Forum

    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • Io trovo un'incredibile somiglianza anche tra questi 2 individui :woa: Siamo accerchiati dai Busòn!...
    • Autore ZORG
    • 22/03/2019 18:01
    • Avatar di Nomit
    • lc2mars
    • Non si chiama Tom Busoni, nessuno conosce il suo vero nome, ma aldiquà della fascia di asteroidi è...
    • Autore Nomit
    • 22/03/2019 17:56
    • Avatar di Cum grano salis
    • lc2mars
    • Ciao Calipro!! Grazie per l'interesse verso il nostro progetto. In questo momento non ho molto tempo, ma...
    • Autore Cum grano salis
    • 22/03/2019 11:44
    • Avatar di Calipro
    • lc2mars
    • Ragazzi ma avete pensato a come dividere lo spazio con Burioni e il suo equipaggio?
    • Autore Calipro
    • 21/03/2019 22:07
    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • Abbiamo perso Mc Kenzie, un valido collaboratore del progetto lc2mars. Era partito alla volta di Giove per...
    • Autore ZORG
    • 21/03/2019 21:40
    • Avatar di Cum grano salis
    • lc2mars
    • Eccomi qui, son tornato! Sono riuscito finalmente a liberarmi da una situazione complicata che mi...
    • Autore Cum grano salis
    • 21/03/2019 19:43
    • Avatar di Aigor
    • Analisi crollo Ponte Morandi
    • @Fran Da Codacons una risposta automatica, dall'ing. Nazaria nulla… vabbè. Non so se era meglio non...
    • Autore Aigor
    • 20/03/2019 11:11
    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • .. Alla fine MM, per contenere le spese, ha preferito organizzare un buffet in una delle sue...
    • Autore ZORG
    • 19/03/2019 22:18
    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • Attendo un report dal direttore dell'intelligence, mi fido solo del suo giudizio. :fedora: Quella...
    • Autore ZORG
    • 19/03/2019 22:06
    • Avatar di marocg
    • Prossimo Pretesto
    • I pizzinari: World for U.S.A. "Pay protection money", https://it.wikipedia.org/wiki/Pizzo_(mafia) ......
    • Autore marocg
    • 19/03/2019 20:00
    • Avatar di Nomit
    • lc2mars
    • Perché dici così, non vedi che si tratta di un omone tutto d'un pezzo? :question:
    • Autore Nomit
    • 19/03/2019 16:28
    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • Tom El Busòn? :laugh: Non voglio nemmeno immaginare il genere di esplorazioni di Tom El Busòn. :axe:
    • Autore ZORG
    • 19/03/2019 14:53
    • Avatar di Nomit
    • lc2mars
    • Mi dicono che, al fine di tenere sotto controllo i costi ed incrementare l'efficienza delle esplorazione,...
    • Autore Nomit
    • 19/03/2019 10:54

Commenti Recenti

rss

di Ida Mattino

Mi chiamo Ida, ho quarant’anni e soffro di distonia cervicale. (La distonia cervicale è caratterizzata da contrazioni (spasmi) involontarie di lunga durata (croniche sostenute) o periodiche e intermittenti dei muscoli del collo, che costringono quest’ultimo a girarsi in modi diversi).

La malattia viene a farmi visita, purtroppo, all’età di venti anni circa, e resta con me da, appunto, venti anni.

Primo problema…. Avere una diagnosi corretta. Sono trascorsi tre anni prima di ottenerla. Circostanza che mi porta a sostenere che spesso essa non è compresa affatto.

Secondo problema… quand’anche viene compresa spesso, anzi praticamente quasi sempre, si approccia ad essa da un angolo visuale che guarda alla sintomatologia che essa comporta, e si tende a eliminare, o ridurre solo quella.

Terzo problema… a mio avviso inoltre non esiste la benchè minima intenzione di volgere lo sguardo verso altre opportunità terapeutiche nel vero e totale interesse del paziente.

Come dicevo poc’anzi , dopo tre anni di sofferenze e pellegrinaggi di salute in vari ospedali, ottenendo una diagnosi corretta inizio il trattamento con tossina botulinica (farmaco miorilassante locale) che è terapia di elezione per certi tipi di distonia, proprio come la mia. Esso produce una paralisi temporanea dei muscoli che purtroppo non ricevono più una corretta trasmissione di informazioni dal cervello.

In effetti inizialmente ho ricevuto qualcosa che da un certo punto di vista, che io, ad oggi, definisco miope, una sorta di beneficio. Il beneficio ricevuto lo paragonerei metaforicamente alla storiella della rana bollita. Avete presente? La rana poveretta e ignara assapora estasiata quel tepore. Anzi, addirittura si crogiola comodamente nel pentolone di acqua inizialmente tiepida, che poi diventerà bollente e la brucerà. La conoscete questa storia vero?

Ecco per me la tossina ci fa diventare tante rane bollite. Incapaci di fare quel salto sul finire per salvarsi da un rischio ancora più grande. E cioè la chirurgia. Io quel salto sul finire ho avuto la forza di farlo. Ma ci vuole una grande energia caratteriale, perchè a volte i medici scrivono per noi dei destini che non meritiamo. Ricordo infatti che, se è vero che esiste una certa esperienza nella pratica neurochirurgica della DBS (Deep Brain Stimulation, ovvero stimolazione celebrale profonda), è vero anche che il rischio zero in sala operatoria non esiste!

Si, perchè come da protocollo, chiamiamolo obbligatorio, quando il desiderato effetto paralizzante della tossina diminuisce (svanisce), il paziente viene indirizzato verso interventi di DBS, che è l’approccio chirurgico che va per la maggiore, coperto dal SSN. Questo metodo prevede l’inserimento di un elettrodo in un punto definito del sistema nervoso centrale. L’elettrodo viene poi collegato ad un generatore di impulsi (pacemaker), situato sottocute nella regione del torace. Gli impulsi elettrici provocano una diminuzione dei sintomi.

La distonia è una malattia neurologica tendenzialmente cronica, non a torto definibile come la sorella minore del Parkinson. Sorella minore per il semplice fatto di essere meno conosciuta. Non certamente per il fatto che siano da sminuire le problematiche e i disagi ai quali essa può condurre. Tremore e rigidità la fanno da padrone. L’origine della malattia è da ricercare in un errato funzionamento dei gangli basali (strutture celebrali complesse e specializzatissime, situate nel cervelletto) deputate, appunto, alla organizzazione del movimento.

Possiamo pensare ad un orchestra, paragonandola al nostro corpo, nella quale il direttore (il cervello) impartisce degli ordini non sufficientemente chiari, confusi, e gli strumenti, che possiamo nel nostro immaginario paragonare ai muscoli, vanno in tilt. Tutto ciò produce un movimento disarmonico.

Sempre metaforicamente potrei continuare dicendo che con il farmaco che ho assunto per circa 15 anni, si va a produrre una cosa molto semplice….anestetizzare lo strumento (il muscolo) mentre il direttore d’orchestra (il cervello) continua indisturbato a suonare la sua musica stonata. E magari coinvolgendo anche altri elementi musicali (distretti muscolari vicini).

Questo silenziare prolungato produce, o almeno ha prodotto in me, una assuefazione al farmaco. Allo stesso tempo la distonia si è radicata con maggiore forza. Si prospettavano per me, a fine 2015, ipotesi operatorie. Ma essendo anche interventi rischiosi, ho desistito rivolgendo il mio sguardo oltre ciò che molti medici mi avevano prospettato. Non è stato facile. Ma col senno di poi posso affermare a gran voce di avere fatto la scelta giusta.

Sottoponendomi a cicli di terapia con un innovativo macchinario che si chiama REAC (Radio Electric Asymmetric Conveyer) ho modificato positivamente la evoluzione della patologia distonica, risalendo da una condizione abbastanza critica. Si è innescato in me una sorta di lento percorso a ritroso dove gli elementi che andavano a destabilizzare la mia postura complessiva venivano progressivamente demoliti.

Documentandomi accuratamente ho scoperto che questa pratica medica, indolore e priva di effetti collaterali, è disponibile da oltre trenta anni. Nonostante ci siano decine di studi con risultati accertati, resta però poco nota. Io stessa mi sono proposta di documentare in video i vistosi miglioramenti di cui ho beneficiato da quando ho iniziato ad utilizzare il REAC, ma il comitato scientifico dell'ARD (Associazione per la Ricerca sulla Distonia) ha fatto orecchie da mercante alla mia proposta. Era come se non gli interessasse promuovere una terapia che di colpo sottrarrebbe migliaia di pazienti dal meccanismo dell'intervento chirurgico e farmacologico.

Non resta che sperare che le cose cambino in fretta. E che non si continuino a trattare i pazienti come tante rane da cuocere a fuoco lento. Perchè se è possibile agire anche con tecniche mediche non invasive, e prive di effetti collaterali, mi sembra più intelligente che debbano essere quelle che andrebbero portate avanti con decisione. Ma tutto vedo fuorchè questo….

Questo mio scritto giunge dopo tre anni esatti dal momento in cui iniziai a sottopormi a cicli di ONPF (Ottimizzazione Neuro Psico Fisica) con tecnologia REAC. In questo mio percorso ho reso disponibile anche materiale video. Il tutto è già pubblico da svariati mesi.

La conoscenza di soluzioni terapeutiche di questo tipo non deve passare in sordina. Sarebbe come uccidere una speranza.


video di febbraio 2016 prima della terapia REAC
https://www.facebook.com/alessandro.castagna2/videos/10210008362792713/

video dopo 6 mesi e due cicli di terapia REAC girato in giugno 2016
https://www.facebook.com/alessandro.castagna2/videos/10210008842364702/

video di marzo 2018 a distanza di 2 anni dall'inizio della terapia
https://www.youtube.com/watch?v=84KLJ4v8n9I

Per l’approfondimento medico http://www.irf.it/2016/it/index.html

https://www.marsicaweb.it/tag/distonia-cervicale/

http://www.medicinapiccoledosi.it/medicina-convenzionale/storia-ida-distonia-cervicale/?fbclid=IwAR1CWpM5YtispT8qaoxfJm7lUgKO3oZHLdiFLMCcomy8Vko1Tfhr2HMJvl0

Altri siti che mi hanno dato spazio
https://www.marsicaweb.it/tag/distonia-cervicale/

http://www.medicinapiccoledosi.it/medicina-convenzionale/storia-ida-distonia-cervicale/?fbclid=IwAR1CWpM5YtispT8qaoxfJm7lUgKO3oZHLdiFLMCcomy8Vko1Tfhr2HMJvl0

 

Aggiungi Commento   

aida
#1 aida 2019-02-15 09:48
Buongiorno a tutti sono da poco iscritta su questo forum. Volevo ringraziare Massimo Mazzucco per la sua disponibilita' nell'accogliere la mia testimonianza su una terapia valida, ma poco nota. Nella idea che possa tornate utile al maggiore numero possibile di persone avere queste info. Grazie mille Massimo!!
ARULA
#2 ARULA 2019-02-15 10:00
@1 aida
Grazie per la tua testimonianza.
fefochip
#3 fefochip 2019-02-15 10:43
appena ho letto le prime tre righe mi ero riproposto immediatamente di parlare della CRM terapia dell'istituto rinaldi di firenze
(questo il sito dell'istituto fondato dall'inventore del metodo )
www.irf.it/
era chiaro come il sole che era da provare

personalmente ho visto sia gli effetti su di me che su mia moglie

UNA sola applicazione indolore e praticamente istantaneamente l'asimmetria posturale che si vede a occhio nudo (o altrimenti mettendo i pollici come riferimento sui malleoli o appena sopra le rotule e si chiede a un paziente sdraiato di alzarsi seduto sul lettino )si corregge
poi segue l'ottimizzazione neuro psico fisica o altri come neuromuscolare o anche antalgica
poi altri trattamenti come tissutale , di rigenerazione , metabolica

che aprono scenari incredibili e molteplici di trattamento di tantissime patologie o comunque di ottimizzazione della salute a costo praticamente zero
basterebbe far acquistare allo stato un numero sufficiente di apparecchi

come vi dicevo io stesso l'ho provata e ho risolto i mio mal dischiena che mi portava da un osteopata all'altro
(la sensazione appena uscito dalla prima seduta equivaleva a una seduta da un osteopata che ti "scrocchia" la schiena con la differenza abissale che mentre i benefici della
manipolazione ostepatica dopo qualche giorno svanivano questa permaneva)
mia moglie camminava visibilemente storta e si è di colpo raddrizzata.

proprio in questi giorni sto facendo il secondo ciclo a distanza di anni per cercare di risolvere delle problematiche di insonnia di cui da un po di tempo sto soffrendo
sereno che sto facendo una cosa fantastica e innocua
(tra l'altro aumentano riflessi, equilibrio e i sogni si colorano e si intensificano)

sul mio sito dedicato al microbiota selezione video sul tema
l'unico video che non parla di microbiota (personalmente ritengo ci sia comunque una connessione tra questa terapia e il microbiota ma è solo una mia intuzione che andrebbe esplorata)
è proprio un video che parla di questa terpia che consiglio tutti di vedere la prima metà per capire meglio di che si tratta

pianetamicrobiota.it/.../...

insomma le applicazioni sono molteplici i benefici sono REALI e la qualità della vita aumenta
chiaro poi che in casi come quello di ida sono talmente eclatanti che si torna a vivere

chi volesse provare su roma gli posso indicare in pm l'indirizzo del medico dove sto andando io (devo terminare il ciclo sto in "pausa" prevista dal trattamento)

con la prima seduta si vede quanto si è ricettivi alla terapia correggendo immediatamente l'asimettria posturale acquisita con il tempo

la cosa meravigliosa di tutto ciò è che è rapidissima , indolore e senza effetti collaterali
l'unica cosa che tocca pagarsela da soli fino a che non interviene lo stato

ma perche abbiamo continuamente eccellenze italiane di ogni tipo anche in ambito medico ma non le sfruttiamo in nome della medicina commerciale?
non sarebbe ora di farla finita?

(all'istituto rinaldi si può donare il 5 per mille mi pare)


per chi volesse leggere e documentarsi su cosa sia la crm reac terapia
questo link è uno di quelli che passo sovente per potersi documentare

www.omeolink.it/pages/crm.htm
Dona2001
#4 Dona2001 2019-02-15 11:20
cit.
ma il comitato scientifico dell'ARD (Associazione per la Ricerca sulla Distonia) ha fatto orecchie da mercante alla mia proposta. Era come se non gli interessasse promuovere una terapia che di colpo sottrarrebbe migliaia di pazienti dal meccanismo dell'intervento chirurgico e farmacologico.

non mi stupisce. la maggior parte delle associazioni varie nate intorno alle più disparate patologie, sono fasulle, infatti nascono grazie ai finanziamenti di chi ha tutto l'interesse a mantenere le cose come stanno, non fanno prevenzione e non informano correttamente. pigolano maggiori finanziamenti e non aiutano davvero nel migliorare la vita ai propri associati.
rafterry
#5 rafterry 2019-02-15 11:26
Grazie per la condivisione..

Avrei tre domande:

1. ho conosciuto pochissimo tempo fa una persona che mentre parlava muoveva di scatto la testa a destra anche 2-3 volte di seguito. pensavo fosse un tic (ma di quelli strani eh!!), oggi forse ho scoperto come poterlo aiutare.. è possibile sia distonia cervicale?

2. il metodo REAC, in pratica, come agisce sul sistema corpo/psiche? le sedute in cosa consistono?

3. diffusione del metodo: che voi sappiate è un metodo con centri allocati in varie parti d'italia o si può andare solo a Firenze? no perché vista così, come metodo che non ha controindicazioni, anche se non soffro di cose particolari, un giretto me lo farei volentieri. :)
Senza farmaci sono disposto a provare qualsiasi cosa ci faccia stare meglio..

Grazie
rafterry
#6 rafterry 2019-02-15 11:40
4a domanda

quanto costa?
Al2012
#7 Al2012 2019-02-15 12:02
Aida ti ringrazio anch'io per la tua testimonianza.

Il desiderio di diffondere la tua esperienza è lodevole, meno invece l'indifferenza della Associazione per la Ricerca sulla Distonia, solitamente si dice che non si vuole "indurre false aspettative".

Anche se la risposta al trattamento REAC è soggettiva, nel senso che può dare beneficio o no, non vedo quale utilità si possa ricavare nel non farla conoscere, anche se pochi possono ottenere beneficio perché negarglielo?

Citazione:
Documentandomi accuratamente ho scoperto che questa pratica medica, indolore e priva di effetti collaterali, è disponibile da oltre trenta anni. Nonostante ci siano decine di studi con risultati accertati, resta però poco nota. Io stessa mi sono proposta di documentare in video i vistosi miglioramenti di cui ho beneficiato da quando ho iniziato ad utilizzare il REAC, ma il comitato scientifico dell'ARD (Associazione per la Ricerca sulla Distonia) ha fatto orecchie da mercante alla mia proposta. Era come se non gli interessasse promuovere una terapia che di colpo sottrarrebbe migliaia di pazienti dal meccanismo dell'intervento chirurgico e farmacologico.
Non vorrei che la risposta alla mia domanda sia da ricercarsi nel fatto che questa terapia non fa uso di chirurgia e farmacologia.
Aigor
#8 Aigor 2019-02-15 12:11
@ida
Grazie per la testimonianza.

@fefo
Belin, ma quante ne sai… :hammer:
fefochip
#9 fefochip 2019-02-15 12:15
#5 rafterry
mi sa non hai letto il mio commento

1. potrebbe giovarne , tentar non nuoce in questo caso

2. nel mio commento suggerisco un video e un link alla fine , non è per caso

3. secondo me potresti sentire direttamente il centro a firenze dove FORMANO i medici e sentire dove sono dislocati

4. la macchina la vendono per parecchi soldi solo a medici e il prezzo non so se è fisso e dipende un po da chi te lo fa (come al solito in italia)
non è proibitivo ma io lo consiglio anche per stare meglio senza cose particolari anche come prevenzione.
rafterry
#10 rafterry 2019-02-15 12:16
Ignorate le mie domande, ho chiamato direttamente il prof. Rinaldi :)
fefochip
#11 fefochip 2019-02-15 12:17
#7 Al2012
Citazione:
Anche se la risposta al trattamento REAC è soggettiva, nel senso che può dare beneficio o no, non vedo quale utilità si possa ricavare nel non farla conoscere, anche se pochi possono ottenere beneficio perché negarglielo?
il solito motivo al ....
interessi economici , clienti strappati alle cure convenzionali se funziona
fefochip
#12 fefochip 2019-02-15 12:28
#8 Aigor
8-)
aida
#13 aida 2019-02-15 12:32
Allora cerco di andare con ordine…

Per fefochip la fonte madre per capire questa terapia e' www.irf.it/2016/it/index.html
Quando dico fonte madre intendo che gli ideatori della terapia sono il Professor Salvatore Rinaldi e la dottoressa Vania Fontani.
Esiste poi un sito dove potrete trovare tutti i professionisti medici che dispongono di questa tecnologia, restando costantemente aggiornati con IRF e su tutto quanto l'istituto di ricerca di Firenze porta avanti nel tempo www.sonc.it/public/w/?page_id=12

Per rafterry come faccio a dirti se puo' essere distonia? Certo potrebbe ma io non sono un medico..e non te lo direbbe neanche un medico se e' per questo via social… Ti suggerisco di rivolgerti a chi e' competente . Selezionando con accortezza il medico al quale deciderai di affidare la tua salute… o di persone a te care…

In cosa consiste la terapia? E' un sistema di bio e neuro modulazione Le sedute durano pochi secondi e consistono nel digitare con una specie di pennetta sull'orecchio in determinati punti , 7 o 8, ora non ricordo esattamente, in una precisa sequenza . Cio' va ripetuto per 18 volte a distanze temporali stabilite. Dopo 1 ora per un massimo di 4 sedute al giorno. Ciclo completo in 5 giorni. Facciamo che cerco di coinvolgere un medico competente e qualificato… ci provo!
I costi dipendono in parte dal terapeuta al quale si fa riferimento. Attingete anche da questo vecchio link c'e' qualcosa anche sui costi in fondo alla intervista. Ovviamente son passati un pochino di anni e la ricerca e' andata anche avanti!! www.distonia.it/terapia/intervista-irf-2006.pdf
aida
#14 aida 2019-02-15 12:36
Bravissima rafterry dieci piu' ;-) ;-) ;-)
Pavillion
#15 Pavillion 2019-02-15 13:57
Distonia cervicale: un problema senza soluzione?
di Ida Mattino

@#
Grazie a tutti per queste utili specifiche informazioni.
fabiomln
#16 fabiomln 2019-02-15 14:13
-
fefochip
#17 fefochip 2019-02-15 14:42
#13 aida
si, conosco la crm dal 2010 (forse un anno prima non ricordo bene) e ho indicato anche io il sito di rinaldi
ho messo il link di omeolink solo perche secondo me spiega bene in cosa consiste la terapia
(e il video)
aida
#18 aida 2019-02-15 14:51
Ragazzi che dirvi sono molto felice che capitate l'importanza del tema perché sono mesi che mi sgolo e parlo ai muri..... :roll:
aida
#19 aida 2019-02-15 14:55
Sulle reticenze, sulle mancate assunzioni di responsabilità a vari livelli e su tanta tanta ipocrisia incontrate per strada.....ho finito i veli pietosi da stendere. .... ne avete da prestarmene?
Aigor
#20 Aigor 2019-02-15 15:20
@aida
Citazione:
Sulle reticenze, sulle mancate assunzioni di responsabilità a vari livelli e su tanta tanta ipocrisia incontrate per strada.....ho finito i veli pietosi da stendere. .... ne avete da prestarmene?
Temo di aver consumato anche tutti i miei… :-D :cry:
rafterry
#21 rafterry 2019-02-15 15:35
@Fefo
Grazie ma ero al lavoro.. cmq il link omeolink l'ho letto ma non ha soddisfatto appieno le mie curiosità tecniche, che invece sono state appagate appieno dal Prof Rinaldi che ho sentito telefonicamente (persona splendida e disponibilissima).
Volevo capire quale fosse il vettore di comunicazione col nostro sistema nervoso (flussi ionici).
Altra cosa che mi ha detto Rinaldi è che è possibile monitorare da subito la risposta al trattamento. PEr cui in certi casi in cui dovesse essere inefficace, ci si ferma alla sola visita per poi, eventualmente, proseguire per altro percorso.

@Aida
Grazie.. le basi scientifiche del metodo sembrano solide.
In piu', come la PRP per esempio, c'è una chiara ammissione di questa parte di medici che sostengono di NON CURARE NULLA, ma di AIUTARE IL PROPRIO CORPO A FARLO.
E la cosa mi piace assai. Per la serie, non so esattamente e precisamente cosa sto smuovendo, però funziona.
Per i costi si parla di 200 sacchi per la prima visita (visita specialistica di un Prof Universitario) e 40 euro a trattamento (ogni ciclo sono 18 trattamenti)

Siamo circa sul migliaietto di euro.. Ma io vi domando e dico: quando saremo vecchi vecchi e pieni di acciacchi e dolori, non avremo forse il rimpianto di averli spesi quando ancora eravamo in tempo???
mik300
#22 mik300 2019-02-15 15:39
Un mio amico aveva la cervicale
Ha cominciato a fare un po' di sport..
Passato tutto..
Guarito..

Ma sta signorina andare in palestra
No eh?
Botulino, frizzi e lazzi..
Terapie e pippe mentali..
=un delirio..

Ma di che kaz.zo stiamo parlando?

E' l'assoluta sedentarietà che manda a puttane cervello e corpo..

Un po' di sana fatica
È molte " malattie immaginarie" non esisterebbero..

Ma che cosa mi tocca leggere................
mik300
#23 mik300 2019-02-15 15:49
@aida

Prima di ammazzarti col botulino
E Lazzate varie..
Fai un po' di canottaggio o trekking con bacchette e discreto dislivello..
(Utili ambedue nel sollecitare la muscolatura di collo e spalle)
Poi ne riparliamo..

Ma farsi pippe mentali è meno faticoso
Vero?
rafterry
#24 rafterry 2019-02-15 15:50
@Mik300

se non sai di cosa stiamo parlando puoi tornare a giocare con la playstation.. che forse è meglio


Ida per favore ignoralo, è un troll da quattro soldi che ogni tanto ci tocca sopportare..
Aigor
#25 Aigor 2019-02-15 15:54
@mik

Citazione:
Ma di che kaz.zo stiamo parlando
Di cose serie, cosa che tu, evidentemente, non riesci a fare.
aida
#26 aida 2019-02-15 16:07
Mik300 di gente che apre la bocca per dare fiato ai polmoni ne ho incontrata tanta. Se nella tua mente ritieni che una distonia possa essere trattata solo con fisioterapia o movimento , dal luogo mentale dove affermi queste cose , fammi la cortesia non perdere tempo con me, con le mie pippe mentali, sii gentile vai a raccontare queste fesserie a qualcun'altro. Okay? Che uno possa essere a digiuno di argomenti medici okay...ma datti una regolata con il rispetto...altrimenti non lo so!
aida
#27 aida 2019-02-15 16:34
Grazie rafterry a leggerti prima neanche gli rispondevo!
redazione
#28 redazione 2019-02-15 17:22
Mik: ma vai a cagare.

Fai un altro post imbecille e ti sbatto fuori. (I post imbecilli comprendono anche le repliche al mio).
fefochip
#29 fefochip 2019-02-15 17:35
#21 rafterry
@Fefo
Citazione:
che invece sono state appagate appieno dal Prof Rinaldi che ho sentito telefonicamente (persona splendida e disponibilissima).
Volevo capire quale fosse il vettore di comunicazione col nostro sistema nervoso (flussi ionici).
hai fatto benissimo a chiamare, magari sei stato fortunato a poter parlare con lui direttamente.
mi spieghi meglio anche a me?Citazione:

Altra cosa che mi ha detto Rinaldi è che è possibile monitorare da subito la risposta al trattamento. PEr cui in certi casi in cui dovesse essere inefficace, ci si ferma alla sola visita per poi, eventualmente, proseguire per altro percorso.
nella pratica si fa la prima seduta in cui si testa il tuo stato di dissimetria funzionale. (se guardi il video che ho postato è tutto chiaro cosa è nella pratica)
se dopo il trattamento si rimette a posto la tua dissimmetria hai buone possibilità che le successive 18 sedute vadano ad agire come descritto.
fefochip
#30 fefochip 2019-02-15 17:47
tornado ontopic
il caso di ida è fantasmagorico e potrei raccontarne altri che mi ha riferito il medico che mi applica questa terapia.
potete leggerne di altri sul sito di rinaldi

ho appena finito di parlare con un altro amico che gliela ho caldeggiata senza riserve

sono diversi anni che lo conosco e ho fatto piu di un ciclo sia io che mia moglie e non ho nessun dubbio di consigliarla a chiunque

primo non nuocere !

di quante altre terapie possiamo dire lo stesso? ci sono sempre effetti collaterali con le terapie classiche e spesso anche molto pesanti

la cosa che fa rodere anche me è che non è cosi diffusa

se fosse per me avrei investito senza indugio i soldi che chiedono per un apparecchio (circa 60000 euro credo compreso il corso per usarlo)
ma se non si è medici non lo rilasciano/vendono
sono strasicuro che ci rientrerei in un batter d'occhio
fefochip
#31 fefochip 2019-02-15 17:53
#18 aida
Citazione:
Ragazzi che dirvi sono molto felice che capitate l'importanza del tema perché sono mesi che mi sgolo e parlo ai muri.
tranne per qualche idiota, qui, siamo disponibili a considerare ogni cosa

tra l'altro come hai notato io ti appoggio in pieno al 100% per questa cosa visto che lo ho provata sulla mia pelle e di quella di mia moglie
e come ho dichiarato comprerei la macchina domani se mi fosse possibile.

ti vorrei solo far vedere questo video che parla della caverna di platone e di come se cerchi di far cambiare idea alle persone ti uccidono
(max perfavore butta sti 5 minuti cosi ti comincio a introdurre chi è scardovelli)

aida
#32 aida 2019-02-15 18:44
Grazie mille ragazzi , grazie a tutti per la vostra solidarietà.
Fefo il mito della caverna , come no!!! È veramente molto molto calzante. Calza a pennello direi.... Non conosco questo signore del video ma dice cose sacrosante.
Vero è infatti che se cerchi di fare prendere coscienza a qualcuno di cose alle quali non è pronto rischi di essere letteralmente falciato. Ebbene si. Nell'ambiente dei pazienti affetti da distonia io sono stata falciata. Mi hanno lasciata praticamente da sola con il cerino in mano. Ebbene sapete che c è? Con quello stesso cerino vado a fare luce dove ci sta vera possibilità di farla! Perché non ho tempo da perdere io! Grazie a tutti di nuovo
aida
#33 aida 2019-02-15 18:48
Dimenticavo di dire che nello scritto su ci sono dei link non visibili. Poi appena posso li riporto nei commenti. Si tratta di altri siti e testate giornalistiche che hanno voluto ospitare la mia storia. Non sto qui a dirvi la lista non breve di giornalai che si è data alla macchia... vi lasciò lavorare di fantasia ;-)
aida
#34 aida 2019-02-15 20:16
Allora ….queste erano le mie condizioni iniziali prima della terapia REAC fra ultimi mesi del 2015 inizio 2016 www.facebook.com/.../10210008362792713 Questa e' stata la mia condizione dopo due cicli di terapia a distanza di poco piu' di 3 mesi l'uno dall'altro . Il video risale a fine giugno 2016 www.facebook.com/.../10210008842364702
E per finire ecco l'ultimo risalente a marzo 2018 www.youtube.com/.../

Giudicate voi! ;-)
mik300
#35 mik300 2019-02-15 20:17
@mazzucco

Chiedo scusa x i toni
A volte mi faccio prendere..
Insomma dico quello che penso
Di slancio..

@tutti
Comunque il fatto e' questo:
Un mio amico aveva forti dolori di cervicale,
Faceva fatica a dormire, ecc
Prova e riprova,
Alla fine ha cominciato a fare canottaggio ed e' guarito..
(Usciamo in doppio e in 4x)
Insomma e' andata cosi',
Con lui ha funzionato,
Se non c'entra niente,
Fate voi..

@aida

Hai provato con lo sport?
Curiosita' personale,
Se non ho capito niente
Della diagnosi, ecc.
Chiedo scusa anticipatamente..

->E' che io tutte queste idiosincrasie moderne
(Manifestazooni cliniche non giustificate)
non le capisco..
Parlo in generale.

Spero di non aver urtato con questo mio intervento esplicativo/integrativo
La suscettibilita' di nessuno
andamart
#36 andamart 2019-02-15 20:58
Buona sera Ida, mi chiamo Daniela, ho 41 anni e ho la fibromialgia.
Leggendo il tuo articolo mi son chiesta se cicli di terapia col Reac potrebbero giovare anche ad un soggetto fibromialgico. Sto cercando di risolvere il problema dei dolori muscolari con i miorilassanti, due diversi, uno la mattina e uno la sera ma, purtroppo, pare che in questo periodo, a differenza di altre fasi acute di dolore, non agiscano come dovrebbero.... Quasi per niente.
Tu, per caso, sai se altri con la mia patologia hanno seguito una terapia col Reac?
aida
#37 aida 2019-02-15 22:14
Mik300 io non so di cosa soffre la persona tua amica. Io so di cosa soffro io. Punto.
Mi chiedi se ho provato con lo sport.....ma cosa è che non hai compreso quando prima ho affermato che la distonia solo con lo sport ci fai un baffo! Che io sappia può aiutare osteopatia ma sempre su base di botulino iniettato . Questa è la mia esperienza quantomeno! E sempre fino a quando la tossina funziona. Per i tuoi toni potevi evitare sinceramente.... anche perché se su una cosa non sei ferrato evita di imbarcarti in cose che non sai. Spero non si ripeta in futuro. Ammettere di non sapere è una bella prova di maturità. Cento volte meglio delle improvvisazioni.
Per Daniela.... ti suggerisco di dare una sbirciata sul gruppo fb crm reac che è gestito da un dottore fra i più stretti collaboratori dell'IRF di Firenze. Il dottore risponde anche a domande pubbliche che si vogliono porre.... il gruppo è aperto e molto frequentato e attivo. Ci sono anche io dentro. Prova ad iscriverti fai una domanda, e , nel caso, se in sito sono presenti testimonianze sulla fibromialgia le recupero io....o il dottore, magari perché no si fanno avanti altre persone con le loro esperienze sulla stessa patologia ;-)
andamart
#38 andamart 2019-02-15 22:20
Grazie mille Ida, sei molto gentile, lo farò
RedStark
#39 RedStark 2019-02-15 22:35
Citazione:
#31 fefochip
(max perfavore butta sti 5 minuti cosi ti comincio a introdurre chi è scardovelli)
Sarebbe molto interessante!
Scardovelli è un grande.
carlog
#40 carlog 2019-02-16 08:16
Non per gettare acqua sul fuoco, ma questo REAC, anche se considerato una panacea, dura però da troppo tempo; ho l'impressione che funzioni, presumo, nella misura in cui è meno invasiva delle cure proposte dalla medicina allopatica; voglio dire che è solo il corpo che ha la capacità di risitabilirsi, allorché viene meno tartassato e squilibrato da cure e rimedi. Presumo che il REAC (di cui non ho idea cosa sia e come funzioni) c'entri poco con il miglioramento riscontrato, anzi... Probabilmente, una malattia che appare di punto in bianco, all'età di vent'anni, ha la possibilità, tutt'altro che remota, di regredire per proprio conto, di fare marcia indietro, sempre che si ponga l'organismo in condizioni tali da agevolare i suoi processi risolutivi.

Io sapevo, forse per aver letto da qualche parte, che all'altezza del collo avvengono dei processi relativi al glucosio... mi sembra di ricordare nello specifico, la glucogenesi.
Non sono un medico (fortunatamente!) e non conosco il caso specifico, ma una cosa per me è certa: ogni volta che mi capita di avere problemi di tensioni al collo, indolenzimenti, so che questi sono dovuti il più delle volte a iperalimentazione, possibilmente all'assunzione di troppi zuccheri o forse anche alle proteine in eccesso.
Una postura errata conservata per molto tempo certo ha anch'essa un suo peso.
Non credendo nei farmaci, consiglierei a Ida di rivolgersi a un medico esperto in Igiene Naturale, se casomai...
Molto probabilmente - è questa l'idea che mi sono fatto - tale distonia muscolare, apparsa improvvisa (e questa è la cosa che dovrebbe far drizzare le antenne!), è dovuta più che altro a un'alimentazione non naturale e a uno stile di vita errato. Già all'età di 20 anni il corpo può presentare il conto ma, come dico spesso, il corpo non parla il dottorese. Non lo si capisce e non lo capiscono o, più verosimilmente, non lo vogliono capire soprattutto gli specialisti, formattati come sono e interessati. Le cose a volte sono molto ma molto più semplici più di quando le si vogliano complicare.
Spero di sbagliarmi, ma questo REAC a me pare solo un metodo di cottura molto più lento.
Non la prenda come un'ironia, Ida.
Spero, anche se non credo, di sbagliarmi. Chiedo venia, ma è una mia irreversibile deformazione esperenziale. Sono allergico a qualsiasi tipo di cura, una malattia questa sì veramente incurabile.
Auguroni, comunque!
redazione
#41 redazione 2019-02-16 09:54
MIK300: Sono contento che tu abbia fatto marcia indietro. Hai davanti una persona malata, che soffre da vent'anni, e tu le dici di non farsi troppe menate e di andare a fare un pò di cannottaggio? Eddài.

A mia volta mi scuso per averti insultato, ma proprio non ci ho visto più.
fefochip
#42 fefochip 2019-02-16 10:59
#40 carlog
Citazione:
Non per gettare acqua sul fuoco, ma questo REAC, anche se considerato una panacea, dura però da troppo tempo; ho l'impressione che funzioni, presumo, nella misura in cui è meno invasiva delle cure proposte dalla medicina allopatica; voglio dire che è solo il corpo che ha la capacità di risitabilirsi, allorché viene meno tartassato e squilibrato da cure e rimedi.
la stessa cosa si potrebbe dire per tante altre cose ad es. omeopatia e fitoterapia durano da molto piu tempo.
non funzionano perche esistono da ancora piu tempo?
il discorso che fai non mi pare che fili

Citazione:
Presumo che il REAC (di cui non ho idea cosa sia e come funzioni) c'entri poco con il miglioramento riscontrato, anzi...
anche qui probabilmente si può dire di qualunque cosa quello che dici.
migliori? un caso
peggiori? un caso
difficile se non impossibile provare certe cose
Citazione:
Probabilmente, una malattia che appare di punto in bianco, all'età di vent'anni, ha la possibilità, tutt'altro che remota, di regredire per proprio conto, di fare marcia indietro,sempre che si ponga l'organismo in condizioni tali da agevolare i suoi processi risolutivi.
ma guarda che la medicina in realtà sta tutta nell'ultima frase che hai detto ovvero lo scopo della medicina (salvo i burioni della situazione che pensano di avere chissà quale controllo e potere sulla natura) è quello di mettere il corpo nelle migliori condizioni per guarire da solo
senza il processo di autoriparazione nemmeno un' ingessatura di un osso risolve qualcosa
in ogni caso la crm fa esattamente questo , ovvero mette il corpo nelle migliori condizioni possibili per autoripararsi.

prova a metterti in ascolto e rimani aperto al nuovo
io mi sono unito alla testimonianza perche ho visto CON I MIEI OCCHI dissimmetrie funzionali tornare a posto dopo appena un' applicazione, era oggettivo!
ho fatto per tanto tempo manipolazioni e massaggi ma il mio maldischiena non guariva
fatta la crm reac non mi è piu tornato (salvo episodi legati a evidenti sforzi fisici malfatti ed eccessivi)
è stata la crm? non posso dirlo con sicurezza ma come ti ripeto non lo potrei comunque affermare con il 100% di sicurezza di qualunque altra terapia che avessi fatto
mik300
#43 mik300 2019-02-16 11:30
@mazzucco

no problem non ti preoccupare,
a volte esagero nella foga,
quando lo faccio,
bacchettami pure
e mi dò una regolata..

non sono dottore, medico, ecc
a proposito di spasmi muscolari,
ecc.
giacchè ci sono voglio farvi partecipe
di questa mia esperienza personale..
forse sicuramente è capitato anche ad altri..

quando avevo vent'anni c'è stato un periodo
che facevo 70-80 km in bicicletta tutti i giorni,
forse era primavera, ecc.
non ricordo bene..
fatto sta che ero sempre sui pedali..
a un certo punto sono partito per qualche giorno..
senza bicicletta..

ebbene dopo 2 giorni ho cominciato a soffrire
di crampi e dolori alle gambe..
all'inizio sporadicamente..
dopo 4 quasi non mi potevo muovere..
dolori lancinanti che mi bloccavano per ore..
praticamente disabile..

che sarà, che non sarà?
stiramento? contrattura? sovrallenamento?
ecc.
boh..

appena tornato dalla vacanza,
mi son detto "proviamo.."
sono rimontato sulla bici,
dopo 10 minuti di pedalate mi era passato tutto..
=insomma era il corpo che gridava "fammi vivere!"


morale della favola:
in primis mens sana in corpore sano..
microbiota, attività fisica, ecc.
se poi esistono ulteriori patologie neuro-fisiologiche
come il caso di cui sopra..
allora alzo bandiera bianca..
non è il mio campo..
medicine, risonanza, botulino,
ecc.
partendo dai rimedi più semplici
per arrivare mano a mano
ai rimedi più complessi..

un saluto a tutti..
fefochip
#44 fefochip 2019-02-16 11:38
#36 andamart
da tutto quello che ho studiato ho notato che ci sono tutti i presupposti per pensare che la fibromialgia abbia dei collegamenti importanti con il microbiota
allo stato attuale non si può però affermare con certezza
microbioma.it/.../...
carlog
#45 carlog 2019-02-16 13:25
#42 fefochip
Citazione:
la stessa cosa si potrebbe dire per tante altre cose ad es. omeopatia e fitoterapia durano da molto piu tempo.
non funzionano perche esistono da ancora piu tempo?
il discorso che fai non mi pare che fili
Infatti così come l'hai interpretato (e credo bene) il discorso non fila proprio; il senso letterale non corrisponde a quello che volevo dire. Evidentemente mi sono espresso malaccio. Mi riferivo al tempo di tre anni della cura fatta da Ida con il Reac.

Ad ogni modo, non posso discutere di cose che non conosco; la mia era un'impressione di primo acchito, se vuoi chiamalo pure pregiudizio, ma io sono come San Tommaso... Dell'Igiene Naturale posso dire vita morte e miracoli, di averne verificato la veridicità delle sue teorie nella pratica di tutti i giorni, fin dal 1986 ad oggi (per ben 33 anni). Del Reac cosa potrei dire?... Nulla.

Citazione:
prova a metterti in ascolto e rimani aperto al nuovo
io mi sono unito alla testimonianza perche ho visto CON I MIEI OCCHI dissimmetrie funzionali tornare a posto dopo appena un' applicazione, era oggettivo!
Hai ragione, sono d'accordo con la dritta, bisogna allargare il proprio orizzonte conoscitivo. Del resto è ovvio: per la salute è buono tutto ciò che funziona.
fefochip
#46 fefochip 2019-02-16 14:21
#45 carlog
Citazione:
Mi riferivo al tempo di tre anni della cura fatta da Ida con il Reac.
credo di aver capito allora
detto in altre parole intendi che il periodo di 3 anni sono un periodo troppo lungo per poter con certezza attribuire una relazione di causa effetto tra la terapia e la malattia.
è ragionevole un pensiero del genere tuttavia dobbiamo calarlo nella fattispecie

1) è ragionevole pensare che senza una cura di qualche tipo una distonia cervicale arrivata al livello descritto da ida (ovvero nel quale il botulino non faceva piu effetto) da oltre 15 anni
di colpo comincia a migliorare da solo?
2) quali sono gli elementi che secondo ida mettono in relazione di causa ed effetto il suo eclatante miglioramento (perche da quello che ho capito non è guarita) con e la terapia reac?

chiediamolo a ida

che ci dici?

Citazione:
Hai ragione, sono d'accordo con la dritta, bisogna allargare il proprio orizzonte conoscitivo.
e l'unico modo per farlo spesso è provare, perche praticamente ogni rimedio che si può usare, farmaci compresi, danno reazioni individuali e non prevedibili (ne riproducibili quindi)al 100%

Citazione:
Del resto è ovvio: per la salute è buono tutto ciò che funziona.
l'unica medicina buona è la medicina che funziona
andamart
#47 andamart 2019-02-16 15:00
#44 fefochip
Avevo letto l'articolo sul microbiota e mi ero chiesta, appunto, se poteva esserci correlazione tra le due cose. Ora leggo ciò che hai postato, ti ringrazio tantissimo.
aida
#48 aida 2019-02-16 15:24
Ragazzi non sono guarita. Sono migliorata molto. E vista piega che stava preso, la ritengo un un successo. Tale da esprimi pubblicamente e trovare tutt'altro che benevolenza per il solo fatto di testimoniarlo.
A cosa imputare l innegabile cambio di passo della malattia? Non ho dubbio alcuno: reac
aida
#49 aida 2019-02-16 15:25
Scusate ho scritto da cell....
fefochip
#50 fefochip 2019-02-16 16:03
#48 aida
Citazione:
trovare tutt'altro che benevolenza per il solo fatto di testimoniarlo.
la caverna cara aida , la caverna...

io e massimo abbiamo fatto ormai una 40 ina circa di interviste a persone trattate con successo con il metodo simoncini.
altro che "benevolenza" abbiamo trovato moltissima resistenza e ostilità
fefochip
#51 fefochip 2019-02-16 16:07
#47 andamart

paolo mainardi disse in uno dei suoi video in maniera esplicita:
noi funzioniamo rompendoci e aggiustandoci continuamente
i processi riparatori partono dall'intestino , ergo se funziona male
funzionano male i processi riparatori

dal canto mio ti consiglio di metterti sul sentiero della salute (alimentazione, attività fisica, meditazione , attenzione al microbiota , ecc)
perche è l'unica via quando non si sa dove sbattere la testa, affidarsi alle capacità riparative del corpo
la crm reac è perfettamente allineata a questa filosofia
fabiomln
#52 fabiomln 2019-02-16 16:21
-
andamart
#53 andamart 2019-02-16 16:27
#51 fefochip
Hai detto bene, quando non si sa dove sbattere la testa.... Io in questo periodo non so davvero dove sbatterla ma terrò conto dei tuoi consigli e del tuo parere per quanto riguarda la crm reac per la mia patologia.
Grazie ancora
fefochip
#54 fefochip 2019-02-16 19:11
#53 andamart
non sono l'unico a pensare che la fibromialgia possa avere una causa nell'intestino tenue
qui ad esempio si parla di SIBO connessa alla fibromialgia
====https://www.news-medical.net/health/Fibromyalgia-and-Small-Intestinal-Bacterial-Overgrowth-(SIBO)-(Italian).aspx====
(leva "====" e copia e incolla il link)
al posto tuo controllerei lo stato di permeabilità intestinale, SIBO , disbiosi e infiammazione
in modo da avere dei punti fermi su cui lavorare

concludo qui per non essere troppo off topic e se hai bisogno di indicazioni o altri spunti basta contattarmi in privato
in bocca al lupo
andamart
#55 andamart 2019-02-16 20:53
#54 fefochip
Potrei controllare e credo lo farò presto SIBO e disbiosi ma per quanto riguarda il test di permeabilità intestinale mi viene un po in salita perché in Sardegna, dove vivo, non c'è un centro che lo effettua ( ma, volendo, potrei valutare, comunque, la possibilità di spostarmi per effettuarlo)
Ti ringrazio veramente tanto per il tempo che mi hai dedicato e se avrò bisogno di ulteriori delucidazioni ti contatterò data la tua cordiale disponibilità.
Buona serata a te e a tutti.
carlog
#56 carlog 2019-02-17 08:59
#46 fefochip
Il mio ragionamento è deduttivo, più che fondato su una conoscenza specifica, e si basa sulla mia personale esperienza, decennale ormai. Dico quel che ho esperito e anche quel che conosco a proposito dell'Igiene Naturale, che in generale rifiuta qualsiasi cura, o meglio, cerca di mettere il corpo in condizioni ideali per poter fare quel che per sua natura è capacissimo di fare. Dopo milioni d'anni di evoluzione il corpo avrà pur "imparato qualcosa" per sopravvivere e/o guarire. No?
Tenderei a generalizzare la mia esperienza, dato che non sono un marziano, ma credo di appartenere alla specie umana, almeno spero. Ma è anche vero che non tutti siamo uguali per quanto concerne la costituzione fisica, il genere, le diversità dovute a eredità genetiche, ad accidenti traumatici e post-traumatici... Quindi mi attengo a un discorso generale.
Ripeto quello che ho detto già altrove. Per gli igienisti la malattia ha come causa unicamente la tossiemia, ovvero le tossine, la produzione di metaboliti, i quali oltre una certa soglia (enervazione) provocano la malattia. Quindi niente virus o batteri come causa. L'Igiene Naturale non fa molta distinzione, fra le varie malattie, anche se le considera in base a un escalation diciamo così di gravità (irritazione, infiammazione acuta e poi cronica, ulcerazione, indurimento, ispessimento e cancro).
Nel caso specifico di Ida, posso solo fare considerazioni personali (opinioni), quindi, non avvalorate dal metodo scientifico. La distonia cervicale andrebbe ovviamente valutata da uno specialista esperto in Igiene Naturale, non da me, ma nemmeno da un paraocchiato medico allopatico.
Citazione:
1) è ragionevole pensare che senza una cura di qualche tipo una distonia cervicale arrivata al livello descritto da ida (ovvero nel quale il botulino non faceva piu effetto) da oltre 15 anni di colpo comincia a migliorare da solo?
Nel caso specifico è lapalissiano che non posso dire granché, senza passare per presuntuoso. In senso generale però posso dire che tutte le malattie (se si esclude il cancro) hanno tutte, oltre a una possibilità di progressione, anche una possibilità di regressione. Questo è quanto ci insegna l'Igiene Naturale e questo è quel che ho potuto verificare di persona. Questo è il bello dell'Igienismo e questo è anche la spina nel fianco della medicina allopatica. Perciò è, più che ragionevole, direi fattibile che una malattia possa gradualmente migliorare, anche velocemente, allorché vengono meno i presupposti che l'hanno provocata: un cattivo stile di vita e un'alimentazione inadeguata protrattasi nel tempo. Ora, se presumibilmente questo stile di vita e alimentazione inadeguata si è protratto nel tempo, il REAC o altro metodo o cura, anche se può qualcosa, non può fare niente in questo caso. Faccio un esempio. Ammettiamo che io conduca una vita sregolata, a cosa mi serve praticare il Reac?... La prima cosa che devo fare è smettere di fare una vita sregolata, non praticare il Reac. Da questo mio "esperimento mentale" deduco che il Reac possa forse solo essere, come l'omeopatia per es., un coadiuvante, ma non la soluzione definitiva.
Sregolatezza o no, viviamo in una società in cui tutti finiamo per essere sregolati, innaturali, basta considerare il cibo corrotto e additivato che mangiamo tutti i giorni.
L'Uomo per sua natura è vegetariano e adatto a fare una vita quanto più possibile allo stato naturale, anche se poi si adegua anche a cibarsi di prodotti di origine animale.
L'Uomo ha dei limiti imposti dalle leggi naturali che non possono essere trasgredite, pena la pena della malattia.
Citazione:
2) quali sono gli elementi che secondo ida mettono in relazione di causa ed effetto il suo eclatante miglioramento (perche da quello che ho capito non è guarita) con e la terapia reac?

Secondo quello che scrive Ida, il Reac. Secondo me il prendere le distanze dalla famigerata medicina allopatica è già di per sé salutare; inoltre, l'invasività molto minore del metodo o terapia Reac, credo, rispetto alle precedenti pratiche mediche.
D'altra parte, io non conosco lo stile di vita che fa o faceva Ida, né il suo regime alimentare, né la sua storia, né come e né in quali circostanze le sia sopraggiunta questa distonia cervicale (se di colpo o in modo graduale, ecc.). In medicina ciò si chiama anamnesi. Io non sono medico, ma capisco dall'interno come procedono certe cose, che a volerle dire tutte è impossibile. Il corpo non parla il dottorese. Che altro potrei aggiungere?...
Aigor
#57 Aigor 2019-02-17 12:09
#36 andamart

Ciao. Per quanto mi riguarda, ti consiglierei anche io di approfondire il discorso sulla permeabilità intestinale e, al riguardo, credo di poterti dire in tutta tranquillità che potresti prendere in considerazione la terapia a base di alfalattoalbumina di Mainardi con il suo integratore Serplus.
Ho letto che ha avuto parecchi riscontri positivi per quanto riguarda la fibromialgia.
fabiomln
#58 fabiomln 2019-02-17 16:12
-
andamart
#59 andamart 2019-02-17 18:17
#57 Aigor
Grazie mille per il tuo consiglio
carlog
#60 carlog 2019-02-18 07:26
#54 fefochip
Citazione:
non sono l'unico a pensare che la fibromialgia possa avere una causa nell'intestino tenue
Questa causalità a me pare addirittura un'ovvietà, poiché l'intestino lavora in continuazione, assorbendo da cibo e bevande, che quotidianamente ingeriamo, tutte le sostanze utili, spesso eccedendo il normale fabbisogno, e spesso purtroppo anche introducendo sostanze dannose che favoriscono inevitabilmente l'aumento dei metaboliti, di per sé tossici, i quali creano il terreno fertile per la proliferazione di virus e batteri... Non dimentichiamo che solo un banale innalzamento degli zuccheri nel sangue produce un certo grado di infiammazione generalizzata. E ragionevolmente si può presumere che qualsiasi malattia in -ite, così come qualsiasi -algia, procede da questo assorbimento eccessivo e/o indiscriminato di sostanze utili e non.
L'intestino, tenue o crasso che sia, fa un lavoro immane. Lasciarlo riposare di tanto in tanto per un certo periodo (digiuno) non farà che apportare profondi benefici a tutto il resto dell'organismo, compreso l'intestino stesso, agevolando così anche la guarigione o il miglioramento.

Icasticamente, io penso che spesso ci arrovelliamo per cercare altrove la Salute, ignorando invece che la nostra instancabile e fedele guaritrice cammina con noi da per sempre fianco a fianco.
carlog
#61 carlog 2019-02-18 07:26
#54 fefochip
Citazione:
non sono l'unico a pensare che la fibromialgia possa avere una causa nell'intestino tenue
Questa causalità a me pare addirittura un'ovvietà, poiché l'intestino lavora in continuazione, assorbendo da cibo e bevande, che quotidianamente ingeriamo, tutte le sostanze utili, spesso eccedendo il normale fabbisogno, e spesso purtroppo anche introducendo sostanze dannose che favoriscono inevitabilmente l'aumento dei metaboliti, di per sé tossici, i quali creano il terreno fertile per la proliferazione di virus e batteri... Non dimentichiamo che solo un banale innalzamento degli zuccheri nel sangue produce un certo grado di infiammazione generalizzata. E ragionevolmente si può presumere che qualsiasi malattia in -ite, così come qualsiasi -algia, procede da questo assorbimento eccessivo e/o indiscriminato di sostanze utili e non.
L'intestino, tenue o crasso che sia, fa un lavoro immane. Lasciarlo riposare di tanto in tanto per un certo periodo (digiuno) non farà che apportare profondi benefici a tutto il resto dell'organismo, compreso l'intestino stesso, agevolando così anche la guarigione o il miglioramento.

Icasticamente, io penso che spesso ci arrovelliamo per cercare altrove la Salute, ignorando invece che la nostra instancabile e fedele guaritrice cammina con noi da per sempre fianco a fianco.
fefochip
#62 fefochip 2019-02-18 10:24
@ fabiomln
perche hai cancellato i tuoi post?
fabiomln
#63 fabiomln 2019-02-18 10:31
Li ho cancellati perché non sono compresi.
Se uno ti dice che in 2 settimane hai buone possibilità di vedere migliorare i tuoi problemi e ti ignora, evidentemente non è interessato.
La cosa non mi meraviglia affatto. Nella realtà riscontro le stesse cose.
Su 100 persone, 90 ti guardano come se fossi matto, 4 ascoltano ma poi dimenticano gli altri 6 mettono in pratica e 'incredibilmente' in men che non si dica risolvono problemi di sterilità, endometriosi, diabete, dolori muscolari, bruxismo, ecc, ecc.
Era già un po' che mi domandavo se avesse senso scrivere altri articoli ma ora ho avuto la risposta.
fefochip
#64 fefochip 2019-02-18 11:22
#63 fabiomln
aimè, è come pensavo, sei tu quello che ha bisogno di aiuto non gli altri.

ci provo ma probabilmente farò la stessa fine che nella tua testa fai tu(il tuo ego) mettendo a disposizione il tuo sapere.

è chiaro come il sole che nel momento che ci rimani male perche le persone non seguono i tuoi consigli è il tuo EGO che ti sta guidando
e non una sincero sentimento di empatia per il prossimo, altrimenti non avresti fatto la prima donna e cancellato i tuoi messaggi

stai inquinando con il tuo EGO il tuo lavoro

tra l'altro non sai chi(quanti) ti legge e magari sta riflettendo su quello che dici oppure
siccome ti senti dio sei talmente perso nel tuo narcisismo che secondo te
bisogna seguire alla lettera le tue indicazioni senza indugio e applaudirti ogni cosa che scrive "fabiomln" (chi cazzo è poi?)

conosci il mito della caverna di platone ? è esattamente cosi



se vuoi veramente aiutare gli altri, metti da parte il tuo ego, seguendo gli insegnamenti di mauro scardovelli si può cominciare

adesso vediamo se il tuo ego ti impedisce di rispondere a una domanda sincera:

mi dai delle fonti che confermano quello che hai scritto sulla vitamina E e la permeabilità intestinale?
eventualmente anche su altri integratori che agiscono positivamente sulla permeabilità intestinale

grazie
fabiomln
#65 fabiomln 2019-02-18 11:42
Caro Fefo, tu sei libero di pensare quello che vuoi.
Io per esempio ho sempre evitato di parlare di microbiota perché non è mio interesse entrare in competizione con alcuno.
Del microbiota ho una idea ben precisa e che non sia la causa di molti problemi ma solo la conseguenza.
Non c'entra l'ego, semmai è dispiacere per constatare (una volta di più) che cambiare le cose è pressoché impossibile. E' dispiacere vedere, anche nella vita reale, e non solo in un sito dove l'interlocutore non sai chi sia, dicevo è dispiacere vedere donne e uomini soffrire e spesso morire per problemi banalissimi talvolta risolvibili con quasi nessuno sforzo. Ed è il senso di impotenza nel non poterli aiutare.
Non intendo proseguire in pubblico il confronto. Se sei interessato puoi scrivermi in privato.
Vuoi 2 libri interessanti (fra i veramente tanti)? eccoli:
www.amazon.com/.../069001029X

amazon.com/.../...

E poi c'è tutto il sito di Raymond Peat, un genio, non potrei definirlo diversamente:
raypeat.com/
Qui una sua intervista breve su permeabilità intestinale:
www.youtube.com/watch?v=6zASL2i5brM
Aigor
#66 Aigor 2019-02-18 11:54
@fabiomln

Citazione:
Ed è il senso di impotenza nel non poterli aiutare
Scusa se te lo dico, ma togliendo i tuoi post contenenti i tuoi consigli abbatti comunque a "0" le possibilità di aiutare gli altri.
Se li lasci dipende da loro, ma se li togli dipende da te.

My two cents

PS:
Citazione:
Su 100 persone, 90 ti guardano come se fossi matto, 4 ascoltano ma poi dimenticano gli altri 6 mettono in pratica e 'incredibilmente' in men che non si dica risolvono problemi di sterilità, endometriosi, diabete, dolori muscolari, bruxismo, ecc, ecc.
Altroché 6... ne basterebbe uno solo per rendere felice chi dà un consiglio spassionatamente... ;-)
fabiomln
#67 fabiomln 2019-02-18 12:08
#66 Aigor
E' sicuramente vero quello che dici.
Ma io quell'uno (e anche qualcuno in più) l'ho trovato. Oggi per esempio sono uno zio (per estensione) avendo aiutato una donna che dopo aver speso più di 20.000 euro per circa 10 anni per cercare di risolvere la propria infertilità (e aver eseguito 2 inutili inseminazioni assistite) ha seguito alcune mie dritte (che poi non sono mie ma di medici, un paio li ho citati sopra). Dopo 2 mesi era incinta e poi lo è diventata nuovamente dopo 2 anni. Questo a 40 anni ovvero in un momento molto più difficile che non i 30.
Sono questi momenti, anche se veramente unici in un panorama esteso di sofferenza, che mi rincuorano. Però, tempo fa, ho deciso di non spendere energie per chi non vuole ascoltare.
E' un limite? può darsi. Ma sono meccanismi di difesa che mi sono voluto creare. E ci mancherebbe solo che mi sentissi in colpa perché, dopo aver indicato una possibile soluzione che gli altri non vogliono nemmeno esplorare, (non dico seguire) decidessi di defilarmi.
Però ora, sinceramente, vorrei evitare di concentrare la vostra attenzione su me.
Altrimenti andiamo tutti OT.
fefochip
#68 fefochip 2019-02-18 12:47
#67 fabiomln
Citazione:
Però ora, sinceramente, vorrei evitare di concentrare la vostra attenzione su me.
ma è quello che hai voluto fare levando i tuoi post
rifletteci e buon proseguimento
fabiomln
#69 fabiomln 2019-02-18 12:56
#68 fefochip
uffa, ma sei proprio una zecca!
quale parte della frase non ti è chiara di: 'vorrei evitare di concentrare la vostra attenzione su me'?
p.s. era una domanda retorica. Ti sarei grato se evitassi risposte.
Come già ti ho scritto, se veramente vuoi un confronto, fallo nel merito e non nelle tue deliranti esternazione da padre padrone. Sono disponibile via mail in privato a qualsiasi confronto.
fefochip
#70 fefochip 2019-02-18 13:28
#69 fabiomln
Citazione:
se veramente vuoi un confronto
francamente non ci tengo
Citazione:
fallo nel merito
scusa quale merito? il merito è il topic e tu hai cancellato tutto
Citazione:
Sono disponibile via mail in privato a qualsiasi confronto
ma veramente non ti accorgi del perche usi proprio la parola "confronto" ?
vuoi avere ragione ?
ok te la do , sei il migliore di tutti e potresti curare di tutto con i tuoi consigli anche aida, andamart e tutti gli utenti di luogocomune, me compreso.
purtroppo però visto che il tuo ego è scoppiato come un palloncino non riuscirai a far altro che attirare antipatie
fabiomln
#71 fabiomln 2019-02-18 13:52
Questo è il mio ultimo commento su questo post.
fefo non ti accorgi quanto male fai per questo blog.
Ti poni come il 'dio/oracolo/so tutto io/voi non siete nulla'.
Schernisci con frasi irridenti (la peggior forma che si possa avere nel -non-dialogo con gli altri).
Hai voluto sapere perché avevo cancellato i post (e sei stato, guarda caso l'unico a farlo) per poi accusarmi delle peggior cose.
Mi hai chiesto dei riferimenti a testi o altro in cui si sosteneva che la vitamina E serviva a curare la permeabilità intestinale, te li ho mandati ma ora non vuoi più un confronto.
Ho la netta sensazione che la tua paura sia quella di non poter più essere al centro dell'attenzione come primadonna.
Ho la sensazione che più che essere entusiasta perché c'è qualcun altro che può aggiungere qualcosa sei preoccupato che ti faccia un po' di ombra.
L'antipatico sei tu.
Io ho sempre risposto a tutti con cortesia senza mai irridere nessuno. Tutti possono verificare i miei post per tutti gli anni precedenti (e lo stesso possono fare con i tuoi, di tutt'altro tenore).
Ho notato che più di un soggetto non partecipa più alle tue conversazioni ... evidentemente stanco dei tuoi atteggiamenti.
Ho persino risposto cortesemente al tuo #64 fefochip, che avrebbe meritato da subito un vaffa.
Ora ti lascio tutta la luce e ti ricordo che su questo tema ho chiuso.
Così potrai concludere con il tuo commento ed avere l'ultima parola da primadonna.
gino sighicelli
#72 gino sighicelli 2019-02-18 15:16
#71 fabiomln

è un peccato

in campo medico, tu e fefochip siete senz'altro tra i migliori

faccio notare che in generale il miglioramento avviene mediante contraddittorio

e che nessuno può mai avere la ragione dalla propria parte al 100%

e pure che nessuno può infine risultare perfettamente ineccepibile

(nessuno è perfetto ... (entro 'certi' (incerti) limiti, la tolleranza, degli errori e dei difetti altrui, è necessaria))
fabiomln
#73 fabiomln 2019-02-18 15:42
#72 gino sighicelli
Concordo su quello che dici (anche se non mi esprimo sull'essere migliore, 1o, 2o o 3o).
Rivendico comunque il diritto di dedicare le mie energie a chi è disposto ad ascoltare.
In questo post nessuno ha mostrato alcun interesse con quanto avevo scritto, nemmeno chiedendo "ma sei sicuro di quello che scrivi?". Come nella vita reale mi sono quindi ritirato senza alcuna polemica, semplicemente rimuovendo i miei post per dedicarmi a chi invece pensa che abbia qualcosa da dire.
Il confronto, che tu chiami contraddittorio, non l'ho certo negato a nessuno.
Ma se nessuno ti ascolta/risponde, con chi lo fai il contraddittorio, con te stesso?
Sai qual è il vero problema, comune a chiunque.
Che il nostro cervello, quando gli arriva qualcosa che non è in sintonia con le informazioni che possiede, le rigetta perché dovrebbe rimettere in discussione tutto quello che ha assimilato.
Ora, se uno arriva e ti dice che molte malattie sono facilmente curabili, senza andare a cercare in mille meandri, il cervello delle persone pensa che sei matto oppure presuntuoso oppure fatto. Non pensa, cacchio ma sarà vero?
E' la stessa ragione per la quale la gente non crede all'abbattimento delle torri gemelle. Dovrebbe ripensare a chi sono i buoni, chi i cattivi e ricostruirsi una mappa mentale totalmente diversa. Avviene tutto inconsciamente ma purtroppo avviene e quindi il cervello che ci fa vivere una vita stupefacente, tante volte ci inganna.
andamart
#74 andamart 2019-02-18 16:01
#58 fabiomln
Mi sono appena collegata dopo ieri, ho visto che si parla di un commento che hai eliminato, sono nuova in questo forum, non vorrei tu avessi scritto qualcosa anche per me e io non mi sia accorta.
Nonostante ieri stessi parecchio male mi premeva controllare se qualcuno avesse scritto qualcosa in mio aiuto. L'unico che mi era sembrato fosse diretto a me avendomi citata all'inizio mi era parso quello di Aigor ed essendo in quello stato ho cercato di rispondere almeno a lui ma non son riuscita a leggere nessun'altro commento. Se parlavi anche della mia patologia o se addirittura parlavi solo di quella mi scuso. Non avrei mai ignorato il tuo commento se avessi capito fosse per me. Avrei atteso di star meglio per leggere tutto e ringraziato uno per uno senza escludere nessuno. Il tempo che, ognuno, impiega per gli altri è generosità e mai potrei ignorarla.
Un saluto a tutti
fabiomln
#75 fabiomln 2019-02-18 16:12
#74 andamart
Tranquilla non ce l'ho con nessuno. Certamente non con chi sta male.
Accenno al post ma poi ti scrivo in privato i dettagli di quello che farei io.
Tu parlavi di fibromialgia.
Più di un medico attribuisce questo problema a problemi tiroidei.
In questo caso è facilmente curabile (il vero problema è trovare un medico che ti supporti).
Poi in privato ti spiego i dettagli.
Comunque bisogna verificare temperatura corporea, battiti al minuto, livelli di colesterolo (tipicamente alti in chi ha problemi tiroidei).
Poi comunque si può cominciare con:
magnesio
b-complex (vit gruppo B)
vitamina E
coenzima Q10
Sono tutti integratori comunissimi che non richiedono prescrizione.
Corretta alimentazione (ti scrivo in dettaglio cosa intendo)
Già così in 1 o 2 mesi mi aspetto dei miglioramenti.
Se però c'è ipotiroidismo, per un totale recupero sono necessari ormoni tiroidei che solo un medico può prescrivere.
A dopo.
Aigor
#76 Aigor 2019-02-18 16:27
@fabiomln

Citazione:
In questo post nessuno ha mostrato alcun interesse con quanto avevo scritto, nemmeno chiedendo "ma sei sicuro di quello che scrivi?".
Qui però devo rispondere, e ne faccio un caso personale.

Abbi pazienza, ma mica tutti sono in grado di leggere, assimilare e risponderti immediatamente... soprattutto su temi importanti.
C'è chi lavora, per esempio io, e riesce a dare appena una "letta" superficiale ai post, ripromettendosi poi di analizzare quelli interessanti con calma a casa.
Cosa fai, il processo alle intenzioni che sai già se una cosa mi ha interessato o meno? Solo perché non ho risposto subito?

Citazione:
Sai qual è il vero problema, comune a chiunque.
Che il nostro cervello, quando gli arriva qualcosa che non è in sintonia con le informazioni che possiede, le rigetta perché dovrebbe rimettere in discussione tutto quello che ha assimilato.
Se questo non è processo alle intenzioni... o pensi di conoscermi così a fondo? ;-)
andamart
#77 andamart 2019-02-18 16:31
#58 fabiomln
Proprio domani devo ritirare gli esiti di esami che ripeto, periodicamente, e vi sono inclusi pure colesterolo e quelli tiroidei. Questi ultimi valori, comunque, li ho avuti sempre nella norma. Mentre sono carente di vitamina d.
Quindi ho capito, parlavi del mio problema, mi dispiace. Ok, allora attendo in privato, grazie mille davvero.
fabiomln
#78 fabiomln 2019-02-18 16:48
#76 Aigor
Citazione:
Se questo non è processo alle intenzioni... o pensi di conoscermi così a fondo?
Aigor, sto parlando di un problema tipico di tutti noi ovvero di come lavora il cervello, nessuno era imputato e nessuno necessariamente escluso.
Se tu riesci a controllare sempre il tuo cervello in questi processi capziosi del cervello, sei fortunato.
Io non sempre ce la faccio.
Aigor
#79 Aigor 2019-02-18 16:54
#78 fabiomln

Perfetto.
Resta il fatto che, giudicando che a "tutti" non fregava una cippa di quanto dicevi, hai tolto i post e, magari, c'erano persone come me (mica sono il solo ad aver bisogno di tempo per assimilare e ragionare) che invece erano interessati.
Se non riesci ancora a capire il perché cancellare i post sia stato un errore, altro non so che dire...

Cmq sono farina del tuo sacco e, a torto o a ragione, ne puoi ovviamente fare ciò che vuoi.
fabiomln
#80 fabiomln 2019-02-18 16:58
#79 Aigor
ti ringrazio per la comprensione ;-)
fabiomln
#81 fabiomln 2019-02-18 19:15
In particolare per andamart ma anche per chi volesse cominciare ad approfondire il collegamento ipotiroidsimo - fibromialgia.
Raul Vergini è un ottimo medico (non condivido tutto ma la medicina non è una scienza esatta e comunque ne riconosco molte cose valide).
Ha scritto un libro dal titolo Ipotiroidismo, qui c'è un estratto dal libro in cui parla di fibromialgia (libro che io ho, ma non ricordavo ne parlasse esplicitamente in un breve capitolo):
gruppomacro.com/.../...
Comunque ricordo che l'ipotiroidismo è alla base di moltissimi malanni tra cui:
malattie cardiache, cancro, mal di testa, problemi 'mentali', ipoglicemia, permeabilità intestinale, ictus, amenorrea, dolori mestruali, .... insomma infiniti problemi.
Curare la tiroide vorrebbe dire sottrarre a big pharma un business miliardario.

p.s. andamart, ti ho lasciato un messaggio
andamart
#82 andamart 2019-02-18 19:42
#81 fabiomln
Voglio approfondire bene l'aspetto ipotiroidismo da te consigliato, ti ringrazio per il link(ho gia iniziato a leggere) e per i suggerimenti. Buona serata
freemarcel
#83 freemarcel 2019-02-19 00:37
Mi sono letto la testimonianza di Ida, ho visto i video relativi e ho ascoltato la puntata sulla CRM di Laboratorio salute. Come fisioterapista mi è capitato di seguire alcuni pazienti con distonia muscolare e posso testimoniare come sia una condizione difficilmente aggredibile sia con terapie manuali, posturali sia con terapie fisiche. Farmacologicamente la tossina botulina può essere efficace ma solo temporaneamente, andando incontro nel tempo a riduzione della sua efficacia. E' un disturbo neurologico che coinvolge i nuclei della base e il cervelletto, non si tratta di movimenti volontari, sono contrazioni involontarie. Come fisioterapista, però, dopo almeno 20 anni che con i disturbi posturali ci lavoro, non posso sentire che basti un campo a radio frequenza come quello del wifi per farli scomparire! Un'onda di 2,4 GHz emessa per qualche millisecondo che, dopo aver attraversato l'organismo, viene ricaptata da un puntale posizionato sull'orecchio... e magicamente si ritrova armonia, benessere, simmetria posturale? Magari! sarei disposto a perdere il lavoro e diventare panettiere se fosse così semplice.
Riguardo ai lavori scientifici pubblicati su pubmed, mi limito ad osservare che sono tutti dello stesso gruppo di ricerca (quello dell'istituto rinaldi fontani) e lo è anche l'unica review del 2015... che ci sia bisogno almeno di qualche altra pubblicazione di qualche altro gruppo di ricerca, magari disinteressata?
Aigor
#84 Aigor 2019-02-19 09:20
@freemarcel

Citazione:
Un'onda di 2,4 GHz emessa per qualche millisecondo che, dopo aver attraversato l'organismo, viene ricaptata da un puntale posizionato sull'orecchio... e magicamente si ritrova armonia, benessere, simmetria posturale? Magari!
Beh, sul sito sono pubblicate le esperienze positive… o ammetti che sono tutte false (compresa quella di Ida, quindi) o nel tuo ragionamento qualcosa scricchiola… ;-)

PS: aggiungo che, leggendo questa che è l'ultima di quelle che insinui essere "pubblicazioni interessate", non mi sembra che difetti in metodologia… magari tu sei in grado di evidenziare dove siano o quali siano le cose "sospette" di "partigianeria ;-)
Link: www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3889885/
fefochip
#85 fefochip 2019-02-19 09:35
#83 freemarcel
la simmetria posturale con certezza
ho fatto nel corso del tempo diverse sedute di osteopatia e i risultati c'erano ma duravano poco
con la crm invece i risultati sono duraturi

se non vuoi accettare questa cosa perche il wifi, i ghz ecc è solo per un tuo preconcetto perche se provassi rimarresti di stucco , il resto sono chiacchiere e propaganda.
ricordiamoci che i fatti non sono scritti nei libri o in quello che crediamo si sapere, ma nell'esperienza reale.
succede esattamente quello che è successo alla "cavia" federico il maratoneta che si è prestato durante una puntata di telecolor a fare il trattamento
ho postato sopra il video
fefochip
#86 fefochip 2019-02-19 09:39
#77 andamart
Citazione:
Mentre sono carente di vitamina d.
Vitamina D riduce il dolore nei pazienti con fibromialgia
pharmastar.it/.../...
andamart
#87 andamart 2019-02-19 16:26
#86 fefochip
grazie mille per il link sulla vitamina d, tra le tante cose che ho valutato in questi anni è stato pure il protocollo coimbra e in sardegna, per fortuna, c'è chi prescrive la vitamina d per i fibromialgici con quei livelli li, che poi ho messo da parte senza ancora contattare il medico che consiglia quella terapia,ora leggo ciò che mi hai postato, grazie ancora
Goldrake
#88 Goldrake 2019-02-20 12:22
io ho avuto una cosa simile 20 anni fa ....ed era una depressione sintomatica . Curata perfettamente con LAROXIL ( amitriptilina cloroidrato ) , un antidepressivo magico che esiste dagli anni 60 , e che prendo tuttora nonostante SONO STATO CURATO
aida
#89 aida 2019-02-20 17:40
Non mi ricordo piu' chi… ha detto cosa… perché non riesco sempre a seguire tutto... Perdonate se non ricordo i nomi dei commentatori. :-D
Allora provo a ragionare su alcuni concetti. "Soluzione definitiva" in medicina per me e' parola grossa ma in generale ... quando si tratta di situazioni croniche e strutturate da tempo. E la ritengo parola grossa “soluzione definitiva” sia per la medicina allopatica che per altri tipi di approcci che si allontanano da essa diciamo cosi’. A volte bisogna accontentarsi di una pacifica convivenza che e’ gia’ un successo. Ma ovviamente tutto puo’ essere e mai dire mai! E la risposta resta, in parte soggettiva, in tutte le cose…

Personalmente sono molto critica verso la medicina che grazie al grande Hahnemann chiamiamo allopatica. Detto cio' credo sia, purtroppo, a volte necessario ricorrere ad essa. Il punto e' il verificare quando sia effettivamente necessario. Faccio un esempio magari molto molto banale… una brutta infezione ai denti sostenuta da batteri e che arriva alla radice di uno stupido dente, quindi che genera febbre alta...posto che si deve lavorare di prevenzione sulla alimentazione e su questo sono molto molto d'accordo...ma se arriva comunque che facciamo? Ci asteniamo dall'antibiotico? Dove la facciamo arrivare l'infezione?

Posto che sono una totale ignorante in tema di igienismo naturale… che facciamo digiuniamo in attesa che passi l'infezione? Perché da quel poco che avrei capito l’approccio dell’igienismo naturale e' critico verso qualsiasi cura, anche omeopatica? Chiedo lumi. Ho capito male? Ripeto sono poco e male informata sul tema igienismo sicuramente...ma proprio perché non lo sono chiedo! Una infezione importante come viene curata secondo questo approccio? :roll:

Sono anche molto critica verso qualsiasi integralismo, perché l'armamentario medico ci offre vari strumenti , che a volte devono essere combinati con sapienza e secondo le varie necessita' di tempistica e urgenza di intervento. Apprezzo molto l'omeopatia e la uso per alcune situazioni. Ma ad esempio sulla distonia a quei livelli che era giunta, purtroppo , era del tutto insufficiente. Ad oggi la uso saltuariamente per alcune situazioni. E mi accorgo che in parte aiuta avendo una buona base su cui lavorare che e’ il REAC inequivocabilmente per me.

Permettetemi di aggiungere che l'approccio medico odierno ci spinge a spiegare tutto o buona parte delle malattie sulla base del determinismo genetico. Visione ferma al paleolitico a mio avviso. In definitiva le situazioni patologiche spiegabili esclusivamente su base genetica, forse sono in numero molto minore a quelle che vogliono farci credere…Ma siccome non sono un medico mi taccio!
Voglio puntualizzare che parlo semplicemente da paziente, con un bagaglio esperienziale bello ricco, ma pur sempre da paziente. Che si informa a dovere quello si, ma non piu’ di quello!
Per quanto riguarda le cause che possono portare alla distonia, su chi rifletteva giustamente anche sullo stile di vita… dal punto di vista della alimentazione non credo di essere troppo disordinata alimentarmente parlando. Non sono vegana , non sono vegetariana, ma il latte ad esempio non lo bevo affatto, preferendo lo yogurt, mi piacciono le verdure, ma mangio anche carne , sto attenta col sale, cerco di bere molto (acqua )e lo facevo anche prima dell’esordio della distonia.
Credo che lo stile di vita condotto ricomprenda anche situazioni e stress psicologici, magari si, quelli posso dire di averne vissuti… ma non facciamoci illusioni perche’ la distonia , come tante se non tutte le patologie , sono multifattoriali e il corpo umano non si spiega con soluzioni “matematiche” o geometriche fisse. Ci sono delle variabili incontrollabili. E questo vale per la medicina allopatica, ma anche per gli approcci diversi da essa…

Per quanto concerne la considerazione di qualcuno di cui non ricordo il nome e me ne scuso, chiedo venia, del mettere in dubbio la veridicita’ delle testimonianze in sito IRF, quando qualcuno in passato si e’ permesso di fare questa affermazione con me, e’ stato immediatamente depennato dalla agenda telefonica se stava li’. E da amicizie via fb cosi’ come ci era entrato , con la stessa velocita’ ne e’ uscito. Se non si vuole comprendere la terapia va bene! Ci puo' stare… Se la si vuole esaminare in modo critico, va bene anche quello! Ma chi spara castronerie sulla attendibilita' di quelle testimonianze, in sito IRF, fra le quali ci sta anche la mia ...con me chiude all'istante.

Chiudo dicendo che REAC non e’ la panacea di tutti i mali o una acquasantiera , ma le sue proprieta’ di riprogrammazione neuronale sono note da anni. E’ una opportunita’ terapeutica fortemente sottovalutata. Con questo non vuol dire che resuscita i morti… Io non devo convincere proprio nessuno. Mi limito a riportare una esperienza diretta dei notevoli miglioramenti che ho ricevuto. E credo che sia materiale interessante per continuare il ragionamento direttamente con gli addetti ai lavori. Chi vuole capire capisce. Ma non e’ mica obbligatorio! ;-)
fabiomln
#90 fabiomln 2019-02-20 18:50
#89 aida
Hai detto e scritto talmente tanto che è difficile trovare una sintesi.
Ti do la mia visione.
Almeno l'80% delle problematiche hanno radice da un deficit energetico che si verifica a livello cellulare. Il deficit può partire da una alimentazione sbagliata e/o insufficiente, può riguardare la tiroide stessa, può essere relativa a varie fasi della vita (es. le donne che entrano in menopausa, attraversano un periodo di ipotiroidismo causato da un deficit di progesterone).
Invecchiano poi tutti manifestano un incremento di uno stato di infiammazione generalizzato (per molti medici è questo stato che porta a malattie come cancro, problemi cardiaci, artriti, ecc).
L'infiammazione è comunque il risultato di una progressiva perdita da parte delle cellule della capacità di produrre energia (es lo stress ossidativo, prodotto fra l'altro da grassi polinsaturi ma non solo, ci sono anche gli stessi estrogeni, oppure l'accumulo di tossine, ecc).
I geni vengono utilizzati perché ovunque c'è possibilità di fare business, la medicina ci si infila.
Lo sai che il bruco e la farfalla hanno gli stessi geni?
Quando la medicina parla di cause multifattoriali sta implicitamente dicendo che non ha capito qual è la vera causa del problema oppure che non vuole capirlo.
Considero la medica una delle 'scienze' più nobili che ci siano. Il problema è che big pharma l'ha piegata ad una serie infinita di protocolli che non guariscono nulla ma trattano i sintomi della persona, possibilmente per tutta la vita (... questo è il farmaco ideale).
Tu limiti il sale e bevi molta acqua. Poi prendi lo yogurt ma non il latte.
Ti do la mia visione anche su questo.
Molti luoghi comuni creati ad arte divengono 'conoscenza comune' e spingono le persone a scelte per lo più sbagliate.
Il sodio è molto importante per l'organismo ed ha un ruolo fisiologico fondamentale. Oltrettutto bevendo molta acqua riduci ulteriormente la quantità di soluto (il sodio presente).
Il magnesio e il sodio sono in qualche modo legati e perdi anche magnesio. Oltretutto attivi il sistema renina, angiotensina, aldosterone che cercano di trattenere il sodio.
Mangi lo yogurt. L'acido lattico presente nello yougurt (più ancora di quello prodotto dal corpo) è fortemente dannoso. L'acido lattico stesso è un segnale di stress per l'organismo che attiva tutta una serie di citochine pro-infiammatorie.
Ovviamente ho espresso la mia visione. Ciascuna faccia le proprie valutazioni ma purtroppo ormai dobbiamo prendere in mano la nostra salute perché non ci possiamo più fidare di una classe medica che spesso ha abdicato al proprio ruolo.
fabiomln
#91 fabiomln 2019-02-20 19:17
... aggiungerei questo.
L'assunzione di adeguate quantità di sodio e magnesio nonché di calcio e vit k2, facilita l'eliminazione del calcio accumulato nelle cellule.
Il calcio accumulato nelle cellule è estremamente tossico per la cellula stessa e porta a contrazioni muscolari!!!
carlog
#92 carlog 2019-02-21 08:29
#89 aida
Me ne accorgo solo adesso (addì 21-2-2019) del commento e di essere uno degli innominati commentatori ai quali esso è rivolto :-?
Citazione:
"Soluzione definitiva" in medicina per me e' parola grossa ma in generale ... quando si tratta di situazioni croniche e strutturate da tempo. E la ritengo parola grossa “soluzione definitiva” sia per la medicina allopatica che per altri tipi di approcci che si allontanano da essa diciamo cosi’. A volte bisogna accontentarsi di una pacifica convivenza che e’ gia’ un successo.
Su questo non ci piove. Diciamo che è un refuso: soluzione definitiva per soluzione migliore.

Citazione:
Personalmente sono molto critica verso la medicina che grazie al grande Hahnemann chiamiamo allopatica. Detto cio' credo sia, purtroppo, a volte necessario ricorrere ad essa. Il punto e' il verificare quando sia effettivamente necessario.
Anche in questo non posso darti torto.
La medicina allopatica qualcosa la saprà pur fare... diversi anni addietro il medico psichiatra e iridologo, Sebastiano Magnano, esperto in Igiene Naturale, affermava che buona parte della medicina e della chirurgia ha la sua ragione di essere, vale a dire si rende necessaria. Non so se questo suo parere tecnico-specialistico sia mutato nel corso del tempo; e se sì, in quale misura. Io che non sono medico, tendo sempre a diffidare, e se proprio sarò costretto un giorno a non poter fare a meno della medicina allopatica, la prima cosa che farò è chiedere sempre prima un parere a un buon medico igienista.

Citazione:
Posto che sono una totale ignorante in tema di igienismo naturale… che facciamo digiuniamo in attesa che passi l'infezione? Perché da quel poco che avrei capito l’approccio dell’igienismo naturale e' critico verso qualsiasi cura, anche omeopatica? Chiedo lumi. Ho capito male? Ripeto sono poco e male informata sul tema igienismo sicuramente...ma proprio perché non lo sono chiedo! Una infezione importante come viene curata secondo questo approccio?

Dubbi e domande più che legittime. Sempre considerando il fatto che non io sono né un medico, né un esperto in tale materia (anche se ho una lunga esperienza personale), diciamo che dipende da cosa si intende per infezione. Se si ha una gamba maciullata da qualche accidente e si spera di fare un digiuno aspettando che la gamba guarisca si può stare freschi; non si risolverà niente se non che quello di prendersi una bella cancrena.
Se si ha per es. l'influenza, un'infiammazione alle vie respiratorie o un'infiammazione generalizzata, il digiuno (che non è una cura) o una dieta depurativa è, forse tranne qualche caso, la migliore soluzione. Ma ci vuole sempre un medico come supervisore, esperto in Igiene Naturale, quando si tratta di digiuno terapeutico, che valuti caso per caso....

Citazione:
Sono anche molto critica verso qualsiasi integralismo, perché l'armamentario medico ci offre vari strumenti, che a volte devono essere combinati con sapienza e secondo le varie necessita' di tempistica e urgenza di intervento.
OK. Non ci piove.

Citazione:
Apprezzo molto l'omeopatia e la uso per alcune situazioni. Ma ad esempio sulla distonia a quei livelli che era giunta, purtroppo , era del tutto insufficiente. Ad oggi la uso saltuariamente per alcune situazioni.
Mah, io l'omeopatia non la considero una "cura". Troppo blanda... Ho espresso il mio parere altrove...

Citazione:
Permettetemi di aggiungere che l'approccio medico odierno ci spinge a spiegare tutto o buona parte delle malattie sulla base del determinismo genetico. Visione ferma al paleolitico a mio avviso.
In definitiva le situazioni patologiche spiegabili esclusivamente su base genetica, forse sono in numero molto minore a quelle che vogliono farci credere…
Sono perfettamente d'accordo

Citazione:
Per quanto riguarda le cause che possono portare alla distonia, su chi rifletteva giustamente anche sullo stile di vita… dal punto di vista della alimentazione non credo di essere troppo disordinata alimentarmente parlando. Non sono vegana , non sono vegetariana, ma il latte ad esempio non lo bevo affatto, preferendo lo yogurt, mi piacciono le verdure, ma mangio anche carne, sto attenta col sale, cerco di bere molto (acqua ) e lo facevo anche prima dell’esordio della distonia.
Per inciso, credo che (e ciò non sfugge nemmeno agli igienisti convinti più accorti) chi mangia di tutto e in modo frugale (magari non porcherie confezionate industriali) starà sicuramente meglio di chi mangia eccessivamente cibi vegani o vegetariani. Il cibo è una cosa tra l'altro molto soggettiva...

Citazione:
Credo che lo stile di vita condotto ricomprenda anche situazioni e stress psicologici, magari si, quelli posso dire di averne vissuti… ma non facciamoci illusioni perche’ la distonia, come tante se non tutte le patologie, sono multifattoriali e il corpo umano non si spiega con soluzioni “matematiche” o geometriche fisse. Ci sono delle variabili incontrollabili. E questo vale per la medicina allopatica, ma anche per gli approcci diversi da essa…
E questo è il nodo cruciale. Le patologie sono sempre multifattoriali, proprio per la complessità delle funzioni organiche coinvolte, le quali sono tutte interrelate. Questo da un punto di vista esterno, allopatico o alternativo. Ma il corpo non lo sa e perciò guarisce, almeno fa tutto ciò che è in suo potere di fare. Qualcuno esperto in aerodinamica diceva che il calabrone per la sua stessa conformazione e struttura non sarebbe capace di volare. Ma il calabrone non lo sa e perciò vola.
Esiste perciò un'intelligenza somatica, localizzata sembra nell'ipotalamo che coordina tutte le funzioni organiche e che durante il digiuno si trova nelle migliori condizioni per poter agire, riparare e ripulire l'organismo, a livello profondo. Niente a che fare con soluzioni “matematiche” o geometriche fisse.

Citazione:
Chiudo dicendo che REAC non e’ la panacea di tutti i mali o una acquasantiera, ma le sue proprieta’ di riprogrammazione neuronale sono note da anni. E’ una opportunita’ terapeutica fortemente sottovalutata. Con questo non vuol dire che resuscita i morti…
Non posso dire nulla sul REAC. Certo, se funziona... Io mi ripeto sempre: per la salute va bene tutto ciò che funziona.

Comunque, Ida, vedo che lei oltretutto è dotata di molto buon senso, e credo che saprà fare ad ogni modo le sue scelte migliori.
In bocca al lupo.
fabiomln
#93 fabiomln 2019-02-22 08:27
L'utilizzo di campi elettromagnetici per la cura non sono una novità.
Già il grande GEORGES LAKHOVSKY, negli anni '30 aveva messo a punto un oscillatore ad onde multiple. Con questo oscillatore curava per lo più il cancro (ma ha altri effetti terapeutici, i casi sono stati ampiamente documentati). In Italia è stato rimesso a punto da un ricercatore. Io l'acquistai circa 10 anni fa per poche centinaia di euro. La uso a scopo preventivo.
Esistono diversi libri e casi documentati di benefici dall'uso di magneti (la classica calamita). I magneti devono essere sufficientemente ampi e potenti, applicati con polarità 'negativa' ma in ogni caso non riescono a penetrare troppo in profondità nella pelle. Comunque per alcune patologie minori possono essere utili.
Sulla scia di questi, sono stati a messi a punto elettromagneti alimentati elettricamente che hanno un effetto più profondo. Anche questi possono dare benefici localmente.
Ritengo che tutte queste soluzioni alla fine agiscano più o meno nello stesso modo: ripristinando il giusto potenziale cellulare che a volte diventa troppo basso o addirittura sembra possa essersi invertito. Ripristinando la corretta intensità di polarizzazione si ottiene certamente l'effetto di permettere alla cellula di espellere gli ioni calcio. Come detto in precedenza il calcio, all'INTERNO della cellula, è estremamente tossico e uno squilibrio fra calcio, magnesio, potassio e sodio può portare chiaramente a contratture nonché crampi.
Ho letto qualcosa in merito alla tecnologia REAC ma non mi sembra di aver visto a cosa sia dovuto l'effetto. Ritengo però molto probabile che agisca sostanzialmente come le altre terapie magnetiche ovvero ripristinando la giusta polarità della cellula da cui i benefici, che però, non intervenendo sulle cause degli squilibri, evidentemente ottiene dei benefici più o meno marcati a seconda del grado di squilibrio di partenza.
Per intervenire a monte, come già scritto in post precedenti, è necessario lavorare soprattutto su magnesio, sodio (quest'ultimo ha l'effetto di aumentare il volume sanguigno portando alle cellule maggiore nutrimento e ossigeno nonché preservando il magnesio). Solo così si possono ripristinare i corretti equilibri e in particolare eliminare gli accumuli di calcio all'interno della cellula.
La vitamina E ha infinite proprietà ed è in grado di normalizzare il metabolismo del calcio nonché consentire alla cellula di lavorare anche in condizione di carenza di ossigeno.
Giusta quantità di proteine (almeno 60gr al giorno) e circa 1 gr di calcio al giorno sono necessari per ripristinare gli equilibri (... introdurre calcio per eliminare il calcio da dentro la cellula ... lo chiamano il paradosso del calcio. I paradossi esistono solo per chi non capisce il meccanismo di funzionamento).
Se poi quanto sopra non è sufficiente ci sono altri integratori e sostanze definite adattogene fino alla necessità di intervenire con ormoni: tiroidei e progesterone in particolare.
Aigor
#94 Aigor 2019-02-22 10:58
@fabiomln
Citazione:
Ritengo che tutte queste soluzioni alla fine agiscano più o meno nello stesso modo: ripristinando il giusto potenziale cellulare che a volte diventa troppo basso o addirittura sembra possa essersi invertito
Questo è alla base del funzionamento della lamina Bior di Orrico… il ripristino del corretto potenziale elettrico cellulare.

Che si utilizzino magneti, oscillatori o una semplice lamina di pvc caricata elettrostaticamente in modo che emetta ioni negativi, alla fine cambia poco: sono diversi modi di mettere in pratica lo stesso concetto.
fabiomln
#95 fabiomln 2019-03-02 11:05
#94 Aigor
Ho letto a questo link della Lamina di Orrico arteruffini.wordpress.com/.../la-lamina-bior
E' una ulteriore conferma di quanto affermavo. Fra l'altro, al link, trovo finalmente un medico che parla degli effetti negativi della serotonina, da tutti i medici considerato l'ormone della serenità/felicità.
Purtroppo molti non fanno che ripetere luoghi comuni non verificati.
Comunque il corpo necessita, più in generale di elettroni per svolgere le sue funzioni.
Uno ionizzatore (apparecchi del costo di poche decine di euro) è in grado di abbattere la quantità di ioni positivi nell'aria immettendone di negativi (cioè molecole ossigeno con un elettrone in più). Si abbattono immediatamente i livelli di serotonina. E' particolarmente utile per chi vive costantemente al chiuso e in particolare in città, dove le polveri sottili si legano a ioni negativi lasciando un eccesso di ioni positivi nell'aria.
Chiunque avrà provato a stare all'aperto in un prato dopo una pioggia o vicino ad una cascata. Il senso di benessere è immediato ed è dovuto alla presenza elevata di ioni negativi.
Un' altra tecnica è l' earthing. Basta collegarsi a terra, per esempio camminando scalzi, per immettere elettroni nel corpo. Laddove non possibile ci sono bracciali e/o lenzuoli che si connettono alla linea di messa a terra dell'abitazione (hanno un meccanismo di protezione). Io lo faccio semplicemente con un cavo elettrico classico collegato alla linea di messa a terra ma sconsiglio ai più di farlo perché senza un meccanismo di protezione potrebbe essere pericoloso (bisogna essere sicuri dell'impianto elettrico ... messa a terra corretta ... differenziale ...).

Farsi una doccia ha il duplice beneficio di respirare ioni negativi prodotti dalla caduta dell'acqua e dell'essere collegati a terra. Purtroppo non è possibile passare il giorno intero nella doccia.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO