Forum

Commenti Recenti

rss

Una interessante chiacchierata fra Giulietto Chiesa e Giorgio Bianchi, che parte dalla situazione in Siria ed arriva ad analizzare l'attuale situazione della comunicazione sui media mainstream. Giorgio Bianchi, fotoreporter e giornalista, racconta le sue esperienze in Siria vissute in prima persona, e spiega coma mai abbia scritto una lettera aperta a Marco Travaglio, che curiosamente non si occupa mai di questioni internazionali.

Qui la lettera aperta di Giorgio Bianchi a Marco Travaglio.

.

 

Aggiungi Commento   

mik300
#1 mik300 2018-12-06 20:06
Questo qua scrive e critica travaglio
Perché vuole essere assunto..
A "il fatto quotidiano"
Un classico
Cerca il suo posto al sole..
Giustamente..

Che avevate capito?
Comunque è preparato,
Niente da dire..

Un piccolo appunto,
I fatti internazionali sono importanti,
Lui è focalizzato su quello
Ma anche la riunione di condominio
O quello che succede nel cortile di casa..
Il punto di partenza e d'arrivo è quello..

Se non abbiamo la nostra identità
Che ce ne facciamo e come possiamo rapportarci/capire cosa capita nel resto del mondo?
pongu
#2 pongu 2018-12-06 20:10
nessuno che alza il ditino e faccia notare che di siria non si parla piu' da settimane.e l'isis ? zero !!
maryam
#3 maryam 2018-12-06 21:15
#1 mik300

Ascolta l'intervista prima di sparare cazzate.
gino sighicelli
#4 gino sighicelli 2018-12-06 21:52
‘sto Giorgio Bianchi mi piace sempre più

mediante ByoBlu già precedentemente avevo assistito ad una sua testimonianza delle vicende ucraine

immagino (e spero) che continuerà a crescere nelle classifiche dell’informazione

in particolare, d'accordo al 100% su come nel video ha commentato Travaglio
etrnlchild
#5 etrnlchild 2018-12-06 22:03
Tanto "acume" su come funziona il giochino (gli ormai segreti di pulcinella mondiali) e tanta ingenuità sul perchè il nostro faccia orecchie da "mercante". :hammer:

Comunque rispondo come immagino risponderebbe lo stacanovista degli editoriali: nessuno parla di politica internazionale?, 11 Settembre, come ci prendono per il culo H24 con ribelli moderati e quelli non?

Fonda un giornale e fallo tu. Non hai soldi? Eeeeeh quante ne vuoi. Diventa filo-i-soliti-noti e si apriranno portoni, convinciti, ripetendotelo ogni sera, che è lì che sta il giusto e il gioco è fatto. Life's easy.
Carlo Roberto
#6 Carlo Roberto 2018-12-06 22:13
Gli anglo americani hanno fatto due guerre mondiali per evitare il rafforzamento dell'Europa, perché non ne dovrebbero fare un'altra?
Junkers87
#7 Junkers87 2018-12-06 23:14
I troll sono diventati velocissimi ...

- - - - -

Innegabile il Fatto in politica estera sia sempre stato SQUALLIDO. Possibile abbiano loro detto "fai quello che vuoi in casa tua, ma lascia stare le cose più grandi di te ... "

E cosi' fanno ... un enorme peccato e, come dice Giorgio Bianchi, un rischio per la democrazia e il nostro futuro.
mik300
#8 mik300 2018-12-06 23:40
@maryam

Ho sentito l'intervista......
E ho anche scritto che
il giovane è in gamba e preparato..
Non ho mica scritto che è un mitomane imbecille..

Ho solo fatto notare che
l'attacco a travaglio, che stima ecc
Si vede lontano un miglio,
("Ho fatto donazioni, ecc ecc")
È un modo per proporsi,
È come se gridasse:
"Voglio collaborare con voi,
Assumetemi, sono quello che
fa al caso vostro!
(=x coprire l'assenza di reportage dall'estero)"

Tutto qua..
Il che è normalissimo..
E del tutto umano

Si capisce chiaramente che il fatto quotidiano è il suo punto di riferimento..

Comunque ribadiscono il mio appunto..
I fatti internazionali sono importanti
Ma anche quello che succede al vicino di casa..
nel cortile di sotto..
O il fatto se riesci o meno a mettere qualcosa nello stomaco
Se non vogliamo finire a parlare di brioches o di massimi sistemi avulsi dalla realtà..
O nel pozzo come Talete..
starburst3
#9 starburst3 2018-12-07 06:31
Bianchi provi a fare un inchiesta su berlusconi, che metta a nudo vizi e peccati dell'ex premier, nuovi pero',quelli vecchi li ha messi a nudo marco sorcetto travaglio, oddio,sarebbe come sparare sulla croce rossa, ma sarebbe un eccellente biglietto da visita per entrare nelle grazie del duo travaglio-gomez. :roll:
Per quanto riguarda la possibilita' che il fatto quotidiano si faccia anche "paladino" della politica estera,la vedo dura visto l'innata simpatia del giornale per l'alleanza usa-gb-israele e la tendenza a nasconderne le malefatte.
Ormai i suoi lettori piu' assidui sono si onesti ma anche occidentalisti, come dice la bonino..siamo non violenti ma anche interventisti :-o parafrasando un canzone di guccini...io son per la dc ma di sinistra e socialista diventero' :-D

IN RED WE TRUST
redazione
#10 redazione 2018-12-07 08:16
MIK300: Che Bianchi "voglia farsi assumere" dal Fatto è una tua interpretazione personale. Che il Fatto, stranamente, non si occupi mai di inserire i fatti italiani in un contesto internazionale è un DATO OGGETTIVO, innegabile e inspiegabile.

Davvero siamo ancora al livello da confondere le due cose? Davvero siamo ancora al livello di cercare di nascondere l'importanza dei fatti oggettivi con le opinioni personali?

Qui su luogocomune?
maryam
#11 maryam 2018-12-07 08:28
#10 redazione

Quoto
Grazie
peonia
#12 peonia 2018-12-07 08:47
SEMPRE DA BIANCHI SU FB:

"Lettera inviata da Marco Navalesi allo StraFatto Quotidiano e la vergognosa risposta di Salvatore Cannavò, nel miglior spirito "nè con lo Stato nè con le Brigate Rosse".
La toppa peggio del buco.

"Mia lettera pubblicata oggi sul Fatto, con risposta di Cannavò:

Ucraina Uno scontro internazionale che non ci vede sostenitori, ma cronisti
SCRIVO PER CONDIVIDERE in parte le critiche relative agli articoli
di politica estera pubblicati su Facebook dal fotoreporter
Giorgio Bianchi. Sono abbonato fino dal primo numero del
Fatto, e apprezzo gran parte degli articoli e dei giudizi sulla
politica italiana.
Noto invece con dispiacere che gli articoli di politica estera
sono in gran parte sovrapponibili agli articoli dei “giornaloni”
mainstream, quasi sempre vengono date per assodate verità
di parte, senza avere alcun inviato sul posto.
Sembra quasi che esistano dei pregiudizi su alcune situazioni:
conosco in particolare molto bene la situazione Ucraina
(mia moglie è nata a Donetsk) e a parte un reportage di
Vauro ho sempre letto solo ed esclusivamente il punto di
vista da parte del governo ucraino, mai le ragioni dei milioni
di ucraini dell’Est che vengono discriminati e odiati dal resto
del Paese.
Il Fatto diventerebbe un giornale più completo se quantomeno
desse voce a più versioni dei fatti, riferendone la fonte.
MARCO NAVALESI

La risposta di Salvatore Cannavò
IL NOSTRO DIRETTORE ha già risposto a una lettera di
Giorgio Bianchi che lei cita. E non posso che ribadirle
quanto detto da Marco Travaglio. Il nostro giornale in
politica estera non ha pregiudizi né conduce campagne
mirate. Cerca di capire quello che succede, con spirito
possibilmente libero e aperto, e lo racconta. La questione
ucraina si presta facilmente al gioco delle contrapposizioni
precostituite. Ci sono i fulgidi difensori dell’Occidente che sostengono qualsiasi cosa la Nato decida o si proponga di fare. E ci sono i ferrei difensori di regimi autoritari come quello di Putin o di Assad o Stati confessionali come l’Iran, indicati come validi combattenti “antimperialisti”.
Per chi come noi non vuole stare in questi schieramenti scatta l’accusa ora di essere dei sostenitori di governi filo-atlantici oppure, ci è capitato anche questo, di essere dalla parte di regimi indifendibili.
Non stiamo con Poroshenko e non stiamo con Putin
e osserviamo molto chiaramente come la partita geopolitica,
e per le risorse naturali, che si gioca in quella zona di mondo abbia una valenza generale in cui i buoni molto raramente sono i governi e le vittime, invece, sempre più spesso, sono le popolazioni ovunque siano collocate.
L’Ucraina si trova in uno scontro internazionale
tra Paesi della Nato e Russia che non ci vede sostenitori
di un fronte contro un altro e questo ci sembra un modo
utile di affrontare la situazione. Un caro saluto.
SALVATORE CANNAVÒ"
redazione
#13 redazione 2018-12-07 08:54
Risposta di Cannavò: ovvero, la supercazzola elevata allo stato dell'arte. (La sua è sicuramente con scappellamento a destra).
peonia
#14 peonia 2018-12-07 08:58
Forse è O.T. ma a proposito di Bianchi, segnala questo interessante evento, commentandolo così:

"Un gigantesco "grande vecchio" del giornalismo italiano ci spiega con parole di fuoco chi sia il nostro reale nemico (minuti 14-24 circa con acme raggiunto al minuto 19 per i più pigri).
Non la Russia, la Cina, l'Iran o la Siria ma bensì gli Stati Uniti d'America.
Mi inginocchio dinanzi ad uno dei più lucidi e veementi atti d'accusa nei confronti della manipolazione delle coscienze in atto nel nostro Paese, proveniente tra le altre cose, direttamente dai palazzi del potere.
Dopo aver ascoltato questo chiedetevi come mai in televisione ci vadano i gatekeeper influencer ferragneschi alla Travaglio e non i Negri (spero che FB non mi banni per questo).
A sentirlo dal vivo ho provato i brividi sulla pelle e mi sono scese le lacrime a secco.
La verità e semplice e sotto gli occhi di tutti.
Abbiamo bisogno di gente che dica con la medesima fiera fermezza agli italiani come stiano veramente le cose e quale sia la strada per uscire dal tunnel della crisi.
Confrontate i PREGIUDIZI di Travaglio sull'Iran "il regime degli ayatollah fa dell'Iran un paese dove nessuna persona sana di mente e amante della libertà vorrebbe mai vivere" con i GIUDIZI dati da chi quelle zone le bazzica da più di quarant'anni.
Aprite gli occhi, guardate le cose dall'alto della politica estera.
Come per incanto sarà tutto più chiaro.
Grazie ad Alberto Negri per onorare con questa forza e con questa energia la professione.
Grazie anche all'On. Pino Cabras per aver organizzato l'evento."

In diretta dalla Sala Tatarella, Camera dei deputati

La Repubblica Islamica dell’Iran al tempo delle sanzioni

facebook.com/.../...
Marzo
#15 Marzo 2018-12-07 09:10
Mah...ho l'impressione che queste lettere aperte lasciano il tempo che trovano..basterebbe un crollo nelle vendite del Fatto e Travaglio & company vedi come si rendono conto che forse era meglio dire "un pò" di verità in più.
starburst3
#16 starburst3 2018-12-07 09:53
Cannavo' appartiene alla sinistra scissionista, anche lui saltato di palo in frasca della cosidetta sinistra antagonista ma che ha le sue radici nei partiti e movimenti della sinistra nata/nato. Dalla sua lettera si evince come il giornalismo alla lotta continua prosegua imperterrito,infatti nello scrivere noi non siamo con la nato ma neanche con putin o altri "dittatori",ripropone quello che il foglio pseudocomunista proponeva nei titoli e negli articoli ai suoi lettori...ne con lo stato ne con le br, ammettendo esplicitamente che fossero due cose separate e antitetiche, mentre la storia ha provato il contrario almeno nello stato piu' nascosto e profondo.

IN RED WE TRUST
fabiomln
#17 fabiomln 2018-12-07 10:10
Dice cose interessanti.
Chiaramente l'Europa oggi è succube delle decisioni USA (il nemico non citato) che ha interesse a tagliare qualsiasi dialogo e rapporto economico fra Europa e Asia. Non è un mistero che una delle cose che gli USA temono maggiormente è un consolidamento dei rapporti fra Germania e Russia. Non per nulla sono nate le sanzioni verso la Russia o sono stati mandati messaggi ben precisi alla Germania attraverso le sanzioni verso Deutsche Bank o Volkswagen (... come se nessuno prima sapesse).
L'Europa effettivamente dovrebbe essere molto più unita nella politica estera e forse in tema armamenti al di fuori della Nato.
Sulla moneta però non concordo affatto. Ciascun paese europeo dovrebbe avere la propria moneta, se non altro per riallineare la competitività con gli altri e poter decidere le politiche economiche interne.
Ghilgamesh
#18 Ghilgamesh 2018-12-07 10:30
Da tempo sostengo il Fatto si sia venduto ... dopo la quotazione in borsa la cosa è diventata piuttosto sfacciata.
Pienamente d'accordo con il reporter riguardo le sue considerazioni in merito ... uno come Travaglio, NON può dimenticarsi di leggere la politica estera del SUO giornale!
E leggendola, ci sono svarioni da "io speriamo che me la cavo"!
E mica solo in politica estera ... medicina, ieri mi sembra, ennesimo articolo farlocco su hiv e aids ... in cui si ipotizzava un terzo dei contagiati italiani ignari di esserlo ... ma se non lo sanno loro, cosa cazzo ne sai tu?
Che se quel terzo, ha una vita sessuale molto attiva, tra 10 anni, SECONDO LORO, siam tutti morti!
O articoli passati su Vaxxed, in cui stigmatizzavano il medico radiato ... ma col cazzo che uno dei loro fottuti reporter si è visto il film e l'ha verificato!

Non condivido invece la facilità con cui secondo lui basta unire l'europa, per sistemare i cattivi americani ... e grazie al katz! Però lo nota pure lui che, CURIOSAMENTE, nessuno ha pensato a ste cose semplici ... visto che probabilmente, dato che possono manipolare) se so comprati, fb, twitter, media tradizionali, comprà 4 passacarte in europa, non è proprio sta gran spesa!
Giano
#19 Giano 2018-12-07 12:18
Travaglio non risponderà mai alle questioni poste da Bianchi nella lettera perché dovrebbe inventarsi un tale numero di fregnacce che si seppellirebbe con le sue stesse mani. Stesso discorso per tutti i finti giornalisti che appestano le redazioni di quelle che dovrebbero essere fonti d' informazione ma che si sono trasformate in organi di propaganda (tipo quell' onestissimo velinaro che stamattina si prostituisce sul Corriere iniziando un articolo con l' esilarante "Dopo l' aggressione russa alle navi ucraine nel mar d' Azov...").
Non possono entrare nel merito perché continuando, ad esempio, ad infamare Assad dovrebbero automaticamente giustificare il proprio sostegno a quelle parti che combattono contro Assad, ossia Alqaeda, Alnusra, Daesh e tutti questi interscambiabili brand terroristici che sono il male assoluto quando fanno stragi in giro per il mondo ma che sono eroi (tipo quei pezzenti maledetti dei white helmets) quando combattono contro il "dittatore sanguinario repressivo a capo del regime siriano".
Ottenere risposte oneste da questa gente è impossibile, ma l' utilità dell' iniziativa di Bianchi può riflettersi in altre situazioni; esiste ad esempio la possibilità che i congiunti delle presstitute leggano la lettera e si facciano qualche domanda, domande che magari poi possono girare al loro parente velinaro: "Ma babbo, perché scrivi tutte quelle bugie? Perché fai il megafono dell' ISIS?". Non sarà risolutivo ma almeno può mettere questa gentaglia di fronte alla realtà della propria miserevole esistenza.
qilicado
#20 qilicado 2018-12-07 12:57
Le analisi geopolitiche sui rapporti di forza non vengono fatte, perché porterebbero il lettore ad esigere anche una politica, un sindacalismo e una cultura internazionalista.
Ma d'altronde, il passo successivo a tutto questo sarebbe un'ideologica anticapitalista, e non più quella nazionalistica.
mik300
#21 mik300 2018-12-07 13:01
@massimo

si si è una mia interpretazione personale,
un intuizione se vogliamo..
o un (suo) desiderio..

comunque se lo assumono, fanno bene,
anzi benissimo

magari migliorano un pò sul lato internazionale..

comunque x chiarimento
voglio dire che x me travaglio e il fatto
non sono la bibbia..
di difetti e parzialità ne hanno anche loro..
sul lato internazionale,
quel poco che passa,
è completamente schiacciato
sulla narrazione progressista dem yanchee (=cioè mondialista/globalista),
putin cattivo, assad cattivo,
netaniau cattivo ma però..,
migrazione libera, africa vieni qui,
ecc. ecc.
i soliti clichè insomma..
(ogni tanto c'è qualche guizzo di eterodossia, ma sono rari
con l'assunzione del giovane di cui sopra
la situazione sicuramente migliorerebbe)

sul lato interno lo stesso..
anzi peggio..
non vedo una linea editoriale precisa..
vorrebbero (andare contro) la commissione
ma non possono o non ce la fanno..
quindi legnate su salvini,
legnate (moderate) sui 5s..

insomma stanno un pò nel guado..
come direbbe battiato,
senza un centro di gravità permanente..
(e anche soggetti a guinzagli più o meno corti..)

quando c'è da sparare sul bomba o sui suoi padri (putativo e biologico)
ovviamente vanno sul sicuro..
come sparare sulla croce rossa...
goal a porta vuota,
li vanno lisci come l'olio..

ribadisco x la terza volta,
qesto ragazzo spinge molto sull'internazionalità,
lo capisco,
il suo focus è quello,
ma anche il nazionale è importante..
servono radici forti x confrontarsi coi venti..
no?
(sul finale dell'intervista infatti si fa cenno al sano patriottismo
il che va nella direzione giusta)

una volta si usava il termine "glocal"
(global + local, internazionale ma radicato sul territorio)
già passato di moda?

ovviamente parlo di nazionale serio
non di nazionale gossip

in ogni caso il giornalismo in generale
estero, interno, nazionale e internazionale, ecc.
è complessivamente peggiorato

oggi è tutto un copia e incolla,
google translate,
si prende un articolo estero e si traduce,
tutto qua..
Dona2001
#22 Dona2001 2018-12-07 16:02
sono andata a leggere la pagina FB di Giorgio Bianchi, dove per le ore 17 di oggi lancia un mail bombing al FattoQuotidiano.
www.facebook.com/.../10215883828840048

segnalo anche questo post da lui scritto ieri, inizia così:
TRUMP, OVVERO IL NUOVO INGANNO GLOBALE.
La mia riflessione su Trump nasce da una ricerca commissionata al sempre ottimo Paddy Petrovic in merito al fenomeno QAnon.
Secondo le informazioni fornitemi da Patrick, QAnon è una delle innumerevoli teorie della cospirazione che, come nella migliore tradizione, si articola in un complesso gioco di specchi dal quale è difficile districare il soggetto riflesso.
Ecco, un gioco di specchi, teniamolo a mente.
I Think Tank (pensatoi in italico idioma)...........................

Interessante analisi, non so se sono d'accordo su tutto!
Dona2001
#23 Dona2001 2018-12-07 16:15
#18 Ghilgamesh
Non condivido invece la facilità con cui secondo lui basta unire l'europa, per sistemare i cattivi americani ... e grazie al katz!


Quoto!
Pavillion
#24 Pavillion 2018-12-07 17:16
#18 Ghilgamesh 2018-12-07 10:30
Da tempo sostengo il Fatto si sia venduto ... dopo la quotazione in borsa la cosa è diventata piuttosto sfacciata.
Pienamente d'accordo con il reporter riguardo le sue considerazioni in merito ... uno come Travaglio, NON può dimenticarsi di leggere la politica estera del SUO giornale!
E leggendola, ci sono svarioni da "io speriamo che me la cavo"!
E mica solo in politica estera ... medicina, ieri mi sembra, ennesimo articolo farlocco su hiv e aids ... in cui si ipotizzava un terzo dei contagiati italiani ignari di esserlo ... ma se non lo sanno loro, cosa cazzo ne sai tu?
Che se quel terzo, ha una vita sessuale molto attiva, tra 10 anni, SECONDO LORO, siam tutti morti!
O articoli passati su Vaxxed, in cui stigmatizzavano il medico radiato ... ma col cazzo che uno dei loro fottuti reporter si è visto il film e l'ha verificato!

Non condivido invece la facilità con cui secondo lui basta unire l'europa, per sistemare i cattivi americani ... e grazie al katz! Però lo nota pure lui che, CURIOSAMENTE, nessuno ha pensato a ste cose semplici ... visto che probabilmente, dato che possono manipolare) se so comprati, fb, twitter, media tradizionali, comprà 4 passacarte in europa, non è proprio sta gran spesa!


!
Quante parole, alcune mi hanno condotto... un dialogo anteater riguardante papilloma e affini, dovrei concludere che con l'andare del tempo -in tema vaccini- Grillo si sia convertito alla globalista verità buriona di Travaglio.

Se rileggessi quel dialogo non so a quale fantasia andrei incontro.
Falchetto
#25 Falchetto 2018-12-07 17:20
Dopo la quotazione in borsa è ulteriormente scesa la qualità degli articoli (in particolare alcuni "blog" ed editoriali) perché... boh.
A volte ho l'impressione scrivano articoli con il preciso intento di fare incazzare i lettori (tipo Stasolla, la Ambrosi, il centro studi UNIMED etc...), cosa che avrebbe un senso: chi commenta indignato comunque sta clikkando.
Poi ogni tanto fanno scrivere un editoriale a Chiesa così passano anche per una testata pluralista.

La linea editoriale però è sempre quella: eh sì la politica estera è trattata in maniera vergognosa. Da sempre.
D'altra parte è un argomento impegnativo se non pericoloso e non porta poi così tanti click.

L'informazione già non se la passava bene 'sta cosa di guadagnare sui click sarà il colpo di grazia.

Personalmente non credo IlFatto abbia mai cercato di fare informazione: ha occupato un posto libero nel mercato dell'informazione.
Ghilgamesh
#26 Ghilgamesh 2018-12-07 19:32
Citazione:
A volte ho l'impressione scrivano articoli con il preciso intento di fare incazzare i lettori (tipo Stasolla, la Ambrosi, il centro studi UNIMED etc...), cosa che avrebbe un senso: chi commenta indignato comunque sta clikkando.
Poi ogni tanto fanno scrivere un editoriale a Chiesa così passano anche per una testata pluralista.
Temo sia peggio di così ... cioè, fanno così, io ci metto pure scacciavillani e uno per gli ogm, nun ricordo il nome ... il problema c'è poi con la censura.

Applicata con una discreta "perizia" ... a me pubblicavano i commenti ore dopo, quelli a favore della tesi dell'articolista li passavano subito
(o i contrari, nel casi degli articoli di Chiesa)

Pagando, credo, o sarebbero ancora più schifosi, puoi postare quando vuoi e come vuoi, gli altri solo in determinati orari ... col risultato che spesso, mi rispondevano la notte, dicendo sfondoni inimmaginabili, poi al mattino erano passati i due giorni in cui si può commentare (per agevolare il dialogo ... sic) e rimaneva tutto freezzato con l'ultima replica sempre a favore del "debunker" di turno ...

Selezionando in questo modo i commenti, orienti l'opinione pubblica ... molte persone, indecise per natura, se vedono che tutti sfottono un argomento, sfotteranno lo stesso argomento ... senza minimamenta analizzare la cosa.
mik300
#27 mik300 2018-12-07 20:43
#12 peo

cannavò

Citazione:
La questione ucraina si presta facilmente al gioco delle contrapposizioni precostituite. Ci sono i fulgidi difensori dell’Occidente che sostengono qualsiasi cosa la Nato decida o si proponga di fare. E ci sono i ferrei difensori di regimi autoritari come quello di Putin o di Assad o Stati confessionali come l’Iran, indicati come validi combattenti “antimperialisti”.
cioè da una parte c'è chi pecca x eccesso di zelo
e difende "troppo" l'occidente buono e giusto..
dall'altra c sono i cattivi complici di sanguinari assassini..
l'equivicinanza secondo cannavò..

ma vi sembra una risposta equilibrata e imparziale??

Citazione:
L’Ucraina si trova in uno scontro internazionale tra Paesi della Nato e Russia che non ci vede sostenitori di un fronte contro un altro e questo ci sembra un modo utile di affrontare la situazione. Un caro saluto.
si vabbè..
come no..!!

che banda di ipocriti..
Pavillion
#28 Pavillion 2018-12-08 03:07
Giorgio Bianchi
Un fotoreporter, un freelancer, tanto per allargarmi, un inviato, un moderno "malaparte", chissà quali sono i "segreti" per mantenersi vivi fra "misteri" e "mestieranti".
La stanchezza ha avuto ragione di me mi ha concesso di giungere fino a 11:36.
Tranne i "fotografati dettagli privati" ho sentito quello che "volevo" sapere e quel che sapevo corrisponde a quel che ho sentito.

Notte Luogocomune.
Jurij
#29 Jurij 2018-12-09 12:39
Mi è piaciuto tanto quando dice che alcuni personaggi sembrano crearsi una fama di verità in alcuni campi per poi “vendere “ questa “garanzia “ di affidabilità anche in altri campi dove invece supportano delle balle incredibili. Ecco Travaglio purtroppo è un esempio di tutto questo e non credo che lo faccia senza rendersi conto perché persona troppo intelligente. Ora nasce la domanda su chi è ancora moralmente pulito in quanto va affermando ??? Ad esempio Biglino quando “schiva” i discorsi sulla Bibbia riguardanti la terra piatta.... quanto ne è cosciente e quanto invece deve partecipare al diktat globale ????
Vinerba
#30 Vinerba 2018-12-11 22:19
Il fatto è questo, prendere o lasciare.


1) non hanno sufficienti risorse per curare una sezione internazionale.

2) non gli interessa, erano nati per opporsi a Berlusconi e l'hanno fatto molto bene.

Non possiamo pretendere troppo. Travaglio su certe cose non s'impegna e bene fa, uno che ha preso 150 cause da Berlusconi e dal PD è già troppo impegnato nel sopravvivere sul personale, e la sua coerenza in tutti questi anni è semplicemetne da applauso. Da quando presentò L'Odore dei Soldi da Luttazzi nel 2002 ad oggi. Nessun altro è stato così rappresentativo, lo so che fa incazzare la sua linea editoriale esteri, ma non è per questo che si deve apprezzare il FQ.

Cmq sia, ben vengano anche le critiche. Di questi giorni stanno aumentando le pagine al FQ, ben sapendo che ogni pagina in più sono costi notevoli che devono essere poi ammortizzati. Forse ci sarà più spazio per le fonti 'indipendenti' di verità rispetto al Leonardo Coen e simili, ma non è per questo che sono abbonato e non mi frega se non lo fanno.

Ps sul FQ c'é anche il blog di Chiesa e quello di Marcelli, se si vuole leggere qualcosa di alternativo si può anche trovare, volendo.
Ghilgamesh
#31 Ghilgamesh 2018-12-12 11:04
Altro esempio di monnezza dal "fatto":
www.ilfattoquotidiano.it/.../4828499


L'autore sembra scandalizzato dal fatto che i Cinesi, cerchino prove dell'allunaggio!

Poi, con una discreta nonchalance, dice che le prove ci sono! Le foto!
Lo stesso coglione, perchè di questo si tratta, SE gli fai vedere le foto di qualche avvistamento ufo, NON le considererebbe prove di nulla!

E le foto degli ufo di Diaz, sono decisamente più a fuoco e di qualità infinitamente superiore, rispetto ai due pixel sgranati delle supposte "prove" ...

In più, il genio, aggiunge che ci sono molti interessi per la conquista della luna, sia da parte dei cinesi che degli altri ... OVVIAMENTE tralascia di dimenticare che, SE ci sono tutti sti interessi, non si capisce come mai gli americani, che c'erano già andati, hanno buttato 50 anni di vantaggio tecnologico, SENZA tornarci MAI!

Ma è un articolo accurato è!
Mica scrivono cazzate loro... solo fatti!
^__^
Ghilgamesh
#32 Ghilgamesh 2018-12-13 09:14
Altra perla dal Fatto, parlando del terrorista di strasburgo, dicono avesse già 27 confanne, MA se ne escono co stra frase: Alle forze dell’ordine – spiega l’agenzia Ansa – erano noto da quando di condanne ne aveva già collezionato dieci.

Cioè ... le prime NOVE no?!

^__^
Michele Pirola
#33 Michele Pirola 2018-12-13 09:37
Travaglio mi è sempre piaciuto, però in due mesi ha ricevuto due condanne per diffamazione. Ragazzi, in due mesi due condanne! Manco Messina Denaro!

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO