Forum

Commenti Recenti

rss

.

 

Aggiungi Commento   

Piramis
#1 Piramis 2018-09-26 23:06
Per chi fosse interessato, a questo indirizzo www.mit.gov.it/.../ponte-morandi-online-la
"25 settembre 2018 - La Commissione Ispettiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha ultimato il suo lavoro e presentato la relazione sul crollo del Ponte di Genova. Il testo della relazione può essere visionato in calce a questa pagina.
La Commissione Ispettiva è stata costituita dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti subito dopo il tragico crollo del cosiddetto ponte Morandi (Viadotto Polcevera), proprio per far luce sulle cause che hanno portato alla tragedia che ha colpito la città di Genova il 14 agosto scorso."
E a fondo della pagina si trova la relazione suddivisa in 5 capitoli scaricabili/visionabili in formato PDF.
Andoram
#2 Andoram 2018-09-26 23:15
Senza fine cantava il genovese G. Paoli... adesso senza fine è la faccia tosta dei silenti giornalisti italiani.
macco83
#3 macco83 2018-09-26 23:18
Finalmente esce il video non tagliato. Si vede anche la opel gialla, una delle ultime auto a cadere dopo che si è formata la coda. Cmq secondo me il ponte non è ancora crollato alla fine di questo video.
Domanda: ma se provassimo a scrivere al ny times, dite che ce lo mostrerebbero il video che hanno?
hvsky
#4 hvsky 2018-09-26 23:30
quando dietro a talune faccende si cela una famiglia+soci vari, probabilmente dotata di un grande peso specifico e con in ballo una marea di soldi, e con ogni probabilità piena di scheletri nel armadio inerenti la concessione di autostrade x l'Italia, prima di mostrare qualsiasi cosa devono pararsi il deretano..... LORO.....

per ciò che riguarda i giornalisti italiani (io direi tout cur) ancora stiamo qui a meravigliarci ? il monopolio mondiale dell'informazione, in mano a poche corporation, cosa volete che ci sveli, o su cosa speriamo che indaghi ?
va bene che la speranza è l'ultima a morire..... infatti quando morirà, morirà ormai sola...... perchè noi non ci saremo già più !!!!
Pensoso
#5 Pensoso 2018-09-26 23:34
vorranno tenerselo come pezzo forte mediatico quando si tratterà di fare il processo
Melfi
#6 Melfi 2018-09-27 00:11
Anche secondo me il ponte non è ancora crollato alla fine del video, le auto della corsia opposta continuano ad arrivare verso la telecamera. Forse questo video è ancora frutto di modifiche, altrimenti la falsa dissolvenza non aveva veramente senso. Non sono un esperto in queste cose, ma non credo ci voglia molto ad abbassare la visibilità a piacimento...
pencri93
#7 pencri93 2018-09-27 00:33
Solo una domanda: l'esercito di creduloni che dopo la pubblicazione del video con la dissolvenza si era precipitato a dire ah ah! Guarda! Non ci mostrano questo spezzone, stanno nascondendo qualcosa! dov'è adesso?

Detto questo, non saprei distinguere un reale peggioramento delle condizioni meteo da una manomissione del video, certo è che alcune domande sorgono spontanee.

Per quale motivo, ad esempio, non hanno pubblicato questo video sin da subito, visto che non si vede assolutamente nulla? Avevano bisogno di tempo per "aggiustarlo"?

Se questo è l'unico video (ed ovviamente non lo è), per quale motivo Cozzi avrebbe rilasciato quelle dichiarazioni? Non avrebbe avuto senso né dire di possedere video in cui si vedesse chiaramente il crollo né sostenere la potenziale influenza sui testimoni.

Continuo a sostenere il crollo per incuria ed i giochini dei Benetton dietro e quinte.
italofranc
#8 italofranc 2018-09-27 01:11
benone!
Avevo ragione! Per intanto la commissione del caz... ha detto che non sono gli stralli (infatti 360 trefoli da 12 mm di diametro non si strappano tutti insieme, neanche con un aereo di Alcaeda. Ora son caz.... acidi per loro dimostrare il crollo del ponte con gli stralli che tengono ancora. Puzza sempre più!
italifranc
maryam
#9 maryam 2018-09-27 05:46
Ci prendono in giro sì.

#7 pencri93
"Per quale motivo, ad esempio, non hanno pubblicato questo video sin da subito, visto che non si vede assolutamente nulla?"


Appunto!
Andoram
#10 Andoram 2018-09-27 06:19
Di seguito l'opinione di P. Barnard e i veri/presunti responsabili.

NO, E’ BRUXELLES CHE HA UCCISO A GENOVA, BENETTON E’ SOLO UNO SCHERANO. ECCO LA STORIA.

Perché il ponte Morandi era in mano ai Benetton?

Risposte:

“Il 7 febbraio 1992, veniva firmato il Trattato di Maastricht, che entrerà in vigore l’anno successivo, nel 1993. Il ’93 è l’anno in cui il governo Ciampi istituisce il Comitato Permanente di Consulenza Globale e di Garanzia per le Privatizzazioni; sempre in quell’anno gli accordi del ministro dell’industria Paolo Savona* con il Commissario europeo alla concorrenza Karel Van Miert e quelli del ministro degli Esteri Beniamino Andreatta con Van Miert, impegnano l’Italia a fare la messa in piega alle aziende di Stato perché divengano appetibili per gli investitori privati”.

“A partire dal governo Ciampi del ‘93, come si è detto, le tappe furono serrate: 1) i già citati accordi Italia-Van Miert, che stipulavano la ricapitalizzazione della siderurgia italiana a patto che la si privatizzasse, e l’azzeramento del debito delle aziende di Stato per lo stesso fine, cioè la svendita ai privati. 2) 1997-2000, il grande salto nella svendita dei beni pubblici col centrosinistra, che stabilisce il record europeo delle privatizzazioni (ENI, S. Paolo Torino, Banco di Napoli, SEAT, Telecom, INA, IMI, IRI con SME, Alitalia, ENEL, Comit, Autostrade ecc.)”.

“L’Italia doveva farsi la messa in piega, svendersi cioè ai capitali privati, pena l’esclusione dall’euro, come stipulato nero su bianco dagli accordi del Comitato Permanente di Consulenza Globale e di Garanzia per le Privatizzazioni di Ciampi e celebrato poi dal Libro Bianco delle privatizzazioni di Vincenzo Visco”.

E’ così che il ponte Morandi finì poi nelle mani di uno scherano speculatore privato e con termini di concessione scandalosi ma pienamente approvati da Bruxelles nel suo furore d’imporre le privatizzazione all’Italia che ambiva ad entrare nell’Eurozona.

Da allora:

Lo Stato italiano perse ogni possibilità di tutelare l’Interesse Pubblico nella maggioranza degli snodi di sopravvivenza vitali dei suoi cittadini. E qui trovate i veri colpevoli di questa strage, perché…

… è compito dello Stato vigilare in prima istanza, e CON SPESA SOVRANA, sui propri figli e se esso abdica a queste prerogative, la prima colpa di catastrofi come questa è sua, e in particolare della forza sovranazionale che gli impose quella ignobile abdicazione. Infatti…

… i Benetton sono entità speculative private, e quando gli speculatori sono lasciati liberi di agire da uno Stato evirato, non puoi né devi aspettarti alcun riguardo per le vite umane. Gli speculatori privati sono bestie da millenni, e tali rimarranno in eterno. Gli Stati moderni nacquero proprio per controllarli, ma per farlo devono rimanere SOVRANI. Noi fummo evirati quel 7 febbraio 1992. Quindi ripeto con forza…

…se lo Stato mette nelle mani di speculatori privati gli snodi di sopravvivenza vitali dei suoi cittadini – come la Sanità o le Infrastrutture essenziali – ma sa di non aver più i mezzi sovrani per COSTRINGERLI all'INTERESSE PUBBLICO esso è scientemente complice della loro immoralità da profitto, e quindi è il primo colpevole dei conseguenti drammi. Ma…

… lo è ancor più lo strapotere a Bruxelles che ve lo costrinse. E allora chi ha uno straccio di morale non si nasconda dietro ai cavilli di certa stampa: la responsabilità materiale e morale per i (tantissimi) morti che sono seguiti a quella CRIMINALE ESAUTORAZIONE di uno Stato sovrano sono solo di chi la volle in Europa, e dei ‘padri’ italiani dell’euro.

* Paolo Savona a quei tempi fervido architetto del “privato è meglio, lo Stato non spenda”, nonché membro dell’Aspen Institute assieme a John Elkann, Mario Monti, Emma Marcegaglia, Giulio Tremonti, Enrico Letta, Romano Prodi, Giuliano Amato, Corrado Passera, et al.

(I virgolettati sono tratti dal volume Il Più Grande Crimine, Paolo Barnard, 65 note bibliografiche, MABED Ed. 28 agosto 2013, Amazon Media EU S.à r.l.)


www.paolobarnard.info/.../
Mikahel
#11 Mikahel 2018-09-27 06:29
E dove è finita la architetta esperta di energia statica che lavorerebbe alla ikea che ha visto tutto e ha dato una ricostruzione molto particoraleggiata del crollo dicendo che sono caduti prima gli strali, causando i lampi visti nell'unico video disponibile?

E perchè l'altra faccia addomesticata dell'oligarchia, tal Marco Travaglio, oggi grida alla cattiveria di autostrade per non aver fatto le manutenzioni, causando il crollo, usandoci come test. Perchè costui vuol deviare l'attenzione su argomenti fatiscenti e risibili?

Sono tutti traditori! Peggio di Bergolgio.
Adonis
#12 Adonis 2018-09-27 07:32
Perchè i giornalisti italiani tacciono? Perché sono dei codardi, sono i primi servi di questo sistema marcio, sono collusi con i poteri forti, non hanno le palle per andare a fondo né in questa né in altre storie per come si dovrebbe. Sono solo capaci di fare gli opinionisti sparando cazzate a raffica in quei patetici talk show con finte risse per far divertire il popolo bue, coprendo i buchi che restano tra stronzate come temptation island, grandi fretelli, D’Urso e company, in fondo tutto ciò che veramente interessa gran parte degli italiani assieme al calcio e alle Ferrari.
La verità sul crollo di questo ponte non la sapremo mai, di questo ne sono strasicuro. E se ci aspettiamo che i “giornalai” approfondiscano la faccenda video o non video, beh, siamo dei poveri illusi.
Massimo giustamente mette in risalto la figura di Mentana, il capo-servo, quello che si diverte a coniare termini idioti sul web anziché prendersi la briga di fare vera informazione. D’altra parte si vede lontano un miglio che in molti hanno il terrore di affrontare la procura di Genova, che svende ai nostri veri padroni tutte le informazioni utili lasciando a becco asciutto soprattutto chi avrebbe il diritto di conoscere come stanno realmente le cose su questa tragedia (mi riferisco in particolare ai parenti delle vittime)
Insomma un altro atto di sudditanza nei confronti degli americani che, del resto, qui da noi fanno dal 1945 come cazzo gli pare ottenendo di tutto, dalle basi militari alle notizie certificate.
starburst3
#13 starburst3 2018-09-27 08:04
La notizia del ministero che non puo' ancora visionare i video in possesso della procura di Genova ha dell'incredibile! Per l'ennesima volta, abbiamo la dimostrazione di questo paese con sovranita' azzerata in mano al neoliberismo mondiale e ai suoi utili idioti, giornalisti in primis, che ormai hanno sempre piu' l'aspetto di chi lavora per le intelligence di mezzo mondo,passando veline di "regime" alla minculpop di fascistiana memoria.
Inutile secondo me, Massimo, fare appelli a questi rappresentanti del mainstream che ragionano in base a quello che percepiscono di "paghetta", una volta quando ancora la penna aveva una sua ragione di essere certi figuri venivano definiti "pennivendoli ", penso che la schiera si sia infoltita di molto a scapito dell'informazione vera o al limite quella evidente sotto gli occhi di tutti.
Si sta' in tutti i modi facendo in modo di arrivare alla conclusione che le colpe di questa ennesima strage neoliberista/terrorista non siano ascrivibili a nessuno in particolare,la conosciamo la solfa,sono anni che alla fine degli innummerevoli processi nessuno paga,anzi spesso i veri colpevoli vengono puniti con l'avanzamento di carriera e promozioni quasi a voler dire...di voi non ce ne frega nulla! Noi siamo la merdle class e voi nun sete n.....Marchese del grillo docet.

IN RED WE TRUST
onemanband
#14 onemanband 2018-09-27 08:37
Come al solito un bel lavoro giornalistico fatto da Massimo.
Chissa se paradossalmente da ora sara' la RAI ad uscire un po' fuori dagli schemi....
BELLINI
#15 BELLINI 2018-09-27 08:51
Il modo migliore per convincere una persona, non è darle la risposta, ma farle credere che la risposta sia una sua idea.
Caro Mentana, tu che sei il più grande giornalista italiano, fatti dare le immagini e raccontaci cosa hai visto.
Dementalist
#16 Dementalist 2018-09-27 08:55
Mazzucco, ti chiedi perché solo il NYTimes ha potuto visionare i filmati del crollo? NYTimes, Guardian, BBC sono la voce orwelliana del Grande Fratello o NWO, quando c'è da coprire una cosa si fa parlare una di queste tre bocche della verità. Il NYTimes è così autorevole che un'inchiesta peraltro esile come questa sul Ponte Morandi dovrebbe essere sufficiente a mettere una pietra tombale sulle ipotesi complottiste di una demolizione controllata. Il video di cui parli, quello della dissolvenza incrociata, è stato ripulito con un gran lavoro di post produzione, c'è voluto del tempo perché hanno dovuto lavorare fotogramma per fotogramma, e controllare bene per non fare altre brutte figure, e adesso, epurato, lo si può dare in visione al gregge. Non si spiegano altrimenti i goffi tagli e le dissolvenze che ci hanno proposto precedentemente. E poi, una volta per tutte: Per come è stato costruito il ponte, se si fosse rotto uno strallo o anche due, non sarebbe crollata la parte della colonna, della 'A', per intenderci, e il tratto di strada sorretto dalla colonna non sarebbe comunque caduto, perché gli stralli sorreggono solo le selle. E' stata, qui, argomento di dibattito la foto dove si vede la costruzione del ponte con il tratto di strada sopra la 'A' che si regge da solo, molti hanno fatto notare che ci sono dei tiranti e che senza questi il tratto di strada non starebbe in piedi, ebbene: quei tiranti servono per costruire quel tratto di ponte, che viene costruito progressivamente ed ha quindi bisogno di tiranti fino a quando non è terminato (parlo solo del tratto che poggia sulla grande A), ma una volta terminato, anche senza le selle ed i tiranti, quel tratto di strada è sorretto perfettamente dalla struttura ad 'A'. Ecco perché si vedono i lampi nel video 'oddio', perché per far crollare il pilone ci volevano delle esplosioni, punto. Questo video, al minuto 2:16 circa, spiega bene tutto: youtu.be/8x-tNFBr_ds
macco83
#17 macco83 2018-09-27 09:13
#7 pencri93

Invece di prendertela con chi ha manipolato il video senza apparente motivo tagliandolo di 10/20 secondi, te la prendi con chi si insospettisce di questa chiara manipolazione di prove. Assurdo. Se avessero mostrato questo video un mese fa, nessuno si sarebbe insospettito sai.
Cmq anche questo video serve a poco visto che il ponte scompare gradualmente tra le nuvole e per tutta la durata non c'è nessun crollo (le auto da levante continuano ad arrivare costantemente).
clausneghe
#18 clausneghe 2018-09-27 09:14
Domanda: Può essere che abbiano taroccato il video aggiungendo " l'effetto nebbia" così provvidenziale per nasconderci qualcosa?
In battaglia si usano i fumogeni.. :roll:

p.s. Ho finito ora di guardare e sentire il video di Massimo, che è sempre un Grande! :pint:
Martellali, Max, martelliamoli. Luogocomunardi, perchè questo può essere il nostro 11 settembre.
Vedere la Verità nuda come sulla punta di una forchetta in questa faccenda non sarà facile e forse nemmeno possibile.
Se è un crollo indotto, può darsi che la mano nera che lo ha provocato sia la stessa ...
Aigor
#19 Aigor 2018-09-27 09:19
Ho trovato il punto giusto dove, in base al video su youtube, era posizionata la presunta testimone oculare lavorante all'Ikea.
Come potrete vedere sotto (pubblico tutte e due le immagini) c'è una differenza, fra la telecamera e l'osservatrice di circa 200 m.
Bastano 200 metri per passare da "non si vede un belino" a "vedo tutto bene" (volare gli stralli, crollare il ponte ecc. ecc.)...?



LoneWolf58
#20 LoneWolf58 2018-09-27 09:26
"Giornalisti" italiani??...
wendellgee
#21 wendellgee 2018-09-27 09:34
Ormai sul ponte Morandi LC è la mia unica fonte d'informazione. Grazie Massimo.
gnaffetto
#22 gnaffetto 2018-09-27 10:02
#17 macco83

Citazione:
e per tutta la durata non c'è nessun crollo (le auto da levante continuano ad arrivare costantemente).
e il camion basko è gia' transitato da mo'....
Vapensiero
#23 Vapensiero 2018-09-27 10:03
@italofranc - Citazione:
Avevo ragione! Per intanto la commissione del caz... ha detto che non sono gli stralli (infatti 360 trefoli da 12 mm di diametro non si strappano tutti insieme, neanche con un aereo di Alcaeda. Ora son caz.... acidi per loro dimostrare il crollo del ponte con gli stralli che tengono ancora. Puzza sempre più!
Ma certo che non sono gli stralli! Lo dico da un pezzo soprattutto a qualche testa di troll che frequenta regolarmente il forum. Mia moglie (tre lauree: ingegneria strutturale, architettura ed MBA in business), per mano mia, ha spiegato a più riprese quali siano le funzioni degli stralli e certo non sono quelle di 'tenere su il ponte'. Si occupano della tensione (tenuta in sicurezza dalle ondulazioni laterali) ma alla compressione ci pensano i piloni. Certo che puzza la cosa... eccome!
Vapensiero
#24 Vapensiero 2018-09-27 10:09
Come volevasi dimostrare, pure spiegato dall'Ing. Morandi, tutto finisce per gravare sulle fondazioni! Ossia sulle A.
fefochip
#25 fefochip 2018-09-27 10:12
beh una cosa è sicura
per la dissolvenza incrocia possono sempre dire di averlo fatto per accorciare il video
ma la loro dichiarazione che la telecamera va in dissolvenza hanno chiaramente mentito e non se ne capisce il perchè

probabilmente sono abituati ad avere a che fare con giornalisti compiacenti e convinti di avere a che fare con idioti
fefochip
#26 fefochip 2018-09-27 10:16
#8 italofranc
Citazione:
Avevo ragione! Per intanto la commissione del caz... ha detto che non sono gli stralli (infatti 360 trefoli da 12 mm di diametro non si strappano tutti insieme, neanche con un aereo di Alcaeda. Ora son caz.... acidi per loro dimostrare il crollo del ponte con gli stralli che tengono ancora
immagino tu abbia lo abbia letto sul lavoro della commissione
che mi indichi il punto dove sta scritto?
pencri93
#27 pencri93 2018-09-27 10:17
Citazione:
Invece di prendertela con chi ha manipolato il video senza apparente motivo tagliandolo di 10/20 secondi, te la prendi con chi si insospettisce di questa chiara manipolazione di prove. Assurdo. Se avessero mostrato questo video un mese fa, nessuno si sarebbe insospettito sai.
Chiara manipolazione di prove.

Ma se un filmato (o meglio, un spezzone di filmato) di per sé non dice nulla si può parlare di manipolazione di prove?

In ogni caso, la mia riflessione verteva sulla banalità di certa gente che pur di gridare al complotto si aggrappa a qualsiasi cosa, a prescindere.

Avere un sospetto è un conto, affermare che il video sia stato tagliato per nascondere delle prove (della demolizione controllata, in questo caso) è un altro. Se poi quella dissolvenza servisse effettivamente a coprire qualcosa, allora dovremmo assumere che il nuovo video postato sia manipolato in quella sezione prima assente. Ovviamente andrebbe dimostrato.


Questa storia del ponte Morandi mi lascia allibito, in ogni caso.

Il complotto probabilmente c'è (mi riferisco ai Benetton), eppure si sceglie di inventarsene uno senza prove, indizi o moventi. Bah.
cerere
#28 cerere 2018-09-27 10:19
ciao a tutti!
vi ho scoperti da poco e trovo molto interessanti gli argomenti che trattate (parlo al plurale perché mi pare che pure gli utenti apportino contributi degni di nota).

riguardo a questo video avrei una domanda da fare a Massimo: a border nights (ma anche qui, se non ricordo male) hai più volte specificato le contraddizioni tra versione italiana e versione inglese del new york times, dalle quali alla fine non si capiva se il video fosse stato visionato direttamente dai giornalisti o se gli fosse semplicemente stato riportato; qui però propendi nettamente per la visione diretta. sei venuto a conoscenza di qualche info nel frattempo o è una semplice scelta "giornalistica"?
altra cosa: da dove hai preso l'immagine che si vede per un attimo della telecamera opposta?

grazie per il video e grazie se risponderai.
macco83
#29 macco83 2018-09-27 10:21
#22 gnaffetto

E quindi? Il camion Basko è stato fermo in coda un bel po' finchè il ponte non gli è crollato davanti. Quanto sia stato in coda non si sa. Il ponte, nel video di questo topic, non è ancora crollato perchè le auto da levante continuano ad arrivare. Quando non vedrai auto arrivare da levante potrai calcolare quanto il camion basko è rimasto in coda prima del crollo.
Vapensiero
#30 Vapensiero 2018-09-27 10:22
#25 fefochip - A mio avviso sono mosse strategiche. Focalizzano l'attenzione su una cosa del genere per farti perdere settimane a guardare dove non si vede nulla. Poi ti fanno vedere il tutto, nel frattempo il video che conta è ripreso da un'altra telecamera. Che ovviamente non vediamo.
fefochip
#31 fefochip 2018-09-27 10:25
se non altro questo video dovrebbe mettere a tacere una volta per tutte coloro che dicevano di vedere delle esplosioni che invece erano gocce di acqua ...o no?
magari adesso vedono lampi ed esplosioni dappertutto
:hammer:
gnaffetto
#32 gnaffetto 2018-09-27 10:29
#29 macco83

Citazione:
Il camion Basko è stato fermo in coda un bel po' finchè il ponte non gli è crollato davanti
questa versione stride con la vulgata che vede il camion basko frenare all'ultimo momento....
fefochip
#33 fefochip 2018-09-27 10:40
#27 pencri93
Citazione:
Il complotto probabilmente c'è (mi riferisco ai Benetton), eppure si sceglie di inventarsene uno senza prove, indizi o moventi. Bah.
il complotto di alcuni gruppi di potere di concerto con dei politici e/o gruppi politici ai danni degli italiani e della nazione
che l' ha depauperizzata con le privatizzazioni
c'è ed è sotto gli occhi di tutti altro che "probabilmente"
ma come dici tu ci si focalizza su uno completamente minoritario senza prove, indizi o moventi
ivi.72
#34 ivi.72 2018-09-27 10:40
Il ministero non riceve il video.
Per colpa di chi?

Possibile che non ci sia mai un responsabile in Italia?
macco83
#35 macco83 2018-09-27 10:42
#32 gnaffetto

La vulgata è falsa e il video lo dimostra. Non solo, anche la famosa opel gialla trovata in Via Greto di Cornigliano (sul tetto del capannone della Fabbrica del Riciclo) lo dimostra (è fisica). So che è bello per l'immaginario collettivo che il camion basko abbia frenato all'ultimo come nei film, ma questo non è accaduto.
fefochip
#36 fefochip 2018-09-27 10:42
#30 Vapensiero
Citazione:
A mio avviso sono mosse strategiche. Focalizzano l'attenzione su una cosa del genere per farti perdere settimane a guardare dove non si vede nulla. Poi ti fanno vedere il tutto,...
siamo da capo a dodici
a che scopo farebbero questo?
Vapensiero
#37 Vapensiero 2018-09-27 10:47
Fefochip - Citazione:
a che scopo farebbero questo?
Secondo te? Ma che domande fai...
Zina
#38 Zina 2018-09-27 11:00
Avrei qualche domanda. Intanto bravo Massimo soprattutto per le parole su Mentana.
1) quelli del New York Times
hanno visto il video o glielo hanno descritto?
2) hanno una copia di questo video?
3) è legittimo il comportamento di un giudice requirente che nel pieno delle indagini mostra o descrive a giornalisti il contenuto di un filmato che lui stesso dice essere risolutivo per il loro esito? Addirittura ne nega la visione al Ministero delle infrastrutture, organo dello Stato interessato, ma la consente a giornalisti di una testata straniera?
Piero68
#39 Piero68 2018-09-27 11:03
Francamente non sto seguendo molto la questione del ponte ma ho visto adesso questo ultimo video di Mazzucco. E quello che mi ha colpito e che hanno fatto notare già altre persone è che le macchine nell'altro senso continuano a camminare. Questo implicherebbe che nemmeno questo pezzo di video che ci fanno vedere (e che è riconducibile al momento del crollo solo perchè si vede passare il furgoncino verde) è quello relativo al collo del ponte. Come la spiegate questa cosa??
fefochip
#40 fefochip 2018-09-27 11:06
#37 Vapensiero
Citazione:
Secondo te? Ma che domande fai...
rispondi a una domanda con un altra domanda?
te la puoi risparmiare comunque se devi avere questo tono di saccenza
macco83
#41 macco83 2018-09-27 11:09
#39 Piero68

Esatto..!! Non c'è ancora il crollo in questo video sebbene il Basko sia passato da un po'. Il crollo si avrà solo quando le auto da levante non arriveranno più. È logica basilare. Cmq il video è utile a sfatare alcuni miti sul Basko.
fefochip
#42 fefochip 2018-09-27 11:14
#41 macco83
Citazione:
Il crollo si avrà solo quando le auto da levante non arriveranno più. È logica basilare
beh bisogna sottrarre il tempo che ci mette un auto a percorrere dall'intterruzione alla curva dove la telecamera riprende il passaggio dell'auto
articolo21
#43 articolo21 2018-09-27 11:16
Grazie Massimo, come sempre i tuoi video evidenziano l'incompetenza, voluta o no, dei giornalisti mainstream.
Speriamo che con Foa alla presidenza della Rai possa cambiare qualcosina (ma secondo me incontrerà molta resistenza interna)
Piramis
#44 Piramis 2018-09-27 11:27
#41 macco83
La penso esattamente allo stesso modo.
Il camion Basko passa, si ferma sul bordo prima che il ponte crolli - infatti dopo che è passato si forma la coda di auto ferme che si vede anche sul video e il ponte è ancora in piedi come si vede dal filmato - e blocca parzialmente il traffico.
Il che vuol dire che il camion Basko serviva per evitare che i 43 morti diventassero 300.
Ticaisem
#45 Ticaisem 2018-09-27 11:32
Citazione:
Esatto..!! Non c'è ancora il crollo in questo video sebbene il Basko sia passato da un po'. Il crollo si avrà solo quando le auto da levante non arriveranno più.
ad 80 km/h ci vogliono circa 30 secondi per percorrere tutto il tratto di strada (600 m) dal punto del crollo fino all'imbocco della galleria.

Questo "nuovo" video dimostra un'altra cosa. Che le telecamere non si sono interrotte per il "sisma". Per cui mi chiedo: il video dell'altra telecamera dov'è?

L'arrampicata sugli specchi del Dott. Cozzi quando finisce ?

Citazione:
il ponte è ancora in piedi come si vede dal filmato
Bah, io dal filmato non vedo niente. Il pilone crollato è completamente immerso nella nebbia.
redazione
#46 redazione 2018-09-27 11:42
CERERE: In questo video non ho specificato la differenza fra le due versioni del NYT, perchè la sostanza non cambia. (Non ho informazioni aggiuntive).

L'immagine della telecamera opposta è stata pubblicata su FB da un utente che, dopo aver sentito del crollo, si era collegato con le webcam di autostrade. Ha fatto lo screenshot.

***

Rispetto a quelli che dicono che sulla corsia opposta le auto continuano ad arrivare, l'ho notato anch'io. Ma facendo dei calcoli a occhio (basandomi sul movimento del camion Basko) quelle che arrivano potrebbero ancora essere le ultime che sono scampate al crollo. Probabilmente dopo di quelle non c'è più niente, ma purtroppo il video finisce lì.

***

Comunque sia, lo ripeto a tutti: evitiamo di cadere nel tranello di arrovellarci sulle poche immagini che ci hanno dato, quando sappiamo che dispongono del video del crollo integrale. Altrimenti andiamo a finire come col Pentagono, che dopo 17 anni siamo ancora lì a discutere su quei cinque cazzo di fotogrammi, quando sappiamo che c'erano 80 telcamere che inquadravano la zona di approccio/impatto.

DOBBIAMO PRETENDERE LA PUBBLICAZIONE DEL VIDEO INTEGRALE.
NoPlace
#47 NoPlace 2018-09-27 11:43
Il Camion Basko si vede li in curva, se guardate anche dall'immagine poco sopra prima di arrivare al punto del crollo ci vuole ancora un bel po' e di macchine da far sopraggiungere ce ne sono sicuramente molte. Non diamo giudizi precipitevoli
Primus eccetera
#48 Primus eccetera 2018-09-27 11:45
Finchè avremo una magistratura che si comporta così, hai voglia ad avere giustizia in questo paese. Che i giornalisti italiani siano quello che sono, è triste. Ma che la magistratura sia quello che è è drammatico.
pencri93
#49 pencri93 2018-09-27 11:47
Citazione:
La penso esattamente allo stesso modo.
Il camion Basko passa, si ferma sul bordo prima che il ponte crolli - infatti dopo che è passato si forma la coda di auto ferme che si vede anche sul video e il ponte è ancora in piedi come si vede dal filmato - e blocca parzialmente il traffico.
Il che vuol dire che il camion Basko serviva per evitare che i 43 morti diventassero 300.
Cioè sarebbe stato messo lì apposta per minimizzare i danni?

Premesso che 43 vittime non mi sembrano proprio una minimizzazione, a 'sto punto si poteva fare di notte.
Piramis
#50 Piramis 2018-09-27 12:00
#46 redazione
Si, Massimo, perfettamente d'accordo sul fatto di pretendere i filmati completi e non manipolati ma mi permetto di farti notare una cosa su quello che affermi nel video: al min. 3.55 dici "Il video finisce qui, il ponte, a questo punto è già crollato, ma noi non abbiamo visto niente".
Ed è qui il punto: il video non mostra il crollo del ponte ma tu presumi che sia già avvenuto in virtù del fatto che il camion Basko si sarebbe fermato nel momento in cui il ponte crolla e, di conseguenza, la fila di auto si forma dopo il crollo del ponte.
Ma la mia ipotesi, basata sui tempi del video è: e se il camion Basko si fosse fermato prima, del crollo del ponte?
Staremo a vedere se e quando rilasceranno gli altri filmati.
Truth79
#51 Truth79 2018-09-27 12:01
Nonostante una portavoce della ditta stessa sostenga che l'uomo non sia mai stato intervistato,qui la testimonianza dell'autista del camion Basko.Io l'avevo vista su un telegiornale mediaset e non si parlava del crollo,ma mi aveva e mi da l'impressione che sia stato fatto un taglio.Poi qualcuno sostiene che l'uomo sia un impostore ma se notate bene parla davanti al famoso camion... youtu.be/gGCwmoHzoX0
Piramis
#52 Piramis 2018-09-27 12:02
#47 NoPlace

"precipitevoli" mi sembra la parola più appropriata :)
gnaffetto
#53 gnaffetto 2018-09-27 12:04
è gia' stato affrontato il tema degli orari dei filmati?

perche' in questo fotogramma si vede ora, luogo e tempo che mancano nel filmato mostratoci..



il crollo non credo sia ancora avvenuto nel filmato, si dovrebbero notare almeno i fari dei veicoli coinvolti illuminare qua' e la' durante la caduta...
cerere
#54 cerere 2018-09-27 12:05
Citazione:
Il che vuol dire che il camion Basko serviva per evitare che i 43 morti diventassero 300.
ma scusa, e quelli della carreggiata opposta che non avevano un San Basko erano tutti sfigati che potevano morire dunque?

Massimo, concordo: pretendo di vedere il video e, già che ci siamo, pure quello della telecamera opposta di autostrade.
macco83
#55 macco83 2018-09-27 12:19
#53 gnaffetto

Il fotogramma del tuo post corrisponde al minuto 3:51 del video a questo link
primocanale.it/.../...
***
quindi poichè il video si ferma al minuto 4:11 dobbiamo aggiungere 20 secondi dalle 11:36:18 per avere un orario della fine del video.
Ora sappiamo quindi che alle 11:36:38 finisce il video analizzato da Massimo in questo topic.
***
edit:
Calcolo tempi basati sulle info del primo video coi time stamp:

Inizio video 0:00 -> alle 11:32:27
basko entra in camera 3:10 -> alle 11:35:37
fine video 4:11 -> alle 11:36:38

Qualcuno sa a che ora precisa è crollato il ponte?
NoPlace
#56 NoPlace 2018-09-27 12:27
Ma ci vuole molto a rintracciare il camionista? Non credo. Dai Massimo facci sto regalo.
cerere
#57 cerere 2018-09-27 12:32
la questione degli orari lascia perplessa anche me.
il fotogramma di gnaffetto con l'orario sopra è ripreso da qua www.lastampa.it/.../pagina.html

difatti autostrade sul suo sito fornisce il traffico in tempo reale dalle webcam con data e orario che scorre, poi però nei video che divulga l'orario scompare. e pure nei video sotto al ponte diffusi dalla guardia di finanza l'orario non c'è.
Piramis
#58 Piramis 2018-09-27 12:40
#54 cerere
Citazione:
ma scusa, e quelli della carreggiata opposta che non avevano un San Basko erano tutti sfigati che potevano morire dunque?
A voler essere pignoli, c'è in rete un video di una telecamera puntata proprio sulla carreggiata opposta, in cui si vede un camion che la attraversa contromano, proprio poco prima del crollo ma, non essendo questo il thread e non avendo sottomano il filmato e dovendo solo presumere che quel camion abbia fatto la stessa opera di ostruzione del camion Basko, quindi senza elementi, mi astengo.
Mentre in base a questo filmato, degli elementi ci sono per azzardare un'ipotesi plausibile, quanto siano fondati lo vedremo in futuro.
cerere
#59 cerere 2018-09-27 12:41
Citazione:
Qualcuno sa a che ora precisa è crollato il ponte?
ora faccio una domanda idiota, perdonate l'ignoranza.
ma, se non c'è un video con l'orario che riprende il momento del crollo, come si fa a sapere l'ora e i minuti precisi?
non ci si può basare sui testimoni che ovviamente non avranno guardato subito l'orologio e quando poi l'avessero fatto potrebbero, causa agitazione, non riuscire a quantificare bene il tempo trascorso. quindi come si fa?
Piramis
#60 Piramis 2018-09-27 12:44
#55 macco83
Citazione:
Qualcuno sa a che ora precisa è crollato il ponte?
È facile: basta calcolare il tempo che ci mette il camion Basko a percorrere il tratto di strada che lo separa dalla curva in cui sparisce e la distanza del punto in cui si è fermato, perché si presume che si sia fermato dopo il crollo del ponte. O no?
cavillo
#61 cavillo 2018-09-27 12:45
Concordo totalmente con Massimo se non vengono pubblicate le versioni integrali di tutti i video dell'evento ogni tentativo di ricostruzione della dinamica sarà sempre incompleto e foriero di polemiche.
fefochip
#62 fefochip 2018-09-27 12:52
far crollare il ponte apposta e poi pagare il camionista della basko per fermarsi prima cosi da evitare piu vittime mi appare una cosa senza nessun senso
perche fare una cosa del genere?
perche degli stragisti che abbattono un ponte di proposito mentre transitano persone "minimizzano i danni" ? ma dico perche pensare queste contorsioni mentali?
e poi paghi solo un camion cosi sull'altra corsia lo superano? e dall'altra parte?
boh, ragazzi veramente pensate a quello che dite prima di dirlo no?
poi comunque bei piani del menga , 43 vittime...
bah
Piramis
#63 Piramis 2018-09-27 12:58
#62 fefochip
Citazione:
far crollare il ponte apposta e poi pagare il camionista della basko per fermarsi prima cosi da evitare piu vittime mi appare una cosa senza nessun senso
Chi dice che sia stato fatto crollare apposta? Io dico che la tempistica non è coerente con la narrazione.

Citazione:
ma dico perche pensare queste contorsioni mentali?
Intendi come quei contorti mentali che sostengono che gli americani si siano fatti da soli l'11/9?
macco83
#64 macco83 2018-09-27 13:02
#60 Piramis

Citazione:
perché si presume che si sia fermato dopo il crollo del ponte. O no?
no non si presume, anzi. Infatti chiedevo un orario indipendente dai filmati che abbiamo.
Andoram
#65 Andoram 2018-09-27 13:07
@ Redazione

Perchè i giornalisti americani hanno potuto vedere queste immagini e noi no?

Come disse il marchese del Grillo ( questo non era genovese... )

Ah, mi dispiace... ma io sono io e voi non siete un cazzo!

www.youtube.com/watch?v=gTV5nUPuoHo
fefochip
#66 fefochip 2018-09-27 13:09
#63 Piramis
Citazione:
Chi dice che sia stato fatto crollare apposta? Io dico che la tempistica non è coerente con la narrazione.
non so perche pensi mi rivolga a te in particolare
è pieno in rete (e anche qui su LC) di persone che pensano che il ponte sia stato minato , marcianò in testa
tra questi qualcuno avanza l'ipotesi che una prova è il camion della basko che si ferma proprio sull'orlo perche è sempre stato tutto calcolato per non fare piu vittime
io dico che questa è una fesseria con il fischiabotto

poi se anche tu fai parte della gente che edit pensa che chi organizza delle stragi, poi si preoccupa di fermare le auto , mi spiace per te che ti devo dire?
Vapensiero
#67 Vapensiero 2018-09-27 13:14
Fefochip - Citazione:
rispondi a una domanda con un altra domanda?
Te lo chiedo non per 'saccenza' ma perché se leggi bene il mio post, è spiegato all'inizio. Evidentemente non hai letto bene o hai scorso troppo in fretta. È la tecnica del prestigiatore ossia "guarda qui sulla mano sinistra" e mentre la sinistra ti attira l'attenzione con la destra il prestigiatore ti frega. Più chiaro così? Sono tecniche di 'distrazione' di massa. Ma non credo ci sia bisogno di spiegarle ad uno navigato come te, vero?
Andoram
#68 Andoram 2018-09-27 13:18
Sono del parere che fino a quando non si possono visionare i filmati l'ipotesi dell'attentato mi pare poco plausibile viste le condizioni di degrado del ponte.

Direi che lasciare questo dubbio dell' attentato pone la società autostrade in un limbo che le permette di temporeggiare e far sfiammare l'incazzatura generale dopo di che il tempo e sopratutto la memoria di noi italiani e quella dei bravi giornalisti alla Mentana verrà meno ponendo il tutto dietro il solito porto di nebbia facendo sfumare qualsiasi idea di verità...
fefochip
#69 fefochip 2018-09-27 13:21
#67 VapensieroCitazione:
Te lo chiedo non per 'saccenza' ma perché se leggi bene il mio post, è spiegato all'inizio. Evidentemente non hai letto bene o hai scorso troppo in fretta. È la tecnica del prestigiatore ossia "guarda qui sulla mano sinistra" e mentre la sinistra ti attira l'attenzione con la destra il prestigiatore ti frega. Più chiaro così? Sono tecniche di 'distrazione' di massa. Ma non credo ci sia bisogno di spiegarle ad uno navigato come te, vero?
no sono tonto
ma ho letto tutto quello che hai scritto
ma sei tu che sottintendi che quello che hai scritto abbia un senso
io non lo ravvedo
non capisco perche secondo te avrebbero di proposito (perche il video odierno lo dimostra) detto fischi per fiaschi alle persone.
perche dire che il filmato si interrompe e invece poi mandare un filmato che prova che il filmato non si interrompe

per me non c'è niente dietro se non idiozia e pressappochismo nelle indagini (tu mi sa non hai idea di che gente c'è certe volte a fare/condurre delle indagini)
per te invece ancora non ho capito che fini avrebbero
a scanso si equivoci ripeto la sequenza
io dico
Citazione:
#25 fefochip ma la loro dichiarazione che la telecamera va in dissolvenza hanno chiaramente mentito e non se ne capisce il perchè
Citazione:
Focalizzano l'attenzione su una cosa del genere per farti perdere settimane a guardare dove non si vede nulla. Poi ti fanno vedere il tutto
a quel punto ti dico che siamo da capo a dodici
a mio avviso non afferri il nocciolo della questione
il comportamento della magistratura è inutile perche l'unica cosa che ha dimostrato è di mentire sull'interruzione della registrazione

il fatto di tenere in sospeso per un eventuale attentato che non c'è come suggerito giustamente da #68 AndoramCitazione:

Direi che lasciare questo dubbio dell' attentato pone la società autostrade in un limbo che le permette di temporeggiare e far sfiammare l'incazzatura generale dopo di che il tempo e sopratutto la memoria di noi italiani e quella dei bravi giornalisti alla Mentana verrà meno ponendo il tutto dietro il solito porto di nebbia facendo sfumare qualsiasi idea di verità...
non giustifica il comportamente della magistratura che poteva lo stesso lasciare in sospeso tutto rilasciando il filmato senza la dissolvenza incrociata ma con l'interruzione nello stesso punto
adesso l'unica cosa che ha ottenuto
è che i sospetti cadono anche sull'operato della magistratura che come minimo ha mentito e ne deve dare conto (o ne dovrebbe dare di fronte a dei giornalisti che non siano dei pappagalli pagliacci)
fefochip
#70 fefochip 2018-09-27 13:27
#65 AndoramCitazione:
Ah, mi dispiace... ma io sono io e voi non siete un cazzo!
questo lo hanno capito anche i sassi
il punto è che siccome non si può dire in tv perche scoppierebbe un casino i giornalisti dovrebbero esigerlo in un mondo serio
ma siccome sono dei pappagalli vestiti da pagliacci non lo fanno
e noi(massimo) denuncia il loro essere degli asserviti pappagalli buffoni
gnaffetto
#71 gnaffetto 2018-09-27 13:28
orario crollo del ponte circa 11:36 registrato dai sismografi

genova.repubblica.it/.../...

edit: non necessariamente chi organizza un evento e chi cerca di salvare vite sono lo stesso soggetto.

io qua' avevo provato a fare una fantaipotesi
luogocomune.net/.../...
Ticaisem
#72 Ticaisem 2018-09-27 13:42
Il video del crollo non ce lo faranno mai vedere. Questa è la mia paura.
E' troppo rischioso dare la possiblità a ricercatori ed analisti indipendendenti (come MM) di analizzare quel documento.

Quando gli inquirenti avranno tirato fuori dal cappello la tesi definitiva sulla faccenda del crollo, la verità sarà quella e non dovrà in alcun modo essere messa in discussione.

Non si sa mai, qualche magistrato onesto (ammesso che ne esistano ancora in questo paese), dopo aver visto queste analisi, potrebbe riaprire un'indagine. In Italia c'è ancora l'oblligatorietà dell'azione penale. A quel punto, sarebbe leggittimo che un giudice (degno di questo nome) provasse a ristabilire la verità, a suo rischio e pericolo.

Per il momento conviene che gente come Marcianò e altri (categorizzati come complottisti) continuino con le loro teorie. E' un involontario auto-confinamento in una zona di scarsa credibilità.

Ha ragione Massimo, non conviene stare troppo a "inventare", si fa il gioco del nemico.
peonia
#73 peonia 2018-09-27 13:47
Quelle che non riesco capire è: COSA NASCONDONO E CHI DANNEGGEREBBE...
Piramis
#74 Piramis 2018-09-27 13:49
#66 fefochip

Ah, beh! argomentazioni inoppugnabili :-D
pencri93
#75 pencri93 2018-09-27 13:52
Citazione:
Quelle che non riesco capire è: COSA NASCONDONO E CHI DANNEGGEREBBE...
Ma su, sono 40 giorni che lo ripetiamo: è probabile che i Benetton stiano cercando di non far vedere i video per un motivo x, che potrebbe benissimo essere quello di assicurarsi una posizione più vantaggiosa durante le indagini. Magari dai video si evince in maniera chiara che il crollo sia avvenuto per incuria, quindi è lecito pensare che abbiano tutto l'interesse a non divulgarlo/li.
macco83
#76 macco83 2018-09-27 13:57
Quello che non capisco è perchè dobbiamo aspettare i video chiari quando stanno facendo di tutto per non mostrarci nulla. Quindi ritengo indispensabile analizzare quello che abbiamo usando la testa per avvicinarci alla dinamica più realistica.
Andoram
#77 Andoram 2018-09-27 14:00
#69 fefochip

Citazione:
non giustifica il comportamente della magistratura che poteva lo stesso lasciare in sospeso tutto rilasciando il filmato senza la dissolvenza incrociata ma con l'interruzione nello stesso punto adesso l'unica cosa che ha ottenuto è che i sospetti cadono anche sull'operato della magistratura che come minimo ha mentito e ne deve dare conto (o ne dovrebbe dare di fronte a dei giornalisti che non siano dei pappagalli pagliacci)
Infatti l'operato della magistratura è a dir poco discutibile, come mai questo comportamento?

Solo approssimazione incompetenza e superficialità oppure altro?

Sono domande che temo resteranno senza risposta del resto la nostra storia insegna qualcosa...
pencri93
#78 pencri93 2018-09-27 14:03
Citazione:
poi se anche tu fai parte della gente che organizza delle stragi e poi si preoccupa di fermare le auto , mi spiace per te che ti devo dire?
Quindi i mandanti avrebbero:

-organizzato l'attentato;
-scelto di farlo crollare in un momento di traffico;
-pensato alla geniale trovata del camion Basko per minimizzare le vittime (perché giustamente se un camion mi si pianta davanti io non lo supero, no, rimango lì ad aspettare i cazzi suoi);
-fallito nel farlo, visto che 43 persone ci hanno rimesso la pelle.

Tutto 'sto casino quando avrebbero potuto farlo saltare di notte.
fefochip
#79 fefochip 2018-09-27 14:18
#74 Piramis
Citazione:
Ah, beh! argomentazioni inoppugnabili
cosa devo argomentare?
che è assurdo pensare che in un eventuale complotto per demolire intenzionalmente un ponte dove passano centinaia di persone
gli autori preoccupino di bloccare il traffico con un camion che si fermerebbe sull'orlo del eventuale precipizio per "limiitare" le perdite umane?

bah
fefochip
#80 fefochip 2018-09-27 14:20
#76 macco83
Citazione:
Citazione:
Quello che non capisco è perchè dobbiamo aspettare i video chiari quando stanno facendo di tutto per non mostrarci nulla. Quindi ritengo indispensabile analizzare quello che abbiamo usando la testa per avvicinarci alla dinamica più realistica.
magari per evitare di fare la figura dei peracottari alla marcianò che vedono al posto delle gocce d'acqua delle esplosioni, oppure ipotizzare chissà quali eventi quando c'è poi il video che dimostra
che non c'è un cazzo di niente
visto che un video c'è e lo hanno pure fatto vedere ai giornalisti americani (o glielo hanno raccontato o quello che è)
charliemike
#81 charliemike 2018-09-27 14:22
Dato che le uniche vittime del crollo sono gli automobilisti che transitavano sul ponte (sotto sono morti solo due operai dell'AMIU), si sa quanti provenivano da Ponente e quanti da Levante?
fefochip
#82 fefochip 2018-09-27 14:33
#81 charliemike
Citazione:
Dato che le uniche vittime del crollo sono gli automobilisti che transitavano sul ponte (sotto sono morti solo due operai dell'AMIU), si sa quanti provenivano da Ponente e quanti da Levante?
e a che servirebbe sapere una cosa del genere? :-?
baciccio
#83 baciccio 2018-09-27 14:44
I due video rilasciati da Autostrade sono privi( o privati) dell'essenziale data e ora. Nonostante la carenza dell'informazione relativa all'esatto minuto secondo di tali riprese ( in caso contrario sarebbe stato evidente il taglio) possiamo rilevare che il taglio tra una dissolvenza in uscita e quella in entrata relativamente al primo spezzone di video è di 54 secondi! ( rilevati dal momento in cui l'autobotte bianca e il camion della Basko entrano nell'inquadratura). L'autobotte bianca è forse la stessa che si vede nel video della telecamera in controcampo, il tempo di attraversare il ponte prima del crollo ci sarebbe…
domepic
#84 domepic 2018-09-27 15:02
Grazie per le informazioni Massimo Mazzucco.
Sertes
#85 Sertes 2018-09-27 15:06
Citazione pencri93:
-pensato alla geniale trovata del camion Basko per minimizzare le vittime (perché giustamente se un camion mi si pianta davanti io non lo supero, no, rimango lì ad aspettare i cazzi suoi);

Solo una precisazione: nell'ottica del complotto il camion Basko non sarebbe per minimizzare le vittime, ma per lasciare la firma di chi ha compiuto l'atto: questo è il murales inaugurato poco prima dell'evento, che lega Basko, Genova, e la Rosa Rossa

Sempre se uno crede in queste cose, ovviamente. Ma il claim complottista è quello, non che il camion servisse a minimizzare le vittime.
charliemike
#86 charliemike 2018-09-27 15:06
#82 fefochip 2018-09-27 14:33

Citazione:
e a che servirebbe sapere una cosa del genere? :-?
Leggendo i commenti sopra mi è parso di capire che, "forse", il camion Basko fermandosi, avrebbe limitato il numero di vittime dal lato Levante.
Di conseguenza il numero di auto cadute dall'altra parte dovrebbe essere superiore in percentuale.
A meno che anche dall'altra parte non ci fosse un uguale "sbarramento".
brio
#87 brio 2018-09-27 15:10
Ciao.
Non sono un'esperto di video ma mi sembra che i due video rilasciati siano difformi, naturalmente non mi riferisco ai tagli. Il secondo video, quello "integrale", mi sembra più nitido. Se fate due screenshot del momento in cui il basko è all'altezza della grande tettoia bianca (a destra dell'autostrada), in quello "integrale" si vede, anche se malissimo, la pila del ponte (quella crollata), sulla destra dello schermo (a circa metà altezza) si vede chiaramente una casa, ecc. Tutte queste cose non si vedono nel primo video. Ripeto, non sono un esperto di video.
Davide
fefochip
#88 fefochip 2018-09-27 15:11
Citazione:
Solo una precisazione: nell'ottica del complotto il camion Basko non sarebbe per minimizzare le vittime, ma per lasciare la firma di chi ha compiuto l'atto: questo è il murales inaugurato poco prima dell'evento, che lega Basko, Genova, e la Rosa Rossa
vabbè ....stamo alla frutta
Pyter
#89 Pyter 2018-09-27 15:12
Citazione:
orario crollo del ponte circa 11:36 registrato dai sismografi
Quindi praticamente un 11/9.

Quindi veramente pensate che la magistratura stia mettendo in piedi questo casino solo per difendere quattro cazzoni prestanome?
Perché poi l'alternativa sarebbe che lo stia facendo solo per il gusto di prenderci per i fondelli.
Intendiamoci, per me la seconda delle due ci potrebbe stare tutta, eh!
Lo dico solo per quelli che hanno un approccio alla faccenda più serio.
alsecret7
#90 alsecret7 2018-09-27 15:16
IL FILMATO NON LO FARANNO MAI VEDERE TROVERANNO LA SCUSA CHE E TROPPO VIOLENTO DA VEDERE PER NON TOCCARE LA SENSIBILITA' DEI CITTADINI E DELLE FAMIGLIE COINVOLTE PER NON TURBARLE! NE SONO CERTO! QUESTA GENTE SI INVENTERA' DI TUTTO. :-o
pencri93
#91 pencri93 2018-09-27 15:17
Citazione:
Solo una precisazione: nell'ottica del complotto il camion Basko non sarebbe per minimizzare le vittime, ma per lasciare la firma di chi ha compiuto l'atto: questo è il murales inaugurato poco prima dell'evento, che lega Basko, Genova, e la Rosa Rossa
Sicuramente è un elemento interessante.

Do' per buono che l'immagine sia autentica, ma per me in ogni caso rimane una coincidenza.

Comunque, il mio post era in risposta ad un utente che aveva avanzato questa ipotesi.
macco83
#92 macco83 2018-09-27 15:20
#85 Sertes

Nel vecchio thread c'è la spiegazione. Il murales è di Aprile ed è stato fatto per inaugurare Euroflora a Nervi. Basko era uno sponsor dell'evento.
gnaffetto
#93 gnaffetto 2018-09-27 15:27
#85 Sertes

se ipotizziamo che il murales sia la firma... , oltre al logo basco, alle rose, allo stemma del comune, al ponte disegnato a destra dello stemma comunale c'e' un altro elemento che non riesco a decifrare (a sinistra del logo del comune) e che magari puo' dire qualcosa in piu'.

cos'e'?

@89 pyter
Citazione:
Perché poi l'alternativa sarebbe che lo stia facendo solo per il gusto di prenderci per i fondelli
ne sono convinto anch'io !
Parsifal79
#94 Parsifal79 2018-09-27 15:29
#85 SertesCitazione:
nell'ottica del complotto il camion Basko non sarebbe per minimizzare le vittime, ma per lasciare la firma di chi ha compiuto l'atto: questo è il murales inaugurato poco prima dell'evento, che lega Basko, Genova, e la Rosa Rossa
il murales sul molo sta li da Euroflora 2018, che si è svolta a Genova dal 21 aprile al 6 maggio 2018.
genova.repubblica.it/.../#1

Il Gruppo Sogegross, di cui fa parte il marchio Basko, nasce a Genova nel 1920.

Io non ci vedo niente di strano in quella pubblicità. Poi ognuno è libero di vederci tutti i messaggi e firme che vuole.
macco83
#95 macco83 2018-09-27 15:32
#93 gnaffetto
#85 Sertes
Si vede che non siete di Genova: A destra dello stemma non c'è un ponte ma la Fortezza di Nervi (Torre Groppallo). A sinistra dello stemma c'è un mortaio col suo pestello e pesto incluso..!! :-D
Michele Pirola
#96 Michele Pirola 2018-09-27 15:35
@Sertes
Una cosa vorrei chiederti, quali sono le tue opinioni in merito alla caduta del ponte Morandi? Nel senso, secondo te è stato un crollo o una demolizione? Per me un crollo assolutamente
quarantasette
#97 quarantasette 2018-09-27 15:38
revoca concessioni... bla bla bla... statalismo... bla bla bla... sapete come ce li leviamo cal c.... (finisce per 'azzo'), anzi, come ce li leviamo dalle concessioni i Benetton? #boicottaleautostrade smettiamo tutti, TUTTI, di prendere le autostrade e, quelli che non possono farne a meno, rifiutano di pagare il biglietto. Al casello dichiari di non avere contanti o carte e ti fai rilasciare una ricevuta che mai pagherai. Se lo facciamo tutti, in massa, questi si levano di torno in un attimo. Allora, ITALIANI, cominciamo subito una rivolta pacifica o vi piace prendere macerie in testa e nel c.... ? (finisce per 'ulo')
Pyter
#98 Pyter 2018-09-27 15:46
#95 macco83

Citazione:
A sinistra dello stemma c'è un mortaio
Un mortaio, appunto.
macco83
#99 macco83 2018-09-27 15:50
#98 Pyter
Citazione:
Un mortaio, appunto.
Il simbolo di Genova dopo la Lanterna.
charliemike
#100 charliemike 2018-09-27 15:53
A Pyter, u lè 'n mortaio, dunde se fa u pestu.

U nù lè 'n cannun pe sparà.
pencri93
#101 pencri93 2018-09-27 16:00
#97 quarantasette

Giusto, fanculo i Benetton, da domani invece di pagare a loro 2 euro di pedaggio ne pago 20 al benzinaio e 100 a settimana allo psicologo perché non uso l'autostrada e sto tutto il giorno nel traffico.

Speriamo in un intervento del governo, al massimo.
Michele Pirola
#102 Michele Pirola 2018-09-27 16:12
@charliemike
Se l'è minga suppa, l'è pan bagnà
italofranc
#103 italofranc 2018-09-27 16:22
La Commissione non ha potuto, alla data di cosrgna della presente relazione, prendere conoscenza dell'ulteriore materiale , probabilmente di alto conyenuto informativi, di cui ha appreso dell'esistenza nel corso dei sopralluoghi (ad esempio: riprese video.....) e c/o di cui anche la stampa ha riportato notizia (nota 9), e in particolare di riorese video ulteriori e diverse da quanto di pubblico dominio. Queste sono state richieste ripetutamente alla Procura di Genova che, alla data di consegna della presente relazione , non ha reputato fornire.

punto 3.8.1 pagina 68 della relazione Mit.

Massimo aiutaci !!! non è possibile una merda del genere.

La nota 9 sempre alla stessa pagina parla dei video dell'azienda Ferrometal e Ansaldo Energia. E poi interessantissimo le considerazioni sul crollo del New York Times
Vapensiero
#104 Vapensiero 2018-09-27 16:22
#69 fefochip - Scusa, ma non è per non risponderti, ma fra 12 ore sono in Germania e ne ho una tonnellata da fare. Detto questo, non ti ho dato del tonto. Dico semplicemente che 1. la magistratura o ci fa o ci è (a volte entrambe) e lo può fare tranquillamente tanto gode di immunità 2. esistono magistrati onesti e altri molto poco dediti alla verità (se l'indagine fosse in mano a quest'ultimi, cosa che non è da escludere al 100% visto come hanno gestito la cosa finora, allora si spiegano questi ritardi e questi depistaggi). Certo, di depistaggi potrebbe benissimo trattarsi, ossia di filmati che hanno:

1. il compito di depistare e far perdere tempo all'opinione pubblica / oppure
2. il compito di dare un contentino mentre con più tempo a disposizione si può editare un filmato video (cosa non affatto impossibile) e rendere una versione finale falsa


Chiediti invece il perché ogni qual volta che succedono casini, c'è sempre la scusa dell'incompetenza?


A detta di taluni, coinvolti in indagini giudiziarie (a detta del pubblico fatte male) si scopre che invece le indagini erano svolte più che bene, ma la richiesta del PM o del tizio o caio altolocato era esplicitamente quella di fornire prove falsificate - come è successo ai CC recentemente del RIS nel caso del furgone del Bossetti (che non era il suo) nonché nell'ignorare il DNA di altri 3 sospettati (anzi 4 visto che Bossetti ha pure un fratello).

Tornado a noi, potrebbero esserci interessi nell'insabbiare la cosa per tornaconto che noi non sappiamo. Il fatto che non li sappiamo, non vuol dire che non ci siano. Attenzione.


Non dare mai per scontato che tutti i magistrati stiano operando in buona fede. Un nome a caso? Il giudice Campanella (detto il magistrato ammazza sentenze).

Ti suggerisco di ascoltare un avvocato che di queste cose ne capisce più del sottoscritto, Paolo Franceschetti. Poi magari ne riparliamo.

Ich muss gehen jetzt! Tschüss.
Pyter
#105 Pyter 2018-09-27 16:45
Citazione:
A Pyter, u lè 'n mortaio, dunde se fa u pestu.
E pecché nu'n l'aviti chiamatu u' pestaio inveci chi mortaio?

Sarebbi come s'io ciamassi baiunetta lu cultellu p'affettà 'a carni.
quarantasette
#106 quarantasette 2018-09-27 16:55
#101 pencri93
non dicevo questo. prendi l'autostrada e rifiutati di pagare il pedaggio. si chiama dispbbedienza civile. in islanda è così che anno fatto abrogare la tassa sulla prima casa, nessuno l'ha pagata. se è diffuso non è più un reato o, almeno, non è realisticamente perseguibile. a parte il fatto che le autostrade le abbiamo già pagate con i cip6 in bolletta elettrica. cerchiamo per una volta di non fare gli italiani e di coalizzarci per qualcosa. almeno quelli di noi a cui non piace essere sodimizzati.
FrankoR
#107 FrankoR 2018-09-27 17:00
Interessante intervento dell'architetto Romano Amodeo:

La FALSA ricostruzione crollo del ponte Morandi che ha ingannato Luogocomune II
www.youtube.com/watch?v=eK-vF60GV4Y
italofranc
#108 italofranc 2018-09-27 17:10
#26 fefochip 2018-09-27 10:16
#8 italofranc
Citazione:
Avevo ragione! Per intanto la commissione del caz... ha detto che non sono gli stralli (infatti 360 trefoli da 12 mm di diametro non si strappano tutti insieme, neanche con un aereo di Alcaeda. Ora son caz.... acidi per loro dimostrare il crollo del ponte con gli stralli che tengono ancora
immagino tu abbia lo abbia letto sul lavoro della commissione
che mi indichi il punto dove sta scritto?


Fefochip: pagina 77 della relazione Mit : n° 3 ipotesi : una sola ipotesi su tre di cedimento di uno strallo ritenuta la meno probabile.
fefochip
#109 fefochip 2018-09-27 17:18
#108 italofranc
Citazione:
Fefochip: pagina 77 della relazione Mit : n° 3 ipotesi : una sola ipotesi su tre di cedimento di uno strallo ritenuta la meno probabile.
però scusa, "meno probabile" è molto differente da Citazione:
#8 italofranc ...non sono gli stralli
cerere
#110 cerere 2018-09-27 17:20
Citazione:
orario crollo del ponte circa 11:36 registrato dai sismografi
giusto, bravo.

Citazione:
A voler essere pignoli, c'è in rete un video di una telecamera puntata proprio sulla carreggiata opposta, in cui si vede un camion che la attraversa contromano, proprio poco prima del crollo ma, non essendo questo il thread e non avendo sottomano il filmato e dovendo solo presumere che quel camion abbia fatto la stessa opera di ostruzione del camion Basko, quindi senza elementi, mi astengo. Mentre in base a questo filmato, degli elementi ci sono per azzardare un'ipotesi plausibile, quanto siano fondati lo vedremo in futuro.
non capisco: se c'è in rete un video come mai non l'hai sottomano (con sottomano penso tu intenda che non hai il link)?
inoltre, nelle foto seguenti al crollo , mentre da una parte c'è un affollamento di macchine dopo il basko, dall'altra, sulla carreggiata opposta, non ci sono praticamente macchine ferme (solo un camion bianco e in altre foto un camion bianco con quello che sembra un furgoncino verde) quindi che macchine voleva salvare quel camion che si è messo di traverso se in quel momento non ce n'erano più?
cmq sì, se non si ha il video o un'altra prova sottomano non val la pena parlarne.
fefochip
#111 fefochip 2018-09-27 17:23
Citazione:
Interessante intervento dell'architetto Romano Amodeo:
fa cagare
italofranc
#112 italofranc 2018-09-27 17:23
DOBBIAMO PRETENDERE LA PUBBLICAZIONE DEL VIDEO INTEGRALE

Massimo per favore leggiti la nota 9 del punto 3.8.1 a pagina 68 della relazione Mit.
mit.gov.it/.../...
italofranc
#113 italofranc 2018-09-27 17:31
Fefochip: pagina 77 della relazione Mit : n° 3 ipotesi : una sola ipotesi su tre di cedimento di uno strallo ritenuta la meno probabile.

mit.gov.it/.../...
FrankoR
#114 FrankoR 2018-09-27 17:32
#111 fefochip

Pulisciti bene.
Maurizio Antolini
#115 Maurizio Antolini 2018-09-27 17:34
#100 charliemike
Citazione:
A Pyter, u lè 'n mortaio, dunde se fa u pestu. U nù lè 'n cannun pe sparà.
AH AH AH AH AH AH AH Mi sto sentendo male dalle risate, questa e' da applauso, troppo bella lololololololololol
cerere
#116 cerere 2018-09-27 17:40
Citazione:
Interessante intervento dell'architetto Romano Amodeo: La FALSA ricostruzione crollo del ponte Morandi che ha ingannato Luogocomune II www.youtube.com/watch?v=eK-vF60GV4Y
qualcuno dovrebbe dire a costui che nessuno si è bevuto nulla, Mazzucco ha semplicemente riportato una notizia senza entrare nel merito della veridicità o meno della ricostruzione. anzi, presumo pure gliene freghi poco, di quella ricostruzione lì, perché la vera cosa che gli interessa -e che voleva far passare- è che ci facciano vedere il video del crollo. comprensione del testo zero, per l'architetto.
per il resto non ho capito nulla di quel che dice, se non che (forse) un pezzo di ponte è caduto sottosopra. ma invece di "questo pezzo qui fa così/questo pezzo qua fa colà" potrebbe accompagnare alle parole una freccetta che indichi i "pezzi" di cui parla così magari capisco anch'io.
fefochip
#117 fefochip 2018-09-27 17:51
#113 italofranc
ho letto, come ti ho scritto.
ma "meno probabile" non vuol dire "escludere"...almeno in italiano
peonia
#118 peonia 2018-09-27 17:56
Non so se l'avete letto, premetto che avendolo ricevuto su whatsapp e nn potendo aprire il Fatto per leggere tutto, non so dove finisce l'articolo, ovvero se è tutto suo o con aggiunta del commento di qualcuno...
"Fate schifo
di MARCO TRAVAGLIO – FQ 26.09.2018

Noi non lo sapevamo, ma ogni volta che passavamo in auto sul ponte Morandi di Genova fungevamo da cavie di Autostrade per l’Italia, controllata da Atlantia della famiglia Benetton, che “utilizzava l’utenza, a sua insaputa, come strumento per il monitoraggio dell’opera”. Cavie peraltro inutili, inclusi i poveri 43 morti del 14 agosto: “pur a conoscenza di un accentuato degrado” delle strutture portanti, la concessionaria “non ha ritenuto di provvedere, come avrebbe dovuto, al loro immediato ripristino” né “adottato alcuna misura precauzionale a tutela” degli automobilisti. Lo scrive la Commissione ispettiva del ministero, nella relazione pubblicata dal ministro Danilo Toninelli. Autostrade-Atlantia-Benetton “non si è avvalsa… dei poteri limitativi e/o interdittivi regolatori del traffico sul viadotto” e non ha “eseguito gli interventi necessari per evitare il crollo”. Peggio: “minimizzò e celò” allo Stato “gli elementi conoscitivi” che avrebbero permesso all’organo di vigilanza di dare “compiutezza sostanziale ai suoi compiti”. Non aveva neppure “eseguito la valutazione di sicurezza del viadotto”: gl’ispettori l’hanno chiesta e, “contrariamente a quanto affermato nella comunicazione del 23.6.2017 della Società alla struttura di vigilanza”, hanno scoperto che “tale documento non esiste”. Le misure preventive di Autostrade “erano inappropriate e insufficienti considerata la gravità del problema”, malgrado la concessionaria fosse “in grado di cogliere qualitativamente l’evoluzione temporale dei problemi di ammaloramento... Tale evoluzione, ormai da anni, restituiva un quadro preoccupante, e incognito quantitativamente, per la sicurezza strutturale rispetto al crollo”. Eppure si perseverò nella “irresponsabile minimizzazione dei necessari interventi, perfino di manutenzione ordinaria”. Così il ponte è crollato, non tanto per “la rottura di uno o più stralli”, quanto per “quella di uno dei restanti elementi strutturali (travi di bordo degli impalcati tampone) la cui sopravvivenza era condizionata dall’avanzato stato di corrosione negli elementi strutturali”. E la “mancanza di cura” nella posa dei sostegni dei carroponti potrebbe “aver diminuito la sezione resistente dell’armatura delle travi di bordo e aver contribuito al crollo”. Per 20 anni, i Benetton hanno incassato pedaggi e risparmiato in sicurezza: “Nonostante la vetustà dell’opera e l’accertato stato di degrado, i costi degli interventi strutturali negli ultimi 24 anni, sono trascurabili”. Occhio ai dati: “ il 98% dell’importo (24.610.500 euro) è stato speso prima del 1999”, quando le Autostrade furono donate ai Benetton, e dopo “solo il 2%”.
Quando c’era lo Stato, l’investimento medio annuo fu di “ 1,3 milioni di euro nel 19 82 -19 99”; con i Benetton si passò a “23 mila euro circa”. Il resto della relazione, che documenta anche il dolce far nulla dei concessionari, ben consci della marcescenza e persino della rottura di molti tiranti, lo trovate alle pag. 2 e 3. Ora provate a confrontare queste parole devastanti con ciò che avete letto in questi 40 giorni sulla grande stampa. E cioè, nell’or - dine, che: per giudicare l’inadempimento di Autostrade (i Benetton era meglio non nominarli neppure) bisogna attendere le sentenze definitive della magistratura (una decina d’anni, se va bene); revocare subito la concessione sarebbe “giustizialismo”, “populismo”, “moralismo”, “giustizia sommaria”, “punizione cieca”, “voglia di ghigliottina” e di “Piazzale Loreto”, “sciacallaggio”, “s p e c u l azione politica”, “ansia vendicativa”, “barbarie umana e giuridica ”, “cultura anti-impresa” che dice “no a tutto”, ”pericolosa deriva autoritaria”, “ossessione del capro espiatorio”, “e s p l o s i one emotiva”, “punizione cieca”, “barbarie”, ”pressappochismo”, “improvvisazione ”, “avventurismo”, “collettivismo ”, “socialismo reale”, “oscurantismo” (Repubblica, Corriere, Stampa, il Giornale); l’eventuale revoca senz’attendere i tempi della giustizia costerebbe allo Stato 20 miliardi di penali; è sempre meglio il privato del pubblico, dunque le privatizzazioni non si toccano; il viadotto non sarebbe crollato se il M5S non avesse bloccato la Gronda (bloccata da chi governava, cioè da sinistra e destra, non dal M5S che non ha mai governato; senza contare che la Gronda avrebbe lasciato in funzione il ponte Morandi); e altre cazzate. Repubblica: “In attesa che la magistratura faccia luce”, guai e fare di Atlantia “il capro espiatorio di processi sommari e riti di piazza”, “tipici del populismo”. Corriere : revocare la concessione sarebbe “una scorciatoia”, “un errore” e “un indizio di debolezza”. La Stampa: il crollo del ponte è “questione complessa” e nessuno deve gettare la croce addosso ai poveri Benetton (peraltro mai nominati), “sacrificati” come “capro espiatorio contro cui l’indignazione possa sfogarsi”, come nei “paesi barbari”. Parole ridicole anche per chi guardava le immagini del ponte crollato con occhi profani: se lo Stato affida un bene pubblico a un privato e questo lo lascia crollare dopo averci lucrato utili favolosi, l’inadempimento è nei fatti, la revoca è un atto dovuto e il concessore non deve nulla al concessionario. O, anche se gli dovesse qualcosa, sarebbero spiccioli (facilmente ammortizzabili con i pedaggi) rispetto al danno che deriverebbe dalla scelta immorale di lasciare quel bene in mani insanguinate. Ora però c’è pure la terrificante relazione ministeriale, che va oltre le peggiori aspettative. In un Paese serio, o almeno decente, i vertici di Autostrade-Atlantia-Benetton, anziché balbettare scuse o chiedere danni in attesa di farne altri, si dimetterebbero in blocco rinunciando alla concessione, per pudore. E i giornaloni si scuserebbero con i familiari dei 43 morti e uscirebbero su carta rossa. Per la vergogna."

edit: eliminato l'intruso.. :-D
FrankoR
#119 FrankoR 2018-09-27 18:01
Peonia, l'articolo di Travaglio termina con:
"E i giornaloni si scuserebbero con i familiari dei 43 morti e uscirebbero su carta rossa. Per la vergogna."
Il resto è un commento.
FrankoR
#120 FrankoR 2018-09-27 18:06
#116 cerere
Scusa, ma se un pezzo di carreggiata è caduto sottosopra, mentre la ricostruzione del NYT lo mostra cadere dritto, allora il famigerato video che dicono di aver visionato è un'invenzione. Inutile prendersela. ;-)
BELLINI
#121 BELLINI 2018-09-27 18:11
#FrankoR

Ma dal 14 agosto ad oggi sei stato in letargo??

Scherzo. Buona lettura

A pensar male... ci si azzecca
Quando accadono disastri come quello di Genova è normale reagire in modo istintivo, ma poi bisogna incominciare a ragionare.
Cosa della versione ufficiale non quadra?
1) pochi giorni fa è successo un incidente a Bologna, in pochi giorni abbiamo visto le immagini chiare del tir che trasportava GPL che ha urtato i camion che lo precedevano con incendio e esplosione. Del ponte di Genova, dove sono le immagini?
2) tutti dicono di sapere che il ponte era pericolante, ma c'è qualcuno che ha una cazzo di prova sulla sua precaria condizione? No, la concessionaria che controllava il ponte con regolarità non ha notato nessun segnale che facesse presagire quanto accaduto
3) crolla la campata sul fiume perché avrebbero ceduto gli stralli, cioè i tiranti. Tutti nello stesso momento? Questo può giustificare il crollo della strada ma come ha fatto il gigantesco pilastro a crollare?
Staffelli e alcune immagini (immagini non di Autostrade, quello non sarebbero disponibili per un blackout) mettono l'interrogativo su due bagliori. La TV ha detto che un fulmine ha colpito il pilastro. Ma era un fulmine o un'esplosione? Il fatto che piovesse, ha mascherato il tutto.
4) esiste un piano Nato per la mobilità dei mezzi militari resa nota quasi un anno fa. Questo piano prevede che vengano spesi enormi quantità di denaro per modificare strade e ferrovie e rafforzare o ricostruire ponti per permettere il transito rapido di pesanti mezzi militari. La Nato ha chiesto ai vari Paesi di adoperarsi.
5) lo Stato italiano non può fare le opere previste dal piano Nato perché le autostrade non sono nella sua disponibilità. La gestione delle autostrade infatti è in concessione a varie società. Così deve trovare un modo per revocare le concessioni per rimettere le mani sulle autostrade e per fare quelle enormi opere.
6) in tempi di crisi, convincere il popolo che bisogna spendere un sacco di soldi per modificare le infrastrutture per fini militari, non è facile, soprattutto se tali opere non hanno alcuna utilità per i cittadini, anzi sono semplicemente uno spreco. Quindi senza dire ai cittadini cosa vuole la Nato, dobbiamo fare in modo che essi stessi vogliano quello che vuole la Nato.
7) Si fa crollare un ponte (un ponte non abbastanza robusto e da rifare, facente parte del percorso previsto dalla Nato) minandolo la notte precedente, facendo vittime innocenti e si punta il dito sulla mancanza di manutenzione di tutte le strade. Si incomincia a dire che i ponti in cemento armato dopo 50 anni sono insicuri e come per magia il popolo vuole che lo Stato spenda soldi per le infrastrutture. Il reddito di cittadinanza e la flat tax escono dalle priorità. La priorità è fare opere affinché i ponti non crollino.
8 ) le concessionarie in caso di revoca sono tutelate da una clausola che prevede il risarcimento. Per Atlantia si parla di 20 miliardi di euro. Sì avete capito bene, non milioni, miliardi
9) alcuni dicono che è assurdo pensare a pesanti veicoli militari che attraversino l'Italia in autostrada, ma la questione non è se vedremo una colonna di carri armati attraversare il ponte di Genova, la questione è sulla creazione di queste infrastrutture. Insomma, Obama ha lanciato un piano di ammodernamento dell'arsenale nucleare americano, stanziando 1000 miliardi di $ in 30 anni. Per crederci dobbiamo aspettare che lancino le bombe atomiche o crediamo a quello che dicono? E allora perché dobbiamo aspettare che i carri armati attraversino il ponte di Genova per credere che lì e in mezza Italia, lo Stato sta predisponendo infrastrutture per il transito rapido di mezzi militari?
10) mettono le bombe alla sede della Lega e rubano in casa dei genitori di Salvini, per minacciare il ministro degli interni filorusso e metterlo in riga
FrankoR
#122 FrankoR 2018-09-27 18:15
#121 BELLINI
Citazione:
Ma dal 14 agosto ad oggi sei stato in letargo??
Esteriormente, sto quasi sempre in letargo... :roll:
fefochip
#123 fefochip 2018-09-27 18:18
#116 cerere
Citazione:
qualcuno dovrebbe dire a costui che nessuno si è bevuto nulla, Mazzucco ha semplicemente riportato una notizia senza entrare nel merito della veridicità o meno della ricostruzione. anzi, presumo pure gliene freghi poco, di quella ricostruzione lì, perché la vera cosa che gli interessa -e che voleva far passare- è che ci facciano vedere il video del crollo. comprensione del testo zero, per l'architetto.
per il resto non ho capito nulla di quel che dice, se non che (forse) un pezzo di ponte è caduto sottosopra. ma invece di "questo pezzo qui fa così/questo pezzo qua fa colà" potrebbe accompagnare alle parole una freccetta che indichi i "pezzi" di cui parla così magari capisco anch'io.
grazie che hai argomentanto tu, ne ho piene le palle di gente che improvvisa fesserie sul ponte morandi
ZakMCkracken
#124 ZakMCkracken 2018-09-27 18:23
comingsoon.net/.../...

È un'immagine tratta dal film "Gli Incredibili 2", della Disney-Pixar, uscito negli USA il 15 giugno di quest'anno, ma presentato nelle sale italiane solo il 19 settembre.
Vi ricorda qualcosa?

Qui il Trailer:
www.comingsoon.it/.../?vid=29446
FrankoR
#125 FrankoR 2018-09-27 18:25
#123 fefochip
Con rispetto parlando, il punto non era il ponte, ma il video che il NYT afferma di aver visionato... (vedi mio commento #120)
BELLINI
#126 BELLINI 2018-09-27 18:27
#fefochip

Illuminaci!!!
Quale sarebbe secondo te, la dinamica del crollo del ponte??
1) Gli stalli di destra e sinistra, hanno ceduto in contemporanea?
2) I bagliori e il boato, era un fulmine che ha colpito il ponte proprio nel momento in cui stralli indipendenti tra loro hanno ceduto in contemporanea?
3) se hanno ceduto gli stralli, non avrebbe dovuto cadere la strada tra un pilastro e l'altro invece che cadere mezza campata da un lato mezza dall'altro e il pilastro centrale? Per demolire le altre due campate, basta tranciare gli stralli?
4) le immagini? Vuoi dire che non ci fanno vedere le immagini di un fulmine che colpisce il ponte nel momento in cui....
5) e quel signore che la notte prima del crollo ha filmato tutta quella gente impegnata a lavorare sulla campata del ponte?
Quel signore il ponte lo vede tutti i giorni, però gli sembrava strano che la notte del 13 agosto sotto l'acqua, facessero manutenzione così ha fatto un video. Il giorno dopo, tutto gli è sembrato più chiaro.

Ci sono due tipi di uomini in buonafede: quelli che credono ai complotti e quelli che credono alle coincidenze.
redazione
#127 redazione 2018-09-27 19:08
ITALOFRANC: Citazione:
Massimo per favore leggiti la nota 9 del punto 3.8.1 a pagina 68 della relazione Mit.
E' la stessa nota che ho citato nel mio video. Forse non lo hai visto tutto.
Pyter
#128 Pyter 2018-09-27 19:36
#115 Maurizio Antolini

Citazione:
AH AH AH AH AH AH AH Mi sto sentendo male dalle risate, questa e' da applauso, troppo bella lololololololololol
italofranc
#129 italofranc 2018-09-27 19:36
redazione
#127 redazione 2018-09-27 19:08
ITALOFRANC:

E vero scusami tanto Massimo

italofranc
david
#130 david 2018-09-27 19:54
Hai parlato di giornalisti italiani, sarà stato un lapsus.
Di giornalisti in Italia ce ne sono ben pochi, ma in
compenso non mancano gli "addetti stampa".

rsf.org/en/italy
Sertes
#131 Sertes 2018-09-27 20:18
Lavoro perfetto, Massimo. :pint:

Nel mio piccolo l'ho condiviso su FB con una brevissima nota:

"Fermate tutto e guardate questo video.
Ringrazierete l'autore condividendolo."
redazione
#132 redazione 2018-09-27 20:44
Grazie Rick.
juss
#133 juss 2018-09-27 20:50
Perchè non chiediamo a Foa di pretendere il video integrale in mano del nyt?
peonia
#134 peonia 2018-09-27 21:03
FrankoR, grazie!
baciccio
#135 baciccio 2018-09-27 21:12
Questo nuova versione" integrale", del Video Autostrade ci riserva un'altra sorpresa: preso atto che la dissolvenza incrociata ha collegato assieme due spezzoni, le cui estremità di testa e coda si fondono ad arte nascondendo un taglio poteva sembrare una manciata di secondi, la sorpresa è che i secondi sono molti di più. Nel video rilasciato pochi giorni fa si nota che nell'intervallo tra il passaggio dell'autobotte e il camion della Basko transitano numerose auto e diversi mezzi pesanti tra cui due- il camion bianco col logo "Alba" e l'autoarticolato con la grossa bobina di laminato d'acciaio- sono riconoscibili sul greto del fiume. Nel primo video l'autocisterna bianca precede il camion della Basko di 3 secondi; in quello rilasciato senza censura-si fa per dire- il distacco è di 57 secondi. Il ponte è crollato nell'intervallo di quei 57 secondi proprio mentre si materializzava un banco di nebbia tra il passaggio dell'autocisterna bianca il camioncino bianco con il logo"Alba"
Aironeblu
#136 Aironeblu 2018-09-27 23:12
@Massimo

Nell'articolo del NYTimes che citi, e' esplicitamente scritto:
Citazione:
Finora i video delle telecamere di sicurezza, acquisiti dalla Guardia di Finanza di Genova comandata dal colonnello Filippo Ivan Bixio, non sono di pubblico dominio.
Le interviste de The New York Times con decine di soccorritori, investigatori ed ingegneri esperti, insieme all’esame dei video ripresi da droni ed elicotteri e alle macerie stesse, ci hanno permesso di tracciare uno schizzo del crollo dall’inizio alla fine.
(fonte: nytimes.com/.../genoa-italy-bridge-italian.html)

Mi sembra evidente che i giornalisti del NYT non abbiano potuto visionare i video sequestrati dalla testa di Cozzi.
Decalagon
#137 Decalagon 2018-09-27 23:16
Sembra più una toppa al buso. Prima ea:

Citazione:
The New York Times ha ricostruito l’accaduto basandosi su un elemento cruciale per le indagini, i video registrati dalle telecamere di sicurezza.
Ora invece

Citazione:
Le interviste de The New York Times con decine di soccorritori, investigatori ed ingegneri esperti, insieme all’esame dei video ripresi da droni ed elicotteri e alle macerie stesse, ci hanno permesso di tracciare uno schizzo del crollo dall’inizio alla fine.
Facciano pace col cervello.
Andoram
#138 Andoram 2018-09-27 23:38
#121 BELLINI

Citazione:
2) tutti dicono di sapere che il ponte era pericolante, ma c'è qualcuno che ha una cazzo di prova sulla sua precaria condizione? No, la concessionaria che controllava il ponte con regolarità non ha notato nessun segnale che facesse presagire quanto accaduto
Le prove c'erano tutte e tutti sapevano che le condizioni di degrado erano in uno stato di non ritorno...

Molto esplicite le foto!

espresso.repubblica.it/.../ponte-morandi-1.326939

espresso.repubblica.it/.../...

genova.repubblica.it/.../...

download.repubblica.it/.../misure-ponte.pdf
Aironeblu
#139 Aironeblu 2018-09-27 23:39
@Massimo
E' evidente come anche questo "nuovo" video rilasciato sia un video manipolato:
Come giustamente fai notare, all'inizio del video si riesce a vedere tutto il viadotto, poi la visibilita' si riduce molto velocemente fino a nascondere tutto proprio al momento fatale. Casualita'? Potrebbe anche essere, ma...
Confrontando questa nuova versione "completa" del video (anzi, un po' piu' completa perche' manca proprio il momento del crollo) con quella di due settimane fa, manipolata con la dissolvenza, possiamo notare una differenza fondamentale nelle due riprese, ovvero la visibilita' al momento del passaggio del primo camion bianco che verra' poi dissolto. Mentre nel video piu' lungo, in quel momento si vede bene tutto il ponte sullo sfondo, nel precedente video con la dissolvenza, al passaggio di questo autocarro, lo sfondo e' gia' completamente oscurato dalla pioggia.
Cosa significa? Significa che la visibilita' dello sfondo e' stata manipolata, nascondendo con un "effetto pioggia" proprio il fulcro della scena, il crollo del viadotto.
Altro video rilasciato, altro video manipolato.
Aironeblu
#140 Aironeblu 2018-09-28 00:26
@Piramis #44
Citazione:
Il che vuol dire che il camion Basko serviva per evitare che i 43 morti diventassero 300.
l'ho pensato anch'io, vedendo che il camion si fermava prima che avvenisse il crollo.
Pero' prendendo in considerazione i tempi degli eventi (crollo alle 11.36, passaggio del Basko una trentina di secondi prima), l'ipotesi diventa inverosimile: come avrebbe potuto l'autista del Basko calcolare cosi' bene i tempi da trovarsi a un metro dal baratro proprio pochi secondi prima del crollo?
hvsky
#141 hvsky 2018-09-28 01:19
RAGAZZI MIEI

non voglio essere lapidario ma a me pare piuttosto ovvio....

c'è un gruppo di potere, molto forte.... i cui (x dirla in soldoni) avvocati si sono riuniti intorno a un tavolo e hanno detto finchè saremo certi che non si evidenzino forti e palesi responsabilità dei nostri assistiti, non si deve mostrare nulla.... che sia rilevante o meno..... dopodichè reperiranno tutto il materiale, lo visioneranno e renderanno noto solo quello che vogliono..... ammesso che in alcuni filmati ci siano effettivamente "prove" di qualche grave e inequivocabile mancanza, roba che ogni bravo avvocato dei ricchi non possa "smontare" in tribunale....... e non venite a dirmi che credete nella magistratura che colpisce i poteri forti..... a quello hanno già pensato, ora serve addomesticare e "incantare" il pubblico..... e questo lo faranno a tempo debito, dopo appunto aver per primi visionato tutto il visionabile.....
dovrà essere montata una storia e per farlo a regola d'arte bisogna necessariamente prima avere a disposizione il materiale e selezionare ciò che può essere mostrato da quello che non può...... FINE DEI MISTERI

RIASSUMENDO IN UNA BATTUTA DEVONO PARARSI IL CULO..... PUNTO
Mikahel
#142 Mikahel 2018-09-28 06:51
un piccolo riepilogo cronologico:

nei primissimi giorni dopo l'accaduto si diceva che era colpa del cedimento degli strali
si diceva che i lampi erano causati dall'energia statica e che sicuramente vi erano parti del ponte compromesse (soprattutto gli strali)
Uscì fuori la testimonianza di una Architetta, che "pora sfigata" per come era brava a fare l'architetta lavorava alla ikea, che parlò dettagliatamente di come il ponte è caduto, fù lei infatti, reclamando la sua professionalità ed esperienza in energia statica, a lanciare l'idea de i lampi di energia statica ed inoltre lancio l'idea che crollò quel pilone perchè era l'unico costruito sul fiume (evidentemente non sapeva del ponte costruito in mare aperto).
Poi vi sono state testimonianze di passanti, pedoni, che parlavano di un grosso boato, anzi 2 grossi boati e qualcuno diceva che erano stati i fulmini, ma poi vene fuori il bollettino meteo che diceva che in quel giorno non furono registrati fulmini ne saette a Genova.
Mancavano inoltre i video per Blackout, dichiarazione ufficiale delle autostrade.

Ora a fronte dell'ispezione e che si capisce bene gli strali non c'entrano una mazza, ne la salsedine, e nemmeno le fondamenta sul fiume e il blackout non c'è stato,...

Sono sparite le dichiarazioni allora fondamentali della architetta, dei boati non se ne parla più, il blackout è sparito dai media, ma rimane solo l'effetto corrosione (e allora in bolivia???) ed incuria, di cui lo starnazzatore Travaglio (già noto per aver insistito sulla vicenda delle interviste a Borsellino ad opera di "strani" giornalisti francesi!!!) ne ha fatto massima propaganda incentrando l'attenzione su questo e non ad esempio su i video stranamente ripristinati dal blackout.

Ecco a fronte di questa cronologica sequenza di eventi, sperando di non aver omesso cose, qualcuno sa spiegarmi perchè i neo-giornalisti come Travaglio non si scandalizzano di cose ben più evidenti e sicure e perchè la procura di Genova, o altro comparto ministeriale, non mette agli arresti quelli che gestiscono le autostrade per possibilità di nuovo inquinamento prove (vedi dichiarazione blackout fasulla, vedi video manipolato)?

Abbiamo un livello di corruzione dell'animo umano, che fà impallidire anche satana stesso.
Aigor
#143 Aigor 2018-09-28 07:16
@Mikahel

Ecco, qui ti quoto al 100% :pint:
maryam
#144 maryam 2018-09-28 08:39
Massimo e tutti, mi sembra una analisi interessante. Spero di non replicare una segnalazione www.youtube.com/.../
BELLINI
#145 BELLINI 2018-09-28 08:42
#138 Andoram

Stanno mettendo i sensori sui ponti per monitorarli 24h su 24 quando basta fare tre foto e farle vedere agli intenditori come te.

Fai un salto al ministero per spiegargli che era tutto prevedibile perché là dopo un mese e mezzo non hanno ancora una spiegazione ufficiale del crollo. Ho detto spiegazione ufficiale perché una spiegazione logica non ce l'avranno mai.
Andoram
#146 Andoram 2018-09-28 09:01
#145 BELLINI

Citazione:
Stanno mettendo i sensori sui ponti per monitorarli 24h su 24 quando basta fare tre foto e farle vedere agli intenditori come te.
Avevano già visto che sotto carico attivo il ponte aveva una oscillazione eccessiva, i sensori che hanno installato è per permettere di monitorare la struttura onde evitare eventuali crolli e così permettere ai residenti interessati di poter rientrare in relativa sicurezza nelle loro case per prelevare i loro beni.

genova24.it/.../...

I sensori visto le condizioni di degrado del ponte avrebbero potuto metterli molto prima e si sarebbe (forse) evitata la tragedia.
gnaffetto
#147 gnaffetto 2018-09-28 09:55
lancio uno spunto anche partendo dalla vicenda casalino contro alcuni funzionari del ministero


e se fosse in atto un repulisti tra i dirigenti in funzione di un nuovo corso politico? le figuracce dei protagonisti pubblici nella vicenda morandi ne richiederebbero la rimozione.

riguardo all'ora esatta del crollo, esiste la data nel file dell'unica ripresa video.
fefochip
#148 fefochip 2018-09-28 10:06
#142 Mikahel
Citazione:
si diceva che i lampi erano causati dall'energia statica e che sicuramente vi erano parti del ponte compromesse (soprattutto gli strali)
veramente per i lampi è stato suggerito che erano i cortocircuiti della linea elettrica della ferrovia sottostante
per gli stralli , beh è cosa nota detta dagli specialisti e in ogni caso uno dei 3 ponti gli stralli erano stati sostituiti , quindi non vedo il problema di averli considerati un punto debole
Citazione:
Ora a fronte dell'ispezione e che si capisce bene gli strali non c'entrano una mazza
veramente parlano di "poco probabile" che è diverso da quello che dici
Parsifal79
#149 Parsifal79 2018-09-28 10:07
Ma non si dovrebbero vedere anche i bagliori che si vedono nel video ripreso dal telefonino???

fefochip
#150 fefochip 2018-09-28 10:22
#149 Parsifal79
Citazione:
Ma non si dovrebbero vedere anche i bagliori che si vedono nel video ripreso dal telefonino???
dove si dovrebbero vedere?
nell'ultimo video rilasciato?
visto che il video si interrompe e non si vede nemmeno il pilone che viene giu il video potrebbe essere interrotto prima del momeno immortalato dal video del telefonino
Parsifal79
#151 Parsifal79 2018-09-28 10:42
#150 fefochip

Se le macchine rallentano, vuol dire che la carreggiata è crollata e il basko ha già frenato, quindi le macerie dovrebbero aver colpito i cavi dell'alta tensione alcuni secondi prima che il video si interrompe.
fefochip
#152 fefochip 2018-09-28 11:13
#151 Parsifal79Citazione:
Se le macchine rallentano, vuol dire che la carreggiata è crollata e il basko ha già frenato, quindi le macerie dovrebbero aver colpito i cavi dell'alta tensione alcuni secondi prima che il video si interrompe.
non è detto
il crollo ci avrà messo un po di tempo
ad esempio il camionista o chi per lui vede qualcosa di strano e comincia a rallentare
si formano code pure senza crolli di ponti solo perche qualcuno frena ....

in ogni caso in sintesi
il video "oddio oddio" il crollo era già iniziato quindi non è detto che i due video si sovrappongano perche nell'altro non vediamo l'inizio del crollo
charliemike
#153 charliemike 2018-09-28 11:19
#152 fefochip
Citazione:
il video "oddio oddio" il crollo era già iniziato quindi non è detto che i due video si sovrappongano perche nell'altro non vediamo l'inizio del crollo
Se non ricordo male in quel video il ponte era già crollato: si vede crollare il pilone.
Mikahel
#154 Mikahel 2018-09-28 11:28
Solo 11 giorni dopo il crollo, avevano già il piano di demolizione del ponte e le case da sacrificare
giornali.it/.../?t-date=1535230000
trafiletto sul CorSer a destra

MA CHE TEMPESTIVITÀ!!!


#149 Parsifal79
mi sà che hai ragione, dovrebbero vedersi eccome
Parsifal79
#155 Parsifal79 2018-09-28 11:31
#152 fefochipCitazione:
non è detto il crollo ci avrà messo un po di tempo ad esempio il camionista o chi per lui vede qualcosa di strano e comincia a rallentare si formano code pure senza crolli di ponti solo perche qualcuno frena ....
può essere, ma non sembrerebbe da quello che racconta il camionista, il quale non racconta di aver rallentato lui o di rallentamenti davanti a lui:

«A un certo punto è tremato tutto. La macchina che avevo davanti è sparita, sembrava inghiottita dalle nuvole. Ho alzato gli occhi, ho visto il pilone del ponte cadere giù. Ho frenato. Non ho solo frenato, ho inchiodato quasi bloccando le ruote. Istintivamente quando mi sono trovato il vuoto davanti ho messo la retromarcia, come per cercare di scappare da quell’inferno»
corriere.it/.../...

da come la racconta, sembra proprio che abbia frenato solo dopo che ha visto cadere (scomparire) l'auto che lo precedeva.
fb76
#156 fb76 2018-09-28 11:51
non si vede nulla purtroppo nemmeno i bagliori … e il ponte è sicuramente già crollato alla fine del video . al minuto 2.38 passa un camion che poi è immortalato in questa foto cdn3.unionesarda.it/.../...

Il suddetto passa circa 40 secondi prima del Basko
panagio
#157 panagio 2018-09-28 12:03
Rispetto ai presunti lampi dovuti ai cavi elettrici, avevo qui letto un intervento di un elettrotecnico che lavora nelle ferrovie che escludeva nel modo più assoluto la possibilità di bagliori, in quanto al primo problema di corto circuito l'intera linea viene staccata ed isolata in automatico.
Chissà se può intervenire e ribadire il concetto.
Piramis
#158 Piramis 2018-09-28 12:08
La domanda è: il ponte crolla e il Basko frena o il Basko frena e il ponte crolla?
Ai posteri...
fb76
#159 fb76 2018-09-28 12:22
ormai è evidente la manipolazione dei filmati - La butto : Genova, Grillo, 5 stelle , dietrofront vaccini.
Parsifal79
#160 Parsifal79 2018-09-28 12:27
#158 Piramis

la tesi che il camionista sapesse che il ponte doveva crollare e sia stato mandato li per evitare che qualche altra vettura cadesse è improbabile e non ha senso, perchè comunque le auto si sarebbero fermate qualche secondo dopo anche se non c'era il camioncino verde fermo.
Se, nella tesi demolizione, facesse parte dei cattivi, non si capisce che differenza faccia per loro ammazzare 40 o 50 o 60 o 100 persone.
Se, nella tesi demolizione, facesse parte dei buoni, non si capisce perchè questi buoni non abbiano salvato tutti impedendone il crollo o intimando ai cattivi di farlo crollare di notte quando non passa nessuno.
gnaffetto
#161 gnaffetto 2018-09-28 12:33
#85 Sertes

anche io la penso cosi', ma volevo lasciare aperte delle possibilita' in piu'...
RiccardoM
#162 RiccardoM 2018-09-28 12:49
Sarò forse duro di testa ma credo che per sostenere la tesi della demolizione si debba trovare in primo luogo un valido e solido movente.

Nel caso dell'undici settembre è facile riscontrarlo nelle sue molte sfaccettature, a partire dal preventivamente auspicato "nuova pearl harbour" proseguendo poi con le speculazioni finanziarie fatte a margine, il cambio di passo nelle politiche di repressione e controllo della popolazione, il lancio di una nuova stagione di guerra infinita e relativo business. Solo dopo aver constatato tutto ciò ha avuto un senso perdersi nell'infinita ed estenuante opera di confutazione di ogni singolo dettaglio tecnico sulla dinamica dei crolli.

Nel caso del ponte morandi io non vedo una situazione anche solo vagamente comparabile...

In primo luogo non sono emerse speculazioni finanziarie del genere inside trading.. nessuna scommessa sul ribasso dei titoli Autostrade e Atlantia, giochini assicurativi o altre furbate del genere. Non è neanche possibile sostenere l'idea che una parte politica possa aver architettato l'incidente come trappola per l'avversario perchè l'efficacia di tale trappola non sarebbe per niente scontata mentre i rischi di perderne il controllo ed esserne spazzati via sarebbero oggettivamente enormi.

L'unico movente intrigante, anche perchè rimanda alla vecchia strategia della tensione (Gladio &co..), è quello della viabilità NATO già esposto da qualcuno. In ogni modo anche questo movente per me non regge e vi spiego il perchè:

La richiesta europea di adeguamento della viabilità per colonne di mezzi pesanti è cosa uscita tra marzo e aprile del 2018, questa prevede di completare la verifica delle strutture in tutta europa entro il 2019 per poi redigere un piano di adeguamento sulla base delle criticità emerse. L'unione europea stanzierà 6,5 miliardi di euro per gli adeguamenti tra il 2021 ed il 2027. Ma non è tutto, il segretario generale della NATO ha dichiarato che la priorità è muovere le truppe in modo rapido "da Tolosa a Tallin" (chiaramente in funzione antirussa), quindi non si capisce in questo a cosa possa servire un nuovo ponte morandi, potrei capire un asse di viabilità Livorno-Venezia-Vienna-Varsavia e su.. ma il morandi no.. non c'entra (per chi non lo sapesse Camp Darby è il più vasto arsenale USA all'estero).

Quindi la viabilità italiana in zona ligure a mio avviso sarebbe di scarso interesse, parallelamente l'adeguamento (comunque sovvenzionato dalla UE) sarebbe richiesto entro il 2027... non vedo ragioni plausibili per ricorrere ad un simile atto di forza quale una demolizione-attentato. A meno che non si voglia permettere (con molta fantasia) un rapido trasferimento dei mezzi stoccati in Camp Darby in direzione Francia in previsione di forti destabilizzazioni sul suolo francese, cosa che però è già possibile per via navale...

www.stopeuro.news/.../
www.occhidellaguerra.it/europa-miliardi-nato/

Per questo io continuo a propendere per il crollo e a rifiutare la demolizione.
Accettando l'ipotesi del crollo accidentale è comunque possibile individuare un movente solido per tutti i tentativi di insabbiamento/occultazione/manomissione delle prove, bastano le responsabilità penali, civili e politiche in ballo e tutti i miliardi di euro annessi...
RiccardoM
#163 RiccardoM 2018-09-28 13:09
Inoltre.. fintanto che non verrà rilasciato il video integrale teoricamente visionato dai giornalisti del NYT noi siamo davvero tenuti a credergli? Voglio dire, esiste tale video? Non sarà come il gas di Assad o le armi di Saddam?

Magari il NYT sta solo facendo una marchetta ai Benetton che fanno parte delle élite finanziarie globaliste. Se lo era chiesto anche Massimo nell'articolo che scrisse al tempo:

"Forse questo "leak" del NYT fa parte di una strategia dei Benetton, per anticipare in qualche modo la tesi che a loro farebbe molto comodo, ovvero che il ponte sia crollato per un difetto nel design originale, e non per mancata manutenzione?"

Si da la colpa al morto (Morandi) e si finisce a tarallucci e vino..
Andoram
#164 Andoram 2018-09-28 13:09
#162 RiccardoM

Citazione:
Per questo io continuo a propendere per il crollo e a rifiutare la demolizione. Accettando l'ipotesi del crollo accidentale è comunque possibile individuare un movente solido per tutti i tentativi di insabbiamento/occultazione/manomissione delle prove, bastano le responsabilità penali, civili e politiche in ballo e tutti i miliardi di euro annessi...
Quoto!

Se fosse stato un attentato avremmo visto sicuramente le immagini e i filmati delle telecamere molto velocemente questo sarebbe stato per i gestori di autostrade la loro prova della loro estraneità al crollo dovuto all'incuria e al degrado della struttura stessa.
Pyter
#165 Pyter 2018-09-28 13:12
Citazione:
La domanda è: il ponte crolla e il Basko frena o il Basko frena e il ponte crolla?
Ci sta anche in via ipotetica che il video non lo facciano vedere proprio perché il camion Basko frena prima e si blocca lasciandosi superare.
Ma questa ipotesi del Basko mi sembra azzardata: anche sapendo che il ponte crolli dovresti anche essere sicuro che non caschi giù il pezzo dove sei tu.

Penso che i video non ce li faranno vedere e se li faranno vedere saranno taroccati quindi avremo tempo per discuterne, almeno per i prossimi vent'anni, e vagliare tutte le ipotesi con calma.
carotene69
#166 carotene69 2018-09-28 13:48
mik300
#167 mik300 2018-09-28 13:56
la cosa più incredibile
è che questo processo dovrebbe durare una settimana..
il ponte è crollato.
punto.
la responsabilità oggettiva per mancato controllo
spetta ad autostrade/benetton.
punto e fine..
le uniche cose che potrebbero salvarli sono
-vis maior
-casus fortuitus..

cioè "evento non prevedibile fuori dalla sfera di controllo dell'agente.."
(nel processo penale = cause oggettive di non punibilità)

= meterorite, tsunami apocalittico, attentato, ecc.
il ponte è stato centrato da un meteorite?
è stato buttato giù da un camion bomba dell'isis?
c'è stato un maremoto?
non mi pare il caso e allora i benetton sono spacciati..

poco importa se è venuto giù prima lo strallo,
e dopo la strada o viceversa,
i piloni, ecc.
è ININFLUENTE sull'accertamento e addebitamento delle responsabilità
il risultato non cambia..

invece stanno qui a discutere dei dettagli
sul come, quando e perchè
è venuto giù il ponte..

scommetto che la linea è quella..
20 anni per stabilire come è successo..
per questo il video sta tenuto nascosto in qualche scaffale
e tra un pò magari dicono che se lo sono mangiato i topi..
perchè se tutti vedono come è successo,
la linea prestabilita va a farsi benedire..
"è venuto giù prima il bullone A"
"no ! si è staccato prima lo strallo B !"
ecc. ecc.
intanto passano gli anni, anzi i secoli..
è ovvio che stabilire l'esatta dinamica al millimetro è IMPOSSIBILE..
vuoi vedere che secondo cozzi e la procura
siccome non riescono a (o non vogliono) stabilire ciò,
autostrade non può essere condannata?
"la legge è uguale per tutti,
tranne che per i più uguali.."

la cosa pazzesca è che invece
codici e leggi alla mano
come detto sopra NON ha alcuna importanza
indagare sulla dinamica esatta del crollo,
la conclusione è sempre quella..
=> la colpevolezza di autostrade/benetton

teoricamente potrebbe, e anzi dovrebbe,
essere il processo più veloce della storia..
mik300
#168 mik300 2018-09-28 14:11
sul nuovo video non so
avendo più tempo
magari è stato manipolato in maniera più sofisticata
per rendere invisibile il momento del crollo,

ma la polizia di genova non aveva certificato il black-out?
gnaffetto
#169 gnaffetto 2018-09-28 14:51
il movente?

il progetto gronda : 4 MILIARDI

ma:

il ponte morandi, a progetto, doveva essere smantellato (diversamente da quello che dice travaglio) con tutti i costi annessi
startmag.it/.../...

e poi c'erano 140 famiglie da espropriare e riposizionare, con tutte lebattaglie legali da gestire.


credo che il movente, al pari delle twin tower che avevano costi di manutenzione altissimi, sia da cercare qua' e , anche se non hanno esagerato nelle assicurazioni comunque il guadagno c'e' stato.

Questa gentaglia non ha a cuore la MEDIAZIONE, tira dritta per la strada che vogliono (ecco spiegati anche molti omicidi eccellenti, disastri aerei, incidenti...).

merde che si nascondono dietro giustificazioni esoteriche, geopolitiche, economiche, religiose ....
merde che parlano di competizione, meritocrazia, uguaglianza, leggi, diritto, progresso ....
maryam
#170 maryam 2018-09-28 15:25
#169 gnaffetto

C'è ancora di più in ballo

DOPO GENOVA: TAV, TEN-T, CORRIDOI TRANSEUROPEI, NATO E USA
nogeoingegneria.com/.../...
Aigor
#171 Aigor 2018-09-28 16:21
Mi son divertito, con i miei mezzi decisamente amatoriali, a fare un lavoro: ho preso due screenshot dal filmato lungo e ho provato a vedere, lavorando di contrasto e luminosità se si vedeva qualcosa.
Beh, qui sotto posto le immagini: al minuto 3,56 il ponte sembra ancora su nonostante si stia formando la coda.
Infatti se confrontate la prima immagine con la seconda, si intravede la carreggiata incrociare la linea gialla che ho tracciato per avere un punto di riferimento (il rettangolo è creato tenendo la costruzione con il tetto bianco al centro).
Secondo me il filmato si interrompe appena prima che il ponte crolli, infatti i lampi non si vedono: insomma continuano a prenderci per il culo alla grande.



macco83
#172 macco83 2018-09-28 16:49
#171 Aigor

Già, son due gg che lo dico. Il ponte non è ancora crollato alla fine del video. Un crollo del genere mostrerebbe qualcosa anche nella nebbia e le auto da levante non arriverebbero.

edit: e lo dice anche il sito stesso:
primocanale.it/.../...
Le immagini del nuovo video si interrompono pochi secondi prima del crollo per il blackout alla centralina elettrica che alimenta le telecamere posizionate nella zona.

Sul vecchio video invece la Questura ha ammesso: "Si coglie l'occasione per precisare - fa sapere a proposito del precedente video la Questura di Genova - che si trattava di un montaggio realizzato dai nostri operatori in forma ridotta per comodità di consultazione".

In pratica prima han detto che c'era il black out e che la dissolvenza ne era la prova, poi li hanno beccati allora hanno riproposto questo nuovo video non piú tagliato. Ora ammettono che il video vecchio era tagliato ma magicamente la dissolvenza (black out) del vecchio video sparisce e lo stesso black out si é spostato avanti nel tempo.
Dementalist
#173 Dementalist 2018-09-28 18:38
Nel tempo poi le cose spariscono, ma nessuno ci spiega dove sono finite: dove sono finiti i lampi? Eppure c'erano, e talmente visibili che per Mazzucco erano addirittura troppo grandi per poter essere cariche esplosive ('lampi alti come il ponte stesso'), diventati quindi scintille dell'alta tensione adesso non ci sono nemmeno più. Il più grande esperto di ponti in Italia: Enzo Siviero, quello che per Mazzucco era l'avvocato del diavolo, dei Benetton, colui che aveva ipotizzato un attentato o comunque una demolizione del ponte, perché un ponte così 'non crolla su se stesso in quel modo'. Anche lui prima subisce una trasformazione: da luminare a pazzo, per la stampa mainstream, poi sparisce del tutto, niente più interviste, niente televisione, niente di niente.
Vorrei rivedere i lampi che hanno preceduto il crollo, da un'angolazione migliore. Vorrei risentire Siviero adesso che è passato più tempo dal crollo.
Aigor
#174 Aigor 2018-09-28 18:47
#173 Dementalist

I lampi non precedono il crollo...
Se guardi il video "oddio... oddio..." www.youtube.com/watch?v=-e4SXniCcJ8 il piano stradale (a destra nel filmato) è già crollato quando si vedono i lampi, poi crolla il pilone di sostegno, prima quello sud (verso il mare) che crolla verso destra nel filmato poi quello nord (a monte) che crolla verso sinistra, probabilmente tirato giù dagli stralli. Almeno così pare.

I piloni di sostegno che formavano la "A" non erano in cemento armato, ma solo in cemento e cavi all'interno (si vede bene in certe foto un cilindro cavo all'interno del pilone e pieno di mattoni).

Probabilmente dovendo solo lavorare in sostegno verticale non erano stati fatti in cemento armato... magari se lo facevano non venivano giù semplicemente trainati dagli stralli...
italofranc
#175 italofranc 2018-09-28 19:39
#174 Aigor 2018-09-28 18:47
#173 Dementalist

Attenzione stai dicendo delle balle! Prima di tutto non devi essere un esperto in cemento armato dopodichè vatti a vedere la relazione finale fine costruzione viadotto Morandi con tutti i disegni delle armature dei piloni accessibile a tutti su internet e poi vedrai se fai ancora certe affermazioni. La commissione Mir appena terminata non ha assolutamente messo in dubbio la quantità di armatura usata per i piloni.

Italofranc
Mikahel
#176 Mikahel 2018-09-28 21:42
Aigor, dovresti diminuire la luminosità aumentando il contrasto.
così hai creato ancora più nebbia.

Comunque mi pare si veda o intraveda ancora il cartello stradale verde che campeggia prima del pilone.
Per cui pare il Basko si fermi in anticipo... oppure le immagini del ponte non sono quelle che dovrebbero essere.
di fatto, con la nebbia si espande il riflesso dei bagliori, e qui non se ne vedono.

Credo si tratti di altra manipolazione.
Parsifal79
#177 Parsifal79 2018-09-29 03:10
Il video amatoriale, dove si vede il pilone che crolla, è stato girato da una distanza di 600 metri dal ponte
ilsecoloxix.it/.../...

e nonostante la nebbia si vedono bene le sagome dei piloni e la carreggiata:




com'è possibile che nel video ripreso dalla telecamera di autostrade, che è girato alla stessa distanza di quello amatoriale , invece non si vede più niente?

baciccio
#178 baciccio 2018-09-29 09:05
cit: 172- macco83: "Son due gg che lo dico. Il ponte non è ancora crollato alla fine del video. Un crollo del genere mostrerebbe qualcosa anche nella nebbia e le auto da levante non arriverebbero". Io credo che il crollo del ponte sia compreso nel video, non si comprende altrimenti perché avrebbero pubblicato una sequenza di oltre quattro minuti di video. Adesso che ci hanno fornito la sequenza integrale della videocamera di Autostrade fissata alla sommità della galleria, che si vuole di più? Se non si vede il crollo è per effetto delle repentina peggiorazione della visibilità dovuta al maltempo avvenuta fatalmente nell'arco dei quattro minuti dello spezzone video. Il video senza dissolvenza incrociata e senza il blackout finale ( ma non era entrata acqua nella telecamera?) ha una durata di 4 minuti e 11 secondi. L'iniziale discreta visibilità consente di seguire e cronometrare il percorso di un Tir col cassone arancione dal momento in cui è inquadrato sino al momento in cui si approssima alla trave gerber crollata - trascorrono 37 secondi. Presumibilmente è il tempo medio di ogni altro mezzo pesante che è transitato qualche secondo dopo quando la visibilità calando drasticamente ( era mezzogiorno circa) non permette di seguirne il percorso. Al minuto 2,37 il camion bianco con il logo "Alba" entra nell'inquadratura. Si può ipotizzare che 37 secondi dopo sia giunto i prossimità della trave gerber ma, non arriverà mai dall'altra parte. In quel momento sono le 03:51 ; il video si interromperà al minuto 04:11.
horselover
#179 horselover 2018-09-29 09:06
il progetto non corrisponde a quanto realizzato, nelle foto si vede bene che il pilastro è cavo e privo di armatura altrimenti non si sarebbe spezzato
Mikahel
#180 Mikahel 2018-09-29 10:24

ecco i colpevoli!
Viene da Charlie Hebdo, quello dei RottincuShield
italofranc
#181 italofranc 2018-09-29 10:50
horselover

dovevano chiamare te per far parte della commissione d'indagine Mir invece di chiamare dei ingegneri strutturali dalla Svizzera

Italofranc
italofranc
#182 italofranc 2018-09-29 10:52
scusate "degli ingegneri" sto dimenticando il mio italiano dopo 20 anni di Francia
italofranc
horselover
#183 horselover 2018-09-29 13:29
vedremo cosa diranno i super esperti svizzeri
macco83
#184 macco83 2018-09-29 17:47
#178 baciccio

Nel video amatoriale del mio dio si vedono forti lampi nei primi due secondi. Questi lampi non si vedono nel video della webcam autostradale e fidati che la nebbia non li può nascondere (sti lampi erano più grandi del pilastro stesso). Quindi o il ponte non è ancora crollato nel video della webcam o il video amatoriale è un falso. Da qui non si scappa.

Cmq la sicurezza al 100% che il video della webcam includa il crollo la avremo solo quando non vedremo auto arrivare da levante.
Aigor
#185 Aigor 2018-09-29 19:44
#177 Parsifal79

No... in realtà anche se Il Secolo XIX dice 600 metri sono meno, circa 400, come la testimone che lavora all'Ikea (ho preso le misure di tutti e due su Google maps).
Diciamo che ci sono 200 metri di differenza e, in certi casi di pioggia intensa, potrebbero fare la differenza.
Certo che la pioggia ha avuto un tempismo... ;-)
Comunque continuo a rimanere scettico sul filmato per due motivi:
1) perché ce lo hanno propinato tagliato?
2) c'è modo di capire se la nebbia è una post-produzione?


#178 baciccio
#184 macco83
Belin, ma li leggete i post prima di commentare?
Ho fatto un lavoro di grafica sugli screenshot presi dal video, e pure a risoluzione bassa perché ho usato il taglierino di Win7 che non è che sia Photoshop, e si vede, al minuto 3,56, ancora il piano stradale.

Pertanto il crollo inizia dopo tale minuto e i lampi si vedono (nel video oddio oddio) a piano stradale lato ponente già crollato, quindi ben oltre la fine del filmato.

PS: ho provato anche a calcolare il tempo di percorrenza di altri mezzi pesanti dopo il camion arancione ma è difficilissimo avere un'idea precisa per colpa della prospettiva e della visione sempre più offuscata, comunque sembrano tutti rallentare una volta arrivati a inizio rettilino (sopra gli ultimi due pilastri prima di quello che è crollato).
Aigor
#186 Aigor 2018-09-29 19:53
@Italofranc

Cioè, dicendo "probabilmente" dico delle balle? il suo significato è: "con buone ragioni ma senza certezza"

La foto, una delle tante, evidenzia in modo inequivocabile il foro con i mattoni: di grazia sai spiegarmi di che piloni si tratta e/o vedi armatura all'interno?

Pertanto:
1) che dico delle balle te lo rimangi alla grande
2) spiega cosa sono i fori
macco83
#187 macco83 2018-09-29 20:21
#185 Aigor

Certo che ti ho letto. Guarda che diciamo la stessa cosa: il crollo non c'è in quel video perchè il crollo inizia dopo la fine del video (a 3.56 come hai fatto notare c'è ancora il piano strada). Belin!
ByB
#188 ByB 2018-09-30 01:46
il mistero della opel gialla
youtu.be/RZSLbETfg7o
Mikahel
#189 Mikahel 2018-09-30 04:48
@ByB

L'unica possibilità è che il camion verde si sia fermato o rallentato molto ed abbia conseguentemente fermato anche l'altro camion dietro assieme ad alcune macchine in prima corsia, mentre la Opel è andata avanti.
Bisognerebbe verificare le macchine immediatamente davanti la opel gialla se sono cadute, io ne ho viste 3 bianca rossa e blu e sembrano esserci sul ponte, ma potrebbero essere altre?

Se fosse che il camion della Basko ha rallentano sensibilmente, significa che la sua presenza era non casuale ma era in anticipo.
ma è solo farfugliamento teorico..
italofranc
#190 italofranc 2018-09-30 12:00
#186 Aigor 2018-09-29 19:53
@Italofranc

Torno a pensare che il calcestruzzo non sia il tuo mestiere. Hai lavorato nella costruzioni di ponti e viadotti per 30 anni come me? Sei sicuro che quello che ti fanno vedere nella foto e che tu mi ritrasmetti sia un pilone? Potrebbe essere benissimo la scatola di rivestimento dell'armatura interna degli stralli. Armatura interna degli stralli consisteva in 360 trefoli da 1/2 pollice cadauno uniti insieme e rivestiti con del calcestruzzo precompresso per evitare la sua ossidazione. E' probabile che quei ferri relativamente fini che vedi nella foto, che sicuramente non è l'armatura interna degli stralli, siano i cavi del precompresso della scatola di rivestimento. Detto questo nemmeno io posso essere sicuro di quello che dico vedendo una foto, ma non sparo sentenze come te. E' gravissimo dare la colpa al progettista o al costruttore prima di aver visionato i video integrali del crollo che fino ad ora la Questura di Genova ci nasconde.
italofranc
horselover
#191 horselover 2018-09-30 12:14
la foto postata il 21 8 al n. 317 ti può togliere questo dubbio
Aigor
#192 Aigor 2018-09-30 13:14
@Italofranc

Allora, facciamo che correggo la mia prima affermazione, quella sui piloni componenti "A". Ritiro quello che ho detto.
Sulle seguenti frasi ho usato una forma dubitativa, quindi non ho "affermato" proprio un bel niente: "probabilmente" e "magari" non sono affermazioni.

Per quanto riguarda la foto, fatti un giro su google immagini, fai una proporzione fra le dimensioni di quei "cosi" pieni di mattoni e gli stralli e poi dimmi secondo te cosa cazzo dovrebbero essere, visto che hai esperienza di costruzioni di ponti e viadotti...
Più di così non so che dire

PS: nel video "oddio oddio" i piloni formanti la A vengono giù sbriciolandosi: cosa devo pensare che fossero armati? Ma magari sbaglio anche qui, no?
baciccio
#193 baciccio 2018-09-30 13:40
@Macco83 e Aigor. Per quale altra ragione che non sia quella di documentare i tragici momenti del crollo del Ponte Morandi la procura avrebbe pubblicato gli oltre quattro minuti di video? Che poi il ponte non si veda crollare nella registrazione è da imputare alle avverse condizioni atmosferiche. Io avevo presupposto che il ponte crollasse già al minuto 03:51 del video. Ho cercato conferma a questa mia intuizione per altra via; ovvero facendo il confronto tra due screenshot sovrapponibili, l'uno proveniente dal brevissimo video ( 15 secondi) che una tv privata aveva messo in onda pochi giorni dopo l'evento e, questo video ( lo stesso di Autostrade) era corredato dei dati cronometrici della data e altre informazioni; confrontato ad un fotogramma gemello proveniente dal video integrale della procura . Sarebbe dunque semplice assegnare l'ora precisa al video senza data su questa base, trasferendo le informazioni da l'uno all'altro. Ho appurato che alle 11:36:21 transita un motociclista proveniente dal ponte e lo colgo mentre viene affiancato- sull'altra carreggiata - da un'auto bianca mentre lo screenshot analogo del video integrale segna il minuto 03:55. La rete dei sismografi dell'Università di Genova ha registrato il collasso della struttura alle 11:36. Se le cose stanno così, al minuto 03:55 ( 11:36:21) il ponte avrebbe iniziato il collasso. Il problema è che il video messo in onda dalla televisione privata recava due ingombranti bande l'una superiore col logo " Autostrade per l'Italia" e nella parte inferiore una banda azzurra con le indicazioni " A 10 Km.1,15 GE Aerop.itinere ovest 11:36:21 14/08/18" oltre al logo della Tv privata "Genovaquotidiana". Ovviamente tutte queste indicazioni sono il prodotto di una post produzione, per cui non hanno molto valore probante. So per certo che le indicazioni originali di data e ora non si possono cancellare in post produzione sulla traccia del registrato. I video della Procura non presentano tagli in alto o in basso, indice sicuro questo che , le scritte sono state sovrapposte in seguito.
macco83
#194 macco83 2018-09-30 14:48
#193 baciccio

Ti ricordo che la procura è la stessa che ha diffuso un video tarroccato 20 giorni prima. Molto credibile eh.
Cmq se per te il ponte crolla al 3.55 bene ognuno ha le sue idee però i lampi non si vedono e il piano strada è sempre lì.
***
Ps: il nytimes mi ha risposto che non può mostrarmi il video. :-?
redribbon
#195 redribbon 2018-09-30 15:25
Citazione:
Ponte Morandi: continuano a prenderci in giro
Stavolta non vi seguo, e non capisco (in questo caso) le critiche alla magistratura che secondo me sta facendo bene, pure io non avrei diffuso immediatamente video del crollo per non influenzare i testimoni, è la procedura acquisire tutte le prove possibili, oltretutto nel video possono mancare cose che i testimoni invece hanno visto o sentito, tanto più che il video immagino sia senza audio, e in quella la giornata la visibilità era pessima. Quando il magistrato lo riterrà opportuno rilascerà i video e non è detto che avvenga in tempi brevi ma potrebbe decidere di pubblicarlo solo al dibattimento...
Riguardo la relazione della commissione, posto che il ponte è crollato perché marcio, ed il privato che lo gestisce ha interesse principale a fare soldi e solo secondariamente la sicurezza,
infatti il privato prima di decidersi a sborsare quattrini per un intervento strutturale agli stralli ha aspettato di sfruttare fino in fondo quelli vecchi per minimizzare le spese e massimizzare i soldi che gli azionisti si intascano dai pedaggi,
trovo interessante ciò che dice la relazione negli aspetti amministrativi:
Citazione:
In definitiva, quindi si evince che ASPI, pur a conoscenza di un accentuato degrado del viadotto ed in particolare delle parti orizzontali di esso che appalesavono deficit strutturali come rilevato nel corpo della relazione non ha ritenuto di provvedere, come avrebbe dovuto, al loro immediato ripristino e per di più non ha adottato alcuna misura precauzionale a tutela della utenza, inattuando in sostanza il principio di coerenza nella messa in sicurezza di tratti omogenei di opere d'arte auspicato dal Consiglio superiore nel già citato voto relativo alla messa in sicurezza dei viadotti autostradali.
Citazione:
...emerge una irresponsabile minimizzazione dei necessari interventi da parte delle strutture tecniche di Aspi, perfino di manutenzione ordinaria, che non hanno trovato immediata risoluzione neanche in una logica di massima conservazione del bene con il minor costo (intersezione curve di costo con curva degrado), come ad esempio la pulizia della rete di scarico pluviali segnalata con frequenza nelle schede di ispezione trimestrale. Da ciò la seguente considerazione: non fare oggi semplice manutenzione ordinaria significa voler fare domani molta manutenzione straordinaria a costi certamente più alti, con speculare maggiore rimuneratività, passando gli interventi dal quadro di previsione F1 al quadro F2 avvero al paragrafo C2 tratto 2 previsto nel piano economico finanziario della convenzione.
Ne discende, come logico corollario, una massimizzazione dei profitti utilizzando a proprio esclusivo tornaconto le clausole contrattuali.
il ché dimostra come il male è il privato, poi non è detto che con la gestione pubblica non sarebbe avvenuto, ma col privato è più probabile che accada.
italofranc
#196 italofranc 2018-09-30 15:40
Ciao a tutti

qui sotto il video che fa vedere lavori in corso la sera prima del crollo sotto il pilone crollato. Lavori per tutta la notte e con il maltempo.

youtu.be/aTKfebzcQqg

C'è qualcuno che sa dirmi il nome dell'impresa che lavorava quella sera sotto quel pilone e cosa facessero di tanto urgente per farlo con il mal tempo e di notte?

italofranc
redribbon
#197 redribbon 2018-09-30 15:51
Riguardo le ipotesi sul crollo che fa la commissione, seppure, una vota stabilito che è crollato perché marcio, non è un argomento al centro dei miei pensieri,
a parte che potevano andare loro in Procura, dopo accordi col procuratore a visionare del materiale,
la prima ipotesi la ritengo da scartare, più realistica la seconda ipotesi, meglio la terza, perché penso che il corllo sia iniziato ad ovest della pila, non ad est, questo sulla base sia dei video che delle testimonianze che di quel poco che ho visto delle macerie, ad es. il conducente del tir pesante 44t trasportante il rotolo d'acciaio, e del quale si ipotizza che possa avere innescato il crollo ha detto che dopo aver passato la pila (viaggiava in direzione est sulla carreggiata sud) ha visto il pilone crollare dietro di lui prima che il suo camion cadesse,
da cui si può supporre che fosse appena avvenuto il crollo nella parte ovest che ha determinato il crollo del pilone.
www.ilsussidiario.net/.../839467
Egli riporta anche che qualcuno gli avrebbe riferito che il giovedì precedente al crollo il ponte oscillava più del solito,
anche l'ultimo testimone a passare dal ponte ha detto che ha accelerato perché ha visto i giunti di dilatazione termica più distanti dal solito e perché il ponte oscillava lateralmente, il ché fa pensare a gli stralli in condizioni di pre-rottura.
baciccio
#198 baciccio 2018-09-30 19:57
Citazione:
C'è qualcuno che sa dirmi il nome dell'impresa che lavorava quella sera sotto quel pilone e cosa facessero di tanto urgente per farlo con il mal tempo e di notte?
ne ha trattato Totalrec in un post addietro con cognizione di causa.
Vapensiero
#199 Vapensiero 2018-09-30 21:49
#196 italofranc - Citazione:
C'è qualcuno che sa dirmi il nome dell'impresa che lavorava quella sera sotto quel pilone e cosa facessero di tanto urgente per farlo con il mal tempo e di notte?
Eh già, è quello che mi chiedo anch'io... da un bel po'. Inoltre come mai il PM non li ha ancora sentiti?
Vapensiero
#200 Vapensiero 2018-09-30 22:05
#177 Parsifal79 - Citazione:
com'è possibile che nel video ripreso dalla telecamera di autostrade, che è girato alla stessa distanza di quello amatoriale , invece non si vede più niente?
È quello che mi sono chiesto anch'io! Detto questo, sono tornato ieri sera da Colonia, ero a Photokina. Ho avuto modo di vedere delle cose allucinanti proprio con nuove tecnologie video che rendono i video non più affidabili. Ho visto (e sentito) Obama che smadonnava per cinque minuti, ovviamente era un effetto speciale artificiale ma ora i video sono altamente evitabile (un po' alla photoshop per intenderci) e quindi non mi meraviglio che non si veda nulla. È forse un caso che abbiano impiegato così tanto per farcelo vedere?
Aigor
#201 Aigor 2018-10-01 10:32
RIGUARDO LE DISTANZE
Una volta per tutte (spero)

Avevo già evidenziato il punto di osservazione della testimone che lavora all'Ikea al mio post n. 19:
distanza = 460 metri (metro più o metro meno)

Il punto di vista di "oddio oddio" è invece il seguente:
distanza = 410 metri (metro più o metro meno)

Ci sono già tanti spunti di discussione, per cui chiedo cortesemente di "assimilare" una volta per tutte che c'è UNA DIFFERENZA DI 200 METRI fra la telecamera e i testimoni, perché la telecamera è a 600 metri dal pilone crollato.

Son sufficienti 200 metri per fare la differenza? Sicuramente si: un sabato di fine agosto ero di ritorno da una gita e si è scatenato in centro Genova un nubifragio tale che la visibilità era inferiore ai 50 metri, altroché 200.
Il video di autostrade è taroccato con nebbia artificiale? Forse: invito qualcuno dotato di migliori attrezzature ed esperienza ad analizzarlo per cercare di capire se lo è o no.

Quello che è sicuro è che telecamera e testimoni Ikea/oddio non sono alla stessa distanza pertanto mi sembra inutile continuare discutere su questo punto.

Distanza testimone Ikea


Distanza testimone "oddio"
ByB
#202 ByB 2018-10-01 10:48
@ Mikahel

oltre al problema della opel gialla, c'è da dire che un minuto dopo il passaggio del Basko, nella corsia opposta si vedono ancora delle vetture transitare vicino al punto del crollo, a rigor di logica la coda nel senso opposto avrebbe dovuto interrompersi ben prima...i tempi non tornano....e quindi allungando i tempi allora il mistero della opel gialla diventa meno misterioso no?
italofranc
#203 italofranc 2018-10-01 11:01
#202 ByB


Senz'altro

italofranc
italofranc
#204 italofranc 2018-10-01 11:12
#192 Aigor

Mi scuso per la maniera che ti ho risposto, mi sono lasciato trascinare dalla rabbia per questo disastro.

Comunque il ponte venne costruito con una struttura mista: cemento armato precompresso per l’impalcato e cemento armato ordinario per le torri e le pile. Abbiamo già mandato qui la descrizione in PDF dei materiali impiegati per la costruzione . Fidati. Un 'opera del genere che resiste 50 anni non crolla come carta pesta in qualche secondo. Questa storia puzza e aspettiamo con impazienza i video integrali del crollo che la Questura di Genova ha requisito. Poi saro' il primo a chiedere scusa, te lo prometto.

italofranc

italofranc
Aigor
#205 Aigor 2018-10-01 11:17
#202 ByB

Allego qui sotto un piccolo studio fatto sul filmato cercando di capire i tempi di percorrenza fino al:
- terzultimo pilone prima del crollo (quello che si riesce a vedere fino in fondo al filmato nonostante la pioggia)
- ultimo pilone prima del crollo (quello dove si fermerà il camion Basko)
Invito tutti, o quantomeno chi ne avesse voglia, a fare lo stesso per confermare/modificare i miei dati.

In base a quei calcoli, il camion Basko arriva in fondo all'ultimo pilone prima del crollo dopo circa 3,45, ma quello è un calcolo approssimativo fatto sulla base delle velocità dei camion precedenti, e quindi può aver rallentato allungando i tempi.
Infatti più sopra ho postato una analisi del video che mostra al minuto 3,56 il piano stradale ancora visibile (poco, ma visibile)
Pregherei tutti coloro che non sono d'accordo, di ripetere lo studio e provarmelo, grazie, altrimenti non si va avanti.

Il ponte pertanto comincia a crollare fra il minuto 3,56 e la fine del filmato al minuto 4,11 quindi visto che il camion Basko transita al minuto 3,10 è normale che un minuto dopo si vedano ancora fari di automobili: ricordiamo che la prospettiva altera le distanze, infatti i fari delle auto si cominciano a vedere a partire dal quinto pilone (a partire da quello rimasto in piedi con sopra il Basko) e sono circa 75/80 metri per ogni tratta pilone-pilone che moltiplicato 5 fa 350/400 metri.
In pratica quando comincia a crollare il ponte vediamo fari di auto che hanno già percorso 400 metri dal punto di crollo, se il video continuasse ne vedremmo arrivare sicuramente altre.



PS: se guardate i tempi calcolati nella tabella, vanno ad incrementare (forse per l'aumentata scarsa visibilità), pertanto si può correttamente presumere che la coppia di camion che cadrà, passando al minuto 3,02 sotto la telecamera, ci metta un minuto o più a raggiungere il limite dell'ultimo pilone, che conferma i momento di crollo dal minuto 3,56 del filmato in avanti.
ByB
#206 ByB 2018-10-01 11:17
@italofranc

i video dalla parte opposta risolverebbero molti problemi, anche di visibiltà credo, e quindi non verranno rilasciati tanto facilmente dato che di problemi ne creerebbero ad altri...
Aigor
#207 Aigor 2018-10-01 11:39
@ Italofranc

:pint: no problem

PS: infatti viene giù in modo davvero strano... e pensare che quello ridotto peggio era quello dopo, che rimane su nonostante il passaggio degli stessi mezzi e il piccolo sisma provocato dal crollo... Mah!
Mikahel
#208 Mikahel 2018-10-01 12:02
@aigor @byb

ottimo lavoro, anche se la opel gialla crea ancora mistero
2 credo siano le ipotesi a questo punto
a) il filmato è taroccato e quindi ... amen
b) il filmato è sano e i tempi sono giusti, etgo il camion basko si ferma o rallenta 20 secondi consentendo alla opel gialla di sopravanzarlo

20 secondi sono tanti a quelle velocità, e siccome sembra creare una fila, forse si può davvero supporre che il basko ha rallentato ad arte.
senza ulteriore filmato diventa difficile verificarlo, però certo subito dopo la curva si crea la coda, non è un pò presto per accorgersi del crollo?
ByB
#209 ByB 2018-10-01 12:15
@Mikahel @aigor

anche alla velocità di 60km/h il basko in un minuto avrebbe percorso 1km appunto, e se dal passaggio a 3,10 al crollo 3.56 vi sono 46" sono abbastanza per 450 metri quindi ha ovviamente frenato prima creando una serie di rallentamenti su tutta la fila, e se ne deduce che la opel gialla essendo in svantaggio di 15 mezzi di cui i due camion, avrebbe dovuto proprio correre ma come se si era creata già la coda? poi c'è anche il particolare macchina contromano, tutti particolari incredibili, anzi incredibili...2 youtu.be/XRU6i9gkspw?t=110
redazione
#210 redazione 2018-10-01 12:24
Scusate se dico una scemenza, ma dove sta scritto che la macchina gialla che si vede passare nel video sia la stessa che poi è stata trovata fra le macerie? C'è una sola macchina gialla in tutta Italia? E come facciamo a sapere che quella trovata fra le macerie non provenisse invece dalla corsia opposta?
Aigor
#211 Aigor 2018-10-01 12:34
C'è da dire che il camion con il rotolo d'acciaio passa al minuto 2,38.

Quindi a 60 all'ora (velocità ipotizzata da me del detto camion raffrontando i tempi dei mezzi precedenti e ciò che più o meno si vede nel filmato) arrivi al punto di crollo dopo 520 m (il punto camion Basko) in 52 secondi.
2,38 + 0,52 = 3,30
Poi ci sono da percorrere 250 m che a 60 km all'ora fanno 25 secondi, si arriva pertanto a 3,55 che sarebbe perfettamente compatibile con il "colpo di grazia" dato al pilone che, nei miei calcoli, crolla non prima del minuto 3,56 in poi (secondo me non prima del 4,00, ma è una mia opinione), in pratica crolla subito dopo il passaggio del camion.

Certo, come detto prima il pilone successivo era ridotto peggio e ha sopportato:
- il camion col rotolo +
- la autocisterna +
- un altro tir che fa manovra in senso contrario +
- il mini sisma del crollo +
- le auto
insomma, meno male che era messo peggio...
cerere
#212 cerere 2018-10-01 12:40
Citazione:
#116 cerere Scusa, ma se un pezzo di carreggiata è caduto sottosopra, mentre la ricostruzione del NYT lo mostra cadere dritto, allora il famigerato video che dicono di aver visionato è un'invenzione. Inutile prendersela. ;-)
ah, allora avevo capito bene? incredibile :D
io me la prendo per COME dice le cose, non per quello che dice. prima di tutto per il riferimento stupido a luogocomune, visto che, come ho già scritto, il succo del discorso di massimo non era la validità o meno di quella ricostruzione ma altro (e tra l'altro pure riferimento inutile, in quanto poteva discuterne cmq senza citarlo, ma forse aveva bisogno di click).
in secondo luogo, ma non meno importante, per la maniera pessima in cui spiega, tanto che non ero nemmeno sicura di aver capito giusto (e cmq, oltre a parlare del sottosopra dice anche altro?). detesto chi pretende di spiegare e non sa farlo, problema mio.

per il resto può dire quello che vuole, anche che il ponte l'hanno fatto crollare i borg. me ne intendo zero di ponti e relativi crolli e non faccio parte di alcuna tifoseria al riguardo. mi interessa solo venga fatta luce sulla vicenda, quindi ben vengano architetti che danno la loro opinione, ci mancherebbe.
tu però asserisci che se la ricostruzione è sbagliata allora il famigerato video non esiste: in base a quale logica, scusa? ci sono molte altra possibili spiegazioni che hanno più senso prima di arrivare a quella (per es hanno mentito sull'averlo visionato o gli è stato riportato male o hanno capito male).
macco83
#213 macco83 2018-10-01 12:53
#205 Aigor

Citazione:
Il ponte pertanto comincia a crollare fra il minuto 3,56
Non hai nessun elemento per dire che il crollo inizia a 3.56 tranne la fiducia nellla procura.
***
Per la opel gialla non ci sono misteri strani. Era ferma in coda e le è crollato il ponte sotto.
Aigor
#214 Aigor 2018-10-01 13:00
#213 macco83

Citazione:
Non hai nessun elemento per dire che il crollo inizia a 3.56 tranne la fiducia nellla procura
Ora, non pretendo di avere la vista di Superman, ma al post #171 c'è uno screenshot della videata al minuto 3,56 che evidenza, nel rettangolo giallo, il piano stradale ancora su.
Puoi dire che lo vedo solo io, e posso accettarlo anche pensandola diversamente, ma se mi dici che non ho elementi mi fai un pochino incazzare...: è così difficile leggere i post, tutti i post, prima di scrivere?
macco83
#215 macco83 2018-10-01 13:03
#214 Aigor

Se il piano stradale è su al 3.56 cosa ti dice che non sia ancora su al 4.11?
Mikahel
#216 Mikahel 2018-10-01 13:12
@redazione

Se quella tra le macerie non è la "nostra" opel gialla, allora dove è?
in tutte le immagini del ponte con il camion basko, non si vede.
ha fatto retromarcia?
Aigor
#217 Aigor 2018-10-01 13:12
Minchia, ma ci sei o ci fai?
Non ho mai dato un minutaggio preciso del momento del crollo, ho sempre e solo sostenuto che avviene dopo il 3,56.

Il mio post #171 che insisti a non voler leggere e/o recepire si conclude con:
"Secondo me il filmato si interrompe appena prima che il ponte crolli, infatti i lampi non si vedono: insomma continuano a prenderci per il culo alla grande."

La finisci di fare brutte figure, per cortesia? Grazie.
ByB
#218 ByB 2018-10-01 13:19
@macco83

credo che Aigor abbia fatto delle analisi scrupolose per far quadrare tutto, e comunque ammette che sono sue opinioni e non quello che veramente può essere successo, ma se tu semplicisticamente dici che la opel gialla era in coda e gli è crollato il ponte sotto...scusami ma sei tu che non hai capito bene la dinamica
macco83
#219 macco83 2018-10-01 13:26
Scusa Aigor ma non sono qui a farti il cazziatone sono solo un po' confuso da quello che scrivi:

tu nel #171 dici (cosa che condivido al 100%):
Citazione:
Secondo me il filmato si interrompe appena prima che il ponte crolli, infatti i lampi non si vedono: insomma continuano a prenderci per il culo alla grande.
ma nel #205 dici:
Citazione:
Il ponte pertanto comincia a crollare fra il minuto 3,56 e la fine del filmato al minuto 4,11
Quindi? Sei sempre lo stesso Aigor? E sarei io quello che non ti legge?
ByB
#220 ByB 2018-10-01 13:33
@redazione

se quella non è la stessa opel gialla allora dov'è finita quella che si vede nei 2 filmati, quello "ufficiale integrale" e quello dall'altra corsia, dove la si vede uscire dalla galleria in concordanza con entrambi i video? senonchè essendo caduta proprio sotto il basko se fosse arrivata dall'altra corsia più che una opel corsa doveva essere una opel volo!
savonanews.it/.../...
Aigor
#221 Aigor 2018-10-01 13:41
@macco83

Caspita è vero!
La castroneria l'ho scritta io.
Ti chiedo scusa, dovevo rileggere meglio, colpa mia, ho creato confusione su un punto che per me è fermo: il filmato si ferma prima del crollo.
Comunque, mi cospargo il capo di cenere :hammer:

Qui sotto le tre elaborazioni: è evidente che al minuto 4,01 il ponte è ancora su.
E di questo ora ne sono sicuro, si vede chiaramente la T rovesciata formata dal pilone e dal tetto dell'edificio bianco sottostante.
Le elaborazioni sono visibili solo ad immagini grandi, quindi perdonerete l'abuso di spazio.
Se fosse troppo invadente fatemi sapere che le ricarico con il semplice link diretto all'immagine.





Ma era anche logico: non si vedono i lampi in nessun momento del video, pertanto il momento dei lampi è successivo al minuto 4,11.
macco83
#222 macco83 2018-10-01 14:06
#218 ByB

Non è che c'è molto da capire ci sono solo due scenari per la opel visto il luogo del ritrovamento (sulla verticale a poimbo del basko):
1) la opel inchioda all'ultimo e cade, ormai quasi ferma, nel precipizio il che vuol dire che il ponte crolla prima di lei prima che abbia superato il basko. Ma questa ipotesi a me sembra improbabile perchè si andava piano sul ponte e perchè il basko avrebbe potuto mettersi di traverso una volta che non ha + il ponte davanti.
2) la opel è in coda dopo aver sorpassato il basko e il ponte le crolla sotto (magari era anche già in retromarcia mentre è crollato). Ipotesi molto più realistica.
Aigor
#223 Aigor 2018-10-01 14:06
Riguardo la Opel gialla che dire... magari ha fatto slalom fra le macchine incolonnate a destra / sinistra e gli è costato caro, certo è che è un bel recupero.
Poi se ho tempo provo a fare due calcoli / confronti.
macco83
#224 macco83 2018-10-01 14:15
#221 Aigor

Bene ci siamo chiariti e la pensiamo uguale. Grazie per il tuo sforzo con gli screenshoot. Saluti. ;-)
ByB
#225 ByB 2018-10-01 14:27
@macco83
@Aigor

ok vada per la seconda, quindi, 3:10 passa basko, 3:30 passa l'opel. 4:11 finisce il video, dunque la opel in 41 secondi (circa) deve superare 13 vetture e 2 camion smistate nelle 2 corsie....ok lavoriamo su questo...ok non necessariamente deve superarle tutte, dato che anche altre auto possono essere cadute, quindi non resta che fare il confronto fra le macchine passate tra basko e opel e vedere quali ritroviamo nella foto famosa
Mikahel
#226 Mikahel 2018-10-01 14:49
@ByB
bisognerebbe calcolare anche il tempo approssimativo che ci vuole dal passaggio di Basko fino al punto finale di arrivo dello stesso, per capire come cacchio ha fatto a perdere 20 secondi di vantaggio sulla Opel.

PS: il camionista della Basko dice di aver lasciato la marcia inserita... ovviamente si sbaglia visto che il motore è acceso e anche perchè ha ammesso di aver fatto marcia indietro, ma vabbè sarà stata l'emozione a fargliela dire.
Aigor
#227 Aigor 2018-10-01 15:29
Dunque, l''Opel gialla passa al minuto 3,30.
Dalla telecamera al punto di crollo (Basko) ci sono circa 520 metri e l'auto gialla deve arrivarci entro 40 secondi, per star dentro al tempo di 4,11 di durata del filmato e cadere dopo tale minutaggio.
Per farlo deve tenere una media di 80 Km orari (fanno 39 secondi).
Ho fatto un po' di prove ed è venuto fuori questo:
L'auto gialla rimane visibile per circa 10 secondi prima di uscire dal campo della telecamera a causa della curva. Si vede anche frenare in curva.
La distanza, stando a Google maps è di 160 metri e ho calcolato che per metterci 10 secondi deve andare a 90 Km orari.


L'ipotesi di macco83 n. 2) penso sia la più probabile
L'Opel sta marciando molto più rapida del camion Basko, che va a 60 Km orari circa, ed infatti lui ci metterà circa 35 secondi a percorrere i 360 metri che lo separano dal punto di crollo (più o meno ma ci dovremmo essere).
L'Opel deve aver fatto un po' di slalom per superare quelle che secondo lui andavano più lente e si è trovata nel punto sbagliato al momento sbagliato.

A mio parere, eh? Però mi sembra si possa essere molto vicini alla realtà, quindi nessun mistero.
ByB
#228 ByB 2018-10-01 15:29
@Mikahel

tra l'altro l'autista del basko è diventato irreperibile, me lo sarei aspettato in sfilata televisiva nei vari programmi porta a porta, quarto grado, uno mattina ecc. immagina che audience ;)
ByB
#229 ByB 2018-10-01 15:48
@Aigor
grazie dell'analisi, ok aggiungiamo la pioggia che non aiuta a correre e che abbassa la visibilità, e per rendere più reale il tutto anche qualche auto delle 13 che aveva davanti, e sicuramente il camion dell'esperia che deve aver sorpassato molto prima del basko, e poi si vede benissimo che frena anche l'opel con conseguente perdita di velocità e fino alla frenata non ha superato alcuna vettura ancora...mah...ti dico francamente che con questi tempi non credo che ci stiamo dentro, ci sfugge qualcosa...oppure c'è qualcos'altro che solo i video dal lato opposto possono spiegare
Aigor
#230 Aigor 2018-10-01 16:08
Ovviamente il video dall'altra parte taglierebbe molte teste a molti tori, tanto è vero che non ce lo fanno vedere :-D

Trovo comunque gravissimo quanto segue:
1) il primo video è palesemente taroccato (finto blackout) e la procura dice stronzate (blackout retroattivo) + "non ci sono taroccamenti"
2) il video viene rilasciato (con dissolvenza incrociata) e la procura non fa nulla per l'evidente presa in giro del punto 1)
3) il video viene rilasciato ancora una volta non completo (si ferma prima del crollo) e nessuno tranne qui si prende la briga di analizzarlo per bene (ho ottenuto risultati io con VLC + GIMP, pensa con un'attrezzatura professionale sul video originale...)

Mi viene il sospetto che la procura sia connivente fin dall'inizio con Autostrade a rilasciare un pezzetto poco per volta, in modo da far sì che ci si accapigli nei punti singoli senza chiedere conto del punto importante, che rimane:
DATECI IL FILMATO INTEGRALE, CAZZO.
Aigor
#231 Aigor 2018-10-01 16:17
#229 ByB

Sarò testardo, ma la Opel gialla, al momento di sparire dietro la curva, pur frenando, ha già affiancato e sta superando la coppia di auto bianca e nera che ha davanti...
Ovvio che siamo nel campo delle illazioni, ma propendo comunque sempre di più per un'azione sconsiderata (ne vedo tante in strada) volta a superare "quelli lenti" spostandosi a destra e sinistra della carreggiata.
Frenare sul bagnato a 60 all'ora e frenare a 80 vogliono dire diversi metri di differenza di spazio frenata... magari l'Opel è passata in frenata a fianco al Basko e 5 metri in più son stati la differenza fra la vita e la morte.

Sarebbe molto interessante intervistare il camionista Basko, ovviamente con cognizione di causa non per chiedergli le consuete stronzate che chiedono i giornalisti (tipo: ha avuto paura? pioveva forte? cosa ha pensato? ecc. ecc.)...
Massimo, che dici? :-D :-D :-D
macco83
#232 macco83 2018-10-01 16:18
#230 Aigor

Il video dall'altra parte mi sa che non esiste al momento del crollo perchè quella webcam purtroppo non era mai puntata sul ponte.
È stata girata verso il ponte solo dopo il crollo.
ByB
#233 ByB 2018-10-01 16:39
@Aigor
la opel ha sicuramente superato la macchina rossa la quarta a passare dopo basko e una bianca dopo, , da come si vede dalla foto le tre macchine a fianco dell'esperia...quindi si ha corso/a...parecchio...
Parsifal79
#234 Parsifal79 2018-10-01 16:46
qui c'è il video di chi ha incrociato il basko pochi secondi prima del crollo

genovaquotidiana.com/.../...
ByB
#235 ByB 2018-10-01 17:19
@Parsifal79
esatto, dove si vede la opel gialla uscire dalla galleria, il video ci fa capire bene come era la visibilità quel giorno causa la pioggia
italofranc
#236 italofranc 2018-10-01 17:43
io se avessi voluto farlo crollare avrei messo le minicariche proprio a quell'altezza a tutti i 4 piloni inclinati che si vedono nella foto che segue. Tutte le travi orrizontali dell'mpalcato sarebbero venute giu' senza problemi. Che cazzo di coincidenza! L'opera che crolla dopo cinquant'anni spezzata di netto a quell'altezza con i bordi neri rispetto al colore del calcestruzzo degli spezzoni rimasti. Mah!
Per quanto riguardi i piloni ad A alti 90 metri, forse sono stati trascinati giù dagli stralli, ma non ci scommetterei (bisogna trovare una foto dei pezzi rimasti sulla fondazione di questi piloni ad A, sarebbe interessante).


italofranc
italofranc
#237 italofranc 2018-10-01 17:56
poi guardando la foto ancora meglio, non riesco a capire cosa sono quelle 4 macchie scure sullla facciata del calcestruzzo chiaro che vengono giu' per almeno 2 metri. Qualcuno mi puo' aiutare? Dalla foto non si riesce a distinguere se è del calcestruzzo ricaricato per riparare la vecchia struttura. Io non ho un buon programma per zoommare evitando di sfocarla.

Per piacere qualcuno mi aiuti, grazie

italofranc

Aigor
#238 Aigor 2018-10-01 18:51
Giusto per cercare di capire meglio...
Ad una analisi preliminare dal momento del passaggio del Basko fino alla fine del filmato passano:
39 auto (Opel compresa), 1 minivan grigio, 1 minivan bianco, 1 furgone bianco e, naturalmente i due camion.

Nella foto seguente ho preso in considerazione le auto dopo il Camper che nel filmato non vediamo arrivare.
Si possono contare 27 auto, 1 minivan bianco e 1 furgone bianco...
L'auto rossa ha avuto la fortuna di rimanere dietro al camion Basko fin quasi alla fine, mentre molti di quelli che vediamo passare nel filmato lo hanno sicuramente superato e son caduti, ecco perché la Opel gialla è riuscita a passare: davanti a lei andavano più veloci che nella corsia di destra.

Comunque continuo i confronti.



PS: Citazione:
Per piacere qualcuno mi aiuti, grazie
Domani vedo di cercare immagini ;-)
italofranc
#239 italofranc 2018-10-01 19:08


la parte non ancora crollata nel 2014

italofranc
Vapensiero
#240 Vapensiero 2018-10-01 21:59
#237 italofranc - A detta di mia moglie il calcestruzzo viene colorato in diversi colori. In questo caso specifico quella parte più chiara è la vernice protettiva idrorepellente.
italofranc
#241 italofranc 2018-10-01 22:59
#240 Vapensiero

Ti ringrazio per l'aiuto e ringrazia anche tua moglie, ma ho trovato cosa sono quelle macchie. Altre foto fanno vedere con certezza assoluta che quelle macchie sono dovute al colore del calcestruzzo interno nella parti dove un suo grosso spessore che rivestiva l'armatura in acciaio è stato strappato e rimosso dal crollo dei piloni inclinati.

Nella foto tra la lettiga rossa e il pompiere in rosso vedi in fondo il calcetruzzo scuro con i segni delle armature strappate

italofranc
italofranc
#242 italofranc 2018-10-01 22:59


Grazie anche a AIGOR
Pavillion
#243 Pavillion 2018-10-01 23:23
#228 ByB 2018-10-01 15:29
@Mikahel

tra l'altro l'autista del basko è diventato irreperibile, me lo sarei aspettato in sfilata televisiva nei vari programmi porta a porta, quarto grado, uno mattina ecc. immagina che audience ;)

_____
Chissà quale ipotesi si potrebbe combinare, abbinare. L'avranno mica "sequestrato"... per evitargli la sfilata.
Mikahel
#244 Mikahel 2018-10-02 00:22
Guardando le foto dei post #237 #239 si ha la strana sensazione di rivedere quelle colonne di acciaio a groundzero, quelle perfettamente tagliate.
ora in queste si vede ancora l'anima di ferro nelle colonnine in alto, ma tutte spezzate alla stessa altezza, cioè che roba nè.
mentre la parte di calcestruzzo deNota un taglio (casuale ovviamente) perfettamente aderente al profilo della base, che dire poi del contorno più scuro (no, non credo siano bruciature... no vero?)?
italofranc
#245 italofranc 2018-10-02 01:23
forse ho trovato qualcosa di interessante dalle foto, ma ho bisogno d'aiuto perchè non sono molto in gamba con l'ordinatore. Come si fa a trasferire nel commento una foto che ho in Adobe Photoshop ?

grazie
Mikahel
#246 Mikahel 2018-10-02 01:59
@Italofranc

Mi sa che ormai sei solo franc ;-)
l'ordinatore sarebbe il PC, immagjno, ho visto che hai gia postato una foto, non era nel tuo pc?
non so se si possa fare l'upload automatico, però potresti mettere la foto su un cloud, come google drive o simile e condividerlo, così ti crea un url e la sottometti.
spero di averti aiutato.
italofranc
#247 italofranc 2018-10-02 09:09

Ok ho fatto con google drive ma come faccio a condivderlo per creare un url ?
macco83
#248 macco83 2018-10-02 09:18
#247 italofranc

apri la foto su drive copia il link (URL) dalla barra del browser e incollalo nel commento qui usando la casella con la montagnetta verde e il sole. L'URL della foto finisce con .jpg o .png altrimenti non lo vedi.
redazione
#249 redazione 2018-10-02 09:18
ITALOFRANC: Qui trovi le istruzioni per caricare le immagini: luogocomune.net/.../...
Aigor
#250 Aigor 2018-10-02 09:19
Io per postare le immagini uso questo:
postimg.cc

Ho creato un account (gratuito ovviamente) e poi carico lì le immagini: hai la possibilità di scegliere mentre carichi il formato da dare all'immagine, in genere scelgo 800x600.
Una volta caricata l'immagine, c'è il tasto "condividi" con tutta una serie di opzioni, io personalmente scelgo la penultima (Collegamento diretto per forum) copiando e incollando direttamente il link proposto - non uso il tasto proposto dal sistema di Luogocomune, copio e incollo direttamente nel box del commento.
Spero di essere stato utile ;-)
Mikahel
#251 Mikahel 2018-10-02 10:15
@italofranc

su google drive devi solo attivare l'opzione link sharing, poi devi decidere di fare sharing pubblico e quindi copia link
italofranc
#252 italofranc 2018-10-02 10:21
grazie ragazzi e grazie alla redazione. Ora che so come mandarvi le mie foto , penso di potervi far vedere qualcosa di interessante che ho trovato guardando bene quelle del crollo. Dobbiamo arrivare alla verità in qualche maniera. Dobbiamo essere sicuri che non ci ingannino. A presto e grazie a tutti.

i.postimg.cc/HsJN3TTv/pilonecrollato2.jpg[/img



guardate a dove corrisponde nella foto seguente
italofranc
#253 italofranc 2018-10-02 16:45


cominciate a capire ?
italofranc
#254 italofranc 2018-10-02 16:52
italofranc
#255 italofranc 2018-10-02 16:54


Siete d'accordo con me che ora conosciamo con certezza un punto dove l'impalcato si è spezzato o tagliato? Ora seguiranno le mie considerazioni se vi interessano. Io spero che la commissione d'indagine che ha appena fatto il suo rapporto abbia tenuto conto nei 3 tipi di crolli ipotizzati questo punto di rottura certo e incontestabile.

Avanti ragazzi vorrei le vostre considerazioni!
Aigor
#256 Aigor 2018-10-02 18:22
In attesa delle tue considerazioni, che leggerò con interesse, vorrei farti notare una cosa...
Mi son preso una reprimenda perché ho avanzato l'ipotesi che i piloni formanti la "A" fossero stati eseguiti, invece che in cemento armato, in cemento con una strana intercapedine cilindrica piena di mattoni.
Però, analizzando la tua ultima foto, la metto qui sotto con le frecce, i pezzi con i mattoni sembrerebbero proprio essere quelli formanti le "A", si riconosce il disegno a righe orizzontali del cemento...
Non metto in dubbio che il progetto prevedesse una cosa diversa (non l'ho letto ma mi fido) però evidentemente qualcuno ha deciso di cambiarlo.
In quei pezzi l'armatura è soltanto esterna e, come già dissi prima, se fosse stato interamente armato forse non sarebbe venuto giù sbriciolandosi come ha fatto...
Poi magari ha avuto un "aiutino" :-D


Sarebbe interessante trovare una immagine dall'alto per avere la prova che il buco c'è anche nei pezzi che vediamo essere in verticale...

EDIT: TROVATA!!! :-D

Come si vede, c'è abbondanza di mattoni rossi che spuntano dal buco che, evidentemente, correva lungo tutto il pilone
italofranc
#257 italofranc 2018-10-02 18:47
#256 Aigor
Deve darti ragione, sono anchio convinto che il buco con i mattoni fa parte dei piloni ad A. Ti chiedo scusa, non sono i pezzi della scatola che ricopriva l'armatura degli stralli. Detto questo ho trovato tra le varie foto una che fa vedere l'armatura dei piloni ad A e te la mando subito.

Aigor
#258 Aigor 2018-10-02 18:55
Fra l'altro, ho letto adesso nella relazione qui: webapi.ingenio-web.it/.../... che viene detto che le travatura ad A erano in cemento precompresso... quindi non in cemento armato, ma precompresso.
Vabbè, almeno questa è archiviata :-D
gnaffetto
#259 gnaffetto 2018-10-02 19:05
#255 italofranc
Citazione:
Avanti ragazzi vorrei le vostre considerazioni!
si sarebbe dovuto spezzare piu' a destra? in corrispondenza del carroponte-gru della foto? cioe' dove faceva leva.

per spezzarsi in quel punto vuol dire che devono essere venuti meno i 4 sostegni.. quelli dei rettangoli grigio scuri , aumentando il braccio della leva.
italofranc
#260 italofranc 2018-10-02 19:10


si vedono chiaramente i ferri d'armatura degli elementi ad A alti 90 metri, sembrano fini questi ferri in rapporto a quel bestione di pilone, ma credetemi è roba da 26 - 32 mm di diametro. Detto questo sono d'accordo con Aigor che ha trovato un grosso buco in questo pilone creato con dei laterizzi rossi durante il getto, e mi scuso ancora una volta con lui perchè non ci credevo. A cosa serviva quel buco all'interno del pilone è da scoprire. Comunque la superficie resistente a compressione dell'elemento in C.A. deve essere stata garantita anche con quel foro.
italofranc
#261 italofranc 2018-10-02 19:20
#258 Aigor

non purtroppo non archiviamo. Dove c'è scritto nella relazione weapi..... che ho controllato bene che le strutture ad A sono in precompresso. Questa non posso accettarla, è molto importante per me.

Dimmi a quale pagina l'ahi letto per piacere

259 gnaffetto

bravissimo ci stai arrivando. ti mando ancora qualcosa di ancora piu' interessante
Aigor
#262 Aigor 2018-10-02 20:59
Beh, premetto che posso aver capito male... non sono del mestiere, ma mi sembra dicano così ai punti 3) e 4) terza pagina...
Però, data la terminologia, non escludo di non aver frainteso il tutto :roll:

EDIT: in effetti a rileggere bene il punto 3) non specifica se l'antenna (fermo restando che l'antenna sia la "A") è in precompresso o calcestruzzo.
Insomma, non ci sto capendo più niente! :-D
Piramis
#263 Piramis 2018-10-02 21:40
Non dico che sia andata così, sia chiaro, ma vorrei capire da chi si intende di costruzioni: a me sembra che tagliando in quei due punti, tutta la campata implode, è così?


EDIT. Rileggo adesso che Italofranc al #236 l'aveva già preso in considerazione
Mikahel
#264 Mikahel 2018-10-02 21:53
È molto poco probabile che la struttura cada e spezzi con precisione i 4 supporti per ogni lato.
mi aspetterei che si spezzino in modo differente, visto che ognuno presenterà dei punti deholi differenti dall'altro, per via di come è stato distribuito il cemento.
ps: per il cemento compresso, sò (per quanto mi ha spiegato un mio conoscente giapponese) che è più resistente del cemento armato, 10 volte per cm quadrato mi disse
Aigor
#265 Aigor 2018-10-02 21:58
Azz... ora mi è venuto il tarlo..
Il pontone mina i 4 sostegni inclinati, andati quelli la gravità fa il resto:
- il piano stradale del pilone a ponente, più quello di raccordo vengono giù (gli stralli non bastano a reggere)
- il punto di rottura è quello che si vede nelle immagini di italofranc
- a questo punto la struttura è sbilanciata e cede il piano dalla parte opposta tirandosi dietro stralli e ciò che resta del pilone
I lampi che si vedono sono i 4 sostegni a levante che saltano, i lampi che hanno fatto saltare i primi non si vedono perchè il filmato parte dopo...
Non dico che debba essere proprio andata così, ma comincio a pensarci davvero

A questo punto i filmati integrali sono ancora più determinanti...

EDIT: avevo invertito ponente con levante... :roll:
peonia
#266 peonia 2018-10-02 22:16
BUFFO EH?!


Vapensiero
#267 Vapensiero 2018-10-02 23:29
#266 peonia - Già, buffo. Chi s'occupa di simboli, non ci trova tutte ste stranezze...
Mikahel
#268 Mikahel 2018-10-02 23:30
Non era di sicuro una coincidenza la tragedia di sandy hook inserita in una scena di batman.
certò che in questo caso il paragone è meno similare., mi sembra un pò forzato.
italofranc
#269 italofranc 2018-10-03 00:11
AIGOR e gli altri

ho ancora qualcosa per voi che ho notato e sono sicuro che vi interesserà:


Dunque abbiamo con le foto precedenti già un punto di rottura certo. Con la foto che segue abbiamo un altro dato importante che ci fa avvicinare sempre più alla verità secondo me. Infatti se alla base del pilone lato ovest si vede l'impalcato (nelle foto 252 e 254) che si è schiantato giu' in caduta libera, dall'altra parte lato est si nota nella seguente foto che l'impalcato non è solo distante dalla base del pilone, ma è anche rovesciato. Infatti si vedono i 4 innesti dei 4 puntoni obliqui in calcestruzzo che reggevono l'impalcato. Quindi questo particolare è molto importante per capire cosa veramente sia successo. Come cazzo ha fatto l'impalcato a girarsi su se stesso? Forza AIGOR e forza ragazzi aiutatemi.
Io penso che se capiamo come quel pezzo di impalcato era sottosopra dopo il crollo, è fatta e tutto diventa chiaro.


Mikahel
#270 Mikahel 2018-10-03 01:10
Potrebbe essere dovuto al fatto che uno dei tiranti fosse ancora agganciato, facendolo così ruotare.

Un'altra cosa che si nota bene, è che nell'impalcato i 4 supporti si sono spezzati ed hanno lasciato i monconi irregolari, non perfettamente lineari come quelli alla base (si vedono anche quelli nella foto, solo 1 dei 4 si è ulteriormente spezzato, ma l'altezza dei monconi è identica).

Dr. Flex deve essere passato di lì! :perculante:

Edit: non è solo girato su di un lato ma capovolto, ergo è caduto verticalmente, evidentemente agganciato ad i tiranti, entrambi i tiranti, e non trovando più i sostegni, è andato giù in verticale, così quando i tiranti si sono rotti è andato giù dalla parte opposta.
Ergo è matematico, watson, i sostegni sono stati segati per far cadere la strada e poi forse si è portata giù anche parte della A.

Bel lavoro ItaloFranc.
italofranc
#271 italofranc 2018-10-03 09:48
Ragazzi! Voglio che sia ben chiaro a tutti. Guardate la direzione dei 4 monconi che fuoriescecono dall'impalcato ribaltato (ultima foto). L'impalcato non si è rovesciato sul fianco ma si è ribaltato lungo il suo asse longitudinale, praticamente ha volteggiato. Povera gente!!!
gnaffetto
#272 gnaffetto 2018-10-03 10:09
ho imbastito una dinamica, magari da correggere in base ai detriti, ma grosso modo..

Aigor
#273 Aigor 2018-10-03 10:21
SCUSATE

Ho guardato meglio le foto sopra e la mia ricostruzione non è coerente, quindi la tolgo.
Proverò a modificarla per vedere se riesco a tirare fuori qualcosa di proponibile, altrimenti passo. ;-)
Mikahel
#274 Mikahel 2018-10-03 10:24
@gnaffetto

Guardando la foto, non mi sembra ci sia un pezzo di strada sopra l'altro, sbaglio?

Cioè il moncone che tu ha disegnato di giallo è si sotto sopra ma non sopra all'altra parte di strada, che invece credo sia caduta appena oltre sotto il corridoio ferroviario. Comunque più o meno ci siamo, anche se credo che i 4 pilastrini che sorreggevano quella parte di strada, siano venuti a mancare da sotto, perciò cade in quel modo.
Aigor
#275 Aigor 2018-10-03 10:55
@ Peonia
Avevo visto il video, e mi sembrava un po' tirato per i capelli... però ora che mi dici che è uscito il 5 giugno... se la data è corretta 5+6=11 :-D
macco83
#276 macco83 2018-10-03 10:59
#272 gnaffetto

la vista nel tuo disegno è del lato sud o nord?
Aigor
#277 Aigor 2018-10-03 12:54
EDIT 05/10/2018 - ATTENZIONE QUESTA RICOSTRUZIONE NON E' CORRETTA. RIFATTA PIU' AVANTI

Rieccomi.
Ora mi sembra più coerente con le immagini, speriamo che nei prossimi 30 anni facciano vedere il video completo...
Per non confondere le idee mi sono uniformato al punto di vista di Gnaffetto con ponente a destra e levante a sinistra


1)
In questa prima fase iniziale concordo abbastanza con la ricostruzione del N.Y. Times.
Cede lo strallo sud del tratto di ponente.
La gravità spinge verso il basso e, facendo perno sui sostegni obliqui, la struttura si spezza all'altezza dell'innesto alla base della A. L'impalcato stradale, piegandosi verso il basso, frantuma i sostegni obliqui nel punto di giunzione.
A questo punto nulla sostiene l'implacato stradale e comincia un movimento verso il basso e in rotazione.


2)
L'impalcato "sospeso" (viola) è il primo ad arrivare a terra, si pianterà nel greto del Polcevera di "sbieco" a causa della rotazione impressa dall'inizio del crollo.
Il piano stradale (verde) andrà giù invece in modo quasi orizzontale (per il peso? Boh) finendo di frantumare i supporti obliqui e tirandosi dietro la parte del pilone ancora appesa allo strallo nord di ponente (cfr. "oddio oddio").


3)
A questo punto non c'è più equilibrio di forze.
La gravità tira verso il basso la parte a levante. A differenza dell'impalcato di ponente non ci sarà moto rotatorio longitudinale rispetto al piano strada, perché gli stralli sono ancora attaccati.
L'impalcato "sospeso" di levante, infatti, cadrà orizzontalmente senza piantarsi di sbieco come l'altro.


4)
Il maggiore peso imprimerà una rotazione verso il basso più accentuata rispetto al piano strada di ponente pertanto l'impalcato toccherà terra frantumando la parte estrema (quella dove si innestano gli stralli)


5)
Il moto rotatorio continuerà finendo per fare capovolgere completamente l'impalcato.
In una delle foto dei post sopra si vedono ancora gli spuntoni dei supporti obliqui spuntare dall'impalcato rovesciato e si vedono i resti di tali supporti fra la base del pilone e l'impalcato stesso.
Nell'impalcato rovesciato si vede inoltre una striscia grigia sul bordo che segnala il punto dove si è spezzato alla base del pilone
Mikahel
#278 Mikahel 2018-10-03 13:10
@gnafetto @aigor
La dinamica dai racconti è differente. Un testimone diretto, sopravvissuto, ha detto: sembrava di andare in sù.
segno che gli strali hanno ceduto dopo, ovvero prima si spezzano i 4 sostegni (a mio avviso in basso soltanto perchè segati quanto basta la sera prima e il "terremoto" indotto ha fatto il resto) poi la strada senza nulla che la tira dal basso, verso il basso, sale per via degli strali.
quindi vengono inescate le cariche "statiche" [alias bombette] che staccano gli strali, ma forse non tutti, dunque il tutto precipita giù.
se ho tempo faccio anche io un disegno... a mano.
Aigor
#279 Aigor 2018-10-03 13:19
#278 Mikahel

Beh, gli impalcati in una prima fase sono andati giù a forma di "V" quindi ci sta che qualcuno si trovasse in salita.
Teniamo però presente che c'è stato molto probabilmente un movimento rotatorio, altrimenti non ci sarebbe l'impalcato piantato per traverso nel Polcevera... è per quello che propendo per la rottura iniziale di uno strallo.
Poi, per carità, magari son stati previsti "aiutini"... però avendo rivisto un po' tutta la possibile dinamica torno ad essere molto indeciso al riguardo.
Aigor
#280 Aigor 2018-10-03 13:26
Piuttosto questo è strano:
confrontate la foto che posto (presa dal documento qui webapi.ingenio-web.it/.../...) con i post di italofranc #254 e #255...
Perché l'impalcato non si è spezzato nel punto più fragile, ovvero la giunzione?
ByB
#281 ByB 2018-10-03 13:35
@Aigor
@Peonia
già uscito il 5 giugno (11) del 2018 (11) e uscito il 21 giugno il trailer italiano...però non è che sia proprio tanto tirato per i capelli, a parte il camion davanti a tutti con quel bel verde evocativo, c'è anche la macchina rossa, la macchina contromano...quello che non torna è forse la opel gialla che li non è caduta...
Aigor
#282 Aigor 2018-10-03 13:56
#281 ByB

Beh, se vogliamo metterla giù tutta:
- Euroflora, mostra dove la rosa è sovrana viene annunciata dal murales sponsorizzato Basko.
- Si chiude il 6/5 e il 5/6 esce il film della Disney con il crollo del ponte
- Sul ponte il camion verde/bianco con la scritta Olympians (Comitato dei 300) l'uroboro (il serpente che si morde la coda) e la scritta che sembra essere rossa/nera o rossa/blu (ricordate Matrix?)
- in effetti, oltre al camion verde, c'è una macchina rossa e una contromano sia sul ponte Disney che sul Ponte Morandi (qui sotto una foto delle macchine sul ponte)



Ma soprattutto: che fine ha fatto l'autista del camion Basko?
:-D
ByB
#283 ByB 2018-10-03 14:18
@Aigor
già Luigi Fiorillo...che fine ha fatto? poi anche l'altro autista si ricorda un auto che l'ha sorpassato ma non vi sono mai riferimenti ad una macchina gialla, che penso proprio un colore così appariscente domini la scena nei ricordi...cioè, non so che macchina era ma mi ricordo benissimo che era gialla...
macco83
#284 macco83 2018-10-03 14:18
#282 Aigor

Se è per questo esiste anche la carta degli illuminati Bridge to nowhere:
www.google.nl/.../
italofranc
#285 italofranc 2018-10-03 15:10
Aigor

Il piano stradale (verde) andrà giù invece in modo quasi orizzontale (per il peso? Boh) finendo di frantumare i supporti obliqui e tirandosi dietro la parte del pilone ancora appesa allo strallo nord di ponente (cfr. "oddio oddio").

Mi sa tanto che sarebbe meglio rifare tutto e partire dal presuposto che i supporti obliqui lato ponente vengano tagliati se vuoi che il piano stradale precipiti a caduta libera sulla fondazione del pilone. E' impossibile che i supporti si frantumino completamente disintegrandosi in quel modo solo con il peso dell'impalcato. Infatti dall'altra parte lato levante puoi trovare quel che resta dei supporti vicino alla fondazione del pilone e l'impalcato è distante da questa. Se sono gli stralli che hanno retto il peso dell'impalcato lato levante per un certo tempo sufficiente a far oscillare, rovesciare e lanciare l'impalcato a una certa distante dalla fondazione del pilone, questo prova questi stralli non erano poi delle merde.

#274 Mikahel 2018-10-03 10:24
@gnaffetto

Guardando la foto, non mi sembra ci sia un pezzo di strada sopra l'altro, sbaglio?

Non sbagli proprio, bravo!
italofranc
#286 italofranc 2018-10-03 15:23
#272 gnaffetto

Ti ringrazio per il tuo aiuto ma purtroppo c'è un grosso sbaglio nel tuo disegno. Prova a rifarlo per favore, tenendo conto della distanza che ritrovi nella foto 269 tra il punto d'unione dei monconi dei pilastri obliqui e la fine dell'impalcato rovesciato. Nel tuo disegno fai vedere che l'impalcato si è rotto nel punto dove c'è il nodo tra l'impalcato e i pilastri obliqui. Questo cambia tutto.

Poi senza l'intervento degli stralli che lo reggono, l'impalcato con il peso che ha a me sembra improbabile che si rovesci cosi', non ci posso credere.
Aigor
#287 Aigor 2018-10-03 15:23
Non sto a rifare tutto, troppo lungo... :-D
Però, seguo il tuo ragionamento. ;-)
Secondo te cosa imprime la rotazione longitudinale all'impalcato di ponente?

Bisognerebbe far saltare i sostegni verticali a ponente in sequenza da sud verso nord... magari hanno proprio fatto così, è anche vero che lavoravano lì sotto.
E se invece avessero combinato qualche casino lavorando sotto col pontone?
Certo è che non è semplice ragionare su queste dinamiche a bocce cadute.
italofranc
#288 italofranc 2018-10-03 15:33
#270 Mikahel

Grazie, meno male che ci sei tu a sostenermi, mi sentivo solo :-o :cry:

Quindi ricapitolando, abbiamo scoperto 3 certezze :

1) i pilastri obliqui hanno subito uno sforzo di taglio o sono stati tagliati alla loro base.

2) l'impalcato lato ponente si è spezzato vicino al pilone e si è sfracellato in caduta libera.

3) l'mpalcato lato levante si è completamente rovesciato su se stesso non di lato ma bensi lungo il suo asse longitudinale.

Questi punti sono fondamentali per proseguire il nostro studio in attesa di vedere questo cazzo di video integrale. Se qualcuno non è d'accordo me lo dica ora, grazie.
italofranc
#289 italofranc 2018-10-03 16:09
Aigor
#287 Aigor

Si hai ragione di non rifare tutto, quello che hai fatto ha comunque contribuito alla discussione e ti ringrazio.
Cosa imprime la rotazione non posso dirlo con certezza, bisogna un ingegnere che ce lo dica, io sono un semplice vecchio geometra (diplomato anni 60 e tuttora in esilio). Pero' stiamo dando a questo ingegnere se vuole tre dati certi (288) per iniziare il suo calcolo. In piu' sono sicuro che troveremo ancora altri dati certi per aiutarlo.
Aigor
#290 Aigor 2018-10-03 16:09
#283 ByB

Belin, si chiama Luigi Fiorillo??? Non lo sapevo!!!
Ah, beh, allora questa è la ciliegina che finalizza la torta :-D

Ok, l'hanno fatto saltare, per me le probabilità a questo punto salgono al 90%.
Lo so che a qualcuno verrà il mal di pancia a sentire parlare di queste cose, ma si faccia un mero calcolo probabilistico di tutte queste coincidenze, e poi ne parliamo ;-)

PS: avevo dimenticato, nell'elenco sopra, la evidentissima somiglianza al simbolo massonico dello skyline del pilone

Pertanto, riposto l'elenco più completo qui sotto:

- Euroflora, mostra dove la rosa è sovrana viene annunciata dal murales sponsorizzato Basko.
- Si chiude il 6/5 e il 5/6 esce il film della Disney con il crollo del ponte
- Sul ponte il camion verde/bianco con la scritta Olympians (Comitato dei 300) l'uroboro (il serpente che si morde la coda) e la scritta che sembra essere rossa/nera o rossa/blu (ricordate Matrix?)
- Oltre al camion verde, c'è una macchina rossa e una contromano sia sul ponte Disney che sul Ponte Morandi
- Il conducente del camion Basko di cognome fa Fiorillo
- Il pilone del ponte richiama in modo sfacciato il simbolo della massoneria

Inoltre, scusate se è poco, il significato di Luigi, il nome del conducente del camion Basko, è "Glorioso Combattente" (fonte, fra le tante: www.dolceattesa.com/significato-dei-nomi/luigi/"

Abbiamo quindi il Glorioso Combattente della rosa (setta deviata) che dall'alto del ponte ammira ai suoi piedi il crollo della Massoneria (setta tradizionale) - ricordiamo che la massoneria deriva dal francese maçon, ovvero muratore, legato alla storia delle Corporazioni di liberi muratori e il loro Essere Supremo (o Dio, o Principio Creativo) è a volte indicato nel rituale massonico come il Gran Geometra o il Grande Architetto dell'Universo. Pertanto è stato inferto un grandissimo colpo ad un'opera che è anche dal lato materiale il frutto del lavoro di muratori e di un architetto...

Beh, loro nei simboli ci credono eccome e questo evento ha una simbologia da paura.

EDIT: scusate ma più si scava più ne vengono fuori :hammer: guardate un po' la foto di Fiorillo data alla stampa (l'unica che ho visto in giro):


Indovina indovinello cosa c'è dietro di lui? :-D
italofranc
#291 italofranc 2018-10-03 16:27






Per chiarire in modo che non ci siano dubbi il lato AA dell'impalcato rovesciato era alla sezione AA del pilone prima del crollo. OK ?
Aigor
#292 Aigor 2018-10-03 16:33
#291 italofranc

infatti... si è spezzato proprio lì, si vede la linea grigia di cui parlavo nel punto 5) della mia ricostruzione.

Forse la leva sui supporti obliqui ha giocato un suo ruolo, in fondo il punto di rottura è molto vicino al fulcro della leva.
Però a parità di materiale, il punto debole avrebbe dovuto essere la giunzione fra i due impalcati, non la metà di un impalcato.
gnaffetto
#293 gnaffetto 2018-10-03 17:17
rifaccio la dinamica con le linee di frattura evidenziate.

ma non manca un pezzo di strada a questo punto? quella evidenziata in verde sulla a rimasta nel disegno di aigor 277 ?

per una visione dei pezzi a terra, posto questa:

un'altra chicca: il nuovo presidente della commissione:Alfredo Principio Mortellaro, ex Sisde
macco83
#294 macco83 2018-10-03 17:41
#290 Aigor
#283 ByB

Porca vacca la macchina contromano bianca mica l'avevo notata..!!! Sembra una bmw berlina e guardando il video dovrebbe essere quella che passa al minuto 3.28..!!! Si salva perchè resta nella corsia di destra dietro il basko. Certo che il confronto col video Disney è molto potente, in questo caso più che il colore mi colpisce la sua posizione contromano (cosa non usuale per la situazione infatti è l'unica contromano).
Aigor
#295 Aigor 2018-10-03 17:55
Grazie la visione dall'alto aiuta un sacco.
Gli impalcati erano sezioni da 36 metri appoggiate in modi diversi, cfr. il documento postato sopra che aiuta un sacco.

Guardando dall'alto devo rivedere le mie considerazioni fatte sopra: quello piantato nel Polcevera ritengo sia l'impalcato "appeso", infatti fra il punto di rottura (Basko) e il punto di rottura pilone A ci sono 3 impalcati (ho controllato la distanza).
Pertanto quello piantato è quello mediano dove erano attaccati gli stralli, quello "appeso" si vede a sinistra della foto accavallato sulle costruzioni (dove ci sono i camion rossi) e il terzo, vicino al pilone A, è quello cui erano attaccati i supporti obliqui.

Gnaffetto, io non ho tempo ora di rifare tutta la simulazione, per cui "sfrutto te".. :-D
Tienilo presente visto che hai impostato il tutto con moduli rettangolari.

A questo punto mi sembra evidente che la rotazione l'ha fatto il modulo al centro, dove erano attaccati gli stralli e questo può far propendere per il cedimento di uno di loro (gli stralli).
Che sia poi ceduto per tensione dato che mancava il sostegno dei piloni obliqui non so... ma bisogna tener conto di tutto.
italofranc
#296 italofranc 2018-10-03 18:13
AIGOR

A questo punto mi sembra evidente che la rotazione l'ha fatto il modulo al centro, dove erano attaccati gli stralli e questo può far propendere per il cedimento di uno di loro (gli stralli).
Che sia poi ceduto per tensione dato che mancava il sostegno dei piloni obliqui non so... ma bisogna tener conto di tutto.


Scusa Aigor, se la rotazione del modulo di centro l'hanno fatto gli stralli, vuol dire che il crollo è iniziato prima del loro cedimento e che quindi non sono loro ad averlo provocato, ma bensi la caduta libera della parte dell'impalcato vicino al pilone A, vero?
Piramis
#297 Piramis 2018-10-03 18:38
Sinceramente, non so se sia il caso di vivisezionare il tutto, in questo momento.
Io rimanderei a dopo che sarà (se lo sarà) revocata la concessione ad Autostrade.
Aigor
#298 Aigor 2018-10-03 18:49
Si la sequenza corretta (non sto a disegnarla perché non son capace la descrivo solo), potrebbe essere la seguente:

Siano detti i tre impalcati, a partire dal camion Basko e in direzione del pilone a levante: A, B e C

1) vengono a mancare gli appoggi obliqui (tritolo o UFO o scarsa manutenzione o Allah o altro :-D )
2) gli stralli sono ancora attaccati per cui cominciano a venir giù gli impalcati B e C (il punto di rottura di C è vicino al pilone) in forma di V con il vertice nel punto di contatto fra i due impalcati B e C
3) anche l'impalcato A comincia a piegarsi verso il basso e salta sia il raccordo con il resto del ponte a ponente sia il raccordo con l'impalcato B a causa della piega a forma di V sempre più pronunciata
4) la tensione spezza prima lo strallo sud poi quello nord, ma a quel punto i tre impalcati sono staccati e indipendenti fra loro
5) l'impalcato A viene giù in orizzontale
6) l'impalcato B effettua un mezzo giro longitudinale a causa della rottura non contemporanea degli stralli
7) l'impalcato C viene giù quasi in verticale (lo si vede in uno dei due filmati presi dall'area ecologica) ma quando arriva a terra, non avendo movimento rotatorio in senso longitudinale, si appoggia di nuovo in orizzontale facendo leva sul lato che tocca terra

Secondo me dovrei esserci abbastanza vicino...

@ Gnaffetto
Ho disegnato in scala il tutto e i disegni che ho usato hanno il piano verde troppo lungo... se riesco domani rifaccio, ma non so se avrò possibilità ;-)
ByB
#299 ByB 2018-10-03 19:39
n.290 @Aigor
accurata analisi come sempre
a questo punto sarei curioso di vedere se nel cartone della Disney, gli incredibili 2, se nella scena del ponte poi si vede cadere la macchina gialla dietro al camion...allora la scena è completa e drammaticamente....perfetta
...invece la macchina che cade nella scena seguente non è gialla e oltretutto la ragazza al volante viene salvata!
qui i nomi delle vittime:
genovatoday.it/.../...
macco83
#300 macco83 2018-10-03 22:35
@tutti

È uscito un nuovo video dove ancora non si vede nulla però. Il sito dice Nella prima parte si vede il viadotto ripreso da lontano che a un certo punto viene avvolto da una enorme nube. Certo sta nube è talmente grande che arriva in un decimo di secondo fino all'altezza del capannone di fronte al benzinaio che dista oltre 1km dal ponte e copre persino interamente la collina di fronte..!!!

link nuovo video:
primocanale.it/.../...

La telecamera si trova presso il distributore Eni in Corso Perrone 98 cioè a circa 1km in linea d'aria:

vista 2d:
goo.gl/maps/rcVPFviEKmR2

vista 3d (visibile solo con un computer e google street view):
google.it/.../...

C'è una info importante ovvero alle 11:40 il ponte è ancora su o almeno se quello che mostrano è il pilone crollato (e se il time stamp è preciso ovviamente). Il che fortificherebbe l'ipotesi che si è formata una coda prima de crollo e che il video della webcam di cui abbiamo abbondantemente parlato non riprende il crollo del ponte ma solo le fasi precedenti al crollo. Inoltre la telecamera è a ben più di 600m eppure il pilone si vede benissimo. Sinceramente mi sembra che continuino a prenderci in giro.
Resta il fatto che ad oggi l'unico video che mostra il crollo parziale è un video amatoriale. Tutti gli altri rilasciati dalla questura non mostrano una cippa.
***
Edit: sono dubbioso sul fatto che il pilone che ci mostrano sia quello crollato perchè non si vedono gli altri due!
Aigor
#301 Aigor 2018-10-04 08:57
Un video che non smuove nulla rispetto a prima... fra l'altro confermo che il pilone in vista sia non quello crollato ma il primo a levante, quello messo in sicurezza con cavi di acciaio esterni alle camicie degli stralli.
gnaffetto
#302 gnaffetto 2018-10-04 09:31
un video rilasciato per depistare ulteriormente..

intanto come detto da macco83 è impossibile il propagarsi della nuvola in 1 secondo, poi il timestamp (assente in TUTTE le riprese rilasciate fino ad ora) messo credo in postproduzione per sviare l'attenzione (si capisce perche' in realta' c'e' un taglio e quindi manca un pezzo di video che magari mostra la propagazione dei detriti).

anche la questione visibilita' (come nel caso dei depistaggi sulla moby prince) è incoerente: ci sono video senza nuvole e pioggia, altri nitidi. Su quelli della amiu si vedono chiaramente le ombre, sintomo che il cielo non era coperto ma addirittura la luce solare permetteva appunto le ombre (dichiarato anche nella relazione dove si parla addirittura di riflessi dovuti al sole !)

gli unici punti incontestabili ci sono dati dalle foto dei detriti che mostrano i punti di taglio della strada e soprattutto un tratto caduto sottosopra.

NESSUNA ricostruzione (new york time (..), universita' tedesca, ricostruzione russa ripresa col telefonino) ne tiene conto.

O sono degli incompetenti o sono ammanicati (e vuol dire che ce ne sono tanti... di tutte e 2 le tipologie).

il fatto che si smuovano generali, ex sisde, carabinieri, guardia di finanza vuol dire (come qualcuno ha fatto notare) che questo governo ha l'appoggio dei militari. Facendo il paio con le richieste NATO il quadro si fa' molto chiaro.

La posizione conservativa e attendista di molti utenti qua' su LC non mi trova d'accordo anche perche' mi sembra di intuire che le forze armate non si stanno muovendo in una direzione di interesse nazionale ma di interesse sovranazionalimperialista, cioe' eseguono ordini nato, sostanzialmente forze armate americane, cioe' quelle che ci controllano in virtu' dell'occupazione-vittoria (loro) dal 43.

stiamo assistendo ad un cambio di pupazzi, marionette ma l'artista è lo stesso, con una nuova storia da raccontare e un nuovo modo di trasformare soldi fasulli in opere concrete e dipendenze certe.

il ponte morandi è un insidejob nazional-multinazional-internazional
Aigor
#303 Aigor 2018-10-04 10:12
il ponte morandi è un insidejob nazional-multinazional-internazional-massone :-D
macco83
#304 macco83 2018-10-04 10:34
#301 Aigor

come fai ad esserne certo?
Mikahel
#305 Mikahel 2018-10-04 10:49
@macco83
Di certo non è caduto per usura, per cui chi vuoi siano stati?
charliemike
#306 charliemike 2018-10-04 11:04
Habemus Papam!!

Il Commissario alla Ricostruzione sarà il Sindaco di Genova, Marco Bucci.

primocanale.it/.../...
gnaffetto
#307 gnaffetto 2018-10-04 11:24
Citazione:
Il Commissario alla Ricostruzione sarà il Sindaco di Genova, Marco Bucci.
ecco che si spiegano molte cose ...

dato che un evento come il crollo deve essere stato progettato molto tempo fa' (piu' di un anno almeno) nelle stanze dei bottoni ci dovevano essere persona fidate al momento giusto.

Ecco spiegato il ripudio della candidata 5stelle marika cassimatis che rischiava sull'onda dei successi roma e torino di portare persone esterne al sistema all'interno dei giochi. Grillo sempre piu' gate keeper!

inoltre il personaggio è legato agli USA, proTAV, DIRIGENTE MULTINAZIONALI DEL FARMACO....

www.money.it/.../
macco83
#308 macco83 2018-10-04 11:40
#305 Mikahel

intendevo come fa ad essere certo che sia il pilone di levante.
Aigor
#309 Aigor 2018-10-04 11:41
#304 macco83

Beh, ho fatto sopra un elenco di coincidenze (?) sospette... pertanto se si parla di inside job è automatico che ci sia dietro la massoneria, in questo caso quella deviata.

EDIT: ho letto adesso :hammer:
Beh, se guardi il pilone, dietro sulla sinistra dovrebbe vedersene un altro... che non si vede.
Ora guardando meglio il video (me lo sono scaricato) vedo il palo che potrebbe in effetti nascondere il pilone successivo e la prospettiva nascondere il terzo più a levante.
Alla luce di quanto appena detto ritiro la mia "sicurezza" :roll:
Grazie per l'appunto, sono stato troppo precipitoso...
macco83
#310 macco83 2018-10-04 12:05
#309 Aigor

Concordo. L'unico modo per esserne certi è andare lì ora e vedere cosa si vede. Google street purtroppo non aiuta molto.

Edit: guardando meglio mi sembra di intravedere in lontananza il pilone di levante (quello con gli stralli neri) a sinistra del palo in concomitanza della fine del tetto di un capannone. Quello centrale invece dovrebbe essere nascosto dal palo come dici tu.
cerere
#311 cerere 2018-10-04 12:20
e pure il nuovo video della guardia di finanza (seconda parte) è tagliato. insistono a prenderci per il culo, oltre al fatto che l'ora non corrisponde.

riguardo alle dichiarazioni dell'autista Basko io avevo letto che una responsabile della sua azienda smentiva tutte le frasi post crollo a lui attribuite, dicendo che lui ha parlato solo con le forze dell'ordine, mai con giornalisti. in più si è rivolto ad un avvocato -per fare causa per lo shock subito che ha dato come conseguenza insonnia e attacchi di panico- ed è per questo che non rilascia interviste. (cosa c'entri la causa per shock con il raccontarci cosa ha visto lui del crollo è un mistero)

fonte: www.youtube.com/watch?v=2JWKFeB-MFk
macco83
#312 macco83 2018-10-04 12:35
Appurato che in questo ultimo video il pilone che vediamo è quello crollato ci sono alcuni punti strani:
1) la nube/nebbia assassina compare alle 11:40 quindi, se il time stamp è corretto, il pilone sta su per almeno 3/4 minuti in+di quello che è stato detto.
2) la distanza di questa telecamera è 1km e il pilone si vede chiaramente quindi non si spiega come nel video precedente della webcam di autostrade a 650m non si vede più il pilone.
3) sta nube/nebbia assassina compare in un decimo di secondo e copre mezza Genova (collina inclusa) quindi è molto probabile che non sia una nube ma una manipolazione della luminosità del video.
edit:
4) il time stamp è falso in quanto il furgone bianco che fa benzina scompare al minuto 11:40:02 mentre il tempo visualizzato scorre regolarmente.
cerere
#313 cerere 2018-10-04 12:38
no, scusate.
c'è un taglio anche nella prima parte del video perché a 11.40.02 il furgone bianco in basso a sinistra sotto la tettoia scompare.
Aigor
#314 Aigor 2018-10-04 12:45
@macco83

Se su Google maps tracci una linea per calcolare la distanza dal punto del distributore dove dovrebbe essere la telecamera fino al pilone crollato, in effetti la traiettoria passa fra palo e frasche.
Se la tracci sul pilone al centro passa sul palo, pertanto diciamo che il video è corretto, ma solo in questo :-D

Infatti abbiamo una nube rapidissima che copre tutto in una frazione di secondo e la mancanza dei time stamp.
Nel secondo spezzone invece oltre alla solita mancanza del time stamp abbiamo anche un bel taglio...

E' la classica strategia della "confusione", nel frattempo il tempo passa
Aigor
#315 Aigor 2018-10-04 12:46
Sto preparando una simulazione un po' meglio fatta della precedente, ma prima di domani pom mi sa che non ce la faccio...
macco83
#316 macco83 2018-10-04 12:50
#313 cerere

Wow che occhio..!!! Quindi il time stamp è FALSO perchè il furgone che sta facendo benzina scompare ma il tempo nel timer non salta..!!! Evviva la procura burlona..!!! Sono degli infami.
Mikahel
#317 Mikahel 2018-10-04 13:06
@all
Siete sicuri che é tagliato?
ci sono delle telecamere a circuito chiuso che fanno quel tipo di registrazione a scatti.
io non me ne intendo, però bisognerebbe capire se lo scatto in cui manca il furgone ha un time lapse normale o meno.

++++ rettifico
si è un taglio, anche se fosse un time lapse di 1 secondo, non potrebbe scomparire così rapidamente, prova ne è la macchina che si muove subito dopo.
così abbiamo la complicità certa dello stato.
Non sarebbe male se Paolo desse una sua indicazione.

@cerere
ma allora quello nell'intervista? Un sosia?
macco83
#318 macco83 2018-10-04 13:16
#317 Mikahel

i frame sono di circa 1secondo e il camion bianco ci dovrebbe impiegare un bel po' ad uscire dal benzinaio ma scompare del tutto. Quindi è un taglio netto.
cerere
#319 cerere 2018-10-04 13:27
davanti a sè il furgone ha un bel po' di strada libera, se si fosse mosso in avanti lo avremmo visto a scatti come la macchina nera, ma lo avremmo visto, appunto. ho pensato che potesse essere uscito di scena in retromarcia e causa visione a scatti fosse "scomparso" ma non mi torna, perchè ha cmq un pezzettino di strada dietro di sè e si dovrebbe vedere almeno il muso "che si sposta". inoltre in contemporanea alla sua sparizione compare, sella stessa corsia o almeno così pare, la macchina nera.
ultimo poi, quella cosa bianca che compare al suo posto (un altro furgoncino, sembrerebbe) con un omino che si muove: ho pensato che potesse essere nascosto dal furgone bianco ma prendendo un due misure ad occhio (ripeto: ad occhio) il furgoncino sembra più "alto" del furgone bianco, quindi per me prima non c'era -in quanto appunto il furgone non lo poteva nascondere tutto- ed è comparso all'improvviso insieme alla sparizione del furgone bianco.

questo è quello che vedo io ma non me ne intendo affatto di video, specifico.
Mikahel
#320 Mikahel 2018-10-04 13:28
si si, Macco83, scusa, ho rettificato quasi subito.
poi c'è un taglio enorme anche nel seguito del filmato, la camera09.
qui ragazzi siamo alla certezza che abbiamo lo stato contro il proprio popolo, se la GF si permette di falsificare siamo messi male.
Manca solo Pinochet ed i suoi elicotteri.
cerere
#321 cerere 2018-10-04 13:30
Citazione:
@cerere ma allora quello nell'intervista? Un sosia?
scusa, mi sono persa: a quale intervista fai riferimento? mettimi il link, grazie.
gnaffetto
#322 gnaffetto 2018-10-04 13:33
prima di continuare nell'individuazione dei pezzi, volevo proporre una legenda da usare nei vari studi, partendo dalla colorazione usata da aigor.

non so se la terminologia è corretta , ditemi che correggo, poi uso le lettere per identificare univocamente i pezzi (ad esempio gli stralli sarebbero E1, E2 oppure E1A, E1B) e magari identificando anche i punti di giuntura con dei numeri o suddividendo ulteriormente i macropezzi in sottopezzi (ad esempio i piloni).


macco83
#323 macco83 2018-10-04 13:54
#322 gnaffetto

potremmo aprire un thread sul forum. Anche sui vari video che escono e che son sempre misteriosi.
Mikahel
#324 Mikahel 2018-10-04 14:46
youtu.be/gGCwmoHzoX0 link

[youtube]https://youtu.be/gGCwmoHzoX0[/youtube] veideo diretto che però sembra non partire a me

Eccolo, autista Basko intervistato.
Mikahel
#325 Mikahel 2018-10-04 14:57
@gnaffetto
i supporti si agganciano in modo differente alla base.
una parte si poggia in verticale [quella che lascia la macchia scura petfettamente aderente alla base] ed una più piccola che lasciabi 4 monconi che hanno stessa altezza.
prova a dare un occhio alle immagini precedenti

PS: ottimo lavoro
Aigor
#326 Aigor 2018-10-04 15:19
@Gnaffetto

In realtà mi pare di aver capito che le sezioni cadute, da 36 metri l'una, siano 6 (tre a levante tre a ponente) più quella centrale attaccata al centro della A.

Metto qui sotto il disegno che sto elaborando.
Il tuo è esageratamente più bello :-D se vuoi mandami per p.m. la tua mail così magari si può fare un lavoro di equipe ;-)



Quelle arancioni sono quelle che chiamo "sospese", la blu, la verde e la viola sono state attaccate in qualche modo e, direi, abbastanza saldamente perché secondo me si è rotta prima la parte della viola vicino al pilone che forma la A che la giunzione viola/verde, ma, come detto sopra, ci sto lavorando e se vuoi ti mando il tutto via mail

EDIT: scusate ma mi accorgo degli errori solo dopo aver postato... mi manca un casino la possibilità di visualizzare un'anteprima
Aigor
#327 Aigor 2018-10-04 15:23
Per intenderci, la sezione verde si attacca alla viola nel punto esatto dove si vede il pontone nell'immagine che posto qui sotto:
più o meno dove si vede quella riga scura verticale subito dopo l'appoggio dei piloni obliqui

cerere
#328 cerere 2018-10-04 15:32
Citazione:
Eccolo, autista Basko intervistato.
ok, grazie, non l'avevo mai visto. intervista rilasciata a newsmediaset il 18 agosto, un giorno dopo l'intervista alla sua responsabile. mistero spiegato.

rimane invece un mistero il perché i giornalisti non chiedano particolari sul crollo, non solo a lui ma anche ad altri testimoni intervistati. posso capire che lì per lì magari non venga in mente ma a distanza di settimane, con le varie polemiche nate, mi chiedo come mai nessuno pensi di ri-intervistarli per approfondire. vero che non si può avere un'alta attendibilità dai testimoni in generale ma sempre meglio di niente.
come anche il famoso video: in un articolo era menzionata la via in cui si trova l'edificio la cui telecamera di sicurezza ha ripreso il crollo, come mai nessuno va là dai proprietari a chiedere cosa si vede (sicuramente l'avranno guardato prima di darlo alle autorità)? probabilmente riceverebbero un bel 'no comment' come risposta ma almeno ci avrebbero provato.
gnaffetto
#329 gnaffetto 2018-10-04 15:42
non ho disegnato io il ponte in 3d, ho solo colorato un'immagine gia' fatta (quindi se è sbagliata mi spiace ma non riesco a correggerla)

qua la versione 3d che si puo' esplorare col mouse
3dwarehouse.sketchup.com/.../Ponte-Morandi-Genova

qua' sul sito degli ingegneri si parla di 11 e 50 come ora del crollo... che sembra esagerato pero' , sintomatico di come non si sono messi d'accordohttp://www.ingegneri.info/news/infrastrutture-e-trasporti/ponte-morandi-genova-analisi-infrastrutturale/

questa storia del ponte è una bomba.. perche' su questo fatto si imposta tutta la politica di investimento per spendere i soldi nei rifacimenti , si parla di miliardi ! ecco spiegato il silenzio.

il capitalismo per mantenersi ha bisogno di crisi, ha bisogno di fare e disfare, di rifare.

ok, come si apre un argomento forum? con che nome?
macco83
#330 macco83 2018-10-04 15:58
#329 gnaffetto

Citazione:
ok, come si apre un argomento forum? con che nome?
Scegli la categoria e clicchi su Nuovo Argomento. Il titolo lo scegli tu.
italofranc
#331 italofranc 2018-10-04 17:49
#326 Aigor 2018-10-04 15:19
@Gnaffetto

Aigor e Gnaffetto riguarda il disegno: vi prego di tenere conto di quello che abbiamo scoperto insieme. Non incazzatevi ma LA SEZIONE VIOLA SE ESISTE E' MOLTO PICCOLA E NON CERTAMENTE GRANDE COME IL DISEGNO. Per me non esiste nemmeno. Se l'avete vista mi piacerebbe vederla.
italofranc
#332 italofranc 2018-10-04 18:46
per cortesia qualcuno di voi mi ha detto che TOTALREC aveva trattato ampiamente il fatto che un impresa la notte precedente al crollo aveva lavorato tutta la notte sotto la pioggia e sotto il pilone crollato la mattina dopo. Dove per cortesia non lo trovo. Come si fa a cercare quello che ha scritto TOTALREC tra centinaia di commenti?
cerere
#333 cerere 2018-10-04 19:58
ByB
#334 ByB 2018-10-04 20:22
Aigor
#335 Aigor 2018-10-04 21:05
@italofranc

La sezione viola è quella del mio messaggio #280... ed è lunga almeno 36 metri (come da progetto) e forse di più...
Nella foto è evidente che è più larga della V formata dai piloni obliqui di sostegno.
gnaffetto
#336 gnaffetto 2018-10-04 23:08
#331 italofranc #335 aigor

in questa foto si vedono 3 fasi successive di realizzazione dei piloni principali



a sinistra si vede un pezzo unico (quello viola) ma in centro la fase successiva è quella di aggiungere 1 pezzo per lato a formare l'impalcato (quello colorato di verde nel mio disegno)
da notare che resta in piedi anche senza bisogno di tiranti

ho elaborato uno schema direttamente dal progetto, dove si vede che l'unione dei 3 pezzi (in verde) viene fatto inserendo dei tiranti in acciaio (zone gialle)




ho inserito anche un appunto per segnalare due supporti (viola) in corrispondenza dei presunti punti di taglio come si vede dai detriti.

ps: per chi si chiede il guadagno che si ha da un episodio simile si puo' rispondere: tutto il piano di investimenti di ristrutturazione della rete infrastrutturale viaria italiana...
italofranc
#337 italofranc 2018-10-04 23:48
336 gnaffetto 2018-10-04 23:08
#331 italofranc #335 aigor

Non capisco dove vuoi arrivare. Io pensavo che volevi rappresentare i pezzi dell'impalcato che sono caduti. Ma se vuoi farci vedere le varie fasi della costruzione dell'impalcato va benissimo è interessante anche questo.
Sai bene che hanno usato dei tirranti in acciaio provvisori che venivano continuamente tesi man mano che il getto dell'impalcato proseguiva fino alla sua fine corrispondente al giunto con la trave Gerber. Quando poi le pile A sono terminate e hanno teso l'acciaio degli stralli, hanno mollato i tirranti provvisori che servivano solo per la fase di costruzione dell'impalcato.

Per quanto riguarda i supporti che tu chiami viola, non credo che sopportassero l'impalcato, non era questa la loro funzione ma bensi l'unione delle 2 pile A alte 90 metri.
italofranc
#338 italofranc 2018-10-04 23:57
#333 cerere

grazie molto per il tuo aiuto
Aigor
#339 Aigor 2018-10-05 07:17
@gnaffetto

Non sono completamente d'accordo... i pezzi per lato sono 2 (nel mio disegno verde e blu), che uniti sembrano uno. Poi ce ne sarà un ultimo che chiamo "sospeso" (arancione)

Se guardate bene le foto del dopo a ponente ci sono tre sezioni a terra: una sopra la strada, una piantata nel fiume, una addossata al pilone e divisa in due a panino un pezzo sopra l'altro, perchè è crollato anche un pezzo del viola del mio disegno, quello attaccato alla A e che aveva i piloni obliqui congiunti sotto
Oggi pubblico la mia versione di ponente
Rebelde
#340 Rebelde 2018-10-05 08:29
Gnaffetto


Da questa immagine si evince come la parte crollata possa rimanere in piedi anche senza tiranti.
Da ciò si capisce che il ponte è stato progettato in modo tale da non dover avere tutto quanto il carico sui tiranti.
E mi pare ovvio che sia così, altrimenti significherebbe che il progetto era impossibile da realizzarsi.
In conclusione, anche se i tiranti saltano, il ponte non crolla di colpo a caduta libera come accade in una demolizione controllata.

ps: Continuano a prenderci in giro coi filmati che man mano fanno uscire. Anche l'ultimo dimostra una manipolazione della scena ripresa, mancanza fotogrammi, apparizione istantanea della nebbia, impossibilità di vedere chiaramente cosa è accaduto.
Di conseguenza non vogliono farci vedere quello che realmente è successo.
Questo significa che stanno nascondendo qualcosa di enormemente grave.
Grave più di un crollo dovuto al deterioramento della struttura.
gnaffetto
#341 gnaffetto 2018-10-05 09:40
#337 italofranc

Citazione:
Io pensavo che volevi rappresentare i pezzi dell'impalcato che sono caduti
si ma per farlo mi ci vuole un'idea di struttura dove segnare i pezzi , come in un puzzle. Bisogna anche calcolare le lunghezze dei detriti e anche degli stralli, il loro punto di rottura.

Poi sapere come è fatto ci permette di ragionare sui possibili punti di rottura.

i tratti in giallo dello schema precedente (annegati nella sezione) sono la preconpressione della nervatura in corrispondenza dell' attacco dei 4 supporti (in rosso). Sembrerebbe corretto allora il punto di rottura nel caso di collasso dei 4 supporti .

ma possibile che nessun ingegnere, architetto si prende la briga di ricostruire l'evento? dov'e' la scienza in questo caso?
Aigor
#342 Aigor 2018-10-05 09:52
RIMOSSO
Aigor
#343 Aigor 2018-10-05 10:03
#341gnaffetto

La scienza dorme, come per l'11/9...

Ho cercato di misurare in modo definitivo le varie sezioni.
Qui sotto posto una foto dove misurando il numero di pali della rete metallica a bordo strada si capisce, più o meno, la proporzione e, di conseguenza, si può costruire un modello il più possibile coerente con la realtà.
Ne esce che la parte viola del mio disegno è lunga una volta e mezza gli elementi usati per il resto del ponte, che sono di 36 metri ciascuno (Google conferma)
Pertanto:
- viola 54 metri
- blu 36 metri
- verde 36 metri
- arancione 36 metri
Per ora è così, ma non escludo di cambiare ancora... non è semplice.

italofranc
#344 italofranc 2018-10-05 10:04
Antonio Brencich, docente di Costruzioni in cemento armato presso la facoltà di Ingegneria dell’Università di Genova, uno specialista di costruzioni in precompresso.
Lui ha sempre affermato che il ponte di Morandi era stato un fallimento non tanto per la sua sicurezza ma per l'alto costo di manutenzione che ad oggi uguagliava il costo del ponte.
Il professore, inserito nella commissione di inchiesta ma poi mi sembra buttato fuori o dimesso, ha fatto anche alcune ipotesi sul crollo prima di andar via dalla commissione: ​Che la causa del crollo del ponte di Genova possa essere stata «la rottura di uno strallo è un'ipotesi di lavoro seria ma dopo tre giorni è solo un'ipotesi», ha sottolineato Brencich. Il docente ha invece smentito che possa essere stato un eccesso di carico a provocare il crollo del ponte Morandi: «La pioggia, i tuoni, l'eccesso di carico sono ipotesi fantasiose - ha detto - che non vanno prese neanche in considerazione».
Quindi lui andava dritto verso la questione dei 8 puntoni che evidentemente non garbava a qualcuno.
Quindi ci potrebbe essere tuttora una autorità autorizzata a decidere non tecnicamente ma politicamente o finanziariamente se il lavoro della commissione di esperti non va nel senso voluto da questa testa di cazzo.

#341 gnaffetto 2018-10-05 09:40
#337 italofranc
ma possibile che nessun ingegnere, architetto si prende la briga di ricostruire l'evento? dov'e' la scienza in questo caso?
Mi sa tanto che i buoni ingegneri o architetti tuttora in attività hanno capito che questa storia puzza e non vogliono compromettersi. Solo un ingegnere in pensione o fuori dalle costruzioni potrà forse aiutarci ma i furboni non lo prenderanno in considerazione. Non fa niente, sarà interessante almeno per noi e per le famiglie di quei poveracci.
Aigor
#345 Aigor 2018-10-05 10:15
Non basta nemmeno solo il cedimento di uno strallo, che peraltro ha poi sicuramente ceduto provocando la rotazione del piano piantato nel Polcevera, ma come hai evidenziato tu sopra sono i punti di rottura del piano strada di ponente la pistola fumante...
A ponte intero se cedono gli stralli si spezza la parte "dopo" i sostegni obliqui non quella prima... a meno che non venga a mancare il sostegno
Anguana
#346 Anguana 2018-10-05 10:28
@#340 Rebelde

L'impalcato del ponte è stato costruito con il metodo del cantilever (mensola) bilanciato:






Si procede al getto dei conci in maniera simmetrica rispetto alla pila, alternando i getti dei conci sinistri e destro, in modo da non compromettere l'equilibrio globale della struttura in costruzione.
Nel caso del ponte Morandi la statica dei conci in avanzamento è stata garantita da barre in acciaio poste all'estradosso della soletta che ne garantivano l'equilibrio provvisorio. Una volta terminate le operazioni di getto dei conci sono stati realizzati gli stralli, che hanno sostituito le barre all'estradosso che sono state quindi tagliate e rimosse.
Potete trovare informazioni su questo sito:
theconstructor.org/.../6137

In quest'altra immagine si vede la costruzione a cantilever bilanciato di un ponte strallato, con stralli multipli,



ogni concio in avanzamento viene sostenuto da una coppia di stralli. Per il ponte di Genova non è stata scelta questa soluzione, ma la realizzazione di una unica coppia di stralli, i cavi provvisori sono stati rimossi.
Rebelde
#347 Rebelde 2018-10-05 10:42
#346 Anguana

Sarà...... ma io nell'immagine postata da gnaffetto non vedo i tiranti-cavi "provvisori" che dici esserci stati.
Si nota invece come effettivamente la costruzione sia stata fatta in modo bilanciato come dici tu,
ma i tiranti non ci sono.
Questo significa che quel pezzo di ponte (quello interamente crollato)
può rimanere in piedi tranquillamente anche senza i tiranti.
Ovviamente temporaneamente, certo, non per sempre, non dopo anni di intemperie e traffico pesante....
Aigor
#348 Aigor 2018-10-05 10:51
#347 Rebelde

I tiranti ci sono... è che sono bassi e si vedono poco, soprattutto nella foto che hai messo.
Ma ci sono, si son visti benissimo in altre foto postate nei primi due thread
Anguana
#349 Anguana 2018-10-05 10:52
Questi sono i cavi provvisori, sostenuti da due cavvalletti:




italofranc
#350 italofranc 2018-10-05 11:04
Anguana
#349 Anguana

Bravo Anguana è perfetto tu ti intendi. L'impalcato del ponte è stato costruito con il metodo del cantilever (mensola) bilanciato.
Aigor
#351 Aigor 2018-10-05 12:10
Forse ho finalmente capito, scusate ma ho i miei tempi.
I tratti da 36 metri riguardano solo i punti "sospesi" e quelli senza i piloni (per intenderci dal Basko verso la galleria a ponente).

Invece la parte riguardante i piloni è stata fatta "peu a peu" come dice il documento in conci di 5,13 m ciascuno.
Ricambio il disegno e tutto il resto :-D
Aigor
#352 Aigor 2018-10-05 13:43
Bene, provo a pubblicare la mia ricostruzione della parte di ponente, che lascio a sinistra perché non ce la faccio proprio a vederla dall'altra parte :-D
Per comodità di lettura spezzo il post in due.

Alcune considerazioni iniziali:
Ho ragionato molto sul come può essere avvenuto il crollo e ho evidenziato alcuni punti che credo siano essenziali perché alla fine il risultato collimi con quello che vediamo nelle foto.
Comincio da levante, per ponente temo ci vorrà parecchio tempo...

1)
Il punto più evidente è che un pezzo di impalcato ha ruotato in senso longitudinale e gli altri pezzi no.
Questo vuol dire che deve essersi staccato dagli altri prima di iniziare la rotazione, altrimenti anche gli altri sarebbero ruotati, cosa che non è avvenuta.

2)
Probabilmente hanno ceduto anche i tiranti interni dell'impalcato (vedi #336 di gnaffetto) altrimenti quest'ultimo avrebbe conservato una "rigidità" che avrebbe ostacolato il crollo.

3)
L'avvio del crollo, secondo me, non può essere stata la rottura di uno strallo, perché a quel punto tutto il piano strada sarebbe o ruotato longitudinalmente (come nella ricostruzione del N.Y.T.) o venuto giù come un ponte levatoio che si chiude spezzandosi, a questo punto, in concomitanza dei supporti obliqui.
Infatti, cedendo gli stralli, il piano strada centrale del pilone sarebbe stato sostenuto dai piloni obliqui e non si sarebbe spezzato dove si è spezzato: questo può succedere solo se viene a mancare il supporto sottostante dei piloni.
Le foto raccontino invece un'altra storia.

Per quanto riguarda levante, è necessario uno studio più lungo tenendo presente che l'equilibrio era ormai compromesso e che si vede una breve fiammata nel riflesso del filmato dell'area ecologica. Se lo guardate al rallentatore si vede benissimo.
Aigor
#353 Aigor 2018-10-05 13:58
1)
I sostegni obliqui di ponente vengono fatti saltare insieme, probabilmente, ai tiranti interni del cemento precompresso in modo che non ci sia più sostegno all'impalcato e la forza di gravità possa agire spezzandolo.
Abbiamo quindi il peso che "tira" verso il basso con A e B come perni, A perché il sistema degli stralli è ancora in equilibrio, B perché al di sotto c'è un trasverso di rinforzo.


2)
Il tratto cede più o meno al centro spezzandosi in due parti, B e C (forse il pezzo C è più lungo del B, ma non cambia il succo della dinamica) .
Il piano strada comincia ad abbassarsi formando un arco rovesciato.
Il pezzo A "sospeso" si sgancia.
La rotazione del pezzo B forza gli stralli che si spezzeranno diversamente: prima il sud e poi il nord.


3)
I pezzi sono ora indipendenti fra loro e percorreranno strade diverse.
Il pezzo A cadrà praticamente in orizzontale
Il pezzo B causa del cedimento dello strallo sud prima e quello nord dopo comincia a ruotare su se stesso in senso longitudinale.
Il pezzo C cadrà ruotando in senso antiorario (è una prova che il piano stradale ha ceduto prima al centro).
Nel video dell'area ecologica si vedrà il pezzo C arrivare a terra quasi in verticale.


4)
Il troncone C picchia terra e si frantuma ulteriormente.
Gli altri continuano a cadere.


5) Fine


La ricostruzione del crollo a levante è più complicata perché abbiamo un pezzo che ruota su se stesso di 360° e l'impalcato "sospeso" che finisce addirittura, se non ho visto male nella foto aerea, quasi sotto l'altro pilone... pertanto, come già detto, mi ci vorrà tempo
italofranc
#354 italofranc 2018-10-05 14:45
Aigor

Sei in gamba mi piace molto la tua ricostruzione. Aspettiamo quell'altra parte che è più complicata.Prendi il tuo tempo e falla bene. Sei sulla buona strada.
Rebelde
#355 Rebelde 2018-10-05 14:46
Grazie Anguana della spiegazione, non avevo fatto caso dalla foto postata che i tiranti provvisori vi fossero.
E non avevo visto precedenti foto più esplicite.
Ma non sono ancora del tutto convinto che quei tiranti provvisori servissero
per tenere in piedi la struttura del ponte perchè non ancora non terminata.
Credo invece che quei tiranti provvisori servissero solamente per mantenere l'equilibrio e la struttura integra
durante la costruzione del tratto del ponte.
Perchè, appunto come dici tu, "Si procede al getto dei conci in maniera simmetrica rispetto alla pila, alternando i getti dei conci sinistri e destro, in modo da non compromettere l'equilibrio globale della struttura in costruzione".
Quindi quei tiranti servivano solamente per evitare uno stress rischioso durante la costruzione, la gettata dei conci, le apparecchiature, la struttura a rete, l'ascensore dei materiali ecc...
Tutte attrezzature che avevano un enorme peso e impatto sulla stabilità del tratto che si stava costruendo.
Quindi, torno a riconsiderare che anche senza i tiranti provvisori, e senza quelle attrezzature,
il pezzo del ponte ritratto in immagine poteva rimanere in piedi senza problemi.
Se invece parliamo della situazione di un ponte marcio con carico di peso esagerato allora l'unica cosa che teneva il tutto erano proprio i tiranti definitivi.....
Ma questo significherebbe che sarebbe crollato ugualmente anche senza distacco dei tiranti definitivi
perchè prima o poi si sarebbe sbriciolata da se la strada.
italofranc
#356 italofranc 2018-10-05 14:53
rebelde

quello che ti ha detto Anguana l'ha detto Morandi nel suo rapporto fine costruzione . Senza quei tirranti provvisori non si gettava così tanto a sbalzo.
Aigor
#357 Aigor 2018-10-05 15:01
@rebelde

Ti cito testualmente il documento linkato qui: webapi.ingenio-web.it/.../...

"Il getto dei tratti C-D ed E-F della travata è avvenuto utilizzando il noto metodo "peu a peu".
Si è trattato cioè di eseguire ogni tratto i 13 conci successivi della lunghezza di 5,13 m ciascuno affidato al resto della struttura a mezzo di un sistema di cavi pretesi superiori, esterni e provvisionali, che si sono tolti dopo aver ultimato la loro funzione, sostituita, come è noto, da un certo momento in poi, dall'azione longitudinale dei tiranti definitivi.
Questi cavi, di andamento sub-orizzontale, hanno assunto la loro configurazione prestabilita a mezzo di due piccoli cavalletti provvisori costruiti in corrispondenza dei punti D ed E.
"
macco83
#358 macco83 2018-10-05 15:01
#353 Aigor

Ottimo Aigor. Ho una domanda però: ma il pilone come è venuto giù? Tirato dai tiranti?
Inoltre volevo farti notare che il pezzo A cade più o meno come dici tu a scivolo per poi poggiarsi orizzontalmente. Si vede bene il momento dello scivolo nel primo secondo del video Oddio Oddio, poco prima dei lampi.
italofranc
#359 italofranc 2018-10-05 15:02
bravo Aigor
Rebelde
#360 Rebelde 2018-10-05 15:12
Scusate Aigor e italofranc, forse non avete letto o compreso bene quello che ho scritto
perchè sto dicendo le stesse cose.
Sto dicendo infatti che quei tiranti provvisori servivano solamente
a mantenere in equilibrio la struttura durante la sua costruzione.
Quindi quale sarebbe ora il problema?
italofranc
#361 italofranc 2018-10-05 15:16
macco
83

scusa se mi intrometto ma lascia il tempo a Aigor di rappresentare il crollo lato levante. Senza quello non può riponderti
macco83
#362 macco83 2018-10-05 15:19
#361 italofranc

Hai ragione. Scusatemi.
italofranc
#363 italofranc 2018-10-05 15:24
Rebelde
#360 Rebelde

nessun problema scusaci
italofranc
#364 italofranc 2018-10-05 15:33
Ha detto AIGOR:


A ponte intero se cedono gli stralli si spezza la parte "dopo" i sostegni obliqui non quella prima... a meno che non venga a mancare il sostegno

Questo è buon senso ragazzi! Vai avanti Aigor che sei sulla buona strada. Poi finito tutto chiamiamo Massimo per chiedergli cosa ne pensa del nostro lavoro.
Aigor
#365 Aigor 2018-10-05 15:45
@macco83

Beh sui piloni non ho ancora ragionato (cioè non abbastanza)... così, a senso, presumo che una prima botta gliela abbiano dato gli stralli mentre il pezzo B si inclinava, poi mentre il pezzo cadeva se ne è trascinato giù una bella parte.
Devo guardare meglio il video oddio oddio, per esempio, non avevo mica visto che al secondo 1 si vede ancora il pezzo A...
macco83
#366 macco83 2018-10-05 15:59
#365 Aigor

Ho un po' di materiale su google drive fatto da gente sul posto poco dopo il crollo. Video oddio incluso. Scaricati tutto può servirti: drive.google.com/.../
;-)
gnaffetto
#367 gnaffetto 2018-10-05 16:21
#353 Aigor

intanto: che lavoraccio (nel senso buono) !

poi 2 note sulla dinamica:

l'evidenza di una esplosione dei supporti (quello della palla rossa sul primo disegno) puo' essere data da questo buco nell'asfalto?


poi al secondo punto non vedo perche' non possa esserci stato un aiutino nel punto C che secondo me è piu' a destra, dietro al pilone e in corrispondenza dei 2 travetti che avevo evidenziato in rosa, cioe' rispetto al disegno di italofranc (cerchiato in blu) un po' piu' a sinistra.

quindi la dinamica potrebbe essere uno scivolamento del pezzo C (all'inizio tutto intero) inclinato dall'altra parte, determinando un accorciamento della struttura, a questo punto la caduta del gerber e poi lo spezzarsi di uno strallo e subito dell'altro.

un appunto: lo strallo nord si spezza proprio in corrispondenza dell'attacco all'impalcato
Aigor
#368 Aigor 2018-10-05 16:28
@macco83
Grazie a casa do un'occhiata, qui in ufficio Google drive è filtrato, meno male che Luogocomune invece... :-D

@gnaffetto
grazie mille.
Interessante la prima foto... chissà se qualcuno degli inquirenti andrà a guardare dentro quel buco...

Riguardo l'aiutino chissà... certo è che nel filmato dell'area ecologica si vede, nel riflesso a sinistra (che mi aiuterà non poco nell'elaborazione della simulazione), una piccola fiammata...

Il punto di stacco dello strallo nord ci sta con
1) torsione del piano
2) sollecitazione del pilone
3) traino verso il basso del pilone e
4) rottura nel punto di torsione

In pratica potrebbe esserci stata una prima spinta verso l'alto che comincia a demolire il pilone, poi la torsione indebolisce il punto di contatto dello strallo poi la caduta in prima istanza tira il pilone e poi spezza il tirante in quel punto (dove c'è stata la torsione). Il pilone viene giù di conseguenza.
Ma sono ipotesi, eh, mica ero lì :-D
gnaffetto
#369 gnaffetto 2018-10-05 16:35
#366 macco83

posso accedere anch'io al materiale in forma anonima? grazie

magari mi mandi il link in pm
macco83
#370 macco83 2018-10-05 16:56
#369 gnaffetto

Certo. Il link è lo stesso del post #366 e dovrebbe funzionare per chiunque.
Aigor
#371 Aigor 2018-10-05 17:07
Belin, se penso a quanto mi sono sbattuto per cercare coerenza fra la simulazione e le foto...
Guardate quei pezzenti del Corriere della Sera che porcata son riusciti a fare:
video.corriere.it/.../...

E... guarda un po', l'impalcato lo fanno spezzare dopo i piloni obliqui...
Bravo italofranc, quella dritta sul punto di rottura è stata FONDAMENTALE
gnaffetto
#372 gnaffetto 2018-10-05 17:20
aigor, ho cercato di tradurre in immagini i rilievi scritti prima. è leggermente diversa dal atua versione perche' vorrei spiegare la lontananza della trave gerber dal pezzo conficcato, che credo possibile solo se l'impalcato si comporta come un'altalena.




#macco83
mi chiede di autenticarmi
Aigor
#373 Aigor 2018-10-05 18:05
@gnaffetto

Me la ragiono con calma, però, preliminarmente mi dici a cosa ti riferisci con "trave gerber"? Abbi pazienza ma mi devo chiarire con esattezza, sennò ragiono su premesse sbagliate.
Grazie

PS: a guardar bene il buco sembra essere stato causato dalla caduta del pezzo (nella foto vicino) a L che faceva parte del collegamento traversale in alto fra le due A, dove si innestavano i cavi degli stralli nord.
Aigor
#374 Aigor 2018-10-05 18:27
Ho ragionato.
In attesa di capire perché ritieni sia caduto lontano dalla trave gerber, ho fatto un piccolo confronto fra il luogo di caduta del pezzo conficcato preso dalle foto aeree e la sua posizione originaria sul ponte con l'aiuto di google maps (almeno finché non cambieranno e toglieranno il ponte).
La foto 1 evidenzia che il limite del pezzo conficcato è più o meno a metà fiume
La foto 2 evidenzia dall'alto il punto dove si è conficcato che è più o meno a metà fiume
La foto 3 evidenzia che c'è un pezzo del pezzo (scusate la ripetizione) conficcato che si è spezzato mentre il restante si conficcava




Quindi è caduto quasi a piombo... ruotando sì, ma quasi a piombo...
italofranc
#375 italofranc 2018-10-05 19:05
Aigor
#371 Aigor

E... guarda un po', l'impalcato lo fanno spezzare dopo i piloni obliqui...
Bravo italofranc, quella dritta sul punto di rottura è stata FONDAMENTALE


Lo studio tedesco che ha fatto 5 simulazioni per il Corriere della sera e che non ne ha azzeccato una guardando le foto dei detriti, ha il famoso programma Bullet Constraints Builder, creato proprio per simulare crolli strutturali.
Tu hai il buon senso che loro non hanno, non sei un robot come loro.
gnaffetto
#376 gnaffetto 2018-10-05 19:53
#373 374 Aigor

sul buco nell'asfalto concordo che puo' essere stata la L. bene

io dico che la parte conficcata nel terreno è piu' distante rispetto alla tua simulazione perche' deve aver compiuto una doppia rotazione (in realta' tripla contando quella da rottura)

li descrivo usando lo schema e la terminologia aeronautica.



premetto che per fare questi movimenti la struttura deve essere rotta nei punti che nello schema ho cerchiato di viola. Tra l'altro i punti iniziali di rottura (creati) coincidono con l'immagine che avevo postato quasi un mese fa' ipotizzando, credo per primo, che i primi a cedere dovessero essere i pilonisupporti.
luogocomune.net/.../...

(le immagini che avevo caricato sono sparite assieme al servizio tinypic, le rimettero' !)


qua' si vedono le doppie esplosioni usate per lo stesso tipo di struttura, se quella è la tecnica perche' cambiarla?


ritornando ai movimenti dell'impalcato, un primo movimento è sull'asse di beccheggio (in relata' posizionato nel muso), il ponte abbassa la coda.

mentre sta cedendo la parte del pilonesupporto, ecco che si rompe uno strallo e il ponte ruota lungo l'asse di rollio, come se l'aereo abbassasse l'ala sinistra.

A quel punto (e questo è il movimento interessante e che mi fa dire che anche l'impalcato deve essere stato fatto saltare con i piloni supporti) inizia anche una imbardata (l'asse è pero' sulla coda) che unito al rollio provoca uno SVERGOLAMENTO che rompe a questo punto l'impalcato in piu' punti e probabilmente viene fatto saltare il secondo strallo.

in ogni caso a me basta che siamo d'accordo che è partito tutto dal cedimento dei supporti

continuiamo cosi', bel lavoro di squadra !
Mikahel
#377 Mikahel 2018-10-05 20:01
Rientro dopo un pò che siete andati avanti, spero di non portare scompiglio.

Bisogna che consideriate la rottura dei 4 bracci in basso e non in alto. È li che i monconi sono tutti tagliati alla stessa altezza.
A mio avviso questi sono stati segati completamente ma più credibilmente, parzialmente, la notte prima o forse no ma hanno piazzato qualcosa come termite etc perchè fossero tagliati quasi completamente.
Ciò che poi li fa venire giù del tutto, è stato il terremoto, o anche bomba sotterranea, perchè spezzasse del tutto la struttura o comunque la facesse cadere. È probabile che anche il pilone abbia avuto lo stesso trattamento, altrimenti perchè spezzarsi in tanti blocchi?

Immaginate quando si costruiscono le cose con i blocchi di legno, questi si reggono anche se non sono legati gli uni agli altri, poi arriva il bullo di tuo fratello che fa tremare il tavolo e tutto viene giù.
gnaffetto
#378 gnaffetto 2018-10-05 20:23
#377 mikahel

Citazione:
hanno piazzato qualcosa come termite etc perchè fossero tagliati quasi completamente.
a questo proposito vi ricordate la storia del fulmine? dei bagliori? di come gli esperti negano la presenza di esplosivo?

ebbene, in un servizio tv mi sembra skytg24 o delle iene (ora lo cerco) si ipotizzava la liquefazione (o indebolimento) dell'acciaio a causa della corrente del fulmine.

mi ricordo a scuola durante le lezioni di elettronica che ci si divertiva a sbriciolare le mine delle matite collegandole ai poli di un generatore e aumentando la corrente !
gnaffetto
#379 gnaffetto 2018-10-05 21:15
beh, sembra che qualcuno inizi a metterci la faccia

italofranc
#380 italofranc 2018-10-05 23:04
gnaffetto
#376 gnaffetto
in ogni caso a me basta che siamo d'accordo che è partito tutto dal cedimento dei supporti
continuiamo cosi', bel lavoro di squadra !


siamo oramai tutti d'accordo penso.

Penso che la Procura di Genova debba tirrar fuori immediatamente questo video integrale. Non siamo soli per fortuna a chiederlo, siamo in tanti. Come si è visto non è il primo ingegnere a parlare di demolizione controlata. Ma la procura di Genova lavora per noi cittadini o per il miliardario di turno?
Ticaisem
#381 Ticaisem 2018-10-06 01:18
Interessantissimo video analisi sul video completo della telecamera del ponte Morandi.

L'autore del video riesce, mediante un software di editing video e un sistema con filtri RGB, a far "riapparire" il pilone crollato.

Il risultato è sbalorditivo. Nel video non c'è alcun crollo. Il camion Basko transita e per i successivi 30 secondi, fino alla fine del video, è possibile vedere il pilone e gli stralli ancora al loro posto.

www.youtube.com/watch?v=CebezYshhhc
gnaffetto
#382 gnaffetto 2018-10-06 10:08
#381 Ticaisem

se si deve essere sospettosi sempre, perche' non pensare ad un video ottenuto partendo dall'originale manipolato di meno (meno nebbia) piuttosto che ad un filtraggio?
tra l'altro l'esperto non potrebbe studiare la banda inferiore blu sparita con il timestamp? ci sono degli artefatti di cancellazione oppure si tratta dei video originali salvati senza dati?

in ogni caso ora che si delinea un 11 settembre italiano (tra le altre cose, MASSIMO-REDAZIONE riesci ad aprire un forum a livello 11/9, cannabis sul ponte morandi? ho il sospetto che se ne parlera' molto) le implicazioni politiche e sociali sono molte.

se domani uscisse il vedeo che mostra la dinamica reale, cosa succederebbe?

che figura ci farebbe l'informazione ufficiale e soprattutto CHI puo' ergersi a riferimento per la gente come affidabilita'

La questione è anche di come sia profondo il cancro, quanta gente ne sia implicata, e quanti sono al vertice: classe dirigente, professionisti, industria, universita', informazione.

Ma la questione ancora piu' importante è capire che credere alla versione ufficiale CONVIENE a tutti: piu' lavoro, piu' consumi, piu' guadagni. Conviene a tutti tranne alla povera gente e all'ambiente. Con una tragedia-shock si supera l'ostacolo psicologico di destinare decine di miliardi in opere (non necessarie) invece che nel welfare.
www.ilfattoquotidiano.it/.../4559765
Dobbiamo allora interrogarci se questo sistema capitalistico e di conseguenza consumistico e classista mantenuto da una finanza predatrice e truffaldina non sia da abbandonare.

E quindi proporre un modello , anzi 2 modelli alternativi, uno che serva per traghettare senza troppi scompensi (che rischierebbero di innescare una repressione o una restaurazione ) l'attuale sistema verso un secondo dove la vita di miliardi di persone non sia decisa e pilotata da una elite e soprattutto che ognuno possa decidere come organizzarsi economicamente (la guerra fredda è stata in sostanza un continuo distruggere gli stati che volevano essere INDIPENDENTI dal sistema USA).

Io credo che i militari dovrebbero ragionare su questo punto e, anche con uno scontro interno, propendere per la soluzione di indipendenza nazionale, anche scegliendo a loro gradimento persone da installare nei punti politici chiave , diversamente da questo governo che rappresenta un chiaro continuum con la subordinazione americana.

ecco infine il link a chi ha ipotizzato (fulmini su stralli, quindi depistando) la liquefazione dell'acciaio con la corrente

m.catania.livesicilia.it/.../...

ps: vorrei sottolineare come si sente in generale la mancanza di strumenti di interattivita' e discussione come questo forum. In giro ci sono tante voci disperse in commenti facebook, ai video youtube, ecc.
I giornali o i siti dei professionisti (ingegnari) addirittura negano la possibilita' di commentare

ps: vedo di fare anch'io la mia ipotesi sull'altro pezzo di crollo
Aigor
#383 Aigor 2018-10-06 10:15
@gnaffetto

Grazie, io non riuscirò a lavorarci sopra prima di martedì, perché parto per un weekend lungo a Volterra :-D
Guarda il video dell'area ecologica, a sinistra c'è una tettoia che fa da specchio: si vede l'impalcato soprastante staccarsi e venire giù, mentre rimane la linea visibile di quello che non crolla.
Non ho ancora capito di che punto si tratti, sospetto che sia l'impalcato sospeso che si stacca e cade ma sarebbe troppo lontano... in ogni caso sembra venire giù dritto, come se fosse mancato sotto l'appoggio.
Però è un riflesso e si vede poco quindi non è che sia molto semplice capire
italofranc
#384 italofranc 2018-10-06 10:54
#381 Ticaisem 2018-10-06 01:18
Interessantissimo video analisi sul video completo della telecamera del ponte Morandi.

Interessantissimo, il camion Basco che rimane almeno 30 secondi fermo e il crollo ancora non c'è. 30 secondi sono tanti se li contate uno ad uno. Quindi bisogna riascoltare l'autista del Basco. Ci stiamo avvicinando alla verità. Intanto possiamo dire che le autorità di sto caz...., hanno fornito fino ad ora dei video ripresi dalla galleria lato Savona che si interompono tutti prima del crollo. Vigliacchi !!!!!!

Grazie di cuore Ticaisem
baciccio
#385 baciccio 2018-10-06 14:51
@Macco83.
Alla luce dell'elaborato di "nessuno sa" devo riconoscere la bontà della tua vista di falco che in assenza di qualsivoglia tecnicismo era arrivata alla stessa conclusione: alla fine del video "integrale" il ponte è ancora in piedi.
Rebelde
#386 Rebelde 2018-10-06 15:00
Scusate, nessuno di voi ha notato nel filmato (palesemente manipolato)
che il traffico della corsia opposta al camion verde continua ad esserci
anche dopo vari secondi dal presunto momento del crollo
(il video poi finisce con il traffico che continua, chissà cosa si vedrebbe se il video continuasse)
e dopo vari secondi che le auto della corsia del camion verde cominciano a frenare e mettere le quattro frecce?
Bisognerebbe fare calcoli specifici per determinare se questo sia possibile....
peonia
#387 peonia 2018-10-06 15:11
Godo..... :-P
Rebelde
#388 Rebelde 2018-10-06 16:36
Video davvero interesante

youtu.be/oYKFyG-vPO8

Ad oggi credo che la versione più plausibile sia quella della demolizione.
Lo dimostra solamente il fatto che non c'è alcun motivo di manipolare i filmati
se non c'è qualcosa da nascondere!
italofranc
#389 italofranc 2018-10-06 17:45
#388 Rebelde 2018-10-06 16:36
Video davvero interesante

youtu.be/oYKFyG-vPO8


Ditemi se mi sbaglio: vogliono forse anticipare il crollo per farlo corrispondere al momento di quella registrazione da parte dei sismografi di una scossa durata 10-15 secondi ormai nota a tutti? E se invece i sismografi hanno registrato qualcosa prima e il crollo è avvennuto no alla 11,36 ma alle 11,50 come scritto inizialmente dai importanti giornali e TV?
macco83
#390 macco83 2018-10-06 19:07
#385 baciccio

Eheh più che occhio di falco ho usato buon senso e logica ;-)

Cmq voglio fare un veloce riassunto dei tempi (come ho scritto al post #55) perchè ritengo sia una prova molto utile al fine della verità:

Inizio video alle 11:32:27;
il basko entra in camera alle 11:35:37;
fine del video alle 11:36:38. Qui il ponte è ancora in piedi e la prova è il video di Nessuno Sa coi filtri RGB.


Tutto ciò è calcolato grazie ad un controllo incrociato del time stamp del primo video della webcam autostradale (quello che dura pochi secondi).
gnaffetto
#391 gnaffetto 2018-10-06 20:18
#383 aigor

ci ho messo mezza giornata a ragionarci su ma alla fine credo di aver capito cosa mostra il riflesso della tettoia amiu e mi ha fatto ripensare la dinamica che avevo immaginato per l'altro tratto, ma quanto lavoro!

questa l'immagine presa dal video crollo amiu

ho girato le foto e riposizionate sulla mappa



l'ombra è quella dell'impalcato che poi si è rovesciato !



e la dinamica coincide con l'intuizione che a spezzarsi sia stato l'impalcato proprio sotto il pilone e non dopo i supporti.

In realta' la rotazione è piu' complessa ma si riesce anche a intuire dove si è spezzato lo strallo e perche' si è rovesciato l'impalcato.


PS continuo a non capire perche' molti utenti di LC che sono certamente piu' svegli di me e hanno trovato particolari davvero difficili nella dinamica dell'11/9 sono silenti....

il video postato al 388 fa' confusione mischiando elementi corretti con altri mal interpretati
gnaffetto
#392 gnaffetto 2018-10-06 20:35
ma la cosa piu' interessante è il bagliore che si vede sempre nello stesso filmato.



di sicuro non sono fari di auto perche' non si spostano in tutta la sequenza, avvengono durante la rotazione dell'impalcato e visto che guadiamo dal basso verso l'alto potrebbe trattarsi di un punto lungo il pilone(freccia viola)

questo vorrebbe dire che i piloni ad a sono stati fatti saltare !

Un punto interessante riguarda il metodo di esplosione visto che dicono non ci sia esplosivo. potrebbero benissimo tenere riservatie le analisi ma non escludere un altro tipo di meccanismo (infatti non si vedono detriti) magari termico-elettrico, come suggerito prima. o chimico.

MASSIMO MAZZUCCO riesci ad aprire un forum in radice principale o ritieni sia troppo pericoloso?
juss
#393 juss 2018-10-06 23:18
Non so, ma vedendo i video si vede un'alta percorrenza di veicoli, altro che poco traffico e i 43 morti sembrano un po' pochini (scusate la frase macabra ma e' per capirci). Ho come l'impressione, oppure diciamo la sensazione/il sospetto che fosse stato premeditato ed abbiano messo a una ora x dei veicoli a fare da tappo in modo che il traffico rallentasse cosi' da aver il minor numero di morti possibili e questo perche' la sera prima, la notte dei lavori sfrenati, si erano accorti che sarebbe venuto giu' da li a poco e, visto le condizioni meteo, volevano farlo passare per cause di forza maggiore (il fulmine che si abbatte sugli stralli ) il cedimento, nascondendo la cattiva manutenzione che sarebbe potuto essere un motivo di accusa per gli immensi danni occorsi.

Poi c'e' il lato complottista (se cosi' vogliamo chiamarlo) con i seguenti indizi:

genova-grillo
grillo-vaccini
black out delle telecamere alla fine del ponte savona
........

extraterrestre portami via.....
redribbon
#394 redribbon 2018-10-06 23:29
Citazione:
#231 Aigor 2018-10-01

Sarò testardo, ma la Opel gialla, al momento di sparire dietro la curva, pur frenando, ha già affiancato e sta superando la coppia di auto bianca e nera che ha davanti...
Ovvio che siamo nel campo delle illazioni, ma propendo comunque sempre di più per un'azione sconsiderata (ne vedo tante in strada) volta a superare "quelli lenti" spostandosi a destra e sinistra della carreggiata.

Sarebbe molto interessante intervistare il camionista Basko, ovviamente con cognizione di causa non per chiedergli le consuete stronzate che chiedono i giornalisti (tipo: ha avuto paura? pioveva forte? cosa ha pensato? ecc. ecc.)...
Aveva fretta la opel gialla, sicuramente andava più veloce del Basko, il quale poi ha rallentato parecchio sulla corsia di destra dove mettono le quattro frecce, se hai già calcolato la distanza di circa 520metri, considerando che il filmato è per definizione rilasciato prima del black-out precedente al crollo (www.youtube.com/watch?v=lZZM83gkpzA) come dicevi ha poco più di 40 secondi per l'appuntamento con la morte!

Hanno intervistato l'autista del camion esperia che seguiva il basko, che raccontava di un auto che aveva superato all'ultimo il Basko e che è finita giù, e dal racconto si intuisce che tale auto è poi rientrata a destra, perché sosteneva che avrebbe determinato una frenata del basko (poi magari il basko ha frenato perché ha visto il ponte crollare), forse tale auto è proprio la Opel gialla, basterebbe chiedere all'autista se si ricorda il colore dell'auto,
certo che, in ogni caso, è proprio una cazzo di fatalità!
ByB
#395 ByB 2018-10-07 01:11
approfondimento opel gialla:
youtu.be/a3d4Y65Lf8w
redribbon
#396 redribbon 2018-10-07 01:35
Citazione:
#269 italofranc 2018-10-03
dall'altra parte lato est si nota nella seguente foto che l'impalcato non è solo distante dalla base del pilone, ma è anche rovesciato. Infatti si vedono i 4 innesti dei 4 puntoni obliqui in calcestruzzo che reggevono l'impalcato. Quindi questo particolare è molto importante per capire cosa veramente sia successo. Come cazzo ha fatto l'impalcato a girarsi su se stesso?
Mi ero fatto un idea ad agosto del crollo, e tutto sommato ho sempre quella,
-si spezza strallo sud-ovest per rottura tiranti che non reggono più il carico, (o cede una sezione dell'impalcato tra il cavalletto e gli stralli?)
-l'impalcato tende a ruotare a sud andando verso dove era il giunto dello strallo, ma la restante parte dell'impalcato verso la pila fa resistenza alla rotazione per appoggio sulle gambe del cavalletto, nonché l'altro strallo, per la torsione della rotazione mentre è ancora attaccato allo strallo nord-ovest l'impalcato ruotante si frattura trasversalmente restando attaccato allo strallo nord-ovest di cui, continuando la rotazione, ne determina la rottura per torsione, e finisce sul Polcevera, un poco a nord piantato sul fianco sud,
-contemporaneamente la restante parte ovest di impalcato casca per il peso ruotando sulle gambe del cavalletto da cui si stacca (o finisce per portarsi dietro le gambe o parte dei pilastrini del cavalletto) e si stacca dalla restante parte di impalcato,
-nel frattempo il tiro dall'altra parte dei tiranti sud-est sposta l'antenna verso sud, cascano dei piloni,
-dall'altra parte (est) l'impalcato si inclina distalmente verso sud, poi qundo anche lo strallo nord-ovest si rompe subisce uno strattone verso il basso,
provando a rispondere alla tua domanda,
alla repentina velocità di caduta dell'impalcato est (a partire dal punto di attacco degli stralli i cui tiranti non sono più attaccati a niente dall'altro lato ovest) si oppone l'impalcato (prossimale) sopra il cavalletto, ancora attaccato alla restante parte (centrale, o quello che ne rimane) di impalcato, che certamente inizia a ruotare sui 4 pilastrini e poi si stacca dall'altro impalcato ma non abbastanza velocemente rispetto alla velocità di caduta della parte distale dell'impalcato, il quale non "aspetta" che il pezzo di impalcato sopra i pilastrini del cavalletto finisca di ruotare e, soprattutto, si stacchi dall'impalcato centrale, ma cadendo se ne distacca violentemente, così facendo trasmette energia cinetica alla parte di impalcato est prossimale alla pila di modo che quando casca in verticale ha ancora spinta per ribaltarsi e finire sopra la parte distale di impalcato venuto giù violentemente.
Poi magari non è vero un cazzo :hammer: comunque non penso proprio abbiano ceduto le gambe del cavalletto come causa del crollo, manco se lo vedo ci crederei, prima di cedere il cavalletto ce ne vuole, poi la rotazione che ha subito l'impalcato cadendo dimostra che i piloncini erano ancora su.
Una cosa che non mi tornava e non mi torna è la posizione della trave di raccordo est: è spostata, anche se di poco, un pò troppo verso est, non è proprio sulla proiezione verticale di dove era in aria, come ha fatto la Gerber lato Genova a finire dove è caduta? Forse l'ha spinta un poco l'impalcato quando ha subito lo strattone conseguente al distacco definitivo degli stralli ovest? Però è strano perché pare caduta impattando con lo spigolo sud-ovest.
peonia
#397 peonia 2018-10-07 08:44
Voglio farvi i miei complimenti, ragazzi, grazie!
Se tutti dedicassero almeno una parte del proprio tempo a ricercare la Verità, non accontentandosi di quelle dubbie, quando non palesemente false "verità", spacciateci da un Sistema marcio e corrotto, progressivamente lo cambieremmo, lo disarmeremmo... ne sono certa.
gnaffetto
#398 gnaffetto 2018-10-07 11:03
massimo?

ho riguardato una tua analisi
www.youtube.com/watch?v=gL7h1SqHZoo

non credi che sul bagliore sia il caso di ricredersi? Non capisco tutto questo aspettare che rilascino i video prima di approfondire le varie incongruenze. Perche' senno' c'e' il rischio che la gente si ribelli ai miliardi di investimenti in ristrutturazioni , come avevi sottolineato tu nel primo post del 14 agosto?

@397 peonia

purtroppo quando E' il sistema marcio che fa' lavorare le persone queste saranno le prime ad opporsi al cambiamento e a non voler ammettere la verita' (quella nuova e ultima arrivata s'intende).

cioe' se venissero fornite le prove della NON esistenza di dio, come pensi reagirebbero i credenti? o se venisse scoperta la "cura" del cancro (o che cosa lo fa' venire) come pensi reagirebbero i milioni di persone che portano a casa la pagnotta perche' lavorano nel campo delle cure, della ricerca, delle analisi, della produzione? Il capitalismo è subdolo proprio perche' ti tiene dipendente mentre ti sta distruggendo

come piu' di qualcuno ha suggerito (credo mik300 in primis), i supporti laterali appaiono segati con precisione alla stessa altezza (i lavori della notte precedente?)
almeno 2 su 3 visibili (uno solo la corona esterna, per facilitare la rottura in quel punto (in rosso). Sono lisci


l'11/9 americano ha risollevato l'economia americana che si basa sulla guerra, in italia l'11/9 ha intenzione di risollevare l'economia (quella dello sfruttamento dei ricchi sulle masse) basandosi sull'edilizia (tra l'altro nota per essere in mano anche alla criminalita' e per il bassissimo rapporto soldi spesi-posti di lavoro)?

#byb
bene il video sulla opel gialla, è un contorno in piu' per propendere verso il fatto che il furgone si è fermato prima del crollo, di fatto prevedendolo
Piramis
#399 Piramis 2018-10-07 12:37
Mi sono sempre chiesto perché vediamo sempre e solo le immagini del lato del camion Basko e mai l'altra parte ed ho trovato questo

image host

Ma guarda un po' che strano, c'è un grosso camion anche nella corsia opposta :-o
È evidente che i camionisti, essendo professionisti, non li freghi facilmente, quando vedono un ponte che crolla, mica sono scemi, loro frenano! :hammer:
macco83
#400 macco83 2018-10-07 14:47
#398 gnaffetto
#395 Byb

Lasciamo la opel gialla fuori dal discorso perchè non c'è nessun mistero legato alla opel gialla. È uno di quegli argomenti che rischia di essere usato contro di noi tipo terrapiatta.
ByB
#401 ByB 2018-10-08 00:33
macco83
lasciamo che siano gli utenti a decidere di cosa parlare, è comunque sempre ponte Morandi e non terra piatta!
peonia
#402 peonia 2018-10-08 08:15
Non entrando nel merito, ve lo propongo per una disanima, dato che alcuni dati che dice sono interessanti..Voi che siete pù bravi di me, ditemi che ne pensate.. se aggiunge elementi importanti

www.facebook.com/.../?t=605
charliemike
#403 charliemike 2018-10-08 08:59
Ciao a tutti e complimenti per l'ottimo lavoro.
Siete riusciti con un pugno di foto e filmati a fare quello che i periti investigativi (???) non sono riusciti a fare in 50gg con tutto il materiale a disposizione.
Bravi! Continuate così.

Volevo però aggiungere una variabile che fin'ora nessuno ha considerato, forse perché ritenuta troppo assurda, ma a me è sembrata una coincidenza veramente singolare:
il crollo è avvenuto al culmine di un incredibile acquazzone talmente violento da oscurare la vista, e subito dopo abbiamo avuto una splendida giornata di sole.

Ad Agosto gli acquazzoni sono piuttosto rari, e quelli violenti ancora di più. Eppure questo è arrivato giusto in tempo a nascondere i momenti clou del crollo.


Come direbbe Ezio Greggio: "E cche caso!"
redazione
#404 redazione 2018-10-08 09:22
GNAFFETTO: Citazione:
MASSIMO MAZZUCCO riesci ad aprire un forum in radice principale o ritieni sia troppo pericoloso?
Non capisco perchè dovrebbe essere "pericoloso", spiegati meglio please. In ogni caso, posso anche aprirlo, ma ormai non avete postato qui tutta la discussione, con foto ecc.?

Ditemi cosa volete fare. Oppure potete anche aprirlo direttamente voi, non ci sono problemi.

Citazione:
Non credi che sul bagliore sia il caso di ricredersi?
Per me quelli SONO i fari del camion, non vedo motivo per ricredermi. Come avevo già evidenziato nel mio video, nel momento in cui crolla la carreggiata il camion si trova sul bordo del baratro. E due secondi dopo lo vedi cadere nel vuoto.

Confermo invece di essermi sbagliato nell'ultimo video, quando ho detto "a questo punto il ponte è già crollato". Io mi ero basato sul fatto che si stava formando la coda delle auto con i lampeggianti, ma il video filtrato in RGB mi smentisce.
Sertes
#405 Sertes 2018-10-08 09:37
Citazione peonia:
Voglio farvi i miei complimenti, ragazzi, grazie!
Se tutti dedicassero almeno una parte del proprio tempo a ricercare la Verità, non accontentandosi di quelle dubbie, quando non palesemente false "verità", spacciateci da un Sistema marcio e corrotto, progressivamente lo cambieremmo, lo disarmeremmo... ne sono certa.

Mi associo
italofranc
#406 italofranc 2018-10-08 09:42
402 PEONIA
il video: bisogna ritenere la cronologia del crollo che è vera e altre cosette interessanti. Peccato che poi parla di morti finti e di targhe fasulle da verificare perché potrebbero essere delle balle. Detto questobisogna andare avanti e chiedere il video integrale.
italofranc
#407 italofranc 2018-10-08 09:54
ragazzi, ancora qualcosa di interessante che ho trovato. L'impresa famosa che lavorava la vigiglia del crollo di notte e che aveva tra i vari compiti la manutenzione del pillone crollato, come cavolo avrebbe fatto a continuare a lavorare sotto l'impalcato se qualcuno aveva stranamente rimosso tutte le passerelle di ispezione a disposizione da anni?
Guardate questo video fatto molto bene e che merita un applauso da parte nostra.


miles
#408 miles 2018-10-08 10:26
Il risvolto più interessante di questa faccenda del ponte, è che moltissimi qui, invece di far notare come, si sia ormai innescato il solito
meccanismo italico post catastrofi, con da una parte il lavoro per rendere oscura e lunga l'inchiesta, dove si mischiano responsabili e
vittime, deCRETINI e commissari, procuratori incerti e ministri riccioluti, e dall'altra la trama sottobanchesca per accaparrarsi il suntuoso affare
della ricostruzione, si preferisca continuare questo divertente e ostinato martellamento sull'ormai obbligatorio attentato che la loggia massogiudomondialista
deve per forza aver messo in pratica.
Roberto70
#409 Roberto70 2018-10-08 10:27
Voglio dire la mia sul ponte:

www.instantstreetview.com/.../

Se osservate bene i piloni riuscirete a notare che l'unico pilone rimasto in piedi NON ha avuto nessuna manutenzione.
Il primo addirittura aveva tutti gli stralli rinforzati con cavi d' acciaio e il secondo aveva gli stralli attaccati con lo "scotch"

Il crollo non è dovuto alla mancata manutenzione ma proprio alla manutenzione CHE E' ANCORA PIU' GRAVE!
gnaffetto
#410 gnaffetto 2018-10-08 10:31
#404 redazione

Citazione:
Non capisco perchè dovrebbe essere "pericoloso", spiegati meglio please. In ogni caso, posso anche aprirlo, ma ormai non avete postato qui tutta la discussione, con foto ecc.? Ditemi cosa volete fare. Oppure potete anche aprirlo direttamente voi, non ci sono problemi.
Io chiedevo di aprire una CATEGORIA al pari delle altre 4 su GRANDI COSPIRAZIONI , poi la' ognuno potra' aprire delle singole discussioni (opel gialla, stralli, filmati taroccati, targhe, camion basco, testimoni, film incredibili, ecc.). io non riesco a trovare dove creare questa categoria.

Io intendo "pericoloso" perche' si tratta (secondo me) di un lavoro (la demolizione) compiuto ad altissimissimissimi livelli e come minimo potrebbero chiuderti l'intero sito, che ad oggi ritengo un preziosissimo luogo di scambio di punti di vista.

sui fari, a breve una spiegazione piu' chiara di cosa intendo, anche se con le ultime ricostruzioni della tettoia credo di averlo detto
gnaffetto
#411 gnaffetto 2018-10-08 12:26
#404 redazione

Citazione:
Per me quelli SONO i fari del camion, non vedo motivo per ricredermi. Come avevo già evidenziato nel mio video, nel momento in cui crolla la carreggiata il camion si trova sul bordo del baratro. E due secondi dopo lo vedi cadere nel vuoto.
innanzi tutto, come spiegato prima con i disegni, abbiamo 2 tipi di luci diversi: quelle dei fari del camion e quelli riflessi sulla tettoia. Sembrano gli stessi ma non puo' essere perche' la carreggiata che si vede crollare di riflesso NON è quella che si vede crollare in diretta.

Abbiamo poi una motivazione fisica che ce lo chiarisce, l'assenza di movimento sulle luci della tettoia



ho evidenziato in rosso un punto fermo dei fotogrammi. mentre le luci del camion si spostano, le luci riflesse sono sullo stesso punto (mentre la carreggiata sempre riflessa si sposta). Nella sequenza di sinistra abbiamo delle luci in movimento, a destra abbiamo come una lampadina che si accende e si spegne: una qualche forma di esplosione.

tra l'altro il video è PESANTEMENTE manipolato, fotogramma per fotogramma, tanto che lo stesso riflesso mostra momenti diversi mischiati. E oltretutto è stato tagliato non mostrando anche la seconda parte del crollo.

grazie in anticipo se apri una categoria ponte morandi sulle grandi cospirazioni nel forum :-)
italofranc
#412 italofranc 2018-10-08 15:04
408 miles
ma allora ben venga il tuo contributo per conoscere la verità, noi siamo dei poveri cretini quindi aiutaci a capire.
Aigor
#413 Aigor 2018-10-08 17:24
@miles
Citazione:
il solito
meccanismo italico post catastrofi, con da una parte il lavoro per rendere oscura e lunga l'inchiesta, dove si mischiano responsabili e
vittime, deCRETINI e commissari, procuratori incerti e ministri riccioluti, e dall'altra la trama sottobanchesca per accaparrarsi il suntuoso affare
della ricostruzione
Perchè secondo te qual'è il modus operandi di una certa loggia deviata?
D'accordo che Franceschetti va letto cum grano salis, ma lui queste cose le ripete da tempo...

Fai una cosa, più sopra ho postato una serie di "coincidenze".
Invece di prendere gli altri per cretini, armati di calcolatrice e prova un pò a determinare in che ordine di numeri siamo quanto a calcolo di probabilità...
Sacco
#414 Sacco 2018-10-08 17:36
Aigor
Ma vedi, tu non devi venire qui con le tue "teorie" tu dovrsti fare una cosa soltanto, andare dai parenti delle vittime ( tra cui un collega di mio cognato ) e gli fai vedere la foto del murales della Basko, il post di Franceschetti sulla Concordia ( o Taricone o CHIUNQUE sia morto negli ultimi 1500 anni tanto è sempre la rosa rossa ) e le tue anzi vostre prudenti elucubrazioni e poi torni e ci dici quale parte del tuo corpo s'è presa il primo pattone. Eh? Dai, sii uomo e fai valere le tue "idee"
che sono queste, ricapitolando

Citazione:
Euroflora, mostra dove la rosa è sovrana viene annunciata dal murales sponsorizzato Basko. - Si chiude il 6/5 e il 5/6 esce il film della Disney con il crollo del ponte - Sul ponte il camion verde/bianco con la scritta Olympians (Comitato dei 300) l'uroboro (il serpente che si morde la coda) e la scritta che sembra essere rossa/nera o rossa/blu (ricordate Matrix?) - Oltre al camion verde, c'è una macchina rossa e una contromano sia sul ponte Disney che sul Ponte Morandi - Il conducente del camion Basko di cognome fa Fiorillo - Il pilone del ponte richiama in modo sfacciato il simbolo della massoneria
e non dimenticherei l'intuizione cha neanche Martyn Mistere fatta da Charliemike

Citazione:
il crollo è avvenuto al culmine di un incredibile acquazzone talmente violento da oscurare la vista, e subito dopo abbiamo avuto una splendida giornata di sole.
Citazione:
acquazzone talmente violento
Eh si a Genova è propio un mistero misterioso che a volte piove di brutto.
Aigor
#415 Aigor 2018-10-08 18:10
#414 Sacco

Insomma siamo al solito "offendi le vittime"?

Citazione:
Dai, sii uomo e fai valere le tue "idee"
:perculante: :perculante: :perculante:
Perché, prendermi un pattone restituirà vita ai morti? Non credo proprio, altrimenti me ne prenderei volentieri altroché uno.
Invece cercare di andare un pochino al di là delle solite menzogne cosa è, da vigliacchi?
Ma fammi il piacere.

Vale per te quello che ho detto a Miles, invece di rompere armati di calcolatrice e mostrami le probabilità.

EDIT: e, per finire, quello che dico è la mia versione, opinabile fin che si vuole dato che rimane MIA.
Però, fino a quando non ci sarà una evidenza fattuale, la mia rimane una ipotesi buona quanto qualsiasi altra.
Almeno l'ho accompagnata con uno studio della dinamica del crollo, tu cosa hai fatto?
Sacco
#416 Sacco 2018-10-08 19:12
Va bene, per me è stata maga magò
Sai perchè si "offendono" i morti? Perchè spesso chi presenta queste teorie non solo lo fa col culetto al caldo e senza mai spegnere il pc ma perchè delle vittime a queste persone non frega un cazzo ( vedi Marcianò e le sue vittime finte ) a loro importa far parlare di sè, Franceschetti ha un blog PIENO zeppo di teorie deliranti..secondo te gliene frega qualcosa del bambino morto di Cogne? Delle vittime degli attentati? Ma figurati..
Oramai ogni tragedia si trasforma nello spettacolino di questi personaggi tristi ( e spero Marcianò incontri prima o poi il padre della Soresin )
Avete rotto le palle con il vostro complotto sempre e comunque
Sacco
#417 Sacco 2018-10-08 19:12
Citazione:
Almeno l'ho accompagnata con uno studio della dinamica del crollo, tu cosa hai fatto?
io ho la decenza di tacere se non ho niente da dire
Aigor
#418 Aigor 2018-10-08 19:17
No Sacco, tu non hai la decenza di tacere, tu trolleggi.
Vedi di smettere, grazie.
Se non ti piace quello che leggi, vai altrove.

Qui si discute delle idee non delle persone, non ti piacciono le mie? Bene, dimostra che dico cazzate: sto sempre aspettando un semplice calcolo di probabilità.
macco83
#419 macco83 2018-10-08 20:13
#416 Sacco

ma scusa invece la guardia di finanza che manipola i video dovrebbe andare dalle vittime a dire cosa?: Salve ecco il video del crollo ops lo abbiamo tagliato perchè troppo lungo ops è comparsa la nebbia ops non faccia caso a sto camioncino che sparisce ops qui il ponte crolla ma non lo vede eh ops anche qui crolla ma non si vede ops il time stamp lo abbiamo rimosso ops qui invece lo abbiamo lasciato ma è diverso da quello di prima ops ops ops ma state tranquilli abbiamo un video perfetto che non potete vedere perchè non vogliamo mica condizionare i testimoni eh.
E tu te la prendi con le idee di un utente invece di prendere spunto da una discussione da oltre 1000 messaggi (spalmati in tre threads) che sta mostrando l'infame depistaggio della guardia di finanza..?!?!
Rebelde
#420 Rebelde 2018-10-08 20:28
Citazione:
Sacco Sai perchè si "offendono" i morti? Perchè spesso chi presenta queste teorie non solo lo fa col culetto al caldo e senza mai spegnere il pc ma perchè delle vittime a queste persone non frega un cazzo ( vedi Marcianò e le sue vittime finte ) a loro importa far parlare di sè, Franceschetti ha un blog PIENO zeppo di teorie deliranti..secondo te gliene frega qualcosa del bambino morto di Cogne? Delle vittime degli attentati? Ma figurati.. Oramai ogni tragedia si trasforma nello spettacolino di questi personaggi tristi ( e spero Marcianò incontri prima o poi il padre della Soresin ) Avete rotto le palle con il vostro complotto sempre e comunque
Fammi capire Sacco.....
Cioè, in pratica, se avviene un fatto tragico come il crollo del ponte non devo avere dubbi sull'accaduto perchè altrimenti offenderei le vittime?
Se comincio a pensare che c'è qualcosa di strano nelle informazioni che vengono date
devo immediatamente fare mea culpa perchè offenderei le vittime?
Se i miei dubbi, col passare del tempo, vengono amplificati a causa di evidenti dimostrazioni di manipolazioni dei filmati,
che la stessa procura ha messo online, devo fermarmi e pensare alle vittime e all'offesa che gli starei facendo?
Se comincio a fare ricerche per capire meglio cosa sia successo non devo farlo perchè altrimenti offenderei le vittime?
Se poi scopro delle anomalie e cerco di chiarirle discutendone con altri non potrei farlo perchè allora le nostre discussioni offenderebbero le vittime?

Ma smettila dai, inventane un'altra!
Soprattutto quella che saresti un parente delle vittime...
Infatti non è possibile provarlo e quindi, secondo la tua logica, offenderesti le vittime!
Chi cerca la verità non offende affatto le vittime, anzi, le onora con l'impegno di scoprire cosa realmente è successo
proprio perchè, così, quelle persone non sono morte invano!

Chi invece le offende, e tanto, sono quelli come te che, con la scusa dell'offesa alle vittime,
non accetta che qualcuno abbia dubbi e faccia ricerche per trovare
spiegazioni alternative se non addirittura la verità su come sono andati i fatti.
Se permetti IO mi sento offeso dal tuo ragionamento provocatorio da quattro soldi.
Sacco
#421 Sacco 2018-10-08 20:28
edit
rispondevo ad Aigor
Come si può falsificare quello che dici? Non è possibile perchè non c'è un linguaggio condiviso.
Alcuni hanno visto quel murales e ci hanno visto la firma dell'autore dell'"attentato", tu parli di "modus operandi" di questa cospirazione che fa gli attentati ( o no?) e lascerebbe indizi ( sembra il codice da vinci ) che solo pochi riescono a decifrare..persino il film della Disney è stato messo in mezzo, il tempo che cambia ( è una coincidenza molto strana che il tempo cambi dall'oggi al domani )
Io poi non ho scritto che dici cazzate, è solo che purtroppo per una volta mi sento toccato visto che quel ponte non solo lo aveva preso quel giorno ( come sempre ) mio cognato solo 5 ore prima che cadesse, ma perchè poteva esserci mio padre o mia sorella e i miei nipoti.
Un plauso a chi si è sbattuto con lavori decisamente sopra la mia portata, però; capisci che questo carrozzone del complotto sempre e comunque sis sostiene sulle coincidenze e i messaggi cifrati che in pochi possono leggere..
come faccio a confutare il murales della basko? avete bellamente svicolato dalla risposta più semplice, ovvero che fosse stato fatto su commissione per euroflora, per te questo è già un indizio. Per me è un murales e ti sfido a dimostrare il contrario ( dovresti essere tu a spiegare come e perchè non io che devo intuire.. per me è un murales )
Il resto, a parte il pilone a forma di compasso, io dico o iniziate a spiegare chiaramente come decifrare questi simboli oppure si rimane tra pochi eletti a parlarne e si ti va bene così..bene uguale.
peonia
#422 peonia 2018-10-08 20:39
Sacco, non interrompere l'entusiasmante ricerca! e dai....
Sacco
#423 Sacco 2018-10-08 20:41
Citazione:
Cioè, in pratica, se avviene un fatto tragico come il crollo del ponte non devo avere dubbi sull'accaduto perchè altrimenti offenderei le vittime? Se comincio a pensare che c'è qualcosa di strano nelle informazioni che vengono date devo immediatamente fare mea culpa perchè offenderei le vittime? Se i miei dubbi, col passare del tempo, vengono amplificati a causa di evidenti dimostrazioni di manipolazioni dei filmati, che la stessa procura ha messo online, devo fermarmi e pensare alle vittime e all'offesa che gli starei facendo? Se comincio a fare ricerche per capire meglio cosa sia successo non devo farlo perchè altrimenti offenderei le vittime? Se poi scopro delle anomalie e cerco di chiarirle discutendone con altri non potrei farlo perchè allora le nostre discussioni offenderebbero le vittime?
No assolutamente anzi il video del tizio che ha smanettato con RGB è stato ottimo, ci mancherebbe. Chiunque deve essere incoraggiato a cercare la verità, non sono di certo un censore.
Detto onestamente mi rode il culo perchè mi pare che ci siano persone che ci sguazzino ( non necessariamente gli utenti di questo sito ma personaggi esterni ) come porci su qulasiasi tragedia e ci fanno un complotto fatto di coincidenze, presagi, codici massonici, manichini, cgi ed altro e vedi che alla fine non si dice mai CHI è stato PERCHE' lo ha-hanno fatto, ci si gira in torno sapientemente ( oramai sono dei professionisti ) corredando il tutto da scenari da codice da vinci, è un quiz praticamente, Fiori-Frutta-Città, trova il codice cifrato...
non trovi che tutto ciò fondamentalemente non serva ad una ceppa di niente?
Se non ad alimentare all'infinito il complotto-infinito della cabala che ammazza tutti e lascia gli indizi per farsi scoprire da un numero ristretto di persone sapendo che alla fine non potranno mai fare niente per sconfiggerla, a parte deliziarci con i loro blog e video dopo ogni tragedia o attentato terroristico?

Io NON sono parente di vittima di nessuno. Un collega di mio cognato è mancato. Spero di non doverlo ripetere perchè non lo volevo neanche scrivere ed infatti è stato subito minsinterpretato.
clausneghe
#424 clausneghe 2018-10-08 20:45
Ma quello lì, il SACCO di m è un trollaccio iscritto solo da pochi giorni, venuto qui apposta per fracassare i maroni,agli Utenti per bene.. magari è uno di quelli, un "influencer UE" :perculante:
italofranc
#425 italofranc 2018-10-08 20:48
SACCO

qui non parliamo solamente dei murales della Basco, c'è purtroppo di piu' concreto e convinceti che ci sia la probabilità che 43 persone siano state sacrificate. La Questura di Genova non vuole darci il video integrale del crollo. Quindi lascia il complotto e collabora.
gnaffetto
#426 gnaffetto 2018-10-08 22:04
dal primo video ho estrapolato questi fotogrammi dove si vedono nelle 3 righe:



1 - quella che sembra un pezzo di strada in verticale !
2 - i bagliori che potrebbero essere le esplosioni- scariche elettrochimiche
3 - il momento in cui si spezza uno strallo, sotto l'azione del crollo del pilone

ps: qualcun altro ha piacere se si crea (Massimo) una categoria ponte morandi sul forum cosi da spezzare la discussione in varie parti?
Aigor
#427 Aigor 2018-10-08 22:44
@Sacco
Citazione:
Ma vedi, tu non devi venire qui con le tue "teorie" tu dovrsti fare una cosa soltanto, andare dai parenti delle vittime ( tra cui un collega di mio cognato ) e gli fai vedere la foto del murales della Basko, il post di Franceschetti sulla Concordia ( o Taricone o CHIUNQUE sia morto negli ultimi 1500 anni tanto è sempre la rosa rossa ) e le tue anzi vostre prudenti elucubrazioni e poi torni e ci dici quale parte del tuo corpo s'è presa il primo pattone. Eh? Dai, sii uomo e fai valere le tue "idee"
Questo tu hai scritto. Questo è trollare
Io c'ero passato il giorno prima e allora? Qualsiasi genovese ci passava un giorno si e uno no, e se non sono caduto io è solo culo.

Io non devo dimostrare niente, sei tu quello che deve solo fare un semplice calcolo di probabilità. Ce la fai?
italofranc
#428 italofranc 2018-10-08 23:18
@Aigor e Gnaffetto

La ricostruzione del crollo a levante è più complicata perché abbiamo un pezzo che ruota su se stesso di 360° e l'impalcato "sospeso" che finisce addirittura, se non ho visto male nella foto aerea, quasi sotto l'altro pilone... pertanto, come già detto, mi ci vorrà tempo


Io penso che sia importante finire la ricostruzione del crollo a levante fatta bene come quella di ponente di Aigor.

Per darvi un colpo di mano eccovi rappresentato il pezzo di impalcato capovolto in seguito al crollo.





Misurando i pali della rete metallica con il metodo di Aigor, salta fuori che lo spezzone rovesciato di impalcato misura circa 54 metri. NATASHA YELINA sopravissuta al crollo del ponte, dichiaro' d'aver visto il ponte alzarsi come un ponte levatoio. Immagino che Yelina abbia visto lo spezzone, che io ho colorato in giallo, che si alzava ruotando antiorario spinto dai puntoni in caduta in seguito al taglio della loro base. L'energia cinetica di questo enorme spezzone d'impalcato in rotazione deve avere contribuito al suo rovesciamento quando si è presentato di punta al suolo. Devo pensarci ancora ma penso di essere sulla buona strada. Non so ancora cosa sia successo a l'ultimo pezzo d'impalcato aggrappato agli stralli.

@Gnaffetto: ps: qualcun altro ha piacere se si crea (Massimo) una categoria ponte morandi sul forum cosi da spezzare la discussione in varie parti?

Per me va bene tutto purchè :
1) sia d'accordo Massimo,
2) che non si perda il fine della discussione che è la verità sul crollo.
Infatti chi piu' di lui puo' dirci come diffondere meglio le nostre perplessità e i nostri dubbi su questa catastrofe e pubblicizzarlo il piu' possibile, sperando che l'opinione pubblica, insieme agli altri siti che brontolano come noi, spinga La Questura di Genova a farci vedere il video integrale . Per me questo devrebbe essere lo scopo del nostro studio.

@Sacco: dai! Non incazzarti, lascia stare Aigor , fai la pace e dacci un colpo di mano per arrivare alla verità al più presto. Per piacere.
Bandini
#429 Bandini 2018-10-09 09:12
Come descritto dal Morandi nell'articolo da lui scritto webapi.ingenio-web.it/.../...


Riporto graficamente quanto descritto da Morandi, per rendersi conto meglio delle dimensioni.


Da questo video testimonianza www.youtube.com/watch?v=_stDzNM5xiA ho estratto la seguente immagine della travata crollata
Nella foto, sulla sinistra si vedono le guaine e i cavi di tensione che attraversano i setti verticali della travata. La travata è in c.a. precompresso a cavi post-tesi che passano evidentemente all'interno dei setti.

Citazione:
#407 italofranc
Nel video che hai citato si evidenzia il distacco delle passerelle di manutenzione. La domanda è: quale tipo di manutenzione o controllo era possibile effettuare da dette passerelle?
Se guardate da google earth vedrete che in corrispondenza delle passerelle ci sono delle cavità. A mio parere (vale due cent) queste sono le posizioni in cui ci sono le teste dei cavi di tensione del c.a. della travata, da cui si può intervenire sulla struttura. Qualcuno ne sa di più?

Per quanto riguarda l'elemento strutturale che è la causa del crollo, prescindendo dalle cause esterne (scarsa manutenzione, esplosione, eccesso di carico, ecc.) sono dell'idea che non bisogna necessariamente partire dall'idea che a cedere sia stato uno strallo. In un crollo complesso il cedimento di un elemento mette in crisi gli altri elementi facendoli lavorare in un modo diverso rispetto alle previsioni di progetto.
Per esempio l'antenna si è adagiata su un lato, non ha ceduto per il peso ma perchè tirata o spinta lateralmante, un tipo di sollecitazione per cui non era stata concepita. Allo stesso modo i puntoni potrebbero essere improvvisamente diventati delle leve tirati giù dalla rotazione di pezzi di travata e spezzati nel punto di massimo momento flettente per cui non erano armati.

La mia ipotesi (vale due cent) è che a cedere è stata la travata.
Spero di avere altro tempo per scrivere altro
italofranc
#430 italofranc 2018-10-09 09:49
#429 Bandini

Grazie per il tuo aiuto vai avanti. Mi sembra che tu abbia del buon senso, e qui si tratta non tanto della sola tecnica delle costruzioni ma probabilmente anche quella delle demolizioni controllate. Ci vorrebbe un esperto in questo dominio, un artificiere in pensione per esempio o un ex del genio militare. Quelli in servizio non parleranno mai ovviamente. Spero tanto di sbagliarmi per il bene di tutti. Non voglio essere un complottista. Ma fino a quando la Procura di Genova non ci fa vedere il video integrale del crollo noi abbiamo il permesso e il dovere d'indagare per rispetto alle vittime e finchè siamo in un paese democratico.
Se invece viene provato il crollo naturale si potrà chiudere la discussione, siete d'accordo?


Nel video che hai citato si evidenzia il distacco delle passerelle di manutenzione. La domanda è: quale tipo di manutenzione o controllo era possibile effettuare da dette passerelle?

Vorrei saperlo anch'io!

...sono dell'idea che non bisogna necessariamente partire dall'idea che a cedere sia stato uno strallo. In un crollo complesso il cedimento di un elemento mette in crisi gli altri elementi facendoli lavorare in un modo diverso rispetto alle previsioni di progetto.

Perfettamente ;-)

Per esempio l'antenna si è adagiata su un lato, non ha ceduto per il peso ma perchè tirata o spinta lateralmante, un tipo di sollecitazione per cui non era stata concepita.

non sono sicuro, le gambe dell'antenna si sono stranamente adagiate su i due lati e il resto è crollato quasi verticalmente senza troppo danneggiare gli edifici tutt'intorno.
Aigor
#431 Aigor 2018-10-09 09:57
#429 Bandini

Rispondo veloce, il tempo è tiranno: che sia stata la travata a cedere trova d'accordo anche me, il problema è come ha fatto a cedere la travata?
Perché la travata non aveva come solo sostegno gli stralli, ma anche i pilastri obliqui.

Nella foto sotto ho evidenziato con le frecce rosse il percorso della caduta della travata di levante fino a dove la vediamo nelle foto online.
Per seguire quella traiettoria, i supporti obliqui semplicemente devono sbriciolarsi, cessare di esistere, fate voi...
Quindi la domanda primaria è: come hanno fatto a sbriciolarsi quei supporti per permettere alla travata di cadere giù praticamente "a piombo"?

italofranc
#432 italofranc 2018-10-09 10:40
#429 Bandini

se ti leggi tutto quello che abbiamo scritto fino ad ora, siamo tutti d'accordo che i sostegni obliqui siano stati eliminati dal principio. Il problema è che non sappiamo come.

Per esempio nella parte levante verso Genova, se le gambe dei sostegni obliqui non fossero stati tagliati quel pezzo enorme di impalcato non avrebbe ruotato su se stesso in quel modo lungo il suo asse longitudinale. Se guardi bene le foto della parte levante vedi quello che resta dei sostegni obliqui vicino alla base del pilone con i loro monconi sull'impalcato rovesciato. Sembrano tagliati .
Aigor
#433 Aigor 2018-10-09 11:05
@italofranc

Citazione:
Se invece viene provato il crollo naturale si potrà chiudere la discussione, siete d'accordo
Sono d'accordissimo al riguardo, ci mancherebbe, mica mi fa piacere dover constatare di essere completamente succubi di folli esoteristi...
gnaffetto
#434 gnaffetto 2018-10-09 12:05
#428 italofranc

le proporzioni del pezzo evidenziato in giallo mi sembrano diverse dal detrito fotografato, forse anche una parte dietro ai pilonine fa' parte.

Allo scopo di misurare i pezzi (ora inizio a catalogarli nella foto del crollo) allego le misure prese sui progetti, con anche le sezioni rinforzate e quelle no, punti privilegiati per individuare dove doveva spezzarsi nelle varie ipotesi.

Aigor
#435 Aigor 2018-10-09 12:34
@gnaffetto

Grazie, stai facendo un gran lavoro.
Ho finalmente capito e mi son convinto, grazie ad una simulazione con piano riflettente e rettangoli colorati, di quello che hai scritto sopra al #391: l'impalcato una volta staccato dalla base del pilone, ruota su se stesso in senso longitudinale, è l'unico modo per venire riflesso come nel video.

EDIT: devo dire che oltre alla rotazione nel senso del lato corto, quella che provoca quel tipo di riflesso, deve necessariamente compiere una rotazione nel senso del lato lungo, perché gli spunzoni dei sostegni obliqui sono lontani rispetto al pilone... accidenti, un bel casino.
italofranc
#436 italofranc 2018-10-09 14:39
#434 gnaffetto

Attento : io sto parlando della rotazione del pezzo di impalcato lato levante cioè verso Genova. Il video ''mio Dio, mio Dio'' invece è l'impalcato lato ponente cioè lato Savona

Anche lato ponente un pezzo d'impalcato ha ruotato ed è caduto in piedi restando confiscato nel terreno. Era quello collegato con gli stralli. Quello lato levante piu' grande non era collegato agli stralli. Per quanto riguarda la lunghezza di quest'ultimo, non lasciarti ingannare dalla foto che è stata scattata da un altro angolo, ma guarda i paletti della griglia metallica che non sono stati schiacciati come gli altri e che ti possono dare una lunghezza di riferimento, salvo errori da parte mia naturalmente.
baciccio
#437 baciccio 2018-10-09 14:52
@ Italofranc #407
Io credo che l'assenza delle pensiline di manutenzione mancanti nei ruderi sia giustificata per il distacco conseguente la caduta da oltre 40 metri dell'impalcato. Un link postato da utente del video che tu stesso hai postato credo sia esauriente dell'argomento.

youtu.be/mwQOnjpsSO8?t=492
gnaffetto
#438 gnaffetto 2018-10-09 15:46
ho imbastito un primo censimento approssimativo di alcuni pezzi, li propongo con un nome univoco



#436 italofranc

io credo che per il pezzo IP1 ci sia stata una semirotazione orizzontale (ho descritto la sequenza qua: #376 gnaffetto) mentre per il pezzo IL2 la rotazione è stata nell'asse che dici tu ma in senso inverso (orario).

Esiste poi un pezzo (che è stato il primo ad essere spostato dalle gru di rimozione..) IL1 che si trova addirittura a 90 gradi rispetto al senso di marcia quindi per l'impalcato lato genova le rotazioni sono state ben piu' complesse.

Magari se mi aiutate guardando le foto dalle varie angolature a posizionare i pezzi correttamente , sia come verso che come inclinazione che come lunghezza. Poi mancano i supporti, gli stralli e i piloni (tutti da nominare) . In gruppo forse si va meglio, aspetto le indicazioni e magari rinomino i vari pezzi.

sarebbe prezioso per capire la dinamica
maryam
#439 maryam 2018-10-09 15:48
Visto questo di Marcianò?
www.youtube.com/.../
Ripubblico il video rimosso da You-Tube per una supposta violazione del copyright ed aggiungo nuovi particolari.

Il ponte Morandi non è crollato alle 11:36:33 secondi, ma alle 11:40, così come riportato nei primi istanti dopo il "cedimento" della struttura genovese. [1] Il traffico è stato bloccato, alle 11:36:33, da un finto incidente (si veda la BMW contromano) ed il camion della Basko, inseme al mezzo della Esperia ed altri autoveicoli hanno fatto da tappo, per impedire che altri veicoli si avvicinassero alla campata centrale che di lì a pochi minuti sarebbe stata abbattuta per prima. Le sequenze, elaborate con filtri specifici, mettono in evidenza come sia il pilone 9 sia gli stralli ed anche la campata centrale, alle 11:36:38 secondi erano ancora perfettamente integre.
italofranc
#440 italofranc 2018-10-09 15:53
baciccio
#437 baciccio 2018-10-09 14:52
@ Italofranc #407
Io credo che l'assenza delle pensiline di manutenzione mancanti nei ruderi sia giustificata per il distacco conseguente la caduta da oltre 40 metri dell'impalcato. Un link postato da utente del video che tu stesso hai postato credo sia esauriente dell'argomento.

youtu.be/mwQOnjpsSO8?t=492


Si in infetti si vede un pezzo di pensilina nel video che potrebbe essere quello mancante. Io vi ho trasmesso quello che MAURO CIAMPOLINI aveva pubblicato e spero che anche lui sia al corrente del tuo video. Ti ringrazio molto. Questo è un chiaro esempio di collaborazione. In più nel video che mi hai mandato ci sono dei particolari molto interessanti che vi faro' esaminare per sapere cosa ne pensate.
italofranc
#441 italofranc 2018-10-09 16:03
#438 gnaffetto

Esiste poi un pezzo (che è stato il primo ad essere spostato dalle gru di rimozione..) IL2 che si trova addirittura a 90 gradi rispetto al senso di marcia quindi per l'impalcato lato genova le rotazioni sono state ben piu' complesse.


Buonissimo lavoro il tuo ma ci deve essere un malinteso: IL2 non è quello che si trova a 90° nella tua foto ma è il IL1, o sbaglio? Hai invertito IL1 con IL2 o sono io che ho dei problemi?
Aigor
#442 Aigor 2018-10-09 16:10
1) Oggi ho proseguito con le simulazioni su un piano riflettente per capire le possibili dinamiche.
Comincio a pensare che il pezzo IL2 (a proposito: gnaffetto ti faccio di nuovo i complimenti) si sia inclinato, mentre ruotava longitudinalmente, in senso antiorario, per poi puntarsi a terra con il lato che era collegato agli stralli e ricadere rovesciato.
In pratica la rotazione sul lato lungo è cominciata ma non si è mai conclusa.
Il riflesso sembra indicare che il lato attaccato al pilone venga verso il basso, ma potrebbe essere un effetto ottico e invece di avvicinarsi verso il basso sta allontanandosi verso l'alto.
indico qui sotto la mia elaborazione:


EDIT: i supporti obliqui penso non siano stati minati in questo caso, ma hanno fatto da fulcro per la leva che li ha spezzati in alto e in basso alla congiunzione con la base... almeno per ora son qui, poi magari cambierò idea :-D

2) I lampi del filmato "oddio oddio" avvengono a crollo già iniziato della parte a levante. Infatti anticipano la caduta a terra di una frazione di secondo (in senso letterale: in un secondo vediamo i lampi e i pezzi arrivare a terra - cfr. video area ecologica). Quindi non so ancora cosa pensare al riguardo di cosa possa averli provocati, ma di sicuro non causano il crollo, perché quest'ultimo è già cominciato. Parlo di levante, eh, ponente non so nemmeno se ci siano stati...
gnaffetto
#443 gnaffetto 2018-10-09 16:11
#439 maryam

Citazione:
Il ponte Morandi non è crollato alle 11:36:33 secondi, ma alle 11:40
direi che bisogna tener conto della non sincronizzazione dei vari orologi. ormai bisogna ritenere tutti i video manipolati, proprio per non far capire piu' nulla.
io credo che in 30 secondi sia crollato tutto.

Citazione:
Il traffico è stato bloccato, alle 11:36:33, da un finto incidente (si veda la BMW contromano)
no, l'unico a bloccare una corsia è stato il basko, ma per una manciata di secondi e non certamente (come avevo ipotizzato sbagliando) per salvare vite ma per FIRMARE IL LAVORO

Marciano' lo ritengo ormai un ingranaggio del depistaggio. E' stato condannato quindi fa' quello che gli viene chiesto, mischiare elementi credibili con altri ingannevoli: c'e' un nome per questa figura? debunker no, insider no, infiltrato no ma quasi, prpongo DECOYER !
italofranc
#444 italofranc 2018-10-09 16:16
ragazzi guardate il raccordo dello strallo all'impalcatura sul pezzo IP1 (secondo la bella classificazione dei ruderi da parte di Gnaffetto) in che stati si trova.



Aigor
#445 Aigor 2018-10-09 16:20
@ gnaffetto
Citazione:
no, l'unico a bloccare una corsia è stato il basko, ma per una manciata di secondi e non certamente (come avevo ipotizzato sbagliando) per salvare vite ma per FIRMARE IL LAVORO
Purtroppo, per ora, ti devo quotare al 100% - detto fra noi, quanti di voi genovesi che frequentate Luogocomune vi siete mai fatti un selfie con l'arco della Vittoria/dei caduti sullo sfondo?
Capisco Boccadasse, la Lanterna, piuttosto il galeone, ma l'arco di Piazza della Vittoria? Mah!
Guarda caso la foto del conducente del camion Basko che è stata data ai media riprende proprio quello...

PS: per divertimento proverò a fare io due calcoli di probabilità, visto che sia Miles che Sacco latitano.

PPS: può andar bene, come termine: paraculo? :hammer:
gnaffetto
#446 gnaffetto 2018-10-09 16:33
#441 italofranc

si ho corretto l'incongruenza

#442 Aigor

ci stai arrivando, anche secondo me l'impalcato si è spezzato a causa dei supporti tagliati ruotando. poi sono intervenute le esplosioni dei piloni e hanno fatto girare di 90 gradi IL1 facendo spezzare uno strallo (come si vede da fotogrammi che ho indicato del video oddio.

added:
un primo ragionamento, anche se non si vedono le rotazioni sugli altri assi
italofranc
#447 italofranc 2018-10-09 17:23
#442 Aigor

Calma e ragioniamo prima di fare cofusione. Il pezzo IL2 non era collegato con gli stralli. Gnaffetto intervieni e parla con Aigor prima che non ci capiamo piu' un cavolo, grazie!
Aigor
#448 Aigor 2018-10-09 17:30
@italofranc

L'interpretazione di gnaffetto è che IL1 e IL2 siano prima uniti e poi si spezzino prima di cadere a terra, io sto pensando che siano prima uniti e poi si spezzino quando toccano terra in semi-torsione (che fa si che uno dei due rimanga a terra girato di 90°.
Ma è uguale per tutti e due che IL1 e IL2 siano all'inizio attaccati, è per questo che ho parlato di IL2: per me in quel momento è un pezzo unico con IL1.

Però capisco che possa aver creato confusione, nel qual caso mi scuso. Spero con questo commento di aver spiegato il mio (attuale) punto di vista...
Aigor
#449 Aigor 2018-10-09 17:32
Come promesso un umile, primo tentativo di calcolo di probabilità...
Se qualcuno è più esperto di me in matematica, accetto volentierissimo le correzioni.

Data fine Euroflora: 5/6
In un anno ci sono solo 10 date giorno+mese che sommate fanno 11, per cui
10 su 365 = 365/10 = una probabilità su 36,5

Data uscita film Disney: 6/5
Usata la prima data ne restano 9 pertanto:
9 su 364 = 364/9 = una probabilità su 40,44

Che si verifichino insieme: 36,5*40,44 = una su 1.476,06
e abbiamo solo cominciato ad analizzare le date

Durante il filmato in 4 minuti passano: 127 autoveicoli circa di cui 112 auto/furgoni e 15 camion, su 112 autoveicoli solo 2 sono auto rosse.
Se volete fare un gioco, guardate in strada quante auto rosse passano, io ho provato, la media è una su 30/40.
Facciamo al ribasso: una probabilità su 30 che sul ponte rimanesse un'auto rossa
Invece abbiamo 15 probabilità su 127 che sul ponte rimanga un camion, cioè una su otto circa.

Pertanto:
1.476,06*30 = 44.281,80
44.281,80*8 = 354.254,40

Quindi una probabilità su 354.254,40

Ho messo insieme solo poche fra le cosiddette "coincidenze" e siamo già nell'ordine di una probabilità su quasi mezzo milione...

Vogliamo provare a pensare quante probabilità ci sono che fra quel camion ogni 8 ci sia un camion Basko?
Che sia guidato da uno che ha un cognome che richiama i fiori e che si è fatto un selfie con dietro l'arco dei caduti di piazza della Vittoria?
Se va bene arriviamo a cifre nell'ordine delle centinaia di milioni, se non di miliardi.

Poi, se volete, potete continuare a pensare che sia tutto frutto del "caso"... io la penso diversamente.
italofranc
#450 italofranc 2018-10-09 17:33
#446 gnaffetto

Mi piace quello che hai fatto. Per progredire mi permetto di darti questo dato. Gli supporti obliqui lato ponente verso Savona hanno ricevuto una rottura al taglio verticalmente (come non lo so ma l'effetto è quello) ed è per questo che l'impalcato IP3 non ha ruotato ma è precipitato in caduta libera. Gli supporti obliqui lato levante verso Genova invece hanno ricevuto una rottura al taglio orrizontalmente (è sicuro basta vedere le foto) ed è per questo che IL2 ha ruotato e si è anche allontanato rovesciandosi.
maryam
#451 maryam 2018-10-09 17:34
#443 gnaffetto

boooo....
11.36 c' erano i fulmini secondo Blitzortung
che ci siano video manomessi è ovvio
quello dei minuti ?
Non si sa.

Per conto mio ormai davvero troppe incongruenze.
italofranc
#452 italofranc 2018-10-09 17:38
#448 Aigor

Ok perfetto . Forse è meglio seguire la numerazione di Gnaffetto d'ora in poi che è semplice e chiara. Aigor guarda che ti stimo molto, non prendertela!
Aigor
#453 Aigor 2018-10-09 17:40
:-D :-D :-D

Ma figurati non pensarlo nemmeno!
Se a volte rispondo un po' brusco, non è mica perché mi arrabbio, son fatto così: ho poco tempo (lo rubo fra una pratica e l'altra) e quindi butto giù di volata ;-)
Rebelde
#454 Rebelde 2018-10-09 17:48
#449 Aigor

Cerchiamo di rimanere coi piedi per terra.
Si sta cercando di capire come sono andati realmente i fatti e questi tuoi calcoli non servono alla causa.
A parte il calcolo matematico delle probabilità, non puoi sprecare energie sulla statistica.
Devi farlo su dati oggettivi e certi.
Rischi di sbilanciare la discussione su di un percorso senza senso.
Aigor
#455 Aigor 2018-10-09 17:53
#454 Rebelde

:-D giusto :-D

E' che ogni tanto mi parte la vena polemica :hammer:
italofranc
#456 italofranc 2018-10-09 17:54
#454 Rebelde 2018-10-09 17:48
#449 Aigor

Si Aigor se vuoi aiutaci a finire la simulazione lato levante verso Genova e tralasciare per un po' il tuo magnifico calcolo delle probabilità :hammer:
italofranc
#457 italofranc 2018-10-09 18:02
#451 maryam

Io penso di essere d'accordo con te e l'ho già detto in precedenza. Per me bisogna ricordarsi quello che gli sismografi hanno registrato alle 11h36 e pensare che queste scosse sono dovute non al crollo ma a qualcos'altro che possiamo immaginare. Il viadotto è crollato non alle 11h36 ma dopo queste scosse. E' una probabilità che non dobbiamio scartare a priori, giusto?
Aigor
#458 Aigor 2018-10-09 18:02
A parte gli scherzi, la simulazione mi sta perseguitando dalla scorsa settimana...
Ogni tanto la mia compagna mi vede con lo sguardo fisso perso nel vuoto e mi chiede: "Igor, che succede, tutto bene?"
Hai voglia a spiegarle che sto cercando di dare un senso a foto, video, supposizioni, dinamiche, tensioni ecc. ecc. ecc.

Mi attira la versione di gnaffetto, ma devo dare un senso alla mia che è ancora "in itinere" e finché non la vedo nella mia mente non la posso metter giù.
Quindi... ci vorrà un pochino ancora ;-)
Rebelde
#459 Rebelde 2018-10-09 18:03
Ehmm, no scusate, devo essere d'accordo con Aigor......
Purtroppo anche a me è partita la vena polemica! :hammer:
Non avevo visto questo video, ora l'ho visto e ormai non conta più alcuna ricerca...
Ci prendono per il culo e basta. Punto.
www.youtube.com/watch?v=n0MPLxjpsdM
A questo punto è sempre più plausibile la demolizione controllata!
...però sarebbe stato più bello se, invece del taglio netto immagine, ci avessero messo
il famoso "fade to black" dei filmati 11/9....
Aigor
#460 Aigor 2018-10-09 18:16
Invece ho notato ora una cosa, ve la evidenzio così, se non l'avete notata prima, ci pensate su stasera :-D

Nel secondo video dell'area ecologica, cioè quello della parte posteriore dell'area dove si vede il furgone dei poveri cristi che rimarranno sotto, appena prima dei lampi e dell'arrivo delle macerie, l'inquadratura vibra notevolmente: si avverte guardando le due strisce bianche disegnate in terra nella parte alta dello schermo.
Due vibrazioni nettissime, a 4 secondi circa dal momento che il dipendente AMIU sparisce in basso a sinistra, poi i due lampi e i detriti.
Addirittura dopo la prima forte vibrazione, l'inquadratura "balla" leggermente come se lo spostamento d'aria avesse mosso il palo che sosteneva la videocamera facendolo dondolare.
italofranc
#461 italofranc 2018-10-09 18:20
#459 Rebelde

C'è da domandarsi se la Guardia di Finanza possa aver il coraggio di giurare (dato che sono guardie giurate) di non aver manomesso o tagliato quel video.
macco83
#462 macco83 2018-10-09 18:26
#461 italofranc

autorimosso non avevo letto bene. :-?

cmq il video di #459 Rebelde nasconde il camioncino in basso a sinistra che scompare all improvviso. Ma ne abbiamo già parlato.
Rebelde
#463 Rebelde 2018-10-09 18:30
#461 italofranc 2018-10-09 18:20

C'è da domandarsi se la Guardia di Finanza possa aver il coraggio di giurare (dato che sono guardie giurate) di non aver manomesso o tagliato quel video.


E che problema cè?
Giurate voi che non avete manomesso in alcun modo i video?
SI, LO GIURO!!!!!!!!!

...e il gioco è fatto.
gnaffetto
#464 gnaffetto 2018-10-09 19:29
#460 Aigor

io non ho capito esattamente dove si trova quell'area, con google street non la vedo. sapete indicarmela?
Aigor
#465 Aigor 2018-10-09 19:59
E' il video a questo link:
www.youtube.com/watch?v=4iEdLG3mpkY
guarda fra il minuto 1,20 e 1,25 la zona evidenziata



italofranc
#466 italofranc 2018-10-09 21:50
aigor

SCUSAMI COME NON DETTO
Aigor
#467 Aigor 2018-10-09 21:59
Veramente è proprio il link che ho messo... al minuto che ho detto...

EDIT: :-D
argonauta1968
#468 argonauta1968 2018-10-10 00:01
Arrivo tardi su questa discussione e non ho letto tutti i post. Qualcuno ha qualche informazione sulla "presunta" discrepanza tra la durata dell'onda sismica generata dal crollo che sarebbe di circa 26 secondi con la durata del crollo che dovrebbe essere al massimo 10/15 secondi? Un'altra domanda è: che fine ha fatto l'autista del camion Basko dopo le false interviste che sembra non aver mai rilasciato e la sua dichiarata volontà di aspettare un consulto con un legale prima di rilasciare dichiarazioni pubbliche? Grazie e se l'argomento è stato già affrontato scusate
Aigor
#469 Aigor 2018-10-10 09:10
Credo di aver risolto: le vibrazioni probabilmente sono quelle provocate dagli impalcati di ponente che arrivano a terra.
Precedono infatti i lampi di circa un secondo e il video "oddio oddio" parte con gli impalcati già a terra o quasi (tranne quello "sospeso" che verrà giù per ultimo - quando parte il filmato è ancora appeso al limite del ponte) e i lampi arrivano proprio alla fine del primo secondo.
Quindi l'impalcato ponente cade in 3 secondi max, quello di levante poco di più: secondo me non più di una decina di secondi (le prime cose che arrivano a terra sono comunque, secondo me, i sostegni obliqui - cfr. video guardia di finanza).
Bandini
#470 Bandini 2018-10-10 09:26
Qui un lavoro di Carmelo Russo che a parte alcuni difetti fa alcune osservazioni interessanti sulla dinamica e sulla disposizione delle macerie a terra.
timoleonte.wordpress.com/.../...
Bandini
#471 Bandini 2018-10-10 09:29
Qui una ipotesi ragionata piuttosto simile a quelle esposte sopra...
video senza pretese... www.youtube.com/.../
Nel video della guardia di finanza si vede l'impalcato arrivare a terra già piegato in due
italofranc
#472 italofranc 2018-10-10 09:31
#438 gnaffetto, Aigor, Bandini, Rebelde, Peonia e tuti gli altri

Per arrivare ad impostare definitivamente la nostra ricostruzione del crollo che per il momento si sta presentando come la migliore di tutte quelle che ci hanno dato in pasto, si possono individuare un po' meglio i tronconi dei piloni ad A con un bel disegno? Ricordo che c'erano ben 360 metri di piloni in piedi. Quanto c'è rimasto a terra? Se possiamo avere anche questo dato possiamo passare agli stralli e poi riassumere e chiudere la nostra ricostruzione con 3 o 4 sequenze del crollo come quella bellissima fatta da Aigor al punto #353 ma con il crollo levante e ponente insieme, tanto per far un culo cosi' sia ai robot tedeschi che al NYT . Se non avete tempo mi ci metto io con i tronconi del pilone, ma voi siete certamente piu' in gamba di me. Grazie

Sarebbe figo confrontare le simulazioni fatte con un solo grosso software 3D tipo Blander dove intervengono poche persone nell'emmisione dei dati nel suo elaboratore (quindi simulazione molto soggettiva) e quella fatta con tantissimi piccoli elaboratori quali sono nostri cervelli che hanno partecipato a questa discussione (quindi simulazione molto piu' oggettiva).
Tanto per provare che a vincere siamo ancora noi umani se dotati di buon senso e tutti insieme su un sito come Luogocomune possiamo contare molto e non farci prendere per il culo da funzionari corrotti.
Aigor
#473 Aigor 2018-10-10 09:47
Grazie Bandini, ora ho una cosa in più da studiare... :-o :hammer:
Caspita, non sarà un lavoro facile e veloce...

PS: il lavoro di Russo è pregevole e lo studierò con attenzione perché già ad una lettura superficiale mi ha dato diversi spunti.
Piuttosto, mi sembra di capire che per lui venga giù prima levante di ponente, ma non è così: prima cade ponente e poi levante e questo è provato senza ombra di dubbio mettendo in relazione i diversi video.
Mi spiego:
- video "oddio oddio": i lampi vengono dopo il crollo di ponente
- video guardia di finanza 1 e 2: i lampi precedono il crollo di levante
q.e.d.
gnaffetto
#474 gnaffetto 2018-10-10 10:03
#470 Bandini
Citazione:
Qui un lavoro di Carmelo Russo
credo che l'errore di base di parte della ricostruzione sia nel tratto segnato AB cove presuppone sia rimasto attaccato la punta dell'impalcato dei tiranti.



io non credo sia cosi', la parte mancante è proprio sotto alla scritta E1, girata di 90 gradi (sarebbe bello capire in che direzione).

peccato non aver visto prima il link , magari usavo una legenda con i nomi corretti e corrispondenti.. vabbe'.

ps: Dai video della amiu ci sono molti spunti interessanti !
Bandini
#475 Bandini 2018-10-10 10:41
Citazione:
#473 Aigor
Grazie Bandini, ora ho una cosa in più da studiare... :-o :hammer:
Beh, allora guardati anche l'ipotesi Steccanella, che calcoli alla mano ipotizza il cedimento della travata, video molto tecnico anche se non aggiornato con le novità delle ultime settimane www.youtube.com/watch?v=iWx4ny5jehk
Tra i vari commenti spicca questo in merito alla simulazione tedesca
Aigor
#476 Aigor 2018-10-10 10:54
@Bandini
Con calma stasera o domani guardo, ho youtube inibito in ufficio...
Invece, per quanto riguarda le travi gerber (ho finalmente capito a cosa vi riferite, so' lento, che ci volete fare :-D ), propongo qui sotto la mia spiegazione del perché sono più distanti di quello che si presuporrebbe: dipende dal fatto che sono venute giù quasi in verticale perché il collegamento con il resto del ponte ha retto tanto da farle inclinare. Quella ponente si vede benissimo nel video "oddio oddio" al primo secondo, quella levante si intuisce dalla sua posizione finale.


Non credo che si tratti di una "spinta" orizzontale... ma è il mio parere

PS: @gnaffetto
A me va benissimo la terminologia da te adottata, ho già sostituito con i vari GP, IP1 ecc. ecc. la simulazione di ponente (che ho corretto qua e là alla luce degli scambi intervenuti fra tutti) e quindi continuerei così.
Per fare un lavoro egregio avrei bisogno di ben altro che Word o Publisher... ma si fa quel che si può con quel che si ha :-D (o si sa usare)
pencri93
#477 pencri93 2018-10-10 11:17
@Aigor

Citazione:
Poi, se volete, potete continuare a pensare che sia tutto frutto del "caso"... io la penso diversamente.
Perdonami, ma sono probabilità calcolate su date scelte selettivamente, tagliando fuori tutte le altre con la stessa legittimità che non avrebbero corroborato lo stesso ragionamento.

Sarebbe interessante sapere perché non hai scelto l'inizio di Euroflora, o il crollo del ponte.

La numerologia non convince per questo motivo: qualsiasi cosa tu voglia trovare, puoi farlo senza alcun problema.

Ed in mancanza di schemi precisi, ovvero discriminanti oggettive che possano essere isolate in ogni frangente, senza partire dalla domanda quali, fra le x date, mi stanno bene?, è chiaro che tutto è un gioco di società.

Se puoi trovare tutto ciò che vuoi, che valore ha quello che trovi tu?
italofranc
#478 italofranc 2018-10-10 11:22
GRAZIE BANDINI!!!

Abbiamo ora da studiare delle ricostruzioni di ingegneri strutturisti che domandavo da tempo. A prima vista ci sono molte conferme di quello che abbiamo scoperto NOI CON BUON SENSO ma qualche errore da correggere. Quello che è interessante :
1) non sono i tirranti a cedere per primi
2) secondo i suoi calcoli il crollo dei piloni ad A è molto strano da spiegare e non centra con i tirranti
3) interessante quello che dice dell'auto che è entrata nello scatolare e che indica che a crollare per primo è il lato levante verso Genova

Questi punti detti da un ingegnere strutturista hanno peso e sono da ritenere penso.

Con questo ulteriore contributo da parte tua e di Carmelo penso di riuscire a terminare la nostra simulazione, la quale se non interessa a tutti certamente interessa a me per essere in pace con la mia coscienza e puo' rompere le palle a qualche funzionario corrotto che manipola e nasconde i video integrali fino ad ora.

l'ipotesi Steccanella : interessantissimo quel commento!!.

Le mie considerazioni su quel video che sono solo mie e senz'altro criticabili. Staccanella è senz'altro pieno di buona volontà ma vuole cimentarsi con calcoli da ingegneri strutturisti non per lui. Guardero' meglio il suo video ma il fatto che dice subito che ha fiducia nelle istituzioni dimenticando che la Questura di Genova continua a manipolare e nasconderci i video originali, è un po' da coglioncino.
Ho guardato tutto il suo video. Purtroppo devo confermare la buona volanta di Staccatella ma ha molto confusione in testa. Si concentra troppo sul fattore di sicurezza dell'acciaio ma ancora una volta detto da lui non è cosi' evidente. Dice un enorme cazzata quando afferma che la parte tagliata del video manomesso è dovuto alla videocamera disturbata dal crollo.
Poi da Pordenonese (spero di non sbagliarmi) parla di Cimolais. Quella Ditta è specializzata in strutture in acciaio e non in calcestruzzo. Se viene scelto Cimolais per ricostruire il ponte crollato il nuovo ponte sarà probabilmente tutto in acciaio, molto piu' costoso di una struttura in calcestruzzo ma senz'altro con una vita molto piu' lunga del viadotto Morandi. Quindi che Staccatella dorma tranquillo con il suo fattore di sicurezza. Detto questo lo ringrazio per aver cercato di spiegare quello che è successo, tanta buona volontà.
macco83
#479 macco83 2018-10-10 11:55
#475 Bandini

Kostack studio é lo stesso studio che ha fatto questa simulazione (sbagliata) sul WTC7:

Vengono chiamati sempre loro per ste simulazioni eh..Non aggiungo altro.....
gnaffetto
#480 gnaffetto 2018-10-10 12:06
#476 Aigor

mi hai risolto un problema con il disegno, che condivido.

sulla terminologia ok, teniamo la mia ma propongo un'aggiunta (presa dallo studio di carmelo che evidentemente ha conoscenza di come si lavora) , che ritengo interessante per identificare il verso dei vari pezzi cioe' usare i suffissi ' e " applicati ai bordi dei blocchi. per i pezzi orizzontali ad esempio GP , chiamare la linea lato ponente GP' e la linea lato levante GP" (quindi ' per i bordi lato sinistro della foto legenda e " per i bordi lato destro).
Per la nominazione dei pezzi dei piloni e supporti propongo la ' partendo dall'alto e la " il bordo inferiore (sempre riferiti al ponte integro).

Sempre da carmelo adotto anche una colorazione leggermente diversa per IL2 per indicare che è sottosopra. Vedo di modificare
Aigor
#481 Aigor 2018-10-10 12:14
#477 pencri93

Solo un inciso, sennò rovino la discussione sulle dinamiche di crollo.
I dati di base sono:
numero 11 (o 13, ma l'11 è il più importante dal punto di vista magico/simbolico per questa setta)
riferimenti alle rose
simbologia massonica
Ovvero ciò che viene di solito usato da questa setta per "firmare" determinati avvenimenti: può bastare anche solo un articolo sul giornale, mica devono esserci decine di "indizi", è una comunicazione "fra di loro", noi siamo gli intrusi.
Sul calcolo delle probabilità, come impostarlo ecc. ecc. ho ammesso sin dall'inizio di non essere un esperto.

Sopra, al post #290, ho fatto una ricostruzione dell'avvenimento dal punto di vista "esoterico", con tanto di spiegazione.

Come detto già abbastanza volte: è una mia convinzione, mica deve essere per forza anche vostra.
italofranc
#482 italofranc 2018-10-10 12:24
#479 macco83 2018-10-10 11:55
#475 Bandini

Kostack studio é lo stesso studio che ha fatto questa simulazione (sbagliata) sul WTC7

Che tristezza! Quanta tecnologia e quanta scienza al servizio di criminali 11/9
gnaffetto
#483 gnaffetto 2018-10-10 13:12
ecco la legenda coi versi orizzontali



e una sua applicazione su alcuni detriti



Da notare che il pezzo IL1, quello ruotato con ancora monconi di stralli attaccati, è stato uno dei primi a venire rimosso, operzione effettuata d'urgenza su tutti i resti per "pericolo inquinamento ambientale". la posizione è corretta secondo voi?

in questa foto credo si noti anche la trave superiore di ancoraggio degli stralli con ancora attaccati, ma è in bassa qualita'.

dove si possono trovare foto dettagliate? tra i residenti non c'e' nessuno che puo' aiutare, che le ha fatte?
charliemike
#484 charliemike 2018-10-10 13:19
Ragazzi, per domani qui a Genova è prevista allerta arancione.
Secondo 3B Meteo il culmine sarà intorno alle 13.00.

Voglio fare una profezia.
I periti stanno indagando sulle macerie per stabilire la causa del crollo e quindi i responsabili.
Domani si allagherà il Polcevera.
Posso immaginare le loro dichiarazioni:
"Non siamo più in grado di stabilire le cause del crollo perché le macerie sono inquinate dalla pioggia e fango."
Bandini
#485 Bandini 2018-10-10 13:19
Citazione:
#478 italofranc
GRAZIE BANDINI!!!
:hammer: Non per darti una delusione o frenare il tuo entusiasmo, personalmente non credo che ci siano gli elementi per parlare di una demolizione controllata. Mi interessa solo approfondire la dinamica perchè penso che sia il primo passo. Non mi piace quando leggo che un elemento alimenta la tesi della demolizione o del crollo naturale, prima ancora di avere un quadro generale più chiaro. Prima direi di capire come si sono svolti i fatti che sono documentati, poi proviamo a interpretare le ombre cinesi. ;-)
Citazione:
#479 macco83
Kostack studio é lo stesso studio che ha fatto questa simulazione (sbagliata) sul WTC7
:-? La disinformazione corre, su tutti i canali informativi, questo è un fatto documentato e che pone pesanti interrogativi. Questo fa pensare che gli interessi sulla vicenda non sono solo italiani, non è un fatto locale. Ma in Italia non è una novità.
italofranc
#486 italofranc 2018-10-10 13:27
Bandini

L'intusiasmo rimane, non mollo l'osso fin quando non mi fanno vedere il video integrale (non finiro' di dirlo come un mulo).

Non per darti una delusione o frenare il tuo entusiasmo, personalmente non credo che ci siano gli elementi per parlare di una demolizione controllata.

Dopo tutto quello che è stato scritto su questo sito, se non hai ancora elementi per almeno ipotizzare una demolizione controllata, allora non ci capisco niente.
Bandini
#487 Bandini 2018-10-10 13:54
Non scarto nessuna ipotesi! Voglio solo dire che da un punto di vista del metodo penso che sia sbagliato partire dalla conclusione (es. "è stata una demolizione con esplosivo") e poi trovare gli elementi che la giustificano; così si finisce per scartare tutti gli elementi che apparentemente non sostengono l'ipotesi iniziale ma che possono essere utili. Comunque non voglio fare critiche a questo lavoro per il momento, anche perchè non ho capito bene tutti i passaggi, avanti così :-) l'entusiasmo è sempre positivo.
Personalmente penso di aver visto tutto ciò che è stato pubblicato su youtube (eccetto Romano Amodeo che è insfangabile e penso anche inutile) sui tempi e mi pare anche sulla scossa delle 11:36 c'è il canale di Morgigno.
italofranc
#488 italofranc 2018-10-10 14:53
Bandini

Hai perfettamente ragione.
è stata una demolizione con esplosivo non si puo' dire ancora. Ma sapiamo (non è il tuo caso Bandini) che per fermare un indagine di questo genere va di moda trattare le persone da complottiste.
Possono sempre correre!
gnaffetto
#489 gnaffetto 2018-10-10 16:00
#487 Bandini
Citazione:
da un punto di vista del metodo penso che sia sbagliato partire dalla conclusione
credo che invece quella che stiamo percorrendo sia una Ipotesi di lavoro, che è un metodo scientifico (altro che ricostruzioni nyt !)

Citazione:
nella metodologia scientifica, è detta ipotesi di lavoro un presupposto preliminare non provato, usato come base provvisoria per organizzare una ricerca. Se l'ipotesi abbraccia un campo di fenomeni abbastanza ampio, una volta verificata sperimentalmente e formulata in modo completo, essa si trasforma in una teoria
la discriminante è nella onesta intellettuale di chi fa' ricerca e di chi è chiamato a farsi una opinione. io credo che siano "abbracciati" molti fenomeni coerenti con l'ipotesi, quindi per me siamo alla formulazione di quella che finora sembra a tutti gli effetti una demolizione programmata

a questo proposito, ho finalmente risolto una domanda che mi perseguitava : se l'autista del camion doveva fermarsi proprio sul bordo della trave gerber per non cadere e contemporaneamente essere visibile come simbolo mondiale come faceva a riconoscere il punto esatto?

ecco come!



sono state cancellate le righe di mezzeria, 2 volte: la prima per avvisare che sarebbe arrivato il luogo e la seconda segnalava il punto definitivo. Probabilmente c'e' stata la retromarcia per posizionarsi perfettamente (l'autista è sceso per far indietreggiare le macchine, ricordate?)


Massimo mi pare siamo d'accordo per aprire una categoria nel forum grandi cospirazioni ! Crea pure
Aigor
#490 Aigor 2018-10-10 16:43
@gnaffetto

Belin che colpo!!!
E lo hanno fatto sull'altra carreggiata, perché farla in quella giusta avrebbe fatto drizzare le antenne a parecchi...!
Sei un genio :pint: :pint: :pint:
macco83
#491 macco83 2018-10-10 17:18
#489 gnaffetto

Complimenti ancora per il tuo lavoro. Riguardo l'ultima intuizione beh sarebbe provata al 100% con un video (per es il video sul camion stesso) perchè in qualsiasi autostrada è impossible fermarsi in un punto a scelta senza creare uno spazio vuoto davanti a te stesso. Se questo video mostrasse questo spazio vuoto, dimostrerebbe la malafede del basko.
italofranc
#492 italofranc 2018-10-10 17:32
#489 gnaffetto
a questo proposito, ho finalmente risolto una domanda che mi perseguitava : se l'autista del camion doveva fermarsi proprio sul bordo della trave gerber per non cadere e contemporaneamente essere visibile come simbolo mondiale come faceva a riconoscere il punto esatto?

ecco come!

Gnaffetto, con tutto il rispetto, meglio che tu scriva: ECCO FORSE COME ! Per piacere.
maryam
#493 maryam 2018-10-10 17:55
#457 italofranc

d'accordo

gnaffetto
Complimenti!

Mi viene in mente ora,
ma cos'è successo sull' altro lato - punto del crollo? Grazie alla grande attenzione sul camion Basko è tutto concentrato su questo lato.
Invece l'altra corsia non mostra veicoli stoppati

Tutti tornati indietro? Le corsie sono vuote, non è caduto nessuno da quella parte?

www.youtube.com/watch?v=oNRJCXOUfuk
_IO
#494 _IO 2018-10-10 18:21
#483 gnaffetto


Il fiume Polcevera sta sotto GP!!!! ... lo si vede anche dalla foto che sta sotto!!!
gnaffetto
#495 gnaffetto 2018-10-10 18:52
#491 macco83
Citazione:
Se questo video mostrasse questo spazio vuoto, dimostrerebbe la malafede del basko
lo spazio vuoto sarebbe al massimo una decina di metri davanti al basko perche' le macchine dell'altra carreggiata, dopo aver superatolo magari si rimettevano a destra. Un altro punto è la carcassa di un camion (i cui fari si vedono nel video dell'amiu, diversi dal primo ) ritrovata in mezzo ai piloni, proprio in corrispondenza della carreggiata sinistra , quella di sorpasso.

#492 italofranc

Citazione:
con tutto il rispetto, meglio che tu scriva: ECCO FORSE COME ! Per piacere
tutto il discorso all'indicativo è preceduto da un se, che rende superfluo specificarlo ogni volta. tra l'altro mi sembra di averlo chiarito, qua' stiamo parlando di una ipotesi quindi quello che scriviamo come fosse quello realmente accaduto ha in realta' appunto un presupposto, cioe' il SE.

#493 maryam

Citazione:
Tutti tornati indietro?


da questa foto si vede come da quel lato fosse a disposizione uno svincolo, che permetteva agevolmente alle auto incolonnate di svoltare e con poca retromarcia smaltire la coda anche a quelle sul ponte.

#494 _IO
Citazione:
Il fiume Polcevera sta sotto GP!!!!
hai ragione! mi sono fidato di un disegno fatto da altri! in effetti col fiume in secca e quindi erba da ambo i lati non ci avevo fatto caso. Vedo di rimettere a posto la legenda, grazie.
italofranc
#496 italofranc 2018-10-10 18:54
gnaffetto, Aigor, Bandini, Rebelde, Peonia e tuti gli altri

Ecco le mie considerazioni sul lavoro di Carmelo Russo, che ritengo interessantissimo pur con qualche riserva.

1) Gli stralli, o tiranti, hanno solo la funzione di scaricare metà carico del solaio Gerber (18m=36/2m) e irrigidire ulteriormente l’impalcato. Si tratta di controventi che funzionano a trazione. Quest’opera non appartiene alla categoria dei ponti sospesi, dove la statica è prevalentemente affidata ai tiranti. La rottura degli stralli non dovrebbe determinare il cedimento del ponte(4).
NON SA DELL'ESISTENZA DEI TIRANTI PROVVISORI.

2) Dalla foto del crollo si rileva che il tratto B’E’ si trova adagiato a terra sui binari della ferrovia capovolto, dopo una rotazione di 180°. Nella faccia superiore si notano gli attacchi del cavalletto. Il tratto dovrebbe essere pari a 35 metri circa
NON E' VERO! IL TRATTO E' ALMENO 45 METRI SE NON 50 METRI.

3) Il tratto AB’ è lontano dal tratto B’E’ con cui prima si trovava in adiacenza. Stranamente la distanza tra il tratto AB’ e il tratto E’B, sul terreno, è circa 40m. Quale forza ha spinto questo tratto?
NON CREDO CHE NEL TRATTO AB' CI SIA UN PEZZO AGANCIATO AGLI STRALLI. PENSO CHE QUEST'ULTIMO SIA IL PEZZO DI GNAFFETTO IL1'-IL1'' A 90° RISPETTO l'ASSE VIADOTTO

4) La base del cavalletto di sinistra si è rotta a causa di una forte sollecitazione a momento M. In questo caso il cavalletto, rotto alla base, si è comportato da cerniera fino a portare il B’E’ prima a 90° e poi a 180°


QUESTO E' PERFETTO !

5) Prima è crollato il tratto AE’ sulla ferrovia. Si evince dall’auto che è caduta sul tratto E’B. L’auto riesce a percorrere tutto i tratto E”D, ancora non crollato e con moto balistico scavalca il tratto mancante e plana in uno scatolare del tratto E’B’. Per fortuna rimangono illesi i passeggeri. La parete dello scatolare attutisce gli effetti della caduta.



INTERESSANTE E REALISTICO!

6) Il movimento del tratto E’’D è stato di caduta netta verticale, dovuta alla rottura del cavalletto subito sopra il cordolo intermedio.

PERFETTO COME AIGOR E GNAFFETTO!

7) Lo strano cedimento dell’antenna........... Il cedimento delle antenne è molto stano e fa pensare, in base ai bagliori del video, ad altro … Ad ogni modo, la dislocazione di parte delle macerie delle antenne esclude che sia la rottura degli stralli la causa del loro cedimento.

TUTTO QUESTO CAPITOLO E' PERFETTO, MOLTO BRAVO E BUON SENSO!

8) Manca un tratto di ponte E'E''. Dove si trova?

NON LO SO NEANCH'IO. SO SOLO CHE FORSE ERA MENO LUNGO E FORSE SI E' SBRICCIOLATO RICEVENDO SUL GROPPONE I PEZZI DEL PILONE.
Bandini
#497 Bandini 2018-10-10 19:22
Citazione:
#496 italofranc
sono d'accordo con te sui punti 1 e 2
Russo sostiene che il tratto centrale di impalcato sia praticamente sparito dalla scena, secondo voi?
macco83
#498 macco83 2018-10-10 19:59
#495 gnaffetto

ovvio, ma se il basko è fermo da parecchi secondi o minuti la cosa diventa sospetta.
Aigor
#499 Aigor 2018-10-11 09:25
#496 italofranc
Riguardo al punto 5) ribadisco: non è caduto prima l'impalcato a levante, ma quello a ponente e si evince chiaramente dai filmati:
La discriminante sono i lampi:
filmato 1 area ecologica: i lampi si vedono dopo che i pezzi di strada a ponente sono arrivati a terra
filmato 2 area ecologica: i lampi si vedono prima che comincino ad arrivare a terra i pezzi dei supporti obliqui, i primi a cadere. Poi arriveranno gli altri pezzi

Riguardo all'auto non si può sapere se stava transitando verso levante o ponente, non certo dal rottame a terra... se un impalcato di 40 metri riesce a rovesciarsi di 180° puoi immaginare cosa possono fare le forze in gioco ad una povera automobilina...

Riguardo al tratto "scomparso" ci sto lavorando, ma si tratta di una decina di metri, forse meno, quindi può essersi sbriciolato.

Sto correggendo tutta la simulazione perché avevo tracciato il ponte con misure sballate, ora ho messo quelle reali in scala 1:1000
italofranc
#500 italofranc 2018-10-11 09:35
ART. 192 del Codice di Procedura Penale.

L'esistenza di un fatto non può essere desunta da indizi a meno che questi siano gravi, precisi e concordanti, che non rilevino elementi di natura solo indiziaria e che consentino di ricostruire il fatto, la vicenda storica oggetto delle indagini, in senso univoco e comunque tale da escludere altre ragionevoli ipotesi.

Ragazzi, qui si stanno accumulando indizi gravi, precisi e concordanti. ANDIAMO AVANTI!

#499 Aigor

Ok quando ho tempo mi riguardo il punto 5) . Grazie di andar avanti con la tua promettente simulazione, io devo occuparmi ora degli stralli, visto che non c'è stata nessuna reazione alle mie foto #444 italofranc, e non è da voi. Infatti senza sapere cosa è successo agli stralli, i nostri indizi sono meno precisi e soprattutto non possiamo simulare l'utimo crollo dei piloni da 90 metri.
charliemike
#501 charliemike 2018-10-11 09:59
Ragazzi,
secondo 3B Meteo avremo 13.8mm di pioggia intorno alle 13.00.
www.3bmeteo.com/meteo/genova

Occhio al ponte :idea: . Non vorrei che "venisse giù" anche il moncone a sbalzo. :roll:
italofranc
#502 italofranc 2018-10-11 10:28
#499 Aigor
Permettemi di fare l'avvocato del diavolo:
La discriminante sono i lampi:
filmato 1 area ecologica: i lampi si vedono dopo che i pezzi di strada a ponente sono arrivati a terra
filmato 2 area ecologica: i lampi si vedono prima che comincino ad arrivare a terra i pezzi dei supporti obliqui, i primi a cadere. Poi arriveranno gli altri pezzi


filmato 1 area ecologica: i lampi si vedono dopo che i pezzi di strada a ponente sono arrivati a terra, PERCHE' POTREBBERO ESSERE QUELLI DELLA DEMOLIZIONE CONTROLLATA DEI PILONI DA 90 METRI, DOPO QUELLI DEI SUPPORTI OBLIQUI.
filmato 2 area ecologica: i lampi si vedono prima che comincino ad arrivare a terra i pezzi dei supporti obliqui, i primi a cadere. Poi arriveranno gli altri pezzi, PERCHE' POTREBBERO ESSERE I PRIMI DELLA DEMOLIZIONE CONTROLLATA DEI SUPPORTI OBLIQUI.
Aigor
#503 Aigor 2018-10-11 10:29
#500 italofranc

Bella domanda... a guardare le foto, secondo me, gli stralli hanno ceduto nei punti di torsione ovvero quelli di ancoraggio ai piani stradali, dove la forza di torsione sommata al peso ha spezzato i cavi interni... ma più di così per ora non so andare.

I piloni di 90 metri essendo indipendenti dal resto della struttura (erano collegati solo dagli stralli) sono venuti giù perché (sempre secondo quanto ho maturato fino ad ora) erano studiati per sopportare carichi verticali e non orizzontali, infatti son stati realizzati in quella strana forma con buco in mezzo pieno di mattoni, probabilmente per renderli più leggeri.
Non essendo completamente armati è bastata una sollecitazione orizzontale e il peso degli stralli stessi per spezzarli in vari punti, poi la gravità ha fatto il resto.

Comunque rimango dell'idea che strutturalmente il ponte poteva tranquillamente rimanere su anche senza stralli. Al più cedeva la parte finale in concomitanza dei gerber, ma la struttura nel suo insieme non veniva giù, a meno di far mancare il sostegno delle travi oblique... appunto.
italofranc
#504 italofranc 2018-10-11 10:38
#501 charliemike

E' proprio li' che ti sbagli. Ci gioco le mie palle se viene giu' con la tua pioggia! Ci vuole la dinamite e lo vedrai quando lo demoliranno.
charliemike
#505 charliemike 2018-10-11 11:03
#504 italofranc 2018-10-11 10:38

Citazione:
E' proprio li' che ti sbagli. Ci gioco le mie palle se viene giu' con la tua pioggia! Ci vuole la dinamite e lo vedrai quando lo demoliranno.
L'ho scritto virgolettato.
Ho il sospetto che la pioggia serva di copertura, come POTREBBE essere servita il 14/8.
Tieni presente che "CASUALMENTE" il crollo è avvenuto durante un forte temporale, quando ad Agosto, di solito, piove raramente.
Aveva iniziato a piovere in mattinata, poi alle 11 si è intensificato tutto, tanto che non vedevo il palazzo di fronte, e subito dopo il crollo è tornato il Sole.
Coincidenza?

Lo so da me che non è stata l'acqua, ma di certo ha contribuito a ridurre la profondità di visuale.
Aigor
#506 Aigor 2018-10-11 11:06
@italofranc 502

:-D Vero, potrebbe, però son convinto (per ora, eh) che i lampi siano gli stessi ripresi in tre filmati diversi: nel filmato "oddio oddio" si vede una sola coppia di lampi...
Inoltre son convinto che per fare venire giù i piloni da 90 metri sia bastata una forza (notevole, per carità) in senso orizzontale per spezzarli.
Sempre nel video oddio oddio si intravedono gli stralli ancora appesi alla cima della A, non dimentichiamo che la camicia degli stralli un certo peso doveva comunque averla: sommata alla torsione e alla tensione orizzontale potrebbe essere bastata, almeno per ora la penso così, poi non si sa!

Invece riguardo alla pioggia anche io mi gioco gli attributi che per far venire giù gli altri due piloni dovranno usare dinamite a gogo... non possono mica ripetere la storia e far sorgere domande alla gente...
Il ponte, con tutti i suoi difetti, era veramente una struttura ben fatta, più ci lavoro più mi convince.
gnaffetto
#507 gnaffetto 2018-10-11 11:12
guardando meglio le foto, aver misurato a spannepixel i ruderi e preso spunto da carmelo credo che il pezzo GL contenga anche un pezzettino di IL1 (circa 10 mt)

ho rifatto la legenda, con corretto anche l'indicazione sbagliata del fiume




adesso c'e' anche IL0 (e credo si debba pensare ad un altro tratto di qualche metro , quello degli stralli, che non trovo nelle immagini) che ha delle particolarita': esaminiamole con questo collage:



il punto IL0'' è quello degli stralli e divide 2 parti di impalcato caduti in maniera ortogonale, a divverenza dell'altro lato del ponte che è ruotato a semicerchio. Che ci sia stata un'esplosione proprio sugli attacchi degli stralli che ha liberato le due sezioni che hanno seguito dinamiche diverse? tra l'altro dal video amiu si vede che la direzione dei detriti proviene dalla destra e potrebbe provenire proprio dagli attacchi degli stralli. Purtroppo anche quel video è stato oggetto di manipolazione e c'e' un evidente stacco nel polverone.

il distacco di una porzione a IL0'' è coerente con la caduta libera della trave gerber con addirittura un tratto di impalcato ancora tenuto dall'asfalto !

scusate per queste continue modifiche , ma molti particolari diventano chiari in divenire..
Aigor
#508 Aigor 2018-10-11 11:18
@gnaffetto

Acc... quando dico che non è un lavoro né semplice né rapido... :pint:
gnaffetto
#509 gnaffetto 2018-10-11 11:19
poi una chicca: sto imbastendo a mio personale supporto per la raccolta di info in modo ordinato un forum indipendente.

Visto che questa discussione rischia di perdersi nello scorrimento di altre notizie, magari si potrebbe pensare di continuare anche di la', magari coinvolgendo anche altre persone che ci stanno lavorando, testimoni, ecc.

ipotesidilavoro.altervista.org/forum/

NON iscrivetevi per il momento

edit: ho gia inserito una sezione con i link ai post di luogocomune, credo sia utile per non perdere quello che abbiamo gia' discusso ipotesidilavoro.altervista.org/forum/viewtopic.php?f=16&t=5
Aigor
#510 Aigor 2018-10-11 11:28
Guardando il video 1 della guardia di finanza, ci sono un paio di cose che ritengo rilevanti:
1) il piano strada a levante comincia il crollo con un distacco che sembra quasi surreale... semplicemente "si stacca"
2) i lampi, posto che si tratti sempre degli stessi del filmato 2, avvengono quando l'impalcato levante è quasi fuori dalla tettoia che crea il riflesso... pertanto non riguardano come pensavo i sostegni obliqui di levante perché a questo punto sono già bell'e rotti. Forse è davvero qualche corto circuito causato dal crollo. Mah!


screenshot presa al momento del secondo lampo
Aigor
#511 Aigor 2018-10-11 11:46
@gnaffetto

Solo per precisione, perché non so se intendevi questo: il pezzo IL1 è adagiato con il senso di marcia quasi a perpendicolo rispetto a quello originario, pertanto ha fatto una rotazione in senso orizzontale di quasi 90°



Magari intendevi proprio questo, ma nel dubbio... ;-)
Aigor
#512 Aigor 2018-10-11 11:48
Se Redazione è d'accordo, apro io un thread nel forum, penso sia meglio tenere tutto qui "in casa"... :-D

PS: Massimo ti ho inviato un PM con richiesta ufficiale :-D
PPS: Ho visto ora che avevi risposto che se volevamo potevamo aprirlo noi, così ho provato. Però, sarò tardo, ma non riesco ad aprire una nuova categoria "Ponte Morandi" dentro "Grandi Cospirazioni"... forse deve farlo qualcuno con privilegi diversi, non so.
Se potessi aprirla tu te ne sarei grato, così non disperdiamo il lavoro. ù
Grazie
charliemike
#513 charliemike 2018-10-11 14:13
@Aigor,
devi andare in FORUM -> NUOVA DISCUSSIONE

Qui scegli la categoria, metti l'oggetto del topic, una icona, e sotto l'incipit.

Poi premi INVIA.
italofranc
#514 italofranc 2018-10-11 14:34
@483 Gnaffetto

in questa foto credo si noti anche la trave superiore di ancoraggio degli stralli con ancora attaccati, ma è in bassa qualita'.

Per piacere dimmi dove si nota, importantissimo!
gnaffetto
#515 gnaffetto 2018-10-11 15:15
@italofranc

in rosso l'attacco e in giallo lo strallo. ma servono foto piu' ravvicinate !


(fare visualizza immagine per vederla grande)
Aigor
#516 Aigor 2018-10-11 15:19
Forse ho quadrato il cerchio (finalmente!).
Sto lavorando sulla simulazione lato levante.
Ringrazio anticipatamente gnaffetto in primis poi italofranc e tutti gli altri per gli aiuti, anche solo un accenno a qualcosa è servito.

@Charlie
Il problema è che le categorie esistono già... mi suggerisce "istruzioni sito" ma non so se è corretto... io vorrei metterla in Grandi Cospirazioni, ma posso solo scegliere le sotto categorie missioni apollo - 11/9 - ecc. ecc.
charliemike
#517 charliemike 2018-10-11 15:32
#516 Aigor 2018-10-11 15:19
Citazione:
Il problema è che le categorie esistono già... mi suggerisce "istruzioni sito" ma non so se è corretto... io vorrei metterla in Grandi Cospirazioni, ma posso solo scegliere le sotto categorie missioni apollo - 11/9 - ecc. ecc.
Ho capito.
No. Non puoi creare una categoria. Quello lo può fare solo Massimo.
Tu puoi solo scegliere una di quelle che ti si presenta davanti.
Aigor
#518 Aigor 2018-10-11 16:15
ATTENZIONE

Ho creato qui luogocomune.net/.../... un thread dedicato all'analisi del crollo del ponte.
Chiedo cortesemente di spostare la discussione sul Forum per evitare dispersione.
Grazie
Rebelde
#519 Rebelde 2018-10-11 20:15
Aigor e gli altri, complimenti per l'ottimo lavoro di ricerca.
Purtroppo non sono in grado di entrare nei dettagli che state valutando attentamente.
Vorrei però dire la mia basandomi esclusivamente sugli svariati video che ho visto a riguardo.
I video messi in rete dalla GF sono tutti manipolati.
Forse uno non lo è (ma non ne sono totalmente convinto), questo www.youtube.com/watch?v=qvqtmTB9lSo
Nella prima parte di questo video ho notato che il bagliore rosso avviene dopo l'inizio del crollo.
Si vede infatti l'ombra del ponte cadere e il bagliore rosso su sfondo chiaro e quindi non attinente alla struttura.
Potrebbe quindi essere stato causato dal trancio di cavi alta tensione o qualsivoglia scarica elettrica.
Ma sia nella prima parte che nella seconda del video si notano subito dopo due bagliori bianchi in rapida successione.
Questi bagliori avvengono a caduta già iniziata, appena prima che si vadano le macerie colpire il terreno e la nube di polvere.
Nel video del "oddio oddio" si può notare chiaramente che i due bagliori bianchi avvengono quando i due pezzi di strada sono già caduti
e appena prima dell'inizio del crollo degli enormi piloni.
Quindi non si capisce da cosa possano essere stati causati quei due lampi in rapida sequenza.
Considerando che, il bagliore rosso è avvenuto nel momento appena successivo al distacco della strada,
i due bagliori bianchi dopo che le due strade sono cadute a terra e che i bagliori hanno la rapida sequenza come nelle demolizioni controllate,
allora diventa molto probabile che siano state delle cariche esplosive.
Per quanto riguarda invece gli altri video è chiaro il voluto e maldestro montaggio video.
Questo dimostrerebbe le sparizioni di camion, le assurde dissolvenze ecc...
E soprattutto che il ponte era ancora in piedi durante tutto il filmato.
Dimostrato da questo video www.youtube.com/watch?v=CebezYshhhc
Ma non solo, anche nel video farsa (non il primo con la presa per il culo della dissolvenza) ufficiale delle GF
si riesce a scorgere la linea nera della carreggiata rimanere nel tempo.
Per quanto riguarda l'auto gialla è plausibile il discorso che era in sorpasso alla coda che si era formata a destra.
Ma questi sono dettagli dai quali credo sia impossibile trarne certezze.
Come anche per la stranezza del continuo traffico sulla corsia opposta anche dopo svariati secondi dal passaggio del camion Basko.
In conclusione credo che il punto cruciale di questi video sia quello di capire cosa abbia provocato quei lampi.
Il fatto che abbiano palesemente montato quei video dimostra che sicuramente devono nascondere qualcosa di grave.
Ma il fatto che il loro secondo video smentisce lo stesso loro primo video facendo vedere la stessa scena senza dissolvenza
significa che stanno giocando con noi e si divertono come pazzi. Ci prendono proprio per il culo, ma tutti quanti.
E questo viene confermato inequivocabilmente dal loro ultimo filmato (doppio)
dove ci fanno vedere due bei stacco immagine con un taglio video da principiante.
www.youtube.com/watch?v=oQfzJ6rIaPA
Questa è la conferma della presa per il culo.
Come dire: "hahahaha vediamo ora come si incazzano sti complottisti haahahahah".
A questo punto comincia a balenarmi l'idea che in realtà il ponte è crollato per cedimento strutturale.
La lunga crepa sul manto stradale destro, la crepa sul pilone di destra, la strada che cade aprendosi in mezzo in de parti.
Come se fosse sprofondata la strada tirandosi dietro tiranti e quant'altro.....potrebbe essere.
Ma quei due lampi?
Comunque tutta questa presa per il culo dei loro video e le conseguenti reazioni, dubbi, ricerche, complottisti, debunkers, video, correnti di pensiero ecc...
servano solamente a creare grande caos e infiniti dubbi per distogliere l'attenzione dalle vere cause e conseguenti responsabilità.
Una nuova, solita, tragica storia italiana.
Con l'aggiunta stavolta della palese presa per il culo al popolo italiano.
In pratica, come sempre, prove tecniche per testare la reazione del popolo!
italofranc
#520 italofranc 2018-10-11 20:28
autocancellato
gnaffetto
#521 gnaffetto 2018-10-12 09:46
#518 aigor

ha senso spostare la discussione nel forum se fosse una categoria con varie sottosezioni divise per argomento, altrimenti, come diceva massimo, è meglio continuare qua.

o meglio, continuiamo pure di la' cosi' è uno spazio facilmente trovabile ma sapendo che sara' un "minestrone" , che va anche bene come luogo delle prime info o idee.

ma quello che intendevo lo sto facendo qua, ecco degli esempi gia' abbastanza completi:

elenco testimonianze: ipotesidilavoro.altervista.org/.../...
elenco ricostruzioni: ipotesidilavoro.altervista.org/.../...

lo sto ampliando in modo che per ogni particolare lo si puo' approfondire in un posto dedicato.

Aigor e italofranc volete provare ad iscrivervi cosi' vedo se funzionano i meccanismi dei permessi e poi lo pubblicizzo e lo apro? grazie.
(magari vi serve per poter organizzare le pagine con informazioni omogenee che vi interessano, tipo una sezione sul progetto, una sezione sugli indizi massonici, una sui calcoli, ecc. )
gnaffetto
#522 gnaffetto 2018-10-12 09:50
#520 italofranc

bella analisi, mi fido a naso dei tuoi calcoli. ma anche il buon senso li possono confermare, che dice che una infrastruttura deve essere costruita per sopportare n. volte il carico previsto.

edit: (tra l'altro nel calcolo hai presupposto che la trave gerber di 36 mt pesi come le altre sezioni anche se in realta' è molto piu' sottile e quindi meno pesante credo)
Aigor
#523 Aigor 2018-10-12 10:30
@gnaffetto

Il fatto è che mi sembrava meno dispersivo rimanere su un fronte solo.
Il lavoro su altervista comunque è egregio, per carità, io però lo vedo più come magazzino di prove, filmati, ecc. ecc.
Ma per la discussione preferirei continuare o qui o sul forum appena creato, è più facile per interagire...
gnaffetto
#524 gnaffetto 2018-10-12 11:16
#523 Aigor

concordo.
è che volevo predisporre un luogo dove, quando viene fuori un filone di discussione interessante (tipo la opel gialla, le coincidenze numerologiche) non si perda ma magari possa continuare in una sezione apposta.

la linea di discussione di questo è capire la dinamica del crollo e quindi ok (anche se ad esempio mi piacerebbe che la discussione su come sono disposti i pezzi dei detriti fosse a parte). non so se mi sono spiegato.

un forum diviso per argomenti serve ad approfondire gli aspetti del singolo particolare (i fari delle auto, le ombre sulla tettoia). e che quando uno magari tra un mese ha un'intuizione su quel particolare aspetto abbia la possibilita' di inserire un commento nell'area appropriata . è un lavoro di rispetto per chi in futuro vorra' leggerci e trovera' gia' le cose ordinate e non in un unico (in realta' siamo a quasi 10 post solo su luogocomune che parlano dell'argomento) grande contenitore.

il fatto di usare il magazzino ogni tanto (anche per arricchirlo quindi iscriviti !) è anche un modo leggero di ripassare i fatti, magari scopri qualcosa di interessante che ti era sfuggito.

in definitiva da adesso cerco di passare per il forum che hai aperto per le questioni riguardanti la dinamica del crollo ma lascio aperto a tutti l'uso (collaborativo) di quello spazio per le discussioni dedicate.
Aigor
#525 Aigor 2018-10-12 11:45
@gnaffetto

Non dispiace nemmeno a me l'idea di una organizzazione ramificata per discutere ciascun singolo argomento senza creare "calderoni"... sono una bilancia :-D e quindi un precisino :-D
Mi va bene proseguire l'analisi della dinamica nel forum e mi va benissimo il sito di altervista per tutto quello che concerne l'argomento.
Ora mi iscrivo, tranquillo :hammer:

Piuttosto, sul forum avevo espresso la sensazione che a levante mancasse un pezzo di strada... mi sai dire la tua al riguardo? Grassie
gnaffetto
#526 gnaffetto 2018-10-12 12:01
aigor
Citazione:
Piuttosto, sul forum avevo espresso la sensazione che a levante mancasse un pezzo di strada... mi sai dire la tua al riguardo?
riguardando lo schema e le foto credo che IL2 sia un po piu' corto e IL1 un po piu' lungo. Credo che manchi anche qualche metro di strada tra IL2 e EP3 cioe la parte centrale. secondo me si è sbriciolata..

chi ci puo' dare le misure corrette dei resti ?

qua' un video sullo smaltimento delle macerie, sempre del noto studio
maryam
#527 maryam 2018-10-12 12:22
CHE LAVORONE, DA FARE UN E-BOOK SECONDO ME. SAREBBE UN BESTSELLER E MOLTO EFFICACE.
Poi uno script per un documentario serio, stile Massimo :-)
gnaffetto
#528 gnaffetto 2018-10-12 14:01
sto raccogliendo le info gia' in maniera che venga fuori un bel documento da leggere, tipo libro ebook. Ricordi la mappa ad albero che avevo postato all'inizio?

e sto mettendo anche chi ha portato un contributo , dal piu' piccolo al piu' tecnico. A te ti ho inserito per il contributo della gronda e tav e dei superstiti :-)
gnaffetto
#529 gnaffetto 2018-10-12 16:46
italofranc, se ti serve una conferma di uno strallo, che è dove avevo intuito, eccoti altre foto che lo confermano:



poi , c'e' una cosa INQUIETANTE in questo collage, vediamo chi se ne accorge (e tornano a posto 3 cosucce) !
Aigor
#530 Aigor 2018-10-12 17:25
A beh, ma mica puoi lasciarci così in suspance, eh? :evil:
gnaffetto
#531 gnaffetto 2018-10-12 18:32
#Redazione

Puoi per favore congelare questo post in modo che non ci si possa piu' scrivere e segnalare che si continua sul forum?

al link luogocomune.net/.../...

GRAZIE
italofranc
#532 italofranc 2018-10-13 01:14
#529 gnaffetto

Grazie ne ho bisogno assolutamente

dit: (tra l'altro nel calcolo hai presupposto che la trave gerber di 36 mt pesi come le altre sezioni anche se in realta' è molto piu' sottile e quindi meno pesante credo)

Si e inoltre:

a) La travata è stata gettata anche con una parte di calcestruzzo cellulare piu' leggero di quello con inerti naturali.
b) ai 352 trefoli resistenti ci sono ben altri 112 trefoli uguali e sussidiari della guaina che collaborano ad una uguale tensione unitaria.
c) I Gerber sono stati prefabbricati fuori opera con spessori di calcestruzzo inferiori a quelli usati nel calcolo e quindi sono meno pesanti.


Comunque sono ancora un fase Bozza e presto concludo.
Carmelo Russo
#533 Carmelo Russo 2018-10-13 10:16
Grazie di aver commentato il mio lavoro, ho anche valutato i vostri preziosi commenti ...
timoleonte.wordpress.com/2018/09/24/ponte-morandi-cinematica-di-un-crollo/
italofranc
#534 italofranc 2018-10-13 10:42
CALCOLO DELLA RESISTENZA DEGLI STRALLI A ROTTURA (13/10/2018)

Premessa: questo calcolo che considero a spanne perchè non fatto da un ingegnere strutturista permette comunque di tranquillizzare tutti quelli che fino ad ora hanno attribuito la responsabilità del crollo del Viadotto Morandi agli stralli. Spero vivamente che uno strutturista riprenda questo mio lavoro e provi a smentire le mie conclusioni, ne sarei lusingato e riprenderei fiducia nelle istituzioni. Fino a quando non ci sarà questa smentita, prendo tutte le mie responsabiltà nell'affermare che secondo me il Viadotto Morandi è stato fatto crollare senza ombra di dubbio.

Dati :
a) 4 stralli da 352 trefoli di 12,5mm di diametro (1,27 cm2) per una superficie resistente di complessivi 447,04 cm2 per ogni strallo.
b) Resistenza dell’acciaio usato come dichiarato da Morandi : R170 Kgf/mm2. Resistenza allo snervamento 150 Kgf/mm2, carico di esercizio 70 Kgf/mm2 cioè 7000 Kgf/cm2.
c) Massimo sforzo di esercizio ammissibile per strallo : 447,04 x 7000 = 3129280 Kgf pari a 3129 Tonnellate.
d) Massimo sforzo prima dello snervamento : 447,04 x 15000 = 6705600 Kgf pari a 6705 Tonnellate.
e) Massimo sforzo per la rottura dello strallo: 447,04 x 17000 = 7599680 Kgf pari a 7599 Tonnellate.
f) Impalcato della pila 9 : 4 elementi scatolari da 36 metri di lunghezza + mezzo Gerber per lato per una lughezza totale di 36 x 5 = 180 metri. Larghezza 18 metri.Altezza media della travata : (4,50+1,82)/2=3,16; Totale superficie nervature e solette mq 19,95; Peso di volume calcestruzzo armato 2500 Kg/m3 (in eccesso senza considerare che Morandi parla di calcestruzzo cellulare piu' leggero gettato in parte nell'impalcato).
g) Peso proprio massimo di un elemento da 36 metri di lunghezza o di un Gerber :
mc di calcestruzzi in media per elemento : 36 x 19,95 = 718,2 mc; peso elemento da 36 metri: 718,2 x 2500 = 1795500 Kg pari a 1795 Tonnellate.
h) Peso proprio di tutto l’impalcato lungo 180 metri, senza il sovrappeso dovuto al traffico, alla pioggia, al vento ecc., lungo 180 metri = 1795 x 5 = 8975 Tonnellate.

IPOTESI E CONSIDERAZIONI SULL’EVENTUALE CROLLO DOVUTO ALLA ROTTURA DEGLI STRALLI.
Ammettiamo che per pura sfiga non ci siano piu’ gli 8 supporti obliqui che normalmente reggono la piu’ parte del peso dell’intero impalcato, come se Morandi lo avesse sospeso ai piloni ad A tramite i 4 stralli.
Abbiamo calcolato che ogni strallo supporta un carico di esercizio di 3129 Tonnellate. I 4 stralli supportono insieme un carico di esercizio di 4x3129= 12516 Tonnellate, ben superiore alle 8975 Tonn. di peso dell’intero impalcato, che grava in realtà per di piu’ sugli appoggi obliqui che non abbiamo nemmeno considerato. Per arrivare al solo snervamento dell’acciaio di uno strallo bisognerebbe che l’impalcato pesasse piu’ del doppio e per arrivare alla sua rottura (snervamento e rottura in 10-15 secondi ?Improbabile!) piu’ del triplo.
Se poi reintroduciamo nel nostro calcolo gli 8 supporti obliqui che il bravo Morandi ha fatto costruire come appoggi elastici per l'impalcato, tutta la travata si comporta come un sistema continuo su 4 appoggi rigidi secondo Morandi. In conseguenza il peso dell'impalcato diminuirebbe teoricamente del 50%. Per sicurezza consideriamo questa riduzione di peso di solamente 30%, che comporta comunque una riduzione notevole dello sforzo per gli stralli che compensa la loro perdita di resistenza dovuta all'ossidazione e a la fatica in 50 anni di esercizio. Se si considerasse vera questa perdita di resistenza dei ferri degli stralli, la rimanente sezione sana dei ferri del 70% reggerebbe comunque e senza problemi la struttura in esercizio (siamo aldisotto del massimo sforzo di esercizio per cui la rottura e il crollo naturale con questi carichi non sono nemmeno da considerare). Questo fattore di sicurezza anche con una perdita di resistenza del 30% dovuto all'ossidazione, fatica ecc... è dimostrato dal seguente calcolo:
1) Carico di esercizio supportato da ogni strallo : 3129 Tonn.
2) Carico di esercizio supportato da 4 stralli : 12516 Tonn.
3) Carico di esercizio supportato da 4 stralli con una perdita di resistenza del 30% : 8761 Tonn.
4) Peso dell'impalcato che grava sui 4 stralli considerando che gli appoggi del cavalletto assorbono 30% del peso totale impalcato: 8975x70%= 6282 Tonn. inferiore ai 8761 Tonn. del punto 3).
Questa sicurezza (8761-6282=2479 Tonn.) ci permette di star tranquilli anche con dei sovraccarichi eccezionali. Infatti un delta di 2479 Tonn. corrisponde a ben 50 autotreni da 500 quintali cadauno lungo i 180 metri dell’impalcato e alineati nei 2 sensi di marcia , e senza considerare che:
a) La travata è stata gettata anche con una parte di calcestruzzo cellulare piu' leggero di quello con inerti naturali.
b) ai 352 trefoli resistenti ci sono ben altri 112 trefoli uguali e sussidiari della guaina che collaborano ad una uguale tensione unitaria.
c) I Gerber sono stati prefabbricati fuori opera con spessori di calcestruzzo inferiori a quelli usati nel calcolo e quindi sono meno pesanti.
Questi ulteriori fattori di sicurezza compensono largamente le sollecitazioni dovute a pioggia e vento non considerate fino ad ora nel nostro calcolo.
E’ evidente e dimostrato che non possono essere stati gli stralli la causa del crollo se da soli senza i supporti obliqui possono reggere tutto l’impalcato compreso qualsiasi sovraccarico dovuto al vento, traffico, pioggia ecc…, anche considerando una diminuzione del 30% della resistenza dovuto all'ossidazione dei ferri per altro assolutamente non riscontrata di quella importanza dalla commissione d’indagine. A maggior ragione con l'impalcato appoggiato al cavaletto, un crollo naturale in una manciata di secondi è impossibile, assurdo e ridicolo.

Come è possibile che uno strallo a pieno carico che deve reggere al massimo 8761:4 = 2190 Tonn, cioè 3,4 volte di meno del suo carico di rottura che è di 7599 Tonn., si riduca cosi' ? (guarda la foto seguente)



E' STATO TAGLIATO O FATTO SALTARE! BASTA PRENDERE PER IL CULO! DATECI IL VIDEO INTEGRALE DEL CROLLO !
Rebelde
#535 Rebelde 2018-10-13 10:58
Davvero interessante
youtu.be/iJdFc10-zVQ
Comunque, alla fine, la domanda non gliel'ha fatta.
La pistola fumante del primo video manipolato con la fantomatica dissolvenza
e il successivo che lo smentisce è il punto cruciale della faccenda.
Insomma, perchè lo avete manomesso, perchè ci prendete per il culo?
Carmelo Russo
#536 Carmelo Russo 2018-10-13 11:25
Se il crollo fosse stato minato dalla mafia, sarebbe stato rivendicato? Oppure ci sarebbe spazio per un'altra trattativa mafia-stato?
gnaffetto
#537 gnaffetto 2018-10-13 12:22
#533 Carmelo Russo

benvenuto nella discussione

Guardando nel tuo lavoro tutto si basa sulla ricostruzione della dislocazione delle macerie e loro dimensione. converrai che se sono sbagliate quelle, anche le ipotesi di rottura non sono attendibili.

in particolare ti segnalo che il segmento da te nominato b-b' non puo' certamente essere di 38 mt! forse non hai notato il segmento messo a 90 gradi rispetto alla direzione di marcia leggermente coperto dal tratto da te chiamato b'e'.
questo dovrebbe risolvere il quesito che ti poni sulla strana distanza "mancante" di 40 mt che tu interpreti come risultante di una forza.
ti riallego uno studio (da aggiornare perche' dalle ultime osservazioni le lunghezze sono diverse) sui pezzi:


e poi ti faccio un invito a collaborare per scoprire (o recuperare se si hanno agganci con la commissione, col mit, con i vigili del fuoco, con periti di parte che dovrebbero gia' averli) le reali misure e posizioni dei pezzi, magari anche dei piloni verticali. e ancora piu' urgente, la posizione degli attacchi degli stralli.
perche' dalla foto del mio post #529, a destra ho segnato in giallo quello che dovrebbe essere uno, ma a destra della carreggiata(dove dovrebbe trovarsi l'altro) sembra quasi che sia stato staccato tutto il blocco tirante dalla struttura !

#italofranc: hai preso in considerazione l'equilibrio della struttura con un solo strallo staccato?

#aigor ti chiedo scusa se ho continuato qua , non so come fare finche' mazzucco non blocca il post.
Aigor
#538 Aigor 2018-10-13 13:11
@gnaffetto
no problem, ormai sono rassegnato... :-D :-D :-D

@Russo

Benvenuto anche da parte mia.
Segnalo un altro (secondo me) refuso: non può essere crollata prima la parte a levante, lo si deduce in modo incontrovertibile dai filmati dell'area ecologica, addirittura nel secondo si vede la telecamera vibrare per l'impatto a terra dei pezzi di ponente e poi arrivano le macerie di levante...
italofranc
#539 italofranc 2018-10-13 16:58
Gnaffetto 537

#italofranc: hai preso in considerazione l'equilibrio della struttura con un solo strallo staccato?

Si, appena ho tempo sarà un piacere darti le mie cosiderazioni su questo punto, anch' io mi sono fatto questa domanda e ho una idea chiara dell'equilibrio in quella condizione.

Bisogna comunque premettere che, fino a quando un ingegnere patentato non smonta il mio cazzo di calcolo, io ho provato fino a prova contraria che è impossibile che si arrivi alla rottura e allo stacco di un primo strallo se non interviene la mano di Dio o la mano di qualche criminale, e questo anche se elimini gli appoggi del cavaletto.
Carmelo Russo
#540 Carmelo Russo 2018-10-14 19:14
@Aigor
Come giustifichi la presenza delle auto sul pezzo ribaltato a 180°
Aigor
#541 Aigor 2018-10-14 21:02
Beh, cosa vuoi che di dica... avranno fatto un bel volo mentre il pezzo si ribaltava fino a caderci sopra.
Non so, fatico a mala pena a capire quello che vedo, figurati quello che non ho visto... :-D

Comunque piano piano cercherò di farmi un'idea di tutto, per ora sto finendo il lavoro alla simulazione di levante, in settimana dovrei pubblicarla
Aigor
#542 Aigor 2018-10-15 07:23
@Russo

Studiando e ristudiando le foto e il filmato dell'area ecologica dove si vede l'ombra del piano strada che si stacca e cade, sono al momento convinto che il pezzo ribaltato non sia caduto come hai supposto tu (a anche io all'inizio), ma trascinato verso l'alto in verticale dagli stralli, e poi ricaduto all'indietro verso il pilone ribaltandosi.
Infatti nell'area ecologica non mi embra di vedere danni dove avrebbe dovuto imputarsi nella caduta se avesse girato come supponi tu (e supponevo io)...
charliemike
#543 charliemike 2018-10-15 08:30
#537 gnaffetto 2018-10-13 12:22

Citazione:
#aigor ti chiedo scusa se ho continuato qua , non so come fare finche' mazzucco non blocca il post.
Non credo che Mazzucco bloccherà il thread. Sta a noi smettere di scrivere qui e rispondere, invece, di continuare sul forum di Aigor.
Aigor
#544 Aigor 2018-10-15 09:23
Si, rinnovo l'invito a proseguire sul forum di Luogocomune dedicato all'argomento:
luogocomune.net/.../...


Inoltre, segnalo l'ottimo lavoro che gnaffetto sta facendo qui:
ipotesidilavoro.altervista.org/forum/index.php
Aigor
#545 Aigor 2018-10-15 11:19
@Russo

EDIT DEL MIO POST #542
Questa mattina (si vede che la notte porta consiglio :-D ) ho cambiato opinione sulla dinamica di caduta...
Penso che, contrariamente a quanto ho detto sopra, il pezzo abbia ruotato nel modo più "semplice" ovvero in senso orario (verso levante) come anche da te evidenziato nel tuo studio...
Mi spiace, ma levante è talmente complesso che ogni tanto mi accorgo di qualcosa che mi era sfuggito prima, in questo caso il pezzo di strada "sotto" che rende non coerente la mia ricostruzione precedente.
Ti chiedo però cortesemente di accedere al forum (con le stesse identiche credenziali del sito principale) e continuare la discussione là.
Grazie
italofranc
#546 italofranc 2018-10-23 19:12
CROLLO DEL PONTE MORANDI SUL POLCEVERA AUTOSTRADA GENOVA-SAVONA (bozza al 25/10/2018, dal 23/10: 1 correzione in Italico)

ANALISI DI ELEMENTI RACCOLTI DA MOLTI CITTADINI RIGUARDANTE I FATTI, I TEMPI E IL COMPORTAMENTO DELLA STRUTTURA PRIMA E DOPO IL CROLLO DEL PONTE. SINTESI CON ELENCO DEI QUESITI DA SOTTOPORRE ALLE AUTORITA’. CONCLUSIONE UNITARIA.

INTRODUZIONE

Lo scopo di questa analisi è giungere a formulare alle nostre autorità dei semplici quesiti le cui risposte saranno indispensabili a tranquillizzare molte persone come noi convinti fino ad ora nella probabile demolizione controllata del ponte Morandi e di essere di fronte ad un'operazione di occultamento della verità semplicemente diabolica.
In generale I nostri dubbi sulla versione ufficiale da parte delle nostre autorità, annunciando un crollo naturale per cattiva manutenzione e eccessivo carico della struttura, sono nati da una semplice considerazione dettata unicamente dal buon senso :
Possibile che tutti i nostri tecnici e ingegneri italiani siano stati cosi’ incapaci da non prevedere che questo tipo di struttura , se vecchia e mal mantenuta, potesse crollare interamente in pochi secondi senza aver il tempo di chiudere il traffico evitando la morte di tante persone.?
E’ da questa considerazione che molti internauti come noi hanno incominciato a scambiarsi delle opinioni su un sito Web (Luogocomune.net) accorgendosi, man mano che la discussione progrediva, che molti aspetti di questo crollo non erano chiari e che i molteplici elementi raccolti, non essendo sufficenti a fornire un orientamento oggettivamente valido, neccessitavano di un’analisi come questa.

RISULTATI DELLE NOSTRE RICERCHE.

Impegnandoci a fondo, con i dati raccolti dall’analisi delle foto e dei video dei vigili del fuoco che mostrano la disposizione delle macerie e delle carcasse dei veicoli, con i punti di rottura dell’impalcato e con dei calcoli statici siamo risaliti alla seguente cinematica del crollo molto piu’ precisa e credibile delle ricostruzioni 3D di potenti software apparsi sul Web o finanziate dalla stampa :
1) due grossi camion, uno con cabina rossa e l’altro bianco passano l'impalcato ponente e arrivano quasi al Gerber levante.
2) in quel istante qualcosa fa staccare gli stralli nord/ponente e sud/ponente
3) Il camion della BASCO si ferma (per fortuna ?) giusto prima del Gerber ponente ancora in opera
4) gli stralli ponente vengono visti da quello dell'IKEA e dal conducente del camion BASCO cadere sull'impalcato
5) gli stralli che pendono dall'antenna lato ponente scorrono e rilassano gli stralli levante
6) cade il Gerber levante insieme ai 2 camion al punto 1)
7) qualcosa fa saltare e distaccare di netto la parte centrale dell’impalcato appoggiato al cavalletto
8) ) l'mpalcato levante con gli stralli a corda molla ancora attaccati ruota sul cavalletto (pretagliato ?) sfracellandosi e un suo primo pezzo si rovescia completamente con la forza cinetica
9) La volkswagen tiguan del Sig. Capello riesce a percorrere tutto il tratto d’impalcato ancora non crollato della parte ponente e con moto balistico scavalca il tratto mancante del cavalletto centrale e plana in uno scatolare del tratto dell’impalcato rovesciato parte levante.
10) istante dopo qualcosa fa saltare il cavalletto ponente
11) Il Gerber ponente cade in verticale
12) l'impalcato ponente si spezza e crolla spaccandosi
13) il primo tratto dell’impalcato ponente precipita in verticale e si adagia sul cavalletto
14) Davide di Giorgio gridando ‘’mio dio mio dio’’ non vede piu' il Gerber levante ma vede un pezzo dell'impalcato sempre a levante alzarsi e crollare
15) Si vedono nel video di Davide i lampi delle cariche messe per far crollare l'antenna
16) Nello stesso video si vede l'antenna sfracerllarsi con i tiranti lato ponente pendenti
17) In tutto sono passati incredibilmente solo 15-20 secondi
Attualmente abbiamo a disposizione, senza poter vedere il video integrale sequestrato dalla Questura di Genova, solo questa agghiacciante ricostruzione di quello che è successo in quei 15-20 secondi. Ma è piu’ che sufficente per poter affermare, senza bisogno di credere alle favole, che questo tipo di crollo non è avvenuto in maniera naturale, ma con l’intervento di qualcosa di “esterno”

SINTESI E QUESITI PER LE AUTORITA’.

Sintentizzando questa analisi dei fatti e dei dati raccolti possiamo e vogliamo formulare i seguenti quesiti alle nostre autorità :
1) Perchè fino ad ora la Questura di Genova, pur avendo dichiarato di aver finito di interrogare i numerosi testimoni, non mette a disposizione dei giornalisti italiani il video integrale del crollo che dichiarono sempre in loro possesso ?
2) Perchè sono stati manomesse e tagliate delle sequenze in tutti i 4 video rilasciati ufficialmente alla stampa dalla Guardia di Finanza ?
3) Perchè è stato dichiarato ufficialmente che il crollo è avvenuto alla 11h36, ora alla quale le telecamere non hanno piu’ ripreso niente, quando sappiamo che non è vero ?
4) Perchè le autorità non considerano minimamente la possibilità di un attentato, visto che :
a) Nessun calcolo della resistenza a rottura dei trefoli accerta il loro crollo
b) Nessun calcolo del comportamento della struttura senza stralli accerta il possibile crollo dell’intero manufatto
c) Nessun calcolo accerta il possibile crollo dell’intera struttura con uno strallo completamente corroso
d) La probabilità che due stralli abbiano ceduto contemporaneamente è infinitesimale.
e) Nessun calcolo spiega il taglio netto degli appoggi del cavalletto sia lato levante che ponente.
f) Nessuna ricostruzione da parte di importanti Società d’Ingegneria presentata finora dalla stampa e/o apparsa sul WEB dimostra come il crollo naturale del ponte abbia disposto i ruderi come si vedono dalle foto.
g) Nessuno spiega le onde sismiche rilevete giusto prima del crollo
h) Nessuna certezza sulla provenienza dei bagliori prima del crollo
i) Nessuno spiega che tipo d’intervento è stato fatto da parte di quella Impresa che ha lavorato tutta la notte sotto la pioggia e il temporale giusto prima del crollo e proprio sotto quel pilone e quale era la ragione di tanta fretta.
j) Nessuno spiega la presenza di tante bombole d’ acetilene ai piedi del viadotto la sera prima
k) Nessuno spiega perché sono stati cancellati ampi tratti di strisce stradali, alcune già ribitumate ex novo, per ottenere un tratto esattamente coincidente con il tratto crollato.
l) Nessuno spiega perché sono stati cancellati due brevi tratti, già ribitumate ex novo, in coincidenza con lo stop del camion Basko
m) Degli ingegneri progettisti di ponti e viadotti , fra cui anche della SPEA, hanno secondo la loro esperienza valutato la possibilità di un attentato
n) Dei testimoni hanno sentito delle esplosioni prima del crollo
o) Le conclusioni della commisione MIT non ritengono probabile il cedimento degli stralli.
Questi punti sono stati discussi ed esaminati ampiamente da tutti noi in ben 1118 commenti nel nostro Forum di Luogocomune.net. La raccolta di dati e testimonianze di questa analisi è durata ben 2 mesi con dibattiti talvolta duri ma nel rispetto degli intervenuti. Ci sono state piu’ di 60000 letture.
Non pretendiamo che si possa rispondere a tutte queste domande, anche perchè non tutte hanno la stessa importanza . Certe sono state presentate senza che il loro argomento fosse approfondito per mancanza di tempo e di mezzi. Ma ce ne sono di quelle la cui risposta è fondamentale per capire quello che è veramente successo e quello che sta succedendo all’indagine ufficiale sulle cause del crollo. Certe risposte dovrebbero servire come già detto a spiegare alla gente perchè non si dovrebbe considerare anche un possibile attentato o complotto come causa di questo imprevedibile disastro.
CONCLUSIONE
Complottisti sono soprattutto quelli che organizzano, finanziano e partecipano al complotto
A chiunque tentasse, senza rispondere alle nostre domande, di metterci in difficoltà trattandoci con il solito prestestuoso aggettivo di ‘’complottisti’’, che va tanto di moda dopo l’11 Settembre americano, facciamo notare che degli onesti cittadini hanno diritto di chiedere dei chiarimenti ai loro dirigenti di fronte a questa tragedia a dir poco incomprensibile. Se non lo si facesse civicamente in un paese democratico come il nostro sarebbe molto grave e noi vogliamo bene al nostro paese. Se poi, come fino ad ora, non fosse espresso un solo commento da parte dei nostri eletti riguardo un possibile attentato, sarebbe politicamente inaccettabile e il loro riserbo assoluto potrebbe sembrare ai nostri occhi un comportamento molto vile.
A testimonianza della nostra buona fede, saremmo lieti , in seguito alla visione del video integrale detenuto dalle autorità genovesi comprovante un crollo naturale e non provocato , di poter riavere fiducia nelle nostre istituzioni che purtroppo viene meno a misura che il tempo passa senza questa prova fondamentale.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO