Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

Dall’europarlamento di Bruxelles, Marco Zanni denuncia una grave minaccia di cui nessuno ha ancora parlato: il tentativo di commissariamento di Roma entro il 2017 da parte della Germania, nascosto in un emendamento all’articolo 507 del Regolamento sui requisiti patrimoniali delle banche.

È necessario diffondere il più possibile questa nuova minaccia, ancora una volta nascosta nelle pieghe di una incomprensibile burocrazia nata specificamente per mascherare ai cittadini le tecniche di controllo delle democrazie del sud Europa.

Fonte Byoblu

.

 

Aggiungi Commento   

peonia
#1 peonia 2017-02-03 23:44
Purtroppo è da tanto tempo che ci vogliono mettere in ginocchio...Grecia, Spagna, Portogallo, Italia, Irlanda.....
con qualcuno ci sono già riusciti....speriamo che peste li colga prima di completare l'agenda..... sti stronzi!
Nick_85
#2 Nick_85 2017-02-03 23:58
Aspettiamo pure con comodo il referendum sull'euro del Movimento 5 Stelle (LOL) mentre ci stanno facendo a pezzi
blackbart
#3 blackbart 2017-02-04 00:35
Questo è quello che hanno prodotto decenni di euro-parlamentari inetti e assenteisti (quasi un "premio" di consolazione per politici trombati).
Che la Germania o la Francia puntino a fare i propri interessi e a mettercela nel culo, non sarà carino, ma almeno è comprensibile.
O pensiamo che francesi e tedeschi votino politici che vadano a fare gli interessi dell'Italia???

Nick_85:
Citazione:
Aspettiamo pure con comodo il referendum sull'euro del Movimento 5 Stelle (LOL) mentre ci stanno facendo a pezzi
Referendum che, riguardando trattati internazionali, sarebbe comunque inacettabile per motivi costituzionali.
Inoltre il problema non è l'euro in se; semmai la "copertura" dei titoli di stato in mano alle banche. Anche tornando alla lira/sesterzio/fiorino (e anche uscendo dalla UE) - forse Marco Zanni si è dimenticato di ricordarlo? - si passerebbe comunque dalle decisioni del citato BRI.
E ovviamente, volendo essere realistici, non è nemmeno pensabile per motivi organizzativi e di tempo.

Come insegna Trump (too big to fail) l'unica possibilità realistica è quella di rinegoziare i trattati, minacciando una I-Exit (suona anche bene). Del resto un po' di debito pubblico italiano è in mano alle banche europee (sopratutto francesi e tedesche) e una uscita dell'Italia significherebbe la fine sia dell'euro che della UE.
Le conseguenze (commissariati o fuori dalla UE), anche considerando che abbiamo la classe politica più debole di sempre (sia in Italia che all'euro-parlamento), saranno catastrofiche in ogni caso.

In alternativa invochiamo un referendum per l'annessione alla Germania con annessa deportazione a Berlino dei nostri politici, che almeno impareranno come si sta al mondo.
veritassaphinho
#4 veritassaphinho 2017-02-04 00:41
Non è' la Germania che vuole commissariare l' Italia ,non ne ha nessun interesse visto che esporta bene, ed importa bene ed ha ottimi rapporti, l' 8 gennaio proprio per il motivo dell' esito del referendum slitto' la riunione del BRI ( una organizzazione internazionale) , rappresentanti per l' Italia Visco e Panetta e Draghi per la BCE, sono 6 membri permanenti con diritto di voto ( compresa Italia non il governo ma la banche centrali ) e 54 senza diritto di voto, e la Germania è' uno dei paesi senza diritto di votopercio non può influenzare le scelte delle 6 banche centrali), la riunione fu fatta qualche giorno fa, e poi arrivò la lettera di avviso ai naviganti su probabilissima infrazione europea e commissariamento che oltretutto era già nell' aria da metà dicembre ( non era un mistero) con sanzioni , è possibile Commissariamento se non rientra il 0.2 % e se va in infrazione altri 8.5 miliardi . Padoan non può intervenire, e nessuno può battere i pugni, ed ha fatto l' errore di mettere fondi per i terremotati e proprio spinto dalle opposizioni a violare il patto, e pure andato a riferire in Senato della situazione ( senato vuoto compresi M5s, lega, i paladini del nulla, ma a parole i difensori dei cittadini) . Tutti impegnati sui tweet.
Padoan ( non conoscerà il prezzo di un litro di latte) , ma impegno ne ha messo molto in Europa , a tentare di mediare.
Messora spara cose che ovviamente non conosce ma i banner " dona qua, Dona la" , sarebbe ora che si cercasse in lavoro invece di vivere come un mendicante a raccattare donazioni.
LAPR0851-ktKC-U43280477688678ioB-1224x916@Corriere-Web-Nazionale-593x443.jpg" alt="" border="0" />
Nick_85
#5 Nick_85 2017-02-04 01:32
@Blackbart

Non concordo con la storia della rinegoziazione dei trattati. La Germania non accetterà mai la strada dei trasferimenti fiscali come avviene negli Stati Uniti. Quindi l'unica strada è quella di uscire dalla moneta unica. Il fatto di dire sempre che le conseguenze sarebbero catastrofiche per via della nostra classe politica, avvantaggia solo lo status quo.

@veritassaphinho

Scusa se te lo dico, ma i tuoi post sono come il tuo nome: complicati da leggere.
Zuzzi
#6 Zuzzi 2017-02-04 01:45
Ma che c'avete contro i tedeschi? L'Italia è un paese arretrato a differenza della Germania. Quel che poi succederà non sarà in ogni caso alla nostra portata, quindi take it easy and drop the bomb.
Nick_85
#7 Nick_85 2017-02-04 01:50
@Zuzzi

Citazione:
Ma che c'avete contro i tedeschi? L'Italia è un paese arretrato a differenza della Germania. Quel che poi succederà non sarà in ogni caso alla nostra portata, quindi take it easy and drop the bomb.
Assolutamente nulla. Loro sono bravi. E per confermartelo, vorrei che questa bravura venisse certificata attraverso una loro corretta rivalutazione del cambio valutario.
veritassaphinho
#8 veritassaphinho 2017-02-04 02:53
Non sono complicati, sono adatti a persone che li possono capire o che siano dell' ambiente. Non sono difficili, basta respirare ed aprire le sinapsi ed uscire dalla cupola dei complotti che tiene prigionieri del nulla.

Per uscire dalla moneta unica, bisogna uscire e qualcuno se ne deve prendere la responsabilità uscendo da tutti i trattati come ha fatto o sta facendo uk ( irreversibile) Anche la sterlina è' una moneta legata all' euro, ma nessuno l' ha capito ( UK e Danimarca sono le 2 uniche monete agganciate all' euro tramite le concessioni in deroga AEC) sono un euro solo calcolato con valuta diversa finché ne saranno membri europei.
Se nessuno annuncerà che se andrà a governare depositerà immediatamente ricorso all' art.50, nel caso succedesse sarebbe irreversibile solo l' annuncio pre elettorale, indipendente uno poi cambi idea, se ne continuerà a parlare per un altro secolo. Il referendum è' un palliativo ( primo perché sarebbe la buffonata come in Grecia, formalmente per gli idioti la sensazione di poter scegliere, ma propositivo e non vincolante, secondo perché non puoi uscire dall' euro se non esci da tutto) , non puoi uscire dall' eurozona se non esci da EU e tutti i trattati. Poi l' euro si può anche tenere unilateralmente, solo che non si ha vincolo ( lo fanno 3 paesi, ne candidati eu, e neppure appartenenti al consiglio d' Europa Zimbawe, Kosovo e Montenegro , lavorano con moneta pregiata, ma non sono sudditi ) . Chiaramente non poter contare sul trattato di libero scambio , Schengen ed altri per l' Italia è' una incognita, come lo sarà per UK quando ne uscirà definitivamente e la sterlina non sarà più legata all' euro, lì si dovrà puntare su trattati bilaterali tra paesi e perciò già adesso darsi da fare, trattati Italia -EU saranno molto difficili da raggiungere, forse concederanno Schengen, ma con contingentamento , forse qualche concessione sarà anche fatta, ma non garantita , perciò buio pesto. Nemmeno alla Svizzera ( partner molto importante) l' Europa non ha cercato un compromesso , nel 2013 hanno votato sul contingentamento dei frontalieri ( italiani, francesi, tedeschi, ed austriaci) in 3 anni non hanno trovati accordi, e dal 17 febbraio inizieranno a ridurre i permetti G come termine unico, chi perderà il lavoro potrà ottenere la disoccupazione Svizzera , ma non sarà più garantito nel caso trovasse lavoro che riceverà il permesso di lavoro ( autorizzazione) e finiti i 400 giorni, il lavoro se lo cercherà in patria o altrove. Già il giro di cappio sui permessi annuali e temporanei EU/EFTA lo avevano fatto, ed anche iniziate le deportazioni, compresi anche chi naturalizzato svizzero che commette reati , o abusa dell' assistenza sociale.

O resti o esci, c' è la fila di paesi che vorrebbe entrare in Europa ( un mercato di 28 paesi, e altri 19 come partner) , e raggiunti gli standard ( condizioni vincolanti con l' austerità) l' adozione dell' euro e' obbligatoria per i paesi che sono stati accolti dal 2004, come scrivevo prima solo uk e Danimarca hanno ottenuto una deroga , ma la loro moneta è' vincolata all' euro)
Nick_85
#9 Nick_85 2017-02-04 03:33
@veritassaphinho

Mi riferivo alla forma dei tuoi scritti: non è scorrevole. Anche sui contenuti.. se devo aprire le sinapsi e respirare, per leggere che la sterlina è agganciata all'euro.. www.repubblica.it/.../sterlina-149357972
clausneghe
#10 clausneghe 2017-02-04 08:56
Capita a fagiuolo questo articolo, così vi mollo un fagiolino che tenevo nella scarpa a mia insaputa.. :-)
Riguarda la angela merkel alias culona inchiavabile ma ancor più ebrea sotto falso nome.
Mi dicono che si chiama www.google.it/.../
Doroteha Kasner

Sembra che il suo attuale nome lo abbia (legalmente) rubato a un coglionazzo crucco che lh sposata per tre giorni e poi è sparito.

p.s. Quello lì, veritànelvino, che dice di uscire dalla cupola gombloddista del nulla, lo sapeva che Angela non è Angela?
E, chiedo a lui e a tutti, quanto ci si può fidare di una persona bugiarda già sin dal proprio nome?
Starburst2
#11 Starburst2 2017-02-04 11:25
@ClausnegheCitazione:
Sembra che il suo attuale nome lo abbia (legalmente) rubato a un coglionazzo crucco che lh sposata per tre giorni e poi è sparito.
E' successo cosi' anche per la "signora" indira gandhi, infatti con il piu' famoso della famiglia non c'entrava nulla,non era neanche parente alla lontana, sposo' un gandhi che in india e' un cognome molto comune,anche lui non-parente dei gandhi,assunse il cognome del marito e si presento' alle elezioni politiche vincendole perche' mise in giro la chiacchiera che era nipote del Mahatma!!! :-o

Ammettilo sei un ipocrita!Se sono un ipocrita come faccio ad ammetterlo? :roll:
clausneghe
#12 clausneghe 2017-02-04 12:35
Proprio così Starburts2 :pint:
Io questa della Merkel l'ho saputa solo ieri, razzolando sul WEB...
E pensare che a volte presumo di sapere...Non so un cazzo, non ne so mai abbastanza.
Altro che "Centro di gravità permanente"..

Ah, qualcuno riesce a dire che è una bufala?
social_observ
#13 social_observ 2017-02-04 12:55
Basta con l'eurocarcere usciamo dall' eurozona e dall'unione
veritassaphinho
#14 veritassaphinho 2017-02-04 13:01
È legale avere il cognome del marito ed anche tenere dopo, sia la mia prima moglie lo porta ancora o almeno presumo (e' sua scelta o meno tornare a quella di nubile o prendere quello del marito) , la mia seconda moglie ha il mio ed anche il suo. ( scelta sua) . Quando i futuri coniugi presenta allo stato civile la preparazione al matrimonio ( il tempo che intercorre tra la presentazione e il rito civile , la moglie sceglie come si chiamerà e potrà tornare a quello precedente o da nubile in qualsiasi momento, dopo una sentenza di separazione ( e già 3/4 di casi di femminicidio tra ex coniugi in meno visto che anche per l' ex sarebbe difficile sapere con certezza se ha cambiato indirizzo quale cognome userebbe) può scegliere 4 opzioni al deposito di preparazione al matrimonio ( nome da nubile da non molti anni e' una opzione recente, nome e cognome in uso attuale se diverso da quello da nubile , nome con cognome del futuro marito, cognome di entrambi ed è' legalizzato alla data di contraemento del matrimonio civile) . E nessuno si può opporre .
Perché è' una brutta cosa scegliere un cognome del marito o tenerlo?
Per il furto di identità si è' meno vulnerabili, le organizzazioni dedite a questo hanno molte più difficoltà ad intestare ad ignari società , polizze vita ( per tornare nel tema), rubare identità . Per fare molte cose devi dare il cognome della madre da nubile, per le donne dare il nome e cognome da nubile se non usano questo. In molti paesi e' così e c'è questa opzione 5/6 dell' Europa , Stati Uniti etc. Basta passare la frontiera recarsi in un ufficio di stato civile e chiedere il formulario allo stato civile di preparazione matrimonio per verificarlo (Francia, Svizzera, Austria, Croazia) Tramite questa raccolta di dati dello stato civile e detenuti completi solo da loro, mentre anagrafe , tributaria etc hanno solo l' estratto senza questi dati sensibili , in caso di dubbi verificano, e di conseguenza anche le banche, i governi, le polizie di frontiera etc, verificano se effettivamente esiste in caso di frodi ( fare una carta di credito, chiedere un mutuo, una ipoteca, etc a nome di terzi)
Forse per questi motivi le frodi e truffe, furbizie, etc sono più di difficile attuabilità , per una figura terza e non collegato alla persona da rapporti strettissimi, conoscere il cognome della madre da nubile ed il cognome della donna da nubile è' molto difficile oltre ad essere fonte di soldi per il comune visto che i documenti e stato devono essere rifatti i documenti d' identità , il passaporto, variazioni di stato civile sia in loco e sia nel paese di origine eventuale ( nessuno può avere 2 nomi diversi nei documenti ufficiali se esce dai confini) viene trattenuto e non potrà lasciare il paese in caso di controllo finché non si farà mandare copia di sentenze, stati civili , tutti documenti oltre che timbrati e certificati dal tribunale anche in copia autentifica e ricevere il nulla osta per l' uscita .
Chiaro che chiunque con agganci può ottenere questi dati sensibili ottenendo in qualche modo copia dei documenti di stato civile, ma è' perseguibile. Non avete mai pensato che dove usano questo modo sono i paesi ( in moltissimi casi) non hanno il codice fiscale come lo intendiamo noi? Che è' facilmente ricostuibile con software sul web. E perciò le cose a propria insaputa sono molto più difficili da attuare . I truffatori vengono immediatamente bloccati, se non loro fisicamente ma i loro piani sicuramente, il nome da nubile potrebbe essere lo stesso da sposata, potrebbe differire da quello attuale, che non è' neppure detto che quello attuale sia del consorte attuale, etc, possono tentare una opzione, ma non è' detto sia quella giusta e scatterebbero gli allarmi se non corrispondenti.. In Italia basta recuperare una carta d' identità e i banditi accedono a praticamente tutti i dati visto che se sposata figura "in " cognome del marito ( hanno sia quello da nubile e sia quello completo da coniugata. Il paese della cuccagna per frodi.
Io penso che una parte che desiderano sparire scelgano questa strada se donne, i consolati ricevono comunicazione se residente nell' area consolare, infatti tantissimi anni fa , alla morte di mia nonna c' era la necessità di avvisare una sorella di mia madre dell' accaduto, chiamai il consolato del paese dove si presumeva vivesse con il nome che conoscevamo è quello da nubile, data di nascita e luogo di nascita ( che era cambiato già 2-3 volte con diversi matrimoni come poi ci disse) e dopo qualche giorno si mise in contatto con me ( i consolati, gli stato civile ,ambasciate etc) non possono dare informazioni , ma hanno i dati e variazioni per cercare e mettersi in contatto se c'è l' interesse dell' interessato a reagire e qualcuno che ovviamente ne fa richiesta. La data di nascita ed il luogo di nascita non possono mai cambiare, a meno che non si sia richiedenti asilo senza documenti in cui la data di nascita è' 00/00/0000 nei loro documenti finché non troveranno riscontri oggettivi

Non continuano a pensare che perché noi usiamo sistemi diversi, gli altri siano dei coglioni , in fondo femminicidio , frodi, truffe, assicurazioni a propria insaputa, case a propria insaputa etc sono in genere effettuati e hanno margini di successo di attuazione pari al 100% nel sud Europa ,e se perseguiti rischi molto labili

@nick
it.m.wikipedia.org/.../... . È' una moneta collegata ad euro e BCE , a differenza della corona danese, ma entrambe con deroghe diverse, una appartiene a Aec con Opt-out, e l' altra non è' membra AEC ma ha opzione. Opt-out
Nick_85
#15 Nick_85 2017-02-04 13:15
@veritassaphinho

Ribadisco: il cambio della sterlina non è agganciato all'euro.
veritassaphinho
#16 veritassaphinho 2017-02-04 13:26
Si ed io che ho scritto scusa, uk non è' membro AEC ma ha opt-out è legato a vincoli BCE ed EU con la deroga sulla sterlina.
peonia
#17 peonia 2017-02-04 14:15
autorimosso
Starburst2
#18 Starburst2 2017-02-04 14:40
Tenere il cognome del marito e' un conto, usarlo per raccontare cazzate per vincere le elezioni e' un altro e questa pare sia una cosa internazionale.

Ammettilo sei un ipocrita!Se sono un ipocrita come faccio ad ammetterlo? :roll:
Matkshonov
#19 Matkshonov 2017-02-04 15:03
Dal punto di vista del comune cittadino, questo vuol dire che anche unicredit e san paolo faranno la fine del MPS popolari et similia?
Adonis
#20 Adonis 2017-02-04 15:12
Commissariare l'Italia? È dal 1945 che siamo commissariati dagli americani quindi perché tanta meraviglia....
Consideriamo anche il fatto che in Europa non contiamo nulla e continuano a domandarsi il perché dovrebbero aiutarci con dei fondi se poi chi detiene le leve del potere non gestisce quei fondi come dovrebbe. Le opere pubbliche non esistono, ricostruzioni post terremoti sono un disastro, le zone a rischi vari restano tali....che fine fanno i soldi europei? Semplice, se li magnano.
Come dice il buon Massimo Fini, l'Italia politica è fatta di farabutti e servi e quindi da servi e farabutti veniamo tutti trattati...
Starburst2
#21 Starburst2 2017-02-04 15:38
@Adonis
Non avrei saputo postare meglio ;-)

Ammettilo sei un ipocrita!Se sono un ipocrita come faccio ad ammetterlo? :roll:
veritassaphinho
#22 veritassaphinho 2017-02-04 15:46
Correzione: il nome dell' utente coretto è " clausneghe" #10, chiedo umimelnte scusa a Starburst per essermi confuso ed erroneamente averlo menzionato .

Starbust, io starei attento al posto tuo a diffondere dati sensibili, solo l' aver pubblicato un link ( presumo non tuo) con la diffusione di dati presunto veri o che si rivelassero falsi ( in questo caso reato penale di ingiuria aggravato dalla diffusione illegale di dati sensibili) è' un reato penale perseguibile penalmente sia dentro e sia fuori dai confini nazionali e può essere spiccato mandato d' arresto internazionale, ed appellarsi alla buona fede, funziona solo se è' a tua insaputa
dejure.org/gesetze/StGB/203.html
filodiritto.com/.../...
E lo toglierei il link ( solo il link) se fossi al tuo posto, il resto è libertà d' opinione

A chi frega le origini della Merkel e come lo puoi dedurre da un cognome, lo sai solo tu, a parte qualche isola nel Pacifico e qualche tribù isolata in amazzonia nessuno ha origini certe autocertificate. Hai mai pensato di farti un test del DNA ancestrale, sarebbe anche per te illuminante scoprire le tue origini reali ( e magari potresti avere tracce giudee, Rom,etc) il cognome non significa nulla, poi se lo fate in famiglia magari tra fratelli scoprireste che non siete figli dello stesso padre ( i fratelli e sorelle hanno lo stesso DNA ancestrale se il padre è' lo stesso) , magari la madre di Angela era una ragazza madre ed aveva il cognome di un marito precedente, o altre 100.000 ipotesi, ma non certezze, visto che non sei una cellula della Merkel da possedere la verità.
Pyter
#23 Pyter 2017-02-04 15:48
Più che il cognome penso si tratti di nascondere il nome... Dorothea... tea doro... rosa doro....
A qualcuno ricorda qualcosa?
Quella classica tendenza a prenderlo in quel posto dagli angli ... sassoni?
Starburst2
#24 Starburst2 2017-02-04 16:12
@veritassaphinho

Ma di quale link stai parlando?
Non ho scritto della merkel!Ho scritto della gandhi e stai certo che ho scritto cose vere,se tu non ci credi e' un tuo punto di vista.
Di quali dati sensibili stai parlando?
A questo punto mi domando se i post li leggi e li leggi tutti,ieri hai sollevato delle perplessita' sulle olimpiadi soltanto perche' non hai letto l'articolo del fatto quotidiano.
Io posso farmi anche un test del dna,tu innanzitutto fattene uno alla vista.
Ma famme er piacere! :-D

Ammettilo sei un ipocrita! Se sono un ipocrita come faccio ad ammetterlo? :roll:
veritassaphinho
#25 veritassaphinho 2017-02-04 16:19
Scusami starbust, ( ho fatto confusione) era il# 10 postato da un altro utente
Starburst2
#26 Starburst2 2017-02-04 16:31
Scuse accettate,scusa anche tu, ho un po debordato ;-)

Ammettilo sei un ipocrita!Se sono un ipocrita come faccio ad ammetterlo? :roll:
blackbart
#27 blackbart 2017-02-04 16:35
Del nome di battesimo della Merkel è tutto sulla pagina di wikipedia, non è che c'è da reperire le info chissà dove (primo rigo della prima pagina fornita da Google).
Ad ogni modo non ho capito da dove si deduca che fosse ebrea - il padre era un pastore luterano e non un "pastore giudaico protestante" (???) come riportato nel post #10 - nè quale sia il problema se anche fosse. Il fatto di mantenere il cognome del marito è una pratica comune anche da noi (Daniela Santanchè è un famoso esempio).
E aggiungo: magari avessimo politici come la Merkel anche in Italia anzichè mezze calzette esperte del chiagne e fotte.
veritassaphinho
#28 veritassaphinho 2017-02-04 17:00
Se tu non avessi debordato, non me ne sarei accorto :-)
clausneghe
#29 clausneghe 2017-02-04 17:44
@Veritanelvino
Citazione:
io starei attento al posto tuo a diffondere dati sensibili, solo l' aver pubblicato un link ( presumo non tuo) con la diffusione di dati presunto veri o che si rivelassero falsi ( in questo caso reato penale di ingiuria aggravato dalla diffusione illegale di dati sensibili) è' un reato penale perseguibile penalmente
/quote]
Non volevo ma mi tocca dirti che sei un cretino.
Io ho citato una delle molte pagine di Google e tu idiota, dovresti sapere che quel che è sul WEB è pubblico e a me nessuno puo fare proprio nulla.
Quindi le tue minacce da quattro soldi pidioti falle a qualcun altro.
melisva1
#30 melisva1 2017-02-04 18:28
www.sapereeundovere.com/.../1191.jpg

Si può continuare a usare l'euro, ma tante situazioni "critiche" si possono sanare come in passato facendo circolare una moneta complementare emessa dallo Stato.

I vari governi Moro finanziarono le spese statali, per circa 500 miliardi di lire degli anni ‘60 e ‘70, attraverso l’emissione di cartamoneta da 500 lire “biglietto di stato a corso legale” (emissioni “Aretusa” e “Mercurio”). La prima emissione fu normata con i DPR 20-06-1966 e 20-10-1967 del presidente Giuseppe Saragat per le 500 lire cartacee biglietto di Stato serie Aretusa, (Legge 31-05-1966). La seconda emissione fu regolata con il DPR 14-02-1974, del Presidente Giovanni Leone per le 500 lire cartacee biglietto di stato serie Mercurio, DM 2 aprile 1979.

Con questo sistema non si "creava" debito pubblico perché lo stato stampava le banconote senza doverle chiedere in prestito come fa ora al sistema bancario privato (BCE).
blackbart
#31 blackbart 2017-02-04 18:38
melisva1:
Citazione:
Si può continuare a usare l'euro, ma tante situazioni "critiche" si possono sanare come in passato facendo circolare una moneta complementare emessa dallo Stato.
Oppure si potrebbe inserire un cetriolo telecomandato nel culo di ogni italiano e farlo lavorare come schiavo a comando.
Alè... avanti un altro... :cry:
kamiokande
#32 kamiokande 2017-02-05 13:13
Quelli che ... la Germania non vuole commissionare l'Italia

Premesso che è scorretto e troppo semplicistico parlare di Germania e Italia come se fossero organismi monolitici ed autonomi, a dirci che "la Germania" voglia commissariare "l'Italia" non sono due a caso, bensì: Lars Feld (consigliere di Wolfgang "Gollum" Scheuble) e Volker Wieland (consigliere di Angela Merkel).

Lars Feld intervistato da Federico Fubini sul Corriere:

corriere.it/.../...

FF: Vuole dire che l’Italia dovrebbe chiedere aiuto al fondo salvataggi europeo (Esm), ossia alla Troika, se fa un bail-in che provoca contagio finanziario?

LF: «Sì. Se c’è contagio, allora c’è il fondo salvataggi Esm per affrontarlo. L’instabilità finanziaria in Italia può avere un impatto su tutta l’Europa, quindi può aver senso fare un programma europeo per gestire un contagio causato dalle banche italiane. Se ci fosse, naturalmente».

FF: Lei prevede che in Italia ci sarà bail-in dei conti correnti, quindi contagio e poi una richiesta di aiuto al fondo salvataggi, con l’arrivo della Troika?

LF: «Prevedo un pieno bail-in. I tagli alle obbligazioni e ai conti correnti sopra i 100 mila euro dovranno aiutare a ristrutturare le banche, perché la Commissione Ue impedirà salvataggi delle banche da parte del governo o sussidi nascosti agli istituti. Non saranno permessi. Ma non credo che l’attuale situazione porterà necessariamente a una richiesta di aiuto al fondo salvataggi Esm. Non prevedo un contagio. In ogni caso, staremo a vedere» (ride).

FF: La Germania ha offerto circa 250 miliardi di aiuti di Stato alle proprie banche. Se il bail-in è un’idea così giusta, perché non l’ha mai applicato?

LF «All'epoca non aveva senso colpire i risparmiatori, perché il contagio finanziario era già realtà. C’era una crisi finanziaria, come forse ricorda. Questa volta è diverso. Non sappiamo se ci sarà contagio oppure no, dunque non c’è ragione di rinviare la ristrutturazione e il bail-in».


Lascio valutare a tutti la delirante follia dell'ultima dichiarazione sopra riportata. Poi abbiamo Volker Wieland:

huffingtonpost.it/.../...

Il piano "da un lato rappresenterebbe uno 'scudo' in caso di crisi debitoria in Italia e, dall'altro, Esm e Fmi assieme potrebbero esercitare le giuste pressioni per sbloccare le riforme".

In pratica ci chiedono le chiavi di casa per fare quello che hanno fatto in Grecia, vedete un po' voi quanto ci convenga.

Quelli che ... la Germania non comanda in UE

Articolo di Repubblica (noto giornale leghista anti-UE) del 2014 che sottolinea come i vicari della Merkel occupino ruoli chiave nelle stanze dei bottoni europee:

repubblica.it/.../...

senza considerare il fatto che ora reclamano anche la governance della BCE. Qualcuno potrebbe dire i soliti italiani frignoni, ma questa è la visione più o meno condivisa da tutti, tedeschi compresi, infatti al link

ecfr.eu/.../...

troviamo un articolo dove due simpatici tedeschi, che guidano la sede berlinese dell'ECFR (European Council on Foreign Relations), ci dicono:

“Over the last decade, Germany has taken on its natural leadership role in the EU’s economic and monetary affairs. This has brought the ‘German question’ – how the rest of Europe should deal with Germany’s power – back to the centre of the European project. More recently, Berlin has also taken a greater role in foreign and security policy, pushed by a series of crises to advocate for a joint European response to the conflict in Ukraine, the latest eruption of the euro crisis in Greece, and the refugee crisis.”

Quindi la Germania, permettetemi di nuovo questa semplificazione, ha assunto il suo ruolo naturale di leadership in Europa, anche se poi ci rassicurano di come la Merkel (o "la Germania" che dir si voglia) non aspiri a comandare da sola e che cerchi il consenso (cosa evidente a tutti, considerando quanto consenso abbia al di fuori della Germania, ed ormai anche dentro la Germania, ma per questo aspettiamo le prossime elezioni e poi si vedrà).

Quelli che ... i soldi che l'Europa ci versa se li mangiano i politici corrotti (sottotitolo castacriccacorruzionebruttabruttabrutta)

Tutti sanno che l'Italia è un contributore netto dell'UE, dal 2008 ogni hanno l'Italia versa dai 4 ai 5 miliardi di Euro in più di quel che riceve. Tra il 2007 ed il 2012 abbiamo ricevuto circa 60.8 miliardi di Euro e ne abbiamo inviati alla UE circa 92.4. Ma forse non tutti sanno che per ogni Euro che prendiamo dall'UE gli Italiani ne versano due di tasse (grande promozione prendi 1 e paghi 2). Infatti i fondi sono co-finanziati dallo stato Italiano.

www.opencoesione.gov.it/fonti-di-finanziamento/

www.lavoce.info/.../fondi-strutturali-europei.pdf

Altra cosa poco nota sono i vincoli ai quali si è costretti a sottostare per accedere ai fondi:

orizzonte48.blogspot.de/2016/02/finanziamenti-comunitari-condizionalita.html

Alla fine se le politiche economiche di stato e regioni non rispecchiano le politiche di austerity i fondi possono essere revocati, ovvero siccome devi co-finanziarti, ma sei soggetto al fiscal compact, alla fine devi anche tagliare la spesa pubblica.

Certo ci sono anche gli sprechi e la burocrazia, quando la faglia burocratica Europea si scontra con la faglia burocratica Italiana, nascono terremoti e tsunami di inefficienza che bloccano una parte dei fondi, ma il co-finaziamento è alla fine uno dei principali motivi per cui i fondi non vengono utilizzati in pieno. A causa del fiscal compact, infatti, se le regioni non hanno cassa a sufficienza per co-finaziare i progetti Europei (e le regioni partecipano solo per circa il 5% dei fondi), e lo stato non interviene perché anche lui arranca, i fondi non possono essere usati. La maggior parte dei fondi poi va alla formazione, per cui diventa difficile valutarne l'impatto sociale, mentre quasi nulla è destinato al dissesto dei manti stradali, al dissesto idrogeologico, alla messa in sicurezza di abitazioni in luoghi ad elevato rischio sismico, alla messa a norma di edifici scolastici e via discorrendo ... cose di cui valutiamo l'impatto sociale ogni giorno.

Poi ci sono la corruZZZione, gli abusi e le truffe ... se prendiamo il periodo 2007 - 2012, considerando i soli fondi FESR ed FSE, abbiamo speso circa 18.4 miliardi di Euro, di cui per ben 240 milioni sono state riscontrate irregolarità (Prospetto 4 a pagina 227 della delibera n12/2012 della Corte dei Conti www.corteconti.it/.../delibera_12_2012.pdf), la bellezza dell'1.3% del totale ... che vergogna, pensavo che gli italiani fossero più bravi nel "magna magna".

Sarebbe però anche interessante sapere quanti dei 94 miliardi spesi tra il 2007 ed il 2012 sono andati a "finanziare" la corruzione in altri stati europei.
veritassaphinho
#33 veritassaphinho 2017-02-05 13:27
kamiokande

Volere è potere sono 2 cose diverse. La Germania ovviamente vorrebbe il comando BCE , ma per altri motivi, per essere una delle 6 rappresentanze con diritto di voto al BRI . La Germania è' nel consiglio ( 60 banche centrali ) ma la banca centrale tedesca non ha diritto di voto
kamiokande
#34 kamiokande 2017-02-05 13:51
@ veritassaphinho

Citazione:
kamiokande Volere è potere sono 2 cose diverse.
"Volere è potere" un lapsus meraviglioso ;-)

Wim Duisenberg, Olandese, primo presidente BCE, Mr. Euro:
Wikipedia
His tenure at the Dutch central bank was marked by caution and reserve. Under his direction, the Dutch guilder was linked to the German Deutsche Mark, and this benefited the Dutch economy, owing to the strength of the German currency. He also followed German central bank's interest rate policies closely, which earned him the nickname "Mr Fifteen Minutes" because he quickly followed any interest rate changes made by the Deutsche Bundesbank.
Anteater
#35 Anteater 2017-02-05 14:01
Insomma tempo che fu, l'impero romano piegava i barbari...da chiedersi perché oggi ci facciam piegare...avevamo un debito pubblico pochi anni fa decisamente meno cospicuo della Germania e oggi l'abbiamo superata...domandarsi perché!

Ante◆Ater
kamiokande
#36 kamiokande 2017-02-05 14:37
Quelli che ... il sogno europeo ci aiuta a vivere meglio

La democrazia in Europa, da dove viene Draghi, il manifesto di Ventotene e la massoneria


Quelli che ... la Germania non comanda in Europa ... a volte ritornano

A proposito di Tim Geithner citato nel video dal Prof. Sapelli riguardo a Mario Draghi: Timothy Franz "Tim" Geithner (/ˈɡaɪtnər/; nato il 18 Agosto del, 1961) è stato il governatore della Banca Centrale Americana tra il 2003 ed il 2009, ed il 75esimo Segretario della Tesoreria degli Stati Uniti dell'amministrazione Obama dal 2009 al 2013.

c'è un bell'articolo del Telegraph telegraph.co.uk/.../... che spiega, tra le altre cose, di come Berlusconi sia stato fatto saltare dalla Germania con la complicità dei Francesi (vi ricordate i risolini di Merkel e Sarkozy?), di cui porto un estratto dell'Editorialista Ambrose Evans-Pritchard:

"Finally, Mr Geither says flat out that Mario Draghi made up his “whatever it takes” line in July 2012 on the spur of the moment, without the backing of the European Central Bank’s executive council. This may be true, but it is misleading since the German finance ministry was indeed in the loop over the OMT debt rescue plan for Italy and Spain. (I attended a dinner with the director-general of the ministry roughly three weeks earlier and he signalled something was coming. He even used the expression “nothing flies in the eurozone right now without our permission”, which is why I can only smile when people tell me that Germany does not run EMU)."

Ovvero non si muove foglia che Germania non voglia ...
veritassaphinho
#37 veritassaphinho 2017-02-05 23:33
Certo kamiokande , ma la banca centrale olandese e' una delle sei che ti menzionavo. Anche l' Italia fa i suoi interessi ( non so se sono quelli degli italiani, ma l' Italia ha da un bel pezzo i numeri Visco e Panetta, e per la BCE draghi , visto che ha stesso potere di voto ed è' già un terzo, poi non ho idea degli USA che sono l' ago nella bilancia in ogni questione economica ( volere e potere volevo scrivere e non è )

Anteather , la risposta sarebbe conoscere il problema e di conseguenza il primo punto per andare nella direzione di risolverlo. Penso un po' di tutto ( classi politiche con poco polso ( a parte il governo Monti) , incapacità generale di essere una comunità, montagne di furbi e un Appennino di furbi a proprio danno, contrasto alle frodi pari a zero, contrasto al lavoro nero, parzialmente in nero , ed altre forme di aggiramento praticamente sotto zero, lo stesso nella finanza , diverse obsolescenza ( obsolescenza delle competenze, obsolescenza legislativa, obsolescenza celebrale dei poltronificio) siamo fermi alle ottocentesche bandi di concorso invece di avere l' apprendistato e di conseguenza un corpo di dipendenti pubblici efficienti, capaci, che conoscono e risolvono invece di sballottare da una parte all' altra. Una finanza di rapaci, che si sono attaccati alla tetta di mamma Europa e ciucciano a più non posso per imboscarseli. Dumping salariale tollerato, e ci sono le tabelle dei contratti collettivi, ma non ci sono gli ispettori che lo potrebbero fare anche i sindacati (marchionne fu condannato in Svizzera per i 26 giardinieri in nero e sottopagati ( non erano suoi dipendenti ma di una ditta italiana, e furono gli ispettori della UMNiA un sindacato svizzero a trovare l' abuso) ma lui era il contraente e perciò responsabile visto che tutti i giorni entravano a casa sua e passavano illegalmente il confini in quanto sprovvisti di permesso di lavoro e nemmeno annunciati al cantone, ed il comandante della polizia cantonale disse " nemmeno in un paradiso fiscale gli italiani gli piace pagare le tasse) , frodi di tutti i tipi ( alimentari, etc È' un insieme di tante cose. Se non si riconosce il problema prima di tutto, non si possono arginare le furbizie con una azione legislativa ( si mette qualche tappabuchi un po qui , un po la' ) ma la platea resta vasta
umax
#38 umax 2017-02-06 17:40

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO