VOX ITALIA

Di più
4 Anni 6 Mesi fa - 4 Anni 6 Mesi fa #33854 da dubbioso
VOX ITALIA è stato creato da dubbioso
Apro questa discussione perché.. ci sta bene in Politica Italiana.:zombie:

la apro anche per promemoria personale e per informazione per chi, come me, per un momento ha creduto in fusaro, nelle sue dotte dissertazioni in italiano forbito e nei suoi rimandi gramsciani..

www.voxitalia.net/

Nascono i primi circoli... sono andato a vedere i referenti toscani, ovvero i dirigenti della sezione fiorentina:

www.nove.firenze.it/vox-italia-sbarca-a-firenze.htm

vediamo chi sono queste persone "ne di destra ne di sinistra con valori di destra e idee di sinistra"

it-it.facebook.com/mbraccini Estremista di destra del Fronte Nazionale
it-it.facebook.com/andrea.brizzi.5 Estremista di destra del Fronte Nazionale, e militante di questa simpatica associazione di nostalgici www.facebook.com/CircoloSoliferrum/
elezionitrasparenti.comune.fi.it/node/157 Estremista di destra di Casapound

ed è l'unico territorio che sono andato a controllare.

A livello nazionale aggiungiamo l'ex Casapound Marco Mori tra i fondatori.
Qualcuno può aggiungere qualcosa su Francesco Toscano, se c'è qualcosa di particolare?

continua..


Dichiaro che tutto quanto ho scritto sopra è una metafora
Ultima Modifica 4 Anni 6 Mesi fa da dubbioso.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #33860 da Mig25
Risposta da Mig25 al topic VOX ITALIA
Boh, io francamente, dalla scarsità della mia esperienza di vita, stento a credere che la destra abbia dei valori.
Si può discutere sulle utilità, ma sui valori penso proprio non ci sia storia.
Comunque di movimenti in Italia ce ne sono fin troppi, in Italia siamo tutti allenatori di calcio. E tutti politici.

:down:

Mig25 foxbat

Ci siamo messi dalla parte dei dittatori perché da quella dei democratici erano tutti legati e imbavagliati.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #33890 da dubbioso
Risposta da dubbioso al topic VOX ITALIA
Aggiornamento sui responsabili o coordinatori delle altre sezioni (per ora poche, si contano sulle dita delle mani):

livorno
www.frontenazionale.org/index.php?option...ry&layout=blog&id=48
luciano malara fronte nazionale

siena
andrea piazzesi coautore del "saggio storico "Fascismo. Stato sociale o dittatura?" scritto dalla pronipote di Benito Mussolini, Martina, insieme a Andrea Piazzesi" ...
ricerca.repubblica.it/repubblica/archivi...egioneFirenze16.html

grosseto
umberto casalini fronte nazionale
www.lanazione.it/grosseto/politica/spacc...aggioranza-1.4263042

genova
twitter.com/alternativage
nicola damiani casapound

lanciano
Rodolfo Palermo reiki master (forse ancora piu agghiacciante che essere del fronte nazionale)
www.ilgiardinodeilibri.it/autori/_rodolfo-palermo.php

continua..


Dichiaro che tutto quanto ho scritto sopra è una metafora

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #33895 da Tonki
Risposta da Tonki al topic VOX ITALIA
Io sono stato a un paio di incontri in tre città diverse, per vedere, visto che ero li e la sera ero libero.

E' uno dei pochi "partiti"( o l'unico?) apertamente contro il liberismo, contro il capitalismo, contro la finanza, contro praticamente il sistema economico attualmente diffuso in tutte le sue sottoforme, no euro, no nato etc. Pertanto...

...pertanto è ovvio che fosse pieno di gente di estrema destra e di estrema sinistra: gli unici con queste istanze contro il neoliberismo. Non nego che ho notato che c'é una maggiore presenza a destra, ma questo per la ragione, semplice, che l'elettore di sinistra medio quando vota pd o vede le sardine pensa di votare a sinistra. Oppure pensa che leu, renzi, bertinotti o il resto sia a sinistra.
I neofascisti, non lo si può negare, hanno le idee più chiare e sono intellettualmente più onesti e mettono berlusconi, salvini, renzi, zingaretti, conte e persino la meloni sullo stesso identico piano. Il che visto da un punto di vista realmente alternativo, è vero. Questo a sinistra lo fanno in pochi, purtroppo.

In realtà poi, la componente più ampia mi sono sembrati ex grillini scioccati dal patto con il pd, ma è un impressione personale. Che poi i coordinatori siano di destra in maggioranza, forse e se è vero, è anche perché mi sono sembrati più organizzati e abituati a un lavoro sul territorio, volantinaggio, vita politica. Quando hanno chiesto, in 3 città diverse lo ripeto, chi volesse incarichi etc, tra gli ex grillini e a sinistra quasi nessuno ha alzato la mano o si è proposto.
Aggiungo anche che notando questo, hanno insistito in modo che sulle tre cariche che vogliono mettere a livello provinciale, regionale, ed eventualmente comunale, ci sia almeno qualcuno con un passato di destra e qualcunaltro con una "storia politica differente". C'è però in effetti il rischio che alla lunga sembri un ricettacolo per ex estrema destra che voglia riciclarsi, e alcuni componenti con un passato che sembra eccessivo dovrebberlo isolarli forse, ma è più una questione di marketing.

Sono comunque un movimento a uno stato ancora embrionale, e le idee sono tutte alte e poco realizzabili. Ma dato che attualmente è Salvini il male per l'antifascista medio...non ho mai sentito così tante critiche verso salvini li a vox, trattato al pari di Monti, di Berlusconi o di Gentiloni. Gli sciagurati che votano pd o chi ne chiede l'impiccagione nelle piazze con i pesci, non hanno idea di come a estrema destra o a estrema sinistra concordino su certe faccende..

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #33897 da Mig25
Risposta da Mig25 al topic VOX ITALIA

I neofascisti, non lo si può negare, hanno le idee più chiare e sono intellettualmente più onesti e mettono berlusconi, salvini, renzi, zingaretti, conte e persino la meloni sullo stesso identico piano. Il che visto da un punto di vista realmente alternativo, è vero. Questo a sinistra lo fanno in pochi, purtroppo.


Certo che è vero. Ma è anche conseguenza della globalizzazione.
Io mi ricordo che prima del primo Governo 5S (quello con la lega di salvini) di maio fece il giro in inghilterra e negli usa per "non si sa bene cosa".
Noi, almeno, molti di noi, riconoscono l'esistenza di almeno un "deep state", ma forse i "deep state" son più di uno, che sono in grado di controllare praticamente tutta la Politica Mondiale.
Cosa pensiamo che possa fare una persona, seppur eletta, seppur con moltissimi voti, che si metta a capo di un Paese piuttosto insignificante e servile come l'Italia quando anche Paesi ben più potenti e accreditati come la Francia (che ha un seggio permanente all'ONU) devono rigare diritti altrimenti son guai? Ricordiamo che il "deep state" ha pure organizzato gli attentati in Francia (Bataclan e Nizza) è gente che non scherza, che prima te lo dice cosa devi fare, poi se non lo fai o sei a casa o sei orizzontale sotto tre metri di terra.
Quando noi accusiamo TUTTI i Partiti di non fare l'interesse Nazionale probabilmente abbiamo quasi sempre ragione. Certo, c'è modo e modo di non fare l'interesse Nazionale, ma ci siamo mai messi dall'altra parte per vedere COSA comporterebbero scelte differenti? Ecco, io vorrei che riflettessimo un po' su questo.

Sono comunque un movimento a uno stato ancora embrionale, e le idee sono tutte alte e poco realizzabili.


Penso che quello che dici sia vero.

Ma dato che attualmente è Salvini il male per l'antifascista medio...


Beh, salvini se le va proprio a cercare, se usasse un po' più di umiltà e se i suoi fossero un po' più preparati quando scrivono certe Leggi, forse sarebbe più opportuno. Ti sei letto quanti strafalcioni sono presenti nei due Decreti sicurezza, per esempio? E non parlo di strafalcioni grammaticali, parlo proprio di strafalcioni GIURIDICI, li ho visti per lavoro, applicare sta roba è un casino e ti assicuro che non lo dico affatto per ideologia (esempio in un punto si dice che le patenti di guida, per certi casi di infrazione, debbano essere ritirate anche alle persone giuridiche; hai mai visto una persona giuridica che possieda la patente di guida, tu?)

non ho mai sentito così tante critiche verso salvini li a vox, trattato al pari di Monti, di Berlusconi o di Gentiloni. Gli sciagurati che votano pd o chi ne chiede l'impiccagione nelle piazze con i pesci, non hanno idea di come a estrema destra o a estrema sinistra concordino su certe faccende..


Un vecchio, ma attuale, detto, sostiene che "gli estremi si tocchino".

Un po' come quando parlo di israele (sionismo) e nazifascismo e dico che "poli uguali si respingono".

Ciò non toglie che, allo stato attuale, la richiesta di presenza di "più Stato" (che potrebbe significare benissimo anche "più Stato Europeo", sento dirlo da troppo pochi sta cosa) o maggiori interventi Sociali o maggiore presenza di Forze Sindacali non siano cose necessarie, buone e giuste. Ma devono anche essere Vere, lo Stato per lo Stato non ha alcun significato, potremmo anche scriverlo minuscolo come scrivere minuscolo bandiera, gli Stati assumono importanza se traspongono il volere Vero (Bene) della Popolazione nelle stesse Leggi e negli stessi Atti che lo stesso Stato mette in campo nel proprio territorio. Altrimenti diventa una barbarie (che poi, anche qui, se il Popolo non è conscio del proprio Bene rischia di dirigersi verso scelte fortemente autolesioniste).

Mig25 foxbat

Ci siamo messi dalla parte dei dittatori perché da quella dei democratici erano tutti legati e imbavagliati.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #33900 da qilicado
Risposta da qilicado al topic VOX ITALIA
E' da un po' che leggo sulla destra metapolitica e sul rossobrunismo.
Le radici di questa situazione vanno rintracciate fondamentalmente nel rapporto tra Marx ed Engels, sia dal punto di vista personale che intellettuale.
Lo so, è una semplificazione, ma in fondo la storia dello spirito non è poi tanto diversa da un albero genealogico.
Quindi il rapporto Marx-Engels sarebbe il tronco di un albero con tutta una serie di ramificazioni.
Saltando a piè pari la storia fino al crollo del muro di Berlino, allora si può dire che la svolta è avvenuta con il crollo del comunismo.
Da allora in poi c'è stata questa convergenza tra l'estrema destra e l'estrema sinistra.
Comunque sia "da destra" ci sono sempre state strategie che andavano dalla vera e propria infiltrazione, alla metapolitica, passando per strategie come l'entrismo (Thiriart), e finendo con un risultato come può essere il così detto rossobrunismo.
In realtà convergenze strutturali c'erano già prima della prima repubblica.
-Durante la monarchia sabauda il dualismo destra/sinistra era una mera distinzione tra rami del parlamento. Destra e sinistra non avevano sostanzialmente differenze ideologiche.
-Prima del fascismo ci sono stati i fasci agrari che noi definiremmo di sinistra.
-Il partito socialista italiano ha vissuto varie scissioni. La scissione che interessa a noi riguarda quella a cui a partecipò Mussolini.
-Infine c'è stata la repubblica sociale.

Queto è il quadro generale.
Dopo il crollo del muro di Berlino non c'è più stato quell'orizzonte di riferimento che comunisti e fascisti avevano in comune, ma che osservavano da fronti contrapposti.
Sembrerebbe, che a destra ci fosse sempre stata una divisione tra atlantisti e euroasiatisti, ma con il crollo del comunismo da una parte è venuta meno la ragion d'essere dei primi e dall'altra c'è stata l'esaltazione dei secondi.
Gli atlantisti sono defluiti nei vari governi di centro-destra, gli euroasiatisti si sono mossi verso la metapolitica.
Cosa è successo a sinistra invece?
Il PC ha compiuto una svolta che lo avrebbe poi portato verso l'atlantismo e il ordoliberismo, mentre il resto della sinistra fondamentalmente lo abbiamo perso per strada.

Se permettete mi tengo sull'astratto, mantenendomi lontano dal personale.
Poiché mi sono accorto che leggendo della storia dei comunisti e dei fascisti un po' del loro veleno e del loro odio rimane addosso.

"Now go consciously into the breath and let it go. Fully in, letting go, fully in, letting go." (Wim Hof)

χιλικάδο

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.514 secondi
Powered by Forum Kunena