J.F.K.

Di più
7 Anni 6 Mesi fa #8144 da marocg
J.F.K. è stato creato da marocg
Ciao sono Giuseppe,
vorrei la Vostra opinione su questo argomento che ha influenzato, pesantemente, la politica internazionale nella seconda meta' del secolo scorso.
Ho perso abbastanza tempo in internet, dove notoriamente si trova di tutto e di piu', nella volonta' di informarmi e cercare di capire come sono andate le cose.
Il sito piu' interessante, dal mio punto di vista, che avevo trovato un paio di anni fa, riportava una frase che mi piace molto:
it is to late for justice
but not for the truth
il sito e':
www.jfksgunflash.com

Le conclusioni a cui sono arrivati, e' che l'esecutore materiale dell'assassinio e':
John Connally

Che il video di Zapruder, esaminato dalla Commissione Warren, sia stato manipolato dalla C.I.A., e' evidente.
Il problema e' che l'originale e' stato secretato fino a oltre il 2030 (non ricordo la data precisa, ma e' facile trovarla, quando l'ho letta ho pensato che probabilmente, data la mia eta', non faro' in tempo a vederlo).
Penso altresi' che la prova sia stata distrutta, (non credo siano cosi' tonti) e comunque, gia' con quello che hanno pubblicato, ci sono evidenze tali da riconoscere il colpevole.

La discussione che vorrei provocare, oltre ad aggiornarci sullo stato dell'arte, e' la seguente:
Come possiamo fare affinche' questo fatto, e tutti gli altri argomenti simili, documentati in modo esemplare da Massimo Mazzucco, abbiano un regolare processo presso un tribunale internazionale neutrale, per ristalibilire le verita' storiche.
Senza di cio', i tentativi di informazione per evitare che le cose si ripetano, sono veramente impari, data l'enorme disparita' delle forze in campo.

Un cordiale saluto
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
7 Anni 6 Mesi fa #8219 da marocg
Risposta da marocg al topic J.F.K.
Mi rendo conto che la risposta non e' agevole, trattandosi di una superpotenza.
Con diritto di veto all'O.N.U. e con mezzi di contrasto tali da scoraggiare chiunque, e' un dato di fatto.
Pero', la storia insegna, nulla e' " per sempre ", anche l'impero romano che sembrava invincibile e' tramontato.
Di certo non mi auguro che possa essere sconfitto, con il rischio che comporterebbe per l'umanita' intera.
(Personalmente credo che l'impero possa terminare solo implodendo, ma non e' questo il tema).
Quello che mi auguro e', riprendendo il motivo del mio quesito originale, limitare la politica espansionistica e aggressiva dell'Amministrazione U.S.A. che tanti lutti indusse ....
Anche se non si pervenisse ad alcun risultato pratico (quasi certo), ritengo che sia un esercizio utile per comprendere la realta' degli avvenimenti e arricchire il nostro bagaglio culturale.
(Non foss'altro che per la ricerca documentale).

Provo ad iniziare e pertanto, nel processo da istruire, la Sede dovrebbe essere:
ICC: International Criminal Court, Corte penale internazionale. Permanente, basata su trattato, corte penale internazionale. Pattuita a Roma il 17 luglio 1998, ivi 120 stati hanno adottato lo statuto. Al raggiungimento della 60ª ratifica, l'11 aprile 2002, è entrata in vigore il 1º luglio 2002. Sede all'Aia (Alexanderkazerne), ma temporaneamente ospitata al "de Arc". Indipendente dalle organizzazioni internazionali (ONU). Si occupa di genocidio, crimini contro l'umanità, crimini di guerra, crimine di aggressione e gravi violazioni delle Convenzioni di Ginevra.

Per proseguire nella discussione, suggerirei di dividere il problema in 4 parti, da svilupparsi nelle classiche domande:
Chi, Come, Quando, Perche'.

Ci aggiorniamo, con qualunque gradito contributo.
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
7 Anni 6 Mesi fa #8227 da redazione
Risposta da redazione al topic J.F.K.
Ciao Marocg, mi sa che hai posto la domanda da un milione di dollari. Purtroppo non esistono "tribunali internazionali" che siano al di sopra delle parti, e quindi l'unico "tribunale" è il giudizio soggettivio di ciascun individuo. Quando la coscienza collettiva avrà raggiunto la massa critica, allora il verdetto sarà emesso all'unanimità, senza alcun bisogno di andare in tribunale. Mi rendo conto che in questo modo il cammino è molto più lungo, ma a mio parere è l'unico percorribile.
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
7 Anni 6 Mesi fa #8229 da marocg
Risposta da marocg al topic J.F.K.
Massimo, quando si dice la coincidenza.
Rientrando a casa, prima di trovare la tua risposta, stavo pensando:
- Come mi piacerebbe fare questo processo in rete !
- L'esperienza internazionale di Massimo, le sue conoscenze, potrebbero
contribuire a coinvolgere risorse cerebrali, per creare la struttura
organizzativa.
- credo che saremmo i primi in questa avventura, perlomeno non ho altre
notizie al riguardo, e questo rende la cosa ancora piu' interessante.
Poi ho aperto LC e il tuo messaggio mi ha richiamato alla realta'.
Quindi, tornando a bomba, avrei alcune curiosita' :
Chi finanzia ICC ? (International Criminal Court).
L'Italia contribuisce ?
Come accedere ai servizi ?

E' tutto (per ora ...)
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
7 Anni 6 Mesi fa - 7 Anni 6 Mesi fa #8233 da Calvero
Risposta da Calvero al topic J.F.K.

marocg ha scritto: Ciao sono Giuseppe,


Hallo Giuseppe

Bell'argomento, e non c'è soluzione.
O meglio, non secondo il paradigma contemporaneo e non solo contemporaneo.
Questa la tua domanda:

Come possiamo fare affinche' questo fatto, e tutti gli altri argomenti simili, documentati in modo esemplare da Massimo Mazzucco, abbiano un regolare processo presso un tribunale internazionale neutrale, per ristalibilire le verita' storiche.
Senza di cio', i tentativi di informazione per evitare che le cose si ripetano, sono veramente impari, data l'enorme disparita' delle forze in campo.


Parto da lontano per spiegarti il perché non succederà mai; non succederà - inteso nel senso che "questa cosa" non potrà essere posta in essere per contribuire a cambiare in meglio il nostro mondo. Un mondo mostruosamente avviluppato e in debito con le élite.

E già qui, ti ho dato un indizio. Poiché la domanda conseguente - logica (e intelligente) dovrebbe essere questa:

- come può il mondo sdebitarsi con le élite?

Perché, vedi, questo è il punto tra i TRE principali. Quello su cui fanno orecchie da mercante anche molti di LUOGOCOMUNE (probabilmente anche Te) e anche un professionista intelligente e preparato (e non lo dico per arruffianarmi, tant'è vero che ci litigo) un vero Giornalista come Mazzucco. Ma anche altri suoi - all'occasione - preparati collaboratori che lo hanno aiutato nelle ricerche. Perché, vedi, quando si arriva alla radice del problema, allora bisognerebbe ammettere che siamo noi stessi ad amarlo il Sistema che dà forza a questo tipo di cospirazioni.

Insomma. La vecchia storia di pretendere la moglie ubriaca e la botte piena.

Non si può battere il male e allo stesso tempo pretendere il modello di vita da cui il male attinge :wink:

Da questa non ne esce nessuno.

A meno di uscirne veramente.

Detto ciò e mettendolo tra parentesi, andiamo a avanti, e parlo non per bocca mia, ma per bocca di un personaggio che se buttava via metà del cervello, con l'altra metà superava comunque la capacità cognitiva - minimo - di un migliaio di persone messe assieme :popcorn:

«Ogni verità passa attraverso tre fasi: all'inizio è ridicolizzata, poi è violentemente contrastata, infine la si accetta come evidente»

Sembra un'adagio filosofico ad effetto, ma non lo è.

Perché?

Perché il problema di un caso (falsamente complesso) come quello dell'assassinio di J.F.Kennedy (così come del fratello, che è la stessa cosa), avrebbe il suo peso utile nel metterlo sulla bilancia della politica ufficiale e della coscienza collettiva, solamente se non si fa sì che si giunga alla TERZA FASE della massima di Schopenhauer.

E invece tutti si adoperano per far sì che il problema giunga alla TERZA fase.

Ad esempio.

A "TE" (Te in senso generico, non personale) ti frega qualcosa che la "rivoluzione Francese" e la Guerra "d'indipendenza americana" siano state guidate dalle stesse mani dietro le quinte? No, non te ne frega una cippa, cioè nel senso che comunque non ti dà il medesimo carattere di "urgenza" e importanza che ti dà un "caso Kennedy", dico bene? Sì, dico bene. E sai perché? Perché è una cosa looooontaaaanaaaaa ed è di là di volerla approfondire, o al limite, se proprio uno ne avesse voglia, lo si approfondirebbe diciamo per levarsi il cruccio su qualcosa che ormai è soltanto una sorta di ECO della storia, una curiosità, ma, di fatto, "chi se ne fotte" :wink:

Per dire cosa?

Per dire che è logicamente impossibile:

1) - sia che si ufficializzi un processo in tal senso, e ...

2) - sia che si arrivi a quel punto critico di cui parla Mazzucco. Non perché non vi si arriverà, ma si arriverà quando la cosa sarà sterile. Perché quel punto critico di cui parla Mazzucco sarebbe il momento storico che quando avverrà, significherà che il sistema è già collassato (come collasserà, ma tra due secoli più o meno - non prima) poiché guerre, distruzione, odio, divisione e omologazione e un modello economico infinito dentro un sistema finito, sarà giunto alla sua inevitabile saturazione ...

... quindi capirai che, parlare di un'umanità che "prende coscienza" di una verità (così come se ne prenderà per altre verità) quando ormai la civiltà è implosa, sarà utile come è utile avere un buco del culo sulla fronte. E Kennedy - sì certo, si saprà che non era stato Oswald a ucciderlo, capirai, ma sarà nel calderone del ricordo di un mondo storto, così come adesso noi ricordiamo confusamente le magagna del medioevo. Nulla di più, un argomento da bar.

E questo lo dico proprio in ragione delle tue logiche, e cioè della tua sacrosanta ambizione a voler far emergere la verità, perché questa verità contribuisca a ristabilire - un passo alla volta - la giustizia nel mondo. Ma non avverrà. Quindi la domanda veramente importante è la seguente:

- a cosa serve discutere del caso Kennedy se in realtà non si fa niente per far sì di far venire la verità a galla, nei tempi in cui sarebbe utile?

A niente.

Questo perché le élite che hanno il potere di gestire in modo diretto, indiretto, e semplicemente automatico, questa farsa e le macchinazioni per gestire i giochi di potere, trovano le energie per farlo grazie al fatto che il teatrino della politica è sganciato dalla volontà popolare, e che ogni programma politico non ha MAI nei suoi protocolli UFFICIALI il proposito di indagare la menzogna specifica.

Non solo.

Tu sei qui, su LUOGOCOMUNE - ma milioni e miliardi di persone (tranne la povera gente dei paesi del terzo mondo e di quelle depredati dall'imperialismo) continuano a dare forza a queste élite perseguendo un modello esistenziale e consumistico e di arrivismo che non potrà MAI mettere in crisi un sistema che ha nella menzogna l'energia per darci da mangiare. Te e me e Mazzucco compreso. Non può, perché la propaganda attecchisce già nella testa dei bambini all'asilo, alle elementari, e via più ... su fino alla laurea e nel falso mito del progresso. Che anche a "Te" piace e a cui non rinuncerai. Sei "TU" il primo colpevole.

Un cordiale saluto


Leva la cordialità, che il vero nemico della verità sei "Tu" e il tuo vicino di casa :popcorn:

[Misti mi morr Z - 283] Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno.
Ultima Modifica 7 Anni 6 Mesi fa da Calvero.
L\'Argomento è stato bloccato.
Di più
7 Anni 6 Mesi fa #8238 da marocg
Risposta da marocg al topic J.F.K.
Non sono sicuro di poterti aiutare, soprattutto non ne ho i titoli.
Del resto, (tra contraddizioni, farsi domande e risposte e in piu' rispondere per altri), credo che
non lo accetteresti.
Quindi, (in questo caso "SI") non vale la pena di insistere.
Cordialmente.
L\'Argomento è stato bloccato.
Tempo creazione pagina: 0.367 secondi
Powered by Forum Kunena