Le Contrails sono persistenti? Pt 1 di 2

Di più
5 Anni 4 Mesi fa #27001 da Tavernello Acido
Le Contrails sono persistenti?

Premessa
Questo è il primo di una piccola serie di thread che vorrei aprire a intervalli di tempo abbastanza distanti per cercare almeno di rispondere alla questione scie chimiche. Fino a qualche tempo credevo anche io alle scie chimiche, ma essendomi appassionato molto di aviazione arrivando al punto di essere intenzionato in futuro a prendere qualche licenza di volo, mi sono accorto delle totali impossibilità pratiche che circondano la questione, e approfondendo l'argomento mi sono dovuto ricredere completamente, fino a doverla oggi giudicare come una grossa panzana.
Preciso ai miei futuri detrattori che mi daranno del “disinformatore”, che non sono un Debunker, anzi alcune "questioni" mi puzzano molto mentre per altre posso dire di essere estremamente convinto della cospirazione, e che sono Luogocomunista (assiduo ma passivo) solo da pochi anni.
*IMPORTANTE*:
TUTTO QUELLO CHE DIRÒ E CERCHERÒ DI DIMOSTRARE È RIFERITO ALL'IDEA CHE IL TRAFFICO CIVILE SPRUZZI MERDA NEL CIELO. NON HO LA PIÙ PALLIDA IDEA DI QUELLO CHE ACCADA NEL MONDO DELL' AREONAUTICA MILITARE, O DI QUELLO CHE FACCIANO I SIGNORI IN DIVISA.
Parte 1= spiegazione teorica, Parte 2= evidenza fotografica, Parte 3=documentazione storica di persistenza, Parte 4= perché abbiamo più scie persistenti?

Si doveva trattare di un post unico, ma dopo aver parlato con Massimo per motivi di lunghezza e ordine si è deciso di dividerlo in più thread e non pubblicare il resto finché la discussione non si sarà esaurita.
Spiegazione Teorica (PARTE 1)

La prima cosa che si apprende quando ci si affaccia all'argomento, è la differenza tra Contrails e Chemtrails. La quasi totalità dei cospirazionisti distingue a vista le une dalle altre facendo notare come le prime si dissolvono immediatamente o al massimo in 3-4 minuti, mentre le seconde persistono per molto tempo (anche diverse ore) e in certi casi al punto tale da creare una coltre di nubi che rimangono poi in cielo. Le scie di condensa non sarebbero infatti un fenomeno così frequente, tanto che non sono nemmeno citate nelle vecchie enciclopedie e si formano in seguito a una serie di fattori, quali:
-Altitudine > 26,000 ft
-Temperatura < -35/-40°C
-RH > 60-70%
A partire dal 1995/1998 le scie sono diventate persistenti, fenomeno inspiegabile e conseguenza di irrorazione chimica. Non esistono studi o foto di contrails persistenti precedenti a questa data.


Innanzi tutto da cosa è causata la persistenza?
La permanenza di una scia di condensa è dovuta quasi esclusivamente all'umidità dell'aria.
Questo è il grafico di Appleman (che verà perfezionato poi da Schumann), che determina la possibilità di formazione delle scie. È il risultato di uno studio che ancora oggi è uno dei più consultati per sapere se la loro formazione è possibile o meno. Utilizziamo un esempio che è presente nello stesso studio:
[img


Un aereo che vola a 250 Hpa, RH 10%, -55°C. Come si vede dalla foto i due punti suggeriscono che vedremo una scia. Ma sarà permanente o si dissolverà? E soprattutto, come potrebbe mai formarsi una scia se RH è solo del 10%?

Intanto va sfatato che le scie non si possano formare con umidità inferiore del 60/70%. Le scie, vuoi o meno, si formano a qualunque gradiente di umidità, i fattori che influiscono sulla sua comparsa sono innanzi tutto LA TEMPERATURA, e in modo minore abbiamo poi pressione e umidità. Non starò nel dettaglio a spiegare le condizioni di formazione delle scie, ma se siete interessati a capire come funziona il grafico, questo articolo lo spiega molto bene sciemilano.blogspot.com/2009/03/come-ver...-se-esistono-le.html . L'altitudine è un fattore che vale 0, tanto che in alcune zone del mondo si possono formare contrails anche a livello del mare, come in Siberia o ai poli and so on. L'altitudine è un fattore che viene assunto per la zona in cui viviamo, ovvero dove certe condizioni si verificano solo in quota all'incirca degli 8000m, anche se nulla vieta agli aerei di formare Contrail più i giù se le condizioni meteo lo permettono.

Nord canada
[img


Russia
[img


Russia
[img


Russia
[img


Polo Sud
[img


Qualcuno potrebbe ribadire che queste sono chemtrails, e non contrails perché testardo che non si potrebbero formare.
Mi spiace per voi ma questa ipotesi verrà smentita nel mezzo della parte 3, in seguito. Ed inoltre dovrebbe spiegare perché una scia chimica dovrebbe uscire dal motore di un elicottero.

Ma allora da dove viene questo dato così preciso dell'umidità, e come è saltato fuori? Per rispondere a questa domanda dobbiamo tornare al primo quesito che ci eravamo posti. "Ma sarà permanente o svanirà?"
Come abbiamo già detto ad influenzare la persistenza è proprio l'umidità, ed il valore del famoso 60% non è di certo spuntato per magia.

Prendiamo questo grafico che mostra la saturazione del ghiaccio in funzione della temperatura (x) e di RH (y), e tracciamo 3 punti casuali lungo y (A-B-C).
[img


È proprio qui che ci accorgiamo che il famoso 60% circa ritorna, ma assume un valore ben diverso. Dal report della Cornell University del 1961 (ovvero quello dell'ultimo grafico) leggiamo infatti che si avrà la persistenza delle scie con valori superiori a 60-70% RH. Arriviamo quindi alla conclusione che nel caso A la scia NON PERSISTERÀ, ma sarà la classica scia che si forma e subito scompare dietro l'aereo, nel caso C avremo una scia che durerà ore, mentre nel caso B avremo una scia di caratteri intermedi, che probabilmente resterà in cielo forse per un paio di minuti.
In teoria è anche possibile sapere il tempo di permanenza, esistono infatti decine di calcoli più o meno complessi. Faremo un riferimento generico a quelli di un certo K. Gierens in ("Contrails, contrail-cirrus, and ship tracks") 2006

In breve:
-Se le scie si formano sotto il livello di saturazione, allora NON dureranno più a lungo di 2 minuti

-Se siamo sotto, e l'aria è anche molto secca (10% Rh) la scia scomparirà in non meno di 4 secondi, con una sua lunghezza che può variare in base alla V iniziale dell'aereo, ma che in genere si aggira su 1km (minuscola alla nostra prospettiva)

-Nei casi sotto saturazione in cui c'è una massima persistenza, si formano dei vortici in cui i cristalli di ghiaccio rimangono intrappolati. Tali vortici si rompono in onde e anelli dopo circa due minuti e velocemente evaporano.
Esempio:
[img


-Se RH è appena sopra la linea nera gli anelli svaniscono ma rimane una traccia di ghiaccio che persiste (scia secondaria)
Esempio:
[img


-Se infine l'aria è molto umida i vortici sopravvivono e si forma una forte scia che rimarrà nuvola.
I seguenti utenti hanno detto grazie : Primus eccetera, paglia53

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 4 Mesi fa #27002 da Tavernello Acido
Evidenza fotografica (PARTE 2)

Le Contrails persistenti sono un fenomeno da sempre esistito, e non frutto di agenti chimici in atmosfera. Si afferma che non esistano prove di Contrails persistenti precedenti agli anni 90, infatti se la permanenza è causata da ciò non dovrebbero esistere scie persistenti precedenti a questa data.
Sarà così?

Nota: Le immagini sono raccolte in delle gallerie postimage. Cliccate sul collegamento per andare alle varie gallerie.
Alcune foto che potrebbero sembrare strane sono prese da film

1980s

postimg.cc/gallery/30fs2gawq/


1970s

postimg.cc/gallery/2xwbbgbp6/


Si vedono scie persistenti a
3:32 3:58 4:56 5:08 da 5:15 fino a 5:29
www.ina.fr/video/CPF86625900


1960s

postimg.cc/gallery/1dlgwkg1m/


1950s

postimg.cc/gallery/3d9abcrwa/





1940s

postimg.cc/gallery/2ihyjh4my/


(cielo coperto da dozzine di Contrails persistenti)




1937

[img



1936

A 1:29



Altre contrail persistenti possono essere trovate qui
contrailscience.com/contrail-photos-through-history/

contrailscience.com/life-magazine-contrail-photos/

www.flickr.com/photos/metabunk/sets/72157641669574294/
I seguenti utenti hanno detto grazie : paglia53

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 4 Mesi fa - 5 Anni 4 Mesi fa #27005 da paglia53

1995 false colour image made from the NOAA 12
channels 1,2,4 and 5 of normal contrails over central Europe.
"Moist air was advected and lifted over an high pressure area over
Central Europe from the North. According to this lifting it was cooled
and became supersaturated with respect to ice. The cirrus clouds over
Norway and Sweden are triggered by the flow over the Scandinavian mountains. "

- Dr. Hermann Mannstein, German Institute of Atmospheric Physics,
DLR-Oberpfaffenhofen


1981 NOAA photo of contrail at sunset


1975 Apollo image at 110 miles over the Pacific Ocean southwest of Los Angeles, California. According to Dr. Patrick Minnis of the NASA and Dr. Hermann
Mannstein of DLR, this photo was misidentified as a contrail but is in fact a
"ship trail" produced as the ship exhaust alters the cloud formation
process and organizes the chaotic structures of the boundary
layer clouds into lines.


Scie chimiche create da navi, nell'Oceano Atlantico
Ultima Modifica 5 Anni 4 Mesi fa da paglia53.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 4 Mesi fa #27009 da Tavernello Acido
Bella l'immagine dell'81, la metterò nella raccolta. Ho dimenticato di dire che chiunque volesse contribuire con foto, le aggiungerò alle gallerie in modo da avere una raccolta più completa.
Comunque non ho ben capito cosa vorresti suggerire con queste scie delle navi...

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 4 Mesi fa #27011 da paglia53

Tavernello Acido ha scritto: Bella l'immagine dell'81, la metterò nella raccolta. Ho dimenticato di dire che chiunque volesse contribuire con foto, le aggiungerò alle gallerie in modo da avere una raccolta più completa.
Comunque non ho ben capito cosa vorresti suggerire con queste scie delle navi...


ah ah, ho letto la didascalia dopo e mi ricordavo di qualcuno che aveva parlato delle "scie" delle navi :laugh:

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
5 Anni 4 Mesi fa #27019 da Marauder
Come fate a capire da una singola foto, o da un filmato di 19 secondi, che quelle scie sono persistenti?
Questa a paglia l'avevo già chiesta in un altro thread.

Grazie

You'll not see this coming.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.439 secondi
Powered by Forum Kunena