Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

Tre notizie di oggi mi hanno molto colpito. La prima è che hanno ritrovato vivi i ragazzini dispersi nelle grotte thailandesi, ma che "ci vorranno diversi mesi per tirarli fuori". Inizialmente ho creduto ad un errore di battitura, forse volevano dire "giorni" - ho pensato - invece di "mesi". Invece sono proprio mesi di cui si parla, almeno quattro a quanto pare. Il motivo sarebbe che la grotta in cui si trovano è isolata da un tunnel pieno d'acqua, per attraversare il quale un sub esperto dei Navy Seals ci avrebbe messo circa sei ore. E siccome i ragazzini non sanno nuotare, non si può semplicemente mettergli adosso una bombola con una maschera per farli uscire. Bisogna prima insegnargli a nuotare. Dentro le grotte, senza luce e senza comfort di alcun tipo, dovranno insegnargli a nuotare.

Trovo stupefacente che non esista al mondo una specie di "bara" da palombaro - una specie di mini-sottomartino a misura d'uomo - che permetta di introdurvi i ragazzini uno alla volta, e portarli in salvo anche se non sanno nuotare.

La seconda notizia che mi ha colpito è quella dell'uomo morto annegato all'interno della sua auto, mentre tentava di attraversare un sottopassaggio che si era riempito di acqua. A quanto pare l'uomo è rimasto imprigionato all'interno della vettura, e non è più riuscito ad uscirne. Pensate, mentre l'acqua saliva di livello ha avuto addirittura il tempo di telefonare prima ai carabinieri, per chiedere soccorso, e poi persino alla madre, dicendole che era imprigionato e che probabilmente stava per morire.

Che belle le macchine di una volta, con i finestrini a manovella. Nessun blocco elettrico che ti impedisce di abbassarli, nessun "sistema intelligente" che gestisce la vettura per tuo conto: bastano tre giri di manovella ben dati, e sei fuori sano e salvo.

La terza notizia più che sorprendente è comica: di fronte alla "speranza" di Salvini di governare per i prossimi 30 anni, Fassino ha dichiarato: "Trent'anni di Salvini? Vediamo se gli darannoi i voti". Non gli era bastato dire "Grillo vuole governare? Fondi un partito, e vediamo se prenderà i voti". E poi alla Appendino: "Vuole governare lei? Si candidi come sindaca, e vedremo se la eleggono".

Ora con il suo nuovo vaticinio Fassino ha appena regalato trent'anni di dominio politico a Matteo Salvini. Che uomo fantastico, questa "punta di diamante" del PD.

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

peonia
#1 peonia 2018-07-03 23:35
:-o :-o :-o non ne sapevo nulla... della prima
poveretto il secondo , deve essere tremendo... :-(
per terza, ben venga! solo per metterla in quel posto all'odioso Fassino, il morto che cammina
Tianos
#2 Tianos 2018-07-03 23:59
con fassino ...Abemus Re.
Chissa se i figli di Salvini gli succederanno al trono come eredi?
P.K.89
#3 P.K.89 2018-07-04 00:29
Io alle 3, ne aggiungerei una quarta. Avantieri si è giocata la partita dei mondiali Belgio Giappone, il Belgio ha ribaltato il risultato da 2 a 0 a 3 a 2 con gol sullo scadere dei minuti di recupero. Situazione che crea tanta tristezza e amarezza per un tifoso “tipo” di calcio.
Ebbene se spesso assistiamo in situazioni del genere a devastazioni e quant’altro, i giapponesi che sono un popolo incredibile, che fanno del rispetto il loro modo di essere, hanno seocondo me dato una immensa lezione di vita. I giocatori prima di lasciare lo stadio hanno pulito e tirato a lucido gli spogliatoi lasciano anche un cartello con scritto grazie in russo, e se questo può sembrare già un episodio eclatante ma magari plausibile ancora più incredibile è che anche i tifosi sugli spalti hanno fatto la stessa cosa :-o
Per me questo episodio è qualcosa di inimmaginabile.
Tizio.8020
#4 Tizio.8020 2018-07-04 00:54
Scusami seuso un commento non mio, ma calza a pennello:



I Nipponici sono tutt'altro che gentili , vai a leggere che cosa hanno fatto tra il 1936 e il 1945 in una zona lagher chiamata Unita 731 ( Google Unita' 731)... In confronto i Lagher nazisti erano hotel a 5 stelle , venivano perpetrate torture indicibili tra le quali le autopsie e smembramenti di bambini vivi, anche in fasce. Uno strano popolo un po' Giano bifronte.
P.K.89
#5 P.K.89 2018-07-04 01:16
Tizio

Onestamente non sono un esperto del popolo nipponico e tendenzialmente non mi piace usare gli stereotipi, ritengo che ogniuno di noi è un individuo con le proprio caratteristice sebbene è facile trovarsi in presenza di similitudini tra gente che ha vissuto in contesti simili.

Però in questo caso mi ha colpito la notizia proprio perché lo stesso atteggiamento lo hanno avuto sia i giocatori che i tifosi sugli spalti, quindi non è una caratteristica isolata o un evento isolato.
Chiaro che da un episodio non è possibile tratteggiare in maniera esaustiva un popolo, ma ritengo sia comunque una episodio molto significativo e comunque una dimostrazione di rispetto fuori dall’ordinario almeno rispetto a quello che io sono abituato a vedere attorno a me.
oniram
#6 oniram 2018-07-04 05:01
Non seguo il calcio e quindi non so dei mondiali, ma ho passato un po' di tempo in Giappone e devo dire che nonostante sia difficile conciliare molti diversi aspetti della loro cultura, si può dire che il rispetto per l'altro, l'igiene dei luoghi comuni e il senso della gratitudine, sono fra i caposaldi assoluti della loro educazione. I ragazzini vengono abituati fin dalle elementari a pulire la scuola (a turni di gruppi, ovviamente); di solito non esistono altri addetti alla pulizia se non i bambini stessi. Questo comporta che anche da adulti, in qualunque situazione, qualunque casino combinino verrà fatto sparire alla perfezione prima di lasciare il luogo.
Quando ho lasciato Tokyo dopo qualche mese di permanenza, ho pulito a lucido il mio appartamentino al meglio delle mie capacità, eppure sono stato rimproverato e multato per aver lasciato disordine e sporcizia! (per me era pulitissimo...)
Giuggiolo
#7 Giuggiolo 2018-07-04 06:12
per quanto riguarda i ragazzi... poveracci... ma 4 mesi?? può darsi... ma ho idea che succederà qualcosa... una nuova((!!!)tecnologia... anche solo un siluro telecomandato.... mi torna in mente una squadra di minatori imprigionata... hanno scavato un lungo pozzo con una specie di ascensore incorporato monoposto...in poco più di una settimana... ...
l'uomo annegato..... sarei curioso di sapere la dinamica.... in diversi doc ho visto che le auto mantengono attivi i finestrini elettrici per parecchi minuti dopo immersione.... ora. almeno che non fosse andicappato... Non capisco come si possa fare una morte del genere.... gli sportelli si aprono dallinterno sempre anche se bloccati da sicura...(aspettando che si equivalgono le pressioni)
Shavo
#8 Shavo 2018-07-04 06:33
Sono 9 giorni, non 4 mesi.

in merito al Sol Levante.
Per quanto io abbia un debole per (quasi) tutto ciò che arriva dal Giappone mi limito a confermare quanto riporta oniram, di sicuro l'educazione che ricevono da bambini influisce moltissimo. E questo non lo dico in loro difesa, sia chiaro. La spazzatura che produce il giapponese medio è qualcosa di terrificante, ma se passeggiate in città farete fatica a trovare spazzatura per terra, pur essendo i cestini praticamente assenti (questo la dice lunga). Hanno un senso civico differente e come già detto molto è dovuto al sistema scolastico.
Calvero
#9 Calvero 2018-07-04 06:45
Mazzucco:

Citazione:
Che uomo fantastico, questa "punta di diamante" del PD.
Ma Fassino ha realmente problemi seri. E mica pochi.
Calvero
#10 Calvero 2018-07-04 06:53
Citazione:
I Nipponici sono tutt'altro che gentil
In realtà non c'entra nulla, ogni uomo è un altro uomo in tempo di guerra e in momenti in cui il Potere è alla sua forza estrema.

Il giapponese in tempo di pace, è un giapponese; in tempi di violenza, è un altro giapponese. Un italiano in tempo di pace è fondamentalmente una chiavica e in tempo di guerra è una merda tale e quale ai giapponesi, ai russi, agli americani e ai fascisti d'ogni risma. E poi c'è un altro errore, non si possono non storicizzare gli eventi e i retaggi e le morali di anche solo sessanta anni fa. Ora non accadrebbe e quella volta, nei medesimi contesti, gli altri avrebbero fatto lo stesso. La differenza si vede in tempo di pace, ahinoi, ma è così, e in tempo di pace il nipponico sa stupire, l'italiano, di norma, fa cagare. Dico italiano, ma vale anche per altre "razze".
Shavo
#11 Shavo 2018-07-04 07:03
Citazione:
E poi c'è un altro errore, non si possono non storicizzare gli eventi e i retaggi e le morali di anche solo sessanta anni fa. Ora non accadrebbe e quella volta, nei medesimi contesti, gli altri avrebbero fatto lo stesso.
e consideriamo anche la distanza generazionale, che non è più quella di una volta, e che a risalire indietro nel tempo non esisteva nemmeno.

perciò quando ci si accosta a una cultura diversa, oggi, si dovrebbe tenere conto che si ha a che fare con una parodia di ciò che fu un tempo, senza eccezioni. O meglio, con un corpo deturpato dal cancro della globalizzazione. A meno che uno non voglia parlare di cultura italiana del 2000.
Calvero
#12 Calvero 2018-07-04 07:12
Citazione:
La prima è che hanno ritrovato vivi i ragazzini dispersi nelle grotte thailandesi, ma che "ci vorranno diversi mesi per tirarli fuori".
Che strano animale l'essere umano. In lui scattano meccanismi di profonda solidarietà e coraggio e intraprendenza nel momento che un altro essere umano, soprattutto se bambini ovviamente, si trovi in pericolo di vita in una situazione straordinaria. Ci si appassiona, si fanno collette, miracoli, si fa il diavolo a quattro, si muovono presidenti (chi ricorda Alfredino? ) l'opione pubblica si fa unanime e attivamente coinvolta, si cercano collaborazioni, "basta che li salviate quei poveri bambini!" di colpo c'è un processo d'identificazione con chi soffre e con i cari delle vittime che attendono la buona notizia, il miracolo. Poi se un essere umano sta mendicando di fame per la strada, tiriamo dritti, o gli lasciamo un euro ...

... soprattutto quando si va a bombardare interi paesi inermi, e gli aerei che volano li abbiamo sostenuti noi, e andiamo alle parate militari sorridendo, e mostrando ai nostri figli persone addestrate per assassinare il prossimo, anche bambini all'occorrenza, e la solidarietà diventa retorica o una bandierina colorata davanti alla finestra :perculante:
Adonis
#13 Adonis 2018-07-04 07:19
Anch’io sono rimasto colpito quando si è parlato di mesi per liberare i ragazzi da quel budello infernale dove si sono andati a cacciare e mi pare un tempo veramente lungo dove il rischio di rimanerci è più che concreto. Speriamo vada tutto bene.
Per quanto riguarda il caso del povero signore rimasto intrappolato nella sua auto in un sottopassaggio allagato, non ci sono parole. Ci sono già stati altri casi del genere e questo la dice lunga su come funzionino ad hoc le nostre infrastrutture… è assurda una cosa del genere.
Fassino? Poveretto, forse il suo ipertiroidismo inizia a dargli seriamente alla testa. Ogni volta che quest’uomo parla perde un’ottima occasione per stare zitto. Come molti del PD, riesce sempre ad essere profetico all’incontrario, preconizzando le ormai assiomatiche sconfitte di un’inesistente sinistra sempre più asfittica. Il caso Grillo docet….
Calvero
#14 Calvero 2018-07-04 07:19
Citazione:
Che belle le macchine di una volta, con i finestrini a manovella
Non solo. Io leverei la casa, i figli, il lavoro e la pensione a quei deficienti che sono contenti di comprare la macchina che parcheggia da sola e che come beoti col moccolo al naso sono anche convinti si tratti di progresso.

Dovrebbero fare una Legge invece. Fare salire sulla macchina il cittadino/a e chiedergli di fare un parcheggio in retromarcia tra due macchine, tolleranza mezzo metro davanti e mezzo metro dietro ;-) ... in una manovra sola. E niente telecamere da bimbominkia. Pena, ritiro della patente per una anno e "ci vediamo al prossimo esame". Allora Sì. Sai quanta gente che non dovrebbe avere il privilegio di stare sulla strada, maledetti impediti, se ne andrebbe fuori dalle balle? E il 70% donne. Poi si chiedono come aumentare la sicurezza sulle strade :perculante:
fabiomln
#15 fabiomln 2018-07-04 07:53
Concordo con Calvero #10
finzi78
#16 finzi78 2018-07-04 08:14
Prima notizia

Mi dispiace per quei ragazzi. Certo pensare che riescano ad immergersi e fare qualcosa per cui è stato necessario un Navy Seal, partendo da una totale incapacità di nuotare, mi sembra davvero molto dura… anche dopo mesi di addestramento in quelle condizioni. Se riesce sarà una vera impresa. Spero ce la facciano, ma và a capire quello che succederà effettivamente e quello che ci riferiranno...

Seconda notizia

A parte la follia di tentare di attraversare un sottopasso allagato in auto, ho spesso rimpianto i vecchi alzacristalli a manovella della mia Panda. Se si rompevano, quelli, non necessitavano di riparazioni costose come gli alzacristalli elettrici e ovviamente era molto difficile che si rompessero (non mi ricordo di aver mai visto una sola volta in 30 anni rompersi le manovelle dei vetri della 500 di mio padre). Ma il sistema a manovella non andava bene. Scherziamo? Troppa fatica dare qualche giro a mano. Vuoi mettere il pulsante? Ovviamente il meccanismo ogni tanto (diciamo pure spesso, col passare del tempo) va a farsi fottere, ma che importa? Paga e passa la paura. Del resto bisogna far girare l'economia

Terza notizia

Riguardo alle speranze di Salvini ed ai commenti della "mummia" del PD, dico solo che la parola "trentennio" mi riporta alla mente associazioni non proprio rassicuranti (con l'aggiunta di un decennio, per di più…)
finzi78
#17 finzi78 2018-07-04 08:55
Citazione:
Sai quanta gente che non dovrebbe avere il privilegio di stare sulla strada, maledetti impediti, se ne andrebbe fuori dalle balle? E il 70% donne. Poi si chiedono come aumentare la sicurezza sulle strade :perculante:
Non mi sembra che gli incidenti siano causati in maggioranza da donne al volante. Credo piuttosto da uomini spesso alla guida 'mbriachi o fatti, o semplicemente da emerite teste di cazzo menefreghisti, trincerati nel suv-carrarmato. Spesso anche da camionisti colti dal sonno o ubriachi pure loro.
Tendenzialmente le donne sono più prudenti. Siamo noi che pensiamo di poter smaltire il testosterone in eccesso alla guida.

Ma forse volevi solo ironizzare
flor das aguas
#18 flor das aguas 2018-07-04 10:11
Si', anche a me le prime 2 notizie hanno colpito molto.
Proprio ieri al tg della bbc parlavano della prima. La giornalista bionda, quella che sembra posseduta con gli occhi tirati allinsu' e un ghigno paralizzato sulla bocca, sta volta faceva domande serie.
L'esperta spiegava che questi tunnel sono talmente stretti e tortuosi e buii, e non sarebbe possibile portarli via senza un training anche perche' la paura potrebbe portarli a gesti disperati come togliersi la maschera o pietrificarsi, insomma, sembra non sia un percorso facile nemmeno per i sub esperti. Intanto sulla superfice stanno cercando di drenare l'acqua
In un certo senso si', anche a me tutta questa solidarieta' ha ricordato la storia di alfredino nel pozzo, ero piccola e ricordo mia madre che piangeva guardando la tv...
La seconda e' a dir poco assurda. Questo nella macchina, imprigionato, mentre l'acaua sale, aspetta i carabinieri con calma serafica e telefona alla madre (che poi io avrei evitato, l'uomo non era un giovincello, 50 anni, e la mamma sara' stata certo in eta' di infarto..., insomma, io non l'avrei chiamata). Credevo che in certe situazioni prevalesse l'autoconservazione! Che ne so, io avrei preso a calci il finestrino fino a sfasciarlo, magari usando un qualche oggetto contundente, boh, forse non e' stato possibile. Anch'io maledico spesso la mia macchina che quando parti ti chiude dentro in automatico, mi sono sempre chiesta perche'. Ne avevo un'altra, una lupo a cui era partita la brocca e ogni tanto si chiudeva e apriva da sola, finestrini compresi, nel bel mezzo del nulla con la chiave disinserita... boh, e poi dicono che la tecnologia ci salvera'.
La terza... ma manco la commento, ahhahhhhaaa
flor das aguas
#19 flor das aguas 2018-07-04 10:17
@Calvero
Citazione:
Sai quanta gente che non dovrebbe avere il privilegio di stare sulla strada, maledetti impediti, se ne andrebbe fuori dalle balle? E il 70% donne.
Se passo dalle tue parti ti faccio un fischio e ti porto in giro con la macchina, cosi' ti ricredi, io modestie a parte sono un asso alla guida avendo fatto un lungo training a roma, credo che chi guida a roma sa quello di cui parlo...
Calipro
#20 Calipro 2018-07-04 10:36
Notizia 1:
ma perché non portano giù un tubo flessibile ma resistente con diametro che permetta il passaggio di un bambino?
Lo portano giù e lo fanno passare per il famoso tunnel, con le due estremità che sbucano fuori.
Poi tolgono l'acqua che sarà entrata nel tubo stesso durante l'operazione.
E così i ragazzini avranno un tunnel dove passare senza nemmeno bagnarsi.

Notizia 2:
C'è di meglio delle manovelle, ovvero dei martelletti fatti apposta per rompere i finestrini. Di solito hanno anche una piccola lama per tagliare le cinture.
Per capirci:
www.amazon.it/.../B00D45AYAE

Secondo me dovrebbero essere ancora più obbligatori del triangolo nel portabagagli.
Bakunin
#21 Bakunin 2018-07-04 11:03
Prima notizia: la domanda è... Ma come hanno fatto ad entrarci ??

Seconda notizia: tutti bravi a parlare dalle poltrone, la soluzione è proprio quella indicata qui sopra. Provate a rompere un finestrino bloccato o ad aprire una portiera in certe situazioni...auguroni !

Calvero non ha mancato di sfoderare il suo ben noto bieco maschilismo: le donne saranno più imbranate mediamente e non ci piove, ma che siano ben meno pericolose del maschio sprint, non ci piove altrettanto.

Terza notizia: non ho per nulla in simpatia le mitizzate culture orientali, che di certo non hanno migliorato la vita di quei popoli.
Il Giappone è la terra del karoshi (morte per troppo lavoro), delle donne sottomesse, dell'alcolismo dilagante.
L'India non ne parliamo, Cina e Thailandia ricche di sfruttamento e orrori assortiti... Insomma, un conto è essere educati e va bene, ma su come stare al mondo decentemente, non è che possano insegnare granché.
Andoram
#22 Andoram 2018-07-04 11:25
#14 Calvero e altri/e

Citazione:
E il 70% donne. Poi si chiedono come aumentare la sicurezza sulle strade :perculante:
Forse è più una percezione che un dato reale.

Dati Istat nel 2016, riassumo velocemente, uomini morti in incidenti stradali 2619 mentre le donne 664 e anche tra i feriti le differenze restano molto alte.

PDF dell'Istat pag 8.

www.istat.it/.../Incidenti-stradali-1.pdf
illupodeicieli
#23 illupodeicieli 2018-07-04 11:26
La notizia dei ragazzi imprigionati nella grotta mi ha riportato alla mente quella del poverino Alfonsino: per sdrammatizzare , si potrà dire che usciranno giusto in tempo per le feste di Natale, mentre per il loro allenatore sarà duro dover affrontare il carcere , visto che era vietato entrare in quella grotta. Forse i quattro mesi sarebbero egualmente necessari per studiare e avere qualcosa di valido per portare in sicurezza i ragazzi. Servirà come lezione, come caso da conoscere e risolvere? Spero di sì. Nel secondo caso, invece, i vecchi sistemi di ausilio che nessuno vorrebbe adoperare, e cioè quelli che prevedono una sorta di piccolo martelletto per rompere il vetro dell'auto (che dovrebbe avere una sorta di impugnatura) e una lama che taglia la cintura di sicurezza nel caso si blocchi: tutti o quasi gli automobilisti ,se mai l'avessero in dotazione o gli venisse regalato come accessorio (riceverlo, non porterà male? è come quando dalle nostre parti ti regalano un coltello tipo pattadese o un portafoglio senza che all'interno ci sia denaro) non vorrebbero mai adoperarlo, ma c'è anche da dire che, parimenti all'estintore , bisogna riuscire a prendere l'oggetto e ad adoperarlo. Non credo sia facile e agevole: oltre alla giusta dose di sangue freddo. Quanto ai vetri non elettrici: che dire allora dei tettucci in tela? Non erano male. Il problema , per questi accessori, è che a seconda di dove vengono ubicati, sono difficili da raggiungere: oltre al fatto che, l'estintore, secondo me, in caso di urto potrebbe spostarsi con velocità in direzione delle gambe o dei piedi e procurare danni fisici, tipo fratture . Nel caso delle considerazioni di Fassino, cioè l'ultima notizia, bisognerà vedere se e quando ci saranno le elezioni: nel nostro piccolo, in Sardegna, abbiamo a febbraio le regionali. E se facciamo le proporzioni, e cioè che l'Italia conta niente in Europa e nel mondo, o non viene considerata; la Sardegna conta niente in Italia, però nessuno vuole perdere, quindi a oggi, il Pd, stando al quotidiano Unione Sarda, non ha ancora scelto, né si è orientato sui candidati. La Lega, nonostante tutto, è ben voluta, piace, dà l'idea di chi vuole fare, rimediare agli errori e al pressapochismo altrui. Quindi non dico 30 anni, sarebbe la guerra dei trentanni per il Pd e i media contro Salvini e la Lega, ma forse un decennio, se si mettono davvero a posto l'economia, l'agricoltura, la pesca, i beni artistici e i siti archeologici, il territorio in sicurezza, e ovviamente l'immigrazione.
zlatorog
#24 zlatorog 2018-07-04 11:31
Citazione:
Non mi sembra che gli incidenti siano causati in maggioranza da donne al volante. Credo piuttosto da uomini spesso alla guida 'mbriachi o fatti, o semplicemente da emerite teste di cazzo menefreghisti, trincerati nel suv-carrarmato. Spesso anche da camionisti colti dal sonno o ubriachi pure loro. Tendenzialmente le donne sono più prudenti. Siamo noi che pensiamo di poter smaltire il testosterone in eccesso alla guida.
Credo che i deficitari alla guida appartengano a entrambi i sessi, con qualità diverse. I maschi (sopratt giovani) tendono a essere più inclini a pigiare sul pedale destro, forse per smaltire il testosterone :-) e quindi ad avere una guida più pericolosa. Le femmine sono in genere più dedite all'intralcio, vuoi per insicurezza alla guida, vuoi per un' apparentemente ormonale incapacità di percepire le dimensioni del veicolo con conseguente difficoltà a parcheggiarlo decorosamente. Entrambi ormai da diversi anni sono molto distratti da whatsapp...che ha ormai raggiunto i primi posti fra le cause di incidente.

Sul come si faccia a morire annegati in un cavalcavia mi risulta difficile da comprendere, la macchina a meno che non abbia inserito il dispositivo anti bambino dovrebbe essere sempre apribile dall'interno. Certo la pressione esterna dell'acqua può rendere difficile se non impossibile questa operazione, ma considerando che l' abitacolo si riempie, un po' alla volta tale differenza di pressione si dovrebbe compensare rendendo possibile l'apertura della portiera.
Rimane sempre la possibilità di sfondare il finestrino con i piedi, a meno che non si viaggi in un'auto blindata.
Poi sarebbe da verificare come era fatto il corpo del malcapitato...se pesava 150 kili uscire dal finestrino diventava chiaramente molto più complesso.
Sul fatto di finire nella "grande pozzanghera" la vedo molto più facile...è chiaro che uno non si aspetta di trovare il sottopasso allagato fino a questo punto e magari lo vede o se ne rende conto solo all'ultimo momento quando non fa più in tempo a frenare.
E' certo che la vecchia manovella per abbassare i finestrini dovrebbe essere obbligatoria anche in presenza di alzacristalli elettrici...non so a voi ma al sottoscritto è successo già 2 volte che il meccanismo si inceppi...e proprio durante un temporale, con le ovvie conseguenze :-(.
P.K.89
#25 P.K.89 2018-07-04 11:37
#21 Bakunin

Citazione:
Terza notizia: non ho per nulla in simpatia le mitizzate culture orientali, che di certo non hanno migliorato la vita di quei popoli.
Il Giappone è la terra del karoshi (morte per troppo lavoro), delle donne sottomesse, dell'alcolismo dilagante.
L'India non ne parliamo, Cina e Thailandia ricche di sfruttamento e orrori assortiti... Insomma, un conto è essere educati e va bene, ma su come stare al mondo decentemente, non è che possano insegnare granché.
Ad onor del vero, quella sarebbe la quarta notizia da me proposta :-D Non facciamo arrabbiare Massimo.
Comunque non voleva essere un esempio esaustivo per sostenere tesi su quanto siano in assoluto migliori questi o quegli altri. Ho anche precisato che non mi piacciono tendenzialmente neanche le generalizzazioni.
Parliamo e riportiamo sempre notizie di tragedie o di cose che secondo noi non funzionano, e avendo letto casualmente questa notizia, ne sono stato colpito positivamente. È un esempio innegabile - e per me inaspettato - di come il rispetto per la cosa comune possa non essere una qualità rara all'interno di una popolazione. Sicuramente possono insegnare almeno agli italiani, di come stare al mondo in maniera rispettosa degli ambienti comuni. Generalizzare, o andare a trovare episodi di comportamenti violenti del passato non tolgono nulla a quello che è stato fatto ieri, e anzi ho letto che questa cosa, si è ripetuta anche nelle altre partite da loro disputate.
Ritengo poi che il ricercare confronti, dove poter - in maniera inappropriate e fuori contesto - dire ma in questo siamo meglio noi, è un atteggiamento stupido. Andrebbero invece senza se e ma, presi ad esempio per questo aspetto. E invece di trovare scuse infantili per giustificare la propria maleducazione, io cercherei di trarre quanto di buono c'è negli altri.
El_Barbudo
#26 El_Barbudo 2018-07-04 11:48
Bambini: stanno mandando dalla Svezia delle maschere speciali fatte apposta per permettere l'immersione anche a chi non è capace di nuotare, comunque 15 giorni circa ci vorranno per portarli fuori (sempre che queste maschere siano così miracolose).

Giappone 1: risale ai mondiali scorsi, ma è ancora di attualità. Riassunto breve e molto impresciso. In seguito all'attentato al gas nervino nella metropolitana di tokyo negli anni '90, l'amministrazione cittadina (o come si chiama) fece togliere tutti i bidoni e cestini dell'immondizia dalle strade, risultato: i giapponesi (almeno gli abitanti di Tokyo) hanno cominciato a portarsi appresso i sacchetti per raccogliere la loro propria immondizia perché altrimenti non avrebbero saputo dove buttarla.
Consiglio comunque di leggere l'articolo che la racconta meglio.

studiaregiapponese.com/.../...

Giappone 2: @Tizio80.20. Per favore evitiamo di generalizzare sui popoli in base a quello che avrebbero fatto quasi un secolo fa. I giapponesi che erano venuti fuori dalla restarazione Meiji e che ancora dovevano subire l'onta della resa al termine della II guerra mondiale, hanno poco a che fare con i giapponesi odierni. A meno che tu non abbia partecipato alla marcia su Roma, hai poco da criticare un popolo e anche se ci fossi stato, saresti in errore comunque. E' come se uno svizzero venisse da te e ti chiamasse mafioso solo perché sei italiano dimenticandosi che esistono anche la camorra, la n'drangheta, la sacra corona unita, i pastori sardi e i valdostani (ma esistono?). ;)
Tizio.8020
#27 Tizio.8020 2018-07-04 11:57
#10 Calvero

Certo, vallo a spiegare agli abitanti di Fukushima...
El_Barbudo
#28 El_Barbudo 2018-07-04 11:58
Giappone: Molto fuori tema, ma già che ci siamo. :-D

Come fanno gli alieni a fare i cerchi nel grano in Giappone se là si coltiva solo riso?

studiaregiapponese.com/.../...
Tizio.8020
#29 Tizio.8020 2018-07-04 12:00
#14 Calvero
Ecco, su questa invece sono d'accordo al 100%.
Tizio.8020
#30 Tizio.8020 2018-07-04 12:22
Citazione:
#26 El_Barbudo

Giappone 2: @Tizio80.20. Per favore evitiamo di generalizzare sui popoli in base a quello che avrebbero fatto quasi un secolo fa.
Evitiamo di generalizzare sui popoli in generale!
Fukushima ha dimostrato che i Giapponesi sono disonesti come e peggio di noi!
Hai letto come funzionava la manutenzione dei reattori?
Mandavano squadre di "operai interinali" non addestrati armati di ..secchi pieni di sodio!


Ma è tutta la Società Giapponese ad essere un bluff!
Da fuori, se non li conosci, "sembrano" educati , rispettosi, ligi alle regole...
Solo da fuori, però.




www.ilfattoquotidiano.it/.../716821


www.nonsprecare.it/i-dannati-di-fukushima


"E tuttavia, anche in Giappone, non tutti sono nella stessa situazione, e il governo ha scelto le sue priorità. Da un lato, centinaia di migliaia di disastrati hanno passato parecchi giorni nel freddo, senza acqua né viveri né elettricità, a volte senza vedere neanche un solo soccorritore. Sono state soprattutto la solidarietà elementare tra vicini e le iniziative delle autorità locali senza grandi mezzi a consentire di salvare vittime. Dall’altro, fin dal 14 marzo, mentre il paese è già il più indebitato del mondo industrializzato, la banca centrale ha iniettato circa 131 miliardi di euro nel sistema bancario. In altre parole, i disastrati dovevano aspettare, ma per le banche e il grande capitale, bisognava agire in fretta!"

Tratto da:

www.linternazionale.it/spip.php?article115


Sul Fascismo Giapponese:


"Un tratto caratteristico del fascismo giapponese fu che mancò qualunque fenomeno di resistenza attiva, nulla che sia anche lontanamente paragonabile alle Resistenze europee, o all’attentato a Hitler del 20 luglio 1944 in Germania. La mancanza di un partito unico non deve indurre in errore: la divinità carismatica dell’imperatore e il pensiero unico del blocco di potere supplirono benissimo, anche organizzativamente attraverso le numerose organizzazioni patriottiche, occupando lo Stato dall’interno e permeandolo in modo capillare."

Tratto da:

www.storiaxxisecolo.it/fascismo/fascismo21.htm


E se ti informassi seriamente, scopriresti che sono i peggiori ipocriti in assoluto...


Se uno Svizzero mi facesse un discorso simile, gli direi due cose.
La prima che ha ragione: la "mafia" permea ogni aspetto della vita, in Italia.
E' ovunque, e viene usata coem scusa per qualunque cosa.

La seconda: gli ricorderei "cosa" ha fatto la Confederazione Elevetica contro gli Ebrei e a favore dei Nazisti...
Forse si vergognerebbe più lui, di me!
Giano
#31 Giano 2018-07-04 12:25
Calvero Citazione:
...(chi ricorda Alfredino? )...
Credo se lo ricordino tutti; oltre la tristissima vicenda del bambino, ricordo che capii una cosa all' epoca: ci fu un grande impegno da parte di tutti in quei giorni, vigili del fuoco, medici, polizia, carabinieri, esperti in ogni campo, la società civile, dirette televisive, il presidente della repubblica, ognuno fece il possibile per cercare di salvare la vita al bambino ma fu inutile; in quei giorni, alla tenera età di otto anni, capii che a dispetto delle precedenti convinzioni, gli adulti non erano onnipotenti. Ci rimasi doppiamente male.
p3s
#32 p3s 2018-07-04 12:33
Nuotare per 3km di tunnel, con addosso l'attrezzatura subacquea, non é uno scherzo... se poi non si é preparati...
Avete presente tutti i sub "esperti" morti in grotta nel corso delle ultime estati? Questi sono ragazzini senza nessuna esperienza e chiedergli di passare un tot di ore (6, ma probabilmente di più vista la loro non preparazione) in quell'ambiente non sarà facie...
Per quanto riguarda la "bara" da palombaro invocata da Mazzucco, forse non ha idea di cosa voglia dire muoversi all'interno di cunicoli allagati / grotte sommerse... non é proprio una bella esperienza, motivo per il quale non amo le immersioni in grotta...
Sicuramente avranno installato un filo d'arianna che permetta si seguire il percorso a ritroso (un must quando si effettuano immersioni in grotta...), ma uno dei pericoli maggiori é comunque il fatto che bisogna fare molta attenzione a non sollevare sospensione dal fondo, che rischierebbe di compromettere la visibilità ed allungherebbe ulteriormente i tempi. Un subacqueo esperto lo sa e fa attenzione, un neofita é facile che possa, appoggiandosi al fondo o con una pinnata, smuovere i sedimenti e creare questa problematica.

Per quanto riguarda le altre due notizie, fotte sega...
Piero68
#33 Piero68 2018-07-04 12:37
Già.... i giapponesi..... Un popolo davvero rispettabile. Basti pensare che durante l'invasione della Manciuria prendevano i bambini cinesi di pochi mesi o anni, li lanciavano per aria e poi facevano a gara a chi li riusciva ad infilzare con le baionette prima che cadessero a terra. Ai neonati meno fortunati invece, che non potevano partecipare a questo gioco così invitante, semplicemente gli fracassavano il cranio su una pietra. Perchè un cinese non valeva nemmeno il prezzo di una pallottola.
Ecco chi sono davvero i figli del sol levante e quello che facevano fino a metà del secolo scorso.
Scusate l'O.T. ma quando leggo certe cose non posso tacere.
Andoram
#34 Andoram 2018-07-04 12:49
#33 Piero68

Citazione:
Già.... i giapponesi..... Un popolo davvero rispettabile. Basti pensare che durante l'invasione della Manciuria prendevano i bambini cinesi di pochi mesi o anni, li lanciavano per aria e poi facevano a gara a chi li riusciva ad infilzare con le baionette prima che cadessero a terra. Ai neonati meno fortunati invece, che non potevano partecipare a questo gioco così invitante, semplicemente gli fracassavano il cranio su una pietra. Perchè un cinese non valeva nemmeno il prezzo di una pallottola. Ecco chi sono davvero i figli del sol levante e quello che facevano fino a metà del secolo scorso. Scusate l'O.T. ma quando leggo certe cose non posso tacere.
Certo è che ogni popolo chi più chi meno... noi italiani dovremmo rivedere a fondo e senza veli il nostro comportamento durante il fascimo... abbiamo sempre il nostro caro detto: "italiani brava gente".

Dal sito:

www.linkiesta.it/.../8121

Mettiamola così: se un Paese mettesse in piedi un campo di concentramento rinchiudendovi in meno di 14 mesi circa 10mila persone, e facendone morire 1.500, passerebbe alla storia come aguzzino (il tasso di mortalità, del 15 per cento, è pari a quello del lager di Buchenwald). Se lo fa l'Italia, invece, niente.

Alzi la mano chi ha mai sentito parlare del campo di internamento di Arbe. Oppure di quelli di Gonars, Monigo, Renicci e vari altri. Probabilmente quasi nessuno. Eh già, perché l'Italia preferisce l'oblio quando il passato è imbarazzante. E invece bisogna ricordare. Anche gli italiani hanno commesso efferatezze, hanno ammazzato, hanno rinchiuso nei campi vecchi, donne e bambini facendoli morire di fame e di malattie.
flor das aguas
#35 flor das aguas 2018-07-04 12:51
@Piero
gli adulti invece li seppellivano vivi o gli amputavano gli arti uno ad uno... si' ricordo di aver letto questi orrori. Pero chi piu' chi meno in guerra si e' macchiato di atrocita' e torture indicibili. Insomma non credo che americani, inglesi e compagnia bella siano stati degli stinchi di santo, poi non so e non vorrei generalizzare
p3s
#36 p3s 2018-07-04 12:57
Ma si può tornare in topic nei commenti?????
Sta cazzo di roba dei giapponesi non sarebbe da "commenti liberi" o da forum?

Mamma mia... morissero tutti quelli che vanno off topic (quindi in questo momento pure io...)
Tizio.8020
#37 Tizio.8020 2018-07-04 12:59
Citazione:
#34 Andoram
#33 Piero68

Anche gli italiani hanno commesso efferatezze, hanno ammazzato, hanno rinchiuso nei campi vecchi, donne e bambini facendoli morire di fame e di malattie.
Hanno fatto ben di peggio!
In Libia, Etiopia, Jugoslavia...

Ma secondo te, una Classe Dirigente che se ne fotte di mandare dei fanti a morire , migliaia alla volta, contro mitragliatrici e reticolati Austriaci, può preoccuparsi di qualcuno che nemmeno è suo schiavo suddito?

Inutile, l'unica maniera di evitare le guerre, è costringere i Capi di Sttao ed i Generali che le vogliono, a combatterle personalmente, chiusi in uno stadio, nudi, con solo un bastone a disposizione.
vedi te che dopo sei o sette guerre così, le Classi Dirigenti la smettono, di farne?
P.K.89
#38 P.K.89 2018-07-04 13:02
#30 Tizio.8020
Citazione:
Evitiamo di generalizzare sui popoli in generale!
Ecco è quello che dicevo
però poi prosegui...
Citazione:
Fukushima ha dimostrato che i Giapponesi sono disonesti come e peggio di noi!
Proprio evitiamo di generalizzare.

È ovvio che i giapponesi non sono immuni ai peccati dell'uomo. E il loro sistema non può essere preso in toto come modello.
Il punto dove si continua a sviare, è che si è verificato un evento, che IO personalmente non mi sarei aspettato da nessuno. E non è che sembrano rispettosi se non li conosci, in questo contesto LO SONO STATI, rispettosi. E ripeto non vi è alcun altro fatto che possa far apparire diverso quello che è stato.
Ora possiamo fare una stupida e infantile, oltre che inutile, discussione sulle malefatte dei giapponesi, o vogliamo ammettere che hanno mostrato come un gruppo variegato di persone possa essere rispettosa della cosa comune? Io mi fermerei su questo e cercherei di capire a questo punto come arrivare a quel risultato, visto che in Italia denoto al contrario un opposto, diffuso e forte malcostume in tal senso. (non sarà solo in Italia, sia ben chiaro).
Il comportamento che mediamente ha un italiano circa il rispetto e l'uso degli spazi comuni è ingiustificabile, e non sono minimamente argomenti validi, gli altri difetti che possano avere altri. È invece per me significata questa notizia, perchè mostra invece concretamente che è possibile arrivare ad ottenere un opposta situazione di rispetto, è dimostrato, non è un utopia. Quindi io mi interrogo non sui difetti dei giapponesi, i quali ho premesso non possono dire di conoscere, ma invece mi interessa capire come abbiano fatto a raggiungere diffusamente quel livello di rispetto della cosa comune.

E che tu mi tiri fuori la centrale, o altre condizioni di lavoro, ecc... oggettivamente è tutto fuori tema, non è una gara a chi si comporta peggio. Altro tipico atteggiamento diffuso tra gli italiani. Discredito altrui per gettare fumo sulle proprie mancanze.
Andoram
#39 Andoram 2018-07-04 13:06
#36 p3s

Citazione:
Ma si può tornare in topic nei commenti????? Sta cazzo di roba dei giapponesi non sarebbe da "commenti liberi" o da forum? Mamma mia... morissero tutti quelli che vanno off topic (quindi in questo momento pure io...)
Hai ragione chiedo scusa!
Tizio.8020
#40 Tizio.8020 2018-07-04 13:06
Citazione:
#38 P.K.89
#30 Tizio.8020
Quindi se io ti porto fatti specifici, generalizzo.
Tu invece puoi prendere ad esempio una intera società, solo perchè hanno pulito uno spogliatoio e degli spalti...
Contento te.
Io preferisco sapere come si comportano quando non li vedi, non mentre sono sotto ai riflettori.
Fottesega di sapere se il tal cantante è vestito bene ad un concerto, se poi in privato è un pedofilo dimmerda...
Pyter
#41 Pyter 2018-07-04 13:16
La mania per la pulizia dei giapponesi è leggendaria.
Per questo sono tra i più grandi cacciatori di balene.
Per recuperare la plastica.
aledjango
#42 aledjango 2018-07-04 13:19
Soffro un po di claustrofobia, le prime due notizie che hai dato non mi faranno dormire stanotte... comunque è niente in confronto a quei bambini.. MAMMA MIA !!!! Ho i brividi.... però mi viene in mente una cosa............... Ma come siamo andati sulla luna e non esiste una tecnologia nel 2018 per portare in salvo quei bambini???? Sarà mica che non siamo andati sulla luna :roll:
p3s
#43 p3s 2018-07-04 13:24
Citazione:
#42 aledjango
Ma come siamo andati sulla luna e non esiste una tecnologia nel 2018 per portare in salvo quei bambini????
A prescindere dalle idee di ognuno sulla questione luna... ma hai idea di che differenza ci sia tra andare nello spazio (se...) e portare 13 inesperti, di cui 12 ragazzini, per 6 e oltre ore in immersione per 3km di cunicoli, probabilmente alcuni non proprio larghi e facilmente accessibili??? O si scavano dei tunnel paralleli e si spera che non crolli tutto... o li si porta lungo i cunicoli, con le tempistiche che richiedono... non vedo molte alternative...
aledjango
#44 aledjango 2018-07-04 13:44
P3s ero ironico. Oltre a non molto lucido grazie alla mia claustrofobia.
P.K.89
#45 P.K.89 2018-07-04 13:53
#40 Tizio.8020

onestamente è diventato impossibile discutere su questo sito.
Citazione:
Quindi se io ti porto fatti specifici, generalizzo.
Non ho detto questo, ho detto che porti un fatto specifico per generalizzare, che è diverso.

Citazione:
Tu invece puoi prendere ad esempio una intera società, solo perchè hanno pulito uno spogliatoio e degli spalti...
Perchè è tanto difficile leggere e evitare libere interpretazioni del pensiero altrui?
Mi evidenzi dove ho detto che per me l'esempio dello stadio è un fatto tale da farmi prendere ad esempio l'intera società?
Io ho rilevato che questo non è stato uno specifico evento episodico, e ho concluso che quindi vi deve essere un costume diffuso tra i nipponici, costume specifico che per me è apprezzabile. Poi della società nipponica ho specificato forse 3 volte che non ne so molto. Quello che interessa a me, è quella specifica qualità indubbia che ho rilevato. E ragionavo sul come sono arrivati ad ottenere quel risultato, perchè ritengo che sia da prendere ad esempio. MA MI RIFERISCO AL SENSO DI RISPETTO PER I LUOGHI COMUNI.
Citazione:
Io preferisco sapere come si comportano quando non li vedi, non mentre sono sotto ai riflettori.
Onestamente non me ne frega nulla di come si comportano in generale i giapponesi, o quanto meno non mi interessa discuterne in questa sede, e senza un minimo di conoscenza da parte mia per poter riflettere.
juss
#46 juss 2018-07-04 14:00
ma non si potrebbe costruire un "tubo tunnel" e poi con una bara da palombaro legata ad un filo tirarli su?
se l'uomo è riuscito a fare cose tipo palazzi alti 400m, (non nomino la luna per non screditare l'intelligenza di altri), auto che vanno a 500 all'ora, centrali nucleari e chi più ne ha più ne metta, non credo possa essere così impossibile. per i tempi: 15 giorni se tutto va bene comunque ci vogliono, + 6 ore per persona sempre se tutto va bene. Anche a metterci un mese ma vai sul sicuro. boh forse qualche ingegnere lo sta pensando già
Zina
#47 Zina 2018-07-04 14:04
Ho visitato il Giappone molte volte ed è il posto più scioccante in cui sia stata. Nonostante la marea di gente tutta vestita uguale e che procedeva anche a testa bassa senza mai sfiorarsi la città vive nel silenzio. Nessuno parla. Nessuno suona il clacson. Nessuno schiamazza. È disturbante. Sembra di stare dentro un acquario. È vero che i bidoni non ci sono dall'epoca dell'attentato al sarin e ognuno tiene i rifiuti in tasca e li butta a casa. Sono molto strani devo dire ma si fanno in quattro per l'ospite anche se non parlano una parola di inglese. È pieno di gente che fa mestieri che da noi sarebbero considerati superflui come quello che all'uscita dei parcheggi sotterranei ( che sono molti) ferma i pedoni per far uscire le macchine. Oppure quello che tiene le porte degli ascensori in attesa che salgano tutti. Nelle metropolitane ci sono decine di addetti. Una volta chiesi aiuto perché avevo buttato il biglietto della metro per sbaglio( senza il biglietto non si esce dalla metro) e si sono presentati in cinque. Ogni grande negozio ha un addetto alla porta che si china per salutare tutti quelli che entrano e che escono. Sono di una pulizia enorme e non conoscono la malizia in molti casi
Tizio.8020
#48 Tizio.8020 2018-07-04 14:06
Ti ripeto: l'hanno fatto solo perchè erano sotto ai riflettori.

Ecco un piccolo esempio di come si comportano a casa loro:

giappopazzie.blogspot.com/.../...

ma se ti hanno impressionato così tanto, con così poco, vuol dire che ha funzionato.
Calvero
#49 Calvero 2018-07-04 14:21
Ah Ah Ah delle provocazioni ha fatto più successo quella delle donne al volante :-D invece di quella connessa ai salvataggi e della nostra ipocrisia che vediamo il valore della vita umana solo negli eventi straordinari, tocca di meno :pint:

Mazzucco, sai di più di questa storia dei bambini? come ci sono finiti? Perché? Ah ho capito, vuoi che mi documenti su guuuuuugggglle :-D

Prima di rispondere a qualcuno, rilancio con un'altra bella provocazione sui salvataggi di vite umane, salvataggi e soccorsi. Iniziamo col fare un bel decreto Legge a che tutti gli sport estremi siano esclusi dalle competenze dei soccorsi. Alpinisti compresi. Non ho capito perché i soldi delle mie tasse debbano essere dirottati verso gente che ha obiettivamente in sprezzo la Vita. Liberissimi di fare quello che vogliono, ma se precipitano in un burrone perché erano appesi a un chiodo s'una parete verticale in balia delle intemperie: cazzi loro. Sempre che i parenti non anticipino i suoi soldi per il salvataggio, elicottero, ore lavoro, gente e mezzi impiegati, e una multa a prescindere per aver dirottato mezzi civili e militari in questioni scientemente pericolose. Per non parlare dei pirla con le tute alari, se pensi di essere un uccello, qualche domandina me la farei e invece di proporre il TSO a gente che sbarella perché non arriva a fine mese, lo facessero a questi personaggi. O quelli che vanno a fare fuoripista con gli sci. Amico mio, se tu sei scemo, è bello avere il Diritto di esserlo, ma, come sopra, sono solo cazzi tuoi.

PS - e niente pensioni di invalidità e simili a chi scientemente ha in sprezzo la Vita. Iniziamo a sensibilizzare la collettività su questi pirla che pure esercitano troppo fascino su menti giovanissime che ancora non hanno maturato consapevolezza. E siano vietate per Legge pubblicità per vendere orologi estremi per coglioni estremi che camminano s'un filo a 300 metri d'altezza e senza protezioni. Ma la finiamo o no con queste demenze?
p3s
#50 p3s 2018-07-04 14:28
#49 Calvero

La versione ufficiale dovrebbe essere che ci sono finiti a seguito di una gita... E non sono riusciti più ad uscire a causa delle piogge che hanno riempito la grotta e i condotti... visto che é appunto la stagione delle piogge. Tra l'altro per questa ragione non riescono a sifonare fuori l'acqua... i cunicoli si riempiono più di quanto riescano a svuotarli... sempre stando alla versione ufficiale.

#46 juss

Non credo sia così facile. Come scritto sopra non é detto che il passaggio per i cunicoli sia facile e permetta il passaggio di un tubo alla "futurama" o di una "bara" da palombaro (onestamente, termine del cazzo "bara")

Per quanto riguarda la provocazione di Calvero, sono d'accordo e l'ho sempre pensato anche io... lo sciatore che va fuori pista e finisce sotto una valanga, paga, e profumatamente, i soccorritori; il sub che si avventura in una grotta e ci resta secco? I parenti pagano per il recupero della salma... etc etc etc
Calvero
#51 Calvero 2018-07-04 14:39
Eh niente, mica si è compreso che l'uomo asservito in guerra e nei giochi di potere è sempre lo stesso uomo a qualsiasi latitudine, e non è l'uomo in tempo di pace. In tempo di pace si vede la sua reale indole, non quando è distorta dal Potere delle sovrastrutture. Perché, gli italiani che si inculavano le negrette in Abissinia :perculante: eh sicuramente tutte maggiorenni e consenzienti :perculante: e i preti italiani che in nome di Dio s'inchiappettano tutto ciò che trovano a tiro? Qualsiasi uniforme, qualsiasi lotta per la patria e per una fazione, destruttura la coscienza e spersonalizza l'anima ...

... ancora qui stiamo a non averla capita. E che i giapponesi siano più civili di molti altri, continua a rimanere un fatto. Le centrali nucleari sono politiche legate a sovrastrutture e obblighi economici, non al senso civico dovuto nella quotidianità.
ELFLACO
#52 ELFLACO 2018-07-04 14:46
Citazione:
Non solo. Io leverei la casa, i figli, il lavoro e la pensione a quei deficienti che sono contenti di comprare la macchina che parcheggia da sola e che come beoti col moccolo al naso sono anche convinti si tratti di progresso.
Stufe che parcheggiano da sole . Bellissimo :-D

E poi , in generale , dei figli degli altri a noi non ce ne frega una minchia . Ancora meno se sono di un colore strano .
Bakunin
#53 Bakunin 2018-07-04 14:46
Strano, concordo pienamente con quest'ultimo post di Calvero :-D

Pk89 non te la devi prendere, ma la tua notizia sui giapponesi, sotto intendeva un elogio alla loro cultura.che, come quasi tutte le culture, dei lati positivi li ha. Lungi da me l'intenzione di voler screditare gli altri per sentirmi migliore, ma ho sempre detestato la sopravvalutazione delle culture orientali e ho preso l'occasione per ribadirlo.
L'uomo in generale non è mai questo granché purtroppo, comunque il comportamento da te portato ad esempio, è ovviamente ammirevole.

P.s. chiedo scusa per l' OT e per aver confuso la terza notizia (sarà che Fassino per me non esiste) ma chiedo clemenza sulla pena di morte :-D
krytron
#54 krytron 2018-07-04 14:47
Non si può usare un tubo perchè dovrebbe avere un diametro di almeno 60 cm, che è tantissimo, ed essere abbastanza spesso per resistere alla pressione dell'acqua, il che lo renderebbe troppo rigido e pesante per trascinarlo attraverso centinaia di metri di budelli di roccia allagati.

Esistono già, e da decenni, degli "scooter" sottomarini, specie di siluri di lunghezza da mezzo metro a due, circa, con un paio di maniglie ai lati vicino all'estremità posteriore, dove il sub si aggrappa e si lascia trascinare e da dove accelera o rallenta. Propulsione elettrica, alcuni portano anche riserve di ossigeno e hanno una luce frontale. Sono un pò la versione moderna e miniaturizzata dei siluri cavalcabili "maiali" italiani della seconda guerra.

Ma anche questi forse non possono essere utilizzati se i cunicoli sono troppo stretti e tortuosi.
hvsky
#55 hvsky 2018-07-04 14:47
CALV
Citazione:
Non solo. Io leverei la casa, i figli, il lavoro e la pensione a quei deficienti che sono contenti di comprare la macchina che parcheggia da sola e che come beoti col moccolo al naso sono anche convinti si tratti di progresso.
Scusa Calv premettendo che di principio sono d accordo con te , in questo caso però il progresso dovrebbe essere che un cavalcavia non si riempia d acqua come una piscina.... del resto il progresso dovrebbe essere che dopo la telefonata fatta ai carabinieri l uomo fosse rapidamente tratto in salvo..... prima di prendersela con le macchine moderne insomma c’è ne sono di cose che non vanno ;-)
p3s
#56 p3s 2018-07-04 14:52
#54 krytron

Finalmente una persona che ragiona :)
Calvero
#57 Calvero 2018-07-04 15:03
Citazione:
Se passo dalle tue parti ti faccio un fischio e ti porto in giro con la macchina,
LC luogo d'incontri :-D passa passa, cosa aspetti? e voglio anche il gelato aggratis a fine giretto :-D

Citazione:

cosi' ti ricredi, io modestie a parte sono un asso alla guida avendo fatto un lungo training a roma, credo che chi guida a roma sa quello di cui parlo...
Infatti ho detto il 70% non il 100% ... in acciaieria dove lavoravo, arrivava una donna tedesca con un bilico centinato e s'inseriva con una manovra sola in retromarcia in un cunicolo strettissimo per una cinquantina di metri e in una curva a gomito, con i vagoni ferroviari ai fianchi a levarle la visuale. Non gliel'ho mai visto ma secondo me ce l'aveva più lungo del mio :-D

E ho parlato di sicurezza, non di incidenti. Che te hai una rompicoglioni davanti che guida come si trucca, fa due chilometri di coda, non sa se stare a destra o a sinistra, poi a qualcuno parte l'embolo a trenta all'ora che deve andare a lavorare, ingrana la marcia e sorpassa e ammazza qualcuno. Certo, colpa sua. Intanto la tipa guarda allo specchietto la nuvola di fumo, sbanda ancora un po', rompe il cazzo ancora a un altro chilometro di coda e torna a casa felice e contenta chiedendosi cosa sarà mai successo.

E finiamola con le stronzate delle statistiche, nel traffico che ci si passa una vita, tutto ciò che nutre le situazioni pericolose è la quotidianità e ciò che indirettamente scatena. Donne e vecchi, sono una cosa insostenibile. Generalizzo? Eh certo che sì, è proprio questo il discorso :roll: cos'è che non torna? .. in generale è così. Le eccezioni non fanno la differenza. Facciamo così, prendiamo mille diciottenni maschi e mille diciottenni femmine, e sottoponiamoli alla loro prima esperienza di guida alla prova pratica di cui sopra. Vedrai che il 70% delle femmine andranno a casa insieme al 10% dei maschi. Ah, volete le prove, ho capito. No, non ci sono. Neanche che il lupo perda il pelo e non il vizio, non ci sono reali prove scientifiche. Per fortuna ci sono le statistiche ufficiali a dire come stanno le cose nella realtà :-D
Tizio.8020
#58 Tizio.8020 2018-07-04 15:03
Citazione:
#51 Calvero 2018-07-04 14:39
Eh niente, mica si è compreso che l'uomo asservito in guerra e nei giochi di potere è sempre lo stesso uomo a qualsiasi latitudine, e non è l'uomo in tempo di pace. In tempo di pace si vede la sua reale indole, non quando è distorta da Potere delle sovrastrutture. Perché, gli italiani che si inculavano le negrette in Abissinia :perculante: eh sicuramente tutte maggiorenni e consenzienti :perculante: e i preti italiani che in nome di Dio s'inchiappettano tutto ciò che trovano a tiro? Qualsiasi uniforme, qualsiasi lotta per la patria e per una fazione, destruttura la coscienza e spersonalizza l'anima ...

... ancora qui stiamo a non averla capita. E che i giapponesi siano più civili di molti altri, continua a rimanere un fatto. Le centrali nucleari sono politiche legate a sovrastrutture e obblighi economici, non al senso civico dovuto nella quotidianità.
Vera la prima cosa, enorme cazzata la seconda.
Io non vedo alcun "senso civico" in una società che costringe le donne a licenziarsi quando restano incinte, o gli operai a morire, per non spendere soldi in protezioni.
Se tu lo vedi, nonostante tutit gli esempi che ti ho portato, allora abbiamo valori ben diversi.
Bakunin
#59 Bakunin 2018-07-04 15:08
Bravo Tizio.8020
flor das aguas
#60 flor das aguas 2018-07-04 15:12
#57 Calvero
E che la prendi cosi' sul serio? Era un cazzeggio, c'hai ragione! (PS Io il mascara me lo metto sempre prima di uscire, senza non mi affaccio nemmeno alla finestra, sia mai la madonna che i vicini mi vedano con le ciglia sbiadite e fine :-D )

Comunque se passo ti porto di sicuro a prendere il gelato ;-)
Calvero
#61 Calvero 2018-07-04 15:15
Bakunin

Citazione:
Calvero non ha mancato di sfoderare il suo ben noto bieco maschilismo
Perché Te preferisci il bieco femminismo, immagino :perculante:
di gaia
#62 di gaia 2018-07-04 15:17
Ma certo che esiste una specie di uovo con il quale si possono affrontare anche gli abissi marini e sono stati girrati tanti bei documentari! ma probabilmente non è nelle disponibilità di quel Paese, chi ce l'ha dovrebbe fornirglielo!
Calvero
#63 Calvero 2018-07-04 15:21
Mazzucco:

Citazione:
Pensate, mentre l'acqua saliva di livello ha avuto addirittura il tempo di telefonare prima ai carabinieri, per chiedere soccorso, e poi persino alla madre, dicendole che era imprigionato e che probabilmente stava per morire.
Mi spiace che (Flor se non sbaglio) abbiate letto una sorta di mancanza in questo. Oltre alla terribile drammaticità, commovente oserei dire, il fatto che abbia telefonato alla mamma (pare un cinquantenne, poi) lo trovo dolcissimo. La mamma è sempre la mamma, e non è una battuta stereotipata. Un uomo torna negli ultimi istanti della sua vita a chi gliel'ha data.
p3s
#64 p3s 2018-07-04 15:29
#62 di gaia

Un conto é scendere con un qualsiasi tipo di batiscafo a profondità oceaniche, un altro é far passare un qualsiasi oggetto che possegga un sostegno vitale per cunicoli e grotte...
flor das aguas
#65 flor das aguas 2018-07-04 15:41
Si' Calvero, per essere una cosa dolce e molto commovente, sono daccordo con te, ma la cosa che mi ha sorpreso e' stato il fatto che non abbia cercato di uscire dalla macchina con le unghie e con i denti, ma abbia avuto un momento di stop e lucidita' per telefonare alla madre senza entrare nel panico.
Insomma, credo che uno in una situazione del genere tenti di sfuggire alla morte tirando fuori una forza che magari non sa nemmeno di avere.
Io il mio compagno e mio figlio (all'epoca di 9 mesi), siamo stati chiusi in una macchina in brasile a 40 gradi all'ombra dal tassista che ci scarrozzava. Vabe', sorvoliamo i motivi del gesto, ma questo ferma la macchina, ci dice di aspettare che deve incontrare uno e prima che noi avessimo il tempo di dire "A", quello esce e chiude la macchina, intendo chiude con la chiave.
Io subito ho iniziato a sbattere contro il finestrino, lui era fuori a pochi passi e faceva finta di non sentire, il mio compagno ha mantenuto calma serafica per forse 10 secondi, poi la macchina e' diventata un forno e lui e' quasi riuscito a spaccare il vetro con un paio di calci (e non e' un omone!), al che l'uomo fuori ha deciso di aprire la macchina, scusandosi, dicendo che non si era accorto di averla chiusa con la chiave...
Insomma, questo per dirti che uno che vede l'acqua salire e sa che sta per morire annegato, non so, aspetta cosi' la morte senza provare l'impossibile, e ha pure la lucidita' di chiamare la madre... Boh, onore al suo sangue freddo, io non sarei riuscita
P.K.89
#66 P.K.89 2018-07-04 16:28
#48 Tizio.8020

Citazione:
Ti ripeto: l'hanno fatto solo perchè erano sotto ai riflettori.
Asp quindi, non solo la squadra di calcio... anche tutti i tifosi sugli spalti, si sono messi a pulire perchè erano sotto i riflettori? Una tesi un po debole da sostenere, ma anche ammettendo fosse vera, bhe quantomeno vogliono dare un immagine di se civilizzata, e resta il fatto che lo stadio è pulito. Pertanto io se dovessi scegliere tra l'invitare un gruppo di tifosi nipponici o olandesi, basandomi sugli eventi pregressi sceglierei i primi, i secondi hanno devastato un monumento storico oltre che il centro di una città.

E l'esempio di come un tizio ha riscontrato che non lascino il posto ad una donna in attesa, di nuovo nulla toglie al fatto che sono stati puliti in quel frangente. Tu lo spieghi come tattica dell'apparire perchè sotto i riflettori... bha ho difficoltà a crederci ma resta un gesto di civiltà.

Citazione:
ma se ti hanno impressionato così tanto, con così poco, vuol dire che ha funzionato.
Si perchè proprio in questi giorni stò assistendo a scene incredibili sull'inciviltà della gente che pur di non separare i loro rifiuti con anche la comodità della raccolta porta a porta, preferisce gettare la loro immondizia su strada, e fare montagne di schifezze nel centro cittadino, con annesso olezzo.

Citazione:
Pk89 non te la devi prendere, ma la tua notizia sui giapponesi, sotto intendeva un elogio alla loro cultura.che, come quasi tutte le culture, dei lati positivi li ha.
Ho detto che so molto poco di cultura giapponese. E il mio era certamente un elogio ad un gesto di grande civiltà. Poi tendenzialmente io sempre più interessato a tutte le cose che ritengo positive di ogni cultura, degli aspetti negativi mi interessa poco soffermarmi, tanto la radice di provenienza è un po la stessa in ogni latitudine. Ovvero da quelle sovrastrutture che distorcono il piano della realtà delle cose.
ahmbar
#67 ahmbar 2018-07-04 16:48
1--- Non esiste possibilita' per un meccanismo attuale di eseguire i contorcimenti necessari per muoversi lungo quei budelli: ho visto le riprese dell'ingresso (senza acqua) e gia' entrare e' estremamente difficoltoso e richiede continui adattamenti solo per infilarsi.
Se riescono a drenare l'acqua od a costruire un tunnel adiacente vedremo la fine di questa possibile tragedia, in caso contrario temo guai a non finire


2---
a) rompere un finestrino senza un attrezzo adeguato (martelletto sopra citato o comunque strumento in grado di concentrare l'energia in un punto minuscolo) e' quasi impossibile
b) se lo sfortunato si e' trovato in un lago imprevisto, l'acqua gli ha fatto saltare immediatamente la batteria bloccando non solo i finestrini ma anche le portiere,
Ed anche se queste si sono trovate inizialmente sott'acqua ma non bloccate da problemi elettrici, la differenza di pressione fra esterno ed interno le sigilla completamente

L'unica sua possibilita' di uscire sarebbero state le buone vecchie manovelle, dato che non e' previsto nessun meccanismo di emergenza per situazioni simili


Perdonatemi una breve aggiunta OT sui guidatori, dopo 30 anni come tassista e 10 prima come rappresentatnte posso esprimere un parere basato su di una lunga esperienza:
le teste di cazzo e/o imbranati non hanno sesso, eta' o nazionalita'

Faccio mie le parole scritte da Zlatrog , soprattutto la sua conclusione

Credo che i deficitari alla guida appartengano a entrambi i sessi, con qualità diverse. I maschi (sopratt giovani) tendono a essere più inclini a pigiare sul pedale destro, forse per smaltire il testosterone :-) e quindi ad avere una guida più pericolosa. Le femmine sono in genere più dedite all'intralcio, vuoi per insicurezza alla guida, vuoi per un' apparentemente ormonale incapacità di percepire le dimensioni del veicolo con conseguente difficoltà a parcheggiarlo decorosamente. Entrambi ormai da diversi anni sono molto distratti da whatsapp...che ha ormai raggiunto i primi posti fra le cause di incidente.


Io avrei usato parole piu' colorite, ma vanno benissimo anche le sue


3---
Dopo le parole di Fassino, se io fossi uno del vecchio gruppo dirigente ora sarei veramente preoccupato :-D

edit . alle 5,04
mangog
#68 mangog 2018-07-04 17:21
L'arcivescovo di Adelaide, Philip Wilson è stato condannato perché non avrebbe denunciato alla polizia i casi di pedofilia che sicuramente avrebbe dovuto apprendere durante la confessione degli altri preti nei decenni scorsi.
Ora in Australia vogliono eliminare per legge il segreto confessionale.
Dunque qualsiasi prete potrebbe andare in galera perché non potrebbe non sapere qualsiasi misfatto successo nella Diocesi.. Anche quelli commessi dagli a-tei e musulmani..
robcoppola
#69 robcoppola 2018-07-04 17:22
Le prime 3 profezie di fassino sul M5S :-D

e la 4^
aledjango
#70 aledjango 2018-07-04 17:25
D'accordo con calvero, niente più soccorsi a chi fa sport estremi, o meglio sport dementi. Se vuoi volare ma non sei un uccello sono cazzi tuoi..
Comunque la discussione doveva essere sulle tre notizie e non sui giapponesi...
robcoppola
#71 robcoppola 2018-07-04 17:25
rimosso
miles
#72 miles 2018-07-04 17:30
Citazione:
Per quanto riguarda la "bara" da palombaro invocata da Mazzucco, forse non ha idea di cosa voglia dire muoversi all'interno di cunicoli allagati / grotte sommerse... non é proprio una bella esperienza, motivo per il quale non amo le immersioni in grotta...
Quando andavo sott'acqua ho fatto due immersioni nei cenote nello Yucatan, e nonostante quando sono uscito,il profondimetro segnasse solo sei metri,
mi resi conto che quelle erano le due immersioni più pericolose che avessi mai fatto.
Non a caso, gli incidenti mortali che colpiscono i subacquei,ormai si verificano quasi sempre nelle grotte.
Se è vero come hanno detto, che un navy seals ha impiegato sei ore per trovare il sito dove si sono rifugiati, temo che nessun pricipiante abbia qualche possibilità di compiere quel tragitto sott'acqua. Già solo gestire un attrezzatura che ti permetta di restare in acqua per tutto quel tempo prevede un addestramento fatto di decine e decine di immersioni.
p3s
#73 p3s 2018-07-04 18:05
#68 mangog
E cosa centra con l'articolo??????
Blutarsky
#74 Blutarsky 2018-07-04 18:22
In merito ai bambini intrappolati avevo pensato ad una semplice tuta da palombaro, ma se l'ipotesi è stata esclusa dagli esperti (presumo) vuol dire che il cunicolo per entrare/uscire sia veramente contorto. Riguardo ai salvataggi per chi fa sport estremi o dementi, secondo qualcuno, ricordo solo che sono molti di più i dementi che si mettono in situazioni di pericolo semplicemente per errori di valutazione o leggerezza e in situazioni tutto sommato normali. Ma da qui a dire che bisognerebbe negare i soccorsi a queste persone...con lo stesso principio allora eliminiamo i soccorsi per chi si schianta a 180 all'ora, per chi entra in acqua con il mare agitato, ecc ecc ecc. Quindi anche Messner è un pirla perchè andò sull'Everest senza ossigeno? Ma dai per piacere...Ricordatevi che i cinque minuti del coglione capitano a tutti almeno una volta nella vita, sia che vogliate volare con una tuta alare, sia che vogliate scolare la pasta. La differenza è che se ti schianti con una tuta alare fa notizia perchè sono pochissimi i coraggiosi che praticano sport estremi, mentre se ti rovesci sopra una pentola di acqua bollente non interessa a nessuno perchè capita a molti.
Tizio.8020
#75 Tizio.8020 2018-07-04 18:43
NO, non "vietare i soccorsi".
Obbligare alla stipula di adeguata "Polizza Assicurativa" (la normale RCA prevede un risarcimento minimo di 5 milioni); dopo di chè, se vieni beccato senza, paghi.
Se ti perdi, ti fai male, fai un danno...sei coperto.
Per quale motivo debbo pagare io i soccorsi in elicottero ad uno che si perde sui monti?
SEBIN
#76 SEBIN 2018-07-04 18:46
Effettivamente Fassino è da sempre stato il più intelligente del pd. Le azzecca tutte. È una sorta di veggente nato.
mik300
#77 mik300 2018-07-04 20:17
ho seguito poco la vicenda di questi bambini thailandesi..
ma una cosa non ho ancora capito..

come accidenti sono finiti sottoterra?
chi ha deciso la gita fortunata
nelle grotte sotterranee..?

vorrei tanto saperlo..

andare al mare, no eh?

mi pare tutto paradossale..
non mi capacito..
Bakunin
#78 Bakunin 2018-07-05 00:28
Cit. Calvero: Perché Te preferisci il bieco femminismo, immagino :perculante:
---------------------
Certo che no, perchè mai dovrei ?
Bakunin
#79 Bakunin 2018-07-05 00:32
#73 p3s 2018-07-04 18:05
#68 mangog
E cosa centra con l'articolo??????
-------------------
Beh, almeno non ha tirato in mezzo la CGIL :-D
Falchetto
#80 Falchetto 2018-07-05 00:59
Riguardo ai salvataggi per chi fa sport estremi o dementi, secondo qualcuno, ricordo solo che sono molti di più i dementi che si mettono in situazioni di pericolo semplicemente per errori di valutazione o leggerezza e in situazioni tutto sommato normali. Ma da qui a dire che bisognerebbe negare i soccorsi a queste persone...con lo stesso principio allora eliminiamo i soccorsi per chi si schianta a 180 all'ora, per chi entra in acqua con il mare agitato, ecc ecc ecc. Quindi anche Messner è un pirla perchè andò sull'Everest senza ossigeno? Ma dai per piacere...Ricordatevi che i cinque minuti del coglione capitano a tutti almeno una volta nella vita, sia che vogliate volare con una tuta alare, sia che vogliate scolare la pasta. La differenza è che se ti schianti con una tuta alare fa notizia perchè sono pochissimi i coraggiosi che praticano sport estremi, mentre se ti rovesci sopra una pentola di acqua bollente non interessa a nessuno perchè capita a molti.

Messner è un pirla, sul resto hai ragione da vendere, evidentemente non tutti sono in grado di capire che la vita è fatta anche di cazzate (e adrenalina).

Io a tutti quelli che "coi miei soldi non pago i soccorsi" auguro di non avere mai un figlio che è cascato da un albero o si è fracassato in motorino o si è rotto una gamba sugli scogli o che si è fatto male impegnato in qualsiasi altra attività "pericolosa" di antica o moderna concezione.

E il limite oltre il quale non si soccorre dove lo mettiamo? I trekkisti li soccorriamo e gli alpinisti no? I canoisti sì e quelli che fanno rafting no? I velisti li soccorriamo? I surfisti? I paracadutisti? I sub? I free climbers? I tree climbers? E i ciclisti sulle statali? E le ragazze che girano in minigonna? E gli interisti che si vanno a sedere nella curva del milan?
Urge una lista di attività "troppo pericolose" che non meritano il soccorso in caso di incidente, chi la fa? Dai che i moralizzatori qui non mancano! :-D

Però occhio, che volendo a tutti i costi stare lontani dalle attività "pericolose" bisognerebbe iniziare dalla vita: non se ne esce mai vivi, cazzo!

Ma all'estremo opposto rispetto ai pazzoidi drogati di adrenalina ci sono i molti sociopatici incazzati divanizzati la cui attività principale al di fuori del lavoro (ammesso ne abbiano uno) e della masturbazione compulsiva consiste nel postare almeno cinquanta commenti al giorno su un forum odiando tutti quelli che non sono sfigiz come loro... e io francamente a questa gente i soldi delle mie tasse per pagarsi gli psicofarmaci non glieli voglio dare! ;-)
Anche perché - parliamoci chiaro - i sociopatici chiusi in casa (in Giappone li chiamano "hikikomori" e non si tratta di un fenomeno esclusivamente giovanile) sono un problema molto più rilevante per la nostra società, un costo infinitamente più alto per la collettività, e sono immensamente più noiosi quando pontificano su un forum, di quanto potranno mai essere quei quattro gatti matti che praticano sport estremi.

E sapendo questo io sono contento che i soldi delle mie tasse vengano usati anche per salvare chi si lancia con una tuta alare, qualcuno che senza dubbio ama la vita e se la gode molto di più rispetto agli sfigati che "coi miei soldi non pago i soccorsi".

Detto questo, quella dell'assicurazione obbligatoria per chi pratica sport estremi o anche solo rischiosi è un'ottima idea.
Calvero
#81 Calvero 2018-07-05 06:59
Citazione:
Messner è un pirla, sul resto hai ragione da vendere, evidentemente non tutti sono in grado di capire che la vita è fatta anche di cazzate (e adrenalina).
Sono in grado di capirlo benissimo, ad esempio, come capisco i sofismi. Certo che la vita è fatta anche di cazzate, infatti è noto che una tuta alare è una cazzata. Oggi non sai cosa fare, pranzi a mezzogiorno e l'ora dopo ti butti dall'aereo.

Citazione:
E il limite oltre il quale non si soccorre dove lo mettiamo? I trekkisti li soccorriamo e gli alpinisti no? I canoisti sì e quelli che fanno rafting no? I velisti li soccorriamo? I surfisti? I paracadutisti? I sub? I free climbers? I tree climbers? E i ciclisti sulle statali? E le ragazze che girano in minigonna? E gli interisti che si vanno a sedere nella curva del milan
E mia zia che si scopa tre negroni alla volta, dove la mettiamo?

Bello il calderone che ti sei inventato. Cos'è? qualche nervo scoperto? Fai il cazzo che vuoi, non che per i cazzi tuoi però ci vanno le tasse che verso io, bambinello viziato.

... non solo, mettiamo fossero pure cazzate, ma viva la libertà di farle, ma sono cazzate tue, e non cazzi miei. Vuoi andare sull'Everest a 8000 metri? Se sei scemo puoi farlo, poi se qualcuno, al di là delle suggestioni, mi volesse spiegare cosa mai ci sarebbe di apprezzabile in uno che vuole arrivare in cima all'Everest ... e per cosa? E adesso che ha il record, e quindi? A certa gente vieterei di essere pubblicizzata. Vuoi andare per l'adrenalina? Vai. Ah, ma deve saperlo tutto il mondo che Te sei più figo di tutti gli altri, ora ho capito. Sinceramente, a me un operaio che si fa il culo per mantenere la famiglia, dovrebbe stare nei record, e non un vanitoso del cazzo che deve andare in cima, a cosa? :perculante:

... bella questa, che l'adrenalina altrui deve essere foraggiata dalle tasche dei contribuenti. Ma andate un po' a fanculo, va.
Falchetto
#82 Falchetto 2018-07-05 07:01
Guarda che io vivo da solo e lavoro duro (e pago le tasse anche io, pensavi di essere l'unico?) da quando avevo 19 anni, la tua morale Brunettiana sui "bambinelli viziati" e gli "operai che mantengono la famiglia" e "le tasche dei contribuenti" (ma che cazzo c'entra poi?) la vai a fare a qualcun altro.

A questo punto sarei curioso di sapere che cosa fai tu nella vita. Quanto sudore lasci per terra a fine giornata per permetterti di fare la morale agli altri?
Calvero
#83 Calvero 2018-07-05 07:05
Bakunin:

Citazione:
Certo che no, perchè mai dovrei ?
Perché dovrei spiegartelo? Te hai forse spiegato perché il mio sarebbe bieco maschilismo? Al di là delle etichette senza argomentazione, voglio dire.
finzi78
#84 finzi78 2018-07-05 07:16
"Detto questo, quella dell'assicurazione obbligatoria per chi pratica sport estremi o anche solo rischiosi è un'ottima idea."

Eh...dubito fortemente che ci siano assicurazioni disposte a questo. Non ne avrebbero la convenienza, con l'alta incidenza di eventi mortali/gravemente invalidanti e relativi risarcimenti a 6/7 cifre. Ma a parte questo, non possono essere assicurate attività illegali e tra quelle estreme temo ce ne siano parecchie
Calvero
#85 Calvero 2018-07-05 07:19
Citazione:
o non vedo alcun "senso civico" in una società che costringe le donne a licenziarsi quando restano incinte, o gli operai a morire, per non spendere soldi in protezioni.
Per le donne, sono d'accordo coi giapponesi, non ci vedo niente di incivile. Lo trovo civile e sensato. Quindi, opinioni. Nulla di oggettivo. Sul discorso degli operai, non lo so. Mi sembra una mezza cazzata detta così. Se vuoi approfondire, sarebbe meglio, se ne hai lumi certi. Non è la prima volta che di culture lontane si sentono peste e corna, ma poi ad un'analisi approfondita vieni a scoprire che ci sono rovesci della medaglia e motivazioni molto particolareggiate. Comunque, continuo a non vedere bene il nesso. Vale anche per il famoso velo delle donne in certi paesi, è il loro mondo, non il nostro. Quello è il loro modello e la loro coerenza. Noi ne siamo privi di coerenza. Il loro rigore e la loro maniera di essere rispettosi per chi li ospita è un segno distintivo che va oltre la loro cultura, perché questo è veramente significativo. Io sono a casa tua? Allora prima di andare via lascio tutto come ho trovato. Il discorso dei valori culturali nel loro stesso paese sono relativi in questo discorso. Solo qualche decade fa, qualcuno di loro ha fatto Harakiri per denunciare il degrado del loro impero, causa l'occidente. Giusto o sbagliato che sia, quella è gente che ha valori profondamente diversi dai nostri ...

... gli hanno sganciato due bombe atomiche sulla testa, due atti terroristici nero su bianco, genocidio, e vai a vedere se chiedono che un giorno della memoria rompa il cazzo a tutto il mondo :perculante: solo per questo gli si dovrebbe tanto di cappello.
clausneghe
#86 clausneghe 2018-07-05 07:20
Per il poveraccio che ha fatto la fine del topo, magari poteva cavarsela se avesse avuto nel fardello dei suoi saperi, il fatto che spingendo con i piedi uniti il parabrezza dell'auto questo si sarebbe staccato permettendogli di uscire dalla stupida trappola mortale.
Per i Thaj, mi ricorda molto il nostro Alfredino da Vermicino, il piccino finito nel tubo artesiano, che con la sua agonia ripresa dalla tivvù piagnona aveva ingrassato la Vespa-avvoltoio.. e la mamma mangiava il gelato.. :roll:
Per Fassino, mi fa pena, è veramente un "giacca triste" malinconico sfortunato brutto e cattivo, un vero "vinto dalla vita". (ma intanto incassa, lui si autodefinisce un "Dirigente" e i dirigenti vanno pagati, che mica crescono sotto i cavoli, come ebbe già a dire... :perculante:
Falchetto
#87 Falchetto 2018-07-05 07:22
Eh...dubito fortemente che ci siano assicurazioni disposte a questo. Non ne avrebbero la convenienza, con l'alta incidenza di eventi mortali e relativi risarcimenti a 6/7 cifre. Ma a parte questo, non possono essere assicurate attività illegali e tra quelle estreme temo ce ne siano parecchie

Esistono e per le società sportive sono già praticamente obbligatorie. Nessuna società seria ti fa uscire in cordata senza l'assicurazione.
Chiaramente a maggiori rischi corrisponde un premio più alto.
Il problema è convincere GLI AMATORI (singoli o piccoli gruppi) a fare l'assicurazione.

www.assicurazionemultisport.it/
Calvero
#88 Calvero 2018-07-05 07:24
Citazione:
ho seguito poco la vicenda di questi bambini thailandesi..
ma una cosa non ho ancora capito..

come accidenti sono finiti sottoterra?
chi ha deciso la gita fortunata
nelle grotte sotterranee..?
Mi associo alla richiesta
Calvero
#89 Calvero 2018-07-05 07:31
Citazione:

Si' Calvero, per essere una cosa dolce e molto commovente, sono daccordo con te, ma la cosa che mi ha sorpreso e' stato il fatto che non abbia cercato di uscire dalla macchina con le unghie e con i denti, ma abbia avuto un momento di stop e lucidita' per telefonare alla madre senza entrare nel panico.
Mah, non saprei che dire. Ci sono poche informazioni. E' andata proprio così? E se fosse che si è reso conto che per certo non ce l'avrebbe fatta e a quel punto almeno ha potuto salutare la mamma? Non lo so. Che sia strano è strano, però non darei troppe cose per scontate.

Comunque quando vieni per il gelato, se piove, niente sottopassaggi, okay?
finzi78
#90 finzi78 2018-07-05 07:38
"Esistono e per le società sportive sono già praticamente obbligatorie. Nessuna società seria ti fa uscire in cordata senza l'assicurazione.
Chiaramente a maggiori rischi corrisponde un premio più alto.
Il problema è convincere i singoli o i piccoli gruppi a fare l'assicurazione"

Certo, certo, siamo d'accordo su questo. Ma mi riferivo ad attività estreme richiamate anche nei post precedenti, tipo il volo in tuta alare.
Ovviamente il concetto di "estremo" non può essere determinato in assoluto, ma le assicurazioni sono ben attente a farsi i conti in tasca.
Ciao!
Falchetto
#91 Falchetto 2018-07-05 07:42
Anche io mi riferivo agli sport più o meno estremi, skydiving compreso.
Ci sono assicurazioni per tutto, chiaramente per certe attività il premio è altissimo.
D'altra parte chi fa sport estremi i soldi ce li ha (l'attrezzatura costa tantissimo).

Penso che il problema maggiore siano in realtà gli sportivi della domenica, più che i praticanti di sport estremi.
Una delle situazioni di pericolo più comuni in montagna è quella dei trekkisti che - per esempio - pianificano la discesa per le sei, ma su quel lato della montagna il sole tramonta alle quattro e i ruscelli ghiacciano, e se non hai le scarpe chiodate quella che era una passeggiata nei boschi diventa un incubo.
Per niente estremo ma pericolosissimo, e a nessuno viene in mente di fare un'assicurazione per una passeggiata.
finzi78
#92 finzi78 2018-07-05 07:53
Già...pensa che un mio conoscente é morto così...
Falchetto
#93 Falchetto 2018-07-05 07:56
Mi dispiace molto. :-(
A me è successo due volte e ho ancora paura a distanza di anni... e andando nei boschi per altre ragioni ho assistito a dozzine di scene simili. Ho visto famiglie con il terrore negli occhi, per fortuna sempre situazioni risolte positivamente, e meno male che oggi ci sono i cellulari.
Quando è successo a me abbiamo dovuto mandare un volontario - CORAGGIOSISSIMO, con le scarpe da trekking attraverso una cascata di ghiaccio - in rifugio a chiamare aiuto, poi hanno portato ramponi e corde per tutti.
Adonis
#94 Adonis 2018-07-05 08:00
#77 mik300

Citazione:
ho seguito poco la vicenda di questi bambini thailandesi..
ma una cosa non ho ancora capito..
come accidenti sono finiti sottoterra?
chi ha deciso la gita fortunata
nelle grotte sotterranee..?
Come riporta l’Adnkronos, pare che “L' entrata nella grotta è una specie "di rito d'iniziazione per i ragazzini locali", dovevano arrivare alla fine di un cunicolo, scrivere i loro nomi e tornare indietro, ma sono stati sorpresi da un'inondazione improvvisa provocata dalla pioggia, spiega il sub. Per questo i ragazzini "non avevano cibo, avevano lasciato fuori gli zaini e le scarpe". E in tutto il gruppo avevano una sola torcia.
adnkronos.com/.../...
Ad ogni modo, quando questa faccenda si concluderà come tutti noi speriamo con un lieto fine, pare che per l’insegnante che aveva in carico i ragazzi si spalancheranno le porte del carcere e in Thailandia non scherzano su certe cose….
Bakunin
#95 Bakunin 2018-07-05 08:11
@Calvè...ma chi mai ti ha chiesto spiegazione di qualcosa ? Mai sentito parlare di forma retorica, o nel tuo manuale del contraddittorio non ci sei ancora arrivato ?
Inverno
#96 Inverno 2018-07-05 09:35
#49

una precisazione: in montagna se decolla l'elicottero e le motivazioni del soccorso sono riconducibili alla "sconsideratezza" della persona soccorsa a questa gli vengono addebitati parte dei costi del tempo di volo dell elicottero stesso

seconda precisazione: statisticamente chi pratica sport estremi e lo fa in modo corretto (e sono la stragrande maggioranza dei casi) di solito non solo ha gia delle assicurazioni ma ha gia a disposizione dei mezzi di soccorso che paga di tasca propria in caso dovesse servire.
ne piu ne meno come succede ad un concerto che i soccorsi sono a carico dell'organizzazione del concerto stesso


aggiungo la mia esperienza personale dato che ho appena finito un turno come volontario 118 a milano: non pensiate che la spesa grossa sia fatta dal soccorrere persone come chi fa i fuori pista o si lancia con le tute alari
nella stragrande maggioranza dei casi i mezzi di soccorso vengono impegnai in missioni stupidissime quali "escoriazione di un dito", "forte dolore di stomaco presente da 5 gg" ed amenita varie che tra soccorritori si definiscono servizi taxi
dovendo obbligatoriamente rispondere a queste chiamate li si che si impegnano mezzi e uomini in minchiate e magari lasci una zona scoperta e se arriva il servizio realmente tosto chi lo ingaggera sara un mezzo geograficamente piu lontano
il problema è culturale e devo dire che la maggior parte di questi servizi taxi hanno italiani come "pazienti"

capisco che sia scenografico sapere che piu mezzi sono su di un soccorso e percio hanno un costo ma questo tipo di incidenti statisticamente sono nulla
sono la maera di servizi taxi che provocano un buco di mezzi e finanziario oltre che di inutile affollamento dei pronto soccorsi per problemi che potrebbe risolvere tranquillamente il proprio medico di base
scusate l'OT
flor das aguas
#97 flor das aguas 2018-07-05 10:32
@Calvero
Citazione:
Comunque quando vieni per il gelato, se piove, niente sottopassaggi, okay?
:hammer:
mik300
#98 mik300 2018-07-05 10:50
@adonis

come prova di iniziazione per dei ragazzini
mi pare un pò estrema ..
e idiota..

Citazione:
Come riporta l’Adnkronos, pare che “L' entrata nella grotta è una specie "di rito d'iniziazione per i ragazzini locali", dovevano arrivare alla fine di un cunicolo, scrivere i loro nomi e tornare indietro, ma sono stati sorpresi da un'inondazione improvvisa provocata dalla pioggia, spiega il sub. Per questo i ragazzini "non avevano cibo, avevano lasciato fuori gli zaini e le scarpe". E in tutto il gruppo avevano una sola torcia.
adnkronos.com/.../...

Ma anche portare fuori i ragazzini a nuoto sott'acqua lungo un tortuoso percorso di circa 2,5 km è estremamente difficile, avverte il sub. "Si tratta di una delle grotte più estreme dove io sia mai andato - rimarca - la strada è lunga e complessa. Ci sono correnti. In alcuni momenti la visibilità è pari a zero.

2,5 km sottoterra al buio con una sola torcia..
GENIALE..
senza contare il periodo monsonico poco indicato..

a quest'idiota di professore
dovrebbro dare l'ergastolo..
Ghilgamesh
#99 Ghilgamesh 2018-07-05 11:08
A me sembra solo l'ennesima dimostrazione del rincoglionimento del genere umano.

I primi, intanto coglioni loro, dato che c'era pure r cartello, poi coglioni i soccorritori, a fine corso saranno finite le piogge e escono a piedi!

Quello del sottopasso ... se prendete l'appia per andare a Roma, a un certo punto vi trovate un sottopassaggio con un semaforo, bada bene, c'è lo spartitraffico, puoi solo andare avanti, quindi uno si chiede "ma a cosa serve il semaforo?" ... i geni si sono accorti che quando piove, si riempie d'acqua e rischi di rimanerci annegato ... avevo sempre il terrore di beccarlo rosso, anche perchè, essendoci lo spartitraffico, se trovi rosso aspetti anche 40 giorni che spiova!
Servono anni di studi per capire che dovevano fare una sopraelevata?!

Non so se è quello che ci mettono nell'aria, ma ci stiamo rincoglionendo ... bonanotte popolo!
Tizio.8020
#100 Tizio.8020 2018-07-05 11:39
Citazione:
#80 Falchetto

E sapendo questo io sono contento che i soldi delle mie tasse vengano usati anche per salvare chi si lancia con una tuta alare, qualcuno che senza dubbio ama la vita e se la gode molto di più rispetto agli sfigati che "coi miei soldi non pago i soccorsi".
Io invece non son contento per nulla.
Se uno ha tempo e soldi per lanciarsi con la tuta alare, allora può permettersi di pagare l'assicurazione!
Se vuoi fare un viaggio all'estero devi pagarti l'assicurazione , per quale motivo se fai il cazzone dovrei pagare io?

Quando correvo in moto, dovevamo pagarci noi le coperture, essendo quelle Federali solo teoriche.
Per una semplice "gara sociale" serviva l'ambulanza presente in pista, e costava uno sproposito.
Ma nessuno ti obbliga a farlo!

Idem per chi va in montagna: lo fai a tuo rischio.
Ghilgamesh
#101 Ghilgamesh 2018-07-05 13:39
Mah ... capisco la montagna ... ma se uno si schianta con la tuta alare che soccorsi vuoi pagare?

R cucchiaino per raccattallo? :hammer:
Falchetto
#102 Falchetto 2018-07-05 15:21
Io invece non son contento per nulla.
Se uno ha tempo e soldi per lanciarsi con la tuta alare, allora può permettersi di pagare l'assicurazione!
Se vuoi fare un viaggio all'estero devi pagarti l'assicurazione , per quale motivo se fai il cazzone dovrei pagare io?


Ma la parte in cui io per primo consigliavo l'assicurazione l'hai saltata apposta per fare polemica?

Comunque un domani tu dovessi avere un figlio e lui a un certo punto della sua vita dovesse fare il cazzone (magari per farsi vedere da una tipa) che facciamo... lo lasciamo per terra?
Perché se lui fa il cazzone dovrei pagare io?

Ma ogni tanto mettetevi - anche solo per un secondo - nei panni degli altri, che male non fa.
Blutarsky
#103 Blutarsky 2018-07-05 16:16
Citazione:
Ma ogni tanto mettetevi - anche solo per un secondo - nei panni degli altri, che male non fa.
Pienamente d'accordo con Falchetto. Poi però sono curioso di sapere il perchè del "pirla" a Messsner :-)
Tra l'altro nessuno ragiona sul fatto che è grazie a certi dementi se oggi abbiamo un certo tipo di soccorsi. Secondo voi le guide alpine sono nate davanti a un camino a suon di grappe? O magari erano dei "deficienti" che rischiavano la propria vita per esplorare l'ignoto? Io veramente non mi capacito di come possano scorrere certe affermazioni su un sito come questo. E comunque il signor Inverno ha spiegato bene quanti spicci di euro si risparmierebbero a non soccorrere tutti questi che qualcuno definisce fanatici o fuori di testa. La società progredisce anche grazie a pazzi spericolati che fanno cose apparentemente senza senso. E in ogni caso io preferisco regalare i soldi delle mie tasse a loro piuttosto che a milioni di deficienti che passano la vita davanti a un pc o una televisione.
Mi scuso con la redazione per l'off-topic.
Falchetto
#104 Falchetto 2018-07-05 16:19
Poi però sono curioso di sapere il perchè del "pirla" a Messsner

Perché a un certo punto era candidato nei Verdi e contemporaneamente faceva pubblicità ai fucili da caccia... ma in realtà non è per questo, è proprio una sensazione a pelle.
Mi da' l'idea del paraculo che però non è abbastanza furbo da non farsi sgamare. ;-)

La società progredisce anche grazie a pazzi spericolati che fanno cose apparentemente senza senso.

Tipo gli Argonauti. Praticamente una banda di pirla ma ancora se ne parla. :-D
edo
#105 edo 2018-07-05 16:34
Aggiungo una quarta notizia breve: negli USA tanto sbandierati da tutti come esempio, cosa accadrebbe se un ex presidente o anche un senatore o anche un qualunque personaggio pubblico, dichiarasse di avere 15000 euro sul conto e poi si comprassero una casa da 1300000?
Falchetto
#106 Falchetto 2018-07-05 16:43
aggiungo la mia esperienza personale dato che ho appena finito un turno come volontario 118 a milano: non pensiate che la spesa grossa sia fatta dal soccorrere persone come chi fa i fuori pista o si lancia con le tute alari

Beh a Milano il fuoripista la vedo dura, ma per lo skydiving ci si può attrezzare! :hammer:
Comunque grazie per il lavoro che fate, ti prometto che la prossima volta che mi taglio un dito in cucina ci vado da solo al San Carlo, ma quella volta che mi siete dovuti venire a prendere all'Ikea di Corsico giuro che non era colpa mia! :-?
A parte gli scherzi, mi rendo conto che per soccorrere un pirla che si è tagliato un dito un altro tizio che ha avuto un infarto rischia la vita. Cercherò di stare più attento.
Falchetto
#107 Falchetto 2018-07-05 18:42
Dovrebbero fare una Legge invece. Fare salire sulla macchina il cittadino/a e chiedergli di fare un parcheggio in retromarcia tra due macchine, tolleranza mezzo metro davanti e mezzo metro dietro ;-) ... in una manovra sola. E niente telecamere da bimbominkia. Pena, ritiro della patente per una anno e "ci vediamo al prossimo esame". Allora Sì. Sai quanta gente che non dovrebbe avere il privilegio di stare sulla strada, maledetti impediti, se ne andrebbe fuori dalle balle? E il 70% donne. Poi si chiedono come aumentare la sicurezza sulle strade :perculante:

Beh questo proprio non te lo posso contestare. Penso le stesse cose ogni volta che metto le mani sul volante.
Ma basterebbe l'esame di guida "alla finlandese" (se non sai driftare sulla ghiaia ti boccio) a risolvere gran parte dei problemi.
miles
#108 miles 2018-07-05 22:21
Cercare il proprio limite, l'azzardo, scoprire quello che c'è al di là di quello che si "vede" fa parte dell'animo umano.
Ogni impresa umana è sospinta da questo stato d'animo.
Diciamo che da qualche anno (forse decennio) grazie alla tecnologia, e alla facilità con cui si raggiunge ormai qualunque luogo,
sono nate queste figure di appassionati di,chiamiamoli cosi', sport estremi.
Rischiano la vita?
Potrebbe sembrare una cosa assurda?
Direi che sono solo fatti loro.
C'è gente che si ammazza bevendo coca cola e mangiando patatine fritte, fino a diventare 400 chili.
Trovo soltanto curioso che ci sia gente che si preoccupa del fatto che potrebbero pesare economicamente sulle finanze della sanità.
La domanda"ma ora i soccorsi ai ragazzini chi li paga"? mi ha effettivamente suscitato non poca ilarità.
peonia
#109 peonia 2018-07-06 09:36
"Siamo in Tailandia vicino alla grotta dove 12 ragazzi e il loro allenatore di calcio sono stati trovati vivi mentre emergono le notizie che un ex SEAL della marina thailandese è morto lavorando per fornire rifornimenti."

www.facebook.com/.../?
mik300
#110 mik300 2018-07-06 13:19
uno dei soccorritori è morto sott'acqua..
era ex-militare subacqueo esperto..
mica un sommozzatore della domenica..

temo che tra un pò diranno
che i bambini sono tutti morti
che nessuno dà segni di vita la sotto,
che i segnali sono sempre più deboli, ecc.
(giusto per preparare l'opinione pubblica..)
e amen pace all'anima loro..

spero che sia da monito ad altri
a pensare bene a quello che fanno..

addentrarsI con dei minorenni
a 2,5 km sottoterra al buio
muniti di una sola torcia funzionante
è da FUORI DI TESTA..
Calvero
#111 Calvero 2018-07-06 15:29
Bakunin

Citazione:
@Calvè...ma chi mai ti ha chiesto spiegazione di qualcosa ?
Se intervieni sui miei interventi, in un forum, significa mettersi e mettere in discussione. E la tua non è una domanda retorica ;-) sempre tu non sappia che le domande possono avere valenza retorica e interrogativa insieme. Visto che fai il sapientino.

Citazione:
Certo che no, perchè mai dovrei ?
No, scherzi, non è una domanda :perculante:

Bakù, a proposito di manuale, se sei stato preso in castagna e non puoi dimostrare l'etichetta di "bieco maschilismo", non c'è bisogno di continuare con le tue provocazioni e stolkeraggi, mh? ;-) se non riesci ad avere una rivalsa, fatti una camomilla e non quotare i miei interventi. Non te l'ho chiesto io di venire a sindacare sulle mie opinioni e quando lo fai, impara a dimostrare le tue sentenze. Altrimenti sono provocazioni.
Calvero
#112 Calvero 2018-07-06 15:39
Citazione:
Cercare il proprio limite, l'azzardo, scoprire quello che c'è al di là di quello che si "vede" fa parte dell'animo umano.
Del tuo animo umano. Tue le responsabilità. Qui nessuno ha imposto o pretende divieti. Qui si sostiene che non devi UNO reclamizzare le tue bravate in sprezzo della vita e DUE sono solo cazzi tuoi. Poi per me, dico davvero, liberissimi, la ritengo la vera selezione naturale della specie, altro che Darwin e le sue bufale scientifiche, ogni volta che uno di quelli ci lascia le piume: uno di meno. Una liberazione dagli stupidi dovrebbe essere sempre motivo per un brindisi. Senza guerre, senza fascismi, senza dittature, senza prepotenze, senza ideologie. Il pirla si mette la sua tuta alare, vola, si prende un po' d'adrenalina, e poi si sfracella come un coglione, e la sua vita finisce s'una roccia, e i parenti piangono "era un bravo ragazzo che amava la vita" :perculante: certo, e la marmotta torna in catena di montaggio.
Calvero
#113 Calvero 2018-07-06 16:09
Citazione:
C'è gente che si ammazza bevendo coca cola e mangiando patatine fritte, fino a diventare 400 chili.
E mica perché c'è stata una discussione che discendeva dai soccorsi, significa che altri pirla non esistano. Infatti, levare ogni tipo di invalidità derivanti dal fumo alle persone che fumano, ad esempio. Se si dimostra che gozzovigli, invece che nutrirti, e gli strumenti ci sono TUTTI - assicurativi, medici, eccetera, non vedo perché nella collettività non debba declassarti questo atteggiamento rispetto a un cittadino che tiene alla sua salute.
Calvero
#114 Calvero 2018-07-06 16:11
Citazione:
Ma basterebbe l'esame di guida "alla finlandese" (se non sai driftare sulla ghiaia ti boccio) a risolvere gran parte dei problemi.
Non so quanto sia vero, ma è quello che sto dicendo. La patente è un privilegio, no un Diritto. E deve essere lo Stato a incentivare ogni tipo di politica sui mezzi pubblici, renderli realmente POPOLARI, affinché il cittadino che non ha i privilegi per la patente non debba essere discriminato per le sue esigenze.
Calvero
#115 Calvero 2018-07-06 16:15
Citazione:
La società progredisce anche grazie a pazzi spericolati che fanno cose apparentemente senza senso.
Certo, dev'essere per questo che dall'antica Grecia ad oggi c'è stato talmente progresso che nessuno duemila anni fa poteva godersi la vita. Doveva sperare nel progresso del 2018 per sentirsi progredito.
Calvero
#116 Calvero 2018-07-06 16:32
@ Inverno

Il discorso è di principio. Non ho mai sostenuto che le casse dello Stato sarebbero andate in deficit per colpa dei pirla. Ma comunque alla fine del discorso ti faccio una domanda e vedrai che pochi si sono soffermati a ragionare debitamente. In uno Stato, visto che mi si obbliga a starci e a rispettare le sue Leggi di merda, pena la galera, allora ho il Diritto di lamentare quello che nei principi è un abuso. Per questo esistono le Leggi, per far sì che delle tendenze non diventino un problema per la collettività oltre che risolvere nell'immediato questioni legate ai reati e a molto altro.

Anche io ho le mie esperienze e le tue non puoi solo parcellizzarle al 118.

Domanda, mi sai dare una risposta di un costo di un salvataggio, facciamo un esempio, di tre pirla che erano appesi a una parete che dovevano sublimare il loro bisogno di superare i limiti, caduti in un burrone impervio e raggiungibile solo da elicottero. Quindi abbiamo: Costi Elicottero, costi disponibilità dell'elicottero, le manutenzioni che dovranno seguire, ore prestate dai soccorritori e anche straordinari per le ricerche dei dispersi svolti da Carabinieri e altre Forze dell'ordine. Poi essendo il rischio alto, grazie ai tre PIRLA che dovevano testare i loro limiti, si metterà a rischio la vita di quanti uomini per andare a soccorrerli? Quindi si metteranno a rischio anche le VITE delle famiglie di quei soccorritori. Si metterà a rischio l'elicottero stesso. Perché i soccorritori non stanno andando a salvare tre minorenni che avevano perso la traccia del sentiero, cosa santa e giusta, ma tre pirla cha hanno in sprezzo la vita e si stavano facendo i cazzi loro e lo Stato, che mi rappresenta, deve utilizzare i MIEI soldi per tre Pirla, che si fanno i cazzi loro. Fossero anche dieci euro, non accetto che vengano utilizzati per dei pirla che hanno in sprezzo la vita.

E non sono dieci euro.

Dammi una cifra. Poi ti rispondo.

Per il discorso delle assicurazioni, certo. Manca ancora la parte però della pubblicità, che plagia la mente di adolescenti che ancora non hanno formato la loro consapevolezza. Poi manca la parte che le loro assicurazioni devono essere obbligatorie, e che se non ce le hanno, allora sapranno che nessuno andrà a soccorrerli ;-) Se non con la riserva che devono pagare direttamente la cifra. E allora vedrai che se invece di farti un mutuo per la casa o la macchina, devi fartelo per i tuoi vizi da pirla, allora la tuta alare e i brividi di adrenalina ti spariscono in un PUFF. Poi, vedrai che se la Legge vieta di pubblicizzare gente che ha in spregio la Vita, gli sponsor li vedi col binocolo :perculante: e vedrai che l'adrenalina in realtà era per il 70% vanità e il 20% noia e il 10% che devi ancora imparare a stare al mondo.
Pavillion
#117 Pavillion 2018-07-06 16:50
#115 Calvero
Domanda, mi sai dare una risposta di un costo di un salvataggio, facciamo un esempio


______
Abbottabad
Falchetto
#118 Falchetto 2018-07-06 17:15
E allora vedrai che se invece di farti un mutuo per la casa o la macchina, devi fartelo per i tuoi vizi da pirla, allora la tuta alare e i brividi di adrenalina ti spariscono in un PUFF.

Ma a te che cazzo te ne frega cosa fanno gli altri coi loro soldi?
Ma perché tutta questa rabbia verso chi non è esattamente come te?
Fai questioni di principio su STRONZATE assurde però lasceresti schiattare la gente perché i tuoi dieci schifosi euro di tasse non li vuoi dare.

Confermo che preferisco chi si butta da un ponte, con o senza elastico, a quelli come te.

Fossero anche dieci euro, non accetto che vengano utilizzati per dei pirla che hanno in sprezzo la vita.

Ma magari potessi tenerteli, magari potessi metterceli io per te 'sti cazzo di dieci euro, almeno non dovremmo sentirti pontificare anche su questo!!!

Comunque per lo stesso principio io coi soldi delle mie tasse non voglio pagare il Delorazepam a una generazione di lunatici da tastiera.
Che facciamo OBBLIGHIAMO la gente a uscire di casa a vedere come è fatto il mondo o una volta cronicizzati si arrangiano da soli?

Chi decide chi ha il diritto di essere soccorso e chi può essere lasciato indietro perché inutile alla società?
miles
#119 miles 2018-07-06 18:34
#112 Calvero

Calvero....
sei troppo intelligente per non sapere che l'essere umano è un "marchingegno"molto più complesso, di come spereresti che fosse, nell'analisi che stai facendo.
Siamo (per ora) l'unico animale terrestre che ha compreso i motori dell'universo, che sono la matematica e la chimica.
Senza quello spirito che tu ritieni solo stupido e distruttivo, non saremmo mai scesi dagli alberi, e saremmo ancora a mangiare banane insieme agli altri primati che popolano le foreste equatoriali.
Non puoi credere o sperare in un mondo fatto solo di persone "che rigano diritto" secondo quelli che sono i tuoi parametri di giudizio.
Non saremmo esseri umani, nel bene o nel male(che in realtà non esistono) che questo possa comportare.
Poi è chiaro che molte nostre azioni sono dissennate, che forse è stupido mettersi una tuta alare e rischiare di sfracellarsi su di un masso.
Pero' mi sento di dire che certe cose se non si provano, non si riescono fino in fondo a capire.
Per questo non li condanno a priori, perchè so, che a volte mettersi alla prova e compiere azioni spericolate,puo' diventare qualcosa di impagabile,
a cui poi è difficile rinunciare.
harmafelicia
#120 harmafelicia 2018-07-07 16:06
Voglio ringraziare DR.LUKA LELE per avermi riportato il mio amante entro 48 ore. Quando mio marito mi ha lasciato ero così stanco e frustrato fino a quando ho cercato aiuto in internet e ho visto tante belle chiacchiere sul Dr LUKA LELE di o whatsapp lui +2348151729226 e ho deciso di provarlo e lo contatto e spiegare i miei problemi a lui e ha lanciato un incantesimo d'amore per il mio che io uso per ottenere indietro mio marito.Se vuoi ottenere il tuo amante indietro contatto DR.LUKA LELE via email: o whatsapp him +2348151729226 DR. LUKAS LELE il grande uomo che è in grado di riportare l'amore perduto. E cura anche tutti i tipi di malattie, virus e malattie e si specializza anche in seguito.

(1) Se vuoi la tua ex schiena.
(2) hai bisogno di un divorzio nella tua relazione
(3) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio.
(4) Vuoi che donne e uomini ti corrano dietro.
(5) Se vuoi un bambino.
(6) Vuoi essere ricco.
(7) Vuoi legare tuo marito e tua moglie per essere tuoi per sempre.
(8) Se hai bisogno di assistenza finanziaria.
(9) Cura delle erbe
(10) Malattia, virus e malattia
Contattalo oggi su: o whatsapp him +2348151729226 La ringrazio molto e sono estremamente grato o whatsapp him +2348151729226.
redribbon
#121 redribbon 2018-07-08 06:22
La seconda notizia ha dell'assurdo:
costruire un sottopasso che si sa già dovrà essere mantenuto libero dall'acqua con delle pompe è sbagliato, decisamente meglio costruire un cavalcavia sulla ferrovia invece del sottopasso, o forse costava di più rispetto al sottopasso e si è voluto risparmiare?

Mi lascia poi perplesso che mentre sta per annegare resta al telefono invece che cercare un modo di rompere un finestrino o togliere il parabrezza, poteva sdraiarsi e scalciare contro un vetro, se poi dall'interno dell'auto aveva accesso alla bauliera e quindi al rotino di scorta, lì dovrebbe esserci il crick, ed una chiave ad L di 17 o 19, per svitare i dadi delle ruote, con i quali forse poteva cercare di rompere o incrinare un vetro,
insomma l'importante è provarci, se non ci si fa amen, ma da quel che ho letto il tipo non ci ha provato nemmeno.

Sono sempre stato diffidente verso l'elettronica:
dicono che è meglio perchè più comoda e perché fa risparmiare carburante, ad esempio con la centralina invece che con il vecchio carburatore, ma quando ti si guasta un componente come la centralina dovresti pagare tutto il risparmio che hai avuto in una sola volta (500€+manodopera),
poi che sia una scatola chiusa la centralina, quell'information hiding, a me non piace per niente, spesso basterebbe la possibilità di cambiargli uno stupido sensore del valore di pochi euro per aggiustarla ed invece è preclusa la possibilità, nel mondo capitalista.

Comunque un martello od una mazzetta in auto può servire qualora si forasse: con la chiave in dotazione generalmente non ci si fa a svitare a mano la ruota, i cui dadi sono serrati mediante la pistola pneumatica dal gommista, mi è successo una volta a casa di trovare la ruota a terra e per svitare i dadi, nonostante ci avessi messo lo svitol, per la curiosità di sapere quanto fossero strinti, invece di usare la mazzetta che avevo, mi misi a saltellare più volte con tutto il mio peso sulla chiave ad L (che comunque non è da fare, è rischioso) ,
poi magari scopri di avere anche il rotino a terra perché si è sgonfiato negli anni e non ti sei mai preoccupato di gonfiarlo o farlo gonfiare :hammer:
Ghilgamesh
#122 Ghilgamesh 2018-07-08 09:43
@ Calvero
Citazione:
. Perché i soccorritori non stanno andando a salvare tre minorenni che avevano perso la traccia del sentiero, cosa santa e giusta, ma tre pirla cha hanno in sprezzo la vita e si stavano facendo i cazzi loro
Io sono ancora più estremista ... sono per la selezione naturale.
Il punto è che anche (e soprattutto) i tre minorenni sono dei pirla, SE perdono la traccia di un sentiero!

Poi, non essendo attaccato particolarmente a quei pezzi di carta che chiamiamo "soldi", fondamentalmente mi importa sega se e quanti ce ne spendono per salvarli, MA in entrambi i casi si tratta di PIRLA che se se morissero, il mondo ne guadagnerebbe.

E lo dico da freeclimber! Io ero (e occasionalmente sono ancora) uno dei tre pirla che almeno rischiavano la vita provando a superare i loro limiti, invece di perdersi per strada come cappuccetto rosso!

E facendolo mi è capitato di assistere a cose abominevoli, tipo un coglione che voleva fare una parete che sarà stata una 8c (strapiombo con qualche soffitto) in infradito ... e che ovviamente è rimasto appeso come un gatto su un albero e siamo dovuti andare in 6 a soccorrerlo ... ecco, gente così, se si estingue, mica è un male, ma mica per i soldi spesi (noi l'abbiamo fatto a gratis), un minorato di meno, aumenta l'intelligenza globale del pianeta. ^__^
Se stamo così, è perchè ne avemo salvati troppi de cojioni!
mik300
#123 mik300 2018-07-08 17:40
qualche ragazzino giù nella grotta
forse lo salvano..

speriamo e incrociamo le dita..
soprattutto speriamo
sia di insegnamento per il futuro..
Tizio.8020
#124 Tizio.8020 2018-07-08 17:48
Ne hanno già estratti 4 :

www.lettera43.it/.../221684
Tizio.8020
#125 Tizio.8020 2018-07-08 17:52
Citazione:
#122 Ghilgamesh

Poi, non essendo attaccato particolarmente a quei pezzi di carta che chiamiamo "soldi", fondamentalmente mi importa sega se e quanti ce ne spendono per salvarli, MA in entrambi i casi si tratta di PIRLA che se se morissero, il mondo ne guadagnerebbe.
Il problema è che lo Stato ti dice che non ne ha (e di arrangiarti), per le cose importanti (cure mediche etc.), però li ha per le cazzate.
Calvero
#126 Calvero 2018-07-09 03:09
Citazione:
Ma a te che cazzo te ne frega cosa fanno gli altri coi loro soldi?
Ma a Te - che sto parlando dei miei soldi e non dei loro, ancora non l'hai capita?

Ripigliati
Calvero
#127 Calvero 2018-07-09 03:24
Citazione:
Calvero....
sei troppo intelligente per non sapere che ...
Frasi, queste, che vengono scritte poiché è scritto tra le righe che l'interlocutore a cui sono dirette sa che colui che gliele sottolinea sa già che il mittente non è certo meno intelligente :-D

Citazione:

Siamo (per ora) l'unico animale terrestre che ha compreso i motori dell'universo, che sono la matematica e la chimica.
... o l'unico animale che ha il dono della parola per esprimerlo. Non parlare, non significa non sapere.

Citazione:

Senza quello spirito che tu ritieni solo stupido e distruttivo, non saremmo mai scesi dagli alberi, e saremmo ancora a mangiare banane insieme agli altri primati che popolano le foreste equatoriali.
Cazzate. Noi siamo connessi con una coscienza universale. Fosse per questo, mettiamo anche ti dessi ragione, siamo scesi dagli alberi migliaia di anni fa, andare oltre quello che succedeva secoli ancora prima di Cristo è solo vanità e superfluitudine (neologismo inventato testé).

Citazione:

Non puoi credere o sperare in un mondo fatto solo di persone "che rigano diritto" secondo quelli che sono i tuoi parametri di giudizio.
Ma che minchia mi vieni a dire? Non vuoi rigare dritto? Tira fuori le palle e non pagare il canone alla RAI. Vai a spaccare le palle al potere e non i coglioni ai soccorritori e non rubare i miei soldi.

Citazione:

Non saremmo esseri umani, nel bene o nel male(che in realtà non esistono) che questo possa comportare.
Nel bene e nel male, c'è un male che sarebbe ora di identificare e che ha sorpassato la misura. Alla grande. Siamo andati oltre. Molto oltre. Altro che scendere dalle piante di banane. Migliorarsi non significa esasperare ciò che ti migliora. Bisogna cercare la pace tra gli uomini, non raggiungere le vette della stupidità. Trova il CORAGGIO DI AMARE e non di arrampicarti come una lucertola e non hai la coda, e un uccello e non hai le ali ...

... ma basta, ma finiamola. Siamo arrivati a una ridicolaggine GARGANTUESCA

Citazione:

Poi è chiaro che molte nostre azioni sono dissennate, che forse è stupido mettersi una tuta alare e rischiare di sfracellarsi su di un masso.
Pero' mi sento di dire che certe cose se non si provano, non si riescono fino in fondo a capire.
Per questo non li condanno a priori, perchè so, che a volte mettersi alla prova e compiere azioni spericolate,puo' diventare qualcosa di impagabile,
a cui poi è difficile rinunciare.
E fallo, cazzo ti dice niente? Ma non gravi di un solo CENTESIMO sulle mie tasche. Sono loro che condannano i miei soldi, non io i loro. Prenditi il tuo stipendio e vatti a sfracellare dove ti pare.
Calvero
#128 Calvero 2018-07-09 03:27
Intanto alle altre questioni che ho approfondito, non si è risposto. Guarda che caso.
miles
#129 miles 2018-07-09 18:20
Citazione:
... o l'unico animale che ha il dono della parola per esprimerlo. Non parlare, non significa non sapere.
Hai ragione, mi sono espresso male. Vivo circondato da animali, e ormai so che comprendono e conoscono molte più cose di quelle che noi pensiamo, solo che come dice tu, hanno altri modi, che spesso non comprendiamo, per comunicarlo.
Uno degli esempi più formidabili viene dagli squali, che hanno compreso il magnetismo terrestre e ne hanno fatto uno strumento di orientamento formidabile, mentre noi siamo ormai destinati tra qualche decennio,senza un gps,a perderci nel parchino dietro casa.
Floh
#130 Floh 2018-07-10 17:20
Li hanno già estratti tutti e 12 i ragazzini compreso l'allenatore.

www.google.it/.../amp
Michele Pirola
#131 Michele Pirola 2018-07-10 17:43
@floh
Già, buonissima notizia direi :-)

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO