Forum

Commenti Recenti

rss

.

 

Aggiungi Commento   

edo
#1 edo 2019-02-10 21:12
In risposta a Massimo assisteremo al solito silenzio? Credo di si. Il libero mercato dell'informazione non ha interesse alla verita' se questa puo' essere pregiudizialmente considerata pretestuosa.
Ah! Oggi e' la giornata mondiale contro l'ipocrisia e se non alzi la mano sinistra sei ipocrita... e se sei ipocrita, anche potenzialmente antitrasgender criptorazzista e antisemita.
Pensa liberamente: adeguati! :roll:
mg
#2 mg 2019-02-10 21:22
Altra pillola interessante, però Massimo c'è una imprecisione: anti-pneumococco dici che serve per la polmonite ma in realtà serve per la meningite (che ha tante possibili cause tra cui una delle più frequenti, specie negli anziani, è lo pneumococco).
ELFLACO
#3 ELFLACO 2019-02-10 21:31
Citazione:
Le infezioni da pneumococco possono essere altamente invasive e generare un danno talvolta considerevole: non a caso, malattie pneumococciche gravi - quali polmonite, meningite, batteriemia, osteomielite, setticemia ed artrite settica - costituiscono importanti fattori di morbilità. Tratto da my-personaltrainer.it/.../...
my-personaltrainer.it/.../...
fefochip
#4 fefochip 2019-02-10 21:54
#2 mg
Citazione:
Massimo c'è una imprecisione: anti-pneumococco dici che serve per la polmonite ma in realtà serve per la meningite (che ha tante possibili cause tra cui una delle più frequenti, specie negli anziani, è lo pneumococco).
in realtà il vaccino servirebbe per lo Streptococcus pneumoniae (per gli amici "pneumococco") che può provocarere una serie di malattie tra cui sia polmonite che meningite
www.farmacoecura.it/.../vaccino-anti-pneumococco

per tutti

in questa sede vorrei ricordare che un microbiota sano mette al riparo da questo tipo di infezione ma cosa si fa? si vaccinano le persone e si fa di tutto per ammazzare il microbiota:
pesticidi (glifosato) , metalli pesanti, don (micotossine dei funghi nelle farine di scarsa qualità), antibiotici prescritti a cazzo, vita di merda stressantissima (asse intestino cervello) , inquinamento dell'aria (ovviamente di cui risente maggiormente il microbiota delle vie aeree) , fumo (anche passivo) e chi piu ne ha piu ne metta
anche la vitamina D è FONDAMENTALE per l'equilibrio del sistema immunitario e del microbiota e anche qui si preferisce vaccinare tutti che invece consigliare stili di vita piu sani e/o integrazioni per avere dei livelli adeguati a fronte di una carenza su scala PANDEMICA di questa vitamina nella popolazione in paricolare quella con stili di vita occidentali (molto al chiuso , coperti sempre da vestiti e a latitudini "sbagliate")
(ma vi siete chiesti a che livelli di vitamina D scendiamo durante l'inverno?)

e poi chiccha finale, per chi vuole cercare di proteggersi e/o proteggere i propri figli da questo tipo di aggressioni batteriche esiste un probiotico per il cavo orale (bactoblis) che è in pratica uno streptococco (salivarius k12 )e agisce da antagonista per altri ceppi batterici producendo batteriocine, la Salivaricina A2 e la Salivaricina B che inibiscono i patogeni , presumibilmente in particolare verso altre forme di streptococchi (questa è una mia intuizione visto che parliamo della stessa specie di altri ceppi patogeni quindi è plausibile che occupino le stesse nicchie ecologiche)
in ogni caso le indicazioni sono per tutte le forme di prevenzione per le infezioni delle prime viee aeree (che ovviamente se opportunamente forti fanno da prima difese per le parti piu profonde dell'organismo)
BELLINI
#5 BELLINI 2019-02-10 22:13
Un giovane medico mi ha chiesto:"Parli di vaccini, ma posso chiederti cosa hai studiato?"
Ed io: "Economia, tu?"
Lui:"Medicina"
Io:"Allora mi dispiace, ma non sei competente sull'argomento. La legge Lorenzin è solo una questione di soldi, la medicina non c'entra niente".
Ahahahah
theMatrix
#6 theMatrix 2019-02-10 22:17
“[…] A questo fa seguito una affermazione in merito ai dati abbondanti che nei primi dieci anni del [XIX] secolo avevano già mostrato che la vaccinazione non avesse potere protettivo. Ma i capi della professione medica avevano accettato l’operazione [vaccinale] come avente un valore dimostrato; e la legislatura, su raccomandazione di costoro, aveva votato per i suoi scopritori il finanziamento di 30.000 sterline di soldi pubblici; e inoltre nel 1808 aveva dotato un Istituto Vaccinale Nazionale (National Vaccine Establishment) di circa 3.000 sterline all'anno. Erano dunque in gioco reputazioni e tornaconti personali, e coloro che adducevano prove del fallimento o dei pericoli della vaccinazione erano trattati come fanatici [...]"

A. R. Wallace, "The Wonderful Century", 1898. Capitolo VI della sezione "Vaccination a Delusion", pag. 300.


Altra obiezione dei sostenitori della teoria vaccinale: senza i vaccini le case farmaceutiche guadagnerebbero di più, in quanto venderebbero farmaci per la cura delle malatte provocate dalla mancata vaccinazione :D
ByB
#7 ByB 2019-02-10 22:27
Istanza ai Ministri, per una scuola aperta a tutti

youtu.be/QjAfOMyaZy8
Cheto
#8 Cheto 2019-02-10 22:29
Il "basso profitto" viene anche presentato in altro modo: le vaccinazioni farebbero risparmiare i costi -assai maggiori- per le cure delle malattie che combatterebbero.
Qui: www.infovac.ch/it/faq/costi-dei-vaccini
"In termini di rapporto costi-benefici, gli studi hanno confermato che le vaccinazioni attualmente raccomandate rappresentano lo strumento più efficace, non solo per prevenire le malattie, ma anche per risparmiare soldi. Il fatto che un numero importante di bambini e adulti non sia esposto a certi virus e certi batteri permette di risparmiare da 10 a 100 volte i costi che genererebbero le epidemie (cure, ospedalizzazioni, assistenza a lungo termine, ecc.)."
Io stesso ho visto anni fa riassunto di uno studio che confrontava i costi per le cure in una casa per anziani in cui tutti gli ospiti erano stati vaccinati (edit: per l'influenza) rispetto a un istituto nel quale non erano state effettuate le vaccinazioni. I costi nell'istituto con i vaccinati era enormemente più basso.
Naturalmente, tutto sarebbe da approfondire: effetti collaterali a lungo termine dalle vaccinazione. Effettiva copertura dalle malattie da parte dei vaccini. Effetti collaterali non dimostrati discendere dalle vaccinazioni. eccetera.
edit: scusate, vedo ora che ne ha appena parlato theMatrix
peonia
#9 peonia 2019-02-10 22:42
Bravo BELLINI :-P
peonia
#10 peonia 2019-02-10 22:51
Grande Massimo!!!
peonia
#11 peonia 2019-02-10 23:07
Se volete farvi del male, guardate questi poveri ragazzini danneggiati.... :cry: una vita da incubo per loro e per le loro famiglie.
Mi viene da urlare .... che infami malefici satanici PROFESSIONISTI SANITARI!
www.facebook.com/.../390539111724437
fefochip
#12 fefochip 2019-02-10 23:28
#5 BELLINI
:hammer:
carlog
#13 carlog 2019-02-11 03:22
Riporto la trascrizione integrale del video di Massimo Mazzucco:

Una accusa che viene mossa molto di frequente alle case farmaceutiche è di spingere le vaccinazioni ad ogni costo, anche con tecniche poco ortodosse, pur di incrementare al massimo i propri guadagni su scala mondiale. A questa accusa spesso i difensori dei vacini rispondono che non è vero e che dietro la spinta per vaccinare sempre di più non ci siano poi dei grandi interessi economici.
Nel suo libro, Il vaccino non è un opinione, il dott. Burioni scrive:
Citazione:
La verità è che i profitti derivanti dai vacini sono bassi, in primo luogo perché la grandissima parte dei vaccini ormai non è più coperta da brevetto ...
Ma soprattutto perché un medicinale che si somministra a una persona
pochissime volte in tutta la vita genera pochi ricavi
Forse il dott. Burioni dispone di dati relativi al secolo scorso; ma negli ultimi vent'anni quello dei vaccini è diventato il settore più lucrativo in assoluto di tutta l'industria farmaceutica.
Da questo articolo del New York Times del 2014 leggiamo:
Citazione:
negli ultimi due decenni i prezzi delle vaccinazioni sono passati da cifra singola a volte fino a tre cifre. Vecchi vaccini sono stati riformulati con un costo più alto. A partire dal 1986 il costo medio per vaccinare un bambino fino all'età di 18 anni è passato da 100 a 2192 dollari
Anche con i grandi sconti, il costo per il governo federale che acquista la metà dei vaccini per i bambini americani è cresciuto di 15 volte nello stesso arco di tempo.

Il mercato mondiale dei vaccini è dominato da cinque case farmaceutiche:
  • la GlaksoSmithKline o GSK con il 23% del mercato,
  • La Sanofi Pasteur con il 17%,
  • Pfizer con il 13%,
  • La Merck con il 12%
  • e la Novartis con 10% del mercato.

Fra i vaccini più remunerativi in assoluto c'è l'Infanrix and Pediarix della Glaxo che già nel 2010 fatturava da solo 1.200.000.000 di dollari all'anno.
Nello stesso periodo il Gardasil, il vaccino della Merck contro il Papilloma virus, fatturava 1.350.000.000 di dollari all'anno. Ma la star delle stars è il Prevner 13, un vaccino contro la polmonite, della Pfizer, che nel 2010 ha fruttato da solo 2.400.000.000 di dollari.
Con un costo base di 136 dollari a dose, il Prevner è arrivato a fruttare ben 4.000.000.000 di dollari nell'anno 2013, con un incremento secco di 1.500.000.000 di dollari rispetto all'anno precedente. Nel solo 2018 la GlaksoSmithKline ha aumentato il fatturato sui vaccini del 14% rispetto all'anno precedente, con un incasso pari a 5.900.000.000 di sterline, ovvero oltre 6.700.000.000 di euro.
In totale la produzione mondiale dei vaccini è un business che vale complessivamente oltre 27.000.000.000 di dollari all'anno.
Come indica l'Organizzazione Mondiale della Sanità, già dal 2010 quello dei vaccini è anche il settore della farmaceutica con il più spettacolare indice di crescita, che oscilla fra il 10 e il 15% annuo, rispetto al 5,7% degli altri prodotti farmaceutici.
Di questo passo si prevede che il mercato mondiale dei vaccini supererà il 77.000.000.000 di dollari entro l'anno 2024.
Addirittura per l'Organizzazione Mondiale della Sanità il mercato dei vaccini dovrebbe arrivare a raggiungere i 100.000.000.000 di dollari nel 2025.

Diventa quindi difficile capire a quali dati Burioni faccia riferimento quando dice che "i profitti derivanti dai vaccini sono bassi...".

Un altro aspetto inquietante dei profitti sui vaccini è la curiosa modalità con cui le case farmaceutiche riescono a far salire i prezzi dei loro vaccini, subito dopo che l'obbligo scolastico è stato introdotto in una determinata nazione.
Sempre dal New York Times leggiamo:
Citazione:
l'importanza dell'obbligo scolastico diventa evidente guardando i prezzi. Quando la commissione nazionale per i vaccini di Singapore prese in considerazione il Prevnar 7 per renderlo obbligatorio, il suo prezzo era di circa di 80 dollari per dose. Ma dopo che il governo l'ebbe incluso nell'obbligo scolastico, il prezzo è schizzato improvvisamente a 120 dollari a dose, senza che nulla nel vaccino fosse cambiato
Anche in Italia è successo una cosa simile. Durante tutta la discussione che ha preceduto il decreto Lorenzin, nel 2017, nessuno si è preoccupato di fissare i prezzi dei vaccini con le case farmaceutiche, le quali hanno pensato bene di far lievitare i prezzi non appena l'obbligo è diventato legge.
E così, dall'oggi al domani, le case farmaceutiche hanno fatto lievitare i prezzi dei vaccini per un incremento complessivo del 62% rispetto all'anno precedente, senza che nessun vaccino fosse stato minimamente modificato.
Questo incremento si è tradotto in un guadagno complessivo per le case farmaceutiche di 130.000.000 di euro aggiuntivi, puliti puliti, di cui oltre il 97.000.000 sono andati solo alla GlaxoSmithKline.
Chiunque sia ancora convinto che i profitti dei vaccini per le case farmaceutiche siano bassi, può sempre passare dalla chiesa più vicina e donare qualche soldo a favore di questi grandi benefattori dell'umanità.
Calchera
#14 Calchera 2019-02-11 03:37
Piccola nota: mi sembra che le tabelle sui fatturati, nella parte iniziale del video, facciano riferimento SOLO AGLI USA; se è cosi, a livello globale, stiamo parlando di cifre ancora più alte.
Un grazie a Massimo e a Fefochip per le sempre interessanti informazioni.
starburst3
#15 starburst3 2019-02-11 06:29
Qualcuno ancora sostiene che chi investe in borsa e compra azioni, in questo caso delle ditte farmaceutiche, sta solo "giocando" mentre questo video dimostra ancora una volta che in borsa non si gioca, si specula, si specula sulle disgrazie altrui, qualsiasi cosa che faccia salire il prezzo delle azioni va bene e nella maggioranza dei casi riguarda tagli di personale o di manutenzioni o di sicurezza,nonche' rialzo delinquenziale dei prezzi.
Si capisce ancora di piu' l'accanimento della lorenzin prima e della grillo adesso con tutto il codazzo di sciiienziati,esperti,uomini e donne dello spettacolo,insomma il circo al completo, per l'obbligo vaccinale, altro che salute pubblica!
Citando burioni..questa gente dovrebbe essere "definita dalla magistratura!"

IN RED WE TRUST
mg
#16 mg 2019-02-11 07:19
#3 ELFLACO
#4 fefochip


Non ho detto che è sbagliato: è impreciso. Quando l'ho sentito ("Prevenar 13, un vaccino contro la polmonite") per me la stonatura è stata evidente.

E' vero che lo pneumococco (streptococcus pneumoniae) può causare polmonite, otite media e meningite. Ma la ragione della vaccinazione, seppur discutibile, non è tanto la prevenzione delle polmoniti curabili con antibiotici, ma più che altro la prevenzione delle forme più invasive che causano meningite/sepsi: queste possono avere decorso fatale (7% - 10% dei casi) o danni permanenti (30% - 35% dei casi) anche se trattate correttamente.

Gava, ad esempio, di polmonite praticamente non ne parla e lo pneumococco lo tratta con le meningiti

Quindi, secondo me, se la si vuole dire bene senza essere prolissi (visto che l'obiettivo del pezzo sono i guadagni): "Prevenar 13, un vaccino contro lo pneumococco".

Poi Fefo dici bene, il sistema immunitario (di cui il microbiota fa parte) è più importante di tutti i vaccini. Lo pneumococco, ad esempio, è molto comune trovarlo nella gola/naso di soggetti sani senza dare alcun sintomo (succede nel 40% - 60% dei bambini).

(dati e spunti presi principalmente da "Le Vaccinazioni Pediatriche", Gava 2018)
peonia
#17 peonia 2019-02-11 08:28
VACCINI. L’ALLARME ERA NOTO AL GOVERNO USA DA ANNI. DATI UFFICIALI TERRIFICANTI. – DI PAOLO BARNARD – paolobarnard.info

Nel Giornalismo, per smentire, fare a pezzi il Promotore di una pratica che si ritiene pericolosa, socialmente nociva, l’unica cosa da fare è scavare nella pancia di quel Promotore e scovare le prove che lui stesso sapeva alla perfezione che ciò che oggi promuove (o impone) è pericoloso e socialmente nocivo. Se ci riesci, il Promotore è finito


informarexresistere.fr/.../
fefochip
#18 fefochip 2019-02-11 08:41
#16 mg
Citazione:
Quindi, secondo me, se la si vuole dire bene senza essere prolissi (visto che l'obiettivo del pezzo sono i guadagni): "Prevenar 13, un vaccino contro lo pneumococco".
concordo
fefochip
#19 fefochip 2019-02-11 08:43
mazza che lavorone #13 carlog
Supernova
#20 Supernova 2019-02-11 09:04
Un'altra argomentazione che leggo spesso è che per le case farmaceutiche i vaccini non sono economicamente vantaggiosi perchè prevenendo le malattie calano le vendite di altri farmaci specifici e altri rimedi anti-influenzali, dandosi sostanzialmente una bella zappata sui piedi perchè loro sono filantropi... mi piacerebbe una risposta di Massimo anche su questo.
redazione
#21 redazione 2019-02-11 09:07
MG: Correggerò nella versione finale. Grazie.

***

CARLOG: Se me lo avessi chiesto, ti avrei passato io il testo, senza stare a trascriverlo tutto. Comunque grazie, ovviamente.
ARULA
#22 ARULA 2019-02-11 09:15
Aumentano i vaccini e aumentano i contagi.
Morbillo, nel 2018 record di casi in Europa
Dati dell'Oms che spiega: oltre 82mila le persone colpite dalla malattia e 72 le vittime. "E' il numero più alto del decennio"
repubblica.it/.../...
ARULA
#23 ARULA 2019-02-11 09:17
Andrea Tosatto
Quella di Giulia Grillo e' una vera e propria guerra al morbillo che sta assumendo caratteristiche ossessivo-compulsive preoccupanti.

"L'obbligo non e' sufficiente!" dice.
"Il morbillo non e' stato ancora sconfitto! Per questo abbiamo istituito l'anagrafe vaccinale che la Lorenzin aveva dimenticato ed altre efficaci contromisure arriveranno presto".

Mecojoni!

Ricordo che stiamo parlando di una patologia che in Italia ha ucciso 4 persone nel 2017 e 8 persone nel 2018 (perlopiu' tra persone gia' fortemente debilitate).

In pratica e' innocua.

Nel frattempo L’Italia continua a spendere meno della media europea per mantenere il proprio sistema sanitario che continua ad essere danneggiato da precariato, insufficienza degli organici, ed invecchiamento del personale.
Entro il 2023 si prevede il pensionamento di quasi 22mila medici che saranno sostituiti da non più di 6mila nuovi ingressi.
E i morti in un anno per malasanita' (da disfunzioni o carenze strutturali ed errori medici o sanitari) sono piu' di 400, senza contare i 7800 morti per infezioni ospedaliere.

Qualcuno avvisi il Ministro.
tosaz.us10.list-manage.com/.../

Il primo che dice che non è venduta si becca un insulto memorabile.
Perchè se fosse semplicemente costretta questo accanimento non avrebbe senso. Al massimo ti stai zitta, e invece...
ARULA
#24 ARULA 2019-02-11 09:21
Morbillo su neonati, non era mai successo.
Video:
carlog
#25 carlog 2019-02-11 09:43
#19 fefochip
Citazione:
mazza che lavorone
Non sono d'accordo sull'accrescitivo.
Diciamo lavorettino.
È che lo streaming video è un vero supplizio: audio gracchiante, discontinuo, video a rallenti e storpiato...
Ovviamente, non ne è causa M.M. :-D
La mia trascrizione rappresenta una specie di "restauro mentale" e una forma di memorizzazione, e poi può essere utile a qualcuno che abbia gli stessi miei problemi con l'HTML5.
Problemi che rientrano nel campo dell'"accessibilità", a quanto pare.
Pensa che non sono nemmeno riuscito ad aprire questa pagina senato.it/.../....
Evento unico più che raro.
L'accessibilità non dovrebbe essere un diritto garantito a tutti? Se il tuo S.O. e browser sono aggiornati, puoi accedere alle informazioni che desideri, "altrimenti desisti".
Governo ladro!
Si potrebbe aprire un thread su questo.
Bah e mah e ancora mah!...
rafterry
#26 rafterry 2019-02-11 10:11
Manco l'augurio "che possiate spenderli tutti in medicine" possiamo dirgli..
hurricane87
#27 hurricane87 2019-02-11 10:19
ne parlava già Ippocrate

la prevenzione è business soltanto, il dentista coscienzioso ti somministra anestetico quando cominci a sentire male

sento alcuni dichiarare : prendo un antibiotico come preventivo

non hanno più i giovani di leva da vaccinare

informazione è prevenzione

sento genitori somministrare farmaci velenosi a bambini piccoli perchè irrequieti, se non lo sono da bambini..

i farmaci causano una caterva di malattie

il farmaco è un veleno

quando stai male togli invece che aggiungere
ARULA
#28 ARULA 2019-02-11 10:39
Altro che barzellette.
ARULA
#29 ARULA 2019-02-11 10:57

VACCINAZIONI - Il business della paura: è il titolo di un libro del medico tedesco dr. Gerhard Buchwald (consulente medico, da 38 anni, dell'associazione tedesca che tutela i danneggiati dalle vaccinazioni, viene considerato il massimo esperto tedesco sulle problematiche relative ai danni da vaccino)
Il dottor Gerhard Buchwald "ha redatto oltre 200 monografie sui danni causati dai vaccini, ignorate nella maggior parte dei casi dalle riviste di medicina ufficiale. Di conseguenza questi lavori sono apparsi nelle riviste di medicina non istituzionalizzata e su altri organi di stampa. Ha steso circa 150 perizie per conto dei tribunali tedeschi nei processi per danni causati dalle vaccinazioni" (Buchwald 2000, p. 11). Il testo fondamentale Buchwald 2000 "raccolse quasi 35 anni di esperienza professionale."
PDF scaricabile gratuitamente.
hansruesch.net/.../...
ARULA
#30 ARULA 2019-02-11 11:12
Matteo Simonetti
Cercasi urgentemente relatore provax, con competenze, che mercoledi 20 in una ventina di minuti venga a spiegare a 150 ragazzi del liceo di Civitanova le ragioni dell'obbligo. Tra defezioni e rifiuti dei docenti di scienze, tutti dichiaratamente pro, non riesco a trovarne uno.
Chissà perchè... :roll:
:-D
www.facebook.com/.../
fefochip
#31 fefochip 2019-02-11 11:16
#25 carlog
Citazione:
È che lo streaming video è un vero supplizio: audio gracchiante, discontinuo, video a rallenti e storpiato...
ma se per ovviare a questo problema non scarichi il video prima e poi te lo senti con calma quando ha finito?
peonia
#32 peonia 2019-02-11 11:17
"Arrivano i dati OMS.
Il morbillo nel 2018 ha ucciso 72 persone in tutta Europa su 714 milioni di abitanti.
Rischio statistico di mortalità: uno ogni diecimilioni.
In pratica molto meno letale delle ascelle di Franchino di Fantozzi.
Il dato paradossale, comunque, è che mai come nel 2018 la popolazione europea è stata tanto vaccinata e mai come nel 2018 ci sono stati tanti contagi."
Andrea Tosatto


www.facebook.com/.../10218600690116856
fefochip
#33 fefochip 2019-02-11 11:19
#27 hurricane87
Citazione:
sento alcuni dichiarare : prendo un antibiotico come preventivo
non ha alcun senso e anzi nuoce solamente al microbiota intestinale (fondamentale per l'immunità e tante altre cose)
che ci metterà fino a 18 mesi per riprendersi dopo un ciclo di antibiotici e certe volte non si riprende piu come prima
Al2012
#34 Al2012 2019-02-11 11:24
#25 carlog

OT.
Come ti capisco!!
Io ogni tanto finisco in castigo, per 24 ore mi è impossibile navigare.

Io non la chiama Banda Larga, ma Banda Bassotti!
Fine OT.
Al2012
#35 Al2012 2019-02-11 11:26
#29 ARULA

Mia hai preceduto su filo di lana.

www.facebook.com/.../2354336971267474?__tn__=-R
ARULA
#36 ARULA 2019-02-11 11:31
@35 Al2012
;-)
redazione
#37 redazione 2019-02-11 12:00
qui c'è il libro di Buchwald da scaricare

www.hansruesch.net/.../Buchwald_Vaccinazioni.pdf
Supertramp
#38 Supertramp 2019-02-11 12:00
Ciao a tutti gli utenti di Luogocomune, ciao Massimo
sono un nuovo utente registrato del sito ma un lettore di lunga data di Luogocomune (almeno 13 anni!) nonchè grande estimatore di Mazzucco.

Sono cresciuto a pane ed 11 settembre ed oggi che ho due figli il tema dei vaccini mi è molto caro; quindi proprio per questo ho deciso di dare il mio piccolo contributo alla causa segnalandovi un link presso cui scaricare alcuni dati ufficiali utili alla causa, qualora non li aveste già visionati.

Il link del rapporto Istat -Unicef è il seguente: www.istat.it/.../rapporto-istat-unicef.pdf, mentre per scaricare i dati basta cliccare al seguente link: www.istat.it/.../Figure-e-Tabelle.xls

Segnalo questi dati perchè da essi appare evidente come dal 1887 al 2011, il contributo dei vaccini alla lotta alle malattie esaminate nel rapporto, sia stato blando se non del tutto ininfluente al cospetto invece degli effetti generati dal miglioramento delle condizioni economiche, alimentari ed igienico sanitarie.

Prendendo ad esempio in esame il solo Morbillo è possibile notare (tabella 3 e 4) come nel 1887 erano circa 20.000 i morti annuali tra maschi e femmine di età inferiore ai 5 anni di età.

Tenendo presente che "In Italia la vaccinazione antimorbillo è disponibile dal 1976, nel 1979 venne raccomandata la vaccinazione a 15 mesi mentre all'inizio degli anni novanta vi fu un'effettiva disponibilità del vaccino MPR" (fonte Wikipedia); ebbene già nel 1975 le morti da morbillo entro i 5 anni di età erano scese a 25 unità all'anno per i maschi e a 26 per le femmine... quindi si può tranquillamente dedurre che il miglioramento complessivo delle condizioni di vita ha ridotto del 99,7% le morti da morbillo in Italia.

In conclusione il vaccino anti-morbillo può aver contribuito solo allo 0.3% ovviamente con un apporto congiunto con gli ulteriori miglioramenti delle condizioni di vita.

E' possibile verificare che le stesse riflessioni sono valide per tutte le altre malattie considerate nel rapporto Istat-Unicef

Sperando di esservi stato utile vi saluto tutti.

Ciaooooo
ARULA
#39 ARULA 2019-02-11 12:15
@38 Supertramp
Benvenuto e grazie. :-)
carlog
#40 carlog 2019-02-11 12:15
#31 fefochip
Citazione:
ma se per ovviare a questo problema non scarichi il video prima e poi te lo senti con calma quando ha finito?
Questo sarebbe l'ideale.
Premetto che sono uno smanettone.
Il guaio è che i programmi tipo aTube Catcher o ClipGrab (quelli che ho provato finora), una volta inserito il link, fanno capricci; per es. nella finestra di dialogo di ClipGrab risulta:

"An SSL error occurred: The issuer certificate of a locally looked up certificate could not be found"

I servizi online invece mi preoccupano non poco perché per utilizzarli mi chiedono di installare un software che non so cosa sia, né dove e come venga installato, né quale garanzia mi possa dare...
Vedrò casomai di utilizzare qualche altro programma...

Comunque, thankyou very grazie!


#35 Al2012
Citazione:

Io ogni tanto finisco in castigo, per 24 ore mi è impossibile navigare.

Io non la chiama Banda Larga, ma Banda Bassotti!
Non vorrei sembrare paranoico, ma il segnale, della "banda", più o meno larga, potrebbe essere disturbato da certe apparecchiature elettroniche ad hoc. Se qualcuno ha interesse a farlo... Non credo sia difficile, nemmeno per chi è a malapena alfabetizzato in questo campo.
Io comunque utilizzo una paleo-chiavetta internet, meno larga di banda, ma per me è più che sufficiente.
mg
#41 mg 2019-02-11 13:16
#21 redazione

Prego, il lavoro è fatto bene ed è giusto farlo bene fino in fondo. Se ti serve una mano su qualcosa in particolare fai un fischio, tanto sono solo ormai due anni che studio l'argomento... :roll:
kent12
#42 kent12 2019-02-11 13:37
carlog

Se hai un browser obsoleto non aggiornato (tipo Mozilla Firefox 48.0) puoi installare un componente aggiuntivo NetVideoHunter, che è molto simile a Video DownloadHelper (quest'ultimo non te lo permette di installare Chrome e Mozilla Firefox non aggiornato). Con NetVideoHunter puoi scaricare quasi qualsiasi tipo di film/filmato da qualsiasi sito ma in qualità video originale.
Siccome oggi i film/filmati sono spesso in HD o in full HD, e se hai anche il pc obsoleto, allora ti conviene installare anche il programma YTD Video Downloader che è semplice, affidabile e gratuito. Con questo puoi scaricare solo da YT e lo devi impostare per scaricare in Qualità download – 360p Medium (MP4). In questo modo ti potrai vedere tranquillamente anche i filmati girati in HD o in full HD, perché avranno la qualità video inferiore, ma comunque molto buona.
juss
#43 juss 2019-02-11 13:50
carlog, se vuoi scaricare video da youtube senza installare nulla, dall'indirizzo youtube basta che cancelli le lettere "ube"

quindi se l'indirizzo del video è www.youtube.com/jsjsjsjs/jskksj , tu cancelli la parte in neretto e ti si avvia un programma di download che ci mette un attimo.
carlog
#44 carlog 2019-02-11 14:43
#27 hurricane
Citazione:
i farmaci causano una caterva di malattie

il farmaco è un veleno

quando stai male togli invece che aggiungere
Giusto.
L'organismo umano è troppo complesso e poco conosciuto in tutte le sue infinite funzionalità. Men che mai sappiamo alcunché di cos'è la vita di per sé. Volendo fornire una percentuale ragionevole di comprensione percepita, soprattutto dagli specialisti, direi che siamo intorno al 2%, così come conosciamo la funzione di circa 2000 delle 200.000 proteine stimate del corpo umano [Enciclopedia Britannica]. Ad ogni modo questo 2% tenderei ad abbassarlo di molto, anche perché con il progredire della conoscenza aumenta anche la consapevolezza della propria e altrui ignoranza (tutt'altro che una considerazione filosofica). L'assunzione di un farmaco crea sempre squilibrio nei processi metabolici, biochimici e microbiotici, dei quali sappiamo altrettanto ben poco, così come delle loro innumerevoli interazioni. Dell'assunzione di due farmaci diversi sappiamo ancor meno. Il danno causato dal farmaco perciò è sempre molto maggiore del presunto beneficio e, paradossalmente, il danno è direttamente proporzionale alla sua (apparente) efficacia.
Ed è così: "quando stai male togli invece che aggiungere", che in definitiva ci riporta alla filosofia e pratica dell'Igiene Naturale, al digiuno, a una dieta e uno stile di vita equilibrato e naturale.
Noi non siamo dei meri oggetti (ed è così che veniamo percepiti però dalla medicina allopatica), ma siamo soprattutto dei soggetti. La salute è un fatto privato, tutt'altro che inerente alla salute pubblica.
Abbiamo la "percezione del corpo", cosa questa estremamente importante, vitale direi, che ci guida, ci consiglia. Il medico non ha la nostra percezione e si basa solo su quelle percezioni che a un certo punto diventano eclatanti, chiamandole sintomi. Ora se torniamo a quello scarso 2% di conoscenza specialistica se lo confrontiamo alla capacità del corpo di autoguarigione potremmo dire che il corpo fa quello che deve fare e lo fa innatamente nel migliore dei modi possibili al 100%, ma non parla però il dottorese.
Pavillion
#45 Pavillion 2019-02-11 14:46
#30 ARULA 2019-02-11 11:12
Matteo Simonetti
Cercasi urgentemente relatore provax, con competenze, che mercoledi 20 in una ventina di minuti venga a spiegare a 150 ragazzi del liceo di Civitanova le ragioni dell'obbligo. Tra defezioni e rifiuti dei docenti di scienze, tutti dichiaratamente pro, non riesco a trovarne uno.
Chissà perchè... :roll:
:-D

www.facebook.com/.../

||-||

Riflessione tratta dalla lettura dell'articolo in Home Page: la decisione di quale arte intraprendere quando sarò grande: il giornalista.
Maestri non mancano.
carlog
#46 carlog 2019-02-11 14:57
#42 kent
Ti ringrazio.
Seguirò il tuo consiglio; almeno ci provo.
redazione
#47 redazione 2019-02-11 16:08
SUPERTRAMP:Mi spieghi meglio la faccenda della tabella 3 e 4 perfavore? Non riesco a ritrovare i dati che dici, nel documento che hai linkato.

Grazie
redazione
#48 redazione 2019-02-11 16:10
JUSS: Quella di "yout" non la sapevo. Grazie per la dritta.
peonia
#49 peonia 2019-02-11 16:17
autorimosso, era un problema mio...
juss
#50 juss 2019-02-11 16:26
Citazione:
#48 redazione
Quella di "yout" non la sapevo. Grazie per la dritta.
:pint: ma prego

sto vedendo che a me ora non funziona.
c'è anche un altro sistema: aggiungere ss davanti a youtube

www.ssyoutube ecc ecc
ZORG
#51 ZORG 2019-02-11 16:27
#43 juss
Non mi funziona. Ho provato anche con un browser totalmente sprotetto.

EDIT: YOUT è un servizio: chimerarevo.com/.../...

SSyoutube .. funziona! ;-)
juss
#52 juss 2019-02-11 17:00
dev'essere cambiato quest'anno perchè l'ho usato poco tempo fa. comunque Salvatore Aranzulla le sa tutte ;)

www.aranzulla.it/.../
fefochip
#53 fefochip 2019-02-11 17:24
per YOUTUBE non mi sono mai posto il problema

infilo il link dentro JDOWNLOADER e tanti saluti , mi scarico la versione che voglio io e fine della trasmissione (anche solo audio)
miles
#54 miles 2019-02-11 17:32
Citazione:
Abbiamo la "percezione del corpo", cosa questa estremamente importante, vitale direi, che ci guida, ci consiglia. Il medico non ha la nostra percezione e si basa solo su quelle percezioni che a un certo punto diventano eclatanti, chiamandole sintomi. Ora se torniamo a quello scarso 2% di conoscenza specialistica se lo confrontiamo alla capacità del corpo di autoguarigione potremmo dire che il corpo fa quello che deve fare e lo fa innatamente nel migliore dei modi possibili al 100%, ma non parla però il dottorese.
Deve essere per questo motivo, che sono almeno 30 anni che non mi reco da un medico, e che assumo farmaci con cadenza più o meno annuale, quasi sempre antidolorifici, in quei casi in cui, non posso proprio farne a meno.
medicialbe
#55 medicialbe 2019-02-11 17:39
Interessantissima intervista ad un genitore .... che fa vedere inoltre una strada concreta contro l'obbligo e le sanzioni pecunarie:

xpi
#56 xpi 2019-02-11 17:56
Mazzucco nella tabella dove leggi il costo dei vaccini al minuto 2 parli di miliardi ma quelli sono bilioni non miliardi quindi la cifra va moltiplicata per mille.

1 Bilione = 1000 miliardi

1 Bilione = 1.000.000.000.000
mg
#57 mg 2019-02-11 17:59
#56 xpi

Al2012
#58 Al2012 2019-02-11 19:05
#44 carlog

In merito alla comprensione degli specialisti, per intenderci i dottori, penso che la percentuale sia ben al disotto del 2%.

Anzi è propri l’approccio che è sbagliato perché parte da una “visione” parziale del “Sistema Vita” e questo a causa del paradigma riduzionistico che condizione le nostre “coscienze” tutte concentrate sulla materia.

L’approccio per migliore la nostra comprensione della Vita è quello “Sistemico” od olistico, essendo la Vita un “sistema intrecciato di interazioni” formato da onde d’energia ed informazione in cui la materia è praticamente una illusione.
Pavillion
#59 Pavillion 2019-02-11 19:06
Leggere che nei vaccini sono state rinvenute tracce di quel tipo di ricerca mi ha riportato nel periodo in cui scarabocchiavo interventi in merito al "dibattito" biomedico di allora.

Il presidente Usa George Bush alla fine ha concesso il finanziamento pubblico della ricerca sulle cellule staminali di embrioni già esistenti. Saranno stanziati 250 milioni di dollari per questo tipo di ricerche (più di 500 miliardi di lire). "Ritengo che si debba permettere l'utilizzo dei fondi federali per la ricerca sulle cellule staminali esistenti, quando la decisione sulla vita o sulla morte di questi embrioni è già stata presa", ha affermato Bush in un discorso televisivo dal suo ranch in Texas. "La ricerca sulle cellule staminali presenta grandi prospettive, ma anche grandi pericoli". Bush ha anche precisato che molti progressi scientifici saranno realizzati dalla ricerca su "cordoni ombelicali, placenta e cellule staminali adulte e animali". Bush ha detto che nominerà un comitato di scienziati illustri, di esperti in bioetica, di giuristi, di teologi e di varie personalità "per stabilire un quadro normativo su tutte le implicazioni mediche ed etiche delle scoperte biomediche". Il comitato sarà presieduto dal dottore Leon Cass, uno specialista di etica biomedica.

www.vita.it/.../4318
mg
#60 mg 2019-02-11 19:50
#58 Al2012

Dal momento che un dogma (indiscutibile = dogma) entra nell'ordinamento professionale (portale.fnomceo.it/.../...) e si portano avanti tentativi di radiazione delle voci dissidenti, la categoria diventa automaticamente squalificata a discutere dell'argomento.
Al2012
#61 Al2012 2019-02-11 20:41
#60 mg

Citazione:
Nella storia della medicina i vaccini rappresentano una delle più grandi vittorie sulle malattie e sono tra i presidi più efficaci mai resi disponibili per l’uomo.
La prevenzione e la scomparsa di malattie infettive, in passato tra i più terribili flagelli dell’umanità, costituiscono un successo senza pari e, senza dubbio, il più gran numero di vite salvate grazie alla scienza medica.

Ed è forse la scomparsa del confronto quotidiano con le conseguenze mortali o invalidanti di tante malattie, dovuta alla scoperta dei vaccini e delle terapie antibiotiche, che ha indotto la cittadinanza a credere che il successo sulle malattie infettive fosse definitivo.
Dove sono le prove scientifiche e i dati statistici che dimostrano quanto affermato dalla FNOMCeO nel documento che hai segnalato?

Ci sono centinaia di grafici che dimostrano in modo inequivocabile che la decrescita della mortalità delle malattie infettive è iniziata ben prima della introduzione dei vaccini.
Così come la stessa decrescita si può osservare in malattie infettive non coperte da vaccino.

Più che uomini di scienza mi sembrano dei “sacerdoti” …. (anche se in realtà quello che penso di loro è sicuramente peggiore)

°°°


Grafici
www.dissolvingillusions.com/graphs/

°°°
Pavillion
#62 Pavillion 2019-02-11 21:13
FNOMCeO
FEDERAZIONE NAZIONALE DEGLI ORDINI DEI
MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI
“DOCUMENTO SUI VACCINI”

Sorprendente manifesto.
Supertramp
#63 Supertramp 2019-02-11 21:17
#47 redazione
Ciao Massimo,
provo quasi emozione nel risponderti,... ma bando ai convenevoli

Il file Excel che si scarica in automatico cliccando sul 2°link, contiene i dati utilizzati da Istat e Unicef per redigere il rapporto del 2011 su "La mortalità dei bambini ieri e oggi" quest' ultimo scaricabile invece dal 1° link che ho segnalato.

Se sei riuscito ad aprire il file Excel denominato "Figure-e-Tabelle.xls", potrai notare che all'interno del file ci sono vari fogli (in basso) denominati ad esempio "Figura 1", "Figura 2", "Figura 3"... "Prospetto 1", "Prospetto 2"... "Tabella 1", "Tabella 2" e via dicendo...
Io ho fatto riferimento ai dati presenti nei fogli denominati "Tabella 3" e "Tabella 4" nei quali vengono pubblicati i dati ufficiali relativi alla "MORTALITÀ IN ITALIA SOTTO I 5 ANNI PER CAUSA DI MORTE" dal 1887 al 2011, rispettivamente di Maschi (Tabella 3) e Femmine (Tabella 4).
In entrambi i fogli nella colonna "A" trovi l'anno di riferimento, nella riga "3" trovi le cause di morte, quindi nella colonna "H" il numero di decessi per morbillo avvenuti di anno in anno.

Più di 20.000 (10.777 Maschi+10.086 Femmine) furono i decessi per morbillo nel 1887 entro il 5° anno di età (non è considerata l' intera popolazione ma solo quella fino ai 5 anni).
Come potrai notare con il passare degli anni tali valori vanno a diminuire progressivamente e gradualmente fino al 2011.
L' anno che ci interessa di più però è il 1975 in quanto nel 1976 in Italia è iniziato ad essere disponibile il vaccino per il morbillo; ebbene nel 1975 in questa fascia di età i decessi furono 25 maschi+ 26 femmine= 51, con una riduzione del 99,7% registrata in meno di un secolo, imputabile al solo miglioramento di condizioni socio economiche, alimentari ed igienico sanitarie.
In altre parole, a mio modesto parere, la lotta alle morti da morbillo è stata praticamente vinta solo attraverso il miglioramento delle condizioni di vita e NON attraverso il vaccino, il cui impatto è stato quantomeno di dubbia efficacia.

Spero di essere stato più chiaro di prima, in ogni caso se hai bisogno di altri chiarimenti non esitare a chiedermeli

Ciao e grazie dell' ottimo lavoro che porti avanti!
redazione
#64 redazione 2019-02-11 21:51
SUPERTRAMP: Capito tutto, grazie. Non mi ero accorto che c'erano i tabs nel foglio excel, in basso. Per quello non riuscivo a raccapezzarmi.
mg
#65 mg 2019-02-11 22:38
#61 Al2012

E' il bello di essere un dogma: mica hai bisogno di dati o dimostrazioni! ;-)

Scherzi a parte, questa situazione ha de facto polverizzato ogni possibile ed eventualmente ancora residua autorità della categoria "medici". Questo è quello che voglio dire ed è quello che il "documento" dimostra implicitamente.
fefochip
#66 fefochip 2019-02-11 22:54
#63 Supertramp
Citazione:
In altre parole, a mio modesto parere, la lotta alle morti da morbillo è stata praticamente vinta solo attraverso il miglioramento delle condizioni di vita e NON attraverso il vaccino, il cui impatto è stato quantomeno di dubbia efficacia.
in realtà è addirittura l'oms che nel caso del vaiolo (ma il concetto cambia poco) ammette che è stato debellato sostanzialmente grazie alla pratica dell'igiene e non alla vaccinazione
_IO
#67 _IO 2019-02-11 23:44
@l metamaterialista #58 Al2012

Citazione:
L’approccio per migliore la nostra comprensione della Vita è quello “Sistemico” od olistico, essendo la Vita un “sistema intrecciato di interazioni” formato da onde d’energia ed informazione in cui la materia è praticamente una illusione.
Illusione è la materia (= energia) perchè viene valutata con strumenti insufficienti: i sensi e la mente.

L'approccio per comprendere la realtà è perdere il proprio "IO" (momentaneamente): così si by-passa le considerazioni soggettive di piace-non piace e la conoscenza discriminante che sono asservite alla parte animica (importante per la sopravvivenza del corpo ma non per la conoscenza spirituale=realtà).

Infatti il Saggio:

Citazione:
Ciò che si guarda senza vederlo si chiama incolore.
Ciò che si ascolta senza udirlo si chiama afono.
Ciò che si tocca senza afferrarlo si chiama sottile.
Non si può scrutare oltre queste tre qualità, perché, confuse insieme, esse formano un'unità.
Il suo sorgere non è risplendente, né il suo tramontare oscuro. Operando in ramificazioni infinite, che non possono essere espresse da termini, essa torna all'immateriale. È ciò che si chiama Forma dell'Informe, Immagine dell'Immateriale; ma tali appellativi sono soltanto vaghe approssimazioni.
Valle incontro, e non ne vedrai il capo. Seguila, e non ne vedrai il fondo.
Se ci si attiene alla via dell'antichità per guidare l'esistenza di oggi, si può conoscere l'origine primordiale; questo si chiama svolgere il filo della Via.
e

Citazione:
Le manifestazioni della grande Virtù procedono unicamente dalla Via. La Via è qualcosa di assolutamente vago e inafferrabile. Benché inafferrabili e vaghe, all'interno di essa vi sono delle immagini. Benché impenetrabili e oscuri, all'interno di essa vi sono dei germi. Questi germi sono molto reali; all'interno di essi risiede l'infallibilità, sicché, dall'antichità fino a oggi, questo termine («Via») per esprimere l'origine comune non è stato abolito. Come posso sapere io che tale è l'origine comune? Da questo.
:-D
:-D
:-D
carlog
#68 carlog 2019-02-12 00:25
Breve inventario delle soluzioni insolute adottate:

#42 kent12
Firefox non accetta il file netvideohunter_video_downloader-1.9.1-fx.xpi
"impossibile installare questo componente aggiuntivo in quanto non verificato"

Per quanto concerne YTB Video Downloader, questo funziona come gli altri programmi che ho tentato di usare, ovvero: non scarica nulla.

#43 juss
L'escamotage dell'aggiunta e della sottrazione letterale a me non funziona. Evidentemente questo "giochetto" sfrutta qualche falla nel protocollo da voi utilizzato, certamente più recente del mio.
Vuole dire che l'espediente di aggiungere e sottrarre con il vecchio protocollo in uso del mio browser, essendo senza falle, non funziona. :hammer:

P.S. - Chissà, forse il giochetto letterale l'avrànno scoperto anche gli addetti di youtube e correranno credo presto ai ripari (se non l'hanno ancora fatto), poiché scaricare video da YouTube è "espressamente vietato dai termini di servizio". :-?
carlog
#69 carlog 2019-02-12 01:43
#54 miles
Citazione:
Deve essere per questo motivo, che sono almeno 30 anni che non mi reco da un medico, e che assumo farmaci con cadenza più o meno annuale, quasi sempre antidolorifici, in quei casi in cui, non posso proprio farne a meno.
Cercando di evitare di fare del vannamarchismo spicciolo, consigliando la stessa cura per ogni male, diciamo che...

Il dolore è un campanello d'allarme, non andrebbe soppresso (parlo in generale) con antidolorifici. Il dolore è un sintomo. Le leggi della natura, se trasgredite, portano alla malattia e alla manifestazione dei suoi sintomi, tra i quali anche il dolore. Tanto per citare qualcosa, noi essere umani siamo predisposti per es.
  • a un certo tipo di alimentazione, per lo più vegetariana, e anche se ci adattiamo a mangiare di tutto, non siamo affatto onnivori, e questo comporta già un handicap notevole per la salute.
  • necessitiamo di esposizione alla luce solare per sintetizzare la vitamina D; quella assunta tramite il cibo (animale) può in effetti portare a una specifica ipervitaminosi piuttosto grave;
  • anche la vitamina A comporta un problema similare e può portare a ipervitaminosi, mentre il betacarotene (di origine vegetale) precursore della vitamina A non ha di questi problemi. È la riprova, ancora una volta, che siamo per natura vegetariani.

Personalmente per es., posso dire che appena uscito dall'adolescenza, alcuni decenni addietro, il dentista mi aveva diagnosticato una vasta carie sia all'arcata dentaria superiore che inferiore. Oggi è un po' peggiorata, ma il mal di denti lo evito comunque, perché so come "non-fare", anzi come lasciar fare al corpo... Il dolore, come la malattia, non viene di punto in bianco ma vi è una certa gradualità, gradualità che riusciamo a percepire e, volendo, anche interpretare correttamente e a invertirne il processo. Il corpo ha le sue ragioni ed esigenze, che per quanto possano apparire strane, vanno assecondate.
Ho un'esperienza decennale del "mal di denti" (che non arriva mai) e so che non c'entra niente la condizione malmessa dei denti tout court (escludendo il caso in cui vi possa essere un nervo scoperto), ma dipende dallo stile di vita e dall'alimentazione, oltre che dalle condizioni ambientali.
La cosa è estremamente semplice, ma quando si intromette nella nostra salute la medicina allopatica, con la sua collaudata ignoranza (dato che ignora l'esigenza del corpo), tutto si complica a dismisura, le malattie (con i loro sintomi e rimedi) si moltiplicano, e quel che è peggio le si creano.
Calchera
#70 Calchera 2019-02-12 06:07
#56 xpi


Riporto qui in mio precedente post:
"#79 Calchera 2018-12-23 12:46
Giusto per chiarire alcuni dubbi sulla denominazione dei numeri oltre il milione: nei paesi anglofoni è in uso la cosiddetta "scala lunga" in cui one trillion corrisponde a 1x10^18 (10 elevato alla diciottesima potenza). Nell'Europa continentale è in uso la "scala corta" in cui un trilione corrisponde a 1x10^12.
In pratica "one trillion" corrisponde al nostrano un billione."

E per continuare l'anglofono "one billion" corrisponde al nostrano "un miliardo".
brio
#71 brio 2019-02-12 13:07
#63 Supertramp
"L' anno che ci interessa di più però è il 1975 in quanto nel 1976 in Italia è iniziato ad essere disponibile il vaccino per il morbillo;"

Ciao.
In realtà bisognerebbe partire dal 1985, perchè prima la copertura vaccinale per il morbillo era intorno al 30% (vado a memoria) dei bambini sotto i 24 mesi.
Supertramp
#72 Supertramp 2019-02-12 17:17
#66 fefochip

che il vaiolo possa aver seguito le stesse dinamiche non mi stupirebbe, ma a dir la verità sulla questione vaiolo non sono un gran che informato


#71 brio

se consideriamo dal 1985 il ragionamento vale a maggior ragione in virtù di un numero di decessi che in quell'anno fu ancora minore, ma in via prudenziale ho considerato dal 1975 perchè probabilmente qualche vaccino fino al 1985 potrebbe essere stato somministrato, ma non ho gli elementi per affermarlo con certezza ... direi che però nel valutare quale è stato il contributo maggiore tra quello del vaccino e quello del cambio delle condizioni di vita, nella battaglia contro la malattia, prendere l'uno o l' altro anno non cambia un gran che ;-)

Ciao
brio
#73 brio 2019-02-13 08:59
#72 Supertramp

Concordo pienamente, ma siccome l'unicef dava ancora, nel 1971, una mortalità per morbillo a 0,2 per mille, qualcuno potrebbe pensare che il vaccino qualche cosa abbia fatto.
Qui trovi i dati delle coperture vaccinali, mi ricordavo male, nel 1985 era al 13%.
www.gazzettaufficiale.it/.../pdf

Ciao
Ghilgamesh
#74 Ghilgamesh 2019-02-14 15:03
Semi OT

Quando dico che Travaglio, quando parla di politica interna, è praticamente sempre ineccepibile ... POI quando parla di altro, spara delle puttanate inimmaginabili!

www.ilfattoquotidiano.it/.../4968758

Sto cialtrone, arriva a paragonare i si tav ai no vax!

Quando sarebbe bastato approfondire le analisi di Coverlva per capire che i si tav, sono come i si vax ... cioè gente che cerca di curare unicamente i suoi interessi!

E dire che il suo giornale di articoli su vaxxed ne ha fatto più di uno (mai nessuno che verificasse le cose dette, ma tant'è!) ... si presume che il direttore, si sia informato o lo abbia visto almeno una volta prima di sparare puttanate a vanvera.

Na volta lo stimavo pure ...

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO