Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

di Il Proiezionista

Premessa: Per i non addetti ai lavori, Bruce Wayne (in arte Batman) creato da Bob Kane e Bill Finger ha sempre vissuto in una città inesistente: Gotham City, dove vestirsi da pipistrello per combattere psicopatici vestiti da pinguini è la norma per i miliardari annoiati.

Superman (in arte Clarke Kent), di Jerry Siegel e Joe Sushter, ha sempre vissuto in un'altra città inventata: Metropolis. E si traveste da Fantozzi per nascondere la sua seconda pelle che è una calzamaglia blu e un mantello rosso.

Per anni i due eroi non si sono cagati vivendo su fumetti e universi differenti; poi, a un certo punto, per esigenze di marketing e globalizzazione, le due città si sono incontrate e i due supereroi hanno iniziato a interagire tra loro dimostrando di starsi reciprocamente sulle balle. Dubito che fan a parte, un povero Cristo vada al cinema completamente informato su questi dettagli.

Il Film: Flashback: La morte dei genitori di Bruce Wayne riproposta per la millesima volta, probabilmente per chi non conosce Batman. Una compiaciuta attenzione ai dettagli truculenti che piacciono tanto al regista Snyder, propone tutto al rallentatore. Sequenza necessaria a far scorrere i titoli di testa ricordando nel frattempo che morte funerali e violenza sostituiscono While E Coyote nell'immaginario dei bambini e: “quel gran pezzo dell'Ubalda tutta nuda e tutta calda”, in quello dei padri. I supereroi non servono più a divertirti per un'oretta, ma sono utili a ricordarti che il tuo vicino di casa potrebbe essere un extracomunitario schizofrenico pronto a farti del male.

Bisogna però ammettere che la sequenza è utile anche per giustificare il fatto che un miliardario psicopatico va in giro a ravanare di botte i tossici (non più supercriminali psicotici come lui) indossando un costume da pipistrello; il pubblico infatti potrebbe pensare che i miliardari, anche se schizofrenici, preferiscono comportarsi come Berlusconi trombando zoccole con al massimo una bandana in testa.

La nuova macabra versione dell'assassinio ci presenta una pletora di dementi:

Il padre di Bruce Wayne in primis, con moglie e figlioletto accanto, ha un picco di intelligenza avventandosi a mani nude contro un rapinatore che da tre metri di distanza gli sta puntando una 45 al petto con il dito sul grilletto. Quando scatta in avanti (sempre al rallenty) non ha ancora coperto il 10% della distanza che il proiettile lo sta già raggiungendo. Tutto pur di non cedere il portafogli che inciderebbe sulla sua esistenza quanto la puntura di una zanzara sulla pelle di un rinoceronte.

Il malvivente, che non si sogna di alzare la media dei neuroni in circolazione, dopo aver eliminato a sangue freddo l'uomo, spara in faccia alla “Milf” ancora sconvolta, senza alcun motivo apparente se non quello di mostrare al pubblico le perle della collana spezzata che volando al rallentatore sono molto coreografiche; ma poi scappa terrorizzato (da che?), mollando il portafogli e lasciando in vita il bambino che potrà così identificarlo meglio e crescere sano di mente.

Al funerale il piccolo Bruce Wayne finalmente realizza di aver ereditato una fortuna e fugge sconvolto; cade in un buco sul terreno e risveglia un'intero condominio di pipistrelli più spaventati di lui. Con un nesso narrativo fatto passare grazie a un doppio carpiato, mentre cerca di strapparsi i pipistrelli dai capelli, comprende di voler diventare uno di loro.

Alla fine dei titoli di testa, l'ennesimo film dell'eroe mascherato, lungi dal risvegliarmi ricordi infantili, rischia di provocarmi un'ulcera gastrica seguita da un cortocircuito cerebrale.

Ma non c'è tempo per un riavvio del sistema operativo, finalmente inizia il film e in sala c'è un campionario di espressioni attente e critiche:

METROPOLIS: (la città di Superman)

Un'astronave aliena ci regala la sua versione di 11 settembre demolendo mezza città. Superman, per combattere gli alieni, devasta l'altra mezza. E' un'invasione della terra? Della sola Metropolis? Ce l'hanno con Superman? Non si capisce. Bruce Wayne versione extracomunitario, emigrato per l'occasione da un fumetto all'altro, fa lo slalom con un 4X4 tra grattacieli che si polverizzano per le strade di Metropolis; telefona a un suo subalterno che sta tenendo un party in un suo palazzo dove sono troppo fatti per capire che la città non esiste più:

“Signor Wayne, che piacere sentirla”

“Uscite tutti da quel palazzo, deficienti”

“Fanciulli, interrompete l'orgia, il Signor Wayne vuole che usciamo tutt….”

Troppo tardi, il palazzo viene giù con l'intera allegra compagnia e Wayne riesce soltanto a salvare una bambina che si trova proprio sotto al grattacielo ed è rimasta miracolosamente illesa:

“Dov'è la tua mamma?”

La bambina indica il palazzo disintegrato

“Partecipava all'orgia nel palazzo? E tu che ci facevi qua sotto in strada?”

L'ultima domanda me la sono inventata ma al cinema se lo sono chiesto tutti tranne Batman.

18 mesi dopo, nell'oceano indiano, dei bambini invece di raccogliere ostriche raccolgono Kryptonite dai resti di un'astronave aliena. Ma allora c'è stata un'invasione? In sala si incrociano gli sguardi imbarazzati dei pochi partigiani mentre il pubblico degli storditi che agognano una lesione uditiva da dolby stereo e giocano a minecraft sul cellulare senza seguire il film, si stanno divertendo un mondo, per loro sarà un capolavoro.

Da qualche parte in Africa, Lois Lane e un fotografo hipster devono intervistare un pericoloso terrorista; Un mercenario però si insospettisce perché non riesce a credere che il fotografo sia talmente imbecille da portarsi dietro, nell'era digitale, una vecchia reflex a pellicola con il rischio di mandare a puttane il lavoro più importante della sua vita. Così glielo dimostra: smonta la macchina, espone il rullino, e non contento smonta pure quello; trova una microspia che corrisponde a una firma: è della CIA.

Invece di preoccuparsi per essere finito in un mare di merda, il demente dice a Lois di stare tranquilla che ci pensa lui a trattare e viene subito giustiziato. Lois è trasferita nella tenda del capo, si suppone per continuare l'intervista con un microfono diverso, ma una squadra di valorosi americani sul campo tenta di intervenire per salvare la ragazza ma sono troppo lontani e pure a cavallo; altri, (sempre della CIA?) Osservano la scena da uno schermo in un salotto con tutti i comfort, se ne fottono della ragazza, di quelli sul campo, e spediscono un drone per annientare l'accampamento (le due fazioni si insultano con gestaggi tramite webcam).

Nel frattempo il fedele mercenario diventa improvvisamente infedele, fa fuori tutti gli uomini del boss annientando l'intera banda, poi ne fa un barbecue con il lanciafiamme, perché la tempesta di napalm in arrivo non era sufficiente, e si allontana dalla zona lasciando soltanto Lois Lane e il capo dei terroristi a divertirsi con il drone ormai vicinissimo. Arriva Superman, (da dove? Perchè?) mastica il drone, sfonda la cassa toracica del terrorista manco fosse alien, salva Lois e si becca la colpa per tutti i terroristi morti sul campo che si scopre avevano famiglia. Le mogli, invece di essere spedite a Guantanamo vengono portate a testimoniare davanti a una commissione di senatori contro Superman perché si sa che in America i terroristi vengono accolti a braccia aperte e la giustizia è uguale per tutti.

Nel frattempo, rientrato a Gotham City, Batman decide che è ora di cambiare stile, e si inventa un nuovo personaggio iniziando a marchiare a fuoco tutti i delinquenti che trova per strada, è la sua idea di movida.

Un padre in sala copre gli occhi al figlio pensando di aver sbagliato film andando a vedere il Freddy Kruger di Nightmare.

Lex Luthor versione Mark Zuckemberg si appresta a fabbricare un'arma alla Kryptonite mentre per le strade iniziano manifestazioni anti Superman che nel frattempo se ne frega e si sbatte Lois Lane con il suo bastone ipermegagalattico di puro acciaio kryptoniano.

Batman e Superman, in abiti civili, si incontrano a una festa del nerd Lex Luthor cercando informazioni, si fronteggiano come due macho rincoglioniti usciti da Top Gun e vengono derubati da una gnocca da 90 che scompare nel nulla ma viene poi rintracciata da Batman, flirta come una escort e poi scompare di nuovo nel nulla.

Nel frattempo Papa Francesco è preoccupato perché superman continua a salvare gente nel mondo venendo accolto come un messia. Il governo si chiede giustamente se non sia il caso di dare un codice fiscale e far pagare le tasse pure ai messia perché mica possono fare quel cazzo che gli pare. Quella è una prerogativa che spetta a politici e banchieri. In Tv nel frattempo, imperano dibattiti televisivi e talk show da far invidia al Costanzo: i supereroi sono i nuovi evasori fiscali da combattere.

In sala qualcuno russa, un altro rotola al buio giù dalla galleria nel tentativo di prendere un pokemon go

Una ragazza innamorata di Superman ha una crisi di emulazione.

La sceneggiatura prevede che il proiezionista inserisca una bobina a caso e improvvisamente, vediamo Batman versione Mad Max in un mondo deserto e devastato dalle esplosioni nucleari, capitanare una banda di balordi per recuperare un camion di Kryptonite; un esercito di simil-nazisti però, stermina i balordi a sangue freddo, Batman stermina i simil-nazisti, arrivano però i soldati volanti con ali di libellula che catturano Batman che si risveglia incatenato assieme ai superstiti dei suoi. Arriva superman taglia in due con la vista laser i superstiti e poi sfonda il petto a Batman che si riveglia davanti a Megaloman che gli annuncia che aveva ragione e che è tutta colpa di Lois Lane (che finora non ha mai incontrato né incolpato), si risveglia nuovamente nella sua caverna; era un doppio sogno?

Dopo più di un'ora di pellicola chiedo alla maschera una macchina Enigma per decifrare il film mentre bande di buzzurri eccitati, vogliono più sangue, pestaggi ed effetti speciali perché quello che si è visto finora ancora non gli basta.

Presto serviti: Batman giudica Superman uno squilibrato da fermare, Superman giudica Batman uno psicopatico da fermare. Batman attacca un convoglio per impadronirsi della Kryptonite; dopo aver devastato il porto viene fermato da Superman e inizia tra i due un dialogo la cui profondità va ricercata nel surrealismo spinto:

Superman: “Il pipistrello è morto, va in pensione”

Batman: “Tu Sanguini?”

Superman si reca al Campidoglio per sottoporsi a un'inchiesta, Lex Luthor fa saltare il Campidoglio e ammazza tutti tranne Superman che si prende la colpa e sparisce dalla circolazione.

Lois Lane si fa buttare giù da un grattacielo e così Superman riappare e la salva ma Mark Zuckemberg sempre più Nerd vuole che Superman ammazzi Batman che comunque è già incazzato con lui per conto suo.

A questo punto, Batman grazie alla kryptonite, inizia un pestaggio ai danni di Superman di una violenza inaudita capace di traumatizzare i prossimi 25 anni di vita dei bambini presenti in sala. Poi cambia idea e salva la mamma di Superman dalle grinfie di Luthor-Nerd-Zuckemberg che nel frattempo ha trovato un mostro di krypton in un sacchetto di patatine; è un macello.

Armi nucleari, città in fiamme, Batman e Superman sconfitti, torna in scena la gnocca da 90. E' Wonder Woman che salva tutti con la sua passera di amianto. Insieme sconfiggono il mostro ma Superman muore, funerali di stato, titoli.

La gente in sala esce composta e silenziosa

Mi volto verso il mio vicino cercando comprensione, ma credo stia ancora riflettendo su quello che ha visto

Torno a casa, vado a dormire e sogno un mondo in cui Stanley Kubrick non è morto.

***

Articolo originale con gif di commento

Aggiungi Commento   

blackbart
#1 blackbart 2017-02-04 23:40
Citazione:
Superman (in arte Clarke Kent), di Jerry Siegel e Joe Sushter, ha sempre vissuto in un'altra città inventata: Metropolis.
Secondo alcuni sia Metropolis che Gotham City sono ispirate alla stessa città di New York ma, come i rispettivi supereroi, viste in modo duale: una diurna e solare e l'altra buia e notturna.

PS: la votazione su IMDB, che generalmente trovo imparziale visto il numero di feedback, è ancora al 6,7/10. Che non è poco. Ma dalla tua recensione sospetto che la mente degli spettatori segua oramai la qualità dei film.
peonia
#2 peonia 2017-02-05 00:01
Troppo divertente Music Band, mi fido...non sarei comunque mai andata a vederlo!

cit.ne Blackbart "la mente degli spettatori segua oramai la qualità dei film" davvero? :-o :-D non mi era parso.. forse inrendi gli "effetti speciali"....
Chiodo
#3 Chiodo 2017-02-05 00:12
Per amanti DC Comics e Marvel merita scaricarlo o guardarlo in streaming, anche perchè non è escluso che il prossimo capitolo possa essere interessante, e si trova già in ottima qualità.

Visivamente è una goduria per gli occhi ma la storia lascia a desiderare..

Questo è il povero Ben Affleck durante l'intervista in cui gli parlano dei commenti al film:


:hammer:
music-band
#4 music-band 2017-02-05 01:06
La recensione non è mia ma del "Proiezionista"

probabilmente un errore perchè presa dal portico. Se qualcuno vuole correggere...
polaris
#5 polaris 2017-02-05 01:16
Citazione:
Per anni i due eroi non si sono cagati vivendo su fumetti e universi differenti
Batman e Superman vivono nello stesso universo. Questo film altro non è che un preludio alla Justice League. Gli eroi dei fumetti americani si incontrano spesso a differenza di quelli italiani che invece sono assieme ad ogni morte di papa (se va bene e comunque non è necessariamente un difetto).

Citazione:
Un'astronave aliena ci regala la sua versione di 11 settembre demolendo mezza città. Superman, per combattere gli alieni, devasta l'altra mezza. E' un'invasione della terra? Della sola Metropolis? Ce l'hanno con Superman? Non si capisce.
È l'astronave del generale Zod contro cui Superman ha combattuto nel film L'uomo d'acciaio. La DC sta provando a costruire il proprio universo cinematografico. A meno di non sfornare capolavori la Marvel sarà sempre in vantaggio.

Citazione:
arrivano però i soldati volanti con ali di libellula
Batman vede la futura invasione della Terra ad opera di Darkseid, il Thanos della DC, kattivone par excellence. Nel futuro sognato da Batman Lois è morta e a causa di questo Superman è impazzito. La Justice League ha bisogno di Superman per battere Darkseid.

Citazione:
Batman grazie alla kryptonite, inizia un pestaggio ai danni di Superman
Hanno cercato di citare un po' Frank Miller, ma non gli è riuscito molto bene.

Comunque hai ragione: questo film è una cagata.
marocg
#6 marocg 2017-02-05 02:26
@Music-Band & "Proiezionista"
Ero rimasto a Nembo Kid, con Il Grande Blek (o Blek Macigno).
Grazie per i sotto-titoli in italiano.
Parsifal79
#7 Parsifal79 2017-02-05 02:50
a quando una recensione su "Alex l'ariete"?





:perculante:
oniram
#8 oniram 2017-02-05 03:02
Qualche banale considerazione:

- E' un film di supereroi tratto da fumetti, inutile aspettarsi Citizen Kane.
- Bisogna tenere conto che è il seguito, per molti versi, di Man of Steel, e riprende la storia di Superman da lì.
- Di Stanley Kubrick ce ne sarà sempre solo uno, appunto.
- La trilogia di Nolan su Batman era notevole. Snyder è bravino sulla breve distanza ma non sa costruire gli episodi con la dovuta progressione drammatica. Gli effetti speciali sono buoni, comunque.
- Come Batman, invece di Christian Bale, c'è Ben Affleck.
- Ben Affleck?!
- BEN AFFLECK?!?
- CAZZO MAI STAI SCHERZANDO, BEN AFFLECK?!?!?

La morale:

Volete vedervi un film di supereroi fatto bene, e non pensare a niente per un paio d'ore, con bravi attori ed effetti speciali pazzeschi? Andate a vedere Doctor Strange - miglior film Marvel di sempre. Se poi non siete attratti dal genere, evitateli tutti..... :-D
veljanov
#9 veljanov 2017-02-05 09:29
visto per disperazione sul volo Amburgo-HoAddobbato, dalla A alla Z manco un film de Pierino come penultima chance...

temevo fosse una gran cazzata ma ci sono andato troppo leggero e son rimasto deluso.
Ghilgamesh
#10 Ghilgamesh 2017-02-05 11:35
E non so se avete visto "suicide squad" ... che il nome secondo me se riferiva agli spettatori dopo la prima!

La DC riesce a sprecare occasioni a vagonate, tenta invano di scopiazzare la Marvel invece di andare per la sua strada usando le sue storie.... peccato.
Vmagic
#11 Vmagic 2017-02-05 12:06
Ci si può aspettare qualcosa di intelligente e costruttivo dagli ebrei che vi comandano?

"La morsa degli ebrei sui mass media deve essere spezzata"
Nomit
#12 Nomit 2017-02-05 12:32
Citazione:
Troppo tardi, il palazzo viene giù con l'intera allegra compagnia e Wayne riesce soltanto a salvare una bambina che si trova proprio sotto al grattacielo ed è rimasta miracolosamente illesa
insieme ai documenti di sei invasori alieni

Citazione:
comprende di voler diventare uno di loro
:-D :-D :-D :-D :-D
Adonis
#13 Adonis 2017-02-05 12:36
Tanto per capirci qualcosa in più....

Le radici ebraiche dei super eroi dei fumetti


Devo mettere il link perché l'articolo è un po' lungo ma vi garantisco molto interessante anche se scritto qualche anno fa...

www.informazionecorretta.com/.../
Pyter
#14 Pyter 2017-02-05 13:05
Questo è un bombardamento di kryptontite.

Chi vince poi combatte con Super-Ciuff?
Matkshonov
#15 Matkshonov 2017-02-05 13:25
Tralasciando gli aspetti religiosi rimane il fatto che la dc ha seri problemi di narrazione in tutte le sue produzioni, non che la marvel sia la perfezione, tutt'altro.
forse il batman di Nolan è l'unico che si salva, un po una mosca bianca, e se andiamo a vedere le produzioni dei telefilm si salva soltanto gotham e la prima stagione di flash, il resto è fastival delle occasioni mancate seguito dal party delle occasioni sprecate.
Comunque secondo me si inserisce perfettamente nella situazione generale dove non si capisce se le trame sono fatte col copia e incolla, da gente che ha abusato di pasticche o da gente ancora in cura negli instituti di sanità mentale. forse tutte e tre messe insieme.
maurixio
#16 maurixio 2017-02-05 13:50
Recensione divertente e cinematografica che renderà meno amaro il film quando lo guarderò.

Sarà così?!....cit: "La gente in sala esce composta e silenziosa"
maurixio
#17 maurixio 2017-02-05 13:55
"Chi vince poi combatte con Super-Ciuff?"

se la metti così faranno a gara per perdere
Anteater
#18 Anteater 2017-02-05 14:24
Recensione molto aggressiva, il che, presume una forte aspettativa da chi l'ha scritta...Certo che rimaner deluso da Batman o Superman è un po' andandosela a cercare e sperar di trovar artigianato pregiato in una fabbrica cinese...

Slobbysta
stacchio
#19 stacchio 2017-02-06 09:03
in questo film io ho riconosciuto almeno 4 storie che riguardano l'uno o l'altro, scegliendole fra quelle che hanno avuto maggior successo (ovvero, che non c'azzeccavano un *@#%& fra loro) e non fra quelle più o meno correlate, nonostante l'archivio DC ne avesse da vendere.
In sintesi: lucidità sacrificata in onore del citazionismo.

PS: tra l'altro, un'analisi dellla moda citazionismo sorta nell'ultimo decennio potrebbe essere un altro articolo interessante...
Sertes
#20 Sertes 2017-02-06 09:26
A me il film è piaciuto perchè parla di potere e responsabilità.
-Superman è un personaggio di grandissimo potere, che prova a fare quello che può per migliorare le cose, e pure così c'è chi lo critica
-Lex Luthor cerca il potere per vantaggi personali, il tutto a norma di legge, e quindi con cospicui supporti governativi perchè sa dire alla gente quello che vuole sentirsi dire
-Batman è così cinico e vede il potere di superman e dice: con così tanto potere a disposizione non potrà che essere inarrestabile quando, come tutti gli altri, si stancherà di far del bene e diventerà egoista
-Wonder Woman ha grande potere ma se ne fotte, potrebbe fare la sua vita da bella figa ai margini della società, da spettatrice, però quando capisce che sta per crollare tutto interviene

Forse non si può tirare fuori di meglio da un film sui fumetti che un po' di sana ispirazione.
Piero68
#21 Piero68 2017-02-06 12:44
Da ex amante dei fumetti non posso fare a meno di ricordare che, almeno in Italia, la DC Comics le ha sempre sonoramente prese nei confronti della Marvel sia in fatto di vendite e sia in fatto di notorietà dei personaggi. Se si escludono le due punte di diamante Superman e Batman, il resto è poco più che fuffa. Pertanto, dopo i tremendi flop dei film con lo sfortunato Reeves e la interminabile saga di Batman, di cui salvo solo la trilogia di Nolan (e nemmeno tutta) ed il primissimo (per intenderci quello di Tim Burton, con musiche di Prince e con Nicholson nei panni del Joker), è evidente che stanno cercando di competere, almeno in termini di effeti speciali, con i mostri della Marvel. E in effetti il film precedente, L'uomo d'acciaio, era abbastanza potabile grazie anche alla presenza nel cast di calibri quali Kevin Costner e Russel Crowe. Purtroppo con questa cagata, prodroma tra l'altro di Justice League, una sorta di brutta copia di The Avengers della Marvel, non credo che andranno molto lontano. Anche perchè, come gà detto, l'Universo Marvel è talmente vasto e complesso che si sono permessi il lusso di fare film finanche su personaggi minori come Dr. Strange appunto o Ant-Man. Se a questi si aggiungono le varie saghe di Spider Man (doppia), X-Men (doppia + spin-off) e tanti altri è fin troppo evidente di come la Marvel sia una vera e propria macchina da guerra mentre la DC una volenterosa concorrente.
Concludo suggerendo la visione di un film di super-eroi che vale la pena di vedere: Deadpool. E' una vera e propria chicca in quanto non solo è ampiamente fuori dai classici canoni Marvel. Ma è anticonformista, anti-eroe e nel film si possono anche apprezzare ottimi pezzi di metacinema.
miles
#22 miles 2017-02-06 22:45
Un fumetto è un opera complicata, ha una sua tempistica, come un romanzo lascia qualche spazio all'imaginazione, che pero' i disegni delimitano creando personaggi e situazioni quasi reali.
Paradossalmente è molto più complicato da trasformare in un film di un opera scritta.
Che in quanto tale lascia quegli spazi di manovra, dati dalla fantasia del lettore, che invece i personaggi raffigurati di un fumetto limitano in modo molto più marcato.
Pochi sono i film che hanno saputo trasportare sulla pellicola le sensazioni e l'atmosfera del fumetto originale.
Mi verrebbe in mente Sin City, ma quello è un capolavoro.
Per il resto solo operazioni mal riuscite.
manneron
#23 manneron 2017-02-07 01:44
ah ecco, non ero solo io che non avevo capito bene la trama.
strano cmq che non ci fosse anche mia khalifa nel film, per me ci stava e avrebbe avuto un senso e dato più senso alla trama complessiva.
Inverno
#24 Inverno 2017-02-09 19:29
bah da amante dei fumetti non l'ho trovato cosi una gran porcata

anche se la prima ora è di una lentezza esasperante tanto da aver fatto una sonora ronfata

dall'ingresso di Wonder Woman (in combattimento) il film ha preso una buona piega

dei pochi commenti fatti dai fumettari mi sembra strano che nessuno abbia notato le citazione di Marvels nella parte in cui bruce wayne in borghese assiste da spettatore alla lotta tra zod e superman

come mi sembra piu strana la quasi acredine del recensore nei confronti dei film tratti da fumetti
acredine peraltro compromessa dalla sua ignoranza in materia: non sapere che superman e batman non solo si incontrano nelle proprie collane ma coesistono in alcune versioni della justice league è davvero da debunkerino della prima ora
e per inciso batman, oltre a doomsday, è l'unico che le abbia sempre suonate di santa ragione a superman...

su questo film. lentezza a parte, non ho particolari critiche se non il fatto che avrei tenuto doomsday per un altro film dato che nei fumetti aveva provocato addirittura la "morte" di superman ed il quasi massacro in poche battute della Justice League stessa

Aggiungo anche che non vedo tutta questa superiorita dei due universi cinematografici marvel quello degli x men l'ho sempre trovato molto scadente nonostante la mole di personaggi e storie cui poteva attingere; un filo piu alto come livello l'universo avengers dove anche li si sono raffazzonate un sacco di storie mischiando un bel po ad minchiam

velo pietoso sui vari spiderman/fantastici4/hulk etc

salvo solo Deadpool (veramente geniale), il primo iron man e il doctor strange

se volete vedere un vero fumetto trasportato eccezionalmente in pellicola dovete vedere "sin city" (il primo) ed usarlo come riferimento; a ruota 300 e ci infilerei anche RED e V per Vendetta; di qualche lunghezza Watchmen

per tutto il resto meglio la carta o dimenticarsi che i personaggi derivino dai fumetti...

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO