Forum

Commenti Recenti

rss

Curiosamente la rivelazione del carabiniere Tedesco, che ha denunciato i propri colleghi per aver pestato a morte Stefano Cucchi, non ha destato nessuna sorpresa dal punto di vista del contenuto delle sue dichiarazioni: lo avevamo capito tutti che Stefano Cucchi non era morto per un attacco di influenza.

La vera sorpresa ci deriva dal fatto che sia improvvisamente crollato il muro dell'omertà, che proteggeva le reali circostanze della sua morte.

Quello che infatti faceva più male del caso Cucchi - oltre ovviamente alla morte crudele del ragazzo - era proprio la sensazione di impotenza che tutti proviamo di fronte ad una verità palese, che viene negata per puro interesse corporativo.

E' un'impotenza che proviamo di fronte alla palese verità dell'11 settembre, che viene negata pur di non dovere ammettere che lo stato americano non è affatto "la più grande democrazia del mondo", come molti vorrebbero credere. E' un'impotenza che proviamo di fronte alla palese verità sui danni da vaccino, che viene negata pur di continuare a difendere gli interessi multimiliardari dell'industria farmaceutica. E' un'impotenza che proviamo di fronte alla palese verità sulla strage di Ustica, che viene negata per continuare a difendere le collusioni internazionali delle alte gerarchie militari.

E la provavamo, appunto, di fronte al muro di omertà che si era levato per difendere a tutti i costi l'onorabilità dell'Arma dei Carabinieri, nonostante fosse evidente a chiunque che Stefano Cucchi fosse stato trattato in modo tutt'altro che onorevole.

A questo punto diventa, paradossalmente, meno importante che vengano puniti i responsabili materiali dell'omicidio. Ciò che diventa di fondamentale importanza è che si vada fino in fondo, e che la giustizia non si fermi di fronte a nulla, finchè non avrà messo in luce e punito adeguatamente tutti coloro che hanno contribuito ad insabbiare e depistare la verità sulla morte di Cucchi. Tutti, dal primo all'ultimo, senza fare sconti per nessuno.

Perchè c'è una onorabilità ancora più importante da difendere di quella dell'Arma, ed è l'onorabilità - e, in ultima analisi, la credibilità - delle nostre istituzioni.

Massimo Mazzucco

Vedi anche: Caso Cucchi: la grande occasione di Matteo Salvini

 

Aggiungi Commento   

afabbri73
#1 afabbri73 2018-10-12 11:28
Di quel che hai scritto c'è poco da commentare. Al Massimo si potrebbero replicare le tue stesse parole.
Zina
#2 Zina 2018-10-12 11:41
Il caso di Stefano Cucchi mi ha molto colpita, come del resto quello del giovane Aldovrandi, perché ho avuto un caso di sopruso avvenuto ad una persona a me cara. Questo mi ha fatto sviluppare, essendo il fatto avvenuto quando ero piccola, una forma di disprezzo verso questi soggetti e tutti quelli come loro che sono molti a dispetto di quello che si vuole lasciare credere. Non sono affatto una sparuta minoranza, anzi il contrario. Apro una parentesi anche sui depistaggi che vengono compiuti sui casi di cronaca nera ad opera di questi soggetti. In questi giorni la iena Monteleone sta sollevando dubbi sulla strage di Erba. Mi dispiace per come scrivo ma è meglio se restiamo tutti sul vago su questa storia, non vorrei ripercussioni per il sito.
Adonis
#3 Adonis 2018-10-12 11:53
Per quanto riguarda questa storia infame, almeno da parte mia, l’indignazione è tanta. 9 anni tra depistaggi e bugie sono tanti, troppi ma ora pare finalmente che la verità stia venendo a galla con tutto lo schifo che si porta dietro. Ancora faccio fatica a comprendere perché ci siano voluti tanti anni a capire come stavano realmente le cose visto e considerato che le foto di quel povero ragazzo sul tavolo dell’obitorio, con marcati segni di violenza, erano disseminate per ogni dove. Ora spero solo che queste bestie in divisa paghino il più salato possibile il loro debito con la giustizia, fino in fondo e, soprattutto, che vengano immediatamente posti fuori dall’arma con sospensione immediata dello stipendio. Altro che omicidio preterintenzionale…
Spero veramente che questa volta la giustizia faccia il suo corso….
starburst3
#4 starburst3 2018-10-12 11:53
Forse e sottolineo forse, qualcosa a livello di ministero degli interni sta' cambiando, ipotesi che io stesso prendo con le pinze perche' siamo abituati prima conoscendo la storia (quella vera) dall'unita' di italia in poi, poi in prima persona avendo vissuto la maggior parte di noi gli anni della strategia della tensione e quelli di piombo ,di vedere soffocati sul nascere processi che coinvolgono i tre poteri dello stato, legislativo,esecutivo,giudiziario, o addirittura veder sparire prove, andare assolti esecutori e rimanere nell'ombra i mandanti.
Le premesse sono confortanti, non solo per il caso Cucchi, ma anche per Serena Mollicone, anch'essa massacrata di botte dentro una caserma dei carabinieri di Arce, lei non fece in tempo ad arrivare in ospedale, fu scaricata come un sacco dell'immondizia in un fosso. Stiamo sperando per la giustizia che meritano loro e tutti gli altri casi di "morte statale", non vorremmo svegliarci di nuovo attraccati con la solita scialuppa di accontentaggio nel porto delle nebbie della giustizia italica.

IN RED WE TRUST
Logos
#5 Logos 2018-10-12 12:00
Tanta indignazione per una brutta pagina (fra le tante) della storia italiana.

Spero che questo ragazzo e la sua famiglia possano avere giustizia.
Parsifal79
#6 Parsifal79 2018-10-12 12:15
Tra gli esempi di palese verità negata, quello per me più eclatante è l'omicidio Di David Rossi al Monte dei paschi di Siena:

La morte del capo della comunicazione del Monte dei Paschi di Siena, avvenuta il 6 marzo 2013, è stata oggetto di due fascicoli, uno nell’immediatezza del decesso, uno due anni dopo. Entrambi chiusi con archiviazione per suicidio anche se proprio dalle carte delle due indagini emerge chiaramente che tutto può esser accaduto quella sera tranne che Rossi si sia tolto la vita. Basti ricordare che il Colonello dei Ris, Davide Zavattaro, nominato dalla Procura come perito ha certificato come prima di morire David sia stato oggetto di una colluttazione. Purtroppo elementi fondamentali, come sette fazzoletti sporchi di sangue trovati nell’ufficio di Rossi, sono stati distrutti dal magistrato titolare del primo fascicolo, Aldo Natalini, senza essere neanche analizzati e prima ancora che il Gip disponesse l’archiviazione o un eventuale supplemento di indagini. Poco è rimasto su cui concentrare le ricerche, in particolare il video della telecamera di sorveglianza (l’unico di dodici acquisito). Studiando quel video l’ingegnere Luca Scarselli, consulente dei familiari, ha individuato un corpo cadere dalla finestra dell’ufficio di David circa venti minuti dopo il corpo del manager. Si è sin da subito ipotizzato si trattasse dell’orologio. Ora, grazie a una nuova perizia, c’è la conferma: la cassa dell’orologio è stata gettata in un secondo momento. Quindi qualcuno era presente della stanza di Rossi. Chi? Inutile al momento chiederlo, visto che né i fogli presenza del giorno in banca, né le celle per tracciare i cellulari presenti in zona, sono mai state acquisiti. Quando nel 2015 il magistrato Andrea Boni prese servizio alla procura di Siena decise di riaprire il fascicolo e tentò di approfondire il caso, concentrandosi anche sull’orologio. Dopo aver visto le immagini scattate del corpo di Rossi senza vita nel vicolo nell’immediato e averle confrontate con quelle dei rilievi compiuti dalla scientifica si accorse subito che qualcosa non tornava: nelle prime cassa e cinturino non comparivano accanto al cadavere a differenza che nella seconda serie di foto. Addirittura il cinturino del Sector risultava attaccato alla caviglia di David, mentre la cassa poco distante la sua testa. Così il pm ha sentito tutti i membri della squadra di soccorso intervenuta quella sera e tutti hanno negato categoricamente che cinturino e orologio fossero lì vicino al corpo. Poi Boni ha preso servizio come procuratore capo di Urbino e ha ceduto il fascicolo ad altri colleghi senesi. E il tutto si è concluso con una nuova archiviazione.
www.ilfattoquotidiano.it/.../4651911
Mrexani
#7 Mrexani 2018-10-12 12:34
La legge mafiosa dell'omertá.
Rebelde
#8 Rebelde 2018-10-12 12:52
Si aspettano le scuse, tante scuse da tanti.
Come ad esempio le scuse di Salvini che disse: "La sorella si deve vergognare, fa schifo".
Quelle di Giovanardi, provocatore e delinquente verso l'intelligenza umana.
Quelle dei magistrati, dei politici, dei medici, delle alte cariche delle forze dell'ordine.
Ma soprattutto quelle del COISP, soprattutto!
Vedrete che non lo faranno mai, in pieno stile da farabutti vigliacchi (quali del resto sono certi ambienti con ideologia da fogna).
Rebelde
#9 Rebelde 2018-10-12 13:09
...e infatti
www.ilfattoquotidiano.it/.../4687256
ascoltarlo mi viene il voltastomaco.
che individuo inutile all'umanità
clausneghe
#10 clausneghe 2018-10-12 13:19
Onorabilità dei Carabinieri?
L'avevano già persa quando durante la prima guerra mondiale, fucilavano eseguendo gli ordini dei criminali in divisa i disertori, ma anche i soldati di trincea, rei della rotta di Caporetto, con il metodo della decimazione.
Queste divise sono anacronistiche, uomini di morte, sono una distorsione di quello che doveva essere l'umanità.
Lo dico tranquillamente: Abbasso i CC insieme a tutti gli sgherri di regime, a partire dai vigili per finire con i generali.
Tristi persone che se non fanno del male a qualcuno non dormono bene la notte. :cry:
E questo Governo non credo che cambi di una virgola il contesto, dove per una foglia resinosa si uccide della gente.
E Salvini, quel paninaro che era e che resta, si arrufiana con i CC e li manda nelle scuole a perquisire i ragazzi....
eco3
#11 eco3 2018-10-12 13:22
#8 Rebelde
Citazione:
Si aspettano le scuse, tante scuse da tanti.
Le scuse servono a poco.
Ciò che si dovrebbe pretendere è innanzitutto una condanna esemplare di questi assassini.
Giacula
#12 Giacula 2018-10-12 13:39
Se la verità fosse uscita 9 anni fa, "la gente" avrebbe protestato con i forconi in mano sull'onda dell'indignazione e della rabbia del momento.

Da bravi socio-psicologi quali sono, e da bravi pazienti quali siamo, meglio aspettare 9 anni per calmare le acque.

Al massimo potrà scappare qualche parolaccia e il Re può continuare a dormire tranquillo..
fb76
#13 fb76 2018-10-12 13:52
Propongo un gioco: facciamo 2 liste: da una parte elenchiamo insieme i fatti di cronaca in cui, secondo noi, le (cd) forze dell'ordine (tutte) hanno tenuto un comportamento consono al ruolo che rivestono. l'altra parte la dedichiamo alla verità.
eco3
#14 eco3 2018-10-12 14:52
#10 clausneghe
Citazione:
sono una distorsione di quello che doveva essere l'umanità.
Non facciamo di tutta l'erba un fascio.
Tra essi c'è stato, per es., anche un Salvo D'Acquisto (22 anni).
Sono consapevole, anche per esperienza diretta, della presenza al loro interno di tanti psicopatici, potenziali criminali e del tipo più violento. Ma tanti tra essi, credo la maggior parte, sono persone normali e perbene che cercano di svolgere al meglio il loro lavoro.
Abbisognerebbero accertamenti molto più approfonditi di quelli attuali, atti ad accertare la presenza di eventuali disturbi mentali o psicologici, sia al momento del reclutamento sia successivamente nel corso degli anni.
E questo dovrebbe valere, a maggior ragione, anche per i magistrati.
Ma lo stato ha davvero interesse a farlo? C'è stata finora una richiesta in tal senso dei cittadini?
peonia
#15 peonia 2018-10-12 15:01
E vogliamo parlare degli altri casi simili?! :-( uno non scorderò mai, avendo conosciuto il padre che si batteva tanto per la Verità sul figlio, Federico Aldrovandi, di cui vidi anche il film a Roma, al Campidoglio, non se ne è più saputo nulla :cry: ma anche gli altri, anche essi, vittime della stessa bastardaggine, non furono da meno...
E da lì che ho cominciato a detestare le Forze dell'Ordine...
fefochip
#16 fefochip 2018-10-12 15:13
i veri colpevoli di questa nauseante vicenda non sono tanto gli imputati , colpevoli senza ombra di dubbio di almeno omicidio preterintenzionale
(e su questo apriamo una dolorosa e altrettanto nausante parentisi circa la sentenza a carico degli assassini di federico aldovrandi che sono stati condannati come omicidio colposo ....
come solo si fa a concepire un omicidio colposo per chi pesta fino alla morte qualcunaltro? è follia pura )
perche le mele marce ci sono dappertutto ,
diversi medici operano senza necessità , stuprano o uccidono
avvocati vendono i propri clienti per fare soldi
giudici vengono corrotti per emettere sentenze favorevoli a chi li ha offerto denaro
ecc
ecc

il punto è che il sistema tende a proteggere questi rifiuti della società, le corporazioni inspiegabilmente proteggono senza se e senza ma i loro iscritti , i loro membre
anche se colpevoli in maniera plateale .


questa è una grande occasione di riscatto del buon nome delle autorità e dello stato
se fossi in salvini chiederei di prendere fino agli ultimi colpevoli , generali , marescialli , personale medico che ha aiutato VISTOSAMENTE a insabbiare e coprire tutto la faccenda di cucchi.


il carabiniere Casamassima deve essere insignito con la massima onirificenza possibile
ansa.it/.../...
ovvero quella di difendere lo stato da se stesso , dagli abusi che determinate mele marce (siano poche , siano tante non fa differenza) operano a danno dei cittadini e infangano
di un onta difficilmente lavabile

Casamassima deve insegnare alle nuove leve cosa significa essere un carabiniere al servizio delle persone e dello stato e non al servizio dell'arma

è una grande occasione questa e la testimonianza del carabiniere Tedeschi offre la possibilità di fare pulizia ,
di infliggere una pena esemplare a tutti i coinvolti che sancisca un riconoscimento ufficiale una volta per sempre che chi copre i delitti di membri dello stato è non solo un delinquente ma un traditore dello stato, del popolo italiano tutto e per chi ci crede, di Dio che nel caso in questione ha ucciso due volte il povero Stefano Cucchi

gli imputati hanno ucciso Stefano Cucchi e sono dei volgari assassini (probabilmente preterintenzionali) ma chi, da sopra li ha coperti si è reso colpevole di un crimine che deve essere punito altrettanto severamente perche hanno ucciso il senso stesso di essere italiani

p.s. ho detto che le corporazioni "inspiegabilmente" tendono a difendere i loro iscritti . dico questo perche è interesse stesso del buon nome della corporazione(quale che essa sia) e di tutti gli iscritti di conseguenza che i suoi membri rispettino le regole , ameno che ....la maggior parte dei membri non rispettano le regole....
Sacco
#17 Sacco 2018-10-12 15:27
Purtroppo di casi Cucchi ce ne sono stati tanti e coperti alla buona sotto il falso argomento del "sono poche mele marce"
Ne ricordo alcuni anche per chi non li conosce

ita.anarchopedia.org/Violenza_della_polizia

Federico Aldrovandi

Aldo Bianzino

Giuseppe Uva

Michele Ferrulli

Gabriele Sandri


Massacrati, torturati, sparati, picchiati
impunemente
massimo73
#18 massimo73 2018-10-12 15:37
C'è poco da dire sul caso del povero Stefano Cucchi che dei criminali con la divisa da carabiniere hanno massacrato di botte fino ad uccidere per il solo gusto di farlo. La verità nuda e cruda era evidente già subito dopo i fatti quando siamo stati in grado di vedere le foto del povero ragazzo e del suo corpo martoriato; solo chi era in malafede poteva difendere l'indifendibile e arrivare a sostenere che fosse morto perché non volle ricevere cure o perché non curato adeguatamente dai sanitari del Sandro Pertini.
Eppure questo scrissero i giudici del giudizio di primo grado.
Per pietà verso il soggetto non parlo di quello che disse e continua a dire quel verme di Giovanardi.
La realtà purtroppo è che i delinquenti all'interno dell'arma e spesso delle istituzioni si difendono e fanno corpo unico aiutati anche da quelli che per il buon nome della stessa istituzione, dovrebbero avere tutto l'interesse oltre che per giustizia, a fare pulizia e dare pene esemplari ai colpevoli in casi del genere.
Oggi ho sentito che il ministro Lezzi si è scusato come membro del governo con la sorella e tutta la famiglia del povero Stefano e questo non può che farmi apprezzare ancora di più una grande donna come lei.
Salvini invece di inerpicarsi dovrebbe prendere esempio.
Sacco
#19 Sacco 2018-10-12 15:39
Citazione:
qualcosa a livello di ministero degli interni sta' cambiando
Onestamente e per esperienza personale, casi di violenze "minori" avvengono quotidianamente; secondo me è la divisa che dona autorità a qualsiasi tipo di persona. Fra questi si trovano bulli e prepotenti, persone violente quando non veri e propi psicopatici ( vedi G8 ).
Facci caso, in qualsiasi ambito, dal controllore del bus alle guardie giurate, dove sia mandatorio indossare una divisa puntualmente trovi la testa di cazzo che lavora con il codice in mano oppure il violento che ti prende a ceffoni.
Le FFOO italiane secondo me non si presentano bene, sono spesso arroganti e diventano molesti per poco..i poliziotti inglesi per esempio sono molto più professionali, in Italia c'è ancora questo costume dove tu puoi andare in giro impomatato ed incravattato con la valigetta piena di droga e stai tranquillo che non ti ferma nessuno...ma se hai i capelli verdi, i piercing e i tatuaggi meglio portarsi dietro la carta d'identità!
Calipro
#20 Calipro 2018-10-12 15:39
A proposto di impotenza, a breve dovrebbe uscire il verdetto della Cassazione su Bossetti.

L'avvocato ha presentato oltre 600 pagine di scorrettezze.
milano.fanpage.it/.../

Vedremo se la Cassazione avrà paura dei Lomb...ehm...accetterà le due sentenze precedenti col mitico DNA immortale che resiste all'aperto agli agenti atmosferici per mesi e mesi:
www.youtube.com/watch?v=2bK3ORv21WI
GianRa
#21 GianRa 2018-10-12 15:41
La corte di Cassazione in queste ore deciderà sulla colpevolezza di Bossetti .
Non abbiamo alcun dubbio sulla sua innocenza .

Molti dubbi abbiamo invece sui legami massonico mafiosi tra il tribunale di Bergamo e la famiglia Locatelli

Quasi certezza sul vero assassino/a di Yara
Vediamo se il governo del cambiamento ha colpito in certi ambienti intoccabili della magistratura.
hvsky
#22 hvsky 2018-10-12 15:44
Prima di tutto aspettiamo i risvolti giudiziari.... credo che i colpevoli materiali e soprattutto i depistatori non ne usciranno così male.... la divisa da alla testa e gli esaltati frustrati che la indossano sono la stra grande maggioranza
In un mondo al contrario funziona così....
A mio avviso per accedere alla carriera di pubblica sicurezza, come anche a quella del istruzione (per fare due esempi al volo) occorrerebbe una rigida selezione e un attenta valutazione psicologica e attitudinale.... non sono “mestieri” X chi vuole portarsi a casa uno stipendio.
Andoram
#23 Andoram 2018-10-12 15:46
Se non fosse stato per la sorella Ilaria che ha lottato senza tregua per avere giustizia...finalmente il muro è crollato!

Ma... domanda... ma quanti "Cucchi" ci sono (ci sono stati ) che subiscono ingiustizie abnormi perchè non hanno soldi, sorelle, genitori e parenti?
mangog
#24 mangog 2018-10-12 16:04
Devono pagare non solo i 4 soldatini della truppa.. ma andare in alto.. fino al comando provinciale.
Non potevano non sapere e/o capire che il povero Cucchi, diventato viola dalle percosse davanti e sulla schiena, era stato ucciso.



Citazione:
#23 Andoram 2018-10-12 15:46
Se non fosse stato per la sorella Ilaria che ha lottato senza tregua per avere giustizia...finalmente il muro è crollato!

Ma... domanda... ma quanti "Cucchi" ci sono (ci sono stati ) che subiscono ingiustizie abnormi perchè non hanno soldi, sorelle, genitori e parenti?
Hai dovuto soffrire ma hai vinto. Brava.
eco3
#25 eco3 2018-10-12 16:19
Sono sempre più convinto del fatto che la prima riforma cui mettere mano è quella dell'apparato giudiziario, della magistratura.
Il resto a seguire. Tra il resto, per es., un numero identificativo posto sulla divisa di ogni agente e l'obbligo di videoregistrare ogni fase dell'interrogatorio dei fermati, a qualsiasi titolo, all'interno o all'esterno delle questure o delle caserme.
A Salvini va chiesto non di presentare (inutili) scuse, ma di farsi promotore - anche eventualmente invadendo campi di competenza altrui - di quanto sopra oltre che di più accurati procedimenti di selezione del personale addetto ai servizi di pubblica sicurezza e dei magistrati, nonché dei controlli successivi, nel corso degli anni, su queste persone. E' l'unico che possa farlo con - visto l'appoggio popolare di cui gode - qualche probabilità di successo.
Sacco
#26 Sacco 2018-10-12 16:25
GianRa
Citazione:
Molti dubbi abbiamo invece sui legami massonico mafiosi tra il tribunale di Bergamo e la famiglia Locatelli
Portresti fare qualche esempio?
peonia
#27 peonia 2018-10-12 16:26
Stavamo dimenticando, sebbene diversissime le dinamiche, Carlo Giuliani....che non solo gli spararono ma passarono anche sul suo cadavere.... :-( da quel lontano 20 Luglio 2001, sono diventata "complottista".. :-(

Mi è sempre tornato in mente, scusate se vado O.T., che si diceva all'epoca che Fini stesse dando direttive a Genova in Caserma.... e D'Alema da Roma che condannava certe azioni..... Poi quando nel 2009 ho saputo che erano iscritti alla stessa Loggia Massonica, ho avuto la conferma che la Politica è davvero un teatrino....
bernuga
#28 bernuga 2018-10-12 16:30
Non voglio esprime a pieno quella che é la mia opinione sopra le cosiddette "forze dell'ordine" perché non voglio creare problemi a Massimo, quello che fa piú rabbia nella storia del povero Cucchi é che se non ci fosse stato questo carabiniere, preso da un (tardivo) rimorso di coscenza, si sarebbe continuato a negare l'ovvio e ad umiliare Cucchi e la sua famiglia.

Non so nemmeno se mi fanno piú schifo quei ritardati vigliacchi che lo hanno ucciso, oppure quei collusi schifosi che hanno redatto le 14 perizie (cosí ha detto giovanardi nella telefonata) dove si sosteneva l'insostenibile, luminari e magistrati probabilmente "fratelli" di qualche loggia che doveva proteggere qualche altro fratello di qualche altra loggia.

Se ci fosse giustizia andrebbero in galera anche loro, oltre ad essere radiati a vita dalla propria non-attivitá, ma a quel punto si troverebbero ad essere giudicati da giudici, magistrati e periti fratelli di qualeche loggia, quindi si riaprirebbe il circolo dello squallore che troppe volte abbiamo visto.

PS ai nomi delle altre vittime delle "forze dell'ordine" ricordati nei post precedenti, forse mi é sfuggito, ma non mi pare di aver visto il povero Riccardo Magherini, ucciso nella mia bella cittá.
massimo73
#29 massimo73 2018-10-12 16:34
Stavamo dimenticando, sebbene diversissime le dinamiche, Carlo Giuliani....che non solo gli spararono ma passarono anche sul suo cadavere.... :-( da quel lontano 20 Luglio 2001, sono diventata "complottista".. :-(


Il famigerato G8 di Genova del 2001 fu uno scandalo che grida ancora oggi vendetta purtroppo, le responsabilità erano senza dubbio a mio parere del vertice politico che coprì le violenze inaudite da stato sudamericano degli anni 70 e degli stessi media, tutti allineati all'ordine atlantico.
eco3
#30 eco3 2018-10-12 16:38
#27 peonia

Perchè li paragoni? Giuliani si apprestava a scagliare un estintore su una persona SEDUTA all'interno di una autovettura, che quindi non costituiva per lui alcun pericolo! Era lui che, per motivi suoi, assaliva. Il povero Cucchi, fermato, è stato massacrato all'interno di una caserma, senza che - per le sue condizioni fisiche, costituisse alcun pericolo per chi lo interrogava.
Rebelde
#31 Rebelde 2018-10-12 16:50
#30 eco3

Si, certo, come anche però il massacro alla scuola Diaz e la caserma di Bolzaneto.
Dove massacrarono di botte, divertendosi come pazzi (drogati all'estremo), centinaia di persone inermi.
Provocandogli anche danni permanenti e invalidità permanenti.
Per puro caso non ci scappò il morto pure li.
VIGLIACCHI
fefochip
#32 fefochip 2018-10-12 16:54
#30 eco3Citazione:
Perchè li paragoni? Giuliani si apprestava a scagliare un estintore su una persona SEDUTA all'interno di una autovettura, che quindi non costituiva per lui alcun pericolo! Era lui che, per motivi suoi, assaliva. Il povero Cucchi, fermato, è stato massacrato all'interno di una caserma, senza che - per le sue condizioni fisiche, costituisse alcun pericolo per chi lo interrogava.
perche in questi casi il crimine sotteso e nascosto è quello di copertura di chi commette crimini all'interno dello stato.

giulinai come dici tu aveva in mano un estintore e si apprestava a usarlo come arma contro la camionetta (se non sbaglio ci sono delle immagini o un video)

ma il punto è che hanno cercato di coprire la sua morte affibbiandola a qualche manifestante del G8

tentativo per altro fallito
eco3
#33 eco3 2018-10-12 17:22
#31 Rebelde

Sono d'accordo. Proprio pensando ai fatti della scuola Diaz e di Bolzaneto proponevo la videoregistrazione obbligatoria (oltre che il numero identificativo di ogni partecipante alle operazioni, sia in divisa che in borghese).
Ma non basta, perché le violenze, sia pure di carattere meno grave, avvengono anche in altri ambiti, per es. le stanze - nei tribunali - dove ci sono persone che, arrestate, attendono di essere sentite dai giudici, o durante i trasferimenti dei detenuti, il loro accampagnamento nelle aule, ecc.
GianRa
#34 GianRa 2018-10-12 17:49
#26 Sacco
Citazione:
Portresti fare qualche esempio?
Guarda il video

youtu.be/pfzoajA4ivg
horselover
#35 horselover 2018-10-12 17:52
tra delinquenti comuni il pestaggio è dato per scontato e non vale neanche la pena di parlarne, è sempre stato e sempre sara così, in qualunque paese al mondo. i casi che vengono alla luce sono quelli in cui viene coinvolta una persona onesta
fefochip
#36 fefochip 2018-10-12 18:06
#35 horselover
Citazione:
tra delinquenti comuni il pestaggio è dato per scontato e non vale neanche la pena di parlarne, è sempre stato e sempre sara così, in qualunque paese al mondo. i casi che vengono alla luce sono quelli in cui viene coinvolta una persona onesta
i casi che vengono alla luce dipendono dal fatto che le persone in questione sono morte e le famiglie abbiano soldi, volontà e prove (e agganci se possibile) per poter fare qualcosa.
l'onesta è un problema a posteriori visto che si decide se qualcuno è colpevole dopo un processo e non prima

mi dirai che per un caso che viene alla luce chissà quanti non fanno notizia e quanti luridi bastardi vengono picchiati nelle caserme e nelle carceri realmente veri pezzi di merda che non fanno pena a nessuno.

ma se si esagera e pe du spinelli t'ammazzano di botte la cosa cambia (cucchi) o come successo ad aldovrandi semplicemente perche stava sul cazzo a qualcuno con il suo comportamento.
fefochip
#37 fefochip 2018-10-12 18:09
#26 Sacco

chi si è informato per bene sul caso bossetti sa bene che è tutta una montatura e che c'è una sospettata con tanto di moventi e opportunità che non è mai stata indagata nonostante prove indiziarie ben piu probanti di quelle a carico di bossetti

tra l'altro non è mai stata provata alcuna relazione tra bossetti e yara prima del delitto cosa che cozza prepotentemente con delitti di questo tipo in cui al 90% la vittima conosceva il suo carnefice
miles
#38 miles 2018-10-12 18:26
Questa vicenda mi è sempre risultata poco chiara, e questa nuova svolta non fa che confermare le mie sensazioni.
Resto convinto che , nella questione dello spaccio e del traffico di stupefacenti, le collusioni tra trafficanti e "forze dell'ordine" siano
molto radicate e quasi normali.
Non dico che tutti i poliziotti o carabinieri siano corrotti, ma che ci sia una sorta di collusione mi sembra la cosa più logica.
Oppure significherebbe che, invece di fare il proprio lavoro, visti i quantitativi e il numero di pusher che girano indisturbati, le squadre antidroga
stanno tutto il giorno chiuse negli uffici a giocare a ramino.
Parto dal presupposto che, non si mena a sfinimento uno sfigato fermato per quattro canne ai giardinetti, e sopratutto non si innesca una sequenza come quella che ha preceduto la morte del povero Cucchi, se non ci sono delle situazioni molto gravi e compromettenti da occultare.
Per questo penso che alla fine qualcuno che ha vuotato il sacco lo abbiano trovato, e con la certezza di avere qualche sconto o mezza impunità, hanno trovato il modo di scoperchiare il pentolone.
Vedremo cosa ci sarà dentro.
Falchetto
#39 Falchetto 2018-10-12 18:57
Se la verità fosse uscita 9 anni fa, "la gente" avrebbe protestato con i forconi in mano sull'onda dell'indignazione e della rabbia del momento.

La gente non ha protestato coi forconi neanche dopo Genova nel 2001, cosa ti fa pensare l'avrebbe fatto per Cucchi?

Purtroppo - al massimo - potrebbe essere vero il contrario: se la gente nove anni fa avesse protestato coi forconi in mano forse la verità sarebbe uscita fuori prima.

In realtà la verità si è sempre saputa, il pensiero che fa l'Italiano medio nel migliore dei casi è "sono cose che son sempre successe, speriamo non succeda a me e ai miei figli".

E i casi che vengono fuori sono solo la punta dell'iceberg.
Sembra che molti nelle forze dell'ordine non colgano la differenza tra il fare rispettare le regole e l'esserne al di sopra, ma fa comodo far finta sia un problema di qualche mela marcia.

E questo caso lo conoscete?
Questa ragazza è entrata in caserma a fare una denuncia (approfondite pure voi per cosa) e non ne è mai uscita viva.

leggo.it/.../...

roma.corriere.it/.../...

roma.corriere.it/.../...

dire.it/.../...
starburst3
#40 starburst3 2018-10-12 19:04
#38 miles
Citazione:
Parto dal presupposto che, non si mena a sfinimento uno sfigato fermato per quattro canne ai giardinetti, e sopratutto non si innesca una sequenza come quella che ha preceduto la morte del povero Cucchi, se non ci sono delle situazioni molto gravi e compromettenti da occultare.
Insisto nel dire che il caso di Arce somiglia in maniera quasi speculare a quello di Cucchi,qui addirittura e' la perizia dei ris ad accusare l'arma dei carabinieri
Delitto di Arce, la perizia del Ris conferma: "Serena Mollicone uccisa nella caserma dei carabinieri"
Non vorrei che questo sia un caso che venga fatto passare per un omicidio misterioso,perche' Serena pare sia andata in quella caserma per denunciare un traffico di droga nella zona e sia uscita morta dalla caserma stessa
corriere.it/.../...

IN RED WE TRUST
fefochip
#41 fefochip 2018-10-12 19:24
#39 Falchetto
Citazione:
La gente non ha protestato coi forconi neanche dopo Genova nel 2001, cosa ti fa pensare l'avrebbe fatto per Cucchi?
in realtà la gente, da tempo, i forconi non sa piu cosa siano
Citazione:
E questo caso lo conoscete?
purtroppo sì
horselover
#42 horselover 2018-10-12 19:29
tutte le "forze dell'ordine" del mondo agiscono così perchè lo stato concede loro il diritto all'uso della forza in cambio di protezione
SuperGulp
#43 SuperGulp 2018-10-12 19:42
Contrariamente a ciò che si pensa, le mele marce sono una minoranza, quantificare
è un impresa ardua, ma forse un 30 su 100 è una percentuale plausibile.

Ovvio che anche un 30% è intollerabile ma è il restante 70 che a me preoccupa di piu',
individui che mai si abbasserebbero a tali nefandezze, ma che troppo spesso chiudono
gli occhi per non avere problemi malgrado disapprovino fermamente.

Eppure, e su questo non ci sono dubbi, basterebbe esternassero il loro pensiero con
gli altri colleghi i quali si guarderebbero bene dal mettere in atto comportamenti di
violenza gratuita sotto i loro occhi, ne basterebbero pochi in ogni commissariato o stazione CC
per abbattere drasticamente quest'insana abitudine.
nygandy
#44 nygandy 2018-10-12 19:47
Su serena mollicone ormai credo sia tutto molto chiaro
nygandy
#45 nygandy 2018-10-12 19:48
Voleva denunciare lo spaccio, peccato che ci fosse di mezzo il figlio del carabiniere
nygandy
#46 nygandy 2018-10-12 19:52
Vorrei solo un aggiornamento sulla sorte dei vari spaccarotella e co. Per esempio quello di Genova, Rinaldi mi pare, quello che disse al manifestante, davanti al corpo di Giuliani a terra, " sei stato tu con il tuo sasso"...
horselover
#47 horselover 2018-10-12 20:14
siamo in italia e carabinieri e polizia sono statali, le brave persone (che sicuramente ci saranno) trovano il modo di farsi mandare in piccoli centri o dietro una scrivania e in prima linea restano i "giustizieri". sapienti campagne propagandistiche trasversali li dipingono come eroi perchè fanno un lavoro "pericoloso" mentre risulta molto più pericoloso fare il muratore. sono pericolosi per gli altri
Rebelde
#48 Rebelde 2018-10-12 20:56
Citazione:
#46 nygandy 2018-10-12 19:52 Vorrei solo un aggiornamento sulla sorte dei vari spaccarotella e co. Per esempio quello di Genova, Rinaldi mi pare, quello che disse al manifestante, davanti al corpo di Giuliani a terra, " sei stato tu con il tuo sasso"...
Non era Rinaldi, era il comandante lauro (in minuscolo volutamente).
Ricordo benissimo un giorno nel quale rai3, in un suo servizio sui fatti di genova, fece vedere una parte del processo dei fatti del g8.
Ebbene, durante quel processo un avvocato faceva vedere delle immagini dove un gruppo di poliziotti da una strada laterale
lanciavano il porfido contro il corteo dei manifestanti inermi.
A quel punto l'avvocato chiese al lauro se riconosceva qualcuno di quei poliziotti.
Il lauro rispose di non conoscerne alcuno.
Allora l'avvocato chiese di fare zoom immagine su di un poliziotto intento a lanciare il porfido
e chiese al lauro se a quel punto riusciva a riconoscere chi fosse.
Il lauro rispose: " Si, sono io!".
Ci rendiamo conto di che gente popola le forze armate?
Il lauro ovviamente è stato poi premiato e ha fatto carriera, potete trovarne traccia in internet.
peonia
#49 peonia 2018-10-12 20:58
Allora Eco 3, non paragono Giliani a Cucchi, inatto ho specificato "diversissime dinamiche" forse non mi sono espressa bene, ma anche Giuliani avrebbe scagliato un contenitore vuoto ad un distanza che non poteva colpire gravemente le persone che erano all'interno di una camionetta, mentre da dentro un magggiore in grado gli ha proprio sparato! e quel poveraccio del carabiniere Mario Placanica, che fu accusato, poi ha ritrattato, ha ricevuto minacce, si è separato dalla moglie, tutto per coprire quel suo maggiore in grado che sparò...e ci misero una vita ad arrivare con l'ambulanza all'ospedale.... probabilmente per concertare la versione da dire ...
forse all'epoca non avete seguito bene tutto, vi rinfresco la memoria, www.youtube.com/watch?v=bY5UVKGS5rQ
però non vorrei deviare il thread sul caso Giuliani, era solo per rimarcare gli esecutori "mele marce"..
ivi.72
#50 ivi.72 2018-10-12 21:19
Poche mele marce?
Peccato che le mele "buone" siano sempre complici delle mele marce.


Secondo me Stanley ci aveva già spiegato tutto con arancia meccanica.
www.youtube.com/watch?v=xMPxeVxMrj8
LICIO
#51 LICIO 2018-10-12 21:19
RIPRISTINARE LA RETE MANICOMIALE SUL TERRITORIO...
UN PROVVEDIMENTO CHE A SUO TEMPO PRIVO' L'ITALIA E GLI ITALIANI DI UNA EFFICACE RETE MANICOMIALE ED E' AGLI INCOSCIENTI SINISTRI CHE VANNO ADDEBITATI I VARI ALDOVRANDI E CUCCHI...LE EQUIPES DEI SANITARI DI QUELLA RETE CHE NON C'E' PIU' AVEVANO LE PROFESSIONALITA' NECESSARIE PER NEUTRALIZZARE SOGGETTI AFFETTI DA PSICOPATOLOGIE DA CAUSE DI NDD...
vox clamans in deserto... :idea:
SuperGulp
#52 SuperGulp 2018-10-12 21:31
Citazione:
47 horselover ........ le brave persone (che sicuramente ci saranno) trovano il modo di farsi mandare in piccoli centri o dietro una scrivania e in prima linea restano i "giustizieri"
anche in strada sono in molti a non approvare certi sistemi, siamo sempre li, tutto è vedere quanto sei disposto
a chiudere un occhio, in genere chi non approva fa coppia con chi la pensa come lui, stessa cosa è per il violento.

I primi responsabili sono i centri di formazione, a seguire i dirigenti o comandanti di commissariati e stazioni cc,
troppo spesso sono degli incapaci e semplici burocrati.
massimo73
#53 massimo73 2018-10-12 22:19
Bossetti condannato, purtroppo pensavo fosse scontato e avevo ragione.
peonia
#54 peonia 2018-10-12 22:23
LICIO ma....ci fai o sei proprio testardo?
peonia
#55 peonia 2018-10-12 22:29
C' E' PROPRIO DI CHE STARE ALLEGRI.... CASSAZIONE, MAGISTRATURA, FORZE DELL'ORDINE....
SIAMO IN UN UNA BOTTE DI FERRO!!! COI CHIODI PERO'! :-x :-(
eco3
#56 eco3 2018-10-12 22:54
#55 peonia
Citazione:
SIAMO IN UN UNA BOTTE DI FERRO!!! COI CHIODI PERO'! :-x :-(
Già... Come Attilio Regolo! :roll:
SuperGulp
#57 SuperGulp 2018-10-13 01:13
Citazione:
#50 ivi.72 2018-10-12 21:19 Poche mele marce? Peccato che le mele
"buone" siano sempre complici delle mele marce.
Traduci il significato del " sempre complici", non mi è chiaro
GianRa
#58 GianRa 2018-10-13 09:24
Bossetti condannato anche in cassazione.
Di una magistratura così c'è d'aver paura.
PinoRossi
#59 PinoRossi 2018-10-13 10:03
x
Dam
#60 Dam 2018-10-13 11:45
Calipro
#61 Calipro 2018-10-13 12:42
Stranamente i sondaggi su come sia percepita la magistratura non li fanno mai.

Che strano, eh?
SuperGulp
#62 SuperGulp 2018-10-13 12:45
Troll?
Dicesi troll chi vede il bicchiere mezzo pieno? Arruolati, poi
vediamo che palle hai per metterti contro angherie, soprusi
e violenze.

Il conflitto interiore di chi ha svuotato il sacco sul caso Cucchi
ti dice nulla?

Quanto tempo ci è voluto per trovare la forza di stravolgere la
propria vita. Hai idea di quanti ce ne sono che preferiscono
uscirne fuori? Hai idea di quanto basta molto meno per
essere discriminati in quel contesto?

Prima di parlare con tono peloso e non mi riferisco a tutti,
sarebbe il caso di guardare dentro se stessi e vedersi
nello stesso contesto.
ivi.72
#63 ivi.72 2018-10-13 12:59
#57 SuperGulp

Voglio dire che i "buoni" coprono sempre i cattivi.

In questo caso abbiamo la confessione denuncia di un cc.
Confessione che però arriva dopo tanti anni, dopo le intercettazioni della moglie di uno dei sadici in divisa e in concomitanza con l'uscita di un film sulla vicenda. Un carabiniere onesto avrebbe denunciato subito i colleghi.

Io aspetto dal 2001 i nomi dei 250 celerini responsabili della macelleria messicana a Genova..........aspetto che gli sbirri buoni ci diano quei 250 nomi.

Inoltre penso che se esistessero uomini in divisa onesti non avremmo mai avuto un ministro degli interni come alfANO (quello che faceva campagna elettorale ai matrimoni delle figlie dei mafiosi). Tutti sapevano chi era ma nessuno uomo in divisa ha protestato o si è licenziato quando alfANO è diventato ministro.
Presentami un uomo in divisa coerente ed onesto che ha dato le dimissioni quando alfano è diventato ministro degli interni ed io cambio idea.
Me ne basta uno.
starburst3
#64 starburst3 2018-10-13 13:05
Citazione:
SIAMO IN UN UNA BOTTE DI FERRO!!! COI CHIODI PERO'! :-x :-(
Citazione:
Già... Come Attilio Regolo! :roll:
Piccolo OT, a proposito di personaggi storici, girava negli anni 70 una battuta...Attilio Re..ggilo che Muzio Sc..ivola! :roll:
A parte la battuta,sono stati due esempi di chi sbagliando si e' preso le proprie responsabilita',magari esagerando.

IN RED WE TRUST
Rebelde
#65 Rebelde 2018-10-13 13:33
Citazione:
#59 PinoRossi E' triste anche che la sorella sia un "parente delle vittime" professionista ormai e ci abbia costruito su una carriera. Non posso biasimarla, ma è triste. Come la madre di Giuliani in parlamento. Mi sorprende l'odio e la mancanza di fiducia nei confronti delle forze dell'ordine che leggo su questa pagina. Sembrano commenti da centro sociale, salvo poi cambiare atteggiamento se alle prese con la criminalità.
E' invece tristissimo leggere le tue aberranti affermazioni.
Siccome ci tengo a rimanere in questo sito, evito di risponderti per dirti quello che penso di te e quelli come te.
Verrei espulso immediatamente!
Inizierei il discorso con "vergognati...".
Sacco
#66 Sacco 2018-10-13 13:51
#38 Miles

Citazione:
Questa vicenda mi è sempre risultata poco chiara, e questa nuova svolta non fa che confermare le mie sensazioni. Resto convinto che , nella questione dello spaccio e del traffico di stupefacenti, le collusioni tra trafficanti e "forze dell'ordine" siano molto radicate e quasi normali.
Assolutamente si, dai tempi di Fausto e Iaio
horselover
#67 horselover 2018-10-13 13:57
rubano i soldi ai rapinatori, la roba agli spacciatori, sesso alle puttane etc etc qui in sicilia ogni famiglia mafiosa ha propri membri in polizia, carabinieri, finanza che gli fanno da pali
Dam
#68 Dam 2018-10-13 13:59
Riccardo Rasman



Paolo Scaroni



Stefano Gugliotta



Luca Vittorio Morneghini



Nicolò e Tommaso De Michiel



To be continued

"poche mele marce" cit.
"Mi sorprende l'odio e la mancanza di fiducia nei confronti delle forze dell'ordine che leggo su questa pagina" cit.
"Dicesi troll chi vede il bicchiere mezzo pieno?" cit.
Rebelde
#69 Rebelde 2018-10-13 14:15
Citazione:
#67 horselover 2018-10-13 13:57 rubano i soldi ai rapinatori, la roba agli spacciatori, sesso alle puttane etc etc qui in sicilia ogni famiglia mafiosa ha propri membri in polizia, carabinieri, finanza che gli fanno da pali
Non solo!
Molto, ma molto di più!
Ad esempio nella mia città, ma credo sia così in tutta italia, ci sono alcuni campetti dove lo spaccio del fumo è sempre esistito.
E' sempre stata smerciata qualità di merda.
Ma sintomatico il fatto che quando arriva una qualità migliore ecco che fanno retate e vine immediatamente stroncato quel mercato....
Ma guarda un pò, è?
PinoRossi
#70 PinoRossi 2018-10-13 14:37
x
Sacco
#71 Sacco 2018-10-13 15:14
Ora però non è neanche vero il contrario che sono tutti corrotti e psicotici.
Tutti questi atteggiamenti sono purtroppo insiti nella divisa, dalle guardie giurate a quelli del supermercato, è la divisa che ti da quel in più di impunità e molte persone se ne approffittano.
finzi78
#72 finzi78 2018-10-13 15:20
PinoRossi
Citazione:
L'abuso di potere è una cosa orrenda, ma non è comune, e ricordiamoci a chi ci rivolgiamo se siamo in pericolo. E' triste anche che la sorella sia un "parente delle vittime" professionista ormai e ci abbia costruito su una carriera. Non posso biasimarla, ma è triste.
Scusa, ma che vai blaterando? Dà un pò un'occhiata al post #68 e considera quanto successo a Bolzaneto. L'abuso non é comune, secondo te? E per fortuna, allora. Pensa un pò se lo fosse.

Quando ho bisogno mi rivolgo alla polizia o ai carabinieri perché sono lì a fare il loro lavoro come dev'essere fatto. Altrimenti a chi dovrei rivolgermi? Batman? Spiderman?
Il fatto che abbiamo bisogno delle forze dell'ordine non giustifica certo le aberrazioni compiute da psicopatici in divisa.

La sorella di Cucchi si é "costruita una carriera". Una carriera in cosa, precisamente? L'hai vista per caso presenziare a dibattiti, talk show, l'hai vista girare spot per lo spray al peperoncino anti-sbirro? Dove sarebbe sta carriera?
Io ho visto una persona tenace, che ha saputo non mollare.

Caro Pinuccio, altro non sei che un troll provocatore, oppure un poveraccio che ci crede sul serio.
In entrambe i casi, sei tu che metti una gran tristezza, non certo Ilaria Cucchi.
In bocca al lupo
mik300
#73 mik300 2018-10-13 15:36
ragazzi,
i caramba picchiatori vanno puniti
(se hanno voglia di menare le mani,
con tutti gli spacciatori nigeriani in giro..
se la prendono con gente come cucchi..
bah..!
=oltre che delinquenti, idioti..)

però generalizzare è sbagliato,
c sono caramba che rischiano la vita
per proteggere la cittadinanza,
vedi recente fatto a legnago ..

si sono buttati contro con il camion,
rischiando l'incolumità fisica,
per fermare questo matto..

corrieredelveneto.corriere.it/.../...


Ruba camion spazzatura e semina il panico. I carabinieri: «Pensavamo a un attentato di matrice islamica»
Un marocchino di 31 anni ha travolto una decina di auto in sosta, speronato un’auto dei militari e abbattuto la segnaletica stradale. Arrestato per tentato omicidio

LEGNAGO (VERONA) Per qualche minuto, come ha spiegato il comandante provinciale dell’Arma, colonnello Ettore Bramato, si è pensato anche all’ipotesi di un attentato di matrice islamica. Completamente fuori di sé, dopo aver rubato un mezzo per la raccolta dei rifiuti della Sime di Legnago, ha iniziato una corsa a folle velocità tra le vie del centro del capoluogo della Bassa Veronese, danneggiando auto in sosta e prendendo vie in contromano. Tallonato dalle pattuglie che ha più volte speronato, fino al violentissimo impatto con l’auto della stazione di Cerea. E, almeno a giudicare dai resti del mezzo, c’è davvero da parlare di mezzo miracolo
PinoRossi
#74 PinoRossi 2018-10-13 15:39
x
horselover
#75 horselover 2018-10-13 15:40
servono per gli adempimenti burocratici, se ti rubano la macchina devi per forza fare denuncia. loro non ti trovano la macchina, si limitano a certificare che ti è stata rubata.
PinoRossi
#76 PinoRossi 2018-10-13 15:53
x
finzi78
#77 finzi78 2018-10-13 16:30
@ pinorossi

Primo: Ti ho chiesto: Quale carriera ci "avrebbe costruito su" Ilaria Cucchi?
Leggi pure lentamente la domanda due, tre o quante volte vuoi, se é troppo complessa.


Secondo: Non ho mai parlato di "guardie infami", generalizzando.Sono gli psicopatici che devono essere esclusi dai corpi di appartenenza.

Terzo: "Eurogendfor" (???) é un altro delirio che non so proprio cosa c'entri in questo contesto. Mah...

Quarto: Sì, ho 40 anni ed il "passaggio di coscienza" l'ho avuto da un pezzo, non preoccuparti. Del passaggio di coscienza di cui parli tu non credo di aver bisogno. Grazie comunque

Edit:
Ah, già che ci sei, potresti anche spiegare come fai a definire "non comuni" gli abusi delle FdO, dato il loro numero.
Non hai risposto nemmeno a questo, prima.
Dunque rispondi alle domande, se vuoi, anziché blaterare di "Eurogendfor". Ignorarle non significa aver risposto
afabbri73
#78 afabbri73 2018-10-13 16:39
cancellato
Sacco
#79 Sacco 2018-10-13 17:12
C'è commenti liberi 7 ottobre
Sacco
#80 Sacco 2018-10-13 17:17
PinoRossi1
Citazione:
E' triste anche che la sorella sia un "parente delle vittime" professionista ormai e ci abbia costruito su una carriera. Non posso biasimarla, ma è triste
PinoRossi2
Citazione:
La povera Ilaria Cucchi non mi mette nessuna tristezza, mi mette tristezza la strumentalizzazione che subisce, lei ed altre persone come lei, che comprendo perfettamente, e nella cui posizione mi comporterei allo stesso modo. (Se il concetto è per lei un po' complesso, lo legga con lentezza due o tre volte).
Ma chi prendi per il culo?
afabbri73
#81 afabbri73 2018-10-13 17:35
#79 Sacco
Grazie
PinoRossi
#82 PinoRossi 2018-10-13 18:49
Pensavo che su LC ci si potesse esprimere liberamente, e si riuscisse a scambiare idee facendo lo sforzo di capirsi, anche spostandosi su terre pericolose. Invece vedo che uscire da certi binari provoca anche qui un processo popolare. Emotivo, cafone e ipocrita. Cafone nei toni accusatori e maleducati, con considerazioni che scendono sul personale, e ipocrita perché poi ci si trincera dietro "ti ho chiesto se".
@finzi78 non hai chiesto nulla, non c'era nessun desiderio di capire dietro il tuo commento maleducato e insultante. Hai avuto solo, insieme a Rebelde, una reazione scomposta.
Sacco addirittura parla di prendere per il culo. Forse Facebook sarebbe più adatto a voi.
Rinuncio alla difesa nel processo popolare in quanto il verdetto è già precostituito, visto che sono uno schermo su cui proiettare Giovanardi. Ho rimosso i precedenti commenti sperando di rendere cosa gradita alla corte, cui su antifascismo e antagonismo avrei due o tre cose da insegnare vista la mia storia, un vero peccato non ci si conosca di persona. Ma vi lascio nella felice proiezione di aver messo a tacere quello che considerate un leghista, quando prendevo manganellate dalla celere mentre voi andavate all'asilo. Ottimo servizio a LC, per fortuna altri riescono a scambiare vedute anche trascendendo grandi differenze.
eco3
#83 eco3 2018-10-13 19:13
#82 PinoRossi

Abbi pazienza... nessun processo popolare, ma è indecente affermare che la sorella di Stefano Cucchi abbia costruito una "carriera" sfruttando la vicenda del fratello massacrato all'interno di Stazioni dei CC da militari appartenenti all'Arma.
La tua è stata una provocazione e dai del cafone a chi ti ha risposto malgrado tutto educatamente. E' inaccettabile.
La "Benemerita" sarà certamente tale, ma se suoi componenti violano le leggi, è sacrosanto diritto di ogni cittadino pretendere che vengano puniti in modo esemplare. Così come è lecito che si richieda maggiore accuratezza nelle selezioni del personale e successivi controlli periodici sulla loro idoneità a svolgere i compiti assegnati.
Estenderei questa necessità anche alla magistratura. Allo stato delle cose oggi, solo un delinquente conclamato o un decerebrato può, trovandosi anche solo "indagato", dichiarare - ovviamente per motivi diversi - di avere "piena fiducia nella giustizia". Le persone perbene o quelle con piena capacità di intendere e volere, ne sarebbero preoccupatissime.
Buona serata anche a te.
eco3
#84 eco3 2018-10-13 19:27
Citazione:
La vera sorpresa ci deriva dal fatto che sia improvvisamente crollato il muro dell'omertà, che proteggeva le reali circostanze della sua morte.
Vero. E' quello che ha fatto notare anche l'avvocato della famiglia l'altra sera in TV commentando il fatto.
Qualcosa si è "rotto". E lascia ben sperare per l'avvenire.
PinoRossi
#85 PinoRossi 2018-10-13 19:28
#83 eco3
Forse non ha letto i post o forse abbiamo due concezioni diverse di uno scambio di vedute o richiesta di chiarimenti, rispetto a "ti direi cosa peso di te e di quelli come te", "vergognati", "che vai blaterando", "poveraccio", ecc.
Le candidature sono una cosa reale e non fittizia, ed io ci vedo dietro una strumentalizzazione. Poi ho cercato di approfondire ma non mi è stato consentito. Tutto questo espresso senza cattiveria ma anzi con comprensione. Niente è inaccettabile salvo violenza o prevaricazione, a mio avviso. Ma ho osato dubitare di qualcuno che per altri rappresenta un simbolo, e certi meccanismi non hanno colore.
Ma niente di grave. Cancellerò anche questi commenti. La vita fortunatamente è altrove.
Sul resto sono perfettamente d'accordo con lei. Aggiungendo l'intero sistema. Quello che accade è espressione del familismo insito nella nostra società. La stessa omertà vige in tutti gli ambienti. Accademico, artistico, politico, medico, e via così.
Un saluto a lei.
Falchetto
#86 Falchetto 2018-10-13 19:44
i caramba picchiatori vanno puniti
(se hanno voglia di menare le mani,
con tutti gli spacciatori nigeriani in giro
..
se la prendono con gente come cucchi..
bah..!


Piccoli nazisti crescono.. e manco sanno di esserlo.
A quanto pare c'è chi si può picchiare (gli spacciatori nigeriani) e chi no (gli spacciatori italiani).

Non so se ti rendi conto che sei esattamente come loro, e te li meriti.

Il compito delle forze dell'ordine non è quello di picchiare la gente quattro contro uno, se della violenza vogliono fare un mestiere che vadano a fare i pugili così almeno rischiano anche di prenderle.

edit. Ilaria Cucchi - che sia simpatica o meno, ma quando ti ammazzano un fratello la simpatia tende a passare in secondo piano - ci sta mettendo la faccia per tutti noi. Per tutti quelli che hanno figli o hanno avuto vent'anni. Quindi in pratica proprio per tutti noi. Prima di dire anche solo una parola prova a pensare se le forze dell'ordine ti avessero ammazzato un fratello.
eco3
#87 eco3 2018-10-13 19:57
#85 PinoRossi

Le do del Lei visto che così preferisce. Approfondisca pure, nessuno glielo impedirà, ma per cortesia eviti affermazioni come quella sulla "costruzione" di carriere. Ma di cosa parla? Quale carriera avrebbe costruito la sorella di Cucchi?
Qui nessuno ne ha fatto un simbolo. Quella donna, è innegabile, ha dedicato anni della sua vita affinché venisse fatta luce sulla morte del fratello. Merita rispetto, non crede?
Specie pensando quanto questo può aver comportato, oltre che psicologicamente, anche finanziariamente.
In un suo precedente commento ci ha informato di essere stato oggetto delle attenzioni della "Celere". Questo mi induce a porle una domanda: ricorda le campagne, in quegli anni, per convincere i cittadini (allora, a mio avviso, un po' più consapevoli delle reali funzioni di certi corpi dello Stato) a FIDARSI della polizia? Ricorda i manifesti? La Polizia al SERVIZIO dei cittadini...
Sarebbe forse opportuno non vanificare quanto inculcato nel corso degli anni. Non è d'accordo?
Non cancelli nulla, non ce n'é alcun bisogno.
mik300
#88 mik300 2018-10-13 21:09
@falchetto

Citazione:
Piccoli nazisti crescono.. e manco sanno di esserlo. A quanto pare c'è chi si può picchiare (gli spacciatori nigeriani) e chi no (gli spacciatori italiani).
avere voglia di menar le mani
=desideroso di servizio operativo, avere energie da dare,
ecc.

c'è tanta criminalità in giro..
di ogni risma,
un pò di sane bastonate date con criterio e cognizione
(a chi se le merita, si capisce..)
farebbero bene..

quando capita agli altri tutti a fare i filosofi,
"ma no! ma dai ! devi perdonare!"
quando capita a sè stessi
apriti cielo !
"pena di morte!"
il filosofo diventa sanguinario..
è così che funziona,
no?

scusate se non sono della parrocchia
del "porgi l'altra guancia" ecc. ecc.
preferisco restare vivo..

detto questo,
prendersela con persone inermi e poveri cristi (cucchi, ecc.)
che al massimo nuocciono a sè stessi,
oltre che essere criminale è anche da vigliacchi..
finzi78
#89 finzi78 2018-10-13 23:12
PinoRossi

Citazione:
Cafone nei toni accusatori e maleducati, con considerazioni che scendono sul personale, e ipocrita perché poi ci si trincera dietro "ti ho chiesto se".
@finzi78 non hai chiesto nulla, non c'era nessun desiderio di capire dietro il tuo commento maleducato e insultante
Mi scuso per il "poveraccio" e per il "troll" del primo commento, per quel che può servire. Sono andato oltre ed é stupido, non ho problemi ad ammetterlo.
Ma nel post successivo ti ho fatto domande precise, senza alcun insulto. L'ipocrisia la vedi solo tu.

Dici che "non ho chiesto nulla"? Le domande erano chiare e dirette, non capisco dietro a cosa mi sarei "trincerato".

Di nuovo:

1) Quale carriera si sarebbe "costruita" esattamente Ilaria Cucchi grazie all'omicidio del fratello?
(Mi sembra che la domanda ti sia stata fatta anche da altri, ma é stata ugualmente ignorata)

2) Come si possono definire "non comuni" gli abusi delle forze dell'ordine, tenuto conto del numero di gravi episodi verificatisi solo negli ultimi 15/20 anni?

Se vuoi, rispondi. Altrimenti me ne farò una ragione e passeremo oltre.
Ma - ripeto - ignorare le domande o cancellare i commenti non significa rispondere.
Mi sembra che sia tu a trincerarti dietro ad una sintassi ineccepibile che non esprime alcun argomento, pur dichiarando di aver cercato di approfondire (vorrei capire dove, tra l'altro).

Per concludere: No, non sono iscritto a facebook e non credo mi iscriverò mai.
Buona serata
SuperGulp
#90 SuperGulp 2018-10-14 01:30
Citazione:
CITAZIONE - #63 ivi.72 2018-10-13 12:59 -Voglio dire che i "buoni" coprono sempre i cattivi.
Ma questa è solo un tua opinione.

Citazione:
- In questo caso abbiamo la confessione denuncia di un cc. Confessione che però arriva dopo tanti anni.....
Un carabiniere onesto avrebbe denunciato subito i colleghi.
Quindi un carabiniere che denuncia tardi perchè spaventato dalle immancabili ritorsioni è un disonesto? magari è
uno che non gli regge la pompa, pongo ancora la stessa domanda, avresti avuto le palle per ergerti immediatamente
a paladino della giustizia sapendo di dover stravolgere la tua vita?

Citazione:
- Io aspetto dal 2001 i nomi dei 250 celerini responsabili della macelleria messicana a Genova..........aspetto
che gli sbirri buoni ci diano quei 250 nomi.
questa la vedo dura, il celerini, se non erro, sono quelli che vengono considerati "feccia",
personaggi che sono li per punizione, o per scelta se stanno fuori di testa.

Citazione:
Inoltre penso che se esistessero uomini in divisa onesti non avremmo mai avuto un ministro degli interni come
alfANO (quello che faceva campagna elettorale ai matrimoni delle figlie dei mafiosi). Tutti sapevano chi era ma nessuno
uomo in divisa ha protestato o si è licenziato quando alfANO è diventato ministro. Presentami un uomo in divisa coerente
ed onesto che ha dato le dimissioni quando alfano è diventato ministro degli interni ed io cambioea id. Me ne basta uno.


Qui sei nel mondo dei sogni.
SuperGulp
#91 SuperGulp 2018-10-14 02:12
Citazione:
FINZI 68 Come si possono definire "non comuni" gli abusi delle forze dell'ordine,
tenuto conto del numero di gravi episodi verificatisi solo negli ultimi 15/20 anni?
Bisognerebbe capire quanti dovrebbero essere gli episodi gravi ed inevitabili
e con inevitabili mi riferisco all'impossibilità di avere un sistema perfetto, pensare
vi sia un modo per eliminare totalmente gli abusi è semplicemente un illusione,
in caso contrario saremmo solo delle macchine, si può solo lavorare sodo per
ridurre gli episodi violenti.

Il problema è a monte come già credo di aver detto, se nei corsi di formazione
non si martella il futuro agente affinché impari a controllare gli istinti animaleschi,

Se chi dirige un commissariato o una stazione cc non stabilisce dei paletti e copre
eventuali abusi.

Se chi della truppa non violenta non chiarisce la sua posizione
su certi metodi sin dall'inizio in modo da porre un freno psicologico ad eventuali
azioni violente.

Sarà impossibile vedere dei cambiamenti sostanziali.

In tutto ciò pensare che le forze dell'ordine possano espletare il proprio
servizio comportandosi come educande è totalmente errato... come dire
per semplificare, qualche schiaffone ci sta tutto, non certo però perchè la sera
prima tua moglie non te l'ha data.
finzi78
#92 finzi78 2018-10-14 09:28
Supergulp

Quello che criticavo a PinoRossi (anche se poi ha eliminato quel commento) era la dichiarazione secondo la quale gli abusi non sarebbero comuni, dichiarazione che ha un evidente intento tranquillizzante, che mira a far passare come del tutto sporadici ed eccezionali gli episodi di abuso verificatisi negli ultimi anni.
Per me non é così. Ovvio che non é possibile eliminare completamente gli abusi (almeno quelli meno gravi), ma gli episodi gravi e gravissimi sono e sono stati troppi per non destare preoccupazione. Limitarsi a definirli non comuni secondo me equivale ad ignorare il problema, che però rimane.

Sono d'accordo con te che la questione deve essere affrontata dall'interno, dalla parte onesta ed equilibrata delle forze dell'ordine, che sono comunque convinto costituisca la maggioranza.

Ovviamente nessuno vuole che i tutori della legge siano delle "educande". É un lavoro che richiede fermezza e carattere. Ma, sopra ogni altra cosa, richiede equilibrio. Chi non ha questa caratteristica andrebbe messo fuori per il bene degli altri e suo.
Ciao
fefochip
#93 fefochip 2018-10-14 10:01
#92 finzi78Citazione:

Quello che criticavo a PinoRossi (anche se poi ha eliminato quel commento) era la dichiarazione secondo la quale gli abusi non sarebbero comuni, dichiarazione che ha un evidente intento tranquillizzante, che mira a far passare come del tutto sporadici ed eccezionali gli episodi di abuso verificatisi negli ultimi anni.
fermo restando che quello che è successo in episodi come aldovrandi , cucchi e addirittura (perche è il peggio di tutti se ci pensate come dinamiche) Mollicone è aberrante , assurdo e vergognoso e chi piu ne ha piu ne metta non si può fare di tutta l'erba un fascio.

questa è la critica/testimonianza di pinorossi(per altro molto bella e interessante -che peccato che l'ha levata-).

quello che vuole dire a me appare chiaro ovvero che CONSIDERANDO TUTTI gli interventi di TUTTE le forze dell'ordine nella storia questi sono appunto EVENTI con i quali non si può condannare un' intera istituzione, un' intero stato.
chiaro che se ti capita diventa piu difficile continuare ad avere fiducia nelle istituzioni come invece di fatto alla fine è un esempio la stessa sorella di cucchi che si è battuta come una tigre all'interno delle istituzioni stesse.

quello che è parecchio piu difficile è capire è quanto pestaggi e abusi siano frequenti perche se è vero che non è che ogni giorno ci scappa il morto (come praticamente avviene negli stati uniti ) è vero pure che data la situazione quello che esce a galla non può che essere la punta dell'iceberg di un fenomeno probabilmente molto piu esteso nel sommerso , nel non detto , non denunciato , passato sotto silenzio.

#86 Falchetto
Citazione:
i caramba picchiatori vanno puniti
(se hanno voglia di menare le mani,
con tutti gli spacciatori nigeriani in giro..
se la prendono con gente come cucchi..
bah..!

Piccoli nazisti crescono.. e manco sanno di esserlo
Non so se ti rendi conto che sei esattamente come loro, e te li meriti.

Il compito delle forze dell'ordine non è quello di picchiare la gente quattro contro uno, se della violenza vogliono fare un mestiere
e tu non so se ti rendi conto che invece di cercare di capire cosa sta dicendo l'altro ti affretti a infilarti nel principio , nel vicolo cieco della reductio ad hitlerum
tanto per cominciare che ti piaccia o non ti piaccia le forze dell'ordine hanno come mestiere quello della violenza che è monopolio dello stato

in seconda battuta quello che l'amico voleva dire o almeno quello che probabilmente era il suo pensiero è che applicare certi gradi di violenza
è certamente un abuso ma se proprio tocca farlo si faccia con le persone giuste ovvero non di certo con lo spacciatore di erba anoressico.

ha indicato la mafia nigeriana non perche i componenti siano negri ma perche notoriamente (forse non a te) è gente sanguinaria che compie atti di violenza inaudita e
che si meriterebbe tutto sommato episodi -comunque sbagliati- in cui carabinieri e polizia calcano troppo la mano fino a conseguenze nefaste .



INSOMMA RAGAZZI CERCHIAMO DI CAPIRCI UN PO DI PIU O NO?
SuperGulp
#94 SuperGulp 2018-10-14 11:29
Citazione:
#92 finzi78 2018-10-14 09:28 Supergulp Quello che criticavo a PinoRossi (anche se poi ha eliminato quel commento) era la dichiarazione secondo la quale gli abusi non sarebbero comuni, dichiarazione che ha un evidente intento tranquillizzante, che mira a far passare come del tutto sporadici ed eccezionali gli episodi di abuso verificatisi negli ultimi anni.
Come dire, tutto è relativo, prova a paragonare la violenza della polizia negli Usa,
a quella delle nostre forze dell'ordine che al confronto sono veramente delle educande.

Quando affermo che è sufficiente manifestare in tempi non sospetti il proprio pensiero,
non è tanto per dire, le implicazioni sono importanti, il violento ci pensa due volte
prima mettere in atto i suoi propositi, e su questo non ci sono dubbi, ovviamente
l'agente viene guardato con diffidenza, ma sicuramente raccoglie i favori di chi non ha
la forza di opporsi ma concorda pienamente con la tua posizione... magra consolazione,
ma è già qualcosa.
finzi78
#95 finzi78 2018-10-14 11:47
Fefochip

Ancora una volta: NON INTENDO CONDANNARE L'INTERA ISTITUZIONE e non voglio assolutamente fare di tutta l'erba un fascio.
Se leggi i miei commenti ho sempre specificato che non bisogna generalizzare con il "morte alle guardie" e che sono convinto che le forze dell'ordine siano composte in maggioranza da lavoratori onesti.

Quello che non condivido assolutamente, perché pericoloso, é il voler far passare gli episodi gravissimi di violenza da parte di minoranze sotto l'etichetta di "non comuni", al chiaro fine di tranquillizzare, perché, scriveva PinoRossi (ha cancellato, ma l'avevo cmq quotato) dobbiamo pur sempre ricordarci che é a loro che ci rivolgiamo quando siamo in pericolo.
Questa era la sua argomentazione, secondo me insensata.
Le fdo devono fare il loro dovere perché sono pagate per farlo (anche se sono sottopagate in parecchi casi, purtroppo), con le tasse mie, tue e sue (perdonami la nota populista, ma é pur vero cazzo) e sono tenute a svolgere il loro lavoro degnamente.

Ripeto: Non ho mai voluto fare di tutta l'erba un fascio, ma gli episodi di abuso grave mi preoccupano eccome e se uno mi viene a dire "Sì, ma non sono comuni e ricordati che se sei in pericolo devi comunque rivolgerti a loro", la mia preoccupazione non diminuisce di sicuro, anzi.
Tanto più che, come notavi giustamente, questi episodi "non comuni" non sono altro che la punta di un iceberg.

Pur volendo considerare TUTTI gli interventi di TUTTE le fdo nella storia, come hai scritto, per me gli episodi anche solo degli ultimi 20 anni, che spesso sono consistiti in violenza bestiale esercitata dal gruppo sul singolo inerme, sono molto preoccupanti, che siano più o meno "comuni".
Violenze di questo tipo da parte delle fdo di in uno stato civile non devono esistere, punto.
In America stanno messi molto peggio, é vero, ma considera anche le cifre della popolazione e le dimensioni delle loro città.

In conclusione: Certo che sono qui per cercare di capirmi con gli altri, come dici. Ma PinoRossi, al quale ho chiesto tranquillamente scusa per due mie espressioni poco civili nei suoi riguardi, parlando della carriera che la Cucchi si sarebbe costruita grazie alla morte del fratello, sapeva bene di lanciare una provocazione, che però non ha saputo o voluto argomentare.
E sai bene che, in questi casi, qui la gente tende ad incazzarsi.

Ciao e grazie
horselover
#96 horselover 2018-10-14 12:11
le forze di polizia sono l'esercito dello stato contro il nemico interno (i cittadini) i carabinieri sono nati con il nome di bersaglieri per combattere la ribellione dei meridionali contro l'occupazione italiana. dovunque c'è uno stato (civile o no) è così. i casi in cui le forze di polizia si sono rifiutate di picchiare e uccidere i propri concittadini sono rarissimi, io ricordo solo quello dell'iran al rientro di komeini dall'esilio che polizia e militari non spararono passando dalla parte dei manifestanti (e non erano gente tenera di cuore)
ivi.72
#97 ivi.72 2018-10-14 12:34
#90 SuperGulp



Citazione:
Ma questa è solo un tua opinione.
Ti piacerebbe che fossi l'unico a vedere questa verità.


Citazione:
Quindi un carabiniere che denuncia tardi perchè spaventato dalle immancabili ritorsioni è un disonesto? magari è uno che non gli regge la pompa, pongo ancora la stessa domanda, avresti avuto le palle per ergerti immediatamente a paladino della giustizia sapendo di dover stravolgere la tua vita?
Un carabiniere onesto non dovrebbe avere paura di ritorsioni.
Ritorsioni da parte di chi? Di altri cc "cattivi"? Ma non erano una minoranza i cc cattivi?
Io avrei denunciato subito, ma io sono coerente.


Citazione:
questa la vedo dura, il celerini, se non erro, sono quelli che vengono considerati "feccia", personaggi che sono li per punizione, o per scelta se stanno fuori di testa.
Ti stai arrampicando sugli specchi.
lo fai perchè non puoi negare che i massacratori della diaz e bolzaneto SONO COPERTI DA TUTTI I LORO COLLEGHI E SUPERIORI e questo rende colpevoli tutti gli uomini in divisa italiani.........tutti tranne i pompieri.


Citazione:
Qui sei nel mondo dei sogni
No un momento: io sarei nel mondo dei sogni perchè pretendo uomini in divisa coerenti ed informati?

Ognuno ha la sua idea di legale ed onesto.
Io 25 anni fa ho lavorato in un'azienda che scopri essere di proprietà di un mafioso. Appena l'ho capito mi sono licenziato. Ho rinunciato ad un ottimo stipendio, il triplo dello stipendio di un carabiniere. Non sarà come denunciare un collega ma di sicuro la mia vita fu "stravolta". Forse è per questo che pretendo uomini in divisa che abbiano le palle per dare le dimissioni quando il regime stercoplutocratico impone ministri degli interni come alfANO.

Gente come alfano, e ancora di più berlusconi, è finita nelle stanze dei bottoni per colpa del pessimo operato di sbirri e magistratura. Non temo smentite.

Subiamo da 20 anni un'invasione allogena per colpa degli sbirri che scientificamente non perseguono mai chi da casa e lavoro ai clandestini, clandestini che poi si regolarizzano per vie traverse grazie ad altri sbirri corrotti (quelli che lavorano negli uffici immigrazione). Poi ti dicono "eh ma legge non ci permette di rimpatriarliii!!!!".......si ma la legge ti obbliga a perseguire i favoreggiatori dei clandestini e se tu sbirro applichi la legge lo straniero si trova senza casa, lavoro e se ne va. Per colpa dello sbirro che non ha voluto fare il suo mestiere lo straniero giunto clandestino, e quindi balordo, è rimasto qui ed ha sputtanato il mercato del lavoro, il mercato immobiliare, il nostro sistema pensionistico e il welfare tutto. Milioni di delinquenti stranieri ora vivono in italia per colpa dei nostri pessimi sbirri.


Le forze dell' ordine dovrebbero essere gli anticorpi del sistema Italia.........ma lavorano per i virus (i loro ufficiali massomafiosi) ed è per questo che l' Italia sta rischiando di andare a fondo.
Falchetto
#98 Falchetto 2018-10-14 12:39
in seconda battuta quello che l'amico voleva dire o almeno quello che probabilmente era il suo pensiero è che applicare certi gradi di violenza
è certamente un abuso ma se proprio tocca farlo si faccia con le persone giuste ovvero non di certo con lo spacciatore di erba anoressico.


E le "persone giuste" da picchiare quali sono e chi lo decide e in quale sede?
No perché sai la cosa è mooooolto soggettiva... e per qualcun altro la persona "giusta" da picchiare potresti essere tu.

Se questo è il modus pensandi confermo e ribadisco: gli sbirri cattivi ve li meritate.
Dipende
#99 Dipende 2018-10-14 12:52
Per un periodo di tempo ho frequentato un’associazione antiproibizionista e secondo la mia percezione derivante dalle mail che arrivavano in sede, posso dire che le segnalazioni si aggiravano attorno al 50%
Nel senso che quando un consumatore di cannabis veniva a contatto con le forze dell’ordine, nella metà dei casi l’agente aveva agito in maniera prepotente, violenta e non professionale. Da semplici insulti, a veri e propri soprusi tipo spogliare nudo il soggetto e lasciarlo lì per ore, o obbligarlo a fare flessioni, o riempiendolo di “buffetti” dietro la nuca, o in piena faccia per essere stato trovato in possesso di un tocchetto di hashish.

Per quanto riguarda i sequestri di piante di cannabis, l’approccio nella maggioranza dei casi è professionale, in altri meno, in altri ancora assolutamente no. Le operazioni antidroga in genere avvengono alle prime ore del mattino. Gli agenti irrompono in casa, fanno i controlli di rito e sequestrano il corpo del reato. Il soggetto che sta subendo la perquisizione deve starsene immobile e aspettare che finiscano. In questi momenti puoi assistere ad uno di tre comportamenti.

C’è chi fa il proprio lavoro senza quasi manco guardarti in faccia, o ti rivolge a stento la parola. Questi ti danno del “Lei” ed agiscono in maniera professionale senza farsi trasportare da alcun pregiudizio. Poi ci sono invece quelli che mentre tu te ne stai lì impanicato perché non sai cosa ti capiterà per 5 piante di cannabis in soggiorno, ti prendono in giro chiamandoti “coglione” perché ti sei fatto beccare, o “tossico di merda” e c’è addirittura chi appena messe le piante nella camionetta ti dice: “Coglione, ora ste piante ce le fumiamo noi!”
C’è anche una terza categoria di agenti. In alcuni casi è capitato che gli agenti addetti al sequestro fossero quasi come dispiaciuti di doverlo fare, molto probabilmente perché conoscono la poca nocività della sostanza cannabis e la pericolosità nulla degli assuntori ed è quasi come se si scusassero. Alcuni ti dicono anche: “Se non v’impegnate a far cambiare questa norma in materia di cannabis, noi non possiamo far altro che intervenire”

Per cui non sai mai con che tipo di “sbirro” avrai a che fare, ma malauguratamente dovesse capitarti lo sbirro infame (psicopatico), sei rovinato! Non solo non ti lasciano più in pace, ma non può ricorrere (logicamente) alle forze dell’ordine per avere protezione. Esiste un forte senso di cameratismo fra le forze dell’ordine.

Sempre per statistica personale, sempre riguardante fermi, o sequestri per cannabis, posso dire che gli agenti che operano nel Nord Italia sono più “crudeli” di quelli che operano nel Sud Italia. I maggiori casi di soprusi (alcuni anche gravi) arrivavano dall’Emilia Romagna, non so il perché, forse perché è la regione che ha dato i natali a Giovanardi che notoriamente odia i consumatori di cannabis.
Esiste una differenza di base che ho notato fra gli agenti italiani e latini (Italia-Spagna) e quelli Nordeuropei (Olanda-Inghilterra) I nostri ti approcciano fondamentalmente male, in maniera sgarbata, anche se per un semplice controllo, poi nel caso il fermato si comporti in maniera educata e tranquilla, loro si calmano e diventano pure simpatici. In Nord Europa è il contrario, ti approcciano sempre sorridenti e con un saluto gentile, mostrandoti estremo rispetto chiunque tu sia, poi nel caso tu ti comporti male, ti immobilizzano e ti spalmano sul manto stradale.

Logicamente il mio discorso si basa fra il rapporto fra le forze dell’ordine italiane (Polizia, CC e GdF) e nostri concittadini per lo più incensurati (molti studenti) e di indole pacifica nella maggioranza dei casi, non fra le forze dell’ordine e presunti criminali pericolosi.
P.K.89
#100 P.K.89 2018-10-14 13:36
Non ho seguito in maniera approfondita il caso Cucchi, però vorrei fare due riflessioni.
1. Voglio supporre che un signor Cucchi qualsiasi, finisca in carcere perchè abbia effettivamente commesso qualcosa, quindi non è che dobbiamo trattarli come fossero in villeggiatura, e anche se non sarà forse il caso di questo signore, molti soggetti detenuti non sono poi i più mansueti, e ritengo che in alcuni case le maniere forti siano più che appropriate, e per alcune tipologie di reati non basta la detenzione e la rieducazione, occorre che questi soggetti restituiscano qualcosa alla comunità, e i lavori forzati sarebbero un modo.

2. Basta con questa reverenza nei confronti delle varie forze dell'ordine. Questo stupido mito della divisa, va debellato. Non abbiamo bisogno di eroi, ma di gente che fa il proprio lavoro, devono solo far rispettare la legge. Nulla di più.
Invece spesso sono i primi ad avere comportamenti tutt'altro che in linea con il loro compito, e altro che omertà, la pena per loro dovrebbe essere doppia, proprio per la loro posizione delicata.
Spesso le forze di polizia, che siano locali o statali, si comportano come altri centri di potere e spesso i confini con quella che è la criminalità sono labili.

Questo è un popolo che deve mettere al centro il rispetto, il rispetto della persona, dei ruoli e della comunità.
Sacco
#101 Sacco 2018-10-14 14:06
Fefochip
Citazione:
quello che vuole dire a me appare chiaro ovvero che CONSIDERANDO TUTTI gli interventi di TUTTE le forze dell'ordine nella storia questi sono appunto EVENTI con i quali non si può condannare un' intera istituzione, un' intero stato. chiaro che se ti capita diventa piu difficile continuare ad avere fiducia nelle istituzioni come invece di fatto alla fine è un esempio la stessa sorella di cucchi che si è battuta come una tigre all'interno delle istituzioni stesse.
Però questo argomento non può essere usato come paravento per non discutere dei problemi che ci sono all'interno di strutture come quelle delle forze dell'ordine.
Ripeto, secondo me il problema è insito nella divisa stessa. Aldilà dei singoli episodi la domanda che ci si pone spesso è "perchè lo fanno" e la risposta è "perchè possono"
Mi viene sempre in mente il film 8mm ( uno dei pochi film decenti con nicholas cage ) quando chiede "perchè voleva guardare uno snuff movie?" e la risposta laconica
"Perchè poteva"
Sacco
#102 Sacco 2018-10-14 14:29
P.K.89
Citazione:
1. Voglio supporre che un signor Cucchi qualsiasi, finisca in carcere perchè abbia effettivamente commesso qualcosa, quindi non è che dobbiamo trattarli come fossero in villeggiatura, e anche se non sarà forse il caso di questo signore, molti soggetti detenuti non sono poi i più mansueti, e ritengo che in alcuni case le maniere forti siano più che appropriate, e per alcune tipologie di reati non basta la detenzione e la rieducazione, occorre che questi soggetti restituiscano qualcosa alla comunità, e i lavori forzati sarebbero un modo.
Ma tu un carcere dentro lo sei mai andato a vedere? Questo si che è un mito, se vivi in una grande città informati sulle carceri locali e guarda i numeri, il sovraffollamento è una piaga, le recidive, quali opportunità vengano date ai detenuti ( che NON sono tutti violenti assassini, anzi ) perchè se tu chiudi una persona 23 ore al giorno in una cella di 2x4m con 3 letti a castello tripli, senza scuola, senza lavori senza formazione...il resto te lo lascio immaginare. Il pugno di ferro va applicato PRIMA che la gente entri in galera NON dopo perchè la punizione maggiore è quella di essere privati della libertà. Il resto deve essere recupero e reinserimento della persona nella società.

Qui, comunque, stiamo parlando di morti ammazzati per mano delle forze dll'ordine, io per primo e poi altri hanno postato i nomi e le foto di altre vittime; le tue idee sul carcere non c'entrano niente in questo caso ( nè nel caso di Cucchi ).
Le vittime in questione non erano detenute ( non erano in carcere o altre strutture ).
Prendi il caso di Serena Mollicone e prova a farlo entrare nel tuo ragionamento e vedrai che non c'entra nulla.

Io non ho idea di come funzioni la selezione per entrare nelle forze dell'ordine eppure è un tipo di lavoro che attrae inevitabilmente persone con problemi di personalità, violenti etc etc
E' ovvio che NON sono tutti così però attenzione, il giorno in cui riceveranno l'ordine di sparare sulla gente tutte queste elucubrazioni non varrano più un fico secco.
Loro si che sono i cani da guardia del potere..
fefochip
#103 fefochip 2018-10-14 14:29
#98 Falchetto
Citazione:
E le "persone giuste" da picchiare quali sono e chi lo decide e in quale sede?
a falchè...non facciamo i finti tonti eh?
perche sennò è un cazzo e tutt'uno
fefochip
#104 fefochip 2018-10-14 14:33
#95 finzi78Citazione:
Ancora una volta: NON INTENDO CONDANNARE L'INTERA ISTITUZIONE e non voglio assolutamente fare di tutta l'erba un fascio.
non mi pare di averti accusato di questo , forse ti sfugge che non ho espresso un opinione su di te ma
ho solo detto quello che secondo me voleva dire pinorossi
fefochip
#105 fefochip 2018-10-14 14:41
#101 Sacco
Citazione:
Però questo argomento non può essere usato come paravento per non discutere dei problemi che ci sono all'interno di strutture come quelle delle forze dell'ordine.
e da dove avresti capito che uso questo argomento come paravento?

ritengo altresì che questo evento potrebbe essere sfruttato da salvini in maniera mirabile.
io al posto suo chiederei scusa in ginocchio (letteralmente) alla sorella di cucchi e prometterei solennemente di falciare TUTTE le teste coinvolte nell'insabbiamento del pestaggio-omicidio
che sono QUELLE che insozzano la divisa e creano uno clima di sfiducia nelle istituzioni.

due piccioni con una fava

fare giustizia e incassare consensi : cose che guarda tu il caso convergono

chiedere scusa quando si deve rende molto di piu che mantenere il punto
Sacco
#106 Sacco 2018-10-14 15:42
Fefochip
Citazione:
e da dove avresti capito che uso questo argomento come paravento?
Intendo in generale.
finzi78
#107 finzi78 2018-10-14 16:13
# 104 Fefochip

Tranquillo, avevo capito che stavi riportando l'opinione di PinoRossi.
E infatti io ho ribadito la mia risposta a quella opinione :-)
P.K.89
#108 P.K.89 2018-10-14 16:19
@Sacco
Citazione:
Qui, comunque, stiamo parlando di morti ammazzati per mano delle forze dell'ordine,
Io non voglio sminuire la morte di un uomo. Ma come al solito si finisce a parlare di cosi che in qualche modo abbiano colpito l'emotività della gente. Ripeto non ho seguito la morte di Cucchi, perchè lo trovo un fatto "poco" rilevante, mi interessa poco la cronaca. Di omicidi ce ne sono a migliaia ogni giorno, e questo è uno dei tanti.
Quel che più invece mi interessa è riflettere sulle migliaia di omicidi o di problemi che si perpetuano perchè chi è pagato per svolgere il lavoro di polizia non lo fa con perizia e professionalità.
Citazione:
è un tipo di lavoro che attrae inevitabilmente persone con problemi di personalità, violenti etc etc
Questa mi sembra una tua supposizione, quali sono i fatti su cui ti basi? Non ha un valore statistico ma al contrario io ho conosciuto tanti ragazzi che volevano entrare e sono l'opposto di persone violente.
Io osserverei invece proprio il sistema nel suo intero, che è frustrante per chi entra con buoni intenti. E poi per ci affrettiamo a appellarli come eroi. Il che crea come conseguenza grossi problemi. Invece dobbiamo smettere, specie in Italia, di vivere sulla creste delle emozioni.
Quello del poliziotto o del carabiniere è un lavoro, un lavoro come un altro, e necessità delle giuste risorse per farlo e pone gli operatori come responsabili per quel che è di loro competenza.
Ripeto mi preoccupa molto di più vedere quel che non fanno durante i loro interventi, piuttosto del caso di un pestaggio.

Citazione:
il sovraffollamento è una piaga, le recidive, quali opportunità vengano date ai detenuti ( che NON sono tutti violenti assassini, anzi )
Anzi cosa? Sono santi?
Citazione:
perchè se tu chiudi una persona 23 ore al giorno in una cella di 2x4m con 3 letti a castello tripli, senza scuola, senza lavori senza formazione...il resto te lo lascio immaginare. Il pugno di ferro va applicato PRIMA che la gente entri in galera NON dopo perchè la punizione maggiore è quella di essere privati della libertà. Il resto deve essere recupero e reinserimento della persona nella società.
Guarda un po io la vedo all'esatto opposto. Io trovo che va fatto invece tanto lavoro prima che entrino in carcere, una volta che sei dentro non va applicato il pugno di ferro, ma semplicemente devi pagare per quel che hai fatto. E della privazione della libertà me ne faccio poco, la punizione può essere solo un deterrente. La condizione carceraria non può essere un ulteriore costo per la società, io abolirei proprio queste strutture dove non fanno un cavolo tutto il giorno e stanno in una cella 2x4. Io li metterei in miniera. Sotto il sole a costruire strade, non remunerati, a dormire su una branda.
Trovo che sia un assurdo la pena come rieducativa. Il sostegno alla crescita personale e alla libertà, va fatto prima per evitare che delinquano o dopo che hanno ripagato il loro debito.
Della loro libertà mi frega poco, la privazione di essa non ripaga nessuno, serve solo come misura cautelare per evitare che continui ad arrecare danno.
SuperGulp
#109 SuperGulp 2018-10-14 20:09
Citazione:
Citazione P.K.89 - non ho seguito la morte di Cucchi, perchè lo trovo un fatto "poco" rilevante, mi interessa poco la cronaca. Di omicidi ce ne sono a migliaia ogni giorno, e questo è uno dei tanti.
No... questa nun se po proprio sentì, l'omicidio di Cucchi "è solo uno dei tanti",
effettivamente non ha nulla di particolare, è solo stato commesso dalle forze
dell'ordine, che vuoi che sia!!!
P.K.89
#110 P.K.89 2018-10-14 22:58
Citazione:
è solo stato commesso dalle forze dell'ordine, che vuoi che sia
No. Non è questo un omicidio delle forze dell’ordine. Questo è un omicidio commesso da uomini con indosso la divisa. E per questo dovrebbero avere una pena doppia visto la posizione ricoperta, e la responsabilità per il lavoro che fa.
Gli omicidi commessi dalle forze dell’ordine sono molto di più dei pochi casi di pestaggi commessi da agenti idioti. Sono tutti quelli che vengono commessi quando invece di fare il loro lavoro si girano dall’altra parte e lasciano campo a mafie e criminalità di ogni tipo. Provate a chiamarli per intervenire su una qualsiasi vicenda. Spesso si assiste a cose allucinanti. Che sia un tamponamento, o per sedare una rissa o liberarsi da abusivi ecc... specie in posto difficile del sud Italia la situazione è imbarazzante. E poi stiamo a farne degli eroi, e si sentono dei super uomini con la divisa, credono di essere sopra la legge con i più deboli.
ayarbor
#111 ayarbor 2018-10-15 00:55
Uno degli ex carabinieri accusati di stupro a Firenze è stato condannato.
L’ex appuntato dei carabinieri Marco Camuffo, uno dei due uomini accusati di aver stuprato due studentesse americane a Firenze la notte tra il 6 e il 7 settembre 2017, è stato condannato a 4 anni e 8 mesi di carcere dal giudice del tribunale di Firenze Fabio Frangini. La condanna è per violenza sessuale e abuso di autorità.



Ultimamente a queste forze dell'ordine non gli riesce molto beninno vendere la loro immagine eroica e smagliante di paladini integerrimi della giustizia. Avranno sicuramente bisogno di una nuova fiction da mandare in tv su di loro che dia nuovo lustro all'arma.
Nonostante tutto però sembrerebbe che ci sia qualcosa in cui eccellono indiscutibilmente cioè quando vanno girando per strada a spiccare sanzioni, lì sono in grado veramente di garantire un ottimo servizio al cittadino.
redribbon
#112 redribbon 2018-10-15 02:47
Partendo da un punto di vista neutrale e distaccato, faccio presente che, probabilmente, anche solo le medaglie d'oro dei servitori dello Stato superano i deprecabili casi avvenuti e riportati sopra:
Polizia di Stato
www.anpsarezzo.it/il-medagliere-antologico/
Carabinieri
www.carabinieri.it/.../decorazioni-individuali
ma anche quando così con fosse, proprio alle forze dell'ordine dobbiamo la residua possibilità di uscire di casa (con qualche precauzione visti i tempi) senza essere immediatamente aggrediti da qualche rapinatore, nonostante il PD ce l'abbia messa tutta per far precipitare l'Italia nel caos importando milionate di immigrati, diversi dei quali delinquenti.
Detto questo, è indubbio che siano avvenuti dei casi di uso spropositato della violenza da parte di alcuni appartenenti alle forze dell'ordine, il problema è nei politici italiani che persistono a tenersi certi elementi ed a non perseguirli,
perché se il Ministero dell'Interno e più in generale il governo stabilissero che ci sono dei limiti invalicabili anche per chi appartiene alle fdo, e non parlo chiaramente di qualche botta ad un delinquente socialmente pericoloso che ci può stare,
ma di chi pesta a morte senza motivo o necessità degli indifesi, di modo che questi ultimi venissero prima immediatamente sospesi e poi, accertati i fatti, radiati, si potrebbe circoscrivere il problema e ridurlo ai minimi termini.
Ma se invece il governo si tiene certi elementi anche in presenza di sentenza di condanna della magistratura (peraltro spesso con pene ridicole per aver causato un omicidio a suon di botte) allora dobbiamo pensare che lo stesso governo abbia più interesse a tenersi degli psicopatici violenti (da usare alla bisogna contro la popolazione?) piuttosto che a fare pulizia nelle forze dell'ordine delle poche mele marce.
Tra l'altro ricordo il caso di Giuseppe Pinelli, l'anarchico entrato in questura a Milano per il portone ed uscito precipitando da una finestra del quarto piano in seguito ad un malore attivo e per la cui caduta è morto. Vicenda che è esemplificativa del comportamento dello Stato:
il commissario Calabresi, che ha arrestato un innocente, tenendolo in stato di fermo per 3 giorni, quindi violando la legge perché entro 48ore doveva rilasciarlo in mancanza di incriminazione, e che non ha garantito l'incolumità del fermato, dal momento che sarebbe precipitato da una finestra in seguito a malore senza che gli altri agenti presenti in stanza se ne accorgessero e riuscissero tempestivamente a bloccarlo, è stato insignito di medaglia d'oro per essere morto in un agguato;
il Pinelli, cioè la prima vittima in questo caso, non solo non ha ricevuto dallo stato nessuna medaglia, ma alla moglie mi risulta che lo Stato non abbia mai riconosciuto una qualche forma di risarcimento, così che ella se l'è dovuta cavare da sola con due bambine piccole da crescere!
Mi chiedo se questo è lo Stato che vogliamo?
Uno Stato che premia chi ha sbagliato ed abusato del suo potere, e non risarcisce la vittima?
mik300
#113 mik300 2018-10-15 10:11
@falchetto

Citazione:
E le "persone giuste" da picchiare quali sono e chi lo decide e in quale sede? No perché sai la cosa è mooooolto soggettiva... e per qualcun altro la persona "giusta" da picchiare potresti essere tu.
dai falchetto,
tra me e uno spacciatore (nigeriano)
c sarà un pò di differenza,
no?
mangog
#114 mangog 2018-10-15 11:19
Bastava la foto per provare che Cucchi è morto per le botte.
Gli alti vertici sono colpevoli come i criminali che lo hanno ammazzato.
Tirare via pensione stipendio ed espropriare tutti i beni degli esponenti delle gerarchia statalista in divisa.
Hanno negato l'evidenza.. non hanno la minima attenuante..
Una delle caste ultra privilegiate.... si grattano i coglioni quasi tutto il giorno...e se non grattano i propri rompono quelli degli altri..
veljanov
#115 veljanov 2018-10-15 14:35
Non si può di certo stare dalla parte dei criminal tout court, anche quando questi si chiamano Forze dell'Ordine.

Altro è il rancore che nasce da una comprensibilie emotivitá, che mi porta personalmente a sostenere chi richiede pene per gli uni piuttosto che per gli altri, benché entrambi ugualmente dalla parte del male, al silenzioso grido di "tu qui non dovresti neanche starci".
Piero68
#116 Piero68 2018-10-17 14:37
C'è una triste realtà nel nostro Paese, e credo che ormai se ne siano accorti in tanti. La Giustizia NON ESISTE PIÙ. Le forze dell'ordine, nel bene o nel male, non fanno più attività investigativa "autonoma" ma fanno solo ciò che viene comandato loro dall'autorità inquirente (poco o niente). I Tribunali sono gestiti da pagliacci togati che il più delle volte amministrano la legge in base a conoscenze e/o colori politici ed i P.M. non ne parliamo proprio. Purtroppo aveva ragione Berlusconi: sono persone antropologicamente diverse. Hanno in mano un potere enorme. E siccome gestire una enorme quantità di potere in maniera equanime non è per nulla facile, la stragrande maggioranza di loro parte per la tangente non appena si ritrova in mano un caso che può portare ad una esposizione mediatica anche minima. Basti guardare il recentissimo caso di Yara/Bossetti.

LA LEGGE È MORTA, AI BORDI DELLA STRADA.........
Falchetto
#117 Falchetto 2018-10-22 11:58
dai falchetto,
tra me e uno spacciatore (nigeriano)
c sarà un pò di differenza,
no?


Ma che risposta del cazzo è?

A Genova hanno massacrato di botte sessantenni inermi perché secondo loro erano le persone giuste da picchiare.
Secondo te non c'è differenza tra un sessantenne inerme e uno spacciatore nigeriano? Eppure sono stati pestati anche loro.

Capisci che questa logica che le forze dell'ordine possano alzare le mani su "quelli giusti" (di fatto infrangendo le leggi che dovrebbero fare rispettare) non può che portare a situazioni come queste? E' inevitabile.

E per la terza volta ribadisco se questo è quello che pensate gli sbirri cattivi ve li meritate e vi auguro di non essere mai voi la "persona giusta" per il represso/invasato di turno.
NiHiLaNtH
#118 NiHiLaNtH 2018-10-22 14:44
Citazione:
A Genova hanno massacrato di botte sessantenni inermi perché secondo loro erano le persone giuste da picchiare. Secondo te non c'è differenza tra un sessantenne inerme e uno spacciatore nigeriano? Eppure sono stati pestati anche loro.
tranquillo che i negri non li pestano, hanno paura di essere accusati di razzismo
PinoRossi
#119 PinoRossi 2018-10-22 21:40
Interessante questa lettera aperta del medico del Pertini:
noiradiomobile.org/.../
horselover
#120 horselover 2018-10-22 22:26
più che altro nauseante
maryam
#121 maryam 2018-10-22 22:39
#119 PinoRossi

INTERESSANTE SI'!
Ho visto due giorni fa il film 'Sulle mia pelle' prodotto da Netflix.
Un film secondo me molto sensibile.
Non stona con questa testimonianza ,
anzi, ricevo molte informazioni che mi confermano impressioni-percezioni che ho avute.
Grazie.
PinoRossi
#122 PinoRossi 2018-10-22 23:09
Anche io ho visto il film pochi giorni fa, sembra assolutamente neutrale. E' stato accolto molto positivamente dalla famiglia di Cucchi.
Anche dal punto di vista filmico molto bello, molto ben fatto e credibile.
PinoRossi
#123 PinoRossi 2018-10-22 23:14
Citazione:
#120 horselover
più che altro nauseante
Perché?
horselover
#124 horselover 2018-10-22 23:46
a me ha fatto questo effetto. cerca di dimostrare che cucchi e gli altri come aldovrandi, uva, magherini etc siano loro ad aver messo in piedi un complotto per screditare le "forze dell'ordine"
PinoRossi
#125 PinoRossi 2018-10-23 00:00
Citazione:
#124 horselover
a me ha fatto questo effetto. cerca di dimostrare che cucchi e gli altri come aldovrandi, uva, magherini etc siano loro ad aver messo in piedi un complotto per screditare le "forze dell'ordine"
Potrebbe fare quest'effetto si. Io l'ho letta solo come lo sfogo di una protagonista. Non è persona estranea ai fatti, ma il medico alla fine incriminato. Non credo abbia alcuno interesse nel difendere le forze dell'ordine.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO