelte, come quella di vaccinarmi per esempio, enorme influenza e questo abbiamo visto che è accaduto in tutto il mondo cosiddetto "progredito" (gli africani si sono fatti quattro risate giustamente). Bene io, dopo aver alzato il culetto dalla sedia (metaforicamente) mi sono messo a STUDIARE e ad ESMINARE la questione cercando pareri diversi e, usnado lo SPIRITO CRITICO, sono giunto a SCGLIERE di non vaccinarmi e a mandare a fare in culo chi quelle pressioni/influenze mi aveva mandato.
In questo senso prima dicevo che non siamo poverini sfigati in balia delle influenze ed in questo senso, molte pagine fa, dicevo che basta dire vaffanculo è tutta questa loro grande influenza si scioglie come neve al sole.
Chi non lo fa è perché non lo vuole fare, perché così come l'ho fatto io può farlo chiunque.
Si può comprendere la difficoltà (tutti ne abiamo qualcuna in un modo o in un altro), si può avere comprensione e compassione, ma non si può portare questa cosa delle influenze come evidenza o gustificazione dell'ignavia, questo proprio non si può fare perché non siamo poveri sfigati, siamo esseri umani con enormi facoltà.
In definitiva si tratta della rinuncia ad essre quello che siamo, ovvero al rifiutare le responsabilità, prima di tutto verso noi stessi, che sono implicite nell'esistenza umana.
Come ho detto giorni fa i home (alzando un altro vespaio :-D ), gli scemi non esistono, nasciamo tutti intelligenti, essere scemi è una scelt così come lo è il farsi influenzare. Per i bambini è ovviamente diverso, da da una certa età in poi no, perché siamo esseri umani e chiunque può sviluppare le facoltà e la forza interiore per liberarsi dal male e dalle sua influenza.

C'e' una pianta, mi pare si chiami iboga, che guarisce la dipendenza.
Libera il soggetto da quelle influenze che lo posseggono, e il percorso e' davvero duro, ma efficace al 100%.
Anche l'ayahuasca puo' essere utilizzata per guarire traumi e possessioni, e il viaggio e' senza dubbio piu' dolce.


Consiglio la Meditazione e/o il Tai Chi, molto più efficaci prive di pericoli, al contrario di quanto hai proposto.
L'uso di sostanze di quel tipo è come usare un grimaldello per forzare una serratura che deve essre aperta, e non sono poche le persone che ne rimangono irrimediabilmente danneggiate. Invece la Meditazione (quella vera non i pasticci all'americana) ed il Tai Chi sono pratiche confermate in moltissimi modi, tra cui il tempo, che non possono in nessun modo danneggiare le persone, se fatte seguendo seriamente le regole.

Io le ho viste queste entita' abitano altri piani cosmici, mondi diversi, non sono il parto della nostra mente

Abbiamo già discusso di questo flor, ed ho evidenziato che il fatto che tu dici di averle viste non porta alcunché alla discussione.

Come fa una persona a decidere di sacrificare dei bambini e berne il sangue? Chi lo fa?  Ai vertici della piramide lo fanno tutti. Hanno linee di sangue comuni, discendono da quelli che erano i re, i governanti. Non sono esseri umani.

Io li vedo che hanno due occhi, due braccia e due gambe, certo che sono esseri umani.
Se mi porti una evidenza che non sono umani allora ne possiamo parlare, ma fino ad allora vanno considerati umani, parlo della discussione non delle convinzioni personali.
Come fa una persona a decidere di sacrifiucare i bambini ed a bere il loro sangue? Nello stesso identico modo in cui una persona decide che può passarti davanti alla fila alle poste, ecco come ed in questo TheNecrons ha capito benissimo il punto. Decidendo che lui è più importante di te, che lui può farlo (per i motivi che siano), decidendo che lui può.
Ecco l'essenza del male. Infatti è proprio l'inversione dell'ordine della creazione perché Dio ci ha creati tutti uguali, tutti allo stesso livello (ma ovviamente anche con caratteristiche uniche per ognuno di noi), ma per quanto riguarda l'importanza siamo tutti uguali in quanto siamo tutti esseri umani. Invece queste persone decidono che loro sono più importanti di qualcun altro (mai il contrario chissà come mai). Ecco il male, ecco come l'uomo può decidere di creare il male.
Come può un pilota di aereo sganciare una bomba atomica ed uccidere in un attimo decine di migliaia di persone? Sempre nello stesso idetico modo, ha DECISO che lui è più importante di quelle decine di migliaia di persone. Certo che l'uomo può creare il male, ne abbiamo infiniti esempi, invece, fino ad ora, non abbiamo nemmeno un sngolo esempio di male non creato dall'uomo.
Davvero questa cosa non ti fa riflettere?

La mente di un essere umano non puo' "deciere" di avere comportamenti antiumani, puo' essere indotta, manipolata, ma non decide
Abbiamo un'istinto di  preservazione sopravvivenza della razza umana


Ma abbiamo anche il libero arbitrio e solo noi ce l'abbiamo, tra gli esseri viventi sul  pianeta terra a quanto ci è dato sapere.
Se lasci fuori una parte della realtà allora non vedarai mai la realtà per quello che è ma solo una parte di essa.

La disarmonia è contro il principio divino, non è che "qualcosa nasce da essa", lo è proprio in quanto forza distruttrice senza rigenerazione, perché l'Armonia è la prima legge universale senza la quale nulla può esistere e quindi il suo opposto, la disarmonia, è l'annullamento della creazione.
Si, hai ragione ho espresso male.
Volevo dire che 'armonia e' la trasformazione di due forze opposte quindi se una manca o eccede non puo' creare una forza di inversione del principio unico, soprattutto come parto della mente dell'essere umano.
Le polarita' che coesistono nell'armonia non possono generare tale forza attraverso la mente dell'uomo. Significherebbe che c'e' una falla, qualcosa che comunque, se l'uomo puo' creare, significa che era prevista. Mi spiego? Io non lo credo possibile.


Non sono le polarità in disarmonia che creano il male, è l'uomo che lo fa creando di conseguenza la disarmonia.
Tu non lo credi possibile ma ce l'abbiamo davanti agli occhi tutti i giorni.
Quello che era previsto, a mio avviso, è la facoltà creatrice, non il creare il male, questo l'ha deciso l'uomo tutto da solo di farlo e per la precisone la sua mente.

Io andai in una clinica cinese per l'agopuntura. Soffrivo di allergie croniche  molto serie, il tipo senza che aprissi bocca mi ha guardato gli occhi e le mani e mi ha detto di cosa soffrivo. Una precisione da paranormali!

Si chi è bravo lo fa anche senza toccare, sente il Chi del paziente e questo gli dice tutto quello che vuole sapere.

Ma proprio per questo ritengo che il male proprio non sia una creatura degna dell'uomo,

Concordo, è una cosa tristissima che l'uomo si sia abbassato fino a questo punto.

sti "loro" che ci tengono nell'illusione non sono umani.

Mangiano e cagano come noi flor, sono umani.

Allora portami un esempio di male non crato dall'uomo. Abbiamo infiniti esempi di male creato dall'uomo ma io finora non ne ho visto nemmeno uno creato da qualun altro o d qualcos'altro. Ma deve essere universale e come hai visto la cosa leone-gazzella non lo è perché interpretabile, nel senso che non puoi dimmostrare la tua idea, che quello è anti-armonico.
Invisibile io non posso dimostrare niente, la legge della natura che io ritengo essere disarmonica e' uno spunto di riflessione, per te non e' cosi', ma ti sfido a dimostrarmelo, allora, che volemo fa, un duello?

Non ho capito quale sarebbe "la legge della natura che tu ritieni essere disarmonica".

Perche' ti avverto che io sono stata campionessa di scherma (spada) a squadre, livello interregionale, mica cazzi:D

Ah ecco, si spiega la combattività :-D

Poi, lo voi pure universale... me cojo@@... se dice a Roma, dai non mi far essere volgare.

Ho già spiegato il perché DEVE esserlo. Non è che "io lo voglio" è che in una discussione in cui si parla di questioni universali certe affermazioni vanno dimostrate, altrimenti vale tutto e niente e, come ho già detto, ognuno dice la sua e tanti saluti.

Viviamo sulla terra, vediamo solo quello che percepiamo coi nostri sensi. Io altri piani li ho sperimentati, ma questo non serve a confutare niente a nessuno

Ed io questo non l'ho mai contestato, se ci hai fatto caso... ma se parli di principi universali e li usi per cercare di confutare quanto dice un altra persona, allora è assolutamente necesario portare evidenze anche solo logiche sono già qualcosa, sennò uno (a caso :-D ) arriva e dice che le polarità sono bene e male e che quindi quanto espongo è sbagliato, e basta. Non risponde alle argmentazioni, non risponde manco alle domande più basilari, va bene fare così secondo te? Eh no, a quel punto deve dimostrare che è così, dirlo non basta, non basta minimamente perché allora hanno tutti ragione e tutti torto, a seconda di cosa, esattamente?
Se si parla di leggi, principi, realtà universali dire come stanno le cose e basta rimane solo ed esclusivamente una personale e soggettiva opinione, credenza, visione (chiamala come ti pare), che va rispettata in quanto tale ma non ha nessun valore universale e di conseguenza la discussione si arena.
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
1 Anno 1 Mese fa - 1 Anno 1 Mese fa #51099 da invisibile
@Bodhi

Ciao, mi riferivo al fatto che tutto ciò che attiene al metafisico, al di fuori dei nostri cinque sensi, è difficile da sperimentare e da provare. Quindi possiamo sviluppare delle convinzioni o credenze che ci sembrano fondate o verosimili ma è difficile stabilire se poi abbiano un riscontro e le cose stiano realmente così. Devo convincermi e credere, avere fede.

Scusa ma allora perché hai scelto quel nickname? :-)

Tornado seri, non è difficile, non nel senso in cui l'hai detta. Risulta difficile perché partiamo con un "handicap". Per i bambini piccoli non è affatto difficile, loro vivono costantemente passando da un "mondo" ad un altro, è la cosa più naturale che c'è per l'essere umano, è proprio una cosa normalissima perché è così che siamo creati.
Poi arriva "l'educazione", ovvero la violenza inaudita, la crudeltà più terribile per questo essere magico, divino, di quelli che sanno come il bambino deve essere e cosa deve fare e cosa no e così lo Spirito del bambino viene compresso fino a diventare come una pallina minuscola nascosta da qualche parte dentro di lui ed ormai incapace di manifestarsi, perché "l'educazione" ha fatto prendere alla sua mente il totale dominio del suo essere.
Gli uomini che consideriamo "straordinari" non sono affatto straordinari, sono normali, siamo noi che siamo combinati male perché ci hanno usato questa violenza inaudita e crudele oltre ogni comprensione. Questi "uommini straordinari" hanno, per qualche ragione, conservato almeno in parte la loro integrità, la loro vera natura ed ecco "Leonardo da Vinci".
Ecco uno dei significati della famosa frase di Gesù sul diventare come i bambini per entrare nel regno dei cieli.
Le pratiche spirituali come il Tai Chi e la Meditazione, quelle vere e genuine, sono stare create da Maestri illuminati per aiutare le persone a ristabilire il loro essere, la loro integrità e coì far rifiorire le loro facoltà naturali. Funziona, se si è seri.
Quindi non è che è difficile da "sperimentare e da provare" in sé, è difficile perché partiamo con questo handicap.
Eco una delle cose dove la fede può aiutare, e molto, perché sostiene la persona nel percorso per ritrovare la proprioa integrità e quindi il proprio equilibrio. Ma se si è seri e determinati delle conferme, delle esperienze, arrivano ed anche molto presto,ocsa che ovviamente aiuta a continuare il proprio percorso spirituale.
Poi va deto che la vita è difficile, proprio per definizione per così dire, perché il seme che deve tirare fuori il germoglio deve fare una cosa difficile in quanto cambia, trasforma sé stesso e deve anche trovare un nuovo equlibrio, perché a quel punto non è più un seme, è un seme con un germoglio, cioè una "cosa" molto diversa. La vita è difficile ma solo a fasi, non sempre 24/24 perché non c'è nessuna crudeltà nel disegno divino, tutto ha i suoi ritmi di attività e riposo, altrenanza di stati con predominanza Ying e poi Yang ed ogni "entità" ha i suoi, basta che non arrivano i pazzi scatenati a dirti che devi fare l'avvocato per forza, ed allora sei nei guai.
Una delle cose più belle che hanno queste pratiche spirituali è che ristabiliscono l'equilibrio e l'ntegrità in modo nalturale, quindi con dolcezza, estrema dolcezza e tempo, il "tuo tempo" (e per ognuno è diverso) perché è così che tutta la vita si manifesta. La prima regola della vita è la dolcezza e quindi queste pratiche seguono la realtà della vita, della Natura, dell'Armonia.
Non è un caso che "Tao" significa "il Tutto" ma anche "La Via", "via" nel senso di "via universale", naturale, la Via " che percorre ogni "entità" esistente perché è il percorso in accordo con l'Armonia che è alla base di tutto ciò che esiste.

 
Ultima Modifica 1 Anno 1 Mese fa da invisibile.
L\'Argomento è stato bloccato.
Tempo creazione pagina: 0.379 secondi
Powered by Forum Kunena