Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

Da quando c'è Salvini al governo i giornalisti hanno scoperto che "l'Italia è razzista".

Avrete notato tutti la travolgente sequela di episodi razzisti riportati negli ultimi giorni dai giornali. C'è quello che spara piombini ai piccioni e colpisce "per sbaglio" un nero che lavorava su un'impalcatura. C'è il nero che si presenta alla ASL ma viene cacciato con la feroce battuta "vattene, questo non è il veterinario". C'è il senegalese che viene picchiato dal branco solo perchè è nero di pelle.

Per finire con l'apoteosi di ieri sera, dove la notizia di un uovo tirato in faccia alla campionessa nera di atletica ha fatto il giro dei telegiornali, delle testate online e infine dei talk show.

Sia chiaro, questo sono tutti episodi di razzismo, senza se e senza ma.

Il problema è che adesso che c'è Salvini al governo, tutti i media affiliati alla sinistra buonista ci raccontano che c'è l' "allarme razzismo". Come se prima in Italia il razzismo non fosse mai esistito.

Quando intere curve dello stadio venivano chiuse per cori razzisti, quello non era allarme razzismo. Era solo un "problema di ignoranza".

In realtà, gli episodi di intolleranza razziale nel passato dell'Italia non si contano, ma allora venivano trattati sempre come casi isolati. Da riportare certamente, ma mai da inglobare in un problema più ampio e complesso.

Oggi invece anche un uovo in faccia diventa un simbolo epocale. Renzi parla addirittura di "emergenza culturale". E così in poche ore il caso diventa una scusa meravigliosa per dare addosso al "Salvini razzista" - e quindi a concludere che la sua sia una politica fallimentare.

Ovviamente i salti logici sono tali e tanti che non stiamo nemmeno a commentarli.

Resta il fatto, curioso, che gli stessi che hanno causato il problema dell'immigrazione selvaggia oggi siano i primi a cercare di approfittare politicamente delle conseguenze nefaste che questa immigrazione ha creato.

Chissà se sta accadendo tutto per caso, oppure se c'era un disegno preciso fin dall'inizio?

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

Aigor
#1 Aigor 2018-07-31 09:31
Citazione:
Chissà se sta accadendo tutto per caso, oppure se c'era un disegno preciso fin dall'inizio?
:-D

Magari così preciso no, ma sicuramente avranno calcolato di poter prendere parecchi piccioni con una fava
penta
#2 penta 2018-07-31 09:35
Quando intere curve dello stadio venivano chiuse per cori razzisti, quello non era allarme razzismo. Era solo un "problema di ignoranza".
FALSO: era allarme razzismo, tant'è, appunto, che chiudevano le curve, anche se il fenomeno era estremamente ridotto e, per di più, relegato negli stadi
Fuori per lo più non era razzismo, era xenofobia. La stessa "xenofobia verso i poveri" esistente da sempre. Solo che un tempo erano gli abitanti della campagna che andavano in città oppure i lombardi che andavano nel Regno delle due Sicilie.
Il motivo era sempre lo stesso: le guerre e le tasse per finanziarle.

La xenofobia ed il razzismo finora in Italia erano stati combattuti dai governi [appunto: "curve chiuse"] il fenomeno nuovo e pericolosissimo è che oggi il governo difende i razzisti. Il risultato più ovvio sarà una mafia nera e, se fossi un poliziotto, starei molto attento.

P.S. Non sono gli stessi: la distruzione della Libia è stata opera della NATO ed il governo di Berluysconi ha tentato, sia pur molto, molto debolmente, di opporsi.
P.P.S. Il maggior contributo dal creare un clima di odio e valorizzazione dell'ignoranza su cui il fenomeno prospera è stato dato dal M5S. Salvino ha solo raccolto il grano seminato e coltivato dal M5S.
aumakua
#3 aumakua 2018-07-31 09:37
l’atleta non abbia dubbi sul movente razzista, i primi accertamenti dei carabinieri sembrano escluderlo. Si cerca il Fiat Doblò, probabilmente lo stesso che a Moncalieri è stato segnalato ai militari in altre due occasioni. E sempre per il lancio di uova contro i passanti: un pensionato nella notte tra il 14 e il 15 luglio, tre donne – non di colore – la sera del 25 luglio. Questo basta ai militari per escludere al momento la pista razziale.

www.ilfattoquotidiano.it/.../4525583
Redazione
#4 Redazione 2018-07-31 09:48
Il problema non è se il caso della Osakue sia stato un gesto razzista o no. Il problema è la STRUMENTALIZZAZIONE che viene fatta di tutti questi episodi, indipendentemente dalla loro valenza singola.
Plinio
#5 Plinio 2018-07-31 09:49
Certo, Salvini non è che faccia di tutto per non passare da fascista huffingtonpost.it/.../....
eco3
#6 eco3 2018-07-31 09:55
I giornali (e le tv) da giorni martellano su questo argomento parlando di escalation e ad essi si è unita anche parte della magistratura: i pm di "area" e l'anm.
Peccato che questa presunta escalation non trovi riscontro nei dati.
ilgiornale.it/.../...
Lunaria ha contato 5.853 episodi in dieci anni, 557 lo scorso anno, 169 nei primi tre mesi del 2018. Ma parla di un «clima avvelenato»
Quanto riportato sopra da aumakua riguardo ai fatti di Moncalieri è stato riportato anche qui:
A Moncalieri altri casi di lancio delle uova: prima dell'atleta azzurra Osakue colpiti un pensionato e tre donne bianche che uscivano dal ristorante
ilgiornale.it/.../...
maryam
#7 maryam 2018-07-31 10:03
Mi sa che hanno programmi ben precisi
Dopo le vacanze partono le danze
Razzismo. Martina: "Grande manifestazione a settembre contro il clima d'odio"
rainews.it/.../...
starburst3
#8 starburst3 2018-07-31 10:11
Allora, andiamo con ordine nel commentare l'articolo di Redazione:
Citazione:
C'è il nero che si presenta alla ASL ma viene cacciato con la feroce battuta "vattene, questo non è il veterinario".
Dipende dai punti di vista, per me se qualcuno mi dice di andare dal veterinario lo prendo come un complimento visto che fino ad ora le cosidette "bestie" hanno un'umanita' molto piu' sviluppata degli esseri umani e poi con i medici di oggi..... :roll:
Citazione:
Chissà se sta accadendo tutto per caso, oppure se c'era un disegno preciso fin dall'inizio?
La seconda che hai detto! ;-)

Il commento al "fascismo" del 21° secolo lo ha magistralmente descritto Di Battista in un suo articolo in difesa della scelta di Foa come presidente di quell'abisso torbido e maleodorante della rai, che ho letto postato anche su questo blog:
Citazione:
Oggi il fascismo è l’omologazione al pensiero dominante, è il primato della finanza sulla politica, dei mercati sulla carne e sul sangue delle persone. Oggi fascista è colui che bastona mediaticamente coloro che non sono allineati al pensiero delle élite.
Ed ancora:
Citazione:
Ed è questo che fa paura ai fascisti di oggi i quali non necessitano di olio di ricino, gli basta l’inchiostro menzognero dei loro articoli, un inchiostro ormai difficilmente distinguibile dalla loro bile.
Che dire di piu', un articolo che copiato ed incollato sul fatto della "emergenza razzista" andrebbe benissimo,la macchina del fango della propaganda targata bernays/goebbels sta' funzionando a pieno regime,sebbene i seguaci non siano all'altezza dei loro idoli,anche perche' nonostante quello che si dice e la dilagante imbecillita',la controinformazione funziona di rimando.
P.S. In relazione ai fatti razzisti vale la frase evergreen...La madre dei cretini e' sempre incinta!

IN RED WE TRUST
bushfamilyguy
#9 bushfamilyguy 2018-07-31 10:24
La cosa più viscido della faccenda è che chi ci mette il carico da 10 più di repubblica o della pravda di sinistra, sono i Berluscomici tipo il tgcom o tg5. Quelli di proprietà di Mr "una donna che va con un negro mi fa schifo".
Questo per capire la disperazione del Nazzareno che ci ha inculato per 25 anni e ora si vede sfuggire tutto.


 penta2018-07-31 09:35

Quando intere curve dello stadio venivano chiuse per cori razzisti, quello non era allarme razzismo. Era solo un "problema di ignoranza".
FALSO: era allarme razzismo, tant'è, appunto, che chiudevano le curve, anche se il fenomeno era estremamente ridotto e, per di più, relegato negli stadi
Fuori per lo più non era razzismo, era xenofobia. La stessa "xenofobia verso i poveri" esistente da sempre. Solo che un tempo erano gli abitanti della campagna che andavano in città oppure i lombardi che andavano nel Regno delle due Sicilie.
Il motivo era sempre lo stesso: le guerre e le tasse per finanziarle.

La xenofobia ed il razzismo finora in Italia erano stati combattuti dai governi [appunto: "curve chiuse"] il fenomeno nuovo e pericolosissimo è che oggi il governo difende i razzisti. Il risultato più ovvio sarà una mafia nera e, se fossi un poliziotto, starei molto attento.



Ecco, questo è proprio il conformismo mainstream per cui è meglio se ti iscrivi ad un blog di repubblica piuttosto che qua.
allarme???? Ma sai cos'è un allarme? allarme è non potere camminare per via Padova a Milano o all Esquilino a Roma perché orde di barbari levantini con buona probabilità galeotti nei loro paesi non vedono l ora di saltarti addosso specie se sei donna.
Quello è un allarme. Non 100 idioti che fanno uh uh ad un miliardario viziato.
Parsifal79
#10 Parsifal79 2018-07-31 10:26
#2 pentaCitazione:
il fenomeno nuovo e pericolosissimo è che oggi il governo difende i razzisti.
Non so a quale governo di quale nazione ti riferisci, ma qui in Italia, nel mondo reale, non c'è nessun governo che difende i razzisti.
Giano
#11 Giano 2018-07-31 10:52
Qualcuno ha detto "strumentalizzazione"?

Ecco una vicenda di qualche giorno fa:
"All’orrore della violenza contro una donna, per futili motivi, si aggiunge l’indifferenza se non anche la complicità dei passanti in un vergognoso corollario di razzismo – si legge nel comunicato inviato dalla rete Diritti al cuore – Siamo davvero diventati così bestie da non mostrare più alcuna umanità? Possiamo davvero giustificare l’odio e la violenza con le ridicole bugie della propaganda xenofoba e populista? (...)"

Inizia così il comunicato di Diritti al cuore in seguito alla brutale aggressione avvenuta a Sassari qualche giorno fa; qualche dettaglio dall' articolo:
"È sconvolta dalla brutale aggressione ma sta bene la ragazza nigeriana che ieri è stata picchiata e insultata in via Bogino a Sassari. La giovane, in città da qualche anno con regolare permesso di soggiorno, è stata vittima di un attacco razzista da parte di un uomo che dopo averla spinta a terra l’ha colpita con calci e pugni e le ha infine distrutto telefono e bancomat mentre la insultava; è stata soccorsa da un’ambulanza e mentre era al Pronto soccorso dell’ospedale ha avuto il supporto delle volontarie di Diritti al cuore, rete di associazioni che si occupano, tra le altre cose, di vittime di violenza e migranti. “Contusioni ed ematomi sono il problema minore, Maria è in evidente stato di shock e trema come una foglia” ha commentato ieri sera una delle volontarie.(...).
sardiniapost.it/.../...

Poi sono iniziate le indagini:
"Comincia ad arrivare un po' di chiarezza su quanto accaduto a Sassari due giorni fa, quando, davanti a un bancomat nel quartiere di Monte Rosello, una giovane nigeriana ha raccontato di essere stata aggredita da un ragazzo del posto. Gli agenti della questura stanno visionando le immagini, che smentiscono la "brutale aggressione" riferita, così come la circostanza per cui sarebbe stata "massacrata di botte, presa per i capelli e buttata a terra". Le telecamere delle poste la riprendono infatti mentre temporeggia davanti allo sportello automatico, e il ragazzo le chiede di fare in fretta. A quel punto lei reagisce aggredendolo con calci e morsi. Infine alcuni testimoni avvisano la polizia e arriva anche un'ambulanza, che la porta al pronto soccorso dove i medici le assegnano cinque giorni per choc. Si chiude quindi quello che era stato definito un "giallo" basato su un pestaggio a sfondo razzista che, come dimostrato dalle immagini, non si è verificato." unionesarda.it/.../...

E così la Sardegna è passata dall' essere una delle regioni più accoglienti (prima degli ultimi anni di sbarchi, un questionario effettuato su immigrati "elesse" Cagliari come la città con migliore accoglienza e integrazione) a un covo di razzisti che non si fermano neanche a soccorrere una donna al centro di un pestaggio solo perché nera.
Io non ci sto! Avrebbe detto il presidente Scalfavo. :roll:
Teoclasto
#12 Teoclasto 2018-07-31 11:01
Eh, il pidocchio, privato del lauto pasto, diventa cattivo...
Purtroppo questi parassiti si attaccano alle gonadi e vivono dei coglioni che li alimentano...
Calvero
#13 Calvero 2018-07-31 11:04
Parsifal:

Citazione:
Non so a quale governo di quale nazione ti riferisci, ma qui in Italia, nel mondo reale, non c'è nessun governo che difende i razzisti
Proprio in Italia (e proprio nel mondo reale) c'è un governo che difende i razzisti, ed è quello di Salvini, e questo è un fatto. E i razzisti lo hanno votato. E questo è un altro fatto. Che non lo faccia ufficialmente di difendere i razzisti, cioè che non lo si riconosce perché si ragiona in modo elementare o dozzinale o in bianco e nero, è un bel problema. Vecchia storia, d'altronde.

Non solo li difende, ma anche li fomenta; questo, d'inciso, se si guarda la realtà senza ragionare sulle astrazioni ma sulla realtà. Altrimenti, per l'amor di Dio, ce ne sono di cose simpatiche in tal proposito: la Legge è uguale per tutti, il Papa rappresenta Dio sulla Terra, l'America esporta la democrazia, le Missioni sono di Pace e le questioni cruciali del Mondo vengono decise nei Parlamenti. Per citare le più divertenti.

Non solo, appunto li difende e li fomenta, e li crea e, grazie all'odio razzista, ha preso anche milioni di voti. Questi sono i fatti. Se l'Italia non fosse un paese razzista, Salvini, che è furbo e ha giocato tutto in punta di ideologia, non avrebbe preso neanche centomila voti.

Sia detto ancora per inciso, questa verità nulla toglie al fatto che l'articolo sia corretto e che la strumentalizzazione in atto sia la solita giocata dal giornalismo prezzolato, ma, anche qui ...

... viviamo in un crogiolo di demenza e si pretende intelligenza, se non saggezza. Chi è che permette che esistano dei quotidiani che ogni giorno ti bombardano di notizie? Milioni e milioni di giornali venduti comprati e letti come rito quotidiano e non come volontà di verità; l'obolo che si concede al potere giornalistico è intoccabile per l'italiano medio, e poi si pretende che il giornalismo non imponga il suo potere?

Se non si comprende che in un sistema piramidale basato sul consumismo (non sul capitalismo) il giornalismo è per forze ineluttabili e incontrovertibili costretto a strumentalizzare la realtà, è inutile cercare di combatterlo.
LoneWolf58
#14 LoneWolf58 2018-07-31 11:13
Strumentalizzazione.... già.
Si vede che a nessuno interessava strumentalizzare tali violenze nel 2013 o nel 2016... anni nei quali, secondo i dati dell'Osservatorio per la Sicurezza Contro gli Atti Discriminatori (OSCAD), si sono avute due belle impennate di tali episodi.
it.euronews.com/2018/07/30/cosa-dicono-i-numeri-sulle-aggressioni-razziste-e-discriminatorie-in-italia
Qui un esempio di cosa viene catalogato come "discriminatorio"...
cronachediordinariorazzismo.org/.../...
eco3
#15 eco3 2018-07-31 11:18
Citazione:
Proprio in Italia (e proprio nel mondo reale) c'è un governo che difende i razzisti, ed è quello di Salvini, e questo è un fatto. E i razzisti lo hanno votato. E questo è un altro fatto. Che non lo faccia ufficialmente di difendere i razzisti, cioè che non lo si riconosce perché si ragiona in modo elementare o dozzinale o in bianco e nero, è un bel problema. Vecchia storia, d'altronde. Non solo li difende, ma anche li fomenta; questo, d'inciso, se si guarda la realtà senza ragionare sulle astrazioni ma sulla realtà. Altrimenti, per l'amor di Dio, ce ne sono di cose simpatiche in tal proposito: la Legge è uguale per tutti, il Papa rappresenta Dio sulla Terra, l'America esporta la democrazia, le Missioni sono di Pace e le questioni cruciali del Mondo vengono decise nei Parlamenti. Per citare le più divertenti. Non solo, appunto li difende e li fomenta, e li crea e, grazie all'odio razzista, ha preso anche milioni di voti. Questi sono i fatti. Se l'Italia non fosse un paese razzista, Salvini, che è furbo e ha giocato tutto in punta di ideologia, non avrebbe preso neanche centomila voti.
Per la prima volta, da quando sono iscritto a LC, mi rivolgo alla redazione.
Post come questo, diffamatori e calunniatori, non dovrebbero essere consentiti.
Parsifal79
#16 Parsifal79 2018-07-31 11:30
#13 CalveroCitazione:
Proprio in Italia (e proprio nel mondo reale) c'è un governo che difende i razzisti, ed è quello di Salvini, e questo è un fatto.
A parte che il governo non è di Salvini, che non è mica un imperatore, non è che potresti citare dei casi concreti e reali in cui il governo ha difeso dei razzisti?
Così almeno chi legge si fa un'idea se trattasi di realtà ciò che affermi.
Dipende
#17 Dipende 2018-07-31 11:33
Citazione:
Per la prima volta, da quando sono iscritto a LC, mi rivolgo alla redazione.
Post come questo, diffamatori e calunniatori, non dovrebbero essere consentiti.
Ma per cortesia!

Condivido il pensiero di Calvero. Sono d'accordo con Redazione perchè anche io mi sono accorto della strumentalizzazione in atto, ma ciò non toglie che Salvini sia un razzista che fomenta l'odio.
Il fatto che ora sia lui a contrapporsi alla vecchia casta non cambia la situazione
Dipende
#18 Dipende 2018-07-31 11:35
E poi non credo che "razzista" sia il termine esatto da usare con Salvinii. Lui odia anche gente della sua stessa razza, ma nati più a sud di Milano
Calvero
#19 Calvero 2018-07-31 11:39
Citazione:
Per la prima volta, da quando sono iscritto a LC, mi rivolgo alla redazione.
Post come questo, diffamatori e calunniatori, non dovrebbero essere consentiti.
Se volevi rivolgerti alla Redazione dovevi farlo in PM e non in pubblica. Altrimenti in pubblica sei obbligato a contro-argomentare o a smentire, altrimenti le accuse non sono più accuse ma provocazioni visto che chiami in causa altri utenti.

Da rilevarsi, cosa molto interessante, che ti sei guardato bene EDIT 11:40 di non evidenziare un'altra parte dell'intervento. Un modus operandi tipico del giornalismo che estrapola solo quel che comoda.

E visto che chiedi l'intervento di Redazione in pubblica, allora che Mazzucco metta fine a questo Stolking versus di me/Calvero che ogni volta vengo attaccato da una combriccola di utenti senza che io li abbia neanche considerati in un contraddittorio. Direi che sarebbe ora di finirla.
Redazione
#20 Redazione 2018-07-31 11:41
ECO3 Citazione:
Per la prima volta, da quando sono iscritto a LC, mi rivolgo alla redazione. Post come questo, diffamatori e calunniatori, non dovrebbero essere consentiti.
Su luogocomune tutte le idee hanno diritto di asilo, purchè a) non violino le leggi vigenti, b) non rappresentino attacchi personali contro altri utenti. e c) non siano apertamente provocatorie e tese ad accendere flames nei commenti.

Non ravvedo nessuno di questi tre casi nel post di Calvero. Sulla bilancia della neutralità, le sue idee valgono esattamente come le tue.

Puoi contestarle, chiedendo chiarimenti - come ha fatto Parsifal - ma non puoi sopprimerle.

Ora rientriamo in topic perfavore.
eco3
#21 eco3 2018-07-31 11:56
#20 Redazione

A parte le espressioni diffamatorie nei confronti di una ben determinata persona e di coloro che l'hanno votata, ancor più grave è a mio avviso l'attribuzione a questa persona di un qualcosa che le attuali leggi considerano come reato: istigazione all'odio per motivi razziali.
Ho ritenuto opportuno rilevarlo. Se a te sta bene, amen.
Calvero
#22 Calvero 2018-07-31 11:57
Citazione:
A parte che il governo non è di Salvini,
No, è di Renzi.

Citazione:
che non è mica un imperatore,
Iperbole, e una. Vediamo se ne arrivano altre.

Citazione:
non è che potresti citare dei casi concreti e reali in cui il governo ha difeso dei razzisti?
Sofisma.

Rispondo delle mie argomentazioni, non delle interpretazioni delle mie argomentazioni. Quindi se puoi gentilmente indicarmi dove nel mio intervento io abbia sostenuto che il governo abbia concretamente o ufficialmente o direttamente difeso i razzisti.

Citazione:

Così almeno chi legge si fa un'idea se trattasi di realtà ciò che affermi.
Come vedi, ti sei fatto un'idea sbagliata. Ora chiedo invece cosa pensi della seconda parte del discorso che è correlata alla prima, dove sostengo che l'articolo è corretto ed è vero che il giornalismo strumentalizza i fatti, quindi riconoscendo che le forze in gioco sono state mistificate, quindi riconoscendo, sempre per chi legge senza turbamenti, che sulla questione razzismo ci sono lance da spezzare contro queste accuse ...

... però si preferisce essere parziali.
Adonis
#23 Adonis 2018-07-31 12:04
Il fatto è che la precedente politica falso-solidale e buonista di una pseudo-sinistra alto borghese ha creato ad hoc un clima di esasperazione tale che erano abbastanza prevedibili reazioni di stampo razzista o quanto meno decisamente aggressive laddove vi fossero state azioni cosiddette “muscolari” del governo riguardo al fenomeno migratorio e al problema dei clandestini sparsi per l’Italia. Sia chiaro, le azioni violente sono sempre da condannare ma ora mi pare che si stia un tantino esagerando con questa storia del razzismo dovuto a Salvini che istiga e condiziona la coscienza collettiva del popolo. Renzi può dire tutto quello che vuole ma perde un’ottima occasione per tacere, altro che emergenza culturale, questa è una sonora stronzata. Renzi e tutta la truppa di coloro che praticano la carità pelosa, andassero a farsi un giro nelle periferie delle città, verificassero di persona quali problemi si creano in certe zone laddove non c’è alcun controllo da parte delle forze dell’ordine. Anziché fare i Che Guevara de noantri nei loro comodi attici, ben lontani da campi Rom e centri di accoglienza, prendessero coscienza del danno che hanno arrecato all’Italia e ai migranti stessi. E comunque, rispetto ad un ipotetico disegno “preciso” dietro tutte queste storie devo dire che ci ho pensato anch’io, d’altra parte il problema migranti è l’unico grimaldello rimasto alla sedicente sinistra per tentare di scalzare Salvini ma credo che l’impresa sarà ardua… molto ardua.
Calvero
#24 Calvero 2018-07-31 12:12
Citazione:
E poi non credo che "razzista" sia il termine esatto da usare con Salvinii. Lui odia anche gente della sua stessa razza, ma nati più a sud di Milano
Come per tutta la neolingua, così il razzismo, così il femminicidio, così il fascismo, così il maschilismo, le parole di cui ormai andrebbero rideterminate le accezioni sono molte e manca la volontà di farlo, perché non solo il linguaggio è in continuo divenire e appartiene a chi lo parla e non all'Accademia della Crusca, se pure è giusto che esista, ci mancherebbe, ma, per soprammercato, di mezzo c'è quella cosuccia che si chiama propaganda che lavora su più stadi; il più demente è quello del giornalismo che semplicemente lo sfrutta, ma non lo crea.

Oggi come oggi e dire "oggi come oggi" non è un intercalare ma un fatto scientifico, dicevamo, «oggi come oggi» il razzismo si è evoluto e mentre il potere illude le masse che combatterebbe quello reale, ti fa combattere quello obsoleto che è già morto :perculante: e ti inocula l'aggiornamento 2.0

... l'obsolescenza controllata non riguarda solo la tua lavatrice e la cinghia di distribuzione della tua macchina ;-) sveglia.
Blutarsky
#25 Blutarsky 2018-07-31 12:19
Non dico che stiamo diventando come il Sud Africa ai tempi dell'apartheid, ma il clima di odio e di insofferenza delle persone (e anche di razzismo) si respira chiaramente e nitidamente. Basta che vi andate a leggere i post di Salvini su facebook (ma non solo) con i relativi commenti molti dei quali, secondo me, rasentano il codice penale. E non ho mai letto Salvini che invitava alla calma o che riprendeva gli invasati dai toni troppo spudorati. Lui ci gode alla grande in tutto ciò. Ma anche per strada la situazione è uguale. Io personalmente mi sono dovuto ricredere su una marea di conoscenti che fino a qualche anno fa se ne stavano buoni buoni in un angolo e improvvisamente sono diventati bestie, con insulti, epiteti e accanimento degni di un clima da leggi razziali. Per me alla fine è anche servito così ho potuto estromettere definitivamente e senza rimorsi tali soggetti dalla mia vita privata. Poi è chiaro che i giornalisti da strapazzo ci ricamino sopra, ormai il loro mestiere è quello e lo fanno in ogni ambito. E anche la politica lo fa per interesse e non perchè gliene importi qualcosa del razzismo. Secondo me non ci sono progetti "superiori", io vedo solo squali che girano intorno, ognuno, alla propria preda.
Parsifal79
#26 Parsifal79 2018-07-31 12:23
CalveroCitazione:
Rispondo delle mie argomentazioni, non delle interpretazioni delle mie argomentazioni. Quindi se puoi gentilmente indicarmi dove nel mio intervento io abbia sostenuto che il governo abbia concretamente o ufficialmente o direttamente difeso i razzisti.
l'ho già fatto al #16

comunque lo rifaccio, non c'è problema
Citazione:
Proprio in Italia (e proprio nel mondo reale) c'è un governo che difende i razzisti, ed è quello di Salvini, e questo è un fatto.
-----------------------------
Citazione:
Ora chiedo invece cosa pensi della seconda parte del discorso che è correlata alla prima, dove sostengo che l'articolo è corretto ed è vero che il giornalismo strumentalizza i fatti, quindi riconoscendo che le forze in gioco sono state mistificate, quindi riconoscendo, sempre per chi legge senza turbamenti, che sulla questione razzismo ci sono lance da spezzare contro queste accuse ... ... però si preferisce essere parziali.
quello che penso io è che la teoria dei "cattivi maestri" non esiste, e cioè che la gente adulta non diventa buona o cattiva a seconda di chi governa. Quindi le accuse sono strumentali a prescindere da ciò che dice, o avrebbe detto, l'accusato, indipendentemente se questo sia razzista o meno.
Maksi
#27 Maksi 2018-07-31 12:27
E' ovviamente palese che il termine "razzista" viene usato solo esclusivamente per definire un'agressione - di qualunque tipo - da un soggetto europide contro un altro soggetto congoide. A parti inverse nessuno, ma proprio nessuno - nemmeno la vittima - avrebbe gridato al razzismo. Questo e' ovviamente il frutto di propagadna ed indottrinamento continuo da decenni su questo fronte, che e' un capo saldo dell'affermazione morale del democraticismo occidentale.

Basta confrontare il caso dell'omocidio-stupro-squartameno-cannibalismo dell'italo-europoide ragazza, dove dei congodi praticamente puri non potevano contenere la loro bramosia di carne bianca. Allora nessuno grido' all'allarme razzismo di nessuna sorta, ma solo di caso isolato che non dovremmo strumentalizzare (gli stessai media e politici che ululano al razzismo per questo caso). Adesso hanno fatto bingo: una vittima ne*ra e pure donna che diventa l'eroina della partigianeria sinistrorsa. I soliti metodi insomma. I ne*ri poi (occidentalizzati) non aspettano altro che gridare al vittimismo perenne, fomentati dai loro mentori 6iudaici.

Il vero cambio di paradigma sara' quando rigetteremo questi condizionamenti culturali dei termini razzismo, xenofobia, femminicidio... Ma non ci conto. Questa intrasigenza moralista e' ormai un totem dell'individuo occidentale.
Calvero
#28 Calvero 2018-07-31 12:27
Blutarsky:

Citazione:
Non dico che stiamo diventando come il Sud Africa ai tempi dell'apartheid, ma il clima di odio e di insofferenza delle persone (e anche di razzismo) si respira chiaramente e nitidamente. Basta che vi andate a leggere i post di Salvini su facebook (ma non solo) con i relativi commenti molti dei quali, secondo me, rasentano il codice penale. E non ho mai letto Salvini che invitava alla calma o che riprendeva gli invasati dai toni troppo spudorati. Lui ci gode alla grande in tutto ciò. Ma anche per strada la situazione è uguale. Io personalmente mi sono dovuto ricredere su una marea di conoscenti che fino a qualche anno fa se ne stavano buoni buoni in un angolo e improvvisamente sono diventati bestie, con insulti, epiteti e accanimento degni di un clima da leggi razziali. Per me alla fine è anche servito così ho potuto estromettere definitivamente e senza rimorsi tali soggetti dalla mia vita privata. Poi è chiaro che i giornalisti da strapazzo ci ricamino sopra, ormai il loro mestiere è quello e lo fanno in ogni ambito. E anche la politica lo fa per interesse e non perchè gliene importi qualcosa del razzismo.
Esattamente.

Citazione:
Secondo me non ci sono progetti "superiori", io vedo solo squali che girano intorno, ognuno, alla propria preda.
Magari. Vorrei darti ragione. Che mondo migliore sarebbe.
Teoclasto
#29 Teoclasto 2018-07-31 12:30
@#23 Adonis
Non posso che concordare!
E se è Salvini a dar fastidio, ebbene: W Salvini!
Calvero
#30 Calvero 2018-07-31 12:39
Citazione:
comunque lo rifaccio, non c'è problema
No, non l'hai fatto. La mia argomentazione è questa:


Proprio in Italia (e proprio nel mondo reale) c'è un governo che difende i razzisti, ed è quello di Salvini, e questo è un fatto. E i razzisti lo hanno votato. E questo è un altro fatto. Che non lo faccia ufficialmente di difendere i razzisti, cioè che non lo si riconosce perché si ragiona in modo elementare o dozzinale o in bianco e nero, è un bel problema. Vecchia storia, d'altronde.

Non solo li difende, ma anche li fomenta; questo, d'inciso, se si guarda la realtà senza ragionare sulle astrazioni ma sulla realtà. Altrimenti, per l'amor di Dio, ce ne sono di cose simpatiche in tal proposito: la Legge è uguale per tutti, il Papa rappresenta Dio sulla Terra, l'America esporta la democrazia, le Missioni sono di Pace e le questioni cruciali del Mondo vengono decise nei Parlamenti. Per citare le più divertenti.

Non solo, appunto li difende e li fomenta, e li crea e, grazie all'odio razzista, ha preso anche milioni di voti. Questi sono i fatti. Se l'Italia non fosse un paese razzista, Salvini, che è furbo e ha giocato tutto in punta di ideologia, non avrebbe preso neanche centomila voti.

Sia detto ancora per inciso, questa verità nulla toglie al fatto che l'articolo sia corretto e che la strumentalizzazione in atto sia la solita giocata dal giornalismo prezzolato, ma, anche qui ...

... viviamo in un crogiolo di demenza e si pretende intelligenza, se non saggezza. Chi è che permette che esistano dei quotidiani che ogni giorno ti bombardano di notizie? Milioni e milioni di giornali venduti comprati e letti come rito quotidiano e non come volontà di verità; l'obolo che si concede al potere giornalistico è intoccabile per l'italiano medio, e poi si pretende che il giornalismo non imponga il suo potere?

Se non si comprende che in un sistema piramidale basato sul consumismo (non sul capitalismo) il giornalismo è per forze ineluttabili e incontrovertibili costretto a strumentalizzare la realtà, è inutile cercare di combatterlo.


________

Visto che differenza?

Quando metterai in discussione il mio intervento e non una parte del mio intervento, allora risponderò del mio intervento e non delle tue parcellizzazioni PS - o, in dialettica, «forche logiche», per essere ancora più precisi.

La cosa interessante è che il tuo modus operandi è quello che viene denunciato da Mazzucco nei confronti di un giornalismo la cui priorità è la mistificazione. Nel linguaggio orwelliano questo è il tipico esempio di Bispensiero: comportarsi adottando le logiche di chi si denigra.
Parsifal79
#31 Parsifal79 2018-07-31 13:02
#30 Calvero

Cioè tu scrivi che "il governo difende i razzisti"...

io ti chiedo degli esempi concreti...

la tua risposta è che io sarei praticamente un farabutto che ti avrebbe messo in bocca delle affermazioni non tue.

Guarda, mi hai convinto. E stai tranquillo che avrai sicuramente convinto chiunque leggerà i relativi commenti.
Quindi stai tranquillo e non ti preoccupare. :-)
flor das aguas
#32 flor das aguas 2018-07-31 13:04
Che i giornalisti ci sguazzino alla grande e' abbastanza ovvio. Il movimento populista e la sua ascesa e' stata studiata a tavolino, voluto, per creare fazioni di odio, per confondere le idee, per dargli una scusa plausibile per imbavagliarci. Salvini da' al popolo cio' che il popolo vuole. Il popolo e' stato portato all'esasperazione dalla massiccia immigrazione, e la gente si e' incattivita, e non sa piu' capire cosa sia giusto o no. Fino a quando qualcosa di grave accadra' e allora si rendera' necessario zittire le masse e ristabilire l'ordine. Non so cosa e non so come, ma credo che questa sia la direzione.
Io vedo davvero un popolo diviso e arrabbiato dall'una e dall'altra parte.
I sinistroidi radical shit che gridano al fascismo quando sono i primi a zittire tutti e a volere il pensiero unico pseudo/liberale;
I destroidi pseudo/cattolici che fomentano odio contro zingari e africani da un lato, e predicano cristo dall'altro, rimpiangendo la sovranita' nazionale e i balilla...
Non lo so, a me fanno paura entrambi, se vi leggete certi commenti su "ilgiornale" davvero c'e' da sentirsi male.
Cerchiamo di non stare a questi giochini beceri e eleviamoci un pochino di piu', cerchiamo di capire che e' un piano diabolico studiato per ridurci in schiavitu' una volta per tutte. Apriamo gli occhi e tiriamoci fuori, sono solo due facce della stessa medaglia e i vari trump, salvini, macron, merkel sono solo attoruncoli
NoPlace
#33 NoPlace 2018-07-31 13:08
la manipolazione è arrivata fin qui.

peccato
peonia
#34 peonia 2018-07-31 13:10
Ho letto questa frase su Facebook con cui concordo:

Il Razzismo lo fomenta chi fa entrare milioni di clandestini e li lascia allo sbando per le strade di paesi e città !

e anche quest'altra, scritta da Cedolin:

"Appena terminata (almeno per ora) l'epopea delle navi negriere a zonzo per il Mediterraneo, con corredo di naufragi al photoshop, appelli strazianti di Saviano e schizofrenia da maglietta rossa ecco nascere una nuova saga nel marasma dei media mainstream.
Ecco gli italiani, popolo razzista e xenofobo, all'assalto degli immigrati indifesi, con pallini, bastoni, legnetti, pistole ad aria compressa e perfino ad acqua.
Fino ad arrivare all'ultima chicca, un ladro che ruba è un ladro, un ladro che mentre ruba viene scoperto, inseguito, esce di strada e muore, diventa un immigrato perseguitato dall'odio xenofobo dei derubati, fattisi razzisti per colpa di Salvini.
"
Andoram
#35 Andoram 2018-07-31 13:18
Per tutti quelli che pensano che Salvini non è ( tanto ) razzista:

Festa di Pontida 2009. Un video mostra il deputato ed europarlamentare della Lega Matteo Salvini, con un bicchiere di birra in mano e attorniato da un gruppo di persone che canta un ritornello: «Senti che puzza,scappano anche i cani. Sono arrivati i napoletani…».Sua anche l'idea, lanciata nel maggio 2009, di creare una metro solo per i milanesi: «L'idea di riservare posti ai milanesi, da qui a qualche anno, potrebbe diventare una realtà. La mia è l'amara considerazione da parte di un utente dei mezzi pubblici. Non c'è ancora una delibera o una proposta di legge, se qualcuno vorrà proporla lo aiuteremo a farlo».

Certo ormai queste dichiarazioni sono di molto tempo fa...ma ritengo che il lupo perde il pelo ma non il vizio.

Affermazioni più recenti come questa, non fanno intravedere un politico misurato, termini come pulizia etnica controllata e finanziata sono chiari corteggiamenti a tutto il popolo bue xenofobo e razzista...

"Quando saremo al governo polizia e carabinieri avranno mano libera per ripulire le città. La nostra sarà una pulizia etnica controllata e finanziata, la stessa che stanno subendo gli italiani, oppressi dai clandestini".

www.panorama.it/.../matteo-salvini-frasi-shock
Adonis
#36 Adonis 2018-07-31 13:26
Sapete ora qual è il problema vero? E’ che questi episodi di “razzismo” che tanta risonanza hanno sui media, si moltiplicheranno per il solito “effetto emulazione” cosicché i giornalisti che fiancheggiano la pseudo-sinistra radical chic possono inzuppare biscotti a volontà su ogni singolo caso di prevaricazione, violenza, insulti, ecc…
Diventa un circuito chiuso dal quale non se ne esce. Non passa giorno ormai in cui non arrivano notizie di “vessazioni italiane” su persone extracomunitarie e la cosa puzza alquanto. Effetto distrazione di massa? Può darsi, fatto sta che agenzie, quotidiani, TG e affini dedicano ampio spazio al problema con i soliti opinionisti di turno alla Saviano, alla Murgia, e company…
Il clima che si è venuto a creare è solo colpa del buonismo boldriniano, renziano, boniniano….gli accordi con la Libia li hanno presi loro ed è solo colpa loro se l’Italia veniva (e viene tuttora) percepita un porto sicuro. Quindi questi signori della sinistra del cavolo dovrebbero solo avere il pudore di tacere una volta e per tutte evitando di strumentalizzare vere e proprie tragedie umane solo per i loro fini politici. Sono fermamente convinto – e questo non me lo leva dalla testa nessuno – che a Renzi, alla Boldrini, alla Bonino, a Saviano, a Martina, ecc… dei migranti non gliene frega assolutamente nulla, si sbracciano solamente per tentare di riacquistare postazioni di potere, il resto sono solo chiacchiere inutili e sterili, mirate solo a delegittimare questo governo. Vedrete che tra poco inizieranno a spron battuto con la TAV (anzi hanno già cominciato)… e l’omo campa, se dice a Roma…..
raba1980
#37 raba1980 2018-07-31 13:32
Siamo tutti tolleranti e progressisti finchè abbiamo la pancia piena ed i quartieri dove viviamo non sono invasi da rom ed accampati di varia natura con i relativi problemi di ordine pubblico. Dopo, guarda caso, esce la natura umana latente in tutti noi che viene risvegliata dalla paura del diverso e dall' incertezza del futuro, inutile illuderci. Questa è un'invasione bella e buona finanziata e programmata dalle elites finanziarie con lo scopo di annacquare ulteriormente il senso di appartenenza, la territorialità e il sistema stato nazionale. Il tutto per creare quel melting pot omogeneo, senza identità e ricattabile con lavori al limite del decente. E' vero che c'è gente razzista in ogni caso, bisogna comunque stigmatizzare gli atteggiamenti violenti ma allora è razzismo anche quello nei confronti degli anziani che si ritrovano la casa occupata da clandestini. C'è molta ipocrisia dietro il fenomeno razzismo. Per inciso, secondo me Salvini è un' intollerante furbo ed opportunista ma purtroppo ha ragione, mi duole solo constatare che siano persone come lui a difendere la classe operaia e media italiana e non i venduti della sinistra.
zlatorog
#38 zlatorog 2018-07-31 13:38
Che in Italia (come dappertutto, anzi forse anche molto meno che in altri paesi che ci vogliono dare lezioni di civiltà) esistano persone razziste mi appare abbastanza ovvio, e non è assolutamente una novità.
Così come non è una novità che in ogni paese esistano gli imbecilli, i violenti, i delinquenti etc.

Da questo a dire che siamo un paese razzista ci passa un oceano.
Essere contrari a questa politica di immigrazione di massa indiscriminata non si può considerare razzismo, e neppure xenofobia.
E' semplicemente buon senso.
Questo fenomeno nuoce e molto a TUTTI, immigrati compresi, anzi forse sono addirittura loro i primi a ricavarne grande nocumento visto che per affrontare questi viaggi promossi dalle peggiori malavite del pianeta (e non mi riferisco solo ai trafficanti) rischiano anche la vita.
Per poi arrivare in un paese di cui non conoscono nulla, non hanno nulla, vengono abbandonati a se stessi e finiscono per fare gli schiavi o i mendicanti o i manovali della criminalità.
Sicuramente visto che si tratta di persone relativamente benestanti a casa loro (quelli veramente poveri non si possono di certo permettere di pagarsi il viaggio che in proporzione per noi costerebbe 100000 €) di certo non è quello che trovano il futuro che si prospettavano di trovare in Italia.
E cmq al di la di tutto la gente non ne può più, ma non del colore della pelle, di quello a parte pochi estremisti, non gliene frega niente a nessuno.
Non se ne può più di venire fermati ogni 10 metri con richieste di soldi, di comportamenti poco decorosi messi in atto da diversi immigrati, di razzismo al contario, di microcriminalità, di soldi pubblici che se ne vanno mentre noi siamo sempre più poveri.
Di discriminazioni nei NOSTRI confronti (x esempio provate ad andare in un paese islamico e voler costruire chiese a spese dello stato), di una diffusione pericolosa dell' Islam che visto il tasso di natalità nostro e loro potrebbe portarci in pochi decenni a diventare una repubblica islamica.
Ma ci rendiamo conto che se fossimo noi a voler espatriare in uno dei paesi di provenienza delle nostre "risorse" ci risulterebbe praticamente impossibile? Non mi ricordo quale ma in uno di questi paesi per poter avere solo un visto turistico bisogna dimostrare di disporre di almeno 200 dollari al giorno e del biglietto di ritorno.

Che Salvini sia razzista o meno credo sia dato sapere solo a chi lo conosce di persona. Di certo quello che sta facendo non mi sembra dettato dal colore della pelle.
Che diversi Rom vivano di furti non se l'è inventato lui, che molti immigrati commettano reati non se l'è inventato lui, che non abbiamo risorse per mantenere l'Africa intera non se l'è inventato lui e di fatto fermare questa immigrazione selvaggia (e criminale) è un bene per gli stessi africani.
Se perdono le speranze di venire in Italia per diventare ricchi (che poi ovviamente non avviene ma è quello che viene fatto loro sperare) e smettono di partire ingrassando le mafie e impoverendo le loro famiglie, si eviterebbero anche centinaia di morti in mare e queste persone, tutte giovani e in buona salute potrebbero rappresentare veramente delle risorse per i loro paesi.
ciaotuo
#39 ciaotuo 2018-07-31 13:48
Per essere razzisti, bisogna appartenere ad una cosiddetta razza. Come gli anglosassoni o tedeschi.
Ma gli Italiani la loro razza no ce l'hanno. E' solo imbecillitá. Malattia frequente
Calipro
#40 Calipro 2018-07-31 14:00
Quello che il cazzaro non ha calcolato, da buon fallitore professionista qual'è, è che il cosiddetto "razzismo" è un fenomeno psicologico di difesa di massa del proprio stile di vita.
L'immigrazione selvaggia è vista come un'invasione e a guardare Soros e la sua OpenSociety non si può neanche dare torto a questo modo di ragionare.

Alla fine si tratta di una specie di istinto di sopravvivenza. E comprende tutti quelli che non abitano nei quartieri protetti.
Magari non tutti lanciano le uova, ma se chiedeste agli italiani, con referendum, quanti africani vorrebbero in percentuale rispetto agli abitanti, beh...

E' un fenomeno trasversale, dato che include anche la parte povera del popolo "di sinistra".
Perciò il cosiddetto "razzismo" è ormai un qualcosa di generalmente accettato e il cazzaro si sta mettendo contro la stragrande maggioranza della popolazione.

C'è solo da sperare che il PD se lo tenga come capo, così da poter finire il lavoro, dato che il PD ha ancora troppi voti per i miei gusti.
Pyter
#41 Pyter 2018-07-31 14:07
Razzismo è una parola inventata dalle classi alte per definire uno dei sistemi con cui trattare i rapporti intercorrenti tra le classi subalterne, cioè il popolo. Tra di loro il razzismo viene semplicemente definito "difesa legittima dei propri interessi".
Pyter
#42 Pyter 2018-07-31 14:11
Vittorio Foa mentre prepara la sua prima visita alla Rai.

juss
#43 juss 2018-07-31 14:17
Signori ma dove minkia vivete. L'intero mondo è razzista. Quando si perpetuano disparità o perchè vieni da un altro paese, o hai la pelle di un colore diverso, o religione diversa o un cazzo tuo diverso, e quando questa disparità non consiste in un commento personale, che altro non fa che sottolineare l'inutilità del suo cervello, ma diventà disparità di diritti, allora si è razzismo. Perchè i bulli non sono razzisti? quante volte, prima di salvini e prima della lega avete sentito la parola terroni? io che son di padova ma con genitori meridionali ne ho passate di tutti i colori sia dai coetanei che dai genitori dei coetanei. E la lega non esisteva, e nemmeno il nano. C'era la dc. Quando ho vissuto in slovenia eravamo additati come italiani, quelli che rubano. Se parlavi con loro di qualche trattativa prima di dicevano: i soldi. Le case ad uno sloveno le affittavano a 300, ad un italiano a 500. Questo cos'è? io dissi persino ai miei genitori che sono razzisti. Loro mi accusavano di sparar cazzate, ma gli facevo notare che si rivolgevano a certe persone sottolineando: beh ma quella è rumena, oppure, non mi fido di quello che è albanese o chiamando i tedeschi crucchi. Il razzismo nelle persone sottolinea semplicemente la loro povertà d'animo e di coscienza.
PS: per non parlare di quante volte la gente, coloro che non sono razzisti, parlano dei nativi americani chiamandoli pellerossa, e facendo anche i filosofi...la gente è razzista addirittura, e spesso, a sua insaputa. Il problema è che si ritengono pure intelligenti.
Il fatto che a volte sfocia in atti di violenza beh...mi sembra un po' come la differenza tra femminicidio o omicidio: che cazzo cambia, hai sempre ucciso una persona. Il fatto che è nera, o mussulmana, o italiana, o donna o down serve solo a qualcuno.
Dividi e impera.
Zina
#44 Zina 2018-07-31 14:19
Penso che questi episodi non siano mai avvenuti in realtà. Sono soltanto propaganda. Così come è propaganda il fatto che da giorni si parli solo di un giocatore della nazionale under 21. Solo uno. Gli altri non esistono. Indovinate di che colore è questo giocatore? Fatto sta che in questo paese se sei di un certo colore sei forte, coraggioso, valoroso, talentuoso e pure italiano. Se sei di un altro colore sei delinquente cattivo razzista fasc.. omofobo bamboccione. Non lo so. La fobia del diverso non è qualcosa di nuovo. È solo amplificato tutto a livello mediatico per coprire la gigantesca toppa di una immigrazione senza ritegno e senza vantaggi per nessuno a parte qualche amico degli amici comunista col rolex
FranZeta
#45 FranZeta 2018-07-31 14:25
Redazione:Citazione:
Su luogocomune tutte le idee hanno diritto di asilo, purchè a) non violino le leggi vigenti, b) non rappresentino attacchi personali contro altri utenti. e c) non siano apertamente provocatorie e tese ad accendere flames nei commenti. Non ravvedo nessuno di questi tre casi nel post di Calvero. Sulla bilancia della neutralità, le sue idee valgono esattamente come le tue. Puoi contestarle, chiedendo chiarimenti - come ha fatto Parsifal - ma non puoi sopprimerle.
Sono assolutamente d'accordo con eco3, il post di Calvero, oltre ad essere diffamante (mi risulta che ci siano anche delle leggi in merito), è un attacco personale agli utenti che hanno dato il loro voto a Salvini, che si sentono dare del razzista gratuitamente (e senza che Calvero ne sappia un cazzo, btw), quanto al punto c) è tanto autoevidente che non vale nemmeno la pena di discuterne. Penso che se un commento simile fosse stato postato da altri questi avrebbero subito ricevuto un cartellino giallo, evidentemente alcuni utenti sono più uguali degli altri. Segnalo anche che alla richiesta di Parsifal di "chiarimenti", che in realtà era una richiesta di evidenze a supporto delle diffamazioni, il nostro ha risposto picche.

Per concludere, non vedo come le idee di chi insulta un'intera categoria di persone possano avere lo stesso valore di qualunque altra, a meno che la linea del sito sia di fomentare l'evidente campagna d'odio e di guerra fra poveri che sta montando nel mainstream.
eartahhj
#46 eartahhj 2018-07-31 14:31
Lol: corriere.it/.../...

(parliamo dell'estate 2017)
"L'Italia razzista, cronache di un'estate di discriminazioni"

Quando la stampa si asfalta da sola
veljanov
#47 veljanov 2018-07-31 14:31
Ma poi cristo, cosa deve scoppiare, la terza guerra mondiale perché questo caso passi in secondo piano?

L'abbraccerei sta ragazza, è simpatica e carina, ma non mi può balotellizzare la questione intera, come se una volta risolto il razzismo stessimo tutti bene dai su...
Pavillion
#48 Pavillion 2018-07-31 14:44
Quel signore danaroso tornava ogni estate a farci visita, un tipo alla mano incluso il suo prestarsi a quei discorsi nei quali ogni uomo diventa maschio.
Si era nel periodo M.L.King, posi a quel signore un argomento incentrato sulla questione nera, afro-americana, odio razzismo imbecillità e di quant'altro la formula.
Inusitato, lui mi gettò uno sguardo come se fossi una donna nel mentre a un allibito me restò il rendersi conto di trovarsi davanti un quasi esponente italo-americano del KKK.

Oggi l'Italia si scopre "razzista"
La questione in essere anche se un pò è uguale è altresì un pò diversa.
penta
#49 penta 2018-07-31 14:48
I modi per difendere un fenomeno sono vari: negarlo, negarne la pericolosità, deridere chi si indigna, anche semplicemente la parola buonista,... E questo lo hanno fatto tutti i principali membri del governo. Mi sembra un po' ingenuo sostenere che che supportare il razzismo significhi pagare gli avvocati ai razzisti o sfilare con Casapound o addirittura emanare leggi razziali. I tempi sono un po' cambiati da allora.

Provate a pensare al fenomeno della corruzione: non c'è, poche mele marce, non è pericoloso, anzi serve a superare l'inefficienza delle leggi, sono arrivati i moralizzatori ipocriti, ...

Ma la cosa che mi fa più paura è il senso di impunità ijstillato negli utilizzatori dei social che li porta a credere di poter dire quello che vogliono e poi come conseguenza fare quello che vogliono senza curarsi delle regole nel nome della loro superiorità, che sia culturale, o razziale, o di honestà, o ...

Per questo ritengo che quanto stanno facendo alcuni media sia sacrosanto.
Adonis
#50 Adonis 2018-07-31 14:49
Ecco fatto, ora ci si mette anche la chiesa…. mi pareva strano che ancora non fosse arrivato lo strale….
adnkronos.com/.../...
penta
#51 penta 2018-07-31 15:03
Dopo che Salvini ha fatto campagna elettorale con il rosario ed il vangelo in mano la Chiesa aveva l'obbligo morale di rispondere a Salvini.
E non è una risposta facile: ci sono molti cattolici che la pensano come Salvini.
Ma il vangelo è comunque inequivocabile.
fefochip
#52 fefochip 2018-07-31 15:05
se chiudere i porti ai barconi di ong finanziate da oscuri potentati che vogliono invadere l'italia con orde di fancazzisti che paghiamo NOI ITALIANI per stare parcheggiati da qualche parte senza che nulla aggiungono alla nostra società ma tutto levano in particolare in termini di tensioni sociali ....

se far rispettare la legge agli zingari mandando i figli a scuola o schedandoli con carte di identità come SIAMO SCHEDATI TUTTI INDISTINTAMENTE ...

se dire che o ci si occupa di questa immigrazione tutti insieme come europa unita oppure i porti rimarranno chiusi

se tutto questo significa essere razzista : io sono razzista

è veramente triste constatare come basti agitare il drappo rosso del razzismo e subito pizzica il culo a tutti , chi in un modo chi in un altro

perche dare peso a tutte le fregnacce che continuamente appaiono sui giornali?
ci sono abituato alle strumentalizzazioni, coglione chi ci crede in un senso o in un altro.
io non me ne curo
starburst3
#53 starburst3 2018-07-31 15:09
#42 Pyter

Quoto.Aggiungerei dei filtri speciali sulle lenti della maschera antigas onde evitare gli sguardi pietri/buonisti/ficanti delle "meduse" acquattate negli angoli bui.

IN RED WE TRUST
Parsifal79
#54 Parsifal79 2018-07-31 15:15
#49 pentaCitazione:
I modi per difendere un fenomeno sono vari:negarlo, negarne la pericolosità, deridere chi si indigna, anche semplicemente la parola buonista
e quale giuria, laboratorio o divinità ha certificato che c'è un "fenomeno" in corso?
Teoclasto
#55 Teoclasto 2018-07-31 15:22
@#52 fefochip
Concordo!
LICIO
#56 LICIO 2018-07-31 15:25
La multirazzialità si educa
Non si importa "ex abrupto"
Qualcuno lo spieghi ai nostri politicanti !!!
:hammer:
fefochip
#57 fefochip 2018-07-31 15:26
ah mi sono dimenticato di aggiungere che probabilmente sono piu razzista di salvini perche avrei già iniziato i rimpatri forzati
di tutti gli immigrati clandestini
penta
#58 penta 2018-07-31 15:34
#54 Parsifal79
Le giurie vengono dopo, come nel caso del nazismo.
Nel durante i razzisti comandano e le giurie sono per gli antirazzisti
Teoclasto
#59 Teoclasto 2018-07-31 15:34
@#57 fefochip
Infatti: Salvini è fin troppo "morbido" sulla questione: 4,6 miliardi l'anno ci costa solo il mantenerli nel belpaese, senza contare i costi "indiretti"... Roba da follia e da ridicolo! La stragrande maggioranza proviene da paesi dove non ci sono guerre e non moriva di fame. Rispediamoli indietro e aiutiamoli a casa loro (sempre ammesso che siano in grado di combinare qualcosa di buono per lo sviluppo del loro paese...).
hvsky
#60 hvsky 2018-07-31 15:37
forse in questo articolo manca una visione di insieme, sicuramente c'è una parte di propaganda politica da parte del PD,
ma a mio avviso la questione immigrati sta appositamente e pesantemente affollando sopratutto il web e facebook in particolare, per distogliere la massa da problemi più gravi,
ho smesso di sentir parlare di disoccupazione, pensioni, costi del lavoro, crisi delle piccole e medie imprese,equitalia ecc ecc ......
ora si leggono solo immigarto stupra ragazza, immigrato rapina negozio, immigrati rissa in stazione, ecc ecc o dal altro lato accogliamo gli immigrati, distribuiamo equamente gli immigrati ecc ecc

come se questo fosse l'unico problema esistente oggi in Italia, a me sembra una distrazione che fa leva sulla paura tra le più profonde del uomo..... la paura del altro .....

bho !!! uno schema tra l'altro non nuovo e collaudatissimo e, a giudicare anche dal numero di commenti che scaturiscono da questa tematica ..... anche noi ci siamo cascati in pieno !!!
Haytham
#61 Haytham 2018-07-31 15:43
Il razzismo è un atto istintivo di auto-difesa della propria identità. Ma non temete! Grazie alle vostre idee illuminate (nient'affatto inculcate), tra poco elimineremo anche quel poco di sano e naturale che è rimasto nella nostra vita per consegnarla, chiavi in mano, ai promotori della società cosmopolita e multi-etnica (da loro ideata per elevarci spiritualmente, ovvio).
fefochip
#62 fefochip 2018-07-31 15:43
#59 Teoclasto
Citazione:
La stragrande maggioranza proviene da paesi dove non ci sono guerre e non moriva di fame. Rispediamoli indietro e aiutiamoli a casa loro
a me da dove vengono non frega un cazzo.
rispediamoli indietro punto
aiutiamoli a casa loro , perchè? perche c'è sempre una "colpa" che devo espiare? nooooneeeee
io non mi sento in colpa con nessuno
sono il primo ad aiutare le persone come posso ma non sono loro a dettare la mia agenda
ne mi obbligheranno mai a farlo facendo leva su fantasiosi sensi di colpa che dovrei avere
ho smesso di funzionare con i sensi di colpa a 16 anni
Citazione:
4,6 miliardi l'anno ci costa solo il mantenerli nel belpaese
vedrai che ci costa meno sfancularli a casa loro...è un investimento che si ripaga in breve
30X365=10950 euro ogni immigrato per un anno
mo mi vuoi dire che costa piu di 11000 euro rimpatriarne uno?
Parsifal79
#63 Parsifal79 2018-07-31 15:44
#58 pentaCitazione:
Le giurie vengono dopo...
...e magari diranno che il "fenomeno" è una panzana. Quindi non puoi accusare qualcuno di negare un fenomeno reale e concreto, solo perchè lo hai stabilito tu che c'è un fenomeno in corso.
fefochip
#64 fefochip 2018-07-31 15:58
Parsifal79
secondo me stai affrontando dalla parte sbagliata il problema.
ci sono un numero imprecisato di razzisti? e allora?
sti cazzi

il punto è rispedire gli immigrati clandestini che ci pesano sulle tasche e che invadono il nostro territorio a casa loro
(e ovviamente impedire che ne arrivino altri)
per questo ti dicono che sei razzista?
sti cazzi

fine della questione
fefochip
#65 fefochip 2018-07-31 16:00
#60 hvsky
Citazione:
ho smesso di sentir parlare di disoccupazione, pensioni, costi del lavoro, crisi delle piccole e medie imprese,equitalia ecc ecc ......
appunto quindi
sti cazzi
peonia
#66 peonia 2018-07-31 16:03
PYTER, si chiama Marcello.....
sfruc
#67 sfruc 2018-07-31 16:05
1) Per chi abbia studiato un po' di Antropologia, è tipico di tutte le culture un certo grado di misoneismo, ossia di diffidenza nei confronti del "nuovo" che viene tipicamente veicolato dal forestiero, in quanto passibile di mettere in discussione gli equilibri e i valori fondativi di quella cultura e del relativo aggregato sociale.
2) Tanto più l'aggregato socio-culturale suddetto si senta in pericolo, tanto maggiore sarà il grado di diffidenza nei confronti del "diverso".
E anche questo assunto è ampiamente dimostrato in ambito antropologico e sociologico.
3) In una condizione - ampiamente programmata e indotta - di disgregazione sociale, di precarietà e malessere, di guerra tra poveri, è semplicemente automatico che il grado di diffidenza, quando non di aperta avversione, s'impenni a dismisura.
4) Problema-Reazione-Soluzione: nell'ambito del progetto di atomizzazione sociale, con paura e impoverimento diffuso, si procede ANCHE a favorire un notevole afflusso di forestieri.
Le conseguenze sono due: quella economica è la ben nota riduzione dei salari e l'accresciuta ricattabilità dei lavoratori (perché un disperato è disposto ad accettare l'inaccettabile); quella sociale, di cui qui si parla, è che gli strati autoctoni più fragili e meno acculturati procederanno alla ben programmata Reazione, cadendo nel razzismo più becero. Chi progetta, conosce questi meccanismi reattivi di massa, e conta su di essi: carica la molla, ben conoscendone l'effetto.
In tal modo ottiene di spostare l'attenzione dal reale Problema di fondo (il progetto di pauperizzazione sociale neofeudale) a un ben atteso epifenomeno (l'emergenza razzismo).
La Soluzione sarà allora screditare e castigare i "populisti" che, tra le altre cose, hanno posto - o c'è il rischio che pongano o almeno facciano emergere, più o meno consapevolmente - anche il Problema vero. Così tutto si può facilmente ridurre alla querelle "daje ar fascio, daje ar razzista". E continuare imperterriti nell'agenda.
5) Non v'è dubbio che tutte le strumentalizzazioni della stampa asservita, ultima quella delle uova in volo [minchia, questi teppisti lanciatori devono stare attenti a beccare solo i bianchi!] rientri perfettamente nel disegno di cui sopra.
Vi rientri per consapevole collusione dei boss dell'informazione (direttori, editori), per servilismo da "tengo famiglia" dei sottoposti e per idiozia di qualche mammola.
6) Non vi è altrettanto dubbio che una situazione come quella delineata al punto 4 faccia emergere il peggio di ognuno, il nostro sottofondo più ferino, nonché le voci peggiori della società. Gli scemi che gridano indifferentemente "Vesuvio, lavali col fuoco" o perle antiafricane sguazzano inevitabilmente in questo humus.
Ma occorre chiedersi a chi è convenuto creare questo humus. Quale consapevole progetto sottenda la sua creazione (sempre punto 4).
7) Non v'è altrettanto dubbio che i politici "populisti" tendano a fare inevitabilmente leva sulle pulsioni basse che si sono così scatenate, per poter conquistare il consenso elettorale. Troppo difficile sarebbe riuscirvi facendo leva SOLO sul disvelamento del Progetto di fondo, che ha un grado di complessità difficilmente comunicabile agli strati sociali più esposti, meno acculturati ed esasperati fino alla cecità semplificatoria dalla propria situazione di bisogno e paura. [Quanti leggevano e capivano il blog di Bagnai?]
Ma il problema non è, e non può essere questo cavalcare la tigre da parte del Salvini di turno. Il problema è la tigre (sempre punto 4).

Non so se Salvini riuscirà a fermare il progetto di pauperizzazione in atto e neppure se abbia davvero intenzione di farlo o se sia invece un abile gattopardo. Non posso saperlo. Vedremo. Ma ho un'unica certezza: se lui o chi per lui dovessero un giorno riuscirci [sognare non costa] l'emergenza razzismo scomparirà d'incanto, da sola, senza colpo ferire. Così come l'omofobia e tutte le altre belle tematiche d’accompagno.
Resterà appannaggio degli innocui discorsi da bar o degli straparlamenti del(l'immancabile) cretino di turno.
Parsifal79
#68 Parsifal79 2018-07-31 16:08
#64 fefochip
Citazione:
ci sono un numero imprecisato di razzisti? e allora? sti cazzi
ti dicono che sei razzista?
sti cazzi
ma infatti a me non frega niente se danno del razzista, o difensore dei razzisti, a me o al governo come ha fatto qualcuno.
Mi interessava più che altro mostrare che tale accusa si basa su niente di concreto, ma solo su delle opinioni personali.
fefochip
#69 fefochip 2018-07-31 16:14
#68 Parsifal79
Citazione:
Mi interessava più che altro mostrare che tale accusa si basa su niente di concreto, ma solo su delle opinioni personali.
guarda che si è capito benissimo e in ogni caso ...sti cazzi
Redazione
#70 Redazione 2018-07-31 16:16
FRANZETA: Citazione:
Sono assolutamente d'accordo con eco3, il post di Calvero, oltre ad essere diffamante (mi risulta che ci siano anche delle leggi in merito), è un attacco personale agli utenti che hanno dato il loro voto a Salvini, che si sentono dare del razzista gratuitamente (e senza che Calvero ne sappia un cazzo, btw), quanto al punto c) è tanto autoevidente che non vale nemmeno la pena di discuterne.
E' talmente "autoevidente" che il flame nemmeno c'è stato.

Citazione:
Penso che se un commento simile fosse stato postato da altri questi avrebbero subito ricevuto un cartellino giallo, evidentemente alcuni utenti sono più uguali degli altri.
Questa lamentela sul "trattamento diverso" è decisamente penosa. Se c'è un utente con il quale sono in contrasto quasi perenne (per i suoi comportamenti) è proprio Calvero. Ha rischiato più volte la sospensione, negli ultimi tempi, proprio per aver instigato inutili confronti personali.

Ma in questo caso ha espresso una opinione POLITICA, e rimane intatto il suo diritto di farlo.

Citazione:
Segnalo anche che alla richiesta di Parsifal di "chiarimenti", che in realtà era una richiesta di evidenze a supporto delle diffamazioni, il nostro ha risposto picche.
E infatti, a mio parere ha fatto bene a insistere Parsifal, e ha fatto bene Parsifal a sottolineare che Calvero si sia attocigliato su sè stesso pur di non rispondere.

Ma questo non toglie che Calvero potesse esprimere liberamente la sua opinione.

Confondere una opinione debole con una opinione illegittima è un errore da principianti.
Citazione:

Per concludere, non vedo come le idee di chi insulta un'intera categoria di persone possano avere lo stesso valore di qualunque altra, a meno che la linea del sito sia di fomentare l'evidente campagna d'odio e di guerra fra poveri che sta montando nel mainstream.
Qui l'unico che cerca la guerra fra poveri sei tu, prendendo le parti di uno nei confronti dell'altro, e fomentando a tutti i costi un conflitto fra utenti che non esiste se non nella tua testa.

Ora vogliamo gentilmente tornare in topic? (E' l'ultima volta che lo chiedo in modo garbato. Da qui in poi cancello senza preavviso, e senza dare più spiegazioni a nessuno).
sfruc
#71 sfruc 2018-07-31 16:26
Come sappiamo, le strumentalizzazioni (oltre che le menzogne) dei camerieri politici e della stampa asservita sono un must inderogabile nell'applicazione di ogni processo Problema-Reazione-Soluzione.
Nihil sub sole novum
saccente
#72 saccente 2018-07-31 16:38
#38 zlatorog > #42 pyter > #52> top!

racconto un episodio personale, senza morale se non un invito a comprendere che prima degli ideali (o dopo ) c'è la realtà con tutta sua crudezza ( soprassedete il linguaggio non tecnico):
(premesso che se fosse per me vivrei in Africa in mezzo agli "Africani") Siamo a Milano, al bar incontro un signore, buon bevitore, alla mano, tranquillo, che ad un certo punto sbotta, per qualche ragione "non ne voglio sentir parlare di immigrati, li vorrei tutti morti". Estrema posizione, ho voluto indagare, mi era simpatico.. ebbene gli era capitato qualcosa, che nessun pensiero ragionevole avrebbe potuto "curare". La moglie, pendolare abitudinaria, segretaria in ufficio, vita casa e lavoro, era morta un'anno prima. Decesso fulmineo, in una settimana, per una malattia sconosciuta, all'ospedale (uno dei migliori in Italia, esperti di quel settore) gli hanno detto " ci spiace quel particolare ceppo non ne abbiamo mai visto caso anche se abbiamo identificato l'origine", in pratica, il contagio era di un virus africano avvenuto sui mezzi pubblici. Ed ecco avevo una persona "razzista", a parlarne piangeva, aveva solo lei, avevano vissuto solo l'uno per l'altra, in una settimana senza preavviso, tutto sparisce. Certo uno direbbe, capita lo stesso nel caso si incidenti stradali.. ed è proprio cosi. Ma non è quello il punto, il punto è che ci sono eventi irreparabili, che producono motivi plausibili, per diventare razzisti, di esempi c'e ne sono parecchi, nel piccolo per me anche legittimi.. meritevoli di attenzione proprio perchè imprevedibili, e comuni ai più. Chi si rifiuta di vederli semplicemente applica una "reverse discrimination", concetto per nulla diverso dal "razzismo", nella sua più superficiale definizione.
fefochip
#73 fefochip 2018-07-31 16:47
#73 saccente
il tuo ragionamento fila, tuttavia mi spieghi questo:
Citazione:
(premesso che se fosse per me vivrei in Africa in mezzo agli "Africani")
cosa aggiunge o sottrae al tuo racconto questa excusatio non petita?
secondo me siete in troppi impauriti di venir definiti "razzisti"
Teoclasto
#74 Teoclasto 2018-07-31 16:48
@#62 fefochip
Mah, il mio "aiutiamoli a casa loro" (cosa che afferma anche il "cattivo" Salvini) non significa certo buttare denaro senza nulla in cambio -come stiamo facendo-, e questo non implica alcun senso di colpa terzomondista.
Non siamo autosufficienti, e anche noi abbiamo bisogno di materie prime: si tratta solo di scambiarle con quello che possiamo offrire (conoscenza, tecnologia, organizzazione d'impresa...) e di rispedire i newcomers a casa loro, a costruire il futuro del loro paese e non a bighellonare (o delinquere) in questo piccolo territorio dove viviamo.
I cinesi -moto più lungimiranti di noi- l'hanno già capito da tempo...
fefochip
#75 fefochip 2018-07-31 16:52
#75 Teoclasto
Citazione:
Non siamo autosufficienti, e anche noi abbiamo bisogno di materie prime: si tratta solo di scambiarle con quello che possiamo offrire
perfetto
allora non diciamo "aiutiamoli a casa loro" che fa tanto elomosina dei cattopiddini
ma "collaboriamo per aiutarci reciprocamente"
cosi mi piace
miles
#76 miles 2018-07-31 17:21
Citazione:
secondo me siete in troppi impauriti di venir definiti "razzisti"
Forse questo è il punto più basso di una discussione che, stava già seriamente compromettendo le mie funzioni gastriche.(in parole povere mi stava facendo vomitare).
Ma questo non mi stupisce, ormai sono abituato, anche da persone a me molto vicine, ascoltare i soliti commenti, quelli che più o meno ci fanno sapere ama twittare il vostro eroe di cartone.
E non fatemi il solito discorso della propaganda, del mainstream, dei giornali, di mentana e tutto il resto, che mi faccio due risate.
Per fortuna non ho bisogno che qualcuno mi dica come la devo pensare, al contrario di molti, anche qui, che vedo vanno molto a rimorchio di certe correnti di pensiero. Tra l'altro senza nemmeno rendersene conto.
Purtroppo mi sembra che tra un po' ci vorrà del coraggio per definirsi "non razzisti".
P.s. fefo non è rivolta a te l'accusa.
fefochip
#77 fefochip 2018-07-31 17:23
#78 miles
Citazione:
Forse questo è il punto più basso di una discussione
e perchè di grazia? perche lo dici tu?
edit
Citazione:
P.s. fefo non è rivolta a te l'accusa.
visto che mi citi ,ti chiedo in ogni caso di spiegarti meglio perche messa come l'hai messa
ha il sapore dell'attacco personale e gratuito nonostante il tuo edit
miles
#78 miles 2018-07-31 17:25
Citazione:
e perchè di grazia?
ho aggiunto la correzzione dopo sorry.....
Calipro
#79 Calipro 2018-07-31 17:26
#62 fefochip
Citazione:
30X365=10950 euro ogni immigrato per un anno
mo mi vuoi dire che costa piu di 11000 euro rimpatriarne uno?
Il rimpatrio non è agevole perché senza una prova della loro identità i Paesi d'origine non li rivogliono indietro.

E questo la dice lunga sulla qualità della gente che viene qui: se fossero cittadini desiderabili, come lavoratori specializzati o laureati, l'atteggiamento dei Paesi d'origine sarebbe ben diverso. E tra l'altro avrebbero quantomeno iniziato a dare un contributo netto positivo alla nostra economia in tutto questo tempo, cosa che onestamente non ho visto.
fefochip
#80 fefochip 2018-07-31 17:31
#81 CaliproCitazione:
Il rimpatrio non è agevole perché senza una prova della loro identità i Paesi d'origine non li rivogliono indietro.
le varie istruttorie costeranno sempre meno di 11000 euro l'anno
e in ogni caso e a maggior ragione non è possibile prendersi tutti gli indesiderabili di altri paesi
eccheccazzo
Calipro
#81 Calipro 2018-07-31 17:33
#77 fefochip

"collaboriamo per aiutarci reciprocamente"

Ma un "aiutiamoci a casa nostra, che stiamo arrivando alla miseria di massa" non si può proprio dire?

E' proprio così inaccettabile farci gli affari nostri una volta tanto nella vita?
I terremotati, per dirne una, devono dipingersi di nero per avere anche loro i famosi 35 Euro al giorno?

Sembra che le miserie degli altri siano sempre prioritarie rispetto alle nostre, in italia.
miles
#82 miles 2018-07-31 17:34
Citazione:
visto che mi citi ,ti chiedo in ogni caso di spiegarti meglio
ho frainteso il senso della tua affermazione.
resta comunque valido quello che poi ho detto.
anche se tu non c'entri nulla.
fefochip
#83 fefochip 2018-07-31 17:34
#82 FranZeta
Citazione:
Per il resto di norma non leggo gli interventi di Calvero
sarebbe ora di ignorare quello che uno ritiene una stronzata
se proprio non si può fare a meno si fa come parsifal

prendersela per un accusa generica non ha senso se non quello di confermare quell'accusa
fefochip
#84 fefochip 2018-07-31 17:38
#82 Calipro
Citazione:
Ma un "aiutiamoci a casa nostra, che stiamo arrivando alla miseria di massa" non si può proprio dire?
certo che si può dire ma non vedo contraddizioni con "collaboriamo per aiutarci reciprocamente"
la maggior parte di questa gente viene da paesi dove c'è ricchezza di materie prime , quindi uno scambio vantaggioso per entrambe le parti
è possibile ed aiuta anche noi a casa nostra
miles
#85 miles 2018-07-31 17:40
Citazione:
sarebbe ora di ignorare quello che uno ritiene una stronzata
infatti.
chissà come mai ci sono utenti che non litigano mai con nessuno, e anche quando hanno qualche incomprensione si chiariscono in un amen,
mentre altri si incarogniscono in litigi e discussioni secolari, che tra l'altro non portano mai da nessuna parte.
fefochip
#86 fefochip 2018-07-31 17:40
#83 miles
Citazione:
ho frainteso il senso della tua affermazione.
ok , siamo apposto allora.
fefochip
#87 fefochip 2018-07-31 17:42
#86 miles
Citazione:
mentre altri si incarogniscono in litigi e discussioni secolari ...
e allora dove starebbe il gusto? :hammer: :-P :oops:
horselover
#88 horselover 2018-07-31 17:43
gli uni esagerano l'emergenza immigrazione, gli altri esagerano l'emergenza razzismo. noi tifiamo e chi comanda gongola
miles
#89 miles 2018-07-31 17:53
Citazione:
Il rimpatrio non è agevole perché senza una prova della loro identità i Paesi d'origine non li rivogliono indietro
Già questo dovrebbe essere esemplificativo dell'entità del problema.
Il twittatore compulsivo direbbe che questi bisognerebbe aiutarli a casa loro.
Che è un modo elegante per dire, questi negri puzzolenti non li vogliamo, che restino a casa loro.
Sappiate che, rispedirli a casa, è come quando spazzate nel salotto, e la polvere invece di raccoglierla la infilate sotto al tappeto.
Non voglio rifare il lungo discorso tedioso, che vorrebbe risalire alle cause di questo disastro.
In ogni caso in questa situazione ci siamo, e starebbe a noi trovare le soluzioni, che a medio lungo termine potrebbero essere
le più umane e convenienti per tutti.
Oppure lasciamo fare al twittatore e che il signore(sempre se esiste) ce la mandi buona.
ELFLACO
#90 ELFLACO 2018-07-31 18:04
Citazione:
Non siamo autosufficienti, e anche noi abbiamo bisogno di materie prime: si tratta solo di scambiarle con quello che possiamo offrire .

perfetto allora non diciamo "aiutiamoli a casa loro" che fa tanto elomosina dei cattopiddini ma "collaboriamo per aiutarci reciprocamente" cosi mi piace
Ecco il problema è tutto qui . Ed è IL problema .

Sono d'accordo che l'espressione " aiutiamoli a casa loro " è ambigua e sa tanto di elemosina .
Ma a noi economicamente ,prima di tutto ,non ce ne frega un cazzo di " collaborare per aiutarci reciprocamente " .
A noi ci importa di avere quello che ci serve al minor prezzo possibile . Non solo ! .
Ci importa sopratutto che altri non possano avere accesso a quello che serve a noi . Questo è così da secoli !!

I problemi sociologici che questa condotta economica provoca sono effetti collaterali . Anzi, questi effetti collaterali sono una manna dal cielo per certi politici che hanno bisogno di voti fra gli scontenti dell'occidente .

Quello che nessun economista o politico o sociologo dirà mai e che a noi CI VA DA DIO !! economicamente la situazione attuale .

Se a casa loro si organizzassero e riuscissero a trarre piu benefici dalla vendita delle loro materie prime ,ridistribuendo più equamente i guadagni fra la popolazione , quanto ci metteremo noi a mandare una "missione di pace " per rimettere le cose a posto ?? ;-)
ARULA
#91 ARULA 2018-07-31 18:40
Secondo me vi manca la conoscenza delle cause che hanno portato a questo.
Questa conferenza è semplice semplice per tutti.

Abbiamo un nemico comune (africani ed europei) e il non saperlo riconoscere è molto pericoloso per la nostra situazione attuale.
notomb
#92 notomb 2018-07-31 18:47
E' ora di rivedere questa parola, usata da 20 anni per NON affrontare il problema che è evidente a tutti, alcuni lo "vedono" da poco altri come me hanno assistito a vere e proprie colonizzazioni da decenni
ARULA
#93 ARULA 2018-07-31 18:53
ULTIM'ORA OT
IL CDA RAI HA NOMINATO "A MAGGIORANZA" @MarcelloFoa PRESIDENTE DELLA RAI! SKYTG24
Domani voto della vigilanza.
Nomit
#94 Nomit 2018-07-31 19:06
Citazione:
Resta il fatto, curioso, che gli stessi che hanno causato il problema dell'immigrazione selvaggia oggi siano i primi a cercare di approfittare politicamente delle conseguenze nefaste che questa immigrazione ha creato.
:-o spero non ti riferisca agli episodi che hai elencato! La violenza xenofoba sarebbero dovuta all'immigrazione selvaggia?? E' come dare la colpa degli stupri a chi permette alle donne di uscire di casa...
BELLINI
#95 BELLINI 2018-07-31 20:02
Ma non vi pare che la più grande forma di razzismo presente in Italia appartiene alle persone di colore che quando gli accade qualcosa di sgradevole gridano al razzismo altrui, senza alcuna motivazione?
Insomma, la banda delle uova ha colpito un pensionato bianco, 3 donne bianche e una ragazza di colore?
Perché secondo la ragazza di colore, è un episodio di razzismo?
Evidentemente ha dei pregiudizi verso gli italiani. Eppure anche lei è italiana. Allora pensa che gli italiani bianchi siano razzisti.
Forse la razzista è lei.
Un'italiana razzista, l'abbiamo trovata. Poi ce ne saranno anche altri: bianchi, gialli, neri e rossi.
Red_Max
#96 Red_Max 2018-07-31 20:11
Al di là delle penose strumentalizzazioni dei fatti di cronaca a cui i nostri giornalisti ci hanno abituato...
Io penso che l'essere umano sia razzista per natura nel senso che cerchi di stare con i propri simili.
Trovo estremamente ipocrite quelle persone che si dichiarano antirazziste ed accusano gli altri, poi scopri che con un africano o un cinese non hanno nemmeno mai parlato.
Osservate il comportamento come diceva quel tale...
Nomit
#97 Nomit 2018-07-31 20:23
#96 BELLINI -Citazione:
Insomma, la banda delle uova ha colpito un pensionato bianco, 3 donne bianche e una ragazza di colore?
Perché secondo la ragazza di colore, è un episodio di razzismo?
Evidentemente ha dei pregiudizi verso gli italiani.
O forse non era a conoscenza degli altri episodi e si è fidata dei giornali.
NRG
#98 NRG 2018-07-31 20:26
Oggi l'Italia si scopre razzista?

Ok

La mia domanda invece è:

"Quand'è che ci scopriamo per quello che veramente siamo?"


ecco una Dea incarnata:

clicca sull'immagine:
BELLINI
#99 BELLINI 2018-07-31 20:30
@ Nomit

I giornali hanno scritto che le forze dell'ordine non credono che il movente sia il razzismo.

Nella intervista fatta alla ragazza (immagino prima della pubblicazione degli articoli e non dopo), lei dice che è razzismo.
Forse è cascata nella trappola dell'intervistatore però....
Parsifal79
#100 Parsifal79 2018-07-31 21:03
zlatorog
#101 zlatorog 2018-07-31 21:14
Sta storia del razzismo mi ha veramente fracassato i coglioni...
A me gli africani stanno pure simpatici e apprezzo la loro musica (che di fatto è la base ritmica della nostra musica), quando ce n'erano pochi (e avevo un reddito decente) gli davo anche qualche soldo.

Ma quello che sta accadendo ora ha superato ogni limite di decenza.
Non centra il razzismo, è questione di buon senso e basta.
Noi non siamo colpevoli delle merdate commesse dal colonialismo e da quelli che ora continuano a strangolare l'Africa (e pure l'Europa...fra l'altro gli stessi poteri), e ritengo giustissimo opporsi a un fenomeno negativo per tutti i popoli (nostri e loro) e vantaggioso solo per delinquenti e glEbalizzatori.
Quando vedo immagini di negri morti, feriti, disperati non provo più compassione, ma solo giramento di coglioni.
Non nei loro confronti ma nei confronti di un giornalismo completamente asservito e stomachevole.
Ma dov'erano questi giornalisti di merda quando si bombardava l' Iraq, la Serbia, l'Afghanistan, quando l'embargo di cibo e medicinali ha fatto morire centinaia di migliaia di bambini, quando si è distrutta la nazione più prospera dell'Africa (la Libia), quando in Congo krepano centinaia di migliaia di persone per il tantalio dei nostri smartfon?
Dov'erano e dove sono?
Mi fanno da vomitare, e chi crede a loro ancora di più.
Haytham
#102 Haytham 2018-07-31 21:30
Dare credito ai ricatti moralistici della sinistra è già una sconfitta di per sè; ogni insulto dev'essere considerata una mostrina, ogni calunnia una medaglia, il loro odio la più vivida conferma della bontà del proprio operato. Quando lo si capirà, saremo sulla buona strada.
saccente
#103 saccente 2018-07-31 21:31
#73 fefochip

"cosa aggiunge o sottrae al tuo racconto questa excusatio non petita? secondo me siete in troppi impauriti di venir definiti "razzisti""

non mi sembra un "excusatio non petita", mica mi sto scusando.. E' una premessa per sottolineare che certi rischi in fondo li accetterei senza pensarci .. aggiungo per il gusto di avventura che mi contraddistingue, ciò non toglie appunto la riflessione che segue. Sicuramente è una premessa superficiale, perchè non vivrei in tutte le parti dell'Africa, e nemmeno con tutti gli africani, per personali divergenze sui modelli e stili di vita.
Ma certo non voglio essere escuso dalla categoria in cui mi collochi, oggi il rischio che sottintendi tu mi sembra anche legittimo: per esempio comprime il mio microbiota intestinale un po qualsiasi parola sgradevole nei miei confronti, è naturale, sono intollerante alle intolleranze nei miei confronti, ma non solo per l'etichetta, quanto per delusione della mancanza di comprensione da parte del prossimo. D'altronde ci vuol poco ad essere taggati: anche quando affermassi che mi piace più Lione che Parigi, una forma discriminatoria potrebbe essere sollevata. Effettivamente un mio amico di Boston, persona deliziosa e ammirevole, quando gli dissi che avrei attraversato il bosco attento come un pellerossa, mi fece giustamente notare che non era cosi carino utilizzare uno stereotipo come quello, anche nel caso non fosse presente una comune amica effettivamente Lakota.
Ecco che forse prima di essere definiti razzisti, si meriterebbe di essere definiti maleducati, o irrispettosi verso i contingenti modelli culturali con cui ci si trova a conversare.
E' altrettanto ovviamente maleducato ed ignorante soffermarsi più del necessario, su certe inclinazioni momentanee in cui chiunque avrebbe il diritto di cadere, anche solo per una mancanza di zuccheri, o per riderci su.
horselover
#104 horselover 2018-07-31 21:36
è riuscita perfettamente l'operazione di promuovere la guerra tra poveri in cui a vincere sono i ricchi
Azrael66
#105 Azrael66 2018-07-31 21:36
Sono d'accordo sul fatto che abbiamo già così tanti problemi che il terzo mondo non importa venga in Italia visto che noi ne facciamo parte, mi preme però ricordarvi che ci sono anche altri extracomunitari che ci hanno portato via le aziende e le società più importanti dalla Parmalat all'Italcementi e tutte le altre che già conoscete: glielo chiedete voi alla cina di rivenderci il Gruppo Pirelli acquisito per ben nove miliardi di dollari, oppure riavere la maggioranza della Snam, dell'Ansaldo o del gruppo Ferretti? La Piaggio, la Perugina, la Marelli, Lamborghini, Ducati, Galbani...facciamo prima a contare le aziende italiane rimasteci piuttosto che quelle cedute, e non c'è niente di illegale, le transazioni sono state saldate, è tutto regolare ed è questo il problema, non possiamo appigliarci a niente ma solo processare verbalmente e maledire i passati governi che hanno agevolato e talvolta coperto la vendita dei tesori italiani sia dello stato che dei privati.

Ora, se io scrivo che l'Italia è finita sotto tutti i punti di vista secondo voi posso essere tacciato di pessimismo?

Ci sono rimasti i monumenti storici, le opere di grandi pittori ed artisti del Rinascimento, del Barocco, ecc., per ora.

Per ora.
saccente
#106 saccente 2018-07-31 21:47
ti prego horselover mettiti un avatar (chiedi ad azrael) altrimenti ti confondo nella folla e mi perdo le tue perle
horselover
#107 horselover 2018-07-31 21:56
preferisco confondermi nella folla
saccente
#108 saccente 2018-07-31 22:05
rispettabilissimo, grazie della risposta
ZORRO
#109 ZORRO 2018-07-31 23:29
A Roma, con la sindaca Raggi, sono aumentati gli incivili che gettano i rifiuti (materassi, vecchi frigoriferi, sacchi neri, ecc...) dove capita. Furgoni sorpresi e filmati a gettare materassi e frigoriferi in ogni strada... Anche questi episodi di razzismo, potrebbero nascere da una strategia per far crescere l'indignazione contro il governo. Basta poco. E' sufficiente creare qualche episodio per vederlo in prima pagina e su tutte le TV per settimane, creando episodi di emulazione. In questi casi bisognerebbe non parlarne, Invece ne parlano per settimane....
Il PD già cavalca questi episodi, organizzando una manifestazione a settembre. Questi episodi potrebbero anche aumentare nei prossimi mesi, per dare più energia alla manifestazione di settembre...
hvsky
#110 hvsky 2018-08-01 01:06
la verità su cui dovrebbero confrontarsi molti utenti qui su LC è che qualcuno (Salvini) finalmente li ha autorizzati a far uscire tutto l'odio verso l'uomo nero, che probabilmente covavano fin da bimbi, ma che non era politicamente corretto tirar fuori..... ora che c'è stato il primo a scagliare il sasso ..... tutti finalmente dietro....

almeno evitate patetiche scuse e arrampicature su specchi saponati, e ammettetelo candidamente ..... siete razzisti, i complotti esistono solo su questioni che vi fanno comodo, e siete perfettamente allineati al main stream ..... nulla di male ma avere le palle di ammetterlo apertamente sarebbe gradito, consentendomi di evitare di confrontarmi con chi si qualifica tale .....

a me personalmente se domani sparissero tutti gli immigrati non cambierebbe nulla della situazione di merda che vivo quotidianamente..... e dico NULLA.......

chi sa quanti di voi potrebbero affermare il contrario ??

non dico che il problema non esiste, dico solo che si sta affrontando dal lato offertoci dai tanto denigrati media istituzionali .....

ma la coerenza e l'ammissione di cazzaraggine non fa parte di questi lidi.....

con dispiacere Emiliano !!!!!
hvsky
#111 hvsky 2018-08-01 01:07
FEFO

Citazione:
appunto quindi sti cazzi
non compredio..... non comprendio !!!!
yarebon
#112 yarebon 2018-08-01 02:13
Rispondendo al tema riportato dall’articolo, quello che sta succedendo a livello informativo con questi fatti di razzismo o presunto razzismo, ogni studente di comunicazione e giornalismo ti risponderebbe che si tratta di “agenda setting”. È un termine che purtroppo chi non ha mai studiato queste materie probabilmente nn ha mai sentito nominare, ma non ha nulla a che fare con teorie o elucubrazioni fatte da qualche blog complottista, ma sono purtroppo verità che ogni professionista del campo conosce. In sostanza i media decidono in particolari periodi di soffermarsi e dare maggiore luce a determinati argomenti per raggiungere uno scopo. Così succede ad esempio che per alcuni giorni sentiamo parlare in continuazione di morti su lavoro ed altri di casi di razzismo e pensiamo che è un periodo dove questi casi sono maggiormente frequenti. Rimanendo a questi due ambiti, i casi di razzismo e le morti o feriti a causa del lavoro sono casi che avvengono ogni giorno o quasi, ma l’agenda setting mettendo il fenomeno sotto le luci della ribalta lo amplifica per scatenare una reazione e per far credere che il fenomeno sta aumentando. In sostanza è il solito trucchetto del tipo il fenomeno esiste perché ne parlano i media o meglio è un’emergenza perché ne parlano i media.
L’unica cosa che vedo aumentare invece io è l’uso orwelliano delle parole ed il politicamente corretto che accusa di razzismo o fascismo chiunque è contro la logica dei media ufficiali. Tutto sommato è positivo, i lupi si svelano e tolgono la loro maschera di agnellino.
Proprio in questi giorni ci sono stati casi di razzismo evidenti e senza ambiguità e nessuno ne ha parlato mentre si è fatto luce sul caso di un’atleta che Quanti sanno è militante del pd e che il padre ha un’associazione di sostegno ai migranti? Nulla toglie al gesto che rimane violento e codardo, ma mostrare questi dettagli mette il tutto sotto una diversa luce e mostra che è in opera una strumentalizzazione.
Sono semplici spin doctor, quindi zero obiettività.
Calvero
#113 Calvero 2018-08-01 02:17
Parsifal: (Alla fine rispondo anche a Mazzucco), prima Parsifal:

Citazione:
Cioè tu scrivi che "il governo difende i razzisti"...
Io scrivo che il governo difende i razzisti, ed è un fatto, con il mio intervento che non veniva spezzato ;-) da qualcuno, Te nello specifico, ma continuava e continua così (cioè la parte cancellata che non ti comoda e che te la riporto, visto che proprio non ce la fai a rispettare le posizioni altrui), una parte fondante e ve la metto anche in neretto:

Calvero:

Citazione:
Che non lo faccia ufficialmente di difendere i razzisti, cioè che non lo si riconosce perché si ragiona in modo elementare o dozzinale o in bianco e nero, è un bel problema. Vecchia storia, d'altronde.
Questo è italiano, se non lo conosci è un problema tuo, non di chi lo sa leggere. Se vuoi te lo spiego e lo spiego anche a Mazzucco. Se io sostengo (come sostengo ancora) nell'intervento che voi mi contestate - il post #13, che il governo non lo fa ufficialmente e poi volete esempi concreti, qualche problemino su chi si attorciglia nei discorsi non sono io ad averlo, ma Voi.

Citazione:
io ti chiedo degli esempi concreti...
Li hanno anche linkati in questo topic altri utenti, se sai unire i puntini.


Citazione:

la tua risposta è che io sarei praticamente un farabutto
La tua risposta è un iperbole, e siamo alla seconda. Sintomo che il contraddittorio non puoi sostenerlo onestamente. "Farabutto" te lo stai inventando Te, visto che questo sotteso non c'era neanche come allusione nella mia replica. Che tu sia stato disonesto nella dialettica è un fatto.

Citazione:
che ti avrebbe messo in bocca delle affermazioni non tue.
Sofisma.

Ti accuso di aver estrapolato dal discorso una parte che - da sola - significa una cosa che non riguarda l'intervento per intero. Anche questo è italiano. Se vuoi te lo rispiego. Prima che mi accusi ancora che io ti dia del farabutto che mette parole in bocca agli altri. Non mi hai messo in bocca nessuna affermazione, hai mistificato la mia posizione, è diverso ed è anche più grave.


Citazione:

Guarda, mi hai convinto. E stai tranquillo che avrai sicuramente convinto chiunque leggerà i relativi commenti.
Ironia che ti puoi risparmiare, perché più di qualcuno è d'accordo e senza che ci sia bisogno di convincerlo. Più che altro dovresti Tu cercare di convincere che milioni di italiani razzisti non abbiano trovato in Salvini la forza di palesarsi. E che chi lo ha votato sapeva di condividere questi sentimenti degradanti con una crocetta.

Citazione:

Quindi stai tranquillo e non ti preoccupare.
Dipende di cosa dovrei preoccuparmi, della mia coscienza non di certo. I cinque stelle appoggiano modelli fascisti e giocano sulla pelle dei bambini (sono fatti); Salvini (leggiti qualche Post) ha dimostrato di giocare in punta di ideologia (che era ed è il mio discorso) difendendo ideali razzisti; o pensavi forse che potesse dichiararlo ufficialmente? :perculante:

... e io non ho votato nessuno dei due modelli che sono entrambi una vergogna per la dignità dell'essere umano. Questi sono i fatti. E di questo non mi preoccupo. Non li ho sostenuti e le loro ideologie non mi difendono. Se ad altri dà fastidio, non li condanno mica, solo che chiamino le cose col loro nome.

Quando poi ammetterai che hai preso solo parte del discorso che ti comoda, allora approfondirò anche meglio il discorso e confermerò ulteriormente quanto il razzismo sia sostenuto da questo governo.

____________


Massimo Mazzucco:

Citazione:
e ha fatto bene Parsifal a sottolineare che Calvero si sia attocigliato su sè stesso pur di non rispondere.
Prima di farti i complimenti, la mia obiezione:

Se leggi sopra potrai dedurre che non c'è nessun attorcigliamento e la mia denuncia era la tua di un articolo precedente, quella di vedere le cose in bianco e nero. La psicologia di massa è quella che muove il mondo ed è questa che è difesa e sostenuta in modo sotteso, e questa cosa l'ho espressa nero su bianco, cioè il COME e con quali logiche/moventi, cioè nell'intervento che mi avete contestato, quindi non è un ripiego né un attorcigliamento ... e ci sono le prove:

... Calvero - Post #13, 31 Luglio ore 11 circa (quindi prima di tutta la bagarre):

Citazione:
Salvini, che è furbo e ha giocato tutto in punta di ideologia,
Visto che vi fa fatica ammettere che un intervento è valido nella sua interezza, e proprio tu Mazzucco vieni a sindacarmi questa cosa, con tutti i cicappini che ti hanno rotto il cazzo da una vita, ecco che basterebbe già questa frase a identificare nero su bianco la mia posizione (figurati tutto l'intervento che delinea con precisione la mia posizione) e che il gioco di Salvini da me denunciato non ha nulla di ufficialmente riconducibile. Quindi inutile che si chieda di portare un atto del governo concreto che lo ufficializzi. Si può essere d'accordo o meno con la mia argomentazione, certo; ma non mi si può accusare di dover dimostrare qualcosa che non ho sostenuto. Chi è che si attorciglia?

Se vuoi chiarimenti sulla mia posizione, chiedi pure.

E ora i complimenti:

Ti ringrazio di cuore di aver saputo gestire con estrema neutralità le accuse e di essere stato un giudice imparziale e corretto. Di là di come la pensi Te, che è un altro discorso.

_____

PS PER TUTTI:

A me del buonismo fottesega, e se si può essere validamente Anti-qualcosa a questo mondo idiotizzato, cioè che possa avere un senso, è quella di essere anti-comunisti e anti-sinistra. Niente di più cretino e ipocrita al mondo di un'ideologia sinistrorsa.
Calvero
#114 Calvero 2018-08-01 02:56
PPS per Mazzucco.

Magari ti serve un esempio. Quello che Attivissimo ha fatto con Te sulla questione della Terra piatta, Parsifal lo ha fatto con me. E Te anche non te ne accorgi.
Bakunin
#115 Bakunin 2018-08-01 03:33
non-se-ne-può-più :-? :-( :-P :cry: :idea: :oops:
Parsifal79
#116 Parsifal79 2018-08-01 05:36
#114 Calvero Citazione:
la parte cancellata che non ti comoda e che te la riporto, visto che proprio non ce la fai a rispettare le posizioni altrui), una parte fondante e ve la metto anche in neretto: Che non lo faccia ufficialmente di difendere i razzisti, cioè che non lo si riconosce perché si ragiona in modo elementare o dozzinale o in bianco e nero, è un bel problema. Vecchia storia, d'altronde.
io ti ho chiesto degli esempi concreti, che siano ufficiali o ufficiosi non fa alcuna differenza, basta che esistano.
Quando vorrai mostrare questi esempi dove il governo avrebbe difeso i razzisti, come tu sostieni, avvisami. :-)
Teoclasto
#117 Teoclasto 2018-08-01 06:33
Il Fratoianni (LeU), a bordo della "Open Arms" (sic!), denuncia quello che dovrebbe essere normale in questi casi di tentata invasione: riportarli subito indietro!

rainews.it/.../...

Purtroppo non posso esprimere quello che penso di Fratoianni, di Open Arms e di tanti del partito del "nous accoglions tout le monde", perché verrei bannato dal Gran Inquisitore :-P , ma fate conto che bisognerebbe come minimo imporre loro l'ospitalità coatta a questa bella gente: (magari come baby sitter dei figli...)

rainews.it/.../...

P.S. imperdibile anche questa:
www.ilfattoquotidiano.it/.../4529888

(bisognerebbe farle girare di più queste interviste, tanto per svegliare quelli che ancora li votano...)
evitamina
#118 evitamina 2018-08-01 06:43
Qualcuno mi può spiegare semplicemente la definizione di razzista? E ancora chi e perché può mettere in giro la voce che una razza (colore della pelle) e meglio o peggio? Possono differenziare le razze o colore della pelle ( tra meglio e peggio) in base al denaro che si possiede? O in base alle armi che si possiedono? Secondo me, ci sono cose che da semplici sono diventate da difficile comprensione. Credo che se si "chiarisce" questo aspetto, diventerà molto più facile. Sankara, non c'è l'ha fatta perché era povero o perché non voleva accettare le linee guida di chi in qualche modo gestisce i destini del nostro pianeta? Bo!
hvsky
#119 hvsky 2018-08-01 06:52
PARSIFAL

Citazione:
io ti ho chiesto degli esempi concreti, che siano ufficiali o ufficiosi non fa alcuna differenza, basta che esistano.
Perdonate l intrusione ma a me il concetto pare cristallino:
Che l attuale leader del governo che haime’ è Salvini e non Di Maio abbia idee di connotazione razzista è innegabile....
Ricordi i comizi della Lega Nord ? Ricordi i temi fondamentali urlati dai palchetti di qualche nordico comune ? la base poi della nascita del partito è stata proprio la volontà di secessione e il massacro del mezzogiorno Loro ce lo avevano DURO
Furono i primi ad organizzare le ronde
ad inneggiare la difesa dell italianità con sfumature piuttosto scure...,.
Se poi vogliamo credere alle favole, vabbè..... a mio avviso non occorrono esempi quando la questione è insita nel l’ideologia stessa del partito Lega Nord fino a ieri,e poi con un operazione di restailing pre elettorale, diventato solo “Lega”..... et voila’
Erano razzisti pure con i “terroni”
figurati con lo “straniero “
una volta x tutte:
Il problema immigrazione esiste ma lo stiamo guardando dal lato opposto cioè da quella prospettiva dettata dall’agenda setting, dove la questione raziale è evidentemente presente!
Parsifal79
#120 Parsifal79 2018-08-01 07:09
#120 hvsky

Tutto ciò che hai scritto, giusto o sbagliato che sia, non è sinonimo di:
"il governo difende i razzisti" (cit. Calvero).
Adonis
#121 Adonis 2018-08-01 07:15
#117 Parsifal79
Citazione:
Quando vorrai mostrare questi esempi dove il governo avrebbe difeso i razzisti, come tu sostieni, avvisami.
Perdonami Parsifal, però c’è da dire che mentre le posizioni di Salvini sono chiare, precise e coerenti con le sue vedute di sempre, il M5S appare molto disorientato non solo sul problema razzismo, migranti ecc… ma anche sulla TAV. Non si tratta di difendere nessuno e solo che manca una linea comune condivisa nel Movimento e questo è un dato di fatto. La gente queste cose le percepisce bene e l’esasperazione che si è venuta a creare riguardo al problema dei clandestini, dei rom e compagnia cantante è comunque colpa – ripeto per l’ennesima volta – di precedenti politiche inette (per non dire infami) che hanno generato questo stato di cose. Ormai credo che la tenuta di questo governo si baserà su questi due temi: migranti e TAV (mettiamoci anche i vaccina va!). Lega e M5S non sono d’accordo su niente, si tengono assieme perché sono arrivati entrambi nei palazzi del potere e desiderano mantenere le posizioni. E' un continuo susseguirsi di compromessi....Ma sono due entità diverse, assolutamente non complementari gli uni agli altri. Sarò sicuramente limitato nelle mie idee ma non ho capito ancora come la pensano effettivamente Di Maio e Co. circa i migranti, non vedo chiarezza, solo tanta confusione, incertezza e un brancolare a destra e sinistra per mantenersi in piedi. Sicuramente mi sbaglierò ma questa è una sensazione che avverto molto forte….
starburst3
#122 starburst3 2018-08-01 07:16
Domanda un po' OT ma non troppo, qualcuno ha notato la paraculata della foto che ha postato Redazione (prima che qualcuno si senta in dovere di fare il Perry Mason in difesa di Redazione,specifico che sto' parlando del fotografo) insieme all'articolo? La ragazza con la benda sull'occhio e sullo sfondo il simbolo dei diversamente abili? Anche le immagini fanno parte della propaganda ed i simboli ne sono la spina dorsale,quale miglior rafforzativo di una notizia che sembra con il passare delle ore un'azione da cretini,visto che gli obbiettivi sono "interazziali",in una notizia sul razzismo dilagante! Messaggio della foto? La mia opinione ...colpire una persona di colore o immigrata equivale a colpire un diversamente abile,un azione "becera" in odor di "nazismo".
Il vostro parere?

IN RED WE TRUST
Parsifal79
#123 Parsifal79 2018-08-01 07:26
#122 AdonisCitazione:
non ho capito ancora come la pensano effettivamente Di Maio e Co. circa i migranti,
www.movimento5stelle.it/.../immigrazione.html

Citazione:
Lega e M5S non sono d’accordo su niente
Il "niente" mi pare una grossa esagerazione, e comunque non c'è alternativa, dato che PD e FI hanno molte meno cose in comune col M5S.
Adonis
#124 Adonis 2018-08-01 07:39
#123 starburst3
Vero, non ci avevo fatto caso ma tanto ormai i media utilizzano di tutto e di più pur di condizionare le opinioni della gente. Immagine oltretutto non subliminale ma chiara, come chiaro è l’intento di suscitare o, meglio, pilotare certe emozioni e reazioni.

#124 Parsifal79
Citazione:
Il MoVimento 5 Stelle vuole garantire all’Italia il controllo dei flussi migratori, con soluzioni che guardino al breve, medio e lungo termine. Lo faremo sancendo il rispetto del principio di equa ripartizione delle responsabilità tra tutti i Paesi dell’UE e assicurando la gestione trasparente dei fondi destinati all’accoglienza.
Ok, ma come si concilia tutto questo con le presunte vedute razziste di Salvini? Il problema riguarda la questione (falsa) del razzismo imperante in Italia. Quello che volevo dire, forse mi sono spiegato male, è come si rapporta il M5S sul tema del razzismo? C’è, non c’è, è tutta una montatura per creare problemi al governo?
Nell’immaginario collettivo checché se ne dica, ormai da parte di alcuni Salvini è considerato un razzista e su questo non ci piove. Fermo restando i buoni propositi sanciti nel programma del M5S, cosa ne pensano i pentastellati al governo del tema razzismo in Italia. C’è una bella differenza tra controllo dei flussi, rispetto di ripartizione ecc… e la xenofobia. Dopo la confessione del nigeriano che ha fatto a pezzi quella povera ragazza, Giorgia Meloni ha detto che quella bestia deve marcire in galera. Mi sento di appoggiarla ma non per questo mi sento un razzista. Se quello scempio l’avesse commesso un italiano la mia reazione sarebbe stata identica. Però torno a bomba: riguardo al presunto razzismo italiano non ho capito come la pensa il M5S non riguardo alle soluzioni da adottare per risolvere il problema migranti….
Parsifal79
#125 Parsifal79 2018-08-01 07:50
#125 Adonis

secondo me tu stai facendo l'errore di considerare migrante=clandestino.

Il problema sono i clandestini, che non sono più gestibili, non i migranti che fanno regolare domanda di soggiorno.

Adonis
#126 Adonis 2018-08-01 08:55
#126 Parsifal79
Citazione:
secondo me tu stai facendo l'errore di considerare migrante=clandestino.

Il problema sono i clandestini, che non sono più gestibili, non i migranti che fanno regolare domanda di soggiorno.
Giusto, il fatto è che la maggior parte di chi arriva qui in Italia sono clandestini di cui non si sa nome, ne cognome, né da dove arrivano… Ti faccio un esempio che credo può essere utile a tutti.
Vicino casa mia c’è una frutteria gestita da egiziani. Bene, si chiamano tutti Mimmo, non è dato sapere quale sia il loro vero nome. Eppure è tutto in regola. Anche i cinesi, che comprano attività commerciali cash hanno la stessa abitudine. Si chiamano tutti Yang. E’ strana o no sta cosa? Ora, proviamo noi ad andare in uno dei paesi africani o anche estremo orientali dicendo di chiamarci Pippo e vediamo cosa succede…Dai, onestamente, chi di questi poveri cristi che sono sui barconi arriva con una regolare richiesta di soggiorno???? Chi arriva per vie legali arriva qui in Italia con l’aereo, chi è in possesso di regolare richiesta di asilo, non penso che approdi nei porti con barconi scalcinati, sudici e in perenne avaria. Spesso, utilizzando il treno per i miei spostamenti lavorativi, vedo che quando chiedono i documenti a qualche extracomunitario (soprattutto africani) puntualmente questi non ne hanno. E’ una questione di numeri. Qualcuno ha stimato che solo il 10% di chi arriva ha effettivamente diritto di asilo. Il resto no c’è poco da fare.
Parsifal79
#127 Parsifal79 2018-08-01 09:05
#127 AdonisCitazione:
onestamente, chi di questi poveri cristi che sono sui barconi arriva con una regolare richiesta di soggiorno????
Nessuno!

Perchè costa meno arrivare legalmente in Italia, che pagare gli scafisti con cifre che ci campano 10 anni al loro paese.
Quindi se pagano gli scafisti è proprio perchè non sono in regola.
Redazione
#128 Redazione 2018-08-01 09:15
CALVERO: Sei stato sospeso dal sito. Adesso mi hai veramente stufato. Avevo difeso il tuo diritto di opinione, persino quando sei costretto ad arrampicarti sugli specchi pur di difendere quello che scrivi. Ma avevo anche chiesto - ripetutamente - di smetterla con questo protagonismo da concorso di bellezza.

Invece vedo che la cosa è più forte di te. Non riesci in alcun modo ad evitare di trasformare un qualunque scambio in una questione personale. Alla fine si parla sempre e soltanto di Calvero. In ogni discussione c'è sempre il capitolo Calvero, che deve per forza mettersi a ricamare su ogni parola pur di distinguersi da tutti gli altri. Il tuo ego ipertrofico è insopportabile.

Cercati un altro sito su cui andare a pavoneggiarti con le tue contorsioni logiche, oppure apri un tuo blog, sul quale sono certo che molti ti seguiranno.

Ma luogocomune è un sito dedicato alla comunità, e non ai singoli individui. Il protagonismo è una dimensione umana che non ci appartiene.

Lo so che non capirai, ma è proprio questo il problema. Sono anni che ti dico le stesse cose, ma non c'è niente da fare, non ti entrano in testa.

Ora mi hai stufato.

(Se qualcuno vuole commentare lo faccia in PM, e NON qui).
fefochip
#129 fefochip 2018-08-01 09:29
#127 Adonis
Citazione:
Qualcuno ha stimato che solo il 10% di chi arriva ha effettivamente diritto di asilo. Il resto no c’è poco da fare.
e infatti l'altro 90% deve essere respinto, e quelli attualmente qui illegalmente espulsi.
se questo è razzismo hai qualche problema di definizioni

in ogni caso hai fatto un papocchio tra governo e salvini/lega ...non sono la stessa cosa e per quanto riguarda
l'immaginario collettivo ..parla per te dammi retta che nel mio e di tanti altri di immaginario salvini non è razzista e in ogni caso avanti così
saccente
#130 saccente 2018-08-01 09:35
#123 starburst3
troppo vero: appena ho letto quello che hai scritto, non ho nemmeno avuto il bisogno di scrollare su, mi si è materializzato immediatamente. troppo maledettamente abili.
fefochip
#131 fefochip 2018-08-01 09:48
#111 hvsky
Citazione:
siete razzisti, i complotti esistono solo su questioni che vi fanno comodo, e siete perfettamente allineati al main stream
siete chi?
per quanto mi riguarda ho già spiegato la mia posizione al post 52
io sono CONVINTO di quello che scrivo e se scrivere e pensare quelle cose significa essere razzisti
ok non me ne curo , ne di te che mi etichetta cosi ne di altri.

in ogni caso sei incasinato, non riesci a capire che il mainstream è allineato tutto in favore all'immigrazione , al volemose tanto bbene al "i nostri nonni pure sono stati migranti , al italia non è razzista come a propagandare appunto l'idea di un governo razzista che è solo strumentalizzazione politica
non ti sei accorto che se per caso un nero viene ferito in un qualunque modo anche verbale si alzano ridicolmente gli scudi anche quando (come nel caso dell'atleta che si è beccata un uovo insieme ad altri bianchi) non c'è l'ombra di una discriminazione razziale?
(che è poi il senso dell'articolo di massimo)
Citazione:
Erano razzisti pure con i “terroni” figurati con lo “straniero “
qui ho capito che dovresti prendere il vocabolario e studiarti attentamente la differenza tra razzismo e xenofobia
forse capirai che nessuno qui su luogocomune ha mai manifestato idee veramente razzisti ovvero idee che vedono il nero (o chi per lui) inferiore biologicamente e di conseguenza da eliminare in qualche modo. probabilmente nemmeno maksi è arrivato a tanto (nella seconda parte "da eliminare in qualche modo")
Adonis
#132 Adonis 2018-08-01 09:50
#130 fefochip
Citazione:
e infatti l'altro 90% deve essere respinto, e quelli attualmente qui illegalmente espulsi.
se questo è razzismo hai qualche problema di definizioni
in ogni caso hai fatto un papocchio tra governo e salvini/lega ...non sono la stessa cosa e per quanto riguarda
l'immaginario collettivo ..parla per te dammi retta che nel mio e di tanti altri di immaginario salvini non è razzista e in ogni caso avanti così
Guarda che io la penso esattamente come te, non credo assolutamente che Salvini sia un razzista e come te sono d’accordo che deve entrare in Italia solo chi ne ha diritto. Ho solo detto che in Italia non c’è tutto questo spirito critico e quando parlo di immaginario collettivo penso alla stragrande maggioranza di persone appiattite su un conformismo e su un buonismo da far schifo. Mi sto preoccupando in questo periodo, forse sarà l’afa romana, ma non riesco forse ad esprimere bene i miei pensieri e di questo mi scuso. Ora va di moda il termine razzismo che io traduco con esasperazione perché veramente non se ne può più. Salvini non c’entra niente ora è solo un capro espiatorio per una porzione fallita della politica italiana (leggi PD) che sta arrancando per riposizionare, almeno in parte, qualche culo sulle poltrone giuste. E ripeto ad oltranza: degli immigrati in fondo in fondo non gliene frega niente a nessuno e paradossalmente l'unico che se ne occupa con criterio è proprio Salvini....
fefochip
#133 fefochip 2018-08-01 09:51
#127 AdonisCitazione:
onestamente, chi di questi poveri cristi che sono sui barconi arriva con una regolare richiesta di soggiorno????
e dove sta scritto che tocca accoglierli? perche sennò siamo razzisti? e il cerchio si chiude....
fefochip
#134 fefochip 2018-08-01 09:54
#133 Adonis
Citazione:
forse sarà l’afa romana
28 gradi alle 10 di mattina non aiuta nessuno e anche io a questo punto non capisco piu io e te de che stamo a parlà :hammer:
(però su luogocomune l'aria è piu fresca ...)
edit
Citazione:
E ripeto ad oltranza: degli immigrati in fondo in fondo non gliene frega niente a nessuno e paradossalmente l'unico che se ne occupa con criterio è proprio Salvini....
se intendi con "nessuno" nessuno che conta sono perfettamente d'accordo , se intendi persone normali sono in tanti come dicevi tu che non ne possono piu , diciamo "gliene frega al contrario"
fefochip
#135 fefochip 2018-08-01 09:57
#123 starburst3
è solo un caso
gli spin doctor sono solo un parto della fantasia dei complottisti :perculante:
fefochip
#136 fefochip 2018-08-01 10:08
comunque ragazzi parliamoci chiaro
se questa è tutta l'opposizione che riesce a fare il pd a mio personalissimo avviso
si stanno sparando nelle palle
le persone sono stufe di essere prese per il culo e a parte un po di gonzi e di fedelissimi che ci sono sempre
gli "argomenti" di questa opposizione contro il governo sono cosi risibili e pretestuose
che non fanno altro che compattare le persone intorno al governo
ARULA
#137 ARULA 2018-08-01 10:13
@137 fefochip
Si stanno suicidando. Stanno insistendo sulla strada che li ha portati al fallimento politico. A questo punto di esasperazione alla maggioranza delle persone non gliene frega niente se li definisci razzisti. Meglio razzisti che coglioni!!!

"Troppo spin uccide lo spin" FOA. :-D
Adonis
#138 Adonis 2018-08-01 10:24
#135 fefochip
Citazione:
se intendi con "nessuno" nessuno che conta sono perfettamente d'accordo
Certo, parlo di quelli che definisco i Che Guevara de noantri, quei politicanti sigaro in bocca e Repubblica sotto braccio che predicano bene e razzolano male. So di ripetermi ma alla sedicente e buonista pseudo sinistra italiota il problema immigrati rappresenta solo un pretesto per rompere i coglioni a chi ora sta governando. Non hanno altri argomenti e quindi daje con il razzismo, ma è un boomerang che gli tornerà indietro in piena fronte anche perché ormai in molti non danno più credito ai vari servi alla Saviano e tutti i vari Vip che quotidianamente dicono la loro solo per farsi pubblicità, per rendersi visibili. Questo giochetto non funziona più…per fortuna.
fefochip
#139 fefochip 2018-08-01 10:28
#138 ARULACitazione:
"Troppo spin uccide lo spin" FOA
in estrema sintesi, sì
Blutarsky
#140 Blutarsky 2018-08-01 11:13
Certo che Salvini è proprio un pifferaio magico...è riuscito a far credere a buona parte degli italiani che il problema principale di questo paese è l'immigrazione. Ahahahah mi viene da ridere soprattutto quando leggo un suo post dove si prende i meriti della diminuzione degli sbarchi. Mi sa che inizio a fare il razzista anche io...va di moda, non c'è niente di male nell'esserlo, è un mio diritto esserlo, ma soprattutto contribuirò alla polverizzazione del "democratico" Salvini che, per forza di cose, dovrà trovare altre questioni futili su cui guadagnare i propri voti.


www.flickr.com/.../dateposted-public
zlatorog
#141 zlatorog 2018-08-01 12:24
#138 ARULA

Citazione:
Si stanno suicidando. Stanno insistendo sulla strada che li ha portati al fallimento politico.
Questo è ciò che è accaduto fino ad ora, ma non dobbiamo dimenticare che hanno finanziamenti ingenti e soprattutto il controllo quasi totale dei media mainstream, mediante i quali stanno facendo una campagna senza precedenti.
La bocciatura di Foa rappresenta molto bene quanto sia importante per i piddini avere il controllo dell'informazione.
Come sosteneva un discutibile personaggio storico, più è grande la menzogna e più volte verrà raccontata più la gente finirà per crederci.
Fra l'altro questa campagna sta esasperando la gente che non ne può più di sentire ogni giorno su tutti i canali delle nefandezze di Salvini sui poveri innocenti, donne e bambini morti, maltrattati, torturati etc. (che poi il 99% di quelli che arrivano sono maschi fra i 20 e i 30 anni...tutti sti bambini e ste donne...mah).

Le prime volte si può provare compassione, poi quando ci si rende conto che si tratta di notizie pilotate, gonfiate a scopo di propaganda ci si incazza, ma ancora dopo si finisce per diventare insensibili e disinteressarsi alla cosa assumendo posizioni qualunquiste, smettendo quindi di informarsi e accettando passivamente tutto, tanto non si può cambiare nulla.

Insieme a questo ci si metteranno le agenzie di rating e la speculazione internazionale a danneggiare la nostra economia rendendo impossibile l'attuazione dei programmi economici del governo, così alla fine il grande consenso attuale ai 2 partiti si ridurrà, mentre crescerà il fronte dell'astensionismo.
Siccome i fedelissimi di PD e sinistri vari (che di sinistra non hanno nulla) continueranno cmq a votare ci ritroveremo grazie a un'astensione ben superiore al 50%, il loro risicato 18% diventare sufficiente a prendersi la maggioranza relativa e ci ritroveremo nuovamente Renzi o qualcosa di simile al governo.
Azrael66
#142 Azrael66 2018-08-01 12:38
#123 starburst3
Hai ragione, il messaggio che passa è quello che hai detto tu: sei una volpe! (nel senso buono ovviamente)
senoniochi
#143 senoniochi 2018-08-01 12:45
I razzisti che "scopriamo" oggi (o che abbiamo "scoperto" in passato, vedi curve di stadi ecc.) erano già razzisti: vili disprezzatori di altri esseri umani sulla base di caratteristiche fenotipiche.

Allora non è cambiato nulla, con Salvini, o qualcosa sta effettivamente cambiando?

A me sembra proprio la seconda.
Mentre prima la società civile appariva vergognarsi dei suoi membri razzisti, adesso si vergogna un po' di meno. Presto non si vergognerà più.

Mentre prima magari un razzista "civile" ci pensava due volte prima di fare un commento razzista, adesso si sente legittimato ("se lo dice lui...") e lo fa più a cuor leggero - ma non con meno cattiveria - forte anche dell'effetto "branco", appesantendo concretamente il clima e andando a incrementare il numero di episodi da condannare.
(Quelli "incivili", naturalmente, non si sono fatti né si faranno mai di questi problemi.)

Infine, qualche giovane virgulto che proprio adesso si sta formando, può più facilmente prendere certe derive.

Qualcosa, e neanche troppo lentamente, sta cambiando.
Quanti immigrati sparati a pallini ci sono stati, fino all'anno scorso?
Vogliamo nasconderci dietro a un dito e dire che "ce n'erano stati, ma non è stato dato risalto alla notizia"? Davvero?

Tante volte su queste pagine si è parlato del principio della rana bollita.
Siamo già a 60 gradi e non ce ne stiamo accorgendo?

Quindi a me sembra un grosso scivolone parlare di strumentalizzazione, in questo caso.

Premesso che notizie del genere vanno sempre date, proprio perché dovrebbero essere una cosa fuori dall'ordinario - penso che su questo siamo un po' tutti d'accordo - se quanto ho notato e condiviso sopra è vero, l'allarme c'è.
Ci sono le ronde (ultimamente c'è pure scappato il morto) e non fanno ormai nulla per nascondersi, anzi.
Ci sono i fabbricatori di casi (il controllore, reo confesso, che s'è "accoltellato da solo" per incolpare un immigrato).
Ci sono episodi esecrabili, vili, alcuni di un genere mai sentito prima, e certamente non con questa frequenza (e non per non essere stati riportati).
Cosa bisogna aspettare per far scattare l'allarme?
Di essere tutti cotti a puntino?
ARULA
#144 ARULA 2018-08-01 12:52
@142 zlatorog
In linea di massima sarei d'accordo con te, ma vedo un po' di luce in fondo al tunnel. La gente ad esempio ha capito che il giorno dopo il referendum costituzionale il sole è spuntato lo stesso nonostante le catastrofi prospettate. L'Inghilterra vola nonostante sia fuori dall'Europa.
Trump non ha distrutto l'America, anzi... e gli sbarchu di clandestini si possono fermare se si vuole. Quindi il resto era propaganda.
Molti ovviamente non saranno d'accordo, ma in questo momento avere l'appoggio dell'America e forse anche della Russia che vogliono distruggere il nostro comune nemico "questa" Europa non è cosa da poco. E ripeto per Berlusconi rompere l'alleanza con la Lega ne decreterà la sua fine politica cosa che mi auguro succeda davvero.
eco3
#145 eco3 2018-08-01 13:50
#144 senoniochi
Citazione:
Mentre prima magari un razzista "civile" ci pensava due volte prima di fare un commento razzista, adesso si sente legittimato ("se lo dice lui...")
Riportiamo allora quello che dice Salvini:

"Ricordo a politicanti e giornalisti buonisti che io non giudico le persone in base al colore della pelle, io le divido fra persone perbene e delinquenti.
Per i primi in Italia c'è futuro, per gli altri no!
"
senoniochi
#146 senoniochi 2018-08-01 14:00
#146 eco3

Se è per questo, Salvini non ha neanche sparato a nessuno (italiano o meno, di colore o meno, clandestino o meno). Né lo farà mai.
Non è evidentemente quello il punto.

Del resto, non ci risulta che prima di attaccare le proprie vittime, quei delinquenti abbiano verificato la regolarità dei documenti o la fedina penale.

Allora forse il problema non sta dove hai indicato tu, ma altrove.
La tua stessa risposta è sintomo del fatto che si gioca (Salvini gioca) su un filo molto sottile, che si presta a legittimazioni di un sempre maggior numero di azioni criminali.

Salvini non è tutti i mali del mondo.
Sta però contribuendo, per la posizione che occupa, a risvegliare lati oscuri e lo fa in maniera accorta e subdola.
Gli effetti si stanno vedendo e su quelli mi sto concentrando.
Mi sembrano tali da non poter definire strumentalizzazione la diffusione di certe notizie. Poi c'è chi ha la penna più fine, chi meno, ma che ci sia un aumento di quantità e soprattutto qualità dei casi a me sembra evidente.
eco3
#147 eco3 2018-08-01 14:24
#147 senoniochi

Nei giorni scorsi alcuni quotidiani hanno citato statistiche dalle quali risulta che le aggressioni per motivi razziali sono diminuite rispetto agli anni dell'ultimo decennio, proprio dall'insediamento di questo governo.
L'allarme scatenato da qualche settimana dai media, dalla magistratura, dai politicanti disperati dell'opposizione, assolutamente ingiustificato, ha come unico scopo la demonizzazione (nel vero senso della parola, vedi copertina di Famigliua Cristiana) di Matteo Salvini.
Atti di violenza ci saranno certamente stati in quest'ultimo periodo ma nella norma, fisiologici.
Si strombazzano però solo quelli compiuti da autoctoni ai danni di immigrati, mentre si minimizza, quando non si tente addirittura a far passare sotto silenzio quelli compiuti dagli immigrati ai danni di noi indigeni.
Quanto tempo hanno dedicato i tg di ieri sera alla confessione del nigeriano che ha squartato la povera ragazza di Macerata?
Pensa se fosse stato al contrario.
Non capisco il perché alcuni, non parlo di chi con la politica ci mangia, ma dei cittadini comuni come penso sia tu, sentano questo bisogno di dare addosso ai loro connazionali, acusandoli di un razzismo che nella realtà non trova riscontro.
A meno che, per esempio, non si consideri razzista il cittadino che esasperato perché non sa più a chi rivolgersi, si lamenta del fatto che i poveri immigrati defechino abitualmente dinanzi alla porta del fabbricato dove abita.
Tianos
#148 Tianos 2018-08-01 14:25
la questura ha tolto l'aggressione a sfondo razzista visto che i "delinquenti" avevano aggredito anche altre donne non di colore prima.
www.maurizioblondet.it/.../
Un'ottimo articolo di blondet sulle possibili motivazioni di tanto accanimento giornalistico sull'evento.
fefochip
#149 fefochip 2018-08-01 14:30
#147 senoniochima
Citazione:
che ci sia un aumento di quantità e soprattutto qualità dei casi a me sembra evidente.
ma davvero ? evidente addirittura?
e dove lo hai letto ? sui giornali ?
dove lo hai visto ? in tv?
oppure ne sei testimone tu e quindi il tuo punto di osservazione deve diventare la realtà?
juss
#150 juss 2018-08-01 14:31
La gente nell'animo non è razzista, ma lo diventa. Un bimbo di 2 anni o 5 anni o 10 anni non farà mai un ragionamento razzista, non escludera mai un bambino per religione, nazionalità o colore dal giocare al pallone o schizzarsi di acqua in piscina. Sono i coglioni dei genitori che guardando quella merda di tv attuale, e addirittura senza nemmeno capire ...siamo al disastro del cervello, che li fanno crescere con questi istinti.

Se l'europa fosse abitata da gente con la pelle scura e l'africa da gente con la pelle chiara, il razzista, allo stato attuale delle cose, sarebbe quello dalla pelle scura.

Non ci vuole nostradamus per capire sta cosa.

Quello che vuole salvini non è la razza ariana. Certo pure lui era col bossi che diceva che l'italia dal Po in giù non c'è più, ma forse è cambiata la sua visione. Se veramente fosse razzista se ne sarebbe fottuto degli sbarchi che tanto arrivano in sicilia e avrebbe chiuso il Po. Spero sia sincero quando dice che valuta le persone se sono delinquenti o no e non dal colore della pelle ( o religione o le solite cagate).

Sono un non votante da 25 anni, ma in questi 2 mesi effettivi di lavori ho visto fare più cose che negli ultimi....fatalità 25 anni.
In questi 25 anni ho visto farefare solo una cosa, ma proprio una sola, di buono: la legge contro il fumo nei locali pubblici (e lo dice un minkione di fumatore). Per il resto o ho la memoria in pappa, o proprio non hanno fatto nulla di così buono e importante.

Certo, pretendiamo tutto e subito, ma i manovratori ci hanno messo anni,decenni, per arrivare a questi risultati, una goccia alla volta.
senoniochi
#151 senoniochi 2018-08-01 14:37
#148 eco3

1) Cortesemente mi puoi linkare gli articoli che citi?

2) Gli atti di violenza non sono mai fisiologici. Sono arcisicuro che ne convieni anche tu. Tuttavia a volte capitano. Ce ne sono alcuni più scusabili (es. legittima difesa, stato di necessità), altri meno. Tra questi ultimi io non ho il minimo dubbio a inserire quelli per il semplice colore diverso della pelle (o per altri motivi tipo: religione, sesso, età, lingua, nazionalità e quindi cittadinanza, ecc.).

3) Non si tratta di strombazzare di più questo o quello. Se il razzismo è male, va condannato punto e basta. Se c'è una recrudescenza, va fermata sul nascere, prima che il fuoco dilaghi. Questo dovrebbe fare una classe dirigente responsabile.

4) Dubito che la povera ragazza di Macerata, vittima di un delitto, sia stata uccisa per motivi razziali.
Questo rende la sua uccisione meno esecrabile, meno vile? No.
Però, non trattandosi di razzismo e non volendo confrontare mele con pere, mi pare off-topic.

Mi pare che qui si stia discutendo se i media stanno esagerando nel riportare certe notizie, strumentalizzandole.
In questi giorni si stanno verificando episodi a sfondo razziale/etnico che prima se ne stavano belli buoni in America. Vogliamo negarlo?
Potrebbero anche esserci meno casi (da dimostrare), ma a me appaiono più gravi nella loro qualità.

La temperatura nella pentola è salita e si fatica ormai a distinguere i piani del discorso.
eco3
#152 eco3 2018-08-01 15:00
#152 senoniochi

"...Si scopre che da gennaio a marzo 2018 i casi di discriminazione sono stati 169, di cui 19 perpetrati con violenze fisiche e 126 con violenze verbali. All'elenco vanno aggiunti ovviamente quelli degli ultimi mesi, compreso quello che si è verificato ieri in Abruzzo. Un senegalese con cittadinanza italiana, da 18 anni nel nostro Paese, è stato respinto con queste parole da un impiegato dell'Asl: «Che vuoi? Vattene. Questo non è l'ufficio del veterinario». Bestialità simili si sono verificate anche nel 2017, quando la stessa Lunaria aveva contato 557 episodi, di cui 45 violenze fisiche. In tutto l'associazione ha calcolato tra il 2015 e il 2017 1.483 casi, ben 5.853 in dieci anni. Eppure, si legge nel rapporto, «oggi il Paese è intriso molto più di sei mesi fa di un veleno nazionalista, xenofobo e razzista che ispira troppo facilmente comportamenti sociali discriminatori e violenti»."

ilgiornale.it/.../...

Se riesco a ritrovarlo linko un altro articolo che riportava alcune tabelle.

Credo comunque che la fonte sia questo sito: Citazione:
ELFLACO
#153 ELFLACO 2018-08-01 15:00
Citazione:
"Ricordo a politicanti e giornalisti buonisti che io non giudico le persone in base al colore della pelle, io le divido fra persone perbene e delinquenti. Per i primi in Italia c'è futuro, per gli altri no!"
Bello . Ma se poi hai come alleato uno come Berlusconi quello che ha appena detto diventa ,nei migliore dei casi , una barzelletta . ;-) :perculante:

Citazione:
Mi pare che qui si stia discutendo se i media stanno esagerando nel riportare certe notizie, strumentalizzandole. In questi giorni si stanno verificando episodi a sfondo razziale/etnico che prima se ne stavano belli buoni in America. Vogliamo negarlo? Potrebbero anche esserci meno casi (da dimostrare), ma a me appaiono più gravi nella loro qualità.
Io ho l'impressione che gli episodi gravi a sfondo razziali ce ne siano stati anche peggiori in passato . Di quanti episodi conosciuti stiamo parlando dall'inizio dell'anno ? , per esempio . 20 ? 50 ? 100? in un paese dove interagiscono 60 milioni di persone ?

Se dico a uno " sporco negro" non e grave? Quanti di questi episodi ci saranno al giorno in Italia e nessuno lo viene a sapere ?

E' chiaro che si strumentalizza qualcosa che si può in qualche maniera provare . Solo che quando lo vedi al tg sembra che tutti lo fanno o tutti lo subiscono .
senoniochi
#154 senoniochi 2018-08-01 15:09
Ci sono anche gli ignobili falsi allarmi, per carità.
Titolisti beceri che fanno passare una cosa per un'altra (mi viene in mente il caso degli autobus di Catania dell'altro ieri).
Non è che non ci vedo.

Le "piccole strumentalizzazioni" ci sono e ci saranno sempre, da ogni parte di qualsiasi barricata. Fanno schifo, ma penso si possa fare poco.

Però un fenomeno (la "grande strumentalizzazione") si vede nel suo complesso, fatte somme e detrazioni.
Ora come ora, per me il bilancio è tale da farmi pensare che non ci sia una "grande strumentalizzazione" in atto, ma che sia proprio la realtà a essere qualitativamente e, con tutta probabilità, anche quantitativamente peggiorata.

Purtroppo, l'articolo di Redazione ha tutta l'aria di un pour parler perché non fornisce dati ed evita addirittura esplicitamente di argomentare le conclusioni (la presenza di una "grande strumentalizzazione"), quando l'argomento dovrebbe far rizzare tutte le antennine per quanto è delicato, e questo non aiuta.
Contrariamente a quanto fa con gli argomenti tecnici, qui mi pare che Massimo sia partito dalla conclusione, che poi è una sua sensazione, senza però farci capire come ci è arrivato e mettendo in mezzo altro (le dichiarazioni di Renzi ecc.) che fa da contorno ma non è il cuore del problema che egli stesso ha posto al centro dell'articolo.
Ci dice che secondo lui c'è una strumentalizzazione - ossia esagerazione e storpiamento di un fenomeno che non c'è o è qualcosa d'altro - ma non fornisce dati né ragionamenti.
Gli è capitato, una volta su mille, di parlare alla pancia della sua platea, scoperchiandola. Questa è la mia.
peonia
#155 peonia 2018-08-01 15:09
Per curiosità vi posto questa riflessione di Paolo Ferraro sull'Immigrazione


www.facebook.com/.../1757367054357272
giusavvo
#156 giusavvo 2018-08-01 15:15
Ammesso che razzismo significhi quello che molti qui intendono (omaggiando la neolingua), quello che mi fa più paura è quello che si potrebbe celare dietro lo strombazzato antirazzismo, predicato da anni dal “politicamente corretto” di una vasta pletora di intellettuali e mestieranti politici.
senoniochi
#157 senoniochi 2018-08-01 15:20
#153 eco3

Ho letto l'articolo, tutto.

Mi pare che sostenga che, a seconda di come la si voglia vedere (segnalazioni, reati accertati, motivazione razziale accertata, ecc.), i casi siano numericamente almeno stabili, se non cresciuti (non di troppo).

Del resto, se si fa il calcolo, moltiplicando i 169 casi nei primi 3 mesi del 2018 per 4 trimestri si ottiene una proiezione di 676 episodi rispetto ai 557 episodi del 2017. Ovviamente è una proiezione e tutto quanto. Ma ti fa pensare.
E non sappiamo qual è l'andamento post-elezioni (con effetto legittimazione salviniano).

Insomma, per adesso i numeri "non convincono", anzi.
La temperatura sale. Lenta lenta, ma sale.
eco3
#158 eco3 2018-08-01 15:34
#158 senoniochi
Citazione:
La temperatura sale. Lenta lenta, ma sale.
Può darsi che tu veda più lontano di tanti altri.
In questo caso, responsabile del raggiungimento del punto di ebollizione dell'acqua nella pentola non può certo essere considerato chi (Salvini) sta cercando di aggiungere acqua fredda, ma chi le ha acceso sotto il fuoco.
quarantasette
#159 quarantasette 2018-08-01 15:37
Dove sono le alternative al servilismo di rapina delle sinistre mondialiste? Sembra che in questo momento le uniche voci a tutela degli abitanti di una nazione, quelli i cui genitori hanno guadagnato diritti, siano le destre nazionaliste. Diciamo la verità, siamo tutti razzisti; è una inevitabile e sana forma di tutela identitaria, le differenze esistono ed è inutile negarle. La questione non è IL RAZZISMO ma, piuttosto, l'INTEGRAZIONE. In questo paese non esiste nessuna vera integrazione culturale; non c'è integrazione culturale tra nord e sud, però accettiamo tranquillamente un norvegese che si trasferisca in Italia per lavoro senza alcun moto di indignazione razzista. Perchè? Perchè un norvegese condivide un minumum di cultura europea e quindi è perfettamente integrato. Lo stesso non avviene per immigrati africani e cinesi: essi non possiedono il minimo essenziale per l'integrazione con il modus vivendi di un europeo. Chi è il razzista? Un cittadino che non accetta che un negro venga utilizzato dalle sinistre mondialiste per svalutare diritti acquisiti e per abbassargli il salario oppure un immigrato che non riesce ad integrarsi alle abitudini della terra che lo ospita?
El_Barbudo
#160 El_Barbudo 2018-08-01 15:50
Nel frattempo, ennesima aggressione di chiara matrice razzista.

A Ferrara, un giovane podista nigeriano è stato attaccato a colpi di macete da un gruppo di giovani ciclisti.

bologna.repubblica.it/cronaca/2018/07/31/news/ferrara_nigeriano_in_coma-203077312/

ps.
l'ironia becera, e ovviamente razzista, è chiaramente voluta. :)

pps.
[mode serious on] notare come non si faccia più menzione della nazionalità degli aggrediti e degli aggressori nei titoli degli articoli [mode serious off]
Jimmy81
#161 Jimmy81 2018-08-01 16:06
Razzismo non razzismo? Fascismo? Nazismo? Comunismo? questi sono tutti "non problemi" pressoche` inesistenti creati ad arte per sviare da quale sia il problema fondamentale delle questioni di oggi.

L`Italia e gli Italiani non sono pio` o meno razzisti di tanti altri paesi, in caso visto la precarieta` in cui versiamo possiamo essere piu` frustrati di altri, ma in ogni caso il problema principale non e` di certo il razzismo, ne certo Salvini e le sue politiche che agli occhi di un osservatore neutro che non abbia vissuto sutto la propaganda continua di regime, sembrerebbero semplicemente ragionevoli e sensate.

Questo non problema e` stato creato ad arte dalla propaganda del pensiero unico per colpire il Governo e chiunque si ribbelli allo status quo imposto da una informazione manipolata dai governi PD, Europeisti, schiavi dei poteri forti ed Internazionali che ci vogliono in ginocchio e succubi.

Qualcuno ha citato l`esemplare presentazione del libro di Ilaria Bifarini con la presenza anche di Giulietto Chiesa e di Enzo Pennetta, beh questa dovrebbe essere mandata a reti unificate per qualche settimana cosi` la gente si potrebbe finalmente rendere conto di cosa stia veramente succedendo.

Altro tema dei questi giorni e` la nomina del nuovo presidente RAI (so che c`e` un post a parte per questo, ma gli argomenti sono collegati) ebbene la corretta informazione e` la base dalla quale bisogna ripartire, per certi versi anche piu` importante del nuovo Governo visto che (in teoria) "L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione." Quindi il popolo da sovrano ha bisogno di essere informato correttamente per prendere le giuste decisioni, e per capire cosa veramente sta succedendo e se effettivamente ci siano eventi di razzismo o no.
Inutile dire che appoggio pienamente l`utorevole giornalista Marcello Foa e spero che nonostante tutto ce la possa fare.
zlatorog
#162 zlatorog 2018-08-01 17:16
#145 ARULA

Tutto vero...io auspico un'alleanza Renzi - Berlusconi, un nuovo partito europeista e antisovranista che si prenda un bel 3 % :-)
così ci togliamo dalle scatole tutti e due in un colpo solo. 2 piccioni con una fava.
Il partito di Vendola e della Boldrini verrà "mangiato" da Potere al Popolo, che almeno è di sinistra e nei sondaggi sta per doppiare LEU (stavo scrivendo LUE :-D sarà un lapsus...hahah).
Purtroppo però i poteri veri sono troppo forti per accettare sconfitte, lo stesso Trump ha le mani legate, così come il nostro governo, così come è stato con Tsipras in Grecia...
Ci sarebbe da cambiare tutto a livello internazionale, a cominciare dall'informazione, per non parlare del sistema monetario...
E temo che fare tutto questo senza armi e milioni di morti sia veramente difficile...
Haytham
#163 Haytham 2018-08-01 17:45
@giussavo

Citazione:
Ammesso che razzismo significhi quello che molti qui intendono (omaggiando la neolingua), quello che mi fa più paura è quello che si potrebbe celare dietro lo strombazzato antirazzismo, predicato da anni dal “politicamente corretto” di una vasta pletora di intellettuali e mestieranti politici.
Questo, se non altro. Se la pensassi come Gad Lerner su un qualsivoglia argomento, mi interrogherei seriamente.
robcoppola
#164 robcoppola 2018-08-01 18:26
Manifestazione PD a Viterbo contro il razzismo :-D
ARULA
#165 ARULA 2018-08-01 18:38
Questa invece è la sinistra liberale e pluralista.
eco3
#166 eco3 2018-08-01 18:52
#165 robcoppola

Manifestazione perfettamente riuscita.

Ad maiora! :perculante:
eco3
#167 eco3 2018-08-01 18:57
#166 ARULA

Chissà come si guadagna da vivere Suzukimaruti... :roll:
horselover
#168 horselover 2018-08-01 19:13
se salvini divide le persone tra onesti e delinquenti, a giudicare dagli "amici di salvini" qui in sicilia sembra che preferisca i secondi
eco3
#169 eco3 2018-08-01 19:44
#169 horselover
Citazione:
se salvini divide le persone tra onesti e delinquenti, a giudicare dagli "amici di salvini" qui in sicilia sembra che preferisca i secondi
Stai dicendo che il Ministro dell'interno della Repubblica italiana preferisce, ed ha per amici, i delinquenti siciliani.
Dato che fai pubblicamente questa gravissima affermazione non si può dubitare del fatto che tu sia in grado di dimostrarlo.
Non credi che sarebbe doveroso scendere nei particolari?
Pensoso
#170 Pensoso 2018-08-01 19:46
Sono d'accordo, l'Italia non si scopre razzista adesso, perché lo era già prima.
Intendiamoci - razzista - come probabilmente lo sono molte altre nazioni, e soprattutto quelle più "ricche", che temono l'immigrazione (dato che probabilmente gli immigrati non sono molto attirati dalle nazioni povere, che quindi forniscono meno possibilità di lavoro). Non razzista perché l'Italia lo sia particolarmente più di altre, o perché ne abbia addirittura l'esclusiva.

Emergenza razzismo?
Se per emergenza definiamo, appunto, una situazione che recentemente sia eccezionalmente peggiorata, allora no, non è un'emergenza (definizione letterale, o in senso stretto).
Oppure é un'emergenza perché, per qualsiasi motivo (meritevole o meno), ce ne accorgiamo adesso, oppure ce ne interessiamo adesso, è un'emergenza in senso lato, o derivata, perché "emerge" tra le nostre priorità, non in assoluto, ma in senso relativo.

Il razzismo è una cosa negativa e da affrontare in qualche modo? secondo me sì.
Il fatto che "emerga" adesso, anche se statisticamente (non conosco le statistiche) siamo probabilmente, anche secondo me, agli stessi livelli di prima, dei governi precedenti, e che quindi alcuni partiti e mass-media usino strumentalmente il "newsmaking" dei mezzi di comunicazione deve farmi cambiare idea sul fatto che il razzismo sia una cosa negativa e che vada affrontato in qualche modo? secondo me no, ed infatti non cambio idea.

Quindi se volgiamo parlare delle beghe di partito e delle loro lingue biforcute, facciamo pure; se invece vogliamo affrontare un problema che non è nuovissimo, ma non per questo lo ignorterei del tutto, visto che è comunque rimasto un problema, affrontiamolo. Quindi il governo lo affronti, e non si attacchi a disquisizioni lessicali sul fatto che sia o meno un'emergenza perché c'era anche con i govermi precedenti.
Potrebbe essere semplice coda di paglia.

Non arrivo a dire che il governo fomenti il razzismo, ma come già detto con i primi provvedimenti di questo governo (immigrazione ed ONG, poi attacchi a Saviano, quindi "ruspe" sui camping dei rom, ora presa d'atto che il razzismo c'era e c'è anche adesso) l'immagine che ne deriva, soprattutto per la Lega, è inevitabilmente questa (e ribadisco che è un'immagine che elettoralmente premia, perché tra l'altro dei sopra nominati tra parentesi, solo Saviano è un elettore).
Inoltre, come per i rischi di annegamento o di condizioni umanamente difficili per gli immigrati, il fatto che l'Italia disincentivi le ONG, e "blocchi i porti", o demandi tutto al "buonista" governo Libico, come per tutto questo il fatto che Salvini promuva queste politiche... non significa che voglia la morte dei migranti, ma ha le conseguenze che indubbiamente ha (ed agli italiani interessano solo il calo degli sbarchi, non il motivo per cui calino), ed ha sempre avuto, in numeri diversi, anche con i governi precedenti.
anche per il caso del razzismo, Salvini non è sicuramente razzista, ma se le politiche che porta avanti hanno le conseguenze che "piacciono" ai razzisti, allora l'ulteriore conseguenza è che alcuni "razzisti", conscienziosi o meno, non si limitino a pensare liberamente quello che vogliono sul razzismo, ma anche agiscano di conseguenza (e non sempre in modo meritorio), sentendosi giustificati o meno perseguibili.
Pensoso
#171 Pensoso 2018-08-01 19:54
Citazione:
Quanto riportato sopra da aumakua riguardo ai fatti di Moncalieri è stato riportato anche qui: A Moncalieri altri casi di lancio delle uova: prima dell'atleta azzurra Osakue colpiti un pensionato e tre donne bianche che uscivano dal ristorante
quindi è una semplice moda estiva, come qualche anno fa si urlava nelle spiagge un nome fittizio, e tutti dietro a replicarlo
eco3
#172 eco3 2018-08-01 19:55
#171 Pensoso

Secondo me la prima cosa da fare sarebbe quella di trovare una definizione condivisa del vocabolo "razzismo".
Cosa si intende per razzismo?
Stamattina leggevo una richiesta in tal senso di un utente del quale purtroppo non ricordo il nome, rimasta inevasa.
Tu cosa intendi per razzismo? e dove hai ravvisato, da parte dei tuoi connazionali, comportamenti razzisti?
zlatorog
#173 zlatorog 2018-08-01 19:55
Fantastico Suzukimaruti...vero esempio di democratico, antirazzista, non propagatore di odio, pacificatore sociale etc. etc.
Uomo veramente di sinistra...
horselover
#174 horselover 2018-08-01 20:04
i politici siciliani che stanno con salvini li conoscono tutti qui e non è bella gente. non ricordo con precisione se hanno condanne passate in giudicato
Pensoso
#175 Pensoso 2018-08-01 20:08
è la stessa strumentalizzazione che si fa quando c'è il reato di un immigrato, e se ne evince che tutti gli immigrati sono potenziali criminali (tralasciando gli innumerevoli casi in cui si scopre poi che il reato era stato compiuto da un italiano).
ci sono dei criminali anche tra loro? sì
è una buona ragione per avercela con tutti loro? no.

si strumentalizza ora qualche episodio di razzismo, si sostiene che è un'emergenza, e si nota che non è un'emergenza di proporzioni preoccupanti.
il razzismo rimane comunque un problema e c'è un rischio di fomentarlo nel futuro? sì
è una buona ragione per prenderlo sottogamba in quanto problema, solo perché non è un'emergenza numericamente? no
Pensoso
#176 Pensoso 2018-08-01 20:29
eco3

il razzismo può essere un semplice atteggiamento, una posa, o una semplice opinione, e finché non ha conseguenze, dirette o indirettamente riconducibili facilmente ad esso, su altre persone è una cosa che va semplicemente a qualificare la persona "razzista" di questo caso (a qualcuno sarà simpatico, ad altri no, molti saranno d'accordo, molti no).

oppure può essere l'atto fisico di questi episodi, ossia dei pestaggi o lanci di corpi più o meno contundenti, che penso siamo tutti d'accordo, sono atti deprecabili;
ed anche nei casi in cui i corpi non siano contundenti, o non procurino qualche danno materiale, converremo tutti che se si comuncia a diffondere l'usanza (faccio esempi semplici) di lanciare palline di polistirolo a qualcuno di colore diverso dal nostro, o chiamarlo con nomi ridicoli anche se poi in tribunale l'avvocato o il giudice di turno constatano che non è un reato chiamare qualcuno con quel nome ridicolo (esempio dei versi da scimmia negli stati o lanci di banane, ecc..), se di diffondono queste usanze, non saranno perseguibili penalmente, ma per me sono comunque razzismo.

oppure c'è il razzismo istituzionalizzato;
Quando lo è anche in maniera formale ci sono le leggi razziste, come nel caso storico del nazismo, o del fascismo, o di innumerevoli altri casi, o come nella storia del colonialismo, o come nello schiavismo Usa, o le successive leggi discriminatorie sempre in Usa, o l'apartheid in Sudafrica, ma diciamo che storicamente è un fenomeno diffuso su tutto il globo.
Quando lo è solo in maniera informale, con consuetudini delle forze dell'ordine, o di almeno parte dell'apparato pubblico, allora abbiamo ingiustificati, ma ignorati quasi sempre dalla giustizia, casi di discriminazioni, soprusi di vario tipo, fino ai casi di violenza di vario tipo, fino a quella fisica.


Diciamo che in Italia attualmente (ma non dal governo attuale!), abbiamo coperto tutto l'arco qui elencato (sicuramente in modo incompleto, e me ne scuso con le persone che subiscono altre casistiche, o esempi, di razzismo), ECCETTO il razzismo istituzionalizzato in modo formale (per quello si deve tornare al noto "ventennio"). Quello istituzionalizzato solo in modo informale invece ognitanto rispunta, non sempre, e non in tutte le ramificazioni dell'apparato amministrativo.
Può o meno dipendere dal governo che c'è in quello specifico momento, ma non necessariamente (potrebbe esserci anche nel caso del governo più pacifista ed egualitario del mondo, se non controlla effettivamente tutto l'apparato). Questo può semplicemente aumentare la probabilità che questo specifico tipo di razzismo si ripresenti.
Ste_79
#177 Ste_79 2018-08-01 23:29
Citazione:
Del resto, se si fa il calcolo, moltiplicando i 169 casi nei primi 3 mesi del 2018 per 4 trimestri si ottiene una proiezione di 676 episodi rispetto ai 557 episodi del 2017. 
Ma episodi di che cosa esattamente??? Ma di che cosa stiamo parlando?
Non mi risultano esserci stati assassini a stampo razziale ne stupri o pesanti pestaggi...
Se vogliamo davvero dichiare un emergenza andiamo a vedere in quanti si suicidano per ragioni economiche oppure quanti omicidi avvengono all interno del nucleo familiare o per gelosia...

Gli stessi fatti di cronaca che adesso fanno gridare al razzismo come se stessimo costruendo campi di concentramento avvengono comunemente in ogni ambito della vita.
Per me è evidente che si sta gonfiando ad arte la questione razzista e il motivo è altrettanto noto.

Gli italiani sono ignoranti tanto quanto tutti gli altri. Non sono razzisti. Razzismo è un etichetta usata a fine politico per screditare una parte politica e per estremizzare i concetti visto che attraverso le argomentazioni moderate la politica della finta sinistra si zittisce facilmente ormai.

Salvini mi duole dirlo ha fatto e sta facendo solo il minimo sindacale sull immigrazione e già siamo agli allarmi come se fossino nel pre soluzione finale..
Ste_79
#178 Ste_79 2018-08-01 23:48
JCitazione:


#111 hvsky2018-08-01 01:06

la verità su cui dovrebbero confrontarsi molti utenti qui su LC è che qualcuno (Salvini) finalmente li ha autorizzati a far uscire tutto l'odio verso l'uomo nero, che
Io rispondo per l utente discontinuo che sono.
L'unico odio che provo, a tratti perché voglio preservare il fegato, è indirizzato al veritce della piramide e basta. Quelli che hanno una maggior consapevolezza delle tragedie che stanno creando attraverso l attuazione di determinate politiche. Stop.
Mi fermo li.

Poi accade che un fantomatico celodurista inizia a dire,più che fare che non abbiamo ancora dati sufficenti per il fare, un qualcosa che va nella giusta direzione per noi italiani, che si avvicina a quel qualcosa che farei io nel campo dell immigrazione e allora in minimo di speranza mi si accende. Un lumicino ovviamente...

Che poi l immigrazione sia inscindibilmente legata al fermare la guerra è la distruzione di risorse nei paesi africani è una sacrosanta verità. Il problema è che purtroppo va al di là del nostro limitassimo potere. Quindi purtroppo dobbiamo accontentarci della difesa del nostro piccolo paese.
Perché non è distruggendo il nostro che salviamo l africa anzi otterremo di aggiungere all africa il nostro paese.

Ci sarebbe anche da regolarizzare l immigrazione dall est Europa tra l altro. Anche quella crea non pochi problemi...

Poi se si crede veramente che sia possibile un integrazione con l'invasione numerica che abbiamo avuto negli ultimi anni allora alzo le mani. L'integrazione è stata possibile finché il numero è rimasto limitato ma se si eccede l unica cosa che avremo è la ghettizzazione con i problemi connessi.
saccente
#179 saccente 2018-08-02 01:00
#179 Ste_79

esemplare, hai tutta la mia ammirazione, per quel che vale..
zlatorog
#180 zlatorog 2018-08-02 01:22
#176 Pensoso

Certo che i criminali ci sono anche fra gli italiani, però guarda caso fra gli immigrati la percentuale di reati è molto più alta che fra gli italiani.
Certo è abbastanza ovvio che se continuiamo a "accoglierli" e poi ad abbandonarli a se stessi dovranno pure procurarsi i mezzi per vivere. Vendere roba taroccata non possono, fare massaggi in spiaggia neppure, lavoro normale non c'è neanche per noi cosa rimane?
Rubare, spacciare, o fare i manovali della malavita...
Fra l'altro rischiando poco, visto che nelle carceri non c'è spazio e non hanno niente che si possa sequestrare o pignorare, per cui l'unico rischio è quello di essere rimpatriato e doversi comprare un nuovo passaporto falso per rientrare alla prossima occasione.
Gli italiani non sono razzisti, pochi episodi di una ristrettissima minoranza di decerebrati non fa un popolo.
Razzisti, fascisti, violenti ci sono ovunque, in ogni paese e in ogni etnia, ma almeno qui da noi sono talmente pochi da non minacciare alcuna deriva.
Certo finchè si continua a fare del razzismo al contrario il rischio che anche le persone normali inizino a coltivare pensieri razzisti esiste eccome!
Sono i personaggi come la Boldrini a fomentare l'odio razziale.
Stessa cosa riguardo l'omofobia, retaggio ereditato dalle religioni che nel tempo tende naturalmente a perdere consensi, ma quando ti ritrovi proposte di legge su uteri in affitto e ti ritrovi in televisione spessissimo aberrazioni umane (che con l'omosessualità non hanno niente a che fare) che pontificano e si arrogano privilegi insensati, finisce per starti sul cazzo tutta la categoria.

Ti faccio un esempio se hai voglia di leggere di come funziona il razzismo e di come viene fomentato.

Io vivo a Trieste, la mia città durante il periodo asburgico è stata un grande esempio di multiculturalità positiva.
C'erano ovviamente gli austriaci (che gli ultimi vecchi hanno sempre rimpianto), gli italiani, e gli slavi.
Esistevano scuole, giornali e circoli culturali dedicati a tutte e tre le etnie principali.
Inoltre essendo il più importante porto dell'impero, non mancava un continuo andirivieni di persone appartenenti a molteplici culture del mediterraneo.
Gli slavi erano in parte autoctoni da secoli e in parte provenienti dai paesi vicini che facevano parte dell'impero.
Fra le diverse etnie la convivenza era ottima, la città era prospera e fioriva di benessere e cultura.
Gli italiani si occupavano soprattutto di commercio e attività legate al porto, gli slavi più presenti nell'entroterra si dedicavano ad agricoltura e allevamento e gli austriaci gestivano egregiamente la pubblica amministrazione.
Era sufficiente lavorare poche ore al giorno per avere un buon tenore di vita, c'erano dappertutto caffè, circoli culturali, teatro, musica...
In sostanza si stava bene, molto bene, queste sono cose che non si leggono da nessuna parte ma sono i racconti che ho raccolto personalmente dagli anziani che hanno vissuto il periodo.

Poi sono arrivati i patrioti...i cosiddetti irredentisti.

Sponsorizzati dagli Illuminati di Baviera, loggia di cui ha fatto parte il famoso Giuseppe Mazzini che se non sbaglio l'ha pure diretta per un certo periodo, questi quattro gatti fanatici ed esaltati hanno iniziato a creare disordine.
Manifestazioni, pubblicazioni anti austriache, e anche veri e propri attentati terroristici.
Insomma 4 gatti italiani hanno iniziato a rompere pesantemente i coglioni!
Come è facile immaginare gli austriaci hanno reagito, cadendo nella trappola, ovvero iniziando a non vedere più di buon occhio gli italiani.
La reazione è stata che i 4 gatti hanno iniziato a diventare 8...12...16 e più aumentavano gli italiani che volevano "ricongiungersi alla madre patria" (in verità cmq molto pochi), più aumentava la repressione austriaca nei confronti degli italiani.
Repressione che invece non veniva attuata nei confronti degli slavi, visto che erano tranquilli e ben contenti della dominazione austriaca che di fatto faceva vivere piuttosto bene.
Questa differenza di trattamento però ha iniziato a suscitare rabbia da parte degli italiani e sono iniziate le prime ostilità.
Queste ostilità si sono acuite nel tempo fino a contrapporre gli italiani agli slavi, accusati di essere "complici" degli austriaci.
Poi c'è stata la guerra e Trieste è diventata italiana.
Alla cerimonia per la "liberazione" ha presenziato un oceano di folla festante, con enorme rilievo mediatico. Peccato che buona parte di quella folla è stata importata da varie parti d'Italia, mentre dei locali c'erano ben pochi a festeggiare.
Ma l'ostilità nei confronti degli slavi è rimasta, e la propaganda italiana ha contribuito a gettare benzina sul fuoco!
A Trieste ancora oggi esistono strade e piazze dedicate a presunti eroi dell' irredentismo, tutti italiani ovviamente!
Poi è arrivato il fascismo e le persecuzioni nei confronti dei non italiani si sono intensificate. Gli slavi presenti sul territorio (e ripeto si trattava di popolazioni autoctone da seccoli) non hanno più avuto diritto ad usare la loro lingua, sparite le scuole, i documenti, tutto! Hanno addirittura dovuto cambiare cognome per italianizzarlo!!!
Tutte queste "belle" azioni hanno causato un conflitto durissimo fra italiani e slavi che durante la II guerra mondiale è culminato con i famosi 40 giorni di occupazione titina, durante i quali si sono verificati orrori nei confronti degli italiani.
Ci sono state le foibe, la gente spariva, veniva massacrata dalle milizie...insomma brutture (come ce ne sono state da tutte le parti in guerra) ma che hanno i loro semi in ciò che è successo nei decenni precedenti.
L'odio fra italiani e sloveni a Trieste è continuato per diversi decenni dopo il conflitto mondiale e appena oggi che chi l'ha vissuto è morto si sta tornando a una convivenza amichevole.
Da notare che un italiano di Trieste e uno sloveno sono molto più simili di un milanese e un romano, però per decenni siamo stati divisi da un razzismo indotto.

In sostanza il sunto di questo lungo post è che il razzismo non si incrementa comportandosi da razzisti, bensì concedendo alle minoranze privilegi che non dovrebbero avere, diritti non ricambiati, visibilità ingiustificata.
Se ci sarà in Italia un'ondata di razzismo (e mi auguro di no) si dovrà ringraziare il PD e i suoi tentacoli, sono loro con le loro politiche e i loro proclami a creare turbolenza testicolare a un popolo che razzista non è mai stato!
zlatorog
#181 zlatorog 2018-08-02 01:36
E a proposito di negri...qual'è il paese che più di tutti (forse solo meno del sud-africa) è stato razzista?
Mi sembra ovvio che è la più grande democrazia del mondo.
Al di la dello schiavismo (che ha visto attori anche molti paesi europei che oggi si erigono a tutela della multiculturalità), basta guardarsi qualche film hollywoodiano degli anni 50 per rendersi conto del profondo razzismo presente nella società americana.
La figura del "negro" era quasi sempre associata a un servitore, magari buono (buono perchè obbediente) e suscitava nello spettatore COMPASSIONE!
Ricordo quando ero bambino che diversi adulti "buoni" quelle rare volte che si vedeva per la strada una persona di colore mi dicevano: "non guardarlo, non è colpa sua se è NEGRO" è solo sfortunato...
Questa è stata la cultura statunitense...
mangog
#182 mangog 2018-08-02 08:47
Penso che sia una bella sfida tra gli USA (paesi affini ) e l'India delle caste.
In Europa hanno santificato Gandhi che non fece nulla per la classe degli intoccabili... e per di più era razzista quanto i bianchi sudafricani nei confronti dei negri.

In Usa i negri servivano da vivi.. in India gli intoccabili, organismi impuri e colpevoli, non servivano ( servono ) a nulla se non pulire i cessi.

Gandhi considerava il principio di ereditarietà, cioè l'anima del sistema castale, eterno e indiscutibile. Pulire i cessi era una sorta di "dovere religioso" per gli intoccabili che non meritavano niente altro che la fame l'allontanamento e lo sdegno.
saccente
#183 saccente 2018-08-02 09:09
#181
grazie della storia, esemplare, da sapere!

#183
l'india è il miglior esempio, tra l'altro è accertato che la suddivisione in caste ha un riscontro genetico (non una ragione!), infatti al pronto soccorso per capire la da quale casta proviene il soggetto effettuano l'esame del sangue (o viceversa, cioè non fanno l'esame del sangue, e verificano la casta). Cioè ad esse corrisponde una variazione genetica peculiare, questo ovviamente non è un giustificativo, ma essenzialmente la prova che quella distinzione si perpetra da più 15.000 anni, se assumiamo che il quello sia il tempo medio in cui si verifica quella variazione del dna.
Nomit
#184 Nomit 2018-08-02 09:21
#181 zlatorog - Citazione:
Fra l'altro rischiando poco, visto che nelle carceri non c'è spazio
Davigo dice che invece lo spazio c'è e che il sovraffollamento delle carceri è solo un mito dovuto ad un calcolo errato.
peonia
#185 peonia 2018-08-02 10:12
Non c'entra col razzismo, però uno sguardo ad una raccapricciante faccenda, sdoganata dal Governo britannico che ho postato su C.L. del 27/7 MERITEREBBE una discussione!
Teoclasto
#186 Teoclasto 2018-08-02 11:43
Dimenticavo: per i tanti (troppi) del "nous accoglions tout le monde":
www.maurizioblondet.it/.../
eco3
#187 eco3 2018-08-02 12:09
#177 Pensoso

A mio parere comportamenti del tipo di quelli da te elencati non sono, e non sono mai stati, caratteristica del popolo italiano che, al contrario, ha manifestato una tolleranza e una capacità di sopportazione che in nessun altro paese del mondo ci sarebbe stata.
Non c'è dubbio che qualche episodio anche di violenza ci sia stato nel tempo, la madre degli imbecilli è sempre incinta, ma non è detto che - sempre - in questi casi il movente sia stato il razzismo, anzi non sono infrequenti i casi in cui l'odio razziale, inizialmente ipotizzato, è stato successivamente smentito nel corso delle indagini.
In ogni caso, il numero di questi episodi, nel corso degli anni è decisamente bassissimo rapportato alla popolazione italiana e non si comprende perché dovrebbe essere in aumento proprio quando, grazie alle iniziative governative, il flusso continuo di clandestini è quasi cessato del tutto e ci sia avvia a velocizzare i rimpatri, mentre al contrario elevatissimo è il numero di episodi che vedono la popolazione italiana vittima di atti di violenza da parte di immigrati clandestini.
A quelli elencati da Blondet nell'articolo linkato da Teoclasto ne aggiungo solo alcuni avvenuti ieri, mentre i giornali si gingillavano con l'uovo scagliato contro un gruppo di persone tra cui si trovava l'atleta della nazionale, come già altre volte era accaduto nei confronti altri gruppi di persone:

ilgiornale.it/.../...

ilgiornale.it/.../...

ilgiornale.it/.../...

ilgiornale.it/.../...

Ed è così, da anni e anni, tutti i santi giorni.

Ingiustificato pertanto, a mio avviso, l'allarme razzismo (mentre fino a qualche mese fa l'emergenza era il fascismo, ricorderai l'impegno del deputato Fiano a proposito) che da un paio di settimane viene lanciato da tutti i media in modo martellante, una campagna antirazzista lanciata in assenza di razzismo.
L'importante evidentemente è tenere sempre il governo sotto accusa distraendo nel contempo l'attenzione dalle sue iniziative (quanto spazio hanno dedicato i media all'incontro Conte/Trump?) e dagli innegabili successi proprio nel porre un freno all'immigrazione clandestina.

Edit: Questa mi era sfuggita:

ilgiornale.it/.../...



e quest'altra è stata appena pubblicata:

Stupra e pesta una 17enne al parco. Il migrante non sarà espulso
Il marocchino sbatte a terra e violenta una 17enne in un parco a Rho. Poi la pesta con calci e pugni per rubarle il cellulare

ilgiornale.it/.../...

Secondo te i media dedicheranno a questo stupro almeno un decimo di quello dedicato al lancio dell'uovo?
ARULA
#188 ARULA 2018-08-02 14:30
Visto che vi piacciono tanto le tabelle... Questa è del ministero degli interni.
Altro che percezione.

E questo è un approfondimento di un anno fa quindi altro che era Salviniana.
ilsole24ore.com/.../...
Però... gli italiani sono razzisti.
saccente
#189 saccente 2018-08-02 14:44
#Arula
Fantastico, grazie, finalmente una tabella che non esamina la popolazione carceraria ma il reato..
juss
#190 juss 2018-08-02 14:44
#188 ARULA

giusto giusto un lieve gap...ma giusto un po'. Un modesto rapporto medio 1 a 9
ARULA
#191 ARULA 2018-08-02 15:56
@189 saccente
;-)
@190 juss
Direi un gap insignificante... :roll:
ARULA
#192 ARULA 2018-08-02 15:57
Ci mancava la Boldrina svedese...
ofcs.report/.../...
ARULA
#193 ARULA 2018-08-02 16:00
IL “SOVRANISMO” NON ESISTE. È UNA TRUFFA SEMANTICA - Paolo Maddalena
Azrael66
#194 Azrael66 2018-08-02 16:28
Vista la tanta acredine dimostrata dai piddioti, dai neo neocons di “Tromba Italia”, gli interventi gratuiti dei leader degli altri paesi UE, e la valanga di letame che le reti televisive nonché i quotidiani nazionali italiani hanno vomitato addosso a questo governo, inizio a pensare che il suo operato quantomeno in certi settori, va contro i diktat dei master of puppets che basiti si trovano di fronte ad una scheggia impazzita; per ora stanno usando l'artiglieria leggera e prendono le misure al pari di due lottatori di MMA sul ring, più avanti lanceranno le bombe a grappolo e vedremo se l'attuale governo reggerà.
ARULA
#195 ARULA 2018-08-02 16:53
@194 Azrael66
Speriamo...
di Trump hanno detto e dicono di tutto giornalmente negli USA e in tutto il mondo, ma lui se ne fotte allegramente.
E forse è la strada migliore.
Pensoso
#196 Pensoso 2018-08-02 18:11
Citazione:
A mio parere comportamenti del tipo di quelli da te elencati non sono, e non sono mai stati, caratteristica del popolo italiano che, al contrario, ha manifestato una tolleranza e una capacità di sopportazione che in nessun altro paese del mondo ci sarebbe stata.
io intendo dire che in Italia è diffuso il razzismo, non che sia una nostra caratteristica per cui siamo famosi nel mondo
Pensoso
#197 Pensoso 2018-08-02 18:16
per quanto riguarda le statistiche sui reati, siamo d'accordo, essendo i nuovi poveri (hanno "rubato" anche questo "lavoro" che una volta era a pannaggio degli italiani, l'ennesmo "che non vogliamo più fare...") in rapporto delinquono di più.

infatti non ho detto che delinquono proporzionalmente come o di meno, ma che non bisogna generalizzare, altrimenti si applica non il processo alle intenzioni, che già non è giuridicamente e moralmente ammissibile, ma il processo al fatto che non ci siano pari opportunità di realizzarsi, anche ecnomicamente, nella vita.

inoltre, gli esempi fatti non erano su eventuali casi di "legge del taglione" su chi ha con certezza compiuto un reato grave (ed è da vedere se sia comunque accettabile, e soprattutto se sia davvero certo), ma su casi di presa di mira di persone di altro colore o altra religione qualsiasi, proprio in quanto di altra "razza" o religione.
horselover
#198 horselover 2018-08-02 18:33
non ci sono banchieri immigrati, eppure sono i peggiori criminali
saccente
#199 saccente 2018-08-02 18:37
#pensoso
Mi sembra invece l'opposto, il lavoro primo nella classifica "nessuno lo vuol più fare" semmai è il giudice, il magistrato o semplicemente l'essere esempio di rettitudine: quanta eleganza nelle foto d'epoca quando la miseria non era un alibi all'irriverenza. Certo si peccava, ma solo nei limiti della necessità, e con il massimo garbo possibile.. anche sull'aspromonte, l'ospitalità rimaneva il valore principe, prima della rivendicazione di qualsiasi altro..
E' proprio nell'intenzionalità che possiamo cogliere la crudezza del momento, sia quella che si realizza nell'inseguimento di miraggio economico, e sia l'intenzione opposta, quella dei vertici della nostra società, divergente alla missione che dovrebbe avere, come livellare le differenze patrimoniali, distribuire la ricchezza.
eco3
#200 eco3 2018-08-02 18:49
# 196/197 Pensoso

Ma abbi pazienza.
Su cosa basi la tua convinzione che in Italia sia diffuso il razzismo, inteso nei termini in cui l'hai definito in altro post?
Se il popolo italiano fosse stato razzista non saremmo nelle consizioni in cui siamo ridotti, i pestaggi sarebbero stati giornalieri e risolutivi. Alla feccia sbarcata o arrivata via terra in questi anni, perché feccia da noi è arrivata contrariamente a paesi come la Germania, sarebbe stata resa la vita impossibile e sarebbero tornati magari a nuoto o a piedi ai loro paesi d'origine.
Non è stato così per la tolleranza e sopportazione del popolo italiano.
Citami quanti casi conclamati di razzismo si siano verificati negli ultimi dieci anni.
Non riusciresti a contarli sulle dita di una mano.
A fronte di questa accoglienza si è dovuto subire di tutto: furti, rapine, stupri, degrado di interi quartieri, oneri enormi a carico dei servizi sanitari e previdenziali a scapito degli aventi diritto, ecc.
Ma di che parli? Dove hai vissuto finora?
Ti ho portato 5 o 6 esempi di violenze compiute ai danni dei cittadini italiani solo degli ultimi due giorni, ne hai sentito parlare in tv?
Credi veramente che si possa andare avanti ancora a lungo così?
saccente
#201 saccente 2018-08-02 18:50
no i peggiori sono i medici o politici che ben conosciamo.. i banchieri non giurano
horselover
#202 horselover 2018-08-02 18:53
vedendo quanta gente si presenta ai concorsi per entrare in magistratura (che sono difficilissimi) sembra che molti vogliano fare i giudici. com'è successo quando le orde di immigrati erano i meridionali al nord gli autoctoni passano ai posti di comando e ai nuovi tocca fare da manovalanza (poi col tempo riescono a farsi strada)
saccente
#203 saccente 2018-08-02 18:55
i più vogliono farsi giustizia più che far giustizia, quindi non mi stupisce che il proprio merito lo trovino dentro il portafoglio
Ticaisem
#204 Ticaisem 2018-08-02 19:11
Mi sembra doveroso pubblicare questa notizia, con le relative fonti:

Nel 2002 una retata fatta a Moncalieri ha portato all'arresto di una banda dedita allo sfruttamento della prostituzione, per la maggioranza nigeriane. La banda era composta da un uomo di 29 anni di nome Iradie Osakue e da una certa Lovely Albert, allora 30enne.

Qui la fonte:
ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2002/01/17/retata-dell-arma-sette-arresti.html

Oggi, a quanto pare (salvo smentite) il comando dei carabinieri di Moncalieri ha confermato che l'uomo arrestato per sfruttamento della prostituzione di donne nigeriane nel 2002 è Iradie Osakue, padre di Daisy Osakue, attualmente 45 enne e la Albert sarebbe quindi la madre.

La "scoperta" è stata fatta dalla giornalista Laura Tecce, che ha pubblicato questo post sulla sua pagina facebook:

www.facebook.com/laura.tecce.948

Aspettiamo ulteriori conferme o smentite.

p.s. se ne parla anche in questo video, in cui si ipotizza una omonimia

www.youtube.com/watch?v=iOb45iMApA0
eco3
#205 eco3 2018-08-02 19:20
#204 Ticaisem

L'avevo letto anch'io stamattina da un'altra parte. Vedremo.
Laura Tecce ha un blog su "il Giornale". Blog che sono - attualmente - l'unica parte leggibile di quel quotidiano.
peonia
#206 peonia 2018-08-02 20:11
CHE FIGURA DI M...




torino.corriere.it/.../...
horselover
#207 horselover 2018-08-02 20:20
la realtà è talmente piena di contraddizioni da non poter essere incapsulata in schemi predefiniti
eco3
#208 eco3 2018-08-02 20:21
#206 peonia

No comment.

Anzi, no... :hammer: :hammer: :hammer:
peonia
#209 peonia 2018-08-02 20:41
Con quella massima Horselover che intendi?
Azrael66
#210 Azrael66 2018-08-02 20:51
#204 Ticaisem

Eh ma allora è persecuzione nei confronti della famiglia osakue, prima l'uovo nell'occhio della figlia poi l'accusa di sfruttamento della prostituzione per quanto riguarda il padre e poi dicono che gli italiani non sono razzisti!
Scherzo ovviamente ed aggiungo una postilla; per scelta e fino a quando la crisi economico-finanziaria ha preso il sopravvento, ho cambiato cento lavori, perché esercitare la stessa occupazione per più di un paio di mesi e vedere sempre gli stessi volti ogni sacrosanto giorno mi faceva impazzire, ragion per cui sono venuto a contatto con persone di varie etnie, nord africani, albanesi, rumeni, cingalesi, latino-americani e tanti altri.

Gli africani che giungevano in Italia 15-20 anni fa erano dei buoni se non degli ottimi lavoratori, imparavano in fretta sia che si trattasse di lavori di manovalanza sia manovrare macchinari complessi, erano umili e lavoravano duro per parecchie ore al giorno, hanno fatto la fortuna di tanti piccoli-medi imprenditori.
Coloro che invece sono arrivati negli ultimi anni erano e sono l'esatto opposto: esigenti, svogliati, arrivano tardi sul luogo di lavoro, si accompagnano spesso a due cellulari perché uno solo non basta per chiamare casa, hanno fatto la fortuna delle varie ONG, della chiesa e di tutti quegli apparati marci che li manovrano.

La tolleranza che noi italiani abbiamo impiegato nei confronti dei tanti extracomunitari giunti in patria è esemplare, vuoi perché siamo fatti così, vuoi perché negli ultimi anni abbiamo ricevuto un lavaggio di cervello da parte della tv, dei rotocalchi e da quell'omino che si sbraccia da Piazza S. Pietro, quest'ultimo con la sua radio maria ha avuto la capacità di dopare le menti delle persone come nessun altro prima.
Tant'è che al pari di un'iniezione di narcan buona parte degli italiani si sono riavuti scoprendo di avere un serio problema legato all'immigrazione, c'era anche prima ma erano in preda agli oppiacei di cui sopra.

Ciò che mi colpisce è l'odio che alcuni giovanissimi mostrano nei confronti degli extracomunitari, con frasi e propositi di vendetta irripetibili, che mi lasciano stupito e sgomento, rei di possedere uno smartphone più grande del loro o perché indossano capi di abbigliamento a loro preclusi: questo è razzismo e per giunta becero e triviale, osservano il problema dal punto più basso, da tre metri sotto Terra.
Se tanto mi da tanto gli episodi più violenti scoppieranno per mano loro.

#206 peonia

:hammer: :hammer: :hammer:
horselover
#211 horselover 2018-08-02 20:54
le ultime notizie da moncalieri spiazzano un po' tutti
peonia
#212 peonia 2018-08-02 21:01
vorrei tanto sentire che ne dirà il consigliere PD... :-D

Azrael hai ragione, purtroppo è cambiato tutto in peggio... :-(
ARULA
#213 ARULA 2018-08-02 21:03
A me non mi spiazzano... perchè i primi razzisti sono i sinistrati verso gli italiani.
Nomit
#214 Nomit 2018-08-02 21:16
Azrael66 - Citazione:
Gli africani che giungevano in Italia 15-20 anni fa erano dei buoni se non degli ottimi lavoratori, imparavano in fretta sia che si trattasse di lavori di manovalanza sia manovrare macchinari complessi, erano umili e lavoravano duro per parecchie ore al giorno, hanno fatto la fortuna di tanti piccoli-medi imprenditori.
Coloro che invece sono arrivati negli ultimi anni erano e sono l'esatto opposto: esigenti, svogliati, arrivano tardi sul luogo di lavoro
mmmmmmh... preferisco degli immigrati che lavorino coi nostri stessi orari.
eartahhj
#215 eartahhj 2018-08-02 21:19
Il video dell'anno
www.youtube.com/watch?v=HF4pk29AMyU
"Beppe Grillo: Salvini dove sei?"
Ste_79
#216 Ste_79 2018-08-02 21:59
Citazione:
saccente #179 saccente 2018-08-02 01:00 #179 Ste_79 esemplare, hai tutta la mia ammirazione, per quel che vale..
Vale molto, grazie Saccente. :pint:
BaBaJaN
#217 BaBaJaN 2018-08-02 22:02
Oggi abbiamo tutti imparato una cosa nuova.

Pd:goliardia=lega:razzismo
saccente
#218 saccente 2018-08-02 22:06
#peonia
mhhh ahh sento più ossigeno, e mi sento meno razzista..ogni tanto qualche piccola buona notizia, ma chissa se lo avremmo saputo con PD al governo.
ovviamente, su Rep hanno tolto i commenti
saccente
#219 saccente 2018-08-02 22:10
#211
non mi rovinare la giornata horselover, non è possibile che qualcosa ti spiazzi, sei proprio sicuro? quanto è durato? era solo un consigliere..
Teoclasto
#220 Teoclasto 2018-08-02 23:03
@#206 peonia
Ahhh che godimento!!!
Accoglioni di tutto il mondo, unitevi!
Teoclasto
#221 Teoclasto 2018-08-02 23:10
@#215 eartahhj

Video penoso e ridicolo.
Consiglerei a Salvini di mandare al pagliaccio qualche risorsa vicino casa (villa), tipo gli spacciatori nigeriani che infestano le vie di un quartiere della mia città, e poi vediamo se il vecchietto ha ancora voglia di scherzare...
peonia
#222 peonia 2018-08-03 00:01
In effetti non fa più tanto ridere Grillo....:-(
Parsifal79
#223 Parsifal79 2018-08-03 09:33
#222 peonia

il senso del video è che non c'è nessun "allarme razzismo" e "caccia al nero" come titolano i giornali. Forse hai equivocato pensando che fosse un attacco a Salvini, ma a mio parere è proprio l'opposto.

:-)
Teoclasto
#224 Teoclasto 2018-08-03 09:53
Aggiornamenti... familiari:

liberoquotidiano.it/.../...
peonia
#225 peonia 2018-08-03 09:58
No no Parsifal,ho capito perfettamente il senso, ma Grillo non è più brillante come un tempo...
Jimmy81
#226 Jimmy81 2018-08-03 10:27
Ma non era tutta colpa di Salvini??

Ma l`Italia non era fascista? Razzista?

Come volevasi dimostrare e come successo tantissime altre volte anche questo e` stato un verio e proprio "false flag"!

Ma come sempre accade, se da prima tutto il main stream dara` la massima enfasi all`accaduto denunciandolo come "l`ennesimo episodio di un razzismo crescente", ora le rettifiche saranno molto tenui e passeranno perlopiu` inosservate, cosi` che il concetto di base che volevano far passare rimarra` li: si siamo tutti razzisti!
Pensoso
#227 Pensoso 2018-08-03 18:58
però ci avete pensato?

quella di adesso non é un'emergenza-razzismo perché i casi non sono aumentati di recente;
però siamo in una emergenza-immigrazione, anche se è nettamente calata rispetto a tre anni fa, e già dall'estate scorsa.

sono sempre più convinto che a ruoli invertiti tutti i governi si comportano praticamente allo stesso modo (almeno sulla valutazione delle emergenze), e di conseguenza tutti strumentalizzano.
horselover
#228 horselover 2018-08-03 19:40
la normale alternanza governo-opposizione viene scambiata per un cambio di regime
Parsifal79
#229 Parsifal79 2018-08-03 19:44
#227 PensosoCitazione:
però siamo in una emergenza-immigrazione, anche se è nettamente calata rispetto a tre anni fa, e già dall'estate scorsa.
è la somma che fa il totale.

es.: se tu prima ingrassavi di 10 kg all'anno, mentre adesso sono 5 i kg che metti su ogni anno, non vuol mica dire che ora stai dimagrendo.
juss
#230 juss 2018-08-03 21:41
mitico social tv...quando butti la merda contro il ventilatore...

www.youtube.com/watch?v=ZgtuKmpThX8
peonia
#231 peonia 2018-08-03 23:47
"Dalla fake news sull’aggressione razzista a Daisy Osakue alla schedatura di Byoblu, dalla fake sui 1500 tweet russi all’attacco concentrico alla presidenza RAI di Foa, la vera notizia è che tutto si muove in un’unica direzione: un punto di catastrofe dell’informazione."

enzopennetta.it/.../...
Nomit
#232 Nomit 2018-08-04 08:49
Citazione:
#188 ARULA 2018-08-02 14:30
Visto che vi piacciono tanto le tabelle... Questa è del ministero degli interni.
Altro che percezione.

#189 saccente 2018-08-02 14:44
#Arula
Fantastico, grazie, finalmente una tabella che non esamina la popolazione carceraria ma il reato..

#190 juss 2018-08-02 14:44
#188 ARULA

giusto giusto un lieve gap...ma giusto un po'. Un modesto rapporto medio 1 a 9
Bisogna dire che nel caso delle violenze sessuali gli autori stranieri vengono denunciati 10 volte di più degli autori italiani.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO