Come funziona Facebook?

Di più
8 Anni 2 Mesi fa - 8 Anni 2 Mesi fa #4288 da Regom
Risposta da Regom al topic Come funziona Facebook?

igork58 ha scritto:

Regom ha scritto: Mi permetto di suggerire anche in questo Thread la visione di un documentario che aiuta a capire non solo come funziona FB, ma anche cosa si nasconde dietro gli accetto, i submit , gli accept e gli OK che ci si presentano costantemente durante la navigazione e gli accessi a mail, social, siti etc...

Sempre riguardo l'informazione, e in che modo il potere ci controlli, vi suggerisco un altro documentario meritevole di esser visto, anche perché chiarisce bene alcuni aspetti della Rete: Terms and conditions may apply:

Cosa si nasconde veramente tra le righe dei termini e delle condizioni da accettare prima di aprire un account su un social network o scaricare un’applicazione? Lo rivela questa inchiesta che, attraverso esempi inquietanti e casi esilaranti, svela ciò che governi e aziende fanno con le informazioni “personali” degli utenti. Qualsiasi siano le impostazioni di privacy, i dati vengono raccolti e i comportamenti online registrati, mettendo seriamente a rischio il futuro delle libertà civili, come conferma il recente caso Snowden. Clic dopo clic, stiamo entrando in uno stato di sorveglianza costante.


Ma il titolo del primo documentario??


Igork58, mi sono espresso male e ho incollato un mio precedente post (in effetti, rileggendomi sembra che mi riferisca a due documentari differenti), ma in realtà mi riferivo solo al documentario Terms and conditions may apply.
Però, visto che ci sono, segnalo un altro documentario interessante (che avevo già citato in nel thread sulla guerra alla droga), che mette in risalto come i diritti alla privacy digitale vengano calpestati durante le indagini (in questo documentario il focus è sugli Stati Uniti): Deep Web.
A partire dall’arresto di Ross William Ulbricht, il trentenne fondatore di Silk Road, mostra le menti che si nascondono nel deep web e mette in discussione i diritti di un individuo sulla libertà in rete. Il film documentario, la cui uscita in Italia è prevista nel 2016, getta luce sulla darknet e mostra le interviste esclusive ai genitori di Ulbricht, Lyn e Kirk che, per forza di cose, sono diventati pubblici sostenitori dei diritti digitali.

Remixing is for talentless pussies who don't know how to tune a drum or point a microphone. (Steve Albini)
Ultima Modifica 8 Anni 2 Mesi fa da Regom.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 2 Mesi fa - 8 Anni 2 Mesi fa #4289 da igork58
Risposta da igork58 al topic Come funziona Facebook?
@Regom

Ok grazie x i titoli. Me li vedo appena molla il vento.
Interessante era anche quello consigliato, mi sembra da Gnaffetto, dell'informatico americano Snowden,
Ultima Modifica 8 Anni 2 Mesi fa da igork58.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 2 Mesi fa #4290 da Anteater
Risposta da Anteater al topic Come funziona Facebook?

Il No-Berlusconi Day ha portato a Roma circa 1 milione e 200 mila persone, senza alcun patrocinio partitico o del M5S, organizzato totalmente su facebook

Il referendum sul nucleare e sull'acqua pubblica sono praticamente nati e cresciuti su facebook

Lo stesso M5S rimane a galla perché su FB si può discutere dei loro articoli senza quelle censure che sul sito di Beppe Grillo sono storicamente state sempre molto attive (il termine SIGNORAGGIO era motivo di ban, così come SCIE CHIMICHE)
Io ho provato a criticare volutamente Alessandro Di Battista, e mi ha risposto lui in persona, tanto per dire.

Anche alcune mobilitazioni dei Forconi o dei No-Tav (non locali, ma italiane) sono partite e cresciute su FB


Il no Berlusconi Day? Lascia il suo corso..è morto per le puttanelle....
Referendum sull'acqua? Visti i risultati...
..il Di Battista in persona...eccellenza!..
..poi ci son i forconi..e poi paglia bagnata...

Se questo non è riempire un vuoto...nutile...

E' semplicemente uno strumento, ed è semplicemente il futuro. Viene snobbato adesso da voi esattamente come veniva snobbato internet agli inizi, così come i cellulari, e così come ogni singola tecnologia che poi ci ha migliorato la vita.


Della serie...il ritorno del vinile..

Certo, i cellulari, che fino a dieci anni fa, era impensabile in mano ad un'11enne! Arriva Lui...a beatificarli...SAR permettendo! Pazzesco...!

Internet agli inizi era merda militare per bypassare censimenti, concorsi a premi....e schedare meglio il popolo, la prudenza e la "libertà" di internet, fu immessa e pompata dai media insistentemente in quegli anni ..per evitare critiche dai sessantottini che certamente vedevano internet come un calar le braghe...il dopo Reagan! e ritorno al futuro...Parlar di opportunità...parlando di un ghetto STRAcontrollato, e "umiliare" chi ha avuto culo/pigrizia di non iscriversi, è alquanto bizzarro per chi in fondo ha l'intelligenza di comprendere che fare esperienze diverse, ed ha un contatto su LC ..poi si può confrontare l'efficienza e le priorità!

Slobbysta Ante◆Ater (prima dell'oscurità)

La speranza e la preghiera sono un chiedere...MEGLIO INVECE DARE! ...Slobbysta

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 2 Mesi fa #4291 da IoCogito
Risposta da IoCogito al topic Come funziona Facebook?

Sertes ha scritto: E' semplicemente uno strumento, ed è semplicemente il futuro. Viene snobbato adesso da voi esattamente come veniva snobbato internet agli inizi, così come i cellulari, e così come ogni singola tecnologia che poi ci ha migliorato la vita.


Non posto quasi mai sul forum ma quando leggo baggianate come quelle scritte qui sopra mi sento in dovere di farlo.

A differenza di quello che pensi i social network sono uno "strumento" (così come li chiami tu) che non è nato ieri ma è nato a braccetto con internet. Quelli che oggi sono FB, twitter e instagram una volta erano la rete IRC, MSN messenger e yahoo. La grossa differenza è che se prima potevi rimanere un utente anonimo e al massimo potevano risalire a te tramite il tuo indirizzio IP, oggigiorno con le nuove tecnologie sei costretto a dare in continuazione i tuoi dati personali. Numero di telefono incluso sia chiaro.

La frase che mi disgusta di più tuttavia è l'ultima. Io non sono qui a promuovere un dibattito se si stava meglio prima dell'era tecnologica o dopo.
Sono qui solo per dire che vista la nostra storia millenaria è assolutamente precoce dare un giudizio obbiettivo a riguardo.

Della serie... ne parleremo fra 50 anni se veramente la tecnologia ci ha migliorato la vita o se invece ci ha portato distanti dalla nostra natura riducendoci ad un branco di imbecilli.

Aggiungo anche che internet era sbobbato dalle masse inizialmente perché non era facile essere connessi come lo è oggi. Le connessioni lente e la mancanza di competenze sono state colmate con una velocità sbalorditiva.
Oggi potete vederli anche voi i pensionati che leggono sul tablet.
Stessa cosa per i cellulari, ricordo che nel mio paese nel 1996 non c'era nemmeno la copertura per il cellulare. Sembra preistoria ma sono passati appena 20 anni.

Sia chiaro che io sono il primo a dire che secondo me internet ci ha migliorato la vita, ci ha fornito un nuovo modo di comunicare e soprattutto ti permette di approfondire la tua conoscenza come nessun altro stumento ad ora inventato.
Il problema è che per noi internet è un'invenzione inglobata all'interno di un modus operandi che ormai non esiste più. Se nasci oggi nell'anno 2016 hai a che fare con internet da quando hai 5 anni (se non prima considerando anche la maniera passiva delle onde wi-fi ecc...), questa è una grossissima differenza. Ci sono scuole che non insegnano nemmeno più a scrivere in corsivo, quanto mancherà prima della rimozione dei libri cartacei e della totale dipendenza tecnologica?

I problemi più evidenti per me sono quelli relazionali. Internet ci ha portato inevitabilmente a relazionarci ad una macchina per gran parte della nostra giornata. Io trovo divertente osservare le persone in giro per le strade delle metropoli. Tutti parlano da soli (se non fosse per l'auricolare), anche nei bar, caffè e simili la maggior parte della gente sta scrivendo ad un computer o sta guardando il suo smartphone.
L'unico modo per conoscere una nuova persona per la stragrande maggioranza dei giovani è conoscerla su internet tramite i social network.

Insomma è davvero tutto oro che cola?
I seguenti utenti hanno detto grazie : Canguro

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 2 Mesi fa #4292 da igork58
Risposta da igork58 al topic Come funziona Facebook?
@sertes

E' semplicemente uno strumento, ed è semplicemente il futuro. Viene snobbato adesso da voi esattamente come veniva snobbato internet agli inizi, così come i cellulari, e così come ogni singola tecnologia che poi ci ha migliorato la vita.


Mi piacerebbe saper in che maniera dovrebbe migliorar la vita sto famoso social.
Puoi far qualche esempio o dire in cosa consisterebbe questa miglioria??
I seguenti utenti hanno detto grazie : Canguro

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
8 Anni 2 Mesi fa #4293 da Alimento
Risposta da Alimento al topic Come funziona Facebook?
In rete si trova di tutto, ci sono cose utili come potrebbe anche portarci fuori strada, sta a noi scegliere da che parte stare, molta gente si sono svegliate tramite internet, molti hanno avuto il lavoro tramite internet ma c'è anche chi è rimasto intrappolato, praticamente in rete c'è di tutto, e sta a noi scegliere tra il bene e il male.

…………………………………………...

Vi diciamo questo riguardo a tutti i messaggi che vi capita di leggere su Internet : siate vigili, su Internet c'è di tutto, il buono come il cattivo, perché lì si esprimono sia la Luce che l'ombra.

Fonte:
ducielalaterre.org/fichiers/divers/les_m...nternet_E6a___IT.php

Amare Dio per tornare a casa con Dio
librolettura.altervista.org/
......................
Per capire meglio questi miei scritti si consiglia di iniziare dall'inizio in modo di evitare le stesse domande
www.luogocomune.net/LC/forum/miracoli-e-...nare-al-padre-dovete


Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.501 secondi
Powered by Forum Kunena