Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

Ma che bello iniziare il 2017 con la notizia di un nuovo attentato. Nemmeno il tempo di digerire il cenone di ieri sera, e siamo qui di nuovo a fare i conti con decine di morti e mandanti misteriosi. O meglio, i "soliti" mandanti misteriosi. Perchè di quello si tratta. E' come se qualcuno ci volesse ricordare che l'anno scorso è finito, ma che le nostre paure dovranno continuare anche in quello nuovo.

Ovviamente l'instabilità in medio oriente continua ad esistere, e quindi è anche logico che la Turchia, che è al centro di questa instabilità, debba subirne le conseguenze.

Ma una cosa ormai è chiara: oggi la politica estera si fa con gli attentati, e le nazioni che "sbagliano" vengono sistematicamente colpite dal solito pazzoide che urla Allah-Akbaru.

Adesso aspettiamo soltanto quelli che ci raccontano che i morti di Istanbul erano delle comparse e che il Babbo Natale che li ha uccisi era un ologramma, e il nostro meraviglioso Capodanno sarà completato. Happy 2017.

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

horselover
#1 horselover 2017-01-01 11:28
erdogcan traballa
Vapensiero
#2 Vapensiero 2017-01-01 12:06
A proposito di Happy 2017, mentre si trasmettevano le immagini dei fuochi d'artificio a Londra, la BBC mandava in onda il numero dei morti e quant'altro in relazione all'attentato (intanto la gente festeggiava con bicchieri di champagne). Dissonanza cognitiva al massimo (cosa che ho filmato tra l'altro).
pensatore
#3 pensatore 2017-01-01 12:19
Auguri a tutti, ne abbiamo tanto bisogno.

Per quanto riguarda la Turchia mi pare che il padrone abbia mandato un richiamo (come usa fare di solito) al cane che si allontana attirato da un'altra cuccia.
Spero che la Russia mantenga la calma e che non gli abbattano altri aerei.
Nessuna paura in Italia, noi siamo sempre fedeli.
peonia
#4 peonia 2017-01-01 12:39
Avevo commentanto in CL, disgustata. Se è stato DIMOSTRATO, oltre ogni ragionevole dubbio, che dietro a ISIS o DAESH, c'è la mano di Usa, Israele, Arabia Saudita, Qatar, Gordania e Marocco...trovati nel bunker segreto dell'ISIS a guidare le loro mosse, dovrebbe essere chiaro a chi giova fare il solito attentato eclatante che commuove le masse e come al solito! punta il dito verso l'Islam! Non gli è andata giù che Turchia e Russia - malgrado tutto - abbiano "ritrovato" una intesa.. solita strategia di PROBLEMA-REAZIONE-SOLUZIONE eccheppalle! Poi tocca leggere che la Casa Bianca condanna! Ma davvero ci prendono per cretini? Ma che abbiano scovato quelli nel bunker non ha fatto notizia??????????
Un cattivo inizio di anno, però tanto più fanno questi false flag tanto più dimostrano che sono alla fine... come si dice l'ultimo colpo di coda.... che je se monchi!
Redazione
#5 Redazione 2017-01-01 12:40
President Tayyip Erdogan has dubbed the New Year’s Eve shooting spree that left 39 people dead at an Istanbul night club “dirty games”.

rt.com/.../...

Erdogan ha definito l'attentato di capodanno "un gioco sporco". Chissà a chi si riferiva?
fefochip
#6 fefochip 2017-01-01 12:46
Citazione:
Erdogan ha definito l'attentato di capodanno "un gioco sporco". Chissà a chi si riferiva?
la butto li .... alle recenti dichiarazioni di erdogan che ha le prove del finanziamento e sostegno dei terroristi dell'isis da parte di cia & Co. ?

però una cosa bisogna dirla :

cosa si aspettava erdogan dopo che ha cominciato a prendere le distanze da quel/quei partner che hanno fatto con LUI il gioco sporco fino a 5 minuti fa?

edit
ricordo cosi tanto per dirna una che le colonne di autocisterne (di proprietà del figlio di erdogan) che venivano dai pozzi dellìiraq controllati dal daesh erano dirette in una raffineria della turchia, quindi francamente erdogan dovrebbe prima di accusare i soliti noti fare anche ammenda prima di tutto
Fang
#7 Fang 2017-01-01 12:56
Buon 2017, anche se iniziato con la solita tragica farsa di un regista vecchio, cinico e disperato. Una preghiera da parte mia per i morti e le loro famiglie.
Nomit
#8 Nomit 2017-01-01 13:12
Rickard
#9 Rickard 2017-01-01 13:34
Redazione
Citazione:
Erdogan ha definito l'attentato di capodanno "un gioco sporco". Chissà a chi si riferiva?
Non puoi stringere un accordo con Russia e Iran in chiave anti-ISIS per la stabilizzazione della Siria e pretendere che non ci sia il "pazzo solitario" che odia il mondo che fa fuori una quarantina di persone.
peonia
#10 peonia 2017-01-01 13:48
Rickard, il pazzo solitario???????????' :roll: :-o
Nomit
#11 Nomit 2017-01-01 14:02
Però la Turchia ha subito 10 attentati tra il giugno 2015 ed il giugno 2016 internazionale.it/.../attentati-turchia-terrorismo , tre dei quali rivendicati da terroristi curdi. Stava disobbedendo anche all'epoca?
cocis
#12 cocis 2017-01-01 14:11
Strategia della tensione? :pint:
Rickard
#13 Rickard 2017-01-01 14:23
Peonia
Citazione:
Rickard, il pazzo solitario???????????'
Maronn du carmine, ma siete tutti divenuti incapaci di riconoscere l'ironia, ultimamente?

Il "pazzo solitario" o il "terrorista che odia il nostro stile di vita" sono le scuse sempre usate dai media in questi casi, per questo l'ho ironicamente usata anch'io, per spernacchiarla.
m4x
#14 m4x 2017-01-01 14:23
Il primo a crepare e' stato l'addetto alla sicurezza del posto, quindi questi sapevano come muoversi. Detto questo Erdogan sta giocando la sua partita su troppi tavoli, rischia di lasciarci le penne a breve.

Edit: bravo Nomit, la strategia della tensione in Turchia non ha solo gli Stati Uniti come mandante, sarebbe la solita semplicistica lettura che si faceva degli attentati in Italia durante la guerra Fredda.
fefochip
#15 fefochip 2017-01-01 14:47
Citazione:
Maronn du carmine, ma siete tutti divenuti incapaci di riconoscere l'ironia, ultimamente?
siamo vittima pure noi della "strategia della tensione" :-)
clausneghe
#16 clausneghe 2017-01-01 14:54
Massimo, non facciamo di tutte le erbe un fascio.. :-)
Può anche essere che in qualche occasione ci abbiano mostrato attori anzichè vittime, ma non mi sembra questo il caso. E' bene comunque dubitare, sempre.
Hanno di nuovo colpito la Turchia di Erdogan perchè sta continuando sulla "cattiva strada" in compagnia della Russia di Putin.
In una escalation di dispetti satanici questa guerra ibrida e senza limiti continua.
Quello che ci mostra questa nuova guerra è che la "Bomba Umana" è la più devastante arma, e anche la più economica, alla faccia dell'elefantiaco apparato industrial-militare, vero gigante dai piedi d'argilla.
Sun-Tzu sarebbe lieto di apprender queste nuove tecniche, per aggiornarsi...
marocg
#17 marocg 2017-01-01 15:08
Citazione:
Maronn du carmine, ma siete tutti divenuti incapaci di riconoscere l'ironia, ultimamente?

Invito, gentilmente, tutti ad essere piu' espliciti.
Lasciamo l'ironia a Crozza o chi per esso.
Forse anche per questo, la maggioria non capisce una mazza, quindi poi non lamentiamoci.
Chi fa il doppio gioco come l'amministrazione U.S.A. per recepire gli ordini di chi realmente muove le pedine, fa distrazione di massa (oltre ai disastri).
Chi non chiarisce compiutamente la propria posizione, potrebbe fornire senza volerlo,un aiutino.

... Nulla di personale ...
Peonia, concordo 100%
Torrido
#18 Torrido 2017-01-01 16:43
Sono situazioni create dal [RIMOSSO - M.M.], Obama, nobel della pace!cerca di destabilizzare la Turchia come la Siria.Sta portando la guerra in Europa!
Pyter
#19 Pyter 2017-01-01 16:59
Despite many attacks, Tayyip doesn't Recep.
Starburst
#20 Starburst 2017-01-01 17:10
Appena il giorno prima il pentagono aveva rilasciato un comunicato in cui asseriva che al-baghdadi era vivo e attivo,guarda caso il giorno dopo attentato a istanbul con all'inizio il tentativo miseramente naufragato di addossare la colpa ai curdi,che tra l'altro fanno la vera "resistenza" rischiando il culo ogni volta che colpiscono un obiettivo militare.
Facile sparare su gente inerme e disarmata,vero "combattenti" da operetta?

Ammettilo..sei un ipocrita,se sono un ipocrita come faccio ad ammetterlo? :roll:
horselover
#21 horselover 2017-01-01 17:48
dopo gli ultimi sviluppi in siria molti combattenti sranieri stanno tornando a casa e sentendosi traditi sono pronti a mordere la mano che fino a ieri li ha nutriti
peonia
#22 peonia 2017-01-01 18:39
Rickard, sorry c'ero cascata... :-P

MarocG, grazie :-)
Senna
#23 Senna 2017-01-01 18:57
La Turchia ed Erdogan sono sotto ricatto ed attacco da diversi anni, dal maggio 2013 con un tentativo di finta primavera turca per far cadere Erdogan, gravissimi e durissimi attentati 2015-2016, fino al tentativo di colpo di stato 2016, e tutto questo perchè sarebbe stato alleato dell'Isis ed addestrava terroristi ? O piuttosto perchè ogni volta che si rifiutava di farlo veniva avvisato dagli anglosionisti a suon di attentati, finte primavere e golpe a lasciare fare alla NATO/ANGLOMOSSAD quel che volevano al confine con la Siria ?

In questi ultimi anni sono state scritte un sacco di cazzate su Erdogan ed il coinvolgimento della Turchia che avrebbe appoggiato ed addestrato l'Isis, propagandato da chi ? Dai media occidentali che danno sempre solo notizie false e rovesciano la verità.

Quello che è successo all'interno della Turchia negli ultimi anni, non sempre dev'essere stato approvato o accettato da Erdogan ; inoltre quello che è avvenuto ed avviene (addestramento ed armamento dei mercenari ISIS) nella base NATO in Turchia non dipende da Erdogan. Decollano ed atterrano aerei con a bordo cosa ? Chi lo sa o chi lo controlla ? Perchè nelle altre basi NATO in Italia, Germania, etc. qualcuno osa informarsi ?

Ricordiamoci che dopo Putin, Erdogan è il capo di stato con il più alto consenso popolare (affluenza record alle ultime elezioni, quasi il 90% degli aventi diritto), dal 2003 ad oggi ha reso la Turchia uno stato moderno (rispetto a quello che era) ed ha quasi triplicato il PIL, fino a quando non è iniziata la faccenda Siria.

La regia ANGLOSIONISTA vorrebbe tanto vedere uno scannarsi tra Turchia-Russia-Europa, tra devoti cristiani e terroristi mussulmani, per poi arrivare come salvatori e mediatori di pace ! Spero che le masse lo possano capire presto !
Shavo
#24 Shavo 2017-01-01 19:16
Io ricordo che la Turchia il petrolio allungato col sangue se lo faceva andare benissimo.. fino a quando è piovuto fuoco.
yhwh
#25 yhwh 2017-01-01 20:03
coincidenze ...

byoblu.com/.../...

Il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato di avere “evidenze confermate” che le forze guidate dagli Stati Uniti d’America hanno sostenuto l’ISIS.
peonia
#26 peonia 2017-01-01 20:13
yhwh, finally..
peonia
#27 peonia 2017-01-01 20:13
Senna, anglousraeliano?
Senna
#28 Senna 2017-01-01 20:48
La regia è anglosionista, la messa in opera usraeliana, oltre ai servi europei ed ai finanziatori arabi.
horselover
#29 horselover 2017-01-01 21:02
so per testimonianza diretta che la turcha ha aiutato l'isis, ora sta tardivamente cercando di salire sul carro dei vincitori. inoltre erdogcan è un grande amico e alleato strategico di israele
Senna
#30 Senna 2017-01-01 21:16
Gli attentati che la Turchia sta subendo da anni dicono altro, non saranno mai alleati di Israele che a sua volta si inchina agli anglosionisti di Londra.
stecos
#31 stecos 2017-01-01 21:59
:-o Allah-Akbaru... É sardo...
horselover
#32 horselover 2017-01-01 22:05
i paraocchi ideologici non permettono una visione completa
Senna
#33 Senna 2017-01-01 22:12
Sì certo, meno male che ci sei tu a 360°
pensatore
#34 pensatore 2017-01-01 22:19
@Senna

per caso sei turco?

Riporto cose già note dal dicembre 2015, quando il viceministro russo della Difesa, Anatoli Antonov, ha detto davanti a molti giornalisti:

«Il principale consumatore del petrolio rubato dai legittimi proprietari, Siria e Iraq, è la Turchia. In base alle informazioni disponibili, il massimo livello della leadership politica del paese, il presidente Erdogan e la sua famiglia sono direttamente coinvolti in questa attività criminale» e «E’ una delle più importanti fonti di finanziamento delle attività terroristiche in Siria»
che viene stimata in 2 miliardi di dollari all'anno.

A seguito della distruzione di colonne di autobotti della famiglia Erdogan da parte della Russia la Turchia ha anche abbattuto un aereo russo, come ben si ricorderà.

Che oggi ci sia un cambiamento, poco gradito all' "occidente" come dimostra l'attentato ad Istambul, fa parte del gioco di Erdogan.
Senna
#35 Senna 2017-01-01 23:05
@pensatore
No non sono turco, conosciamo tutti la storia del petrolio rubato in Siria e trasportato in Turchia, ma la Turchia è sotto ricatto da molto prima del 2015 e ricatto significa che o si striscia o arrivano gli attentati ; in quella faccenda la Turchia ci è finita di forza, o ti metti a disposizione o arriva la punizione. Il finanziatore della buffonata ISIS, di sicuro non è la Turchia, bensì Qatar e Arabia Saudita, le armi le hanno fornite gli USA, la regia è anglosion.
L'aereo russo lo possono anche aver abbattuto anche senza il consenso di Erdogan, dato che vicino al confine c'è la base NATO e come si è visto quest'estate, in Turchia era presente ed in parte lo è ancora, uno stato nello stato, con migliaia di infiltrati in politica, giornalisti, giudici, poliziotti, militari, etc., quindi lo può aver abbattuto anche un pilota USA ; comunque è stato un tentativo (fallito) di fare esplodere un conflitto tra Turchia e Russia, mentre qualcuno già si sfregava le mani.
Se il cambiamento " poco gradito " sta avvenendo solo ora, perchè il tentativo di finta primavera turca nel maggio 2013 ?
afabbri73
#36 afabbri73 2017-01-02 00:13
@Redazione

Citazione:
President Tayyip Erdogan has dubbed the New Year’s Eve shooting spree that left 39 people dead at an Istanbul night club “dirty games”.

Erdogan ha definito l'attentato di capodanno "un gioco sporco". Chissà a chi si riferiva?


A me sembra più un attentato di matrice politica, tipo i nostri anni di piombo. Alla notizia a mi è saltato in mente un articolo che lessi non ricordo dove, il giorno del referendum greco nel 2015, lo stesso stesso articolo che, come oggi, mi saltò in mente anche durante il tentato golpe in Turchia nell'estate del 2016. Articolo che riportava il titolo di un quotidiano turco della Dogan holding vicino o di proprietà (ancora non l'ho capito) di Gulen, e che titolava "condannato a morte il presidente eletto con il 52% dei voti", che si riferiva alla notizia della condanna a morte del capo di stato egiziano Morsi dopo il golpe militare del 2013, ma che fu proposto con la foto di Erdogan, anche lui eletto con il 52% dei voti durante le presidenziali del 2014, e senza citare il nome di Morsi. Articolo che per come fu proposto fece incazzare l'akp che accusò il gruppo editoriale di aver costruito con Gulen un'alleanza anti Erdogan. L'akp aveva collegato il titolo e la foto di Erdogan, la mancanza del nome dell'ex presidente egizio e il riferimento alla percentuale, e lo parafrasò come un chiara minaccia di morte diretta al presidente. Dopo che lessi quell'articolo c'è stato l'attentato all'aeroporto, 10/15 giorni dopo il tentato golpe, l'autobomba fuori dallo stadio del besiktas, e poi l'attentato di ieri. Per me l'Isis non c'entra una mazza, sicuramente non per mano dei loro, come dicono alcuni, finanziatori occulti, tipo Israele, ora ai ferri corti con la vecchia amministrazione americana e che non avrebbe motivi di mettersi a far giochini con la Turchia proprio oggi. Tantomeno Quatar e Arabia saudita che sono i attesa di capire come la nuova amministrazione americana si posizionerà in medio oriente. Al Massimo sono le ultime cartucce rimaste da sparare da Obama, la Clinton e Gulen, visto che quest'ultimo, con Trump alla presidenza, si vedrebbe di molto ridimensionato nel suo agire. Poi tutto può essere, ma questa è l'unica interpretazione che io riesco a dare ai recenti accadimenti. Fuori Obama molte cose si sono stoppate, io sento solo puzza di cani sciolti. Chi parla di Isis relativamente a questi attentati, per me, e parlo dei media occidentali, cavalca solo l'onda di terrore per mantenere alta la tensione all'interno dei confini europei.
marocg
#37 marocg 2017-01-02 01:21
Citazione:
Il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato di avere “evidenze confermate” che le forze guidate dagli Stati Uniti d’America hanno sostenuto l’ISIS.

Se le parole hanno un senso, questo e' un invito alle responsabilita'.
Il presidente Erdogan "afferma" di avere evidenze confermate che le forze guidate dagli Stati Uniti d’America hanno sostenuto l’ISIS.
Essendo Presidente della Repubblica di Turchia, e data la gravita' della situazione, ha la facollta' di richiedere insieme ad altri Paesi, la convocazione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.
Questa e' la Sede per presentare le "evidenze".
Chissa' se qualcuno del cosiddetto Mainstream si fara' carico di dare seguito alla informazione affinche' l'autore renda conto alla opinione pubblica e che alle parole faccia seguire i fatti.
Come sarebbe a dire: Si, sono stati loro, arrivederci e grazie. ?!?
Il Sig. Erdogan ha il dovere, noi abbiamo il dovere di fare il possibile per denunciare queste cose, sempre che siano "evidenze".
Tutti i popoli hanno il diritto di essere difesi nelle Sedi riconosciute.
Proviamo ad immaginare che almeno per una volta si riconosca una "evidenza".
Credo che l'amministrazione U.S.A. avrebbe seri problemi a spiegare ai suoi cittadini questo sperpero di denaro pubblico, per fini opposti alla funzione di guardiani di pace nel mondo.
Il minimo che potrebbe capitare sarebbe la revoca dei poteri straordinari estorti con il pretesto di combattere il terrorismo.

E' necessario richiamare all'onesta' le coscienze per pressionare e far emergere le responsabilita'
di chi ha voluto assumerle.
afabbri73
#38 afabbri73 2017-01-02 04:12
Cit in generale:
Il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato di avere “evidenze confermate” che le forze guidate dagli Stati Uniti d’America hanno sostenuto l’ISIS.


Il fatto che Erdogan abbia prove che l'Isis sia stato sostenuto da forze guidate dagli Stati Uniti, non significa che abbia prove che questo attentato sia stato organizzato, come sostengono anche i mainmedia occidentali, dall'Isis.
Milcom
#39 Milcom 2017-01-02 08:45
Ormai ciò che i media ci propinano ogni giorno riguardo a certi eventi mira sempre a confondere le acque, Il regime turco ha molti conti in sospeso ...curdi? Isis? Americani? Mah! Comunque non finisce qui e se ne vedranno ancora delle belle...
Anteater
#40 Anteater 2017-01-02 11:20
Due degli attentatori erano in realtà un'ologramma...infatti ne cercano uno solo quando i testimoni vedevano già triplo...visto l'evento!

RedazioneCitazione:
Babbo Natale che li ha uccisi era un ologramma...
Non è possibile, BabboNatale non esiste! mentre gli ologrammi si!

Slobbysta
fefochip
#41 fefochip 2017-01-02 11:22
@ senna
mi sembri informato sui fatti e allora a te la domanda:
considerato che la turchia ha uno degli eserciti piu numerosi e potenti
considerato che erdogan riunisce attorno a se un larghissimo consenso
considerato che mi pare piuttosto chiaro il suo allontanarsi dalla nato e dagli americani
(vedi scuse ufficiali a putin per l'aereo abbattuto, golpe in cui ha accusato regie occidentali , e quest'ultima dichiarazione
in cui accusa direttamente l'america di aver sostenuto l'isis)
cosa aspetta erdogan a sgnaciarsi dalla nato?
perche tutto vero quello che hai detto ma a me pare poco trasparente il suo comportamento

come suggerisce marocg e se è vero quel che dici allora è giunto il momento per la turchia di erdogan portare le prove del coinvolgimento
americano nelle faccende dell'isis di fronte alle nazioni unite

dici che del petrolio iracheno contrabbaddato dall'isis in turchia complice il figlio di erdogan lo sanno tutti ...
francamente risulta un po troppo da piagnoni dire che pure li "stava sotto scacco" degli usraeliani, fa molto comodo.
invece a me pare molto piu semplicemente che hanno fatto anche i cazzi loro con un comportamento
ambiguo mettendo il piede in due scarpe.
perche da come descrivi la situazione pare che erdogan sia quasi una vittima (il che in parte potrebbe essere anche vero) tuttavia una vittima che si
è comportata in maniera molto equivoca e dal cui vittimismo trae profitto e giovamento.
massimo73
#42 massimo73 2017-01-02 12:08
Guardate che la rivendicazione ISIS dell'attentato di capodanno a Istanbul è arrivata puntuale, per cui non mi pare il caso di mettersi a questionare sulla paternità di quest'ultimo atto terroristico che ha insanguinato il capodanno in Turchia; mi spiego meglio, sappiamo tutti ormai che ISIS è un'organizzazione terroristica spuntata dal nulla nel 2014 e creata e finanziata da Usa, petromonarchie del Golfo, Arabia Saudita e Qatar, e sostenuta anche da Israele e almeno fino a pochi mesi fa dalla Turchia di Erdogan.
Ora la Turchia di Erdogan, vistasi isolata nel quadro generale cambiato, decide di smarcarsi da qualche mese e si riavvicina alla Russia nonostante i palesi tentativi, vedi abbattimento aereo russo dell'anno scorso ma soprattutto omicidio dell'ambasciatore russo ad Ankara di un paio di settimane fa, di allontanarla da Mosca e arriva puntuale questo nuovo attacco.
Non ho ragione di non credere che sia stato effettivamente ISIS a compiere quest'ultima strage con la premessa che ISIS è un fantoccio manovrato da Usraele e quindi sia stato Usraele a dare questo colpo di coda in risposta al "tradimento" secondo loro, operato da Erdogan.
A proposito delle accuse a Gulen di Erdogan in relazione al tentato colpo di stato fallito di luglio scorso riflettendoci sono arrivato a questa conclusione: sicuramente Erdogan parla di Gulen, esiliato da anni in Usa, per dire Zio Sam, alla maniera di parlare a nuora perché suocera intenda se non ricordo male il detto.
Ora infatti è andato ancora avanti con le sue dichiarazioni e ha detto chiaro e tondo che ha le prove che gli Usa sono dietro a Isis, più chiaro di così non credo possa essere.
La sua posizione è alquanto delicata essendo a capo di un paese fondamentale per la NATO per cui credo che si stia muovendo in una cristalleria a suo rischio e pericolo, fermo restando che comunque lui resta un personaggio ambiguo,e sfrontato, prova ne è che ha sostenuto a lungo egli stesso ISIS unendosi al coro di Assad deve andarsene di Obama e dei servi europei al seguito.
Penso che quest'ultimo attacco contro la Turchia vada inquadrata in quest'ottica considerato anche il recente incontro tra russi, turchi e iraniani sull'evoluzione della questione siriana.
I circoli atlantici sono in subbuglio e i colpi di coda dello scorpione per dirla alla Grimaldi rischiano di essere più velenosi che mai.
peonia
#43 peonia 2017-01-02 12:31
Massimo73 condivido la tua analisi e, a proposito di Grimaldi, posto il suo articolo in merito:
fulviogrimaldi.blogspot.com/.../...
fefochip
#44 fefochip 2017-01-02 12:44
Citazione:
conclusione: sicuramente Erdogan parla di Gulen, esiliato da anni in Usa, per dire Zio Sam, alla maniera di parlare a nuora perché suocera intenda se non ricordo male il detto.
ma è ovvio che se gulen è coinvolto è a sua volta un fantoccio nelle mani americane senza le quali non avrebbero sicuramente avuto gli appoggi logistici e di intelligence di cui hanno disposto durante il golpe.
probabilmente in quell'occasione erdogan è stato aiutato dall'inteligence russa e ha schivato l'eliminazione personale per poi tornare con le purghe.

tutto ciò erdogan lo sa con certezza assoluta e quindi l'accusa a gulen è stata una prima tappa di allontanamento dai padroni occidentali.

a mio avviso non ha capito che sul medio lungo termine continuare a fare il gioco degli americani non sarà profittevole nemmeno per lui.

l'america è in declino in particolare la classe politica è diventata un covo di api impazzite che mostrano un volto schizzoide al mondo.

come dice assad non si può rimediare con l'intelligence o l'esercito a una cattiva politica che invece deve essere l'ombrello che tutela e protegge ogni cosa.
veljanov
#45 veljanov 2017-01-02 12:45
Quello che piú mi sta sulle palle è leggere titoloni per la specifica sul non babbo natale... quindi le chance di resurrezione in virtú di ciò aumentano... che manica di giornalai del ca@@o
pensatore
#46 pensatore 2017-01-02 12:50
@Senna - personale -

OK
Milcom
#47 Milcom 2017-01-02 12:52
Autobomba a Bagdad 39 vittime notizia fresca di giornata!
Senna
#48 Senna 2017-01-02 12:55
Tieni presente che l'obbiettivo degli anglosionisti è la caduta della Russia ; a loro non frega niente del lato economico/finanziario, tanto possiedono già tutto quello che esiste, il settore energetico, delle telecomunicazioni telefonia,TV e giornali, della chimica/sanità, delle banche, dell'alimentazione, quello minerario (oro, diamanti, materie prime in tutto il mondo), traporti, industria etc.
I soldi per loro non contano, la Russia deve cadere !

Citazione:
considerato che la turchia ha uno degli eserciti piu numerosi e potenti considerato che erdogan riunisce attorno a se un larghissimo consenso considerato che mi pare piuttosto chiaro il suo allontanarsi dalla nato e dagli americani (vedi scuse ufficiali a putin per l'aereo abbattuto, golpe in cui ha accusato regie occidentali , e quest'ultima dichiarazione in cui accusa direttamente l'america di aver sostenuto l'isis) cosa aspetta erdogan a sgnaciarsi dalla nato?
Non si esce dalla NATO da oggi a domani, questo lo dovresti sapere ; alla Turchia comunque conviene molto di più allearsi e cooperare con la Russia, piuttosto che suicidarsi in nome degli anglosionisti e probabilmente è quello che sta facendo da tempo.

Citazione:
come suggerisce marocg e se è vero quel che dici allora è giunto il momento per la turchia di erdogan portare le prove del coinvolgimento americano nelle faccende dell'isis di fronte alle nazioni unite
Ma l'ONU, da quando esiste, quando ha contato qualcosa, oppure quando mai ha preso le parti di chi aveva veramente ragione ?
Conta quando vogliono legittimare le loro aggressioni militari e non conta più quando riguarda loro !

Rispondi tu a una domanda : cosa faresti o avresti fatto dal 2003 ad oggi al suo posto e trovami un'altro al mondo (che non sia Putin), con il suo consenso popolare (con elezioni democratiche) e che abbia fatto crescere il proprio paese triplicando il PIL in 10 anni ?
Milcom
#49 Milcom 2017-01-02 12:59
Una chiave di lettura alquanto convincente la si trova qui

www.controinformazione.info/.../
fefochip
#50 fefochip 2017-01-02 13:10
Citazione:
Ma l'ONU, da quando esiste, quando ha contato qualcosa, oppure quando mai ha preso le parti di chi aveva veramente ragione ? Conta quando vogliono legittimare le loro aggressioni militari e non conta più quando riguarda loro !
per quanto è innegabile che sia stato cosi fin ora non credo che questo può valere anche per l'opinione pubblica.

per la tua domanda non so cosa possa voler dire che non ho una risposta
afabbri73
#51 afabbri73 2017-01-02 13:21
Io rimango della mia idea, ossia che l'Isis non c'entri nulla. Io dico che in Turchia quando a rivendicare sono i curdi è stato il pkk quando dicono è stato l'isis è stato Gulen (quindi il pkk)
AJeX-97
#52 AJeX-97 2017-01-02 13:32
Quattro settimane all'insediamento di Trump ed alla teorica ed ipotetica distensione dei rapporti fra Stati Uniti e Russia.
Quattro lunghe settimane se ogni giorno ne succede una sull'asse Russia-Turchia. Sembra di vedere condensata in due mesi la politica estera della Clinton...

Ma la rivendicazione dei soliti arriva sempre dal SITE? La solita Katzata?
Shuran
#53 Shuran 2017-01-02 17:08
Citazione:
Despite many attacks, Tayyip doesn't Recep.
@Pyter Mitico :-D

www.youtube.com/watch?v=Z8MqKfsLLxs
horselover
#54 horselover 2017-01-02 17:53
non penso che putin si fidi di erdogan, ma deve fare buon viso a cattivo gioco perchè quello ha i carrarmati a 50 km da aleppo. prima del 1917 inghilterra e russia erano alleate e penso che torneranno a esserlo presto.
Pyter
#55 Pyter 2017-01-02 19:23
La Russia contrattacca. Putin ordina un offensiva in Europa.



Il governo consiglia di resistere non allontanandosi dalle proprie abitazioni.
La prima onda d'urto prevista a giorni.

La forza alleata Spagnola franco inglese tenterà un accerchiamento a nord.
horselover
#56 horselover 2017-01-02 22:41
chi volrva balcanizzare sarà balcanizzato (probabilmente)
ayarbor
#57 ayarbor 2017-01-02 23:46
Parla Sinem Uyanik, una donna turca che ieri sera si trovava nel locale Reina di Istanbul, assieme ad amici e al marito, a festeggiare l'anno nuovo quando sono entrati in azione due o tre attentatori, dice. La donna accredita così l'ipotesi che ad entrare in azione sia stato un commando di uomini e non un uomo solo.

Scampati per una pura casualità alla strage di Istanbul. E' quanto accaduto a tre modenesi, che preferiscono rimanere anonimi, che si trovavano nel night Reina […] preso di mira dall'attentato.
[…] Non appena i colpi hanno iniziato a risuonare i tre si sono gettati a terra per schivare le pallottole, riportando anche lievi ferite nella calca.
[…] I modenesi hanno anche fornito una loro ipotesi circa la dislocazione all'interno di quello che potrebbe essere stato un commando. Hanno infatti raccontato di aver udito spari arrivare da più direzioni, e di aver visto anche loro il terrorista, secondo alcuni vestito come Babbo Natale, in realtà pare avesse un cappello di lana lungo in testa, con il mitra che sparava sulla gente, a bruciapelo. Senza pietà


gazzettadimodena.gelocal.it/.../...
afabbri73
#58 afabbri73 2017-01-03 05:38
Si dice anche che erano molto preparati, gente che sapeva quel che faceva (parlo al plurale perché non può essere stato solo uno), e che sono riusciti a cambiare 4 caricatori in sequenza senza ciccare. E quindi alla rivendicazione dell'isis io non credo (anche perché questi non hanno perso alcun passaporto). Chi è capace di fare la guerra si fa pagare e tanto, sono mercenari. E loro vengono assoldati da chi li paga bene, se ne sbattono le balle di appartenere ad un esercito missionario finanziato da chi ora ha i conti in rosso. E di solito individui come questi, se facessero parte "del gruppo missionario", sarebbero quelli che mandano gli altri ad urlare allah akbar. Quelli bravi dicono allà al bar, e vanno a farsi un goccetto. E poi il presunto killer sulla foto di repubblica a me sembra hernanes della juve, e magari è lui visto che allegri non lo fa giocare. L'indicatore segna Gulen.
Starburst
#59 Starburst 2017-01-03 07:00
@PyterCitazione:
La Russia contrattacca. Putin ordina un offensiva in Europa.
Il governo consiglia di resistere non allontanandosi dalle proprie abitazioni.
La prima onda d'urto prevista a giorni.

La forza alleata Spagnola franco inglese tenterà un accerchiamento a nord.
Hanno tentato di coinvolgere anche la prussia che ha risposto...col kaiser!! :-D


Ammettilo sei un ipocrita,se sono un ipocrita come faccio ad ammetterlo! :roll:
kirghiso
#60 kirghiso 2017-01-03 15:13
Sapevo che prima o poi mi avrebbero messo in mezzo :hammer:

rainews.it/.../...
maryam
#61 maryam 2017-01-03 16:35
Eccolo, un articolo
Ho, Ho, HOAX! Reina Nightclub Shooting In Istanbul

activistpost.com/.../...

Auguri di Buon Anno un po in ritardo!
Antdbnkrs
#62 Antdbnkrs 2017-01-03 16:46
Bene!

Adesso manca solo il video di tommix

ATTENTATO A ISTANBUL . L' altra verità

e siamo a posto :hammer:
peonia
#63 peonia 2017-01-03 17:05


m è piaciuta tanto e l'ho postata per prova..dopo le indicazioni di Redazione :-D
peonia
#64 peonia 2017-01-03 17:15
Sinceramente non ho capito cosa dovrebbe dimostrare il video maryam....anche perchè non capisco quello che dice ma anche le immagini non sono dimostrative del perchè c'entri Erdogan... :-o
afabbri73
#65 afabbri73 2017-01-03 21:04
3 gennaio 2017
Repubblica: Strage Istanbul, Ansaldo: ''Il killer è spietato e ha grandi capacità militari''

Il cittadino 28enne del Kirghizistan che secondo i media turchi sarebbe il killer dell'attentato al Reina di Istanbul ha negato qualsiasi coinvolgimento. In Turchia per ora c'è molta confusione e il governo si trova in grandi difficoltà. I dati certi sono il numero delle vittime e un ritratto del killer fornito dalle autorità investigative che lo descrivono: "spietato e bene addestrato all'uso delle armi"

L'analisi di Marco Ansaldo
Montaggio di Francis D'Costa

video.repubblica.it/.../264656

Il kirghiso è stato scagionato.

Il killer è arrivato comodamente in taxi ed in 20 minuti ha fatto un percorso ad entrare e uscire a sparar al petto e alla testa e ultimando le sue vittime per assicurarsi il lavoro; e poi se ne è andato per sparire nel nulla. I media turchi ne parlano con ammirazione, e se non fosse per la strage... Quando parla Repubblica cita quasi sempre l'Hurriyet della Dogan holding come fonte, gruppo editoriale molto vicino a Gulen. 1+1 fa 2, ed è dal giorno che al Reina hanno festeggiato il capodanno che 1+1 fa sempre 2. Questo attentato è merito di un cane sciolto che sa fare il suo lavoro, uno di quelli che non ha bisogno di alcuna regia e che può permettersi di non far parte di alcun gruppo perché ha solo bisogno di essere pagato. Questo attentato, più degli altri, secondo me, è stato organizzato dall'interno. Che l'Isis abbia rivendicato... a me pare una enorme cavolata. E secondo me Erdogan sa già chi è stato.
maryam
#66 maryam 2017-01-03 23:18
Peonia non so cosa vuol dire il video.

In ogni caso la Turchia interessa poco. comedonchisciotte.org/.../

In Germania invece sono impegnati tutt'ora a discutere sul ' fake' a Berlino.

C'è perfino Gerhard Wisneswi a dubitare una vera strage www.youtube.com/watch?v=uUTtUxxzPSg

Faccio fatica a seguire i ragionamenti.
Senna
#67 Senna 2017-01-04 10:37
Citazione:
In ogni caso la Turchia interessa poco.
Articolo di un giornale servo ANGLOSION conta meno di spazzatura.
Solito giochetto che fanno da secoli in giro per il mondo, alimentare odio, diffamare e disinformare, non sporcarsi mai le mani personalmente, poi presentarsi al mondo come portatori di pace e democrazia.
Dottor Balanzone
#68 Dottor Balanzone 2017-01-04 11:28
A me viene da pensare anche un'altra cosa.
La Turchia é alleato chiave USA (=UK=SION) in quell'area, tra l'altro spintonata ad entrare nella EU ma sempre osteggiata dagli Europei che mica ce la vedono tanto (ma allora Siciliani e Irlandesi cos'avrebbero di più in comune oltre che abitare su delle isole ed avere scritto entrambi una bella fetta di storia d'America?). Questo attentato giova proprio a far sentire i Turchi più simili agli Europei che cominciano a pensare che bombe e smitragliate rendono tutti uguali; quindi mettiamoci insieme che mal comune é mezzo gaudio.

Si vede quindi benissimo svolgersi il piano dell'Asse del Male USA-Turchia-Russia (la Russia é l'alleato nascosto dell'Occidente Sionizzato, col quale poi si scontrerà inevitabilmente nell'ultimo duello da fine del mondo Maya), in quanto il pericolo che la Turchia voglia/possa staccarsi dall'alleanza con gli USA é prossimo allo 0, quindi il cosiddetto avvicinamento alla Russia é chiaramente solo una messa in scena che permette a quei pazzi di compiere attentati che contribuiscono a saldare il popolo Turco a quello Occidentale e favorirne l'imminente entrata nella UE e a far salire ancor più la tensione contro gli pseudo stati-canaglia fabbricanti di finti-terroristi, in modo da giusticare l'intensificarsi della lotta a questi ultimi, continuando le guerre in Medio Oriente.

Quei poveretti caduti a Istambul sono al solito le vittime del piano di conquista del mondo degli psicopatici Sionisti, che é un obiettivo in sé, fine a sé stesso, travestito in tutti i modi possibili. Per noi lo scenario cambia sempre, secondo quello che fa questo o quello e ondeggiamo da una teoria all'altra a seconda dei momenti, mentre per gli psicopatici é sempre la stessa Agenda da portare avanti cercando di confondere le idee il più possibile. Chissà cosa frulla in testa alla Cina. Loro lo sanno che Putin non ha gli occhi a mandorla e magari gli viene da pensare che il tanto sbandierato accerchiamento alla Russia si potrebbe rivolgere contro di loro!!! :-o
Senna
#69 Senna 2017-01-04 17:05
Citazione:
Si vede quindi benissimo svolgersi il piano dell'Asse del Male USA-Turchia-Russia
Non esiste un'asse del male, bensì gli ANGLOSION al vertice della piramide, i loro alleati sottoposti, i servi esecutori e le masse che contano zero.

Citazione:
(la Russia é l'alleato nascosto dell'Occidente Sionizzato, col quale poi si scontrerà inevitabilmente nell'ultimo duello da fine del mondo Maya),
Se non fosse per la Russia che si sta contrapponendo agli ANGLOSION, la sottomissione dell'umanità sarebbe già molto più avanti. Elstin servo degli ANGLOSION, aveva già svenduto gran parte delle ricchezze della Russia, come la Yucos regalata al sottoposto sionista Khodorkovskij ; con l'arrivo di Putin il sottoposto sionista Khodorkovskij finì in Siberia, mentre la Yucos tornò di proprietà statale Gazprom che oggi fattura ca. 150 miliardi di $ all'anno.
Se Putin fosse alleato degli ANGLOSION, perchè non avrebbe continuato l'opera di Elstin, una volta al potere in Russia ?
Putin ha risollevato la Russia in Europa e nel mondo, basta guardare il PIL del 1999, fine dell'era Elstin ed oggi dopo 16 anni di Putin ; non sarà mai loro alleato !
Dottor Balanzone
#70 Dottor Balanzone 2017-01-06 11:34
Ti ringrazio della replica #69 Senna ma nonostante le tue validissime argomentazioni rimango dell'idea che non si debba vedere la Russia come un nemico dell'Occidente, anche perché ne fa parte: é un paese guidato dalla sua parte geograficamente europea, abitata da gente come noi, quindi è da ritenersi assimilato all'Europa dell'Est ma che in tutta la sua estensione include e quindi controlla mezza Asia! Per questo per l'Occidente la Russia é l'arma fatale contro i paesi asiatici, Cina in testa (e Giappone quando riuscirà ad affrancarsi del dominio USA post WW2). Tutte le attuali querelles fra occidentali e russi ritengo quindi che siano destinate a sviare il vero intento di preparare un fronte dell'Occidente unito, che include la Russia, per una guerra di conquista dell'Asia. Naturalmente i Sionisti, come le yene, sono sempre pronti a balzare su un paese retto da un governo fragile, cosa che con Eltsin era possibile e con Putin no...
Michele Pirola
#71 Michele Pirola 2017-01-06 11:56
Purtroppo la Turchia è sotto attacco da tanto tempo. Era un paese così bello, ma in pochi anni è stato rovinato. Già l'anno scorso è stata vittima di attentati da parte del Pkk e dell'Isis. Il fallito golpe inoltre ha shoccato la popolazione. Per quanto riguarda la Siria, chissà se Putin e Trump troveranno un accordo

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO