Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


dagli Usa : L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Inviato da goldstein il 22/10/2006 21:35:20 (17025 letture)

Qualche giorno fa vi abbiamo proposto il servizio del giornalista Keith Olbermann sul Military Commission's Act e sulle sue conseguenze per la Costituzione Americana e la Carta dei Diritti.
Bush però non aveva ancora firmato la legge votata dal Congresso, cosa che ha invece fatto qualche giorno fa. MSNBC ha ospitato allora uno “speciale commento” di Keith Olbermann sulla legge e sui metodi di George W. Bush nel portare avanti la guerra al terrorismo, che vi proponiamo, sottotitolato in italiano. (Se non vedete il filmato embedded, andate QUI)

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - OK Notizie


Altre news
28/11/2015 10:00:00 - Il nuovo sito è pronto
26/11/2015 19:40:00 - Fulvio Grimaldi a Matrix
24/11/2015 11:00:00 - Caccia russo abbattuto dai turchi
22/11/2015 20:20:00 - Ken O'Keefe: "ISIS = Israeli Secret Intelligence Service"
21/11/2015 21:00:00 - L'uomo che uccise Kennedy
19/11/2015 19:00:00 - La solitudine
18/11/2015 21:21:31 - Vladimir Putin - conferenza stampa al summit del G20
17/11/2015 13:50:00 - Dopo Parigi
15/11/2015 22:30:00 - Commenti liberi
14/11/2015 9:40:00 - À la guerre comme à la guerre
13/11/2015 23:00:00 - Nuovi attentati a Parigi
11/11/2015 19:50:00 - Atleti russi dopati, brutti e cattivi
10/11/2015 19:30:00 - Fini, Grillo, Travaglio - e il giornalismo che non fa i conti con sé stesso
9/11/2015 18:30:00 - "Bag it!" Documentario (Ita)
8/11/2015 9:09:03 - Commenti liberi

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
tommasso
Inviato: 22/10/2006 22:03  Aggiornato: 22/10/2006 22:03
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
ma a che ora va in onda questo programma?

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
goldstein
Inviato: 22/10/2006 22:10  Aggiornato: 22/10/2006 22:19
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Tommasso: trovi gli orari di Countdown sulla apposita pagina della MSNBC; di solito si può scaricare con torrent qui (oltre che vederlo sui vari google video - youtube.)

Nell'ultimo articolo di PrisonPlanet sulla questione c'è nel finale la trascrizione dell'intervista di Olbermann ad un Professore di Diritto Costituzionale della G.Washington University, che ha confermato (com'è ovvio a tutti quelli che non sono caduti nella propaganda televisiva) che la Legge riguardi anche i cittadini Americani.

Pendolo
Inviato: 22/10/2006 22:45  Aggiornato: 22/10/2006 22:45
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/11/2005
Da: Giu' al nord
Inviati: 100
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Che coraggio , da noi nessun giornalista avrebbe il "pelo" di fare altrettanto.

Fesso si , ma con Nesquik
Earendil81
Inviato: 22/10/2006 22:54  Aggiornato: 22/10/2006 22:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 120
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
La cosa che mi lascia perplesso e che qui nessuno ne parla nemmeno nell'angolo della nonna teresa, di nessun tg però tutti sappiamo che kate moss aspetta un bambino(al tg1 han dato sta notizia)......

tomlamm
Inviato: 22/10/2006 23:00  Aggiornato: 22/10/2006 23:00
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/5/2005
Da:
Inviati: 94
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
...CAPPERO CAPPERO CAPPERO...
scusate l'imprecazione...questo giornalista non è l'unico americano che la pensa così e se questo programma è visto da molti americani...vuol dire che non sono tutti stupidi o con le fette di prosciutto sugli occhi...adams, wilson e roosevelt alla fine sono stati revisionati e sono polvere da tempo (un pò come stalin)...c'è speranza allora che non vada sempre peggio e che prima o poi ci sia una inversione di tendenza...

Abulafia
Inviato: 22/10/2006 23:06  Aggiornato: 22/10/2006 23:07
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
La cosa che mi lascia perplesso e che qui nessuno ne parla.

Quando si dice: "Essere più realisti del Re!".

La Stampa riporta la notizia in questo articolo, di cui è notevole il seguente passaggio:

"A esprimere invece un'opinione in sintonia con la nuova legge è stato l'ex presidente democratico Bill Clinton, che in un'intervista alla radio Npr si è detto favorevole a consentire all'inquilino della Casa Bianca di decidere in casi specifici il ricorso alla tortura. «Supponiamo - ha detto Clinton - che sia stato catturato il vice di Osama bin Laden, che è al corrente di un attacco che avverrà entro tre giorni in Europa o negli Usa. Ora, si tratta dello scenario nel quale il presidente può avere bisogno del diritto di avvalersi della tortura per salvare delle vite innocenti». "

...Ars adeo latet arte sua...
FatalError
Inviato: 22/10/2006 23:09  Aggiornato: 22/10/2006 23:09
So tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da:
Inviati: 28
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Comunque ragazzi qui la questione e' molto semplice. In quanto lettore di Luogocomune io appoggio teorie da combattente illegale, pare, e considero Giorgio Dabliu' un delinquente; ergo, se devo andare negli USA per qualsiasi motivo ora rischio Guantanamo? Ma ci rendiamo conto??

Ma soprattutto: Massimo, mi chiedo, come sopravvive li'??

miradio
Inviato: 22/10/2006 23:14  Aggiornato: 22/10/2006 23:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 27/8/2004
Da:
Inviati: 513
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
da noi nessun giornalista avrebbe il "pelo" di fare altrettanto

da noi chi avesse il pelo di fare altrettanto non può fare il giornalista ( )

"...che il gregge si trasformi in branco... È questo l’incubo dei potenti"
(Ernst Junger)
nichilista
Inviato: 22/10/2006 23:15  Aggiornato: 22/10/2006 23:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
una volta pensavo che l'america sbagliava molto nel suo modo di agire specie all'estero e che fosse un'ipocrisia parlare della PIù GRANDE DEMOCRAZIA DEL MONDO, ma che alla fine nella sua costituzione e nei suoi principi,nelle sue radici storiche ancora presenti nella sua costituzione ci potesse essere un faro ideologico di ispirazione per il mondo intero.


mi sbagliavo.combatti il dittatore e poi diventa come lui.orwell & huxley docet

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
tommasso
Inviato: 22/10/2006 23:15  Aggiornato: 22/10/2006 23:15
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
Ma soprattutto: Massimo, mi chiedo, come sopravvive li'??


eggià, un bel casino

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush
tomlamm
Inviato: 22/10/2006 23:18  Aggiornato: 22/10/2006 23:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/5/2005
Da:
Inviati: 94
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
FatalError

"...In quanto lettore di Luogocomune io appoggio teorie da combattente illegale, pare, e considero Giorgio Dabliu' un delinquente; ergo, se devo andare negli USA per qualsiasi motivo ora rischio Guantanamo?..."

GIA' PRIMA GLI STATI UNITI NON MI ATTIRAVANO TURISTICAMENTE...ORA POI...NON CI METTERO' MAI PIEDE...VOLONTARIAMENTE...

"Ma soprattutto: Massimo, mi chiedo, come sopravvive li'??"

MI ERA SFUGGITO IL PARTICOLARE...VERAMENTE VIVE LI'?...AHIA!!!

goldstein
Inviato: 22/10/2006 23:29  Aggiornato: 22/10/2006 23:59
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
sue radici storiche ancora presenti nella sua costituzione ci potesse essere un faro ideologico di ispirazione per il mondo intero


Bhe, prima che diventassero solo dei dannati pezzi di carta forse...

Citazione:
La cosa che mi lascia perplesso e che qui nessuno ne parla.


Mi stupirei del contrario!
Pensa che per come ne hanno parlato i media perfino alcuni di noi hanno segnalato la notizia nel forum non accorgendosi che si trattava della stessa riportata in home.
Come biasimarli: ecco come riportava la notizia ad esempio il Corriere, sembra davvero parlino d'altro.

WASHINGTON - Come fu per il 'Patriot Act' all'indomani dell'attentato al World Trade Center, che inaspri' i controlli sul territorio americano, anche la nuova legge firmata dal presidente degli Stati Uniti George Bush rischia di creare tensioni e polemiche. Il nuovo provvedimento, varato nelle scorse settimane dal Congresso, crea infatti un sistema giudiziario militare per i sospetti terroristi e ridefinisce le regole per gli interrogatori; questo procedimento servira' a processare i detenuti del carcere di Guantanamo. Secondo Bush, si tratta di "una delle leggi piu' importanti nella guerra al terrorismo. Il programma della Cia e' lo strumento piu' importante che abbiamo". La legge, ha aggiunto il presidente americano, e' comunque in linea "con la lettera e lo spirito" delle leggi internazionali, in particolare la Convenzione di Ginevra. Il Pentagono ritiene che serviranno circa due mesi prima che tutte le procedure necessarie per dare il via alle attivita' dei Tribunali siano messe a punto.

cocis
Inviato: 22/10/2006 23:39  Aggiornato: 22/10/2006 23:39
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
figurarsi se da noi mandano in odna un servizio del genere ....

ATTIVISSIMO .. dove sei ??
è legale secondo te questo .. ??

Abulafia
Inviato: 22/10/2006 23:55  Aggiornato: 22/10/2006 23:58
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 6/11/2005
Da:
Inviati: 1612
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
C'è un acceso articolo di Kurt Nimmo che riporta le seguenti considerazioni, basandosi sul video postato qui sopra da Goldstein in cui compare il Costituzionalista della Washington University, Jonathan Turley:

J.T.: “Non sono tanto sicuro di come si sia arrivati a questo punto" ammette Turley. "Ma la gente chiarmanete non sembra accorgersi quale importante cambiamento sia questo a proposito del cosa siamo in quanto a Nazione. Ciò che è accaduto ci ha cambiati. E non sono sicuro che torneremo indietro tanto presto."
K.N.: No, non riconquisteremo la nostra repubblica costituzionale senza combattere. Ma la domanda è: il popolo bue, fondamentalmente ignorante della costituzione, saprà resistere alla tirannide? Siamo già troppo addomesticati e comodi per fare la cosa giusta?

...Ars adeo latet arte sua...
goldstein
Inviato: 23/10/2006 0:23  Aggiornato: 23/10/2006 0:40
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Grazie della segnalazione Abu, in settimana non ho avuto tempo per leggere Nimmo, secondo me uno dei migliori scrittori della rete (questo l'ultimo articolo), e visto che mi apprestavo a farlo ho pensato di tradurlo direttamente (è una cosa veloce, mi scuso per eventuali errori) per chi non sa l'ing.

TELEDIPENDENTI COSTITUZIONALI di K.Nimmo

Per quanto ancora la MSNBC permetterà a Keith Olbermann di farla franca e raccontare la verità?

Olbermann, da quanto sembra un lupo solitario nella landa desolata dei mass-media, ha avuto come ospite allo speciale Countdown all'inizio di questa settimana Jonathan Turley, un Professore di Diritto Costituzionale alla George Wahsington University. Turley ha sferzato il Military Commission's Act del 2006, anche noto come la morte dell'habeas corpus, vera e propria chiave di volta della Costituzione e della Carta dei Diritti. Il Military Commissions Act, ha fatto notare Turley, "è un cambiamento oceanico per la nostra democrazia. Gli ideatori crearono un sistema dove non si dovesse contare sulla buona grazia o l'umore del Presidente. Infatti, Madison disse di aver creato un sistema che fosse essenzialmente mandato avanti da demoni, dove non potessero fare danno, perchè non si sarebbe dovuto contare sule loro buone motivazioni."

Come sappiamo, o dovremmo sapere, l'umore di questo "presidente", che in realtà non è un Presidente perchè non è stato eletto, è quello di Tomas de Torquemada, il Grande Inquisitore dell'Inquisizione Spagnola. Bush, come unico giudice, è interessato nella sua personale versione dell'autodafè [la cerimonia dell'inquisizione, NdT], la condanna e la punizione degli eretici e degli apostati opposti alla religione di stato.

La maggior parte di noi, come ha spiegato Turley, semplicemente non possono neanche essere disturbati per farglielo notare. Secondo Turley, siamo diventati "delle specie di teledipendenti costituzionali. Voglio dire, il Congresso ha appena dato al Presidente poteri dittatoriali, e senti la gente di tutto il paese sbadigliare mentre cambiano canale su "Dancing with the Stars." Voglio dire, non sta nè in cielo nè in terra." Olbermann ha posto una questione legale, e Turley ha risposto: "Credo che le persone si stiano portando in giro se credono che le Corti ancora una volta fermeranno il Presidente dal prendere il controllo - acquisendo praticamente il potere assoluto. Fondamentalmente tutto si riduce ad un solo voto alla Corte Suprema, Justice Jennedy. Ed egli ha indicato che se il Congresso ha dato al Presidente questo tipo di poteri, egli andrà avanti."

In altre parole, i bastardi ci hanno resi impotenti mentre dormivamo, o piuttosto mentre guardavamo beandoci di uno spensierato divertimento e distrazione i buffoni dell'Anna Nicole Show, gli Osbournes, le Ragazze della Porta Accanto, e cosi via, fino alla nausea. Come fece notare una volta Jonathan Swift, abbiamo il Governo che ci meritiamo, o forse è che abbiamo quel genere di criminali governativi che progettano mentre noi siamo occupati a fare altro, troppo distratti per accorgerci, troppo apatici per pensare che ce ne importi qualcosa.

Non sono tanto sicuro di come si sia arrivati a questo punto" ammette Turley. "Ma la gente chiarmanete non sembra accorgersi quale importante cambiamento sia questo a proposito del cosa siamo in quanto a Nazione. Ciò che è accaduto ci ha cambiati. E non sono sicuro che torneremo indietro tanto presto."
No, non riconquisteremo la nostra repubblica costituzionale senza combattere. Ma la domanda è: il popolo bue, fondamentalmente ignorante della costituzione, saprà resistere alla tirannide? Siamo già troppo addomesticati e comodi per fare la cosa giusta?

Sappiamo perlomeno quale sia la cosa giusta ?

XSD
Inviato: 23/10/2006 1:08  Aggiornato: 23/10/2006 1:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 13/2/2006
Da: Roma
Inviati: 279
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Bel commento. Emozionante in certi momenti.

Ed è assurdo che qui non se ne parli.

Demon84
Inviato: 23/10/2006 2:22  Aggiornato: 23/10/2006 2:22
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 224
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Il consiglio che do a massimo è di scappare!

Le prime 2 domande che mi saltano in mente sono:

1- gli restano 2 anni di governo poi scenderà dalla poltrona, quanta gente morirà in questi 2 anni senza che noi ne avremo notizia? Potrà legalmente uccidere migliaia di persone per sottrargli i terreni, i beni e i conti in banca e finanziare così altre sporche attività firmate "mano nera".

2-come fa a sapere ke il suo successore non revocherà quel mandato? Bisognerebbe sapere chi è il prossimo presidente no?

mah... cmq bellissimo special.. un vero giornalista con le palle!

Citazione:
"Il mio viaggio di scoperte non è ancora finito, sebbene io ormai sia un uomo...più cose conosco meno cose capisco e meno cose capisco più mi sembra di tornare bambino" (Demon's summons 2006)
Earendil81
Inviato: 23/10/2006 2:30  Aggiornato: 23/10/2006 2:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 120
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
probabilmente sarebbe da dire:
è assurdo che gli americani non protestino a gran voce!!!!

soulsaver
Inviato: 23/10/2006 3:28  Aggiornato: 23/10/2006 3:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
come fa a sapere ke il suo successore non revocherà quel mandato? Bisognerebbe sapere chi è il prossimo presidente no?


Perchè credi che cambierebbe qualcosa? Sei sicuro che uno strumento come il Military Commission Act non verrebbe usato da democratici e repubblicani indistintamente? E' la forma di intimidazione estrema: se non sei daccordo con noi ti possiamo far sparire e torturare a nostro piacimento, e magari tenerti qualche tempo nelle prigioni nuove di zecca che Hallyburton ha costruito con i tuoi soldi in giro per il paese...Ma stiamo ancora aggrappati alla speranza che il prossimo presidente possa fare un cambiamento nella politica USA, internazionale ed interna...
Dimenticate chi tira i fili del teatrino... Non guardate, affascinati, le marionette, pensate al burattinaio.

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
soulsaver
Inviato: 23/10/2006 3:34  Aggiornato: 23/10/2006 3:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
1- gli restano 2 anni di governo poi scenderà dalla poltrona, quanta gente morirà in questi 2 anni senza che noi ne avremo notizia? Potrà legalmente uccidere migliaia di persone per sottrargli i terreni, i beni e i conti in banca e finanziare così altre sporche attività firmate "mano nera".


Non gli serve di uccidere tanta gente per "sottrargli terreni, beni e coni in banca"... Gli basta continuare la guerra al terrore. $336,210,739,274 questo è il costo della guerra fino ad adesso (fonte Information Clearing House) chi credi che questi soldi li abbia pagati... e nelle tasche di chi sono finiti?
Vinci una una caramella al gusto vongola se rispondi correttamente.

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
Skafloc
Inviato: 23/10/2006 7:15  Aggiornato: 23/10/2006 7:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/3/2006
Da: ROMA
Inviati: 188
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Qualcuno sa che reazioni ha suscitato in America questo programma?

Le cose urgenti vanno fatte con calma
cocis
Inviato: 23/10/2006 8:46  Aggiornato: 23/10/2006 10:03
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann

bigdaddy
Inviato: 23/10/2006 8:52  Aggiornato: 23/10/2006 8:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/1/2006
Da: roma
Inviati: 293
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
probabilmente sarebbe da dire:
è assurdo che gli americani non protestino a gran voce!!!!


Citazione:
Qualcuno sa che reazioni ha suscitato in America questo programma?


Anche io, la settimana scorsa quando fu sottotitolato il primo video di Olbermann, cominciai a pormi la stessa domanda :
possibile mai che siano tutti rincoglioniti gli statunitensi ?

Googlando un po, ho trovato il sito www.worldcantwait.org
ed ho cominciato a capire che molto di più di "qualcosa" comincia a muoversi, e tuttora mi sto chiedendo quale sia il modo di dare supporto, non solo morale, a questa gente che si sta cominciando a muovere.


Sotto con le proposte ragazzi !!!
C'era da aspettarselo che mentre noi ci confrontiamo ancora su questioni tecniche tra squibs, angoli di visuali di telecamere, nastri sequestrati e liste di passeggeri, loro continuassero irremovibili ad attuare il loro programma.

Votarsi alla materia Frantuma le anime

Trovarsi nello spirito Unisce gli uomini

Vedere sé nell'altro Edifica mondi
Santro
Inviato: 23/10/2006 9:16  Aggiornato: 23/10/2006 9:16
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/11/2005
Da:
Inviati: 748
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
1- gli restano 2 anni di governo poi scenderà dalla poltrona, quanta gente morirà in questi 2 anni senza che noi ne avremo notizia? Potrà legalmente uccidere migliaia di persone per sottrargli i terreni, i beni e i conti in banca e finanziare così altre sporche attività firmate "mano nera".

A questo punto avrei seri (ma proprio seri) dubbi che in futuro possano avere luogo delle elezioni con una minima parvenza di legalità.
Ma poi la posizione dei "democratici" l'ha già messa in chiaro Clinton, no?

Da, La Stampa:
Citazione:
"A esprimere invece un'opinione in sintonia con la nuova legge è stato l'ex presidente democratico Bill Clinton, che in un'intervista alla radio Npr si è detto favorevole a consentire all'inquilino della Casa Bianca di decidere in casi specifici il ricorso alla tortura. «Supponiamo - ha detto Clinton - che sia stato catturato il vice di Osama bin Laden, che è al corrente di un attacco che avverrà entro tre giorni in Europa o negli Usa. Ora, si tratta dello scenario nel quale il presidente può avere bisogno del diritto di avvalersi della tortura per salvare delle vite innocenti». "


Mi sembra addirittura ridicolo, pensare che i progetti neocon possano essere fermati con le elezioni del 2008.

ETERNAL SALVATION
(or triple your money back)
bigdaddy
Inviato: 23/10/2006 9:41  Aggiornato: 23/10/2006 9:41
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/1/2006
Da: roma
Inviati: 293
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Dal sito di Blondet :

Citazione:
...Il Pentagono ha ammesso senza difficoltà di avere e tenere aggiornato il nuovo database
dei cittadini sospetti (4); un suo documento stampigliato «secret», ma fatto arrivare da anonimi alla catena televisiva NBC accenna anche a «crescenti comunicazioni tra i gruppi di protesta attraverso internet», segno che i militari controllano attentamente il web e i siti alternativi.
«Internet può diventare un campo d’addestramento di terroristi», ha infatti dichiarato Michael Chertoff, l’israelo-americano che è stato nominato capo dell’Homeland Security («Sicurezza del suolo patrio», la polizia politica interna): «gli scontenti negli Stati Uniti possono imparare attraverso internet ideologie estremiste e competenze violente, sì da rappresentare la prossima superiore minaccia alla sicurezza degli Stati Uniti».
Ovviamente, si ritiene che questa frase abbia di mira i movimenti di protesta che sul web diffondono notizie del tipo taciuto dai media ufficiali.
Futuri candidati alle visite dei militi del USARNORTH.
Si configura così una inaudita dittatura militare dove i militari sono affamati e indebitati.
Incredibile dagli Stati Uniti...


Link all'articolo completo

Votarsi alla materia Frantuma le anime

Trovarsi nello spirito Unisce gli uomini

Vedere sé nell'altro Edifica mondi
bigivan
Inviato: 23/10/2006 10:42  Aggiornato: 23/10/2006 10:49
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2006
Da:
Inviati: 167
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Mi viene spontanea una domanda:
negli U.S.A. la libertà và riducendosi sempre di più,le menzogne di Bush vengono sempre più a galla,sempre più persone iniziano ad alzare la testa in tv o nelle piazze...quanto potrà durare tutto ciò??Nel senso..fino a quando i neocon americani lasceranno inalterata questa situazione??
Dovrà PER FORZA accadere qualcosa,forse una guerra civile o forse l'instaurazione di una dittatura..non credete?
Insomma,sappiamo bene che la storia avvolte si ripete:




Tutto sta procedendo come avevo previsto.
ivanvox
Inviato: 23/10/2006 11:18  Aggiornato: 23/10/2006 11:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/4/2006
Da:
Inviati: 269
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann

vitruvio69
Inviato: 23/10/2006 13:04  Aggiornato: 23/10/2006 13:04
So tutto
Iscritto: 12/9/2006
Da: genova
Inviati: 18
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Non so a voi...ma un brivido mi è corso sulla schiena...
Devo pensare seriamente se è il caso di ripensare la meta del futuro viaggio di nozze...non vorrei trovarmi a Guantanamo!!

reaven
Inviato: 23/10/2006 13:12  Aggiornato: 23/10/2006 13:12
Mi sento vacillare
Iscritto: 8/11/2005
Da:
Inviati: 341
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
cioe, torture fisiche e pure mentali, questi son capaci di farti fare il lavaggio del cervello chissa con quali metodi e farti auto incolpare...

Forgil
Inviato: 23/10/2006 13:17  Aggiornato: 23/10/2006 13:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 23/8/2006
Da: Villa Bacilla
Inviati: 211
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
"La storia questo c'insegna,
che dalla storia nessuno ha imparato
dei delitti che abbiam catalogato
questo è nuovo e diverso.
Hitler era un gran brav'uomo
ma soffriva di forte emicrania:
più grande era il dolore,
più grande voleva la germania.
La storia questo c'insegna,
che dalla storia nessuno ha imparato
dei delitti che abbiam catalogato
questo è nuovo e diverso.
Così non chiedermi perchè
colleziono divise e pugnali:
sono diversi, colorati e rari
i morti sono tutti uguali.
La storia questo c'insegna,
che dalla storia nessuno ha imparato
il teschio che sul braccio ho tatuato
un uomo non è mai stato."

da "La Compagnia dei celestini"
Stefano Benni


"Le uniche idee a cui abbiamo diritto sono quelle che mettiamo in pratica" informazione alternativa peacereporter
bunter24
Inviato: 23/10/2006 13:23  Aggiornato: 23/10/2006 13:23
Ho qualche dubbio
Iscritto: 7/9/2005
Da: Nebbiosa pianura padana
Inviati: 150
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann


"Prima o poi arriva l'ora in cui bisogna prendere una posizione che non è né sicura, né conveniente, né popolare: ma bisogna prenderla, perchè è giusta."
Martin Luther King
cnj
Inviato: 23/10/2006 13:29  Aggiornato: 23/10/2006 13:29
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da: Romagna
Inviati: 795
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
semplicemente terrificante

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità. Nikola Tesla
nichilista
Inviato: 23/10/2006 13:49  Aggiornato: 23/10/2006 13:49
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
"Mi viene spontanea una domanda:
negli U.S.A. la libertà và riducendosi sempre di più,le menzogne di Bush vengono sempre più a galla,sempre più persone iniziano ad alzare la testa in tv o nelle piazze...quanto potrà durare tutto ciò??Nel senso..fino a quando i neocon americani lasceranno inalterata questa situazione??
Dovrà PER FORZA accadere qualcosa,forse una guerra civile o forse l'instaurazione di una dittatura..non credete?
Insomma,sappiamo bene che la storia avvolte si ripete"


il sistema economico capitalistico americano e quello internazionale basati sul mercato male si concigliano con la dittatura di vecchio stampo tipo nazista o comunista.anche in cina infatti dopo l'entrata nel wto faticano a mantenere il controllo centralizzatoe totalitario.
questo non esclude però che si possa ricorrere a mezzi trasversali come quelli operati dall'amministrazione americana per tenere sotto controllo una popolazione rimbecillita sempre più.
e non pensate che la pletora di informazione che grazie ad internet è alla portata di tutti abbia come risultato l aumento della democratizzazione e del potere "dal basso"

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
Daniele
Inviato: 23/10/2006 14:24  Aggiornato: 23/10/2006 14:24
Ho qualche dubbio
Iscritto: 27/12/2005
Da: Trentino
Inviati: 128
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Aggiungo un'altra parte dell'articolo di Blondet citato sopra da bigdaddy

Citazione:
E’stato annunciato che l’USARNORTH ha raggiunto «la piena capacità operativa». Si tratta di un nuovo corpo armato (US Army North) il cui scopo dichiarato è «la difesa interna della patria e l’appoggio militare alle missioni dell’autorità civile»: fuori dal gergo, è l’apparato militare che sarà impiegato all’interno degli USA, e contro i nemici interni.

Quoto l'ntervento di bigivan...

Mah...
Un saluto a tutti
Daniele

bigivan
Inviato: 23/10/2006 14:32  Aggiornato: 23/10/2006 14:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2006
Da:
Inviati: 167
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
-citazione-

"questo non esclude però che si possa ricorrere a mezzi trasversali come quelli operati dall'amministrazione americana per tenere sotto controllo una popolazione rimbecillita sempre più"


..si fino qui sono daccordo ma secondo me non si può tenere troppo "sotto controllo" una popolazione sempre di più senza sfociare in una vera e propria dittatura,insomma:se il popolo alza la testa ed inizia a protestare in massa apertamente lo si può tenere sotto controllo,lo si potrà censurare in tv ecc.. ma fino ad un certo punto..poi il regime arriva inevitabilmente.
è vero che il libero mercato e lo sfrenato capitalismo non coincidono con la dittatura..ma forse creeranno un modo per far coesistere entrambi..non credete?


Tutto sta procedendo come avevo previsto.
nichilista
Inviato: 23/10/2006 14:44  Aggiornato: 23/10/2006 14:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
" secondo me non si può tenere troppo "sotto controllo" una popolazione sempre di più senza sfociare in una vera e propria dittatura"

lo stanno facendo da più di un secolo.ti senti libero?forse.lo sei? pensaci bene.

comunque che si raggiunga una vera dittatura è molto probabile, ma accadrà gradualmente, attraverso la promulgazione semplice di leggi.dovrà avvenire prima il crollo dell'attuale sistema socio-economico.un vero collasso.forse anche una rivoluzione.poi il terreno sarà spianato per la dittatura.per ora sarebbe PER LORO sconveniente.stanno bene così.

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
bigdaddy
Inviato: 23/10/2006 14:53  Aggiornato: 23/10/2006 14:53
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/1/2006
Da: roma
Inviati: 293
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
Lo stanno facendo da più di un secolo.ti senti libero?forse.lo sei? pensaci bene.


Sono d'accordo ma...allora perchè hanno bisogno di approvare certe leggi per procedere ?

Non potrebbero continuare senza pensarci e perdere tempo nel far approvare queste cose ?

Perchè hanno dovuto montare tutto il 9/11 per arrivare a questo ?

La verità, per quanto possa sembrare strano, è che in qualche modo temono che possa esserci davvero un sollevamento massivo trasversale che di botto non potrebbero più controllare...e questo li sta facendo letteralmente cagare sotto...non si spiegherebbe altrimenti la fretta con la quale stanno andando avanti coi loro piani.

Pensateci.

Votarsi alla materia Frantuma le anime

Trovarsi nello spirito Unisce gli uomini

Vedere sé nell'altro Edifica mondi
bigivan
Inviato: 23/10/2006 15:04  Aggiornato: 23/10/2006 15:07
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2006
Da:
Inviati: 167
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
..si si ora ti quoto in pieno anche io sono del parere che se ciò avverà sarà in modo molto graduale e anche attraverso una sorta di rivoluzione o guerra civile..


-citazione-

"lo stanno facendo da più di un secolo.ti senti libero?forse.lo sei? pensaci bene."



no,certo che no..io so che la democrazia applicata da loro è solo lo specchio di una falsa libertà,che ci dà solo l'illusione di essere liberi..


vi piace questa?

"La democrazia è una forma di religione. É l'adorazione degli sciacalli da parte dei somari" Henry Lous Mencken (1880-1956)

Tutto sta procedendo come avevo previsto.
spettatore
Inviato: 23/10/2006 15:08  Aggiornato: 23/10/2006 15:08
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Minchia che sviolinata !!!!!
Chissà cosa penserebbero quei quattro miserabili imbratta carte nostrani, ancorati alla versione ufficiale del 9/11, se riuscissero a visionare il filmato.



Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
Mayer
Inviato: 23/10/2006 15:15  Aggiornato: 23/10/2006 15:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 25/3/2006
Da:
Inviati: 202
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
forse non e' solo l'inizio della fine..

forse la fine di questo mondo di cose e' gia' iniziata.. diversi anni fa..
solo che ora sta accellerando sempre piu'..
le maschere cadono,
le bugie vengono svelate..

si tratta di uno scenario oltremodo drammatico.


PS:(grazie cocis x il link sul fumetto di CDC..
meglio ridere che piangere.. ;)

nichilista
Inviato: 23/10/2006 15:20  Aggiornato: 23/10/2006 15:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
il fatto è che l'impero americano è agli sgoccioli come l'immagine di"spettatore".
hanno bisogno di nuovi mercati.ma nuovi mercati significano nuovi consumatori ergo nuove persone(vedi cina).ma nuove persone significano anche nuove libertà atomiche che si addizionano.ecco il perchè di queste leggi.
il tutto sommato alla possibilità di perdere i monopoli.
hanno paura?c***o se ne hanno!

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
bigivan
Inviato: 23/10/2006 15:28  Aggiornato: 23/10/2006 15:30
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2006
Da:
Inviati: 167
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
E'certo ormai che loro stessi sappiano che la loro egemonia stia per terminare e stiano perciò iniziando ad intraprendere delle contromisure appropriate,sia a livello della politica estera sia a livello di quella interna

..dove porteranno queste nuove contromisure noi possiamo solo immaginarlo,la cosa certa è che quando non ci sarà più un egemonia americana nel mondo ci sarà quella cinese,o quella indiana..e nessuno può sapere se una futura egemonia loro non sarà peggio di quella attuale..

Tutto sta procedendo come avevo previsto.
gio911
Inviato: 23/10/2006 15:35  Aggiornato: 23/10/2006 15:35
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/5/2006
Da: Gela
Inviati: 131
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Ciao raga, dopo aver visto questo filmato mi è venuto in mente il film "Good night and good luck"... qualcuno di voi l'ha visto? Massimo l'hai visto? Cmq lo consiglio a tutti. Ricalca perfettamente la situazione dei mass media di qualche anno fa ma anche quella attuale. Cmq vorrei sapere in cosa consistono nel dettaglio sia il -military commission act- che -il patrioct act- e -l'habeas corpus-.
In questo sito cè qualcosa a riguardo?
alla prossima

Freeman
Inviato: 23/10/2006 15:45  Aggiornato: 23/10/2006 15:45
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
A proposito di filmati su YouTube:

YouTube vara le prime censure di massa
Il portale sotto il fuoco incrociato di autori ed editori è obbligato a rimuovere oltre 30mila video dal proprio archivio Web per violazione di copyright. E' solo l'inizio? Il portale videoweb diventa un caso politico in UK


[...] Ed è sempre in Gran Bretagna che YouTube ha scatenato addirittura un caso politico: Jack Straw, a capo della camera bassa del Parlamento britannico, vorrebbe fare qualcosa per regolare la diffusione di video autoprodotti e pubblicati sul Web. "Sono preoccupato per gli atti di violenza che vengono registrati su cellulare", ha detto Straw, "e diffusi sul Web per essere mostrati al grande pubblico".
Fonte: PuntoInformatico

Certo, Jack Straw come Mark Foley, che voleva prendere il DNA ai bambini per "proteggerli".
Mi sa che qua bisogna rivedere il vocabolario, perché ultimamente quando sento la parola "protezione" mi vengono i brividi...

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
SoulTrance
Inviato: 23/10/2006 16:04  Aggiornato: 23/10/2006 16:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: somewhere
Inviati: 93
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:

Dovrà PER FORZA accadere qualcosa,forse una guerra civile o forse l'instaurazione di una dittatura..non credete?
Insomma,sappiamo bene che la storia avvolte si ripete"


In India alcuni anni fa, ho conosciuto un americano del Nord, raccontava di milizie cittadine che si stavano preparando, parlava di una ipotetica rivolta assicurata qualora per un motivo o per l'altro (un mega attentato per ess) la presidenza Bush cambiasse pure la clausula che vuole un massimo di 2 mandati cosi da permettere un 3° mandato..

Ora, quella serata è stata simpatica, non so quanta verità stava dietro a quel ragazzo, non so quanto potente possa essere il movimento da lui raccontato... Pero penso che se vogliamo un cambiamento, un cambiamento che non riporti una ciclica conclusione Politica/Sociale, sia giunto il momento di dar ascolto al cuore, dar ascolto a quel qualcosa piu grande di noi che vive e ai piu si nasconde dietro quel mostriciattolo che definiamo EGO, è ora di portar un cambiamento prima di tutto dentro di noi, aprire le nostre visioni e storie personali nel rispetto reciproco, senza armi e senza guerre, senza milizie e senza sangue.

La vedo veramente dura PER ORA, secondo me la maggioranza delle persone sta ancora T R O P P O bene, non abbiamo cosi grandi problemi o meglio, i nostri problemi sono cosi futili (tasse, soldi, auto, odio verso Bush o personaggi del genere) che non ci fa vedere quel che ci sta dietro...

La frase di Mister Bush che negl'anni mi è rimasta piu impressa è "Con o contro di noi", sai quella frase mi ha acceso una "lucina", una lucina che mi ha allontanato dai movimento Pacifisti pienamente controllati, dai Noglobal e da tutte quelel ideologie dotrine moderne...

Con noi o contro di noi vuol dire che l'importante è parlare di loro e non voler scegliere dentro di se un CAMBIAMENTO, Amarli od Odiarli stanno alle estremità, il cambiamento avviene al momento stesso che le persone si fermeranno nel mezzo e rifleteranno... inizieranno a coltivare il Corpo Umano, la spiritualita personale, il rispetto e la Generosità.

Vedremo... preferisco fare lo spettatore di questo fantastico spettacolo/film che è la vita di tutti i giorni, con i trailer nei vari TG e i film clandestini come IG... Passo per Passo, non bisogna avere fretta, i cambiamenti Epocali in una societa planetaria sono veramente molto ma molto lenti

Have Peace ST

Curioso86
Inviato: 23/10/2006 16:11  Aggiornato: 23/10/2006 16:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/6/2006
Da: La terra che non c'è...Sicilia
Inviati: 162
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Caxxo tanto di cappelo a questo giornalista che ha avuto LE PALLE di dire queste cose in un TG live!! Questo mostra che fortunatamente molte persone capiscono che tutto il magna magna cche c'è dietro sta diventando molto evidente....uno schifo per tutti. E' semplicemente VERGOGNOSO e inaccettabile che il governo made in Bush faccia e continua a fare queste porcate dietro. SE un giornalista italiano dicesse cose del genere su un politico USA o Italiano sarebbero caxxi amari per lui, LICENZIATO e sfondamento di CULO senza vasellina! Dio mio cui è ora che molti giornalisti si ribellino e parlano apertamente di tutto(anche se sappiamo come andrà a finire )...

Il mio sogno è che i miei quattro bambini possano vivere un giorno in una nazione dove non saranno giudicati dal colore della loro pelle ma dal contenuto del loro carattere.
Se un uomo non ha ancora scoperto qualcosa per cui morire non ha ancora inizi...
nichilista
Inviato: 23/10/2006 16:19  Aggiornato: 23/10/2006 16:20
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
"Con noi o contro di noi vuol dire che l'importante è parlare di loro e non voler scegliere dentro di se un CAMBIAMENTO, Amarli od Odiarli stanno alle estremità, il cambiamento avviene al momento stesso che le persone si fermeranno nel mezzo e rifleteranno... inizieranno a coltivare il Corpo Umano, la spiritualita personale, il rispetto e la Generosità.

Vedremo... preferisco fare lo spettatore di questo fantastico spettacolo/film che è la vita di tutti i giorni, con i trailer nei vari TG e i film clandestini come IG... Passo per Passo, non bisogna avere fretta, i cambiamenti Epocali in una societa planetaria sono veramente molto ma molto lenti "

si ma se ci fermiamo tutti a guardare dentro di noi sti cambiamenti chi li fa?poi se mi permetti se abito nella periferia di sao paolo e mio padre è un trafficante, mio fratello in carcere,mia mamma chi sa(minkia che sfiga ) e davanti ha me c'è il lusso più sfrenato,se mi fermo non è per riflettere sulla mia interiorità ma è per inaczzarmi e magari per rubare il portafoglio a qualcuno

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
RivCo80
Inviato: 23/10/2006 16:33  Aggiornato: 23/10/2006 16:33
So tutto
Iscritto: 14/9/2006
Da: Varese
Inviati: 6
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Data la gravitá della situazione, oramai palese anche a chi ha un solo occhio aperto e pure bendato, mi é venuta un'idea (non penso sia originalissima ma credo in parte possa funzionare): tradurre in italiano i testi integrali ed ufficiali del "patrioct act" e del nuovo e sfavillante "Military act", di modo da poter mettere in evidenza, con prove concrete e tangibili, l'estremo pericolo che stiamo ormai vivendo. In questo modo si potrebbe creare un gruppetto di lavoro che realizzi un documento completoed aggiornato, tipo 11 settembre, dedicato esclusivamente a tutte queste informazioni, di modo da palesare la reale situazione attuale ed attuata ormai concretamente (leggevo anche della presenza di forze militari interne - USARNORTH). Che ne pensate? Chi si potrebbe far carico delle traduzioni?

bigivan
Inviato: 23/10/2006 16:52  Aggiornato: 23/10/2006 16:52
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2006
Da:
Inviati: 167
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Le milizie cittadine in usa non sò se siano verità o meno..resta il fatto che possiamo solo sperare che di fronte ad altre restrizioni future sulla libertà gli americani non resteranno a guardare..e non solo loro..

Tutto sta procedendo come avevo previsto.
fratasso
Inviato: 23/10/2006 16:57  Aggiornato: 23/10/2006 17:53
So tutto
Iscritto: 3/6/2006
Da:
Inviati: 23
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Prendo spunto da questo ultimo post per ringraziare tutti coloro che già adesso ci danno la possibilità di conoscere documenti straordinari come questo .

Purtroppo non capisco una parola di inglese e ,seppure l'idea è interessante ,spero che ci siano diverse persone che si facciano avanti per affrontare positivamante tale ipotesi di lavoro.

Poche sere fà a cena con amici ho provocato una discussione su 11/9 ecc....
un mio carissimo amico avvocato ad un certo punto ha provato a "fregarmi" dicendo :
ci vogliono le prove .... i discorsi che fai sono interessanti ... però ci vogliono le prove .

Ho cominciato a citare Luogo Comune ma ...
Inganno Globale ma ... Jimmy Walter,David Ray Griffin ma .... Craig Roberts , Andreas Von Bolow ma..... a questo punto ribatte : il Congresso ha votato all'unanimità tutto ecc ..
quale organo di informazione o giornalista americano ha detto che ecc ... allora ho citato Alex Jones e Michael Chossodoski .
Ho avuto l'impressione che qualche curiosità si era creata in lui ed in quelli che stavano ascoltando ma ...

La prossima settimana mi rivedo con l'avv. amico nel suo studio e prima di cominciare a parlare pretenderò che lui si veda il filmato .

Sarà il colpo del K.O.

E tutto questo grazie a Luogo Comune , a Massimo Mazzucco ed a tutti i suoi collaboratori .

Dopo tante diatribe,discussioni,scazzi,sequele,lagnanze,contumelie,ripicche,rivalse arrivano letture e documenti come questo e tanti altri che ti riconciliano con il sito e con tutti quelli che ci lavorano gratuitamente , con passione , onestà intellettuale e grande , grande senso di responsabilità e professionalità.

roberto__
Inviato: 23/10/2006 18:04  Aggiornato: 23/10/2006 18:04
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/8/2006
Da: FIRENZE
Inviati: 289
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann

LA GUERRA E' PACE
LA LIBERTA' E' SCHIAVITU'
L'IGNORANZA E' FORZA

1984 - Orwell
spettatore
Inviato: 23/10/2006 18:19  Aggiornato: 23/10/2006 18:19
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/11/2004
Da:
Inviati: 883
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
@ SoulTrance :

fai conto che io sia al tuo cospetto e ti faccia il migliore inchino, in segno di rispetto, che tu riesca ad immaginare.
Continua a postare così e mi farai venire il mal di schiena.


Lo spettatore

Citazione:
Non metterti a discutere con un idiota. La gente potrebbe non accorgersi della differenza.
tomlamm
Inviato: 23/10/2006 19:19  Aggiornato: 23/10/2006 19:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/5/2005
Da:
Inviati: 94
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Scusate se ripropongo un post di qualche tempo fa:

"ho fatto un sogno...

prima solo un ragazzo in motorino,
poi due ragazze sull'autobus
e ancora un'intera aula di studenti
e tutta la gente al supermercato
e alla fine tutti quelli che incontravo per strada,
tutta la città...tutti...tutti...tutti
...
tutti con una maglietta con su scritto:
"11 settembre 2001
La più grande bugia della Storia"

...ho fatto un sogno, davvero..."

Satyrus ha commentato così:

"Per esempio questa idea di Tomlamm!?

Vado a comprarmi la carta trasferibile e mi preparo una decina di magliette da regalare ... "

Potrebbe essere anche questo un modo per diffondere il "luogocomune pensiero"...

tomlamm
Inviato: 23/10/2006 20:13  Aggiornato: 23/10/2006 20:15
Ho qualche dubbio
Iscritto: 5/5/2005
Da:
Inviati: 94
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
ragazzi questo è da vedere (da comedonchisciotte.org)

http://video.google.com/videoplay?docid=-7753921336651131261

guardatelo tutto fino alla fine

...mi sa che stanno facendo un pò di prove tecniche in attesa della "messa in onda" ufficiale in Iran...

bigivan
Inviato: 23/10/2006 20:15  Aggiornato: 23/10/2006 20:17
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2006
Da:
Inviati: 167
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Roberto,
interessante anche questa affemazione sempre di Titor:

"..Il 2008 sarà una data generale entro la quale chiunque capirà che il mondo in cui pensavano di vivere era ormai finito.."

mi ricorda qualcosa che stiamo vivendo..

comunque sia che la faccenda di Titor sia reale o meno,credo che negli Stati Uniti qualcosa dall'interno prima o poi accadrà..ma non certo per gli stessi motivi con cui scoppiò la Guerra Civile del 1861..

Tutto sta procedendo come avevo previsto.
roberto__
Inviato: 23/10/2006 20:54  Aggiornato: 23/10/2006 20:54
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/8/2006
Da: FIRENZE
Inviati: 289
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
bigivan:
non saprei dire se è una esplosione nucleare o meno, però non escluderei anche una bomba d'ordinanza. Il diaframma della videocamera era tutto aperto, per cogliere ogni piccolo bagliore, visto che era notte, percui anche un bagliore forte appare gigantesco, e il fungo "atomico" è tipico praticamente di ogni forte esplosione, sia nucleare che no. Comunque non sono assolutamente un esperto, non potrei escludere nessuna ipotesi. Non ho letto i commenti degli utenti, forse dicono qualcosa di interessante

LA GUERRA E' PACE
LA LIBERTA' E' SCHIAVITU'
L'IGNORANZA E' FORZA

1984 - Orwell
FatalError
Inviato: 23/10/2006 21:02  Aggiornato: 23/10/2006 21:02
So tutto
Iscritto: 21/6/2006
Da:
Inviati: 28
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
scusate ragazzi, saro' un giuggiolone...............ma a me 'sta cosa della maglietta mi pare assolutamente da fare

perche' LC non le vende? sarebbe una ottima attivita' di finanziamento!

Det.Conan
Inviato: 23/10/2006 21:22  Aggiornato: 23/10/2006 21:22
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/6/2006
Da:
Inviati: 1754
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Ora diro' qualcosa di assurdo ma...
Il fatto di assistere alla caduta della civilta' umana e di poterla vedere in diretta nel suo svolgimento graduale ha un che di fascinoso,conturbante e aberrante allo stesso tempo.


rekit
Inviato: 23/10/2006 22:09  Aggiornato: 23/10/2006 22:09
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/9/2006
Da:
Inviati: 1151
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
cit.
Vedremo... preferisco fare lo spettatore di questo fantastico spettacolo/film che è la vita di tutti i giorni, con i trailer nei vari TG e i film clandestini come IG... Passo per Passo, non bisogna avere fretta, i cambiamenti Epocali in una societa planetaria sono veramente molto ma molto lenti

vabbe' pero' dal 11.9.2001 in fondo sono passati solo 5 anni e guarda cosa e' successo e sta succedendo....

Credo che purtroppo quelli che si stanno cagando sotto siamo noi!
ci cacachiamo sotto perche' cominciamo a capire che non e' cosi semplice convincere tutti della propria idea (per quanto palesemente logica e supportata da evidenze e prove), ci cachiamo sotto perche' tra poco internet non sara il luogo che conosciamo oggi, e anzi sara' come una trappola per topi giganti! (hai aperto una pagina di luogocomune.it!?!?!SOVVERSIVORIVOLUZIONARIODROGATO!!!!!!!!!
e ti ritrovi che l'unica cosa che ti rimane in possesso e' un foglietto riportante la scritta "habeas corpus" con il quale potrai allegramente pulirti il .....!
ci stiamo cacando sotto perche' in realta' di rivoluzioni,azioni,rivolte e quant'altro non ne sappiamo un tubo...non almeno sul piano pratico.
genova 2001 ci ha insegnato qualcosa no???? purtroppo...
ci stiamo cacando sotto perche' la velocita' con la quale fanno leggi e porcherie di ogni sorta e' maggiore di quella di espansione del movimento complottista
Ci stiamo cacando sotto perche' a fare tutte queste schifezze, per una volta non e' il governo italiano o cileno....ma un governo superarmato, assetato di risorse e soldi.

Servirebbe un eroe, o una sorta di messia....
ma purtroppo anche se dovesse nascere lo leggerei in un trafiletto di 24esima pagina dell'inserto bimensile di bricolage del corriere della sera (solo nella edizione in aramaico antico,...cartacea!)

bigivan
Inviato: 23/10/2006 23:50  Aggiornato: 23/10/2006 23:50
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2006
Da:
Inviati: 167
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Rekit,
hai ragione..ma anche sconfiggendo il governo superarmato assetato di soldi come l'egemonia degli USA,ne verrebbe un'altra come la Cina,e dopo di quellla l'India ecc..e nessuno sà se alla fine non si dimostreranno peggiori di quella attuale..
no..qualcosa deve cambiare nel mondo,ma non una nazione,bensi'tutti i governi del mondo devono cambiare..e per fare questo bisogna che tutta la popolazione mondiale si sollevi contro chi stà in alto E FACCIA SENTIRE LA SUA VOCE.. ..questo già stà accadendo..ma servirebbe molto ma molto di più..

Tutto sta procedendo come avevo previsto.
Shark_85
Inviato: 24/10/2006 1:12  Aggiornato: 24/10/2006 1:12
So tutto
Iscritto: 13/5/2006
Da: Pinerolo (TO)
Inviati: 26
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Complimenti al signore del video... si deve proprio essere rotto il cazzo di sentire fandonie e falsità... Io sto con lui al 100 per cento!!!!!!!!

Citazione:
È l'uomo che rende grande la verità, non la verità l'uomo.[
ptimolla
Inviato: 24/10/2006 1:54  Aggiornato: 24/10/2006 1:54
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Ragazzi,
M.Mazzucco sara' lontano dal sito per un po' di tempo...ale'

Facciamogli uno scherzo!
Imputtaniamogli il Blog !!!
Pensate che sorpresa quando ritorna...


A parte gli scherzi...scrivo questo post perche' ho appena visto la puntata di:

"LA STORIA SIAMO NOI" su rai3

GUANTANAMO,la vergogna della tortura e la lotta al terrorismo .


Pensate che anche mia Madre che ha 75 anni,
e' rimasta ammutolita per oltre 45 minuti nel seguire il reportage!

Per lo meno...ha avuto conferma che NON SONO IO CHE STO SCLERANDO,quando le faccio discorsi tipo...che Bush sta diventando un dittatore...tipo che se mi pagassero una vacanza in USa col cavolo che ci andrei...tipo che l'11/9 molto probabilmente e' stato un autoattentato...tipo che molto probabilmente saro'(saremo) presto invitati a una nuova guerra mondiale!

Infine,Vi faccio presente che potete vedere il reportage di
"LA STORIA SIAMO NOI"

sul sito ufficiale: http://www.lastoriasiamonoi.rai.it/

Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
nichilista
Inviato: 24/10/2006 2:44  Aggiornato: 24/10/2006 2:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
"no..qualcosa deve cambiare nel mondo,ma non una nazione,bensi'tutti i governi del mondo devono cambiare..e per fare questo bisogna che tutta la popolazione mondiale si sollevi contro chi stà in alto E FACCIA SENTIRE LA SUA VOCE.. ..questo già stà accadendo..ma servirebbe molto ma molto di più"

se si riuscisse ad intaccare il monopolio energetico che possiede chi controlla il petrolio ed i gas naturali sarebbe fatta.
non servirebbe una rivoluzione armata ma bensì occorerebbe far decollare e far e giungere a maturazione la ricerca in campo dell'idrogeno e magari della fantomatica(aimè) per ora fusione fredda.
chi cazzo lo controllerebbe l'idrogeno?gli americani?i sauditi?i russi?

con l'estinzione della terza rivoluzione industriale basata sul greggio tutto sarebbe possibile.magari anche il peggio chi sa?

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
sagada
Inviato: 24/10/2006 4:34  Aggiornato: 24/10/2006 4:34
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2006
Da:
Inviati: 114
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
io penso che la cosa piu efficace e di facile attuazione x cambiare il mondo e cambiare noi stessi...e facile dara consigli ma piu difficile e eseguirli..tieniti sempre informato e informa chi vuole essere informato e anche chi no.,nn avere paura di metterti in gioco nn pensare che tanto nn si puo fare niente....nn nasconderti nel pensiero che tanto nn si puo fare...nulla e scritto..

-"Pillola azzurra: fine della storia, domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai; pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie e vedrai quant'è profonda la tana del bianconiglio" .
Demon84
Inviato: 24/10/2006 5:39  Aggiornato: 24/10/2006 5:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 20/2/2006
Da:
Inviati: 224
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Ho visto il video... ma che esplosione d'egitto.. probabilmente stava bruciando qualche raffineria di petrolio..vi sembra che filmino esplosioni atomiche così????
Dai un po' di logica amici....
Anche perché quella non è di certo un Nuke, anche quello che ha postato il video su google...poteva prendersi un dizionario Iraqueno....

Soulsaver voglio più di una caramella..voglio un viaggio... ghgh
Cmq domande retoriche a parte..Ormai se pensiamo alle riunioni segrete del gruppo Blinderberg... quante elezioni sono ancora regolari e pulite nei paese industrializzati????
Forse quelle di qualche sindaco di vattelapesca....

Citazione:
"Il mio viaggio di scoperte non è ancora finito, sebbene io ormai sia un uomo...più cose conosco meno cose capisco e meno cose capisco più mi sembra di tornare bambino" (Demon's summons 2006)
cocis
Inviato: 24/10/2006 9:00  Aggiornato: 24/10/2006 9:00
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Autore: ptimolla Inviato: 24/10/2006 1:54:

Infine,Vi faccio presente che potete vedere il reportage di
"LA STORIA SIAMO NOI"

sul sito ufficiale: http://www.lastoriasiamonoi.rai.it/

........................................

porca vacca me lo sono perso .. con tutta la merda che fanno in tv.. è difficile beccare qualche trasmissione decendete .. il la tv non la guardo neanche + .. ho acceso ieri sera per sbagli su raitre ma ho visto solo l'ultimo minuto..

andrew_84
Inviato: 24/10/2006 11:55  Aggiornato: 24/10/2006 11:55
So tutto
Iscritto: 28/5/2006
Da:
Inviati: 27
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Cazzarola...mi ha dato una mega botta d'energia!Grandissimo.... ma il popolo seguita a dormire....

kex
Inviato: 24/10/2006 12:06  Aggiornato: 24/10/2006 12:06
Ho qualche dubbio
Iscritto: 19/7/2005
Da: calabria
Inviati: 180
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Sto' leggendo Terzani. in una delle sue memorabili pagine sulla descrizione delle atrocita' commesse in Cambogia ha scritto:
"...i fatti se non sono documentati, semplicemente non accadono..."
ecco la qualita' dell'informazione che oggi abbiamo nel mondo.
Il fatto non esiste perche' non e' documentato o...non e' documentabile perche' non esiste???
Se il fatto diventera' "documentato", mi piacera' molto leggere le capriole linguistuche che useranno i nostri grandi giornalisti per dire...in fondo noi lo avevamo detto...
Che tristezza.

una goccia fara' traboccare il vaso

vorrei regalare ai miei figli un po' di consapevolezza in piu'
Bimbodeoro
Inviato: 24/10/2006 12:09  Aggiornato: 24/10/2006 12:09
Mi sento vacillare
Iscritto: 6/6/2006
Da: Amicoland
Inviati: 388
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Giornalista da applausi.
Grande ammirazione.

"Non è il popolo che deve aver paura del proprio governo, ma è il governo che deve avere paura del proprio POPOLO."

"Sotto questa maschera non c'è solo carne, sotto questa maschera c'è un idea e le idee sono a prova di proiettile."
goldstein
Inviato: 24/10/2006 12:47  Aggiornato: 24/10/2006 12:47
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Shark_85: provo a chiedertelo in pubblico poichè ai pm non hai risposto, probabilmente non li usi/sai usare: puoi ridurre l'immagine nella firma (o toglierla del tutto) perchè occupa troppo spazio? Grazie.

SoulTrance
Inviato: 24/10/2006 14:18  Aggiornato: 24/10/2006 14:18
Ho qualche dubbio
Iscritto: 3/6/2006
Da: somewhere
Inviati: 93
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
si ma se ci fermiamo tutti a guardare dentro di noi sti cambiamenti chi li fa?poi se mi permetti se abito nella periferia di sao paolo e mio padre è un trafficante, mio fratello in carcere,mia mamma chi sa(minkia che sfiga ) e davanti ha me c'è il lusso più sfrenato,se mi fermo non è per riflettere sulla mia interiorità ma è per inaczzarmi e magari per rubare il portafoglio a qualcuno


Dipenda da come vuoi interagire con il "fermiamo" e il "guardare dentro di noi".

Crescere interiormente, senza indottrinarsi Pro o Contro (esempio attuale) amministrazione Bush, o altre oramai palesi Dittature, non vuol dire fregarsene, non vuol dire aspettare il messia.

Portare Odio e rancore, crescere seguendo Ideologie e/o dottrine, siano esse politiche, religiose o che seguano un certo pensiero, vedi i Noglobal, Pacifisti o estremisti, distaccano l'essere a porsi un confronto con l'unico e reale senso di vita e identificarsi in qualcosa che ci viene facile, soprattutto per dar le colpe o trovar le speranze fuori da se stessi.

Ai più può sembrare che noi tutti siamo portati ad Odiare, siamo portati a soffrire, siamo portati a provare dolore, e tutto questo ci schiaccia...

Anche grazie alla mia professione, sto conoscendo potenzialità del nostro corpo, del nostro spirito che vanno ben oltre alla costruzioni dell'immagine di Sè creata a misura delle esperienze passate, alle visioni verso il futuro, per scappare dall'unico spazio-tempo concretamente esistente, IL PRESENTE, il Qui E Ora, il nemico numero 1 dell’Ego.

Il Dolore, la Paura e altri amici, sono parte di noi, è una questione di - tutto -, per questo non potremo mai "sconfiggere" il "male" costruendoci un personaggio unico, costruendo visioni ideologiche, Odiando il prossimo senza prima mettersi in discussione.

Cosa facciamo noi nel nostro piccolo, quotidianamente, che ai nostri occhi è palesemente corretto, ma agl'occhi di altri potrebbe essere assurdo, scorretto e possibilmente Violento, con cattiveria?!

IL discorso di fondo non mi è ancora molto chiaro, però da quando seguo maggiormente la quiete, il rispetto e la generosità nei confronti pure del mio peggior nemico, sia un nemico diretto come una persona che vive a contatto quotidiano, sia una persona che vive in modo indiretto (vedi politici, dittatori, assassini, pedofili) , qualcosa in me sta crescendo, attorno a me le persone stanno risvegliando qualcosa che fino a quando gli parlavo con cattiveria e giudizio, non volevano nemmeno ascoltare...

Dice bene chi dice che Genova non ha insegnato niente, come non ha insegnato niente il genocidio in Ruanda oltre 10 anni fa, come non interessa a nessuno delle centinaia di Guerre che purtroppo o per fortuna, nei vari TG quotidiani nessuno parla o di tutte quelle successe in passato.

È per questo che trovo assurdo prendersela, è inutile odiare e voler demonizzare il Bush di turno, tutto questo perchè porta ad una !Ciclicità! e ora, che le nazioni, i cittadini di questo fantastico mondo, sono sempre più vicine, (pensa i nostri nonni conoscevano si e no la regione in cui vivevano, ora ho amici e conoscenti ovunque nel mondo) ha portato in noi nuove sensazioni, un mondo cosi grande ma allo stesso tempo cosi piccolo, un mondo in cui culture e persone prima o dopo si uniranno, senza con questo, a mio parere, dover perdere la loro identità e cultura ma bensì ampliando-condividendo l’uno con l’altro, ciò che per millenni in loro è evoluto.

Quindi per questo, mi dico: “Ha senso informare, ha senso capire gl’intrighi che ci sono stati dietro a secoli di soprusi dei più deboli! Allo stesso tempo però è ora e tempo di diffondere qualcosa che possa spezzare la ciclicità, è tempo di smetterla di identificarsi Egoicamente in un gruppo, in una razza, in una religione, volendo a tutti i costi sminuire, giudicare, uccidere chiunque e qualunque cosa non rispecchi la nostra visione, immagine creata ad-hoc dalla nostra mente e basta, senza dar ascolto a tutto il corpo e a quel che ci rende Unici ma tanto simili!”

Dopo tanta teoria, tanta storia, dovremmo veramente cercar qualcosa che vada oltre, qualcosa che apra in noi la volontà di un cambiamento.

Se molti popoli stanno di merda, se molte nazioni sono ridotte in miseria, è inutile puntare il dito su Lui o L’altro, sul come e sul cosa, per sminuire cosi il nostro senso di colpa.

Vivo in Svizzera e mi ha sconcertato il dato che per permettere all’intero pianeta di vivere al nostro livello-Stile di vita, ci vorrebbero 4 pianeti terra di risorse. Si parla di sviluppo sostenibile, si fa la donazione all’ONG di turno, si prega o ci si ubriaca, ma mai una volta si entra in riflessione con se stessi chiedendosi: “ma concretamente cosa posso fare io?” la risposta più comune potrebbe essere – Niente – quindi tanto vale che cambio auto ogni anno, che resto al passo della moda con l’ultimo cellulare, l’abito firmato o la vacanza pagata a rate per poter dire: “Anch’io sono stato alle Maldive o a San Paolo, poverini quei bambini delle favelas ora gli faccio una foto cosi mi ricordo, loro si che rubano e uccidono per un pezzo di pane, altro che cercare dentro di loro “la luce”.. Bhe tornato in Italia ci si dirige al Bennet di turno e si pretende di avere le ananas tutto l’anno dal Brasile, i fiori dall’Equador e ogni altra sorta da ogni angolo del mondo”.. che idiozia..

Piccoli passi di comuni cittadini potranno far cambiare nel tempo un intero pianeta, se noi prima di tutto iniziassimo ad aprirci, a riflettere sull’inutilità e la falsità della vita che conduciamo, i signori Halliburton, Syngenta o Roche di turno, non avrebbero nemmeno più motivo di esistere, intese come le intendiamo attualmente.

Viviamo in una perversione allucinante, insultiamo gli Israeliani, ce la prendiamo con i Palestinesi, odiamo gl’americani, ma cosa serve tutto questo male ingiustificato?

Buona Giornata SoulTrance

roberto__
Inviato: 24/10/2006 15:53  Aggiornato: 24/10/2006 16:19
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/8/2006
Da: FIRENZE
Inviati: 289
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
scar... ehm... COMPRATE la puntata dei simpsons di oggi!!!!
la trama:
Bart per errore mostra il sedere alla bandiera, il caso viene ingigantito dai giornali locali, la famigliola viene invitata in un talk show con artifici retorici le fanno dire che Springfield odia gli americani, ne nasce un caso nazionale, in un telegiornale uan donna con il burqa mostra la foto dei simpson come esempio antiamericano (fantastico!!!) Springfield si riveste di patriottismo (micidiale la battuta di Apu che rinomina i figli in "washington, Lincoln, stelle, strisce, torta di mele e Superman!!!), incarcerano la famigliola dove incontrano i dissidenti americani, fra cui Bill Clinton, riescono ad evadere e a scappare in francia (agli americani la francia non va giù, ogni volta che devono ironizzare su un paese straniero c'è di mezzo la francia)
e' una parodia di come negli USA chiunque può venire accusato di tradimento nei confronti della bandiera, di come i mass media riescano a distorcere la realtà e di come venga stracciata la carta dei diritti (si, proprio quella del filmato)
non è troppo divertente come puntata ma è straordinariamente IN TOPIC.
Insomma sembra una denuncia del clima di terrore mediatico statunitense, però.....
però tutto finisce a tarallucci e vino. Era partita bene, ma il finale è inquietante, i simpson non riescono a vivere senza l'america e ritornano come emigranti. Sembra un messaggio del tipo "si, è vero, c'è il clima di terrore, ma meglio di qua dove vuoi stare?" I simpson sono della FOX, che non è proprio l'ultimo network sfigato.

LA GUERRA E' PACE
LA LIBERTA' E' SCHIAVITU'
L'IGNORANZA E' FORZA

1984 - Orwell
sagada
Inviato: 24/10/2006 16:05  Aggiornato: 24/10/2006 16:05
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2006
Da:
Inviati: 114
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
ci sono molte realta al mondo...basta scegliere in quale vivere...e la scelta che ci frega. Molte volte pensiamo di essere liberi solo xche abbiamo poche opzionidi di scelta nn basta avere un opinine x poter parlare di un argomento ma bisogna almeno in parte conoscerlo se no e un pregiudizio nn un opinione !la lobbi dei "potenti"ci fa credere di essere liberi di dire e fare quello che vogliamo da l altra parte fa di tutto x renderci incoscienti di fronte alla vera realta..ma nn e scritto che deve andare cosi...LC da la possibilita di vedere molte realta farci un idea e esprimere un opinione.Questo e molto prezioso.

-"Pillola azzurra: fine della storia, domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai; pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie e vedrai quant'è profonda la tana del bianconiglio" .
zuldan
Inviato: 24/10/2006 16:31  Aggiornato: 24/10/2006 16:31
Ho qualche dubbio
Iscritto: 8/7/2006
Da: 4 angoli
Inviati: 115
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Sono peggio dei nazisti,ammesso che non abbiano "creato" loro,anche Hitler.

Si stanno già preparando da tempo.


roberto__
Inviato: 24/10/2006 16:39  Aggiornato: 24/10/2006 16:39
Ho qualche dubbio
Iscritto: 24/8/2006
Da: FIRENZE
Inviati: 289
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
gli usa si stanno dirigendo inesorabilmente verso una dittatura totalitaria mascherata da demoscrazia, non vedo altro futuro di fronte a loro... e di fronte a noi

LA GUERRA E' PACE
LA LIBERTA' E' SCHIAVITU'
L'IGNORANZA E' FORZA

1984 - Orwell
sagada
Inviato: 24/10/2006 17:14  Aggiornato: 24/10/2006 17:14
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2006
Da:
Inviati: 114
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
ma chi si puo opporre agli usa ( anzi a chi sta dietro) l europa? con la politica estera che si ritrova...come si puo opporre ,militarmente,economicamente,politicamente? ma nn penso proprio..sta a tutti noi denunciare,continuare a porre domande e esigere risposte. l acqua goccia a goccia scava la roccia...firmato "una goccia"

-"Pillola azzurra: fine della storia, domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai; pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie e vedrai quant'è profonda la tana del bianconiglio" .
felice
Inviato: 24/10/2006 18:51  Aggiornato: 24/10/2006 18:51
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Il capo della banca USA interrogato da Chiesa su come intendesse pagare i debiti ha risposto che non avrebbe pagato e basta!

Fazio, in una sua relazione scriveveva che ormai s'erano mangiato tutto ma ci sono ancora le case degl'italiani e si può prendere anche quelle!

Dove trovate la speranza che vi fa parlare della fine dell'america occidentale e accidentale e accidenti a lei?!!!

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
Gil
Inviato: 24/10/2006 19:57  Aggiornato: 24/10/2006 19:57
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/5/2006
Da:
Inviati: 80
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Alla faccia...questo signore è davvero in gamba.

Un intervento davvero magistrale, dai toni usati, alle parole stesse del discorso, ai contenuti.

Spero davvero che l'abbiano seguito molti, MOLTI americani.

RivCo80
Inviato: 25/10/2006 0:44  Aggiornato: 25/10/2006 0:44
So tutto
Iscritto: 14/9/2006
Da: Varese
Inviati: 6
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Ribadisco il mio pensiero: credo che, x aumentare la coscienza del pericolo, sia necessario agire sulla divulgazione dei documenti ufficiali di quanto sta avvenendo. Quindi un bel documento completo in cui si racchiuda un po' tutta la documentazione disponibile (possibilmente in lingua italiana) e qualche bel video (su Guantanamo e company) penso possano fare al caso nostro. Lo vedo come un buon metodo di sensibilizzazione se opportunamente studiato, impostato ed eventualmente diffuso anche tramite proiezioni pubbliche.
Pensate sia un'idea realizzabile ed efficace?

Shark_85
Inviato: 25/10/2006 1:48  Aggiornato: 25/10/2006 1:48
So tutto
Iscritto: 13/5/2006
Da: Pinerolo (TO)
Inviati: 26
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
era veramente incazzato il tipo... wow!!!!!!!!

Citazione:
È l'uomo che rende grande la verità, non la verità l'uomo.[
sagada
Inviato: 25/10/2006 6:30  Aggiornato: 25/10/2006 9:58
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2006
Da:
Inviati: 114
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
e l ora che ci. inczz... anche noi quando ci sara un numero critico di persone incazz..nn potranno piu ignorarci

-"Pillola azzurra: fine della storia, domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai; pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie e vedrai quant'è profonda la tana del bianconiglio" .
nichilista
Inviato: 25/10/2006 14:56  Aggiornato: 25/10/2006 14:56
Mi sento vacillare
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 955
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
sbaglio o matt groning è diventato un rivoluzionario sovversivo?

credo che se anche i simpson sono arrivati a parodiare e trattare le "libertà" in america questo è indice che c'è ualcosa di strano nell'aria.
che non so però ancora bene identificare

"Questa istanza può tuttavia dar luogo ad un’altra
convinzione ERRONEA, la seconda e più rilevante
opinione di cui occorre sbarazzarsi. Essa può
denominarsi TEORIA SOCIALE DELLA COSPIRAZIONE." K.POPPER
ptimolla
Inviato: 25/10/2006 16:07  Aggiornato: 25/10/2006 16:07
Mi sento vacillare
Iscritto: 15/7/2006
Da: Taranto
Inviati: 353
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Scusate l'O.T.

Unipol, condannati a 6 mesi
Consorte, Sacchetti e Gnutti

UMILANO - Il giudice monocratico Elisabetta Mayer ha condannato a 6 mesi di reclusione e alla pena pecuniaria di 100 mila euro l'ex presidente di Unipol Giovanni Consorte, il suo vice Ivano Sacchetti e il finanziere bresciano Emilio Gnutti, accusati di insider trading in relazione al rimborso anticipato di due prestiti obbligazionari emessi dalla compagnia assicurativa bolognese.

(25 ottobre 2006)

----------------


SCANDALO ENRON, DURISSIMA CONDANNA A 24 ANNI PER SKILLING
A quasi cinque anni dal collasso del gigante energetico Enron, l'ex amministratore delegato Jeffrey Skilling è stato condannato da un tribunale federale di Houston a 24 anni e quattro mesi di carcere per il suo ruolo nello scandalo più grave della storia aziendale degli Stati Uniti. Il giudice distrettuale Sim Lake ha ordinato gli arresti domiciliari per Skilling, che ha 52 anni, fino a quando le autorità carcerarie non faranno scattare il periodo di reclusione nel carcere di Butner, in Carolina del Nord. Skilling è stato riconosciuto colpevole a maggio di 19 dei 28 capi di imputazione per frode, associazione a delinquere, insider trading e false dichiarazioni contestatigli

New York, 24 ott. (Apcom)
-----------------------------

SECONDO VOI ,QUESTI 2 ARTICOLI APPARENTEMENTE SIMILI.... IN COSA SI DIFFERENZIANO,OLTRE CHE PER LA DATA...????????????

Legge di Murphy sulla ricerca
Una ricerca abbastanza lunga tendera' a confermare ogni teoria.


Legge di Maier
Se i dati non corrispondono alla teoria, vanno eliminati.
Ramingo
Inviato: 25/10/2006 17:49  Aggiornato: 25/10/2006 17:50
Mi sento vacillare
Iscritto: 13/10/2005
Da: Puglia
Inviati: 657
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Qualcuno,mi sà vuole correre ai ripari.
Anche se non esattamente per amor di Patria o di verità...
http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1522¶metro=esteri
...o forse per amor di "altra" patria;per evitare un ondata di antisemitismo vero,o...per un cambio di vertici.
Sorors...

La storia insegna che quando si diventa indifferenti e si perde la volontà di combattere, qualcuno che ha la volontà di combattere prenderà il sopravvento. Colonel Arthur "Bull" Simons
Fisher
Inviato: 25/10/2006 19:03  Aggiornato: 25/10/2006 19:03
Ho qualche dubbio
Iscritto: 2/12/2005
Da: Palermo
Inviati: 45
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Caro Massimo,
mi sembra davvero un pezzo da fare studiare nelle scuole. E' di una levatura letteraria straordinaria. Evidentemente i tempi e lo stile si ispirano al discorso di Antonio del Giulio Cesare di Shakespeare (ricordate il ripetuto "... e Bruto e uomo d'onore"?).
Potresti mettere a disposizione il testo della tua traduzione?

UnderminE
Inviato: 25/10/2006 21:55  Aggiornato: 25/10/2006 21:55
So tutto
Iscritto: 15/8/2006
Da: Ivrea la bella
Inviati: 24
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
E' un po fuori tema ma penso che sia giusto dirlo:
Quando inizieremo ad uscire dalla rete ed organizzarci nelle città, ovvero quando gli utenti del sito, di città identiche si inizieranno ad incontrare nel mondo reale????.....siamo in 6000 fuori le palle ragazzi....o stiamo a guardare come hanno fatto i nostri fratelli americani???? Non e' complicato: si radunano i nick per città, si pubblica la tabella , ci si mette in contatto e da quel punto in poi l'Italia la facciamo noi.

Il consumatore ha il potere di controllare il mondo , in quanto tutto il mondo si basa su di esso per esistere.
RivCo80
Inviato: 26/10/2006 0:02  Aggiornato: 26/10/2006 0:02
So tutto
Iscritto: 14/9/2006
Da: Varese
Inviati: 6
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Concordo con underminE. Ed è per questo che proponevo di raccogliere del materiale ufficiale e incontestabile (tipo la legge appena approvata) in un unico documento che possa palesare l'attuale situazione che va delineandosi.
Vabbè...io sono della provincia di Varese; c'è qualcuno di voi nella zona?
P.S. sapete dove posso reperire il testo del Military act e del Patrioct act?

Ashoka
Inviato: 26/10/2006 0:06  Aggiornato: 26/10/2006 0:06
Sono certo di non sapere
Iscritto: 11/7/2005
Da:
Inviati: 3660
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann

bigivan
Inviato: 26/10/2006 0:11  Aggiornato: 26/10/2006 0:11
Ho qualche dubbio
Iscritto: 17/1/2006
Da:
Inviati: 167
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Undermine e RivCo80 ,

sono daccordo con voi..ma sono cose che vanno pianificate e organizzate con calma (a meno che non hai i soldi e le risorse di Berlusconi )..

..forse ci starebbe anche ad aspettare che aumenti ancora il numero degli iscritti al forum

Tutto sta procedendo come avevo previsto.
UnderminE
Inviato: 26/10/2006 8:40  Aggiornato: 26/10/2006 8:40
So tutto
Iscritto: 15/8/2006
Da: Ivrea la bella
Inviati: 24
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
penso che sia doveroso ormai dare una "struttura" a questa comunita' per renderla attiva sul territorio, per fare in modo che la vera informazione torni a circolare senza vincoli ne restrizioni , per risvegliare gli animi e realizzare l'unico futuro possibile ......

Il consumatore ha il potere di controllare il mondo , in quanto tutto il mondo si basa su di esso per esistere.
beppi
Inviato: 26/10/2006 10:55  Aggiornato: 26/10/2006 10:55
Ho qualche dubbio
Iscritto: 4/10/2006
Da:
Inviati: 49
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Grande Olberman !!
Concordo e quoto l'idea di UndermineE e RivCo80 di poterci trovare (nel territorio) per vedere cosa si può organizzare. Io abito a Padova e ho già dato l'o.k. ai gestori di questo sito per poter essere messo in contatto con chi lo desidera.

cocis
Inviato: 26/10/2006 11:01  Aggiornato: 26/10/2006 11:01
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 11/1/2006
Da: V
Inviati: 1430
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Autore: felice Inviato: 24/10/2006 18:51:02

Il capo della banca USA interrogato da Chiesa su come intendesse pagare i debiti ha risposto che non avrebbe pagato e basta!

Fazio, in una sua relazione scriveveva che ormai s'erano mangiato tutto ma ci sono ancora le case degl'italiani e si può prendere anche quelle!

Dove trovate la speranza che vi fa parlare della fine dell'america occidentale e accidentale e accidenti a lei?!!!

----------------------

e quando lo ha detto questo ???



e FAZIO quando ha detto quella cosa ??

UnderminE
Inviato: 26/10/2006 11:25  Aggiornato: 26/10/2006 11:25
So tutto
Iscritto: 15/8/2006
Da: Ivrea la bella
Inviati: 24
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Portare avanti l'iniziativa è importante.Loro sono rigidamente organizzati, equipaggiati, con immensi capitali; noi siamo pochi , disorganizzati e senza fondi.Ma abbiamo un sogno e siamo determinati. In ogni provincia un capo settore che gestirà un sottogruppo. Lo stesso renderà conto al "quartier generale luogo comune" e si coordinerà con le altre province.E cosi' via, coinvolgendo sempre piu' gente, nelle scuole, negli uffici. In rete un data base facilmente fruibile con tutti i documenti necessari alla nostra "propaganda" ....e poi servono filmati , la gente non legge ma guarda i filmati con voglia e curiosità'.....da soli e con la sola tastiera facciamo ancora troppo poco

Il consumatore ha il potere di controllare il mondo , in quanto tutto il mondo si basa su di esso per esistere.
Paxtibi
Inviato: 26/10/2006 12:10  Aggiornato: 26/10/2006 12:10
Sono certo di non sapere
Iscritto: 3/4/2005
Da: Atene
Inviati: 8134
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
noi siamo pochi , disorganizzati e senza fondi.Ma abbiamo un sogno e siamo determinati. In ogni provincia un capo settore che gestirà un sottogruppo.

Ho avuto un flash del Gruppo TNT...


goldstein
Inviato: 26/10/2006 12:31  Aggiornato: 26/10/2006 12:31
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann

francesco7
Inviato: 26/10/2006 13:14  Aggiornato: 26/10/2006 13:14
Mi sento vacillare
Iscritto: 25/5/2006
Da: Tarentum
Inviati: 886
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
<<Ai primi di novembre, i comandi supremi della US Air Force si riuniranno per creare un nuovo comando militare che ha di mira specificamente la militarizzazione di internet e delle comunicazioni, l’Air Force Cyberspace Command.
A presiedere questa nuova creatura sarà l’attuale direttrice dell’Air Force Cyberspace Task Force, l’organismo il nuovo comando: la dottoressa Lani Kass.
Strano personaggio; Lani Kass ha servito nell’armata israeliana col grado di maggiore dal 1979 al 1981, gli stessi anni in cui lo spionaggio militare di Israele metteva le mani sui segreti militari USA grazie al suo agente, ufficiale della Marina americana, Jonathan Pollard (oggi in galera).
Come un maggiore israeliano sia salito ai più alti gradi dell’aviazione americana è un altro caratteristico fenomeno>>. LINK

La mente non è un vaso da riempire ma un legno da far ardere perché s'infuochi il gusto della ricerca e l'amore della verità. (Plutarco)
Freeman
Inviato: 26/10/2006 16:48  Aggiornato: 26/10/2006 17:14
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 31/7/2006
Da: NiggahCity
Inviati: 2092
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
Gli accademici neocon:
"La Costituzione è un patto suicida"

O_o

Attacco orchestrato su tutti i fronti, insomma.
Adesso anche nelle università si comincia a mettere in dubbio la "intoccabilità" della Costituzione. Adios...
Da leggere:
link 1
link 2

"Non siamo noi a trovare la Verità. È la Verità a trovare noi. Dobbiamo solo prepararci. Si può invitare un ospite che non si conosce? No. Ma si può mettere la casa in ordine, così che, quando l'ospite arriva, si è pronti a riceverlo e a conoscerlo".
felice
Inviato: 26/10/2006 21:34  Aggiornato: 26/10/2006 21:34
Mi sento vacillare
Iscritto: 14/3/2006
Da: Parma
Inviati: 759
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Non dobbiamo agitarci. Noi abbiamo Il mago Telma Prodi con la maga di Casalecchio!!!
fe

Solo col governo di sinistra possono passare SORDIDE e SILENTI le riforme di destra. Il SOLE é storto! Sento di navigare su una nave tarmata. Le tarme sono tante che la nave sulla quale viaggio é destinata a risolversi consumata nel fuoco delle GUERRE.
S_Holmes
Inviato: 30/10/2006 11:38  Aggiornato: 30/10/2006 11:38
So tutto
Iscritto: 2/10/2006
Da:
Inviati: 5
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Ragazzi, scusatemi, vorrei un chiarimento. Ho letto attentamente i vostri post e devo dire che condivido gran parte delle vostre opinioni a riguardo.
C'e' pero' una cosa che non mi e' ancora chiara..perche' parlate di una guerra civile negli Usa?
Io francamente non ne vedo il motivo..e la guerra civile non e' altro che uno scontro fra 2 parti diverse interne a uno stesso paese..e quali sarebbero queste 2 parti che combatterebbero la guerra civile?

bigdaddy
Inviato: 30/10/2006 13:08  Aggiornato: 30/10/2006 13:08
Ho qualche dubbio
Iscritto: 12/1/2006
Da: roma
Inviati: 293
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
Io francamente non ne vedo il motivo..e la guerra civile non e' altro che uno scontro fra 2 parti diverse interne a uno stesso paese..e quali sarebbero queste 2 parti che combatterebbero la guerra civile?



Votarsi alla materia Frantuma le anime

Trovarsi nello spirito Unisce gli uomini

Vedere sé nell'altro Edifica mondi
_gaia_
Inviato: 30/10/2006 19:25  Aggiornato: 30/10/2006 19:25
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 23/2/2006
Da:
Inviati: 1460
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
A proposito di 11 settembre, sue conseguenze e retroscena, segnalo questo articolo davvero interessante di Blondet:

9/11: un Rockefeller sapeva tutto prima?

S_Holmes
Inviato: 30/10/2006 20:25  Aggiornato: 30/10/2006 20:25
So tutto
Iscritto: 2/10/2006
Da:
Inviati: 5
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Ho capito: manifestanti contro militari

sagada
Inviato: 31/10/2006 0:59  Aggiornato: 31/10/2006 0:59
Ho qualche dubbio
Iscritto: 26/8/2006
Da:
Inviati: 114
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Che sei uno schiavo Neo! Come tutti gli altri sei nato in catene, sei nato in una prigione che non ha sbarre, che non ha mura, che non ha odore, una prigione per la tua mente"

"Ti ho detto che posso solo indicarti la soglia, ma sei tu che devi attraversarla"

"Non cercare di piegare il cucchiaio. E' impossibile. Cerca invece di fare l'unica cosa saggia: giungere alla verità!"
-"Quale verità?"
-"Che il cucchiaio non esiste"

"So che mi state ascoltando, avverto la vostra presenza, so che avete paura di noi, paura di cambiare. Io non conosco il futuro, non sono venuto qui a dirvi come andrà a finire, sono venuto a dirvi come comincerà. Adesso appenderò il telefono e farò vedere a tutta questa gente quello che non volete che vedano. Mostrerò loto un mondo senza di voi. Un mondo senza regole e controlli, senza frontiere e confini, un mondo in cui tutto è possibile "

da matrix

-"Pillola azzurra: fine della storia, domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai; pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie e vedrai quant'è profonda la tana del bianconiglio" .
goldstein
Inviato: 31/10/2006 19:37  Aggiornato: 31/10/2006 19:37
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Tolti di mezzo i diritti: verso la legge marziale. Se qualcuno ha voglia di tradurlo a beneficio di chi non sa l'ing..

soulsaver
Inviato: 31/10/2006 20:23  Aggiornato: 31/10/2006 20:23
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
poveretti tutti noi, soprattutto perchè quello che accade a casa di Giorgdabbliù poi ricade inevitabilmente sul nostro groppone.
Come si dice a Roma: ce la stanno a imbastì per bene...

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
soulsaver
Inviato: 31/10/2006 20:42  Aggiornato: 31/10/2006 20:44
Mi sento vacillare
Iscritto: 2/11/2005
Da: Roma
Inviati: 613
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Citazione:
Ho capito: manifestanti contro militari+

No persone che esercitano il loro diritto di manifestare pacificamente (cosa tra l'altro sempre più difficile negli USA) fronteggiati da un'esercito(ma non si presuppone l'uso degli eserciti solo in guerra?)...

Free from the need to be free "Mommy what's a Funkadelic, George Clinton 1970"
goldstein
Inviato: 2/11/2006 15:44  Aggiornato: 2/11/2006 15:44
Dubito ormai di tutto
Iscritto: 4/11/2004
Da:
Inviati: 2827
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann


Poliziotti in tenuta antisommossa e con armi semiautomatiche hanno fatto un "esercitazione per la sicurezza" facendo un raid in una "junior high school", cioè una scuola media inferiore.
Sono entrati all'improvviso ed hanno trascinato via degli studenti a caso e perquisiti chiedendo loro "cosa avessero nelle tasche".

LeaderCD
Inviato: 2/11/2006 23:29  Aggiornato: 2/11/2006 23:29
So tutto
Iscritto: 2/11/2006
Da:
Inviati: 2
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
Su questo topic ho scritto qualcosa che potrebbe interessarvi:
http://luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=2647&forum=50

tommasso
Inviato: 9/11/2006 19:48  Aggiornato: 9/11/2006 19:48
Mi sento vacillare
Iscritto: 12/5/2006
Da: ZENA
Inviati: 722
 Re: L'inizio della fine dell'America - Olbermann
aggiunto il link al filmato nella voce "diritti umani" di wikipedia, dopo una settimana non l'hanno ancora cancellato, bene



http://it.wikipedia.org/wiki/Diritti_umani

salud!

"I nostri nemici sono creativi e pieni di risorse, e lo siamo anche noi. Loro non smettono mai di pensare a nuovi modi per danneggiare il nostro paese e la nostra gente, e nemmeno noi." 5 agosto 2004 G.W.Bush

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA