Forum

Commenti Recenti

rss

Della vicenda di Assange vi sono due aspetti diversi, uno particolarmente chiaro ed evidente, l'altro decisamente oscuro.

Quello chiaro ed evidente è che l'operazione del suo arresto sia stata voluta e gestita, fin dall'inizio, dagli Stati Uniti. Non è mai fregato a nessuno di processare Assange in Svezia per i presunti reati sessuali (chissenefrega se durante un rapporto sessuale con una svedese di 35 anni Assange ha usato o meno il preservativo?) Nè di certo frega qualcosa agli inglesi di processarlo oggi per non essersi presentato in tribunale 7 anni fa, quando era in libertà vigilata. Queste sono solo scuse ridicole, messe in piedi per coprire il Grande Burattinaio americano, che vuole invece Assange per uno scopo molto diverso: punirlo in modo esemplare davanti al mondo intero, per aver divulgato impunemente i suoi segreti di stato.

Su questo gli americani non transigono: sono grandi paladini della democrazia e della libertà di espressione, ma soltanto fino a quando quella libertà di espressione non svela le loro vergogne più profonde. A quel punto scatta il meccanismo di autodifesa, casca il velo ipocrita del primo emendamento, e parte la caccia alle streghe esattamente come se fossimo ancora nel seicento. Ne sa qualcosa Edward Snowden, che è costretto a restare rintanato in Russia, e ci resterà probabilmente ancora molto a lungo.

Fin qui, come dicevamo, l'aspetto chiaro della faccenda. Ce n'è poi però un altro, molto più oscuro, che nessuno è mai riuscito a decifrare fino in fondo: chi è veramente Julian Assange?

E' davvero soltanto un Robin Hood della libertà di informazione, o è piuttosto uno strumento in mano del Deep State, che da un giorno all'altro si è ritrovato contro gli stessi poteri che lo avevano creato?

Perché la domanda è molto semplice: com'è possibile che un uomo verso il quale sono state fatte confluire decine di migliaia di pagine scottanti, che riguardavano alcuni dei segreti più vergognosi delle guerre in Afghanistan e Iraq, Assange non abbia mai ricevuto mezza pagina di denuncia riguardo ai fatti dell'11 settembre?

Con un'organizzazione come Wikileaks, disposta a ricevere e rilanciare nel mondo le informazioni più scottanti da parte di chiunque, ci si aspetterebbe di aver letto anche decine di pagine di whistleblowers coinvolti - più o meno a loro insaputa - nell'autoattentato dell'11 settembre.

Invece, fra le mille vergogne degli Stati Uniti denunciate da Assange al mondo intero, l'11 settembre - che è la vergogna più grossa di tutte - non compare mai. Perchè?

Dobbiamo forse dedurre che Assange sia una vittima che è rimasta schiacciata dai meccanismi antagonistici all'interno del Deep State, ma che esista una verità innominabile - quella appunto dell'11 settembre - alla quale nessuno deve mai comunque permettersi di arrivare, da qualunque parte della barricata si trovi?

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

Heitz
#1 Heitz 2019-04-11 18:35
Ma in sostanza cosa avrebbe rivelato di cosi clamoroso?
peonia
#2 peonia 2019-04-11 18:41
autorimosso... :-P non avevo letto bene il tuo commento
Calipro
#3 Calipro 2019-04-11 19:17
Ma l'ambasciata dell'Ecuador lo ha consegnato oppure c'è stata un'irruzione?

Per il resto speriamo che abbia un congruo lascito di documenti scottanti pronti ad essere divulgati in caso di estradizione. La vendetta è l'unica forma di giustizia che credo potrà avere mai.
maurixio
#4 maurixio 2019-04-11 19:22
Piu per un saluto che per dire: che di fronte agli assurdi fatti dell'11 sett. oltre alla leggi della fisica si sono sgretolate anche quelle della ragione. Intendo proprio in senso patologico. Il pero morale deve essere enorme. Anche confondendo il senso morale con il senso comune.

Cmq nella foto somiglia a billaden
fefochip
#5 fefochip 2019-04-11 19:26
si infatti non si capisce cosa mai assange abbia rivelato di cosi indicibile da essere messo alla gogna ....boh
BELLINI
#6 BELLINI 2019-04-11 19:40
Chi era Assange? Un'esca? Non abbocca più nessuno?
Guarda te come è ridotto.
All'ambasciata dell'Ecuador hanno l'embargo delle lamette per la barba?
fefochip
#7 fefochip 2019-04-11 20:03


secondo me la notizia è un altra
messora va a casa di giulietto :-D
punt 3000
#8 punt 3000 2019-04-11 20:06
forse..l arresto conferma l esistenza dei file 11\9..... ne vedremo delle belle...?
fefochip
#9 fefochip 2019-04-11 20:15


non sapevo che RT puntava da una settimana le telecamere davanti all'ambasciata dove era rifugiato assange

se addirittura RT sapeva qualcosa prima ci si potrebbe chiedere come mai proprio adesso hanno deciso di prenderlo con la forza
lo avrebbero potuto prendere in qualsiasi momento

come ho sempre pensato in realtà wikileaks ha sempre fatto il gioco di certi poteri e questo non fa che confermarmi l'opinione:
assange non è mai stato realmente "scomodo" ma in realtà comodo a qualcuno

oggi probabilmente un po come è successo per provenzano (vi ricordate che lo hanno preso appena dopo i risultati elettorali delle politiche?)
degli equilibri nel deep state USA si sono definitivamente compromessi
BELLINI
#10 BELLINI 2019-04-11 20:43
Prendi uno dei tuoi, lo rendi un ribelle famoso, talmente famoso che se vuoi svelare qualcosa, devi andare da lui.
Lui scappa. In Cina? No. In Russia? No. A Londra.
Chiunque lo contatta finisce molto male.
E poi quando non lo contatta più nessuno, lo riportano a casa lanciando il segnale mediatico: non provate a dire la verità perché vi rompiamo il culo.
Bel film.

PS c'è qualcuno che mi sa dire qualche malefatta della Clinton scoperta dalle email divulgate? Non stiamo parlando di una casalinga, stiamo parlando dell'avvocato di Sam Walton
peonia
#11 peonia 2019-04-11 21:03
Fefochip # 9 veramente io ho postato in C.L. del 30 Marzo unpost che diceva che si temeva l'arresto.....
nypost.com/.../...
peonia
#12 peonia 2019-04-11 21:06
BELLINI beh tutte le mail con Podesta e il Pizzagate fra le tante.. e poi
secoloditalia.it/.../...

wikileaks.org/clinton-emails/
peonia
#13 peonia 2019-04-11 21:16
Un articolo di Barnard di gennaio...
libreidee.org/.../...
Mario-IM
#14 Mario-IM 2019-04-11 21:21
Mi sono andato a vedere alcuni video dove l'ex presidente dell' equador Correa denuncia questo schifo e la corruzione dell'attuale presidente...
Per fortuna conosco anche lo spagnolo.. e come c'era da aspettarsi che accadesse tutti i commenti aparte quelli sotto i video di RT sono contro Assange e Correa... a tale punto è arrivato l' abominio umano che ora le masse difendono l' oppressore e condannano gli oppressi.... in questi ultimi anni mi domando se alla fine non sia forse giusto che le pecore vadano regolarmente tosate e/o macellate...
zlatorog
#15 zlatorog 2019-04-11 21:38
Mi sembra impossibile che un vero paladino della libertà di informazione sia riuscito ad avere la visibilità che ha avuto lui.
Appare evidente che dietro di lui c'è qualche burattinaio che ne tira i fili (vedi il "non una parola sull' 11 settembre) e viene da pensare che ci siano in atto dei conflitti fra burattinai.
Mi auguro che tali conflitti perdurino il più possibile e senza esclusione di colpi.
Parsifal79
#16 Parsifal79 2019-04-11 21:39
Non credo che esistano da qualche parte documenti protocollati dove qualche pezzo grosso ordina di minare le torri gemelle, o roba del genere. Quindi il fatto che non ve ne sia traccia nei file di Wikileaks mi sembra più che normale.
Nomit
#17 Nomit 2019-04-11 21:41
Forse l'operazione dell'11 settembre non venne documentata in alcun modo e fu un fatto privato che coinvolse alcuni membri dell'esercito in modo del tutto informale.
starburst3
#18 starburst3 2019-04-11 21:52
Citazione:
Julian Assange arrestato a Londra da Scotland Yard: “Nessuno è al di sopra della legge”
Della serie...hanno la faccia come il culo! Loro che la legge se la sono scritta da soli, loro che per mezzo della cia,mi6,dgse,bnd,aise,siv, tutti sotto l'ombrellone della nato,cospirano,uccidono,fanno stragi,fanno cadere governi, infangano singoli individui e interi popoli,loro pretendono di rappresentare la legge e di farla rispettare.
La faccia nascosta ma vera e criminale delle democrazie occidentali.
Al di la' di assange,si crea la malattia avendo gia' la cura a disposizione.

Dipinsi l'anima su tela anonima
peonia
#19 peonia 2019-04-11 22:09
Un po' diverso dalla sensazione che dava all'arresto :-o





io penso che forse Trump lo userà contro il Deep State , forse Assange è più al sicuro ora che prima.... che poi è quello che pensano anche altri, come avevo detto nel post che ho rimosso.. Inoltre, se RT era lì da una settimana, forse qualcosa sotto covava... :-P
a noi, spettatori che vediamo solo una infinitesima parte della Verità, è difficile capire che gioco stanno facendo ai più altri livelli...
Melfi
#20 Melfi 2019-04-11 23:46
E se ci fosse un' altra verità?

Se anche in questo teatrino il burattinaio avesse messo in scena una finta verità per nasconderne un' altra?
E' già successo che per rendere scenico e molto vicino alla realtà una finta verità gli Americuncoli abbiano usato "infiltrati che gli si sono rivoltati contro"...

E il fatto che non ci siano notizie che ci aspettavamo, tipo l'auto attentato, avalla questa ipotesi. Se questo presunto nemico dell' america fosse una pedina della stessa per nascondere altre verità, avrebbero realizzato il delitto perfetto!

Se questa teoria è vera, presto perderemo le tracce di Assange, e ci lasceranno credere che è stato giustiziato a tradimento (finta verità celata).
E magari il talentuoso hacker si sarà ritirato in qualche paradiso terrestre a godersi la pensione…
Il tempo sarà maestro.
redazione
#21 redazione 2019-04-12 04:06
PARSIFAL: Citazione:
Non credo che esistano da qualche parte documenti protocollati dove qualche pezzo grosso ordina di minare le torri gemelle,
Certo che no, un documento protocollato con la firma di Cheney non lo troverai mai. Però una dichiarazione di un whistleblower, che dice "A me hanno ordinato di schiacciare un bottone, e due secondi dopo le torri gemelle si sono sbriciolate come dei grissini" potrebbe esistere eccome. Oppure i controllori di volo, che potrebbero dichiarare "ho visto chiaramente il volo 93 che atterrava in una base militare", potrebbero esserci di sicuro. Invece nulla di ciò è mai venuto fuori.
fefochip
#22 fefochip 2019-04-12 08:19
#11 peonia

ahaaaaaa
allora sei stata tu la gola profonda
che lo ha detto a RT che di li a poco arrestavano assange
8-)
BELLINI
#23 BELLINI 2019-04-12 08:45
#20 Melfi
Il mio film finisce diversamente.
Assange non viene condannato a morte.
Assange viene graziato perché l'America è la patria della libertà.
Naturalmente Assange continuerà a non sapere nulla sull'11 settembre anche perché quello che sapeva qualcosa, Bill Cooper, l'hanno ammazzato in silenzio e prima che la massa lo conoscesse.
Che bello il finale hollywoodiano!!!
angelo88
#24 angelo88 2019-04-12 10:28
@Massimo (e solo a lui, gli altri utenti non mi interessano)

Se l'11/9 fosse stato un inside job come sostieni fortemente (non sono ironico, io ancora faccio parte della schiera degli scettici, da entrambi le "fazioni"), perchè personaggi come Snowden, o lo stesso Assange, non dico che ne parlano apertamente, ma almeno lasciano intendere che qualcosa di anomalo è capitato quel giorno in America. Non un leaks, non un post...niente di niente? Ammesso e non concesso che la NSA censuri TUTTA la rete. Vorrei, se è possibile, una tua interpretazione di questo fatto.
Pavillion
#25 Pavillion 2019-04-12 10:48
Divisione Assange
Corbyn si oppone all’estradizione: ‘Ha rivelato le atrocità di guerra’
Irresistibilmente paradossale
notiziaweb24.it/.../...
BELLINI
#26 BELLINI 2019-04-12 12:11
#24
Per me, non dicono niente perché così rimani scettico. Non mi rispondere, non mi interessa la tua opinione
www.wallstreetitalia.com/.../
Jurij
#27 Jurij 2019-04-12 12:16
Un articolo che si muove su più livelli, mi piace. Mi piace perché ci avevo già pensato da tempo e non mi tornava qualcosa che con questo articolo mi diviene più chiaro. Mi stona Assange semplice vittima, ma anche uomo programmato (mentalmente perché uno non può farsi così del male a proposito) per essere vittima. Oramai ho dubbi su tutto e tutti, soprattutto per le cose spiegate dalla corrente principale. Comunque sono dell’idea che l’11.09 è stato accordato con i russi, come altre cose del resto, quindi Snowden se vuole rimanere in Russia deve cantare le canzoni russe. Dall’allunaggio alla proibizione dell’antartico è tutto accordato fra i grandi.
redazione
#28 redazione 2019-04-12 12:27
ANGELO88 Citazione:
Se l'11/9 fosse stato un inside job come sostieni fortemente (non sono ironico, io ancora faccio parte della schiera degli scettici, da entrambi le "fazioni"), perchè personaggi come Snowden, o lo stesso Assange, non dico che ne parlano apertamente, ma almeno lasciano intendere che qualcosa di anomalo è capitato quel giorno in America.
Hai perfettamente ragione, come ho fatto a non pensarci prima? Se fosse stato un inside job Assange ne avrebbe parlato apertamente. QUINDI non è stato un inside job.

Della serie: "Se Dio c'è perchè non impedisce tutti i mali del mondo? QUINDI Dio non esiste".

Io non tengo corsi di logica, Angelo, ma un filino in più di arguzia me lo aspetterei, dagli utenti di luogocomune.
Jurij
#29 Jurij 2019-04-12 12:28
Ci sono dei livelli di bugie che nessuno per pericolo di derisione vuole più trattare..... tutta la mia comprensione, anche perché a volte meno sai e più stai bene. Forse anche Snowden e Assange sono stati schiacciati dalla paura della derisione.
BELLINI
#30 BELLINI 2019-04-12 12:38
#29
Non sono d'accordo.
La teoria "l'ignoranza è forza" non mi convince.
Meno sai e più sei ignorante e l'unica vera ricchezza è la conoscenza.
La cosa complicata è monetizzare la conoscenza senza truffare gli altri, quando sarò capace, ti farò sapere come si fa
NiHiLaNtH
#31 NiHiLaNtH 2019-04-12 12:59
Citazione:
"A me hanno ordinato di schiacciare un bottone, e due secondi dopo le torri gemelle si sono sbriciolate come dei grissini"
perchè secondo te sono ancora vivi?
e anche se lo fossero perchè dovrebbero suicidarsi in questo modo?

meglio godersi soldi e pensare alla propria famiglia
Fuoco
#32 Fuoco 2019-04-12 13:01
Anche a mio parere l'assenza di temi illustri come l'11 settembre getta una spiacevole ombra sull'operato di wikileaks ed Assange (che pure ha fornito alcuni pezzi fondamentali al mosaico relativo al potere reale e alle sue dinamiche).

Rispetto però a poteri forti e ai segreti di stato intoccabili, mi ha colpito questo passaggio della dichiarazione del presidente ecuadoreno:

"L'incidente più recente, quando a gennaio 2019 Wikileaks ha fatto trapelare i documenti del VATICANO" (maiuscolo mio)

ansa.it/.../...
(secondo 0.22'')
angelo88
#33 angelo88 2019-04-12 13:05
@massimo

Citazione:
Hai perfettamente ragione, come ho fatto a non pensarci prima? Se fosse stato un inside job Assange ne avrebbe parlato apertamente. QUINDI non è stato un inside job. Della serie: "Se Dio c'è perchè non impedisce tutti i mali del mondo? QUINDI Dio non esiste". Io non tengo corsi di logica, Angelo, ma un filino in più di arguzia me lo aspetterei, dagli utenti di luogocomune.
Perchè mi metti in bocca parole che io non ho detto, scusa? Non ho mai detto che ne avrebbe apertamente parlato, ma che magari vi è traccia in qualche file di Wikileaks? Magari nella "deadman switch" del 2016, dove vi sono contenuti 86gb di documenti non ancora resi pubblici, e che Assange (o chi per lui) detiene ancora la password? Non sono così ingenuo come credi tu, ma possibile che non esista nessun documento, diretto o indiretto, che possa far anche solo lontanamente ipotizzare a un inside job? E Snownden? Nemmeno lui? La mia domanda è molto chiara: secondo te Assange e Snowden non ne sanno nulla?
Jurij
#34 Jurij 2019-04-12 13:09
Ecco scopro adesso che la televisione russa era da una settimana appostata fuori dall’ambasciata per filmare l’arresto. Dimostrazione che i russi lo sapevano da una settimana..... quindi ancora una volta ripeto sono tutti accordi presi fra i grandi.
Jurij
#35 Jurij 2019-04-12 13:11
Bellini non ho mai detto che l’ignoranza è forza, su questo siamo d’accordo, quello che intendevo dire è che l’ignoranza significa meno sofferenze psichiche. P.S. Da un certo punto di vista devo ammettere che sono un po’ masochista....
f_z
#36 f_z 2019-04-12 13:31
Citazione:
#34 Jurij 2019-04-12 13:09
Ecco scopro adesso che la televisione russa era da una settimana appostata fuori dall’ambasciata per filmare l’arresto. Dimostrazione che i russi lo sapevano da una settimana..... quindi ancora una volta ripeto sono tutti accordi presi fra i grandi.
Potrebbe anche essere che la intelligence russa era molto ben informata e ha passato le info a RT...
f_z
#37 f_z 2019-04-12 13:34
Perche' nessuno denuncia dall'interno l'11/9?

Spesso ci sono "buoni" motivi per NON farlo.

Ad esempio ho avuto info di seconda mano da ambienti militari che diversi addetti ai radar videro benissimo quello che successe ad Ustica, ma vennero minacciati in maniera talmente pesante che alcuni lasciarono le FFAA e altri divennero pazzi...
Jurij
#38 Jurij 2019-04-12 13:39
A proposito di accordi, vi ricordate Oswald, il presunto assassino di Kennedy, che scappo in Russia mesi prima per chiedere asilo e poi tornò negli usa senza nemmeno un semplice interrogatorio? E poi ci chiediamo se i russi avrebbero sputtanato gli usa per l’allunaggio? Ahhh, cavoli poi mi vengono in mente a blocchi, il caso del sommergibile kursk fatto affondare dagli usa per errore (più per paura e frenesia del grilletto facile) e poi messo via fra accordi di stato.... alla faccia dei famigliari dei marinai....
Jurij
#39 Jurij 2019-04-12 13:44
Comunque se sta in piedi la teoria di Bioblu, Trump si prepara ad essere rieletto con il supporto di Assange.... vecchia volpe (il rosso, non il bianco).
BELLINI
#40 BELLINI 2019-04-12 13:45
#35
È normale che tu sia triste sapendo che qualcun altro ha subito un torto.
È anche normale che tu sia triste o incazzato perché non puoi farci niente per risolvere il problema.
Dopo un po' è anche normale fregarsene e pensare ai cazzi propri.
Ci sono persone che per non fare male agli altri fatto male a se stesse.
Cerca il tuo equilibrio, prendi atto dei tuoi limiti, abbandona le illusioni, ma non dimenticare i tuoi sogni.
Jurij
#41 Jurij 2019-04-12 13:57
Bellini grazie per le belle parole .... hai detto “niente”, sapessi regolarmi come mi consigli tu sarei un uomo veramente ricco ;-) Buona giornata a tutti!
rafterry
#42 rafterry 2019-04-12 14:25
@Angelo88

Citazione:
..ma possibile che non esista nessun documento, diretto o indiretto, che possa far anche solo lontanamente ipotizzare a un inside job?
è quello che ci stiamo chiedendo tutti giusto da un "paio" di anni.
la relazione tra questa domanda e il contesto "wikileaks" è il tema della discussione, quindi se lo ribalti allo stesso soggetto che l'ha proposto, non fai un gran servigio alla discussione, tantomeno se lo usi come eventuale leva per asserire la tesi della versione ufficiale.

Ragionamento da seguire:
1)prove SCIENTIFICHE rivelano che la V.U. è falsa. Questa è l'ipotesi incontrovertibile, se non ci credi puoi provare a rispondere a una delle domande poste da Massimo nell'apposita sezione, tipo come fa un grave a cadere in presenza di attrito nello stesso tempo che ci metterebbe se non lo avesse.
2)come siano cadute le Twin Tower o chi lo abbia fatto non sta a noi rivelarlo, noi diciamo "solo" che la V.U. è falsa.
3)essendo falsa, da qualche parte, annidiata chissà dove, c'è qualche prova della verità.
4)essendo Assange paladino delle verità, perché non ha rivelato nemmeno un briciolo di nulla a favore della verità sull'11/9?

Questo è il tema, rispondi a questo...
paulop
#43 paulop 2019-04-12 15:23
Se uno vuole pensare male, potrebbe supporre che Wikileaks sia stata creata proprio dal deep state per raccogliere informazioni di controspionaggio. Lasciano passare alcuni brutti fatti per creare credibilità, ma bloccano quelli "innominabili" e, discretamente, eliminano la sorgente. Forse ci sono stati informazioni sul 9/11, ma le sorgenti, che dovrebbero rimanere protette, sono state trovate e hanno avuto strani incidenti mortali. Assange forse, ad un certo punto, ha deciso di saltare fuori, ma non hanno permesso e ora è sotto controllo. Comunque penso che il suo arresto è cosa molto delicata, il potere dovrà fare molta attenzione per non andare troppo in fondo a certe cose. Alla fine, sarà perdonato dal presidente o, speriamo di no, avrà un strano incidente fatale.
gbhnjk
#44 gbhnjk 2019-04-12 15:25
Su altro fronte, a me sorprende l'allegra baldanza di NASA&JPL, nel taroccamento alla grande sulle foto di Marte.
maryam
#45 maryam 2019-04-12 15:32
Fabio Mini ci disse anni fa in un incontro:
"siete troppo complottisti", e mi ha fatto pensare e molto.

Ci si imagina sempre un sacco di cose, avendo alcuni elementi, e va bene . E' legitimo e può essere utile, anche perché la realtà reale non è quello che sembra, e lo sappiamo.
Ma guardare i fatti e dati è altra cosa.
Un fatto è che quest'uomo ha fatto una vita da cane, per sette anni ora. Futuro da vedere.
Mannon non meglio.

A me leggere certe speculazioni e ragionamenti, mentre uno ci va di mezzo
mi fa star male.
Sarà che sono un po' scema.

Qui un commento di Paolo Barnard
ATTENTI. Ecco come gli USA stanno fregando Assange, i suoi legali la Gran Bretagna e tutti noi giornalisti. Sono stati furbi.comedonchisciotte.org/.../
fefochip
#46 fefochip 2019-04-12 15:52
#24 angelo88
Citazione:
@Massimo (e solo a lui, gli altri utenti non mi interessano)
primo :
esistono i messaggi privati e le mail
(perche scrivere pubblicamente se vuoi parlare solo con lui? a meno che non sei cosi presuntuoso da pensare che con il tuo ragionamentino-ino-ino smonti anni di ricerche)

secondo:
hai il permesso da parte mia di andare affanculo via da questo forum e rompere il cazzo solo a massimo (anche se ci scommetterei che anche lui non si metterà a piangere)

Citazione:
Se l'11/9 fosse stato un inside job come sostieni fortemente (non sono ironico, io ancora faccio parte della schiera degli scettici, da entrambi le "fazioni"), perchè personaggi come Snowden, o lo stesso Assange, non dico che ne parlano apertamente, ma almeno lasciano intendere che qualcosa di anomalo è capitato quel giorno in America.
lo abbiamo detto tante volte di assange che probabilmente è un pacco
fefochip
#47 fefochip 2019-04-12 16:02
#45 maryam
Citazione:
Qui un commento di Paolo Barnard
per rispondere ad un altro

ma se barnard è cosi intelligente , cosi arguto e giornalisticamente parlando geniale , perche non parla del complotto dell'11 settembre?

non ci si crede che esistono persone cosi presuntuose e piene di se che degli altri se ne fregano e te lo vengono pure a dire che se ne fregano di tutti
Ghilgamesh
#48 Ghilgamesh 2019-04-12 16:32
Una domanda per Massimo e solo per massimo, non mi importa degli altri ... ma secondo te, l'88 di angelo88, sta ad indicare che invece de fa du palle a tutti, ne farà 4?!
^__^
wlady
#49 wlady 2019-04-12 16:58
#7 fefochip
Il video è molto veritiero: La posizione di Richard Sauder sull’arresto di Julian Assange. eventhorizonchronicle.blogspot.com/.../...
"State attenti: cosa fanno oggi a Julian Assange che potrebbero provare a fare a voi, oa me o a chiunque altro domani."
wlady
#50 wlady 2019-04-12 17:09
#9 fefochip

Gli avvocati di Assange dicono che l'amministrazione Trump ha fatto pressioni sull'Ecuador per consegnare Assange. A dicembre, il New York Times ha riferito che il nuovo presidente dell'Ecuador, Lenín Moreno, ha cercato di negoziare consegnando Assange agli Stati Uniti. in cambio di "cancellazione del debito"
activistpost.com/.../...

Ma c'è di più, sembra (dico sembra perché non voglio crederci) che Assange sia un agente del Mossad; vale la pena darle un occhio ... veteranstoday.com/.../...
Duluoz
#51 Duluoz 2019-04-12 17:13
#47 fefochip
Citazione:
ma se barnard è cosi intelligente , cosi arguto e giornalisticamente parlando geniale , perche non parla del complotto dell'11 settembre?
Lo ha fatto alcune volte dal suo blog come qui www.paolobarnard.info/.../ ma non certo in maniera favorevole
wlady
#52 wlady 2019-04-12 17:30
#51 Duluoz

Potrebbe essere questo? “La discarica di documenti di Wikileaks di Assange ha innescato numerose destabilizzazioni e colpi di stato in tutto il mondo. Nessun'operazione o un politico sotto copertura statunitense, britannica o israeliana è stato seriamente danneggiato da questo materiale. L'elenco di quelli colpiti presenta invece una sorprendente somiglianza con la lista dei nemici della CIA: il gruppo più numeroso di bersagli era rappresentato dai leader arabi che si erano immediatamente prefissati l'ondata di "Primavera araba". veteranstoday.com/.../...
fefochip
#53 fefochip 2019-04-12 17:34
#51 Duluoz
Citazione:
Il video è molto veritiero:
che intendi?
Citazione:
Lo ha fatto alcune volte dal suo blog
intendevo sottolineare il fatto che non è detto che se una persona capisce alcune cose capisce tutto
magari una persona centra l'obiettivo su una o alcune cose mentre canna completamente in altre ....non ci sarebbe nulla di strano ad applicarlo a chiunque
maryam
#54 maryam 2019-04-12 18:06
#47 fefochip
Ho voluto focalizzare sul contenuto del messaggio,
sul resto sono d'accordo.
Personalmente non lo sopporto, ma non vuol dire che dice solo cavolate.
Melfi
#55 Melfi 2019-04-12 18:13
mi fanno sorridere quelli che improvvisandosi filosofi presocratici dimostrano che tutto è confutabile…

@bellini

non serve che condannino a morte assange, troppo banale e controproducente. Basta che lo facciano morire di morte naturale, e gli regalino un' isoletta nel pacifico...
juss
#56 juss 2019-04-12 18:41
rafterry che serve wikileaks per l'11/9...la risposta ce l'ha da semplicemente la fisica e la conosce qualsiasi laureato (seriamente, non alla trota) in fisica in merito alla falsità della VU

Citazione:
come fa un grave a cadere in presenza di attrito nello stesso tempo che ci metterebbe se non lo avesse.
quindi non serve ne Snowden ne Assange per rivelarci l'ovvio. Loro hanno rivelato le cose nascoste che per noi non erano ovvie, o meglio, non potevamo comprenderle in modo semplice come per le torri.
BELLINI
#57 BELLINI 2019-04-12 18:56
#55 Melfi
Vediamo chi deve pagare da bere. Ahahaha

Mi basta leggere qualche giornale e leggere il popolo ignorante su fb per scommettere sulla libertà di Assange. O tu trovi qualcuno che lo vuole in galera?
Voce di popolo, voce di Dio.
peonia
#58 peonia 2019-04-12 21:50
:-o mmmmmmmm


"Trump today: 'I know nothing about WikiLeaks.' Trump in 2016: 'Oh, we love WikiLeaks' "


Trump for years has swung wildly from offering praise for WikiLeaks and its founder Julian Assange to blasting them, depending on which position suited him at the time.

Thursday was no different, after Assange was arrested by British police in response to a U.S. extradition request on charges that the WikiLeaks founder aided efforts to hack classified material on U.S. government computers in 2010.

When asked by reporters for his reaction, Trump said he was clueless about the controversial group. "I know nothing about WikiLeaks. It's not my thing," Trump said in the Oval Office. "I know there is something having to do with Julian Assange."

politico.com/.../...
peonia
#59 peonia 2019-04-12 21:55
Aggiungo questa foto di John Trump e Julian Assange..... :-o

Aironeblu
#60 Aironeblu 2019-04-13 01:20

Mai fidarsi di un ecuadoriano di nome Moreno...
webrasta
#61 webrasta 2019-04-13 09:05
a supporto della tesi di BELLINI et altri un articolo a mio parere illuminante www.ilsussidiario.net/.../1870798

5 minuti di lettura ben spesi


[...]
Parliamoci chiaro: WikiLeaks, al di là dei proclami e della nomea da Robin Hood dell’informazione, al potere – quello vero – ha sempre e solo fatto il solletico. D’altronde, quale efficacia pensate che possa avere la pubblicazione di qualche migliaio di pagine di documenti diplomatici o militari alla volta, molti in codice, magari in crittografia non lineare? Quante gente pensate che li abbia letti davvero, salvo ieri stracciarsi le vesti sui social in difesa del paladino della libertà di espressione, al grido Je suis Julian? L’unico caso di rilevanza mediatica un po’ pop, WikiLeaks l’ha ottenuto con quella pagliacciata dell’inchiesta Panama papers, ovvero niente più che una lista di persone che evadeva il fisco e nascondeva i soldi in paradisi fiscali. Accidenti, che scoperta rivoluzionaria e in grado di destabilizzare il mondo!
[...]
Siamo seri, per favore. Tanto più che, a onor del vero, Julian Assange era rifugiato nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra dal 2012 per sfuggire ad accuse di molestie sessuali da parte di due ex collaboratrici di WikiLeaks. Una macchinazione per farlo tacere e metterlo in difficoltà? Non mi pare che abbia taciuto, né che WikiLeaks abbia smesso di pubblicare negli ultimi sette anni. Anzi. E poi, esattamente come per il Russiagate, come mai se si tratta di un complotto, di false accuse, la stessa potentissima macchina da guerra informativa di Assange non è riuscita a trovare le prove per svelarlo al mondo, restituendo la reputazione e la libertà al fondatore? Volete dirmi che riescono a trovare dispacci dei servizi segreti e degli alti comandi militari, ma non la prova della corruzione di una signorina che grida allo stupro? Non un bonifico, un assegno, una telefonata o un sms di troppo? Proprio niente? Distruggi la reputazione di Hillary Clinton, ma non della signorina Pinco Pallino? Insomma, WikiLeaks è onnipotente a giorni alterni e su argomentazioni alterne.
[...]
atto di accusa della Corte della Virginia in base al quale gli Usa chiederanno alla Gran Bretagna l’estradizione di Julian Assange. È brevissimo ma ve lo riassumo, tanto per evitarvi la fatica. Un solo capo di imputazione: il tentativo di hackerare un computer governativo in collaborazione con Chelsea Manning. Vi pare che tre governi – Ecuador, Stati Uniti e Gran Bretagna (più quello svedese per le accuse di violenza sessuale) – metterebbero in piedi un cinema mediatico tale, garantendo al fondatore di WikiLeaks un martirio globale senza prezzo, per una idiozia da nerd – da smanettone stile Napalm 51 – di questo infimo livello, almeno paragonato a quanto già pubblicato e reso noto negli ultimi nove anni?
peonia
#62 peonia 2019-04-13 09:43
RIBADENDO, AGGIUNGO:
Credo che la storia dell'arresto di Assange ci riserverà delle sorprese.... resto in attesa

Comunque, mentre abbiamo visto nel video dell'arresto (twitter.com/Ruptly/status/1116277306161618944) che teneva in mano una rivista con la foto di copertina che qualcuno ha confuso con il Papa, e poi è stato detto invece essere Gore Vidal (denunciato per essere un pedofilo) , stranamente il TG5 ha diffuso il video oscurando la rivista.. :-o strano no?
e poi, in effetti la somiglianza straordinaria di Assange con lo zio di Trum, John è sbalorditiva.
John G. Trump, zio di Donald J. Trump.
Laurea in ingegneria elettrica (l'elettronica non esisteva ancora), Laurea in Fisica al MIT, Massachussets Institute of Technology. Cattedra di insegnamento al MIT. 44 anni di insegnamento e di ricerca nella prestigiosissima università americana. Un genio indiscusso.
Amico intimo di Nikola Tesla, ricevette in dono da lui i suoi lavori, dopo la morte.
Il vero cognome di Assange è Hawkins
John G. Trump è considerato il pioniere nell'utilizzo dell'elettricità ad alta tensione....(www.facebook.com/.../2389447551099348)





inoltre Trump ha dato 2 versioni diverse nel 2016 ed oggi su Wikileaks...

tutto un po' strano e difficile da interpretare.... e se venisse fuori che quella da voi considerata una bufala, ovvero QAnon, non lo fosse affatto?
resta solo di attendere gli eventi...

preciso che quanto è asserito sopra dal Popolo Unico è molto strano, anche se sto cercando di approfondire, come fa ad asserire che John Trump era amico intimo di Tesla quando Tesla è morto nel 1943 e Trump è nato nel 1907.... :-o
maryam
#63 maryam 2019-04-13 09:46
Chelsea Manning e Julian Assange sono in prigione, entrambi sono stati accusati di crimini in Afghanistan e in Iraq, ed entrambi non sono stati accusati di nient'altro.Questa è la semplice verità. Manning e Assange si sono alzati e hanno fatto qualchecosa, e ne stanno soffrendo. Tutte le accuse che si legge qui, che avrebbero dovuto fare questo e quell'altro, Manning ha trafugato materiale ed essendo un militare ha fatto le sue scelte. Ma si pensa che siano dio onnipotente, che con la bacchetta magica accede a tutti i documenti.
Un conto è sparare sospetti , altro procurare e rischiare la propria vita e fornire le prove.

www.globalresearch.ca/.../5674294
* * *

Chelsea and Julian Are in Jail. History Trembles.
By Craig Murray
Tonight both Chelsea Manning and Julian Assange are in jail, both over offences related to the publication of materials specifying US war crimes in Afghanistan and Iraq, and both charged with nothing else at all. Read more...


Video: Assange’s Lawyer Says Wikileaks Founder’s Life in Danger if Extradited to the U.S.
By Defend Democracy Press
Assange’s lawyer, Carlos Poveda, told journalists that his client, who has lived in Ecuador’s London embassy for almost seven years, was not given a chance to defend himself before his asylum there was terminated in reprisal for corruption allegations against Ecuador’s president. Read more...


British Government Arrests WikiLeaks Founder Julian Assange on Behalf of the American Empire
By Dr. Leon Tressell
Assange now faces extradition to the U.S. where the Department of Justice (DOJ) has indicted Assange today with a federal charge of conspiracy with Chelsea Manning to gain access to classified government records i.e. the Iraq and Afghanistan War logs. The DOJ’s press release states that Assange faces a maximum of 5 years in prison if convicted of, “conspiracy to commit computer intrusion.” Read more...


Julian Assange Should be Lauded and Protected, Not Persecuted and Destroyed
By Mark Taliano
Assange now faces extradition to the U.S. where the Department of Justice (DOJ) has indicted Assange today with a federal charge of conspiracy with Chelsea Manning to gain access to classified government records i.e. the Iraq and Afghanistan War logs. The DOJ’s press release states that Assange faces a maximum of 5 years in prison if convicted of, “conspiracy to commit computer intrusion.” Read more...


The Assange Arrest Is a Warning from History
By John Pilger
The shocking arrest of Assange carries a warning for all who, as Oscar Wilde wrote, “sew the seeds of discontent [without which] there would be no advance towards civilisation”. The warning is explicit towards journalists. Read more...


Julian Assange: The Age of Injustice
By Dr. Paul Craig Roberts
Washington’s man in Quito said he revoked Assange’s political asylum and Ecuadoran citizenship because Assange engaged in free speech. Read more...


USA v. Julian Assange: DOJ Indictment on Phony Charge Revealed
By Stephen Lendman
Britain complied, unjustly arresting Assange with intent to hand him over to US authorities – to be detained and prosecuted on one fabricated count, calling for imprisonment for up to five years if convicted. Read more...

*
fefochip
#64 fefochip 2019-04-13 10:14
autorimosso
fefochip
#65 fefochip 2019-04-13 10:16
#60 Aironeblu
Citazione:
Mai fidarsi di un ecuadoriano di nome Moreno...
già .... :-?
Parsifal79
#66 Parsifal79 2019-04-13 10:40
#61 webrastaCitazione:
5 minuti di lettura ben spesi
Citazione:
Volete dirmi che riescono a trovare dispacci dei servizi segreti e degli alti comandi militari, ma non la prova della corruzione di una signorina che grida allo stupro?
probabilmente non sai cosa è wikileaks e pensi che sia una sorta di potentissima agenzia di spionaggio che ha accesso a tutto il sapere dei servizi segreti e apparati militari di tutto il mondo.

Comunque Scotland Yard l’ha arrestato non per le accuse di violenza sessuale (accuse ritirate), ma per violazione della libertà vigilata. Gli Usa hanno chiesto di estradarlo perchè nel 2010 pubblicò migliaia di documenti riservati dai database del governo americano. I file glieli diede Chelsea Manning, militare transgender analista dell’intelligence durante la guerra in Iraq, che si è beccata 35 anni di carcere.
Citazione:
L’unico caso di rilevanza mediatica un po’ pop, WikiLeaks l’ha ottenuto con quella pagliacciata dell’inchiesta Panama papers, ovvero niente più che una lista di persone che evadeva il fisco
Citazione:
Un solo capo di imputazione: il tentativo di hackerare un computer governativo in collaborazione con Chelsea Manning.
una idiozia da nerd – da smanettone stile Napalm 51
1. Gli archivi di Guantanamo
Nel 2007, pubblicò migliaia di documenti sotto forma di manuali e informazioni dal carcere inaugurato dall’amministrazione Bush nel 2002 a Guantánamo Bay, Cuba. Gli archivi sono pieni di dettagli su prigionieri e metodi di tortura usati quotidianamente contro di loro, nell’ambito di un programma di procedure per gestire persone sospettate di essere terroristi. La Croce Rossa confermò che non tutti i prigionieri di Guantánamo erano terroristi, e le critiche al funzionamento di tale struttura crebbero negli anni.

2. Notizie segrete delle guerre in Afghanistan e in Iraq
War Diaries fu lanciato nel 2010 con quasi 400 mila resoconti riguardanti la guerra in Iraq dal 2004 al 2009. Possiamo trovare tutto, dalle attrezzature militari utilizzate dall’esercito USA alle informazioni sugli obiettivi militari e civili uccisi, abusi e torture di prigionieri di guerra nei rapporti.


3. CableGate e lente d’ingrandimento sulla diplomazia degli Stati Uniti
Nel 2010 WikiLeaks rilasciò milioni di cablo diplomatici scritti tra il 1966 e il 2010 e pubblicati su diversi media internazionali, mostrando le opinioni dei capi della diplomazia di Washington (tra cui Henry Kissinger) e le istruzioni ai loro diplomatici per spiare i politici stranieri, meglio conosciuti come CableGate. I cablo confermano la battuta: “Perché non ci sono colpi di Stato negli Stati Uniti? Perché non c’è un’ambasciata statunitense”.

4. Omicidi collaterali
Gli archivi forniti da Chelsea Manning nel 2010, WikiLeaks portava alla luce un video dal titolo Collateral Murder che mostra come le forze armate statunitensi sparino dagli elicotteri Apache contro obiettivi civili a Baghdad (capitale dell’Iraq), tra cui un giornalista della Reuters, che cadono al suolo.

5. I documenti Stratfor
Tra il 2012 e il 2013, oltre 5 milioni di e-mail trapelarono dall’intelligence statunitense Stratfor. I Global Intelligence Files rilasciarono numerosi documenti in cui si appresero dettagli della rete interna di sorveglianza di massa negli Stati Uniti con la NSA come protagonista, nonché operazioni segrete svolte da Washington in Siria tra il 2004 e il 2011, lasciando anche a nudo l’intimo legame tra l’intelligence e la comunità della sicurezza statunitensi ed alcune aziende che operano da pensatoi ed organizzazioni non governative al servizio delle élite.

6. TPP, TTIP, TISA svelati
Dal 2013 al 2016, WikiLeaks pubblicò documenti successivi denunciando come il governo degli Stati Uniti negoziasse segretamente accordi di libero scambio noti come Transpacific of Economic Cooperation (TPP), Transatlantic Trade Association e il Investimento (TTIP) e Accordo sugli scambi di servizi (TISA). Prima della comparsa di Donald Trump, Washington aveva come strategia un nuovo sistema economico e legale in cui persino i diritti civili sarebbero stati profondamente calpestati in quasi tutto il mondo, sulla base di tali accordi che non furono mai annunciati fino a dopo le fughe su di esse.

7. Alcune società svelate
Dalla fondazione nel 2006, WikiLeaks pubblicò diversi file declassificati di società transnazionali che contengono informazioni segrete, come le conseguenze della fuoriuscita tossica in Costa d’Avorio della compagnia energetica Trafigura che colpì più di 100 mila persone; allo stesso tempo, fu scoperto che i media inglesi ne erano complici truccando tali eventi (qui). Inoltre, le attività off-shore della banca svizzera Julius Bär Group (qui) e le connessioni con la Casa Bianca e il complesso industriale-militare della società giapponese Sony (qui) anch’esse soggette alle fughe. Pertanto, la politica del governo, ma anche le imprese, sono obiettivi della fondazione di Julian Assange.

8. Spionaggio globale come strumento geopolitico
Nel 2016 si apprese di prima mano che l’Agenzia per la sicurezza nazionale (NSA) sfruttava i telefoni della cancelliere tedesco Angela Merkel e dell’ex-segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon, sottrasse i cablo della diplomazia italiana per sapere che l’ex-presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il suo pari Benjamin Netanyahu discussero di Barack Obama; si spiarono le comunicazioni dei ministri dell’Unione europea e del Giappone per apprendere in dettaglio i loro accordi per evitare “l’ingerenza degli Stati Uniti” nelle relazioni internazionali, tutto con uno scopo: accumulare dati per utilizzarli a vantaggio dei propri interessi come potenza geopolitico mondiale.

9. La caduta di Hillary Clinton
Nel 2016 furono pubblicate circa 44.000 e-mail del Comitato Nazionale del Partito Democratico, evidenziando la campagna di sabotaggio contro la candidatura di Bernie Sanders a favore di Hillary Clinton nel partito. A loro volta, 30000 di queste e-mail appartengono o furono inviate a Clinton durante il suo mandato come segretaria di Stato dell’era di Obama. Il suo ruolo nel colpo di Stato in Honduras nel 2009, il business corrotto della Fondazione Clinton ad Haiti, i piani per intervenire segretamente nella guerra in Siria, i milioni di dollari guadagnati dando lezioni a banche e compagnie nordamericane, erano tutte informazioni che portarono alla caduta di Clinton durante la corsa contro Donald Trump per la Casa Bianca. Ancora molti analisti credono che il magnate sia stata l’opzione migliore.

10. La CyberCIA interna
Nel 2017 fu pubblicato Vault 7, la più grande raccolta di documenti della Central Intelligence Agency (CIA, il suo acronimo in inglese) fino ad oggi. Vi su possono leggere gli archivi su come la CIA abbia un immenso arsenale di hackeraggio di computer paragonabile a quello della NSA. La cosa più importante è che appaltatori e funzionari dell’agenzia estrassero migliaia di strumenti operando con “malware, virus, trojan, attacchi zero-day, sistemi di controllo remoto del malware e documentazione associata”. Tali dati sono ora al servizio degli hacker, che potrebbero persino conoscere il vostro indirizzo IP data l’irresponsabilità della sicurezza della CIA.

aurorasito.altervista.org/?p=6601
BELLINI
#67 BELLINI 2019-04-13 12:19
#Parsifal79
A me risulta che Obama abbia trasformato i 35 anni di carcere in 7.
Ma stiamo parlando in un militare che ha sputtanato i comportamenti dei colleghi
peonia
#68 peonia 2019-04-13 12:43
Comunque liquidare senza indagare, o almeno lasciarsi un dubbio, forse è sbagliato...

qui si chiedono chi è QAnon... ed è interessante che da noi non se ne sia mai parlato di questi fatti, comunque interessanti no? un motivo ci sarà?
www.youtube.com/watch?v=CY5R6MiakKU
maryam
#69 maryam 2019-04-13 12:47
#62 peonia

Trump Amico intimo di Tesla
Fonte??
John G.Trump Trump,esperto scientifico, fu incaricato di riesaminare i documenti postumi, confiscati a Nikola Tesla, era membro del Comitato Direttivo e Vicedirettore del Radiation Lab (1907-1985). John G. Trump tradusse, per i nostri militari, i documenti di Tesla dal linguaggio scientifico all’inglese. I militari, a loro volta, decisero quali idee di Tesla erano di valore militare e quindi degne di un’ulteriore esplorazione. John G. Trump ha continuato a servire come capo della Filiale britannica del MIT Radiation Laboratory.
MANHATTAN 2 nogeoingegneria.com/.../...
maryam
#70 maryam 2019-04-13 12:52
LE ULTIME PAROLE DI ASSANGE PRIMA DI SPARARE GIU' WIKILEAKS “Intelligent evil dust scattered everywhere like confetti” —Julian Assange’s last words before his Internet was permanently cut off

blogfactory.co.uk/.../...
A chi la questione non dice nulla
qui un articolo che spiega il possibile nesso.
SMART DUST IN ARRIVO: I SENSORI CHE TRACCIANO TUTTO, OVUNQUE
nogeoingegneria.com/.../...
peonia
#71 peonia 2019-04-13 12:52
maryan, rileggi il mio post, l'ho rieditato dopo che forse lo hai letto tu....
comunque mi aveva lasciata molto perplessa anche a me e allora ho pensato che forse quando aveva una trentina d'anni, ma dato che era un genietto, Trump abbia potuto conoscere e far amicizia con Tesla prima della sua morte... chissà! :-o
angelo88
#72 angelo88 2019-04-13 13:08
Massimo

Citazione:
Dobbiamo forse dedurre che Assange sia una vittima che è rimasta schiacciata dai meccanismi antagonistici all'interno del Deep State, ma che esista una verità innominabile - quella appunto dell'11 settembre - alla quale nessuno deve mai comunque permettersi di arrivare, da qualunque parte della barricata si trovi?
Ripeto e rilancio la mia osservazione. Premesso che non sto dicendo che se avesse le prove dell'9/11, Assange le sbandiererebbe ai quattro venti (come mi ha risposto Massimo), arrivo a dire persino che può essere all'oscuro, anche lui, del "grande complotto". Ma, però, c'è un ma grande come una casa, che dovresti (e dovreste) prendere in considerazione; e lo faccio con un esempio: le telecamere che ripresero l'aereo/missile/drone che si è schiantato al Pentagono. Ora, Massimo ci dice che le telecamere sono state tutte requisite dall'Fbi e che l'unico filmato disponibile è quello photoshoppato; se quelli di Wikileaks hanno le capacità tecniche di penetrare letteralmente nei sistemi informatici del Pentagono, ergo, non avranno problemi a penetrare anche in quelli della Fbi e diffonderli in rete. Veramente non esiste traccia in rete di questo materiale che un team di hacker non riesce, o non riuscirà, a scovare e diffondere? Anomalie che potrebbero far sospettare che qualcosa di anomalo sia successo il 9/11 potrebbe risidere nella "deadman switch" che Assange creò nel 2016, e che lui detiene la password di decriptazione. Liquidare Assange come vittima degli antagonismi del "Deep State" mi sembra ingeneroso, per uno che ha trovato del materiale veramente scottante e l'ha messo, senza esitazione, in rete. No?
Non sono nè un troll e nè uno che vuole seminare zizzania, voglio semplicemente capire...tutto quì.
redribbon
#73 redribbon 2019-04-13 15:18
Citazione:
#18 starburst3
Julian Assange arrestato a Londra da Scotland Yard: “Nessuno è al di sopra della legge”

Della serie...hanno la faccia come il culo!
La faccia nascosta ma vera e criminale delle democrazie occidentali.
Legge?
Strane leggi hanno gli inglesi e gli americani, che permettono la persecuzione di un giornalista,
ma non di impedire la vendita di armi ai sauditi che le usano per massacrare lo Yemen,
gli stessi sauditi che hanno macellato un giornalista in una ambasciata,
e che sarebbe dietro al finanziamento ai terroristi a quanto si dice sul rapporto inglese secretato.
www.agi.it/.../2019-04-11
In questo contesto invece di troncare ogni rapporto coi sauditi, ci si fanno affari, si stringe amicizia (vedi le visite del genero di Trump in Arabia Saudita) e gli si vende pure tecnologia nucleare :-o
C'è qualcosa che non va in questo occidente bastardo, bisogna che i cittadini si sveglino.

E come al solito ha ragione la Russia esternando preoccupazione per i diritti dei giornalisti
askanews.it/.../...
Shavo
#74 Shavo 2019-04-13 19:13
Citazione:
Un fatto è che quest'uomo ha fatto una vita da cane, per sette anni ora. Futuro da vedere.
ci sono lavori peggiori

le domande di Redazione sono più che fondate
redazione
#75 redazione 2019-04-13 19:57
ANGELO88: Citazione:
Liquidare Assange come vittima degli antagonismi del "Deep State" mi sembra ingeneroso, per uno che ha trovato del materiale veramente scottante e l'ha messo, senza esitazione, in rete. No?
"Ha trovato"????? Ma dove vivi, nel mondo dei Puffi?

Citazione:
Non sono nè un troll e nè uno che vuole seminare zizzania, voglio semplicemente capire...tutto quì.
Tutti vogliamo capire. Ma il primo criterio da seguire e quello di non cadere nelle fallacie logiche, tipo che "siccome non ne ha mai parlato allora una cosa non esiste".
ZORG
#76 ZORG 2019-04-13 21:19
ANGELO88

L'idea di un gruppo di hackers che si oppone al sistema (stile matrix), è un immaginario hollywoodiano.
Un hacker oggi dura 24/48 ore, che è il tempo necessario per inoltrare l'ordine tra nazioni e poi al potere esecutivo.
Darkweb, deepweb, VPN e simili sono minchiate. E' solo un modo per raggruppare utenti con "profili" simili, per controllarli meglio, invece che doverli "inseguire" per tutto il web.
L'unico modo per essere invisibili sarebbe (forse) creare un protocollo segreto proprietario.
In tal modo potresti passare attraverso i nodi senza essere "visto", ma dovresti anche essere invisibile agli "analizzatori" di pacchetti digitali (TCP).

Quante persone conosci in grado di creare e distribuire un protocollo?

L'unico hacking esistente è governativo.

PS: ho esposto in maniera breve concetti complessi. I puristi potrebbero sorridere di fronte a tali affermazioni semplicistiche. :-)
maryam
#77 maryam 2019-04-14 00:22
#71 peonia


Tesla Trump?
Trump era affermato come scienziato quando è morto Tesla , tutto sommato hanno dato a lui da esaminare le sue carte.
Possibilissimo che lo abbia conosciuto.

Trump ricevette la laurea in ingegneria elettrica dalla New York University Tandon School of Engeenering, nel 1929; la laurea in fisica dalla Columbia University e il dottorato di ingegneria elettrica dal Massachusetts Institute of Technology (MIT) nel 1933. Divenne un professore del MIT nel 1936.

Durante la Seconda guerra mondiale spostò le sue ricerche riguardo ai raggi X e alle microonde dall'ambito medico a quello bellico. Nel 1940 divenne membro del National Defence Research Committee, dove collaborò con Karl Compton per lo sviluppo di nuove tecnologie di radar.
webrasta
#78 webrasta 2019-04-14 03:45
#66 Parsifal79

Citazione:
Gli Usa hanno chiesto di estradarlo perchè nel 2010 pubblicò migliaia di documenti riservati
no, prenditi il tempo di leggere i capi di imputazione A e B nel documento citato da Bottarelli e pubblicato da Zerohedge

inoltre, usando un metodo di andreottiana memoria: ma secondo te, il governo USA, personaggi e questioni di calibro incalcolabile, la CIA e i servizi di altri Paesi potenzialmente coinvolti dalle "rivelazioni" di un hacker subirebbero inermi lo sputtanamento mondiale senza poter fare nulla per zittirlo? la mafia ti trova ovunque anche se ti limiti soltanto a respirare (qualcuno ti ci avrà accompagnato alla buca dove ti sei rintanato; magari ha dei figli, un lavoro...) - figuriamoci se smanetti su computer in rete - e questi non sono riusciti a fargli avere un'incidente o a fargli una proposta che non poteva rifiutare? e i media, super-controllati e tenuti per le palle in tutto il mondo, possono pubblicare le notizie che vogliono senza il consenso del loro "padrino"?
sarà come dici tu, Assange è un eroe, ma io non me la bevo
webrasta
#79 webrasta 2019-04-14 03:58
#77 maryam
per quello che ne sapevo io, John Trump ha "soltanto" avuto accesso ai documenti di Nikola Tesla alla morte dello scienziato

it.businessinsider.com/.../

Citazione:
L’FBI aprì un dossier su Tesla durante la sua permanenza negli Stati Uniti, che rimase classificato fino al 2011, quando l’ente rese pubbliche 250 pagine. Alla morte di Tesla, nel 1943, un ingegnere elettrico e ricercatore militare, John G. Trump – definito dal «The New Yorker» lo zio “nucleare” del presidente Trump – esaminò per il FBI le scoperte di Tesla e redasse un rapporto. John Trump riferì al FBI che “Le ‘intuizioni e l’opera di Tesla durante almeno gli ultimi 15 anni sono state principalmente di natura speculativa, filosofica e in un certo modo promozionale,’ ma ‘non raggiunsero principi efficaci o metodi nuovi, solidi, sfruttabili per realizzare qualsivoglia risultato.’”
peonia
#80 peonia 2019-04-14 07:48
grazie maryam per le info, per me fino all'altro ieri John Trump era un perfetto sconosciuto.
fefochip
#81 fefochip 2019-04-14 11:46
#76 ZORG

lui parla solo con il "capo" l'opinione degli altri non gli interessano, quindi le idiozie che dice ce le dobbiamo sorbire senza possibilità di replica.
solo massimo può rispondere
Citazione:
L'idea di un gruppo di hackers che si oppone al sistema (stile matrix), è un immaginario hollywoodiano
completamente d'accordo , al pari delle auto che se cadono da un burrone o sbattono da qualche parte esplodono (di solito prima piroettando su se stesse)
peonia
#83 peonia 2019-04-16 09:22
Le carte si ingarbugliano :-o

che Assange serva a far condannare i Pilastri del Deep State Satanico, come Obama Clinton, ecc. lo credo anche io, che potessa essere lui stesso un monarch/tavistock, non l'avrei immaginato...

fulviooscar.altervista.org/.../
Dusty
#84 Dusty 2019-04-18 23:58
Il giorno dopo la "consegna" di Assange, l'Ecuador riceve finalmente un prestito da più di 4 miliardi di dollari dal fondo monetario internazionale:
IMF approves $4.2bn loan for Ecuador

Probabilmente è la solita coincidenza, e come sempre i soldi non c'entrano nulla...

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO