Opinioni sull'universo e su Dio

Di più
4 Anni 11 Mesi fa #31089 da Reiuky

Ghilgamesh ha scritto:

mg ha scritto: @Ghilga

Me le costanti non è detto che siano costanti. :question:


Te farei un monumento solo pe sta frase!
Pare banale, ma molti "scienziati" ancora nun l'hanno capito!

Diciamo quindi che problema è che con le costanti note, non torna ... ma parliamo di cose che non credo si possano nemmeno immaginare.
Il puntino da cui sarebbe partito tutto, avrebbe dovuto avere un'attrazione gravitazionale superiore a quella di qualsiasi buco nero supermassiccio (anche se non essendoci ancora il tempo...ma vabbè) ... che genere forza potrebbe contrastare una simile attrazione e far esplodere tutto?
E perchè?

Molte domande ancora non hanno risposta, per questo si cercano sempre altre teorie che colmino i buchi.

Quella più interessante che ho letto ultimamente, vedrebbe il nostro universo come l'interno di un buco nero ... i confini sarebbero l'orizzonte degli eventi e si espande più velocemente della luce => nulla può usire dal nostro universo, esattamente come da un orizzonte degli eventi.

Teoria suggestiva ... ma difficilmente dimostrabile.


Attento: stai applicando delle leggi che valgono all'interno del nostro universo a un evento che avviene "oltre" (dove con "oltre" insisto non intendo una dimensione fisica come quella dello spazio tempo perché essa esiste solo all'interno del nostro universo).

Ricordiamo un attimo cos'è il big bang: noi sappiamo che dal momento in cui è iniziato ad esistere il tempo e lo spazio, l'universo si sta espandendo. Quindi riavvolgendo idealmente il tempo arriviamo a un punto in cui l'universo era estremamente piccolo, ma questo punto si trova in un momento fuori dal tempo lineare come lo conosciamo noi. Quindi non sappiamo neppure se c'è.

Per intenderci è come cercare di dividere 0 con 0. Ci si riesce facendo dei limiti (ad esempio senX/X con X = 0), ma da lì in poi è tutto un azzardo.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 11 Mesi fa #31095 da orsoinpiedi
Reiuki,il Big Bang non spiega cosa abbia dato il via alla grande esplosione,cosa ha posto fine all'inflazione, quale forza ha dato origine all'energia oscura,come si è formata la materia oscura.In ultimo, ti sembra concepibile che una singolarità,un punto infinitamente piccolo,possieda al suo interno tutta la materia che forma l'intero universo?
Gli scienziati si inventano elementi che possano fornire eleganza alle loro equazioni (per eleganza intendo aggiunta di valori che permettano di equilibrare equazioni che altrimenti non darebbero risultati).Grandi pensatori,grandi intelligenze,che operano,in parte, con valori inventati.I teorici mostrano soltanto la strada su cui indagare,non mostrano certezze.
Il premio Nobel per la fisica Leon Ledesma scrisse il libro:"La particella di Dio:se la domanda è l'universo,qual'è la risposta?

"Leggi non per contraddire e confutare, né per credere e dare per scontato, ma per soppesare e considerare."

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 11 Mesi fa #31099 da Tonki
Risposta da Tonki al topic Opinioni sull'universo e su Dio

Stai mescolando due cose diverse.

L'orologio non è una qualsiasi combinazione di materiali, ma c'è bisogno di applicare una certa forza in determinati punti per ottenere un orologio.

Al contrario la combinazione 1, 2, 3, 4, 5 sulla ruota di bari non ha niente di diverso da quella che è uscita oggi (12, 42, 60, 35, 50). Le probabilità che le due combinazioni escano sono esattamente le stesse.


Tu l'hai mescolate per primo facendo l'esempio della ruota di bari. Le probabilità li di fare una combinazione o l'altra, sono le stesse. Certo. Ma ogni combinazione è vuota, non produce niente, è identica alle altre. Non è straodinario che esca 1-2-3-4-5-6 o 3-4-5-6-7-8. Sarebbe straordinario se uscisse una conformazione intelligente, come il giorno del tuo compleanno proprio il giorno del tuo compleanno. E lo sarebbe perché è un ordine superiore imposto a dei numeri, cioè non più una serie uguale alle altre. Ma quante sono le probabilità che ciò accada? Eppure è una coincidenza ridicola e semplice, rispetto a molte altre che si danno per sottese alla creazione dell'universo.
Bisogna cercare di capire che se le probabilità tendono a zero, ed è una cosa sciocca come una combinazioni di numeri proprio un determinato giorno, figurarsi a far accadere qualcosa di molto più eleborato.

L'orologio, infatti, è qualcosa di molto più complesso che "applicare la forza in certi punti e combinare nei materiali". Ma è pur sempre un oggetto semplice. Figurarsi la configurazione elettronica di un elemento, o una macromolecola, un filamento di dna, o una forma di vita. Il modello che devi applicare alla vita quindi, o a qualunque altra cosa sia complessa non è la ruota di bari.


Però non farti distrarre dalle probabilità. Ieri sulla ruota di bari sono usciti 12, 42, 60, 35, 50 (sono andato a verificare sul sito). Quale probabilità c'era che uscissero proprio quei numeri ed esattamente in quell'ordine? Non è un evento straordinario?

Per quanto le probabilità ci dicano che un evento è improbabile, non significa che non possa avvenire. Ogni settimana si verifica l'evento improbabile che una esatta sequenza di numeri venga estratta sulla ruota di bari.


Esatto, voglio dire: non farti distrarre dalle probabilità. Ne in un senso, nè nell'altro.
Non si possono usare esempi e modelli probabilistici per dire che casualmente possono accadere cose che, appunto, non possono accadere probabilisticamente.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 11 Mesi fa #31104 da Reiuky

orsoinpiedi ha scritto: Reiuki,il Big Bang non spiega cosa abbia dato il via alla grande esplosione,cosa ha posto fine all'inflazione, quale forza ha dato origine all'energia oscura,come si è formata la materia oscura.In ultimo, ti sembra concepibile che una singolarità,un punto infinitamente piccolo,possieda al suo interno tutta la materia che forma l'intero universo?


Sì dato che, come ho detto, quel singolo punto esiste un qualcosa che è oltre le nostre dimensioni e che non possiamo ancora indagare.

orsoinpiedi ha scritto: Gli scienziati si inventano elementi che possano fornire eleganza alle loro equazioni (per eleganza intendo aggiunta di valori che permettano di equilibrare equazioni che altrimenti non darebbero risultati).Grandi pensatori,grandi intelligenze,che operano,in parte, con valori inventati.I teorici mostrano soltanto la strada su cui indagare,non mostrano certezze.


No. Le costanti non sono elementi che infondono eleganza ma servono per far collimare quello che è un elemento fisico reale con quella che è la sua misura.
Un esempio è la costante di gravitazione universale: è un numero che serve per far collimare il fatto che la massa si misura in chilogrammi (definiti in un certo modo), la distanza in metri (definito on in certo moto) e la forza in newton (definita in un certo modo).

Se avessimo definito in modo diverso l'unità di misura del peso, quella della distanza e quella della forza la costante gravitazionale sarebbe stata diversa, ma la formula sarebbe stata la stessa.

orsoinpiedi ha scritto: Il premio Nobel per la fisica Leon Ledesma scrisse il libro:"La particella di Dio:se la domanda è l'universo,qual'è la risposta?


Grazie per la segnalazione, la leggerò.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 11 Mesi fa #31106 da Reiuky

Tonki ha scritto: Esatto, voglio dire: non farti distrarre dalle probabilità. Ne in un senso, nè nell'altro.
Non si possono usare esempi e modelli probabilistici per dire che casualmente possono accadere cose che, appunto, non possono accadere probabilisticamente.


Però è accaduto. Questo sto cercando di dirti. è accaduto che l'universo si è formato esattamente in questo modo. è un po' come calcolare la probabilità che sia nato tu: è talmente bassa che è un evento che non potrebbe accadere probabilisticamente. Eppure tu sei nato esattamente in questo modo e sei arrivato ad oggi esattamente in questo modo e stai parlando con me che sono arrivato ad oggi esattamente così.

Qual'è la probabilità? di quanti ordini superiori parliamo?

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 11 Mesi fa #31107 da Marauder

Sì dato che, come ho detto, quel singolo punto esiste un qualcosa che è oltre le nostre dimensioni e che non possiamo ancora indagare.

Che per alcuni si può identificare come Dio?
Ovvero si sposta il problema dell'origine ma il concetto di Dio é sempre là a proporsi come potenziale soluzione, sempre e comunque dogmatica.

You'll not see this coming.

Si prega Accesso a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.512 secondi
Powered by Forum Kunena