Terapie intensive influenza 2018/2019 vs covid19

Di più
3 Anni 8 Mesi fa #40911 da miroshima
Salve, mi sono sempre detto tra me e me, ma perchè non fanno un confronto con le terapie intensive dell'anno scorso con quelle di quest'anno in modo da verificare se le misure del governo erano legittime. Vi dirò, ero convinto che fossimo più o meno analoghe, almeno da maggio in poi. Ma poi cercando un po' in rete ho trovato questo:

www.infodata.ilsole24ore.com/2019/08/22/...tutti-numeri-italia/

Copio e incollo la parte saliente, ma all'interno del link ci sono anche dei grafici

"La stagione si è conclusa in linea sostanzialmente con quanto atteso. Da ottobre 2018 ad aprile 2019 sono stati segnalati ai vari sistemi di sorveglianza dell’influenza (casi gravi, Sismg, InfluWeb, InfluNet-Epi, InfluNet-Vir) 809 casi gravi provenienti da 19 regioni italiane di cui 8 in donne in stato di gravidanza. Una su quattro di queste persone (198 casi) purtroppo non ce l’ha fatta. Si tratta di casi di influenza confermata in soggetti con diagnosi di Sari (Severe Acute Respiratory Infection-gravi infezioni respiratorie acute) e/o Ards (Acute respiratory distress syndrome-sindromi da distress respiratorio acuto) ricoverati in terapia intensiva. Tre quarti di essi – 601 casi – hanno richiesto intubazione in terapia intensiva."


Quindi parla di 601 in terapia intensiva per influenza in 7 mesi, mentre il Covid19 OGGI mentre scrivo il bollettino riporta 992 CONTEMPORANEAMENTE e siamo solo ad ottobre.
Come ve lo spiegate? Ha ancora senso il paragone con l'influenza?

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
3 Anni 8 Mesi fa - 3 Anni 8 Mesi fa #40914 da miroshima
guarda forse è meglio che me lo cancelli o me lo unisci al topic il numero dei morti
Ultima Modifica 3 Anni 8 Mesi fa da miroshima.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
3 Anni 8 Mesi fa #40915 da Nomit
Le misure del governo non sono legittime comunque, né dal punto di vista legale, né dal punto di vista sanitario, neanche se girasse davvero un virus pericoloso, in quanto favoriscono le infezioni e i contatti stretti e prolungati coi famigliari più vulnerabili.

Il paragone con l'influenza non ha senso, perché l'influenza è una malattia, mentre la covid è solo positività al tampone ( quando va bene ); quindi se uno è in terapia intensiva perché gli hanno sparato ed è positivo viene definito covid. Anche chi viene definito covid e ha la polmonite, può avere l'influenza, lo pneumococco, lo streptococco, la fibrosi cistica, la tubercolosi, la micosi, il mycoplasma pneumoniae, la peste e la morte nera, viene sempre definito covid.

E considera che oltre il 90% dei cosiddetti positivi sono in realtà falsi positivi, scovati con amplificazioni esagerate del test pcr.

Inoltre sarebbe del tutto logico che ci fosse un aumento di polmoniti rispetto agli altri anni, in quanto la gente è stata costretta o indotta a respirare tutti i giorni per ore all'interno di una mascherina, ricettacolo di germi e sporcizia.

Infine, bisogna vedere se davvero questi ventordicimila pazienti hanno bisogno della terapia intensiva o sono stati messi lì per fare numero, come i "ricoverati" di Napoli.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
3 Anni 8 Mesi fa #40916 da Ste_79
C' è anche da aggiungere che probabilmente il dato terapie intensive è stato usato in senso esteso. Perchè sicuramente non riguardava solo gli intubati, ma probbilmente ricadeva nel dato della terapia intensiva chiunque avesse magari indossato anche una semplice mascherina per l'ossigeno.
Questa è una mia idea. Di certo sappiamo che non c'è stata una codifica precisa e omogenea.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
3 Anni 8 Mesi fa #40920 da Pandroid
A proposito di terapie intensive, ho chiesto a Sole24ore, Protezione Civile e ISS se è possibile avere i dati complessivi, ad oggi, anche delle terapie intensive NON covid.
Mi fai il calcolo sulle terapie intensive disponibili (circa 6500) ma ci metto solo quelle covid?
Dimmele complete, scusa. Almeno so l'effettiva capacità residua dei posti in t.i.
Dubito risponderanno mai

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
3 Anni 8 Mesi fa #40922 da miroshima
Quello che preoccupa è l' aumento esponenziale che rischia di far terminare in breve tempo quei 6500 posti.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.398 secondi
Powered by Forum Kunena